La notte dei #573Alberi di Milano: Festival anti-abbattimento

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

beppealberi.jpg

"Nei prossimi giorni a Milano proveranno ad abbattere centinaia di alberi di 70/80 e 90 anni. Questa sera alle 21 ti aspettiamo in viale Argonne, davanti alla Chiesa rossa, dove insieme ad esperti ed artisti festeggeremo i nostri amici alberi e spiegheremo le alternative tecniche possibili per ridurre il numero di abbattimenti.
Hanno già confermato la loro presenza:
1) Democomica - un cabaret libero
2) Giuseppe Boatti - Già docente di pianificazione urbanistica presso il Politecnico di Milano
3) Dario Fo (In collegamento video)
4) Beppe Grillo
5) Daniele Tognaccia - Dj Set
6) Arteikos, musica delle piante

VIDEO L'appello di Casaleggio: "Salviamo gli alberi di Milano!"

Dalla cancellazione del Bosco di Gioia con i suoi 200 alberi, alla più recente devastazione del Pratone ed alle sue aree pubbliche di svago; per giungere alla annunciata speculazione sul Bosco segreto della Bovisa.
Passando per i cementiferi progetti nel Parco agricolo sud ed il campo da golf che insieme ai parcheggi-EXPO’ per l’aereoporto di Linate stanno divorando il Parco Forlanini.
Senza dimenticare il recentissismo scempio degli abbattimenti di decine e decine di alberi in Piazzale Frattini e Corso Plebisciti.
Non c’è verde sufficiente in questa città, dove i ragazzi possano liberamente giocare e correre.
Non c’è ossigeno per i nostri polmoni, non c’è rispetto per la natura, per l’ambiente.
NON E’ MAI TROPPO TARDI
PER DIFENDERE ANCHE UN SOLO ALBERO
METRO 4 SÌ, TAGLIO INDISCRIMINATO NO!" Mattia Calise, portavoce M5S a Milano

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus