Vota per il #ProgrammaSalute del MoVimento 5 Stelle

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.



In fondo al post il dettaglio dei Risultati

di MoVimento 5 Stelle

Oggi, mercoledì 14 giugno, si vota su Rousseau per il Programma Salute del MoVimento 5 Stelle. Le votazioni saranno aperte dalle 10 alle 19. Grazie all’aiuto di esperti abbiamo approfondito, la settimana scorsa, i punti fondamentali su cui si baserà la nostra attività di governo.

Ora è il momento di decidere quali saranno le priorità di questo programma. Su Rousseau troverai 6 quesiti. Sei chiamato a decidere su:

Salute e ambiente. Dovrai scegliere come rendere coerenti le politiche di salute con tutte le politiche ambientali attraverso due proposte: condivisione dei dati tra le agenzie e un percorso di integrazione tra Ministero della Salute e dell’Ambiente.

Attività libero professionale. È indispensabile rendere più efficienti le liste di attesa e riordinare l’attività libero professionale dei medici all’interno del Servizio Sanitario Nazionale. Per questo dovrai scegliere tra le due priorità proposte.

Politiche del farmaco. Dovrai decidere come ridurre il costo dei farmaci e come assicurare l’accesso ai farmaci necessari alle cure. Per questo dovrai scegliere tra le sei priorità proposte.

Formazione lavoro medici specialisti. Dovrai scegliere la priorità tra le tre misure proposte con l’obiettivo di contenere il problema della carenza dei medici, evitando così il rischio di restare privi dell’assistenza di base e specialistica.

Azzardo. Dovrai scegliere, tra le diverse priorità proposte, quale strategia intraprendere per incidere sulla domanda e sull’offerta di azzardo.

Alimentazione. È necessario intervenire con politiche per favorire il consumo e la produzione di cibi salutari. A tal fine sei chiamato a scegliere le priorità da adottare tra le sei proposte previste.

Accedi a Rousseau e vota subito!


RISULTATI
Hanno partecipato alla votazione 19.559 iscritti certificati che hanno espresso 183856 preferenze. Di seguito il dettaglio dei singoli quesiti.

Salute e ambiente - Votanti 19559
SI 19055
NO 504

Attività libero professionale - Votanti 18011
Consentire l'esercizio dell'attività libero professionale intramoenia solo per quelle aziende che abbiano adottato un sistema di gestione informatizzata dell'ALPI, dalla prenotazione alla fatturazione, e che rispettino una corretta informazione al paziente delle modalità e dei tempi di accesso alle prestazioni in regime assistenziale, non violino le modalità, le condizioni e il limite dei volumi di attività previsti nell'autorizzazione e che in ogni caso garantiscano che la prestazione sanitaria non sia più favorevole per i pazienti trattati, anche in termini di tempi di attesa, in regime di intramoenia, rispetto a quelli in regime ordinario. 12377
Mettere un limite agli introiti della ALPI, così che i compensi aggiuntivi derivanti da tale attività non superino il 150% dello stipendio del singolo professionista che l'esercita. 5634

Politiche del farmaco - Votanti 18743 - Preferenze 37161
Eliminare i ticket sui farmaci senza che ciò pesi sulle tasche dei cittadini italiani ma attuando delle semplici correzioni (indicate in premessa) sull'attuale politica dell'Agenzia Italiana del Farmaco. 8227
Introdurre l'obbligo di trasparenza e pubblicità nella contrattazione del prezzo dei farmaci fra l'agenzia italiana del farmaco e le case farmaceutiche. 6252
Rendere pubbliche, fruibili e quindi trasparenti le transazioni finanziarie, in denaro o in natura, e le relazioni d'interesse tra tutti gli attori della sanità e i produttori di farmaci o altri prodotti sanitari. 5873
Prevedere che le case farmaceutiche forniscano tutta la documentazione disponibile relativa alle fasi di ricerca e sviluppo di un medicinale, comprese l'analisi dettagliata dei costi sostenuti per lo sviluppo del brevetto e la completezza dei dati sui trials clinici, cosi da consentire un equilibrio tra il margine per la casa farmaceutica e l'esigenza di tutela della salute dei cittadini. 5763
Introdurre con legge ordinaria la licenza obbligatoria quando per problemi di sanità pubblica, la tutela della salute dei cittadini deve prevalere sulla tutela della proprietà intellettuale. 5580
Ridurre la durata di protezione della proprietà intellettuale dei farmaci per stimolare la ricerca e l'innovazione e nonchè favorire la libera concorrenza. 5466

