L'Argentina è vicina!

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

argentina_vicina.jpg

"Il default dell’Argentina del 2001, costato quasi cento miliardi di dollari, continua a terrorizzare: il Paese sudamericano è stato recentemente condannato dalla Corte Suprema degli Stati Uniti d'America a pagare 1,3 miliardi di dollari agli Hedge Funds per i famosi Tango bond.
La condanna emessa dalla Corte statunitense (quindi da un organo giurisdizionale di uno Stato sovrano nei confronti di un altro Stato sovrano) ha costretto il Presidente argentino, Cristina Kirchner, a rassicurare la comunità internazionale che non sussiste il rischio di un nuovo crack. In realtà il Paese sudamericano rischia un default tecnico dal quale discenderebbe l’impossibilità di reperire fondi nei mercati internazionali con gravissime ripercussioni per la popolazione argentina.
La vicenda è nota. In Italia specialmente a quei piccoli risparmiatori (450mila) che a causa dei bond argentini hanno perso gran parte del loro patrimonio: in molti (il 90%) hanno aderito alle Offerte pubbliche di scambio volontarie del 2005 e del 2010, con le quali l’Argentina ha sostituito le vecchie obbligazioni con nuovi titoli svalutati del 70%. Il crack argentino rischia di ripetersi nonostante la ristrutturazione del debito: il danno per il Paese sudamericano sarebbe incalcolabile. A loro volta, i risparmiatori italiani rischiano di perdere tutto.
Affinché la storia insegni, giova operare una breve sintesi generale della vicenda, tratta da fonti qualificate, come la Relazione della Consob alla Commissione Finanze della Camera dei Deputati del 27 Aprile 2004, specialmente per comprendere appieno il ruolo di certe banche italiane.
La stampa specializzata, già dal Maggio del 2000, definiva a rischio la situazione di Buenos Aires, tanto che gli esperti sconsigliavano l’acquisto dei bond argentini: gli intermediari professionali e in primo luogo gli istituti bancari avrebbero, sin da quella data, potuto e dovuto allertare i propri clienti sui rischi connessi con l’acquisto di tali obbligazioni, così come la normativa imponeva di fare. Essi, quindi, avrebbero dovuto informare i clienti che si trattava di prodotti ad alto rischio, adatti unicamente per investitori speculativi ed in condizioni di valutare e di sostenere rischi speciali.
Invece, le obbligazioni argentine sono state vendute in Italia da alcune banche quando ormai era noto alle stesse il default argentino o la sua imminenza. Peraltro, certi