Formazione lavoro medici specialisti - Votanti 17904
Consentire che il medico neolaureato abbia accesso nella struttura sanitaria per conseguire le abilità teoriche e tecnico-pratiche necessarie allo svolgimento della specializzazione medica prescelta, con la possibilità di continuare a svolgere la sua attività di medico specialista anche nella medesima struttura in cui si è formato. 7721
Realizzare il cosiddetto "Ospedale d'insegnamento" integrato da un punto di vista didattico-formativo da parte degli Atenei, invertendo il paradigma della formazione dei medici attualmente governata dalle Università e affidando la formazione specialistica del medico alle strutture sanitarie. 6573
Modificare il sistema di definizione del fabbisogno formativo prevedendo l'istituzione di un organismo indipendente che definisca il fabbisogno formativo del servizio sanitario nazionale sulla base di rilevazioni e metodologie certificate, pubbliche e trasparenti. 3610

Azzardo - Votanti 18481 - Preferenze 54988
Divieto assoluto di pubblicità e sponsorizzazioni: così si frena l'azzardo on line, si libera la stampa e si smette di allettare nuove vittime. 12351
Trasparenza finanziaria per le società dell'azzardo; contrasto all'infiltrazione malavitosa e al conflitto di interessi; divieto di finanziamento alla politica. 9695
Abolizione dei concessionari, che incassano centinaia di milioni l'anno senza garantire la legalità e sono in conflitto con le finalità dello stato. 8568
Eliminazione del machines gambling (Slot machines, videolottery) e forti limitazioni alle forme di azzardo con puntate ripetute 7325
Obbligare all'utilizzo di una tessera personale per prevenire l'azzardo minorile, impostare limite di spesa, tracciare flussi di denaro sospetti. 5452
Campagne informative nelle scuole e sui media; avvertenze (come per le sigarette) su tagliandi, schedine, schermi dei dispositivi elettronici 4625
Più risorse a Forze dell'Ordine e Magistratura e istituzione di nuclei specializzati per il contrasto dell'illegalità nell'azzardo 3818
Fissare un tetto massimo all'azzardo; maggior potere a Regioni e Comuni di ulteriori azioni a tutela dei cittadini. 1710
Registrazione delle somme giocate, per ogni comune e forma di azzardo; massima pubblicità e consultabilità dei dati per i cittadini. 1444

Politiche di promozione della salute in tema di alimentazione - Votanti 18208 - Preferenze 36233

Sviluppare programmi di educazione alimentare che favoriscano una vera alimentazione mediterranea, aumentando il consumo di cereali non raffinati, legumi e un'ampia varietà di verdure e frutta 9086
Introdurre politiche di incentivo per le aziende per favorire la produzione locale, non intensiva, più attenta alla tutela degli animali e dell'ambiente 8732
Incentivare una etichettatura trasparente dei prodotti alimentari che riporti la provenienza degli ingredienti e il metodo di produzione 8020
Introdurre politiche di disincentivo per le aziende per limitare, nei loro prodotti, gli eccessi di zuccheri, grassi saturi e idrogenati 5938
Inserire una maggiore regolamentazione della pubblicità degli alimenti a favore di quelli sani, soprattutto nelle fasce di ascolto e durante i programmi destinati ai minori 2790
Introdurre politiche per disincentivare il consumo delle bevande zuccherate 1667

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Andrea Ciolli Utente certificato 7 mesi fa mostra
    RENZì STUPRA I NOSTRI PORTAVOCE Mancano 93 giorni alla Pensione Privilegiata dei Parlamentari e Renzì con il suo ennesimo voltafaccia costringerà i nostri Portavoce a prenderla. I nostri Ragazzi si sono battuti come leoni per impedirlo ma è stato inutile. Per un Parlamentare del M5S questa imposizione equivale a uno strupro .E’ come se Renzì li stesse violentando uno a uno. Lui lo sa e gongola. Tutto ciò è inaccettabile. Propongo che il M5S apra una classaction contro il PD per chiedere il risarcimento del danno morale ed esistenziale che subiranno i nostri Parlamentari, quando malgrado l'eroica resistenza, faranno parte anche loro della Casta dei Privilegiati
    • Andrea Ciolli Utente certificato 7 mesi fa mostra
      Non credi?
    • Andrea Ciolli Utente certificato 7 mesi fa mostra
      Se si poteva fare, sono sicuro che i nostri Ragazzi l'avrebbero già fatto da un pezzo
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 7 mesi fa mostra
      Ciolli di nuovo in pedana? Carissimo troll... basterebbe che il Movimento5s....dichiarasse ufficialmente alla presidenza(camera e Senato) di rinunciare alla pensione.... e son sicuro che i tempi son maturi per farlo! Tutto alla faccia dei professionisti della politica! Ciao bello,bel ritorno...come al solito!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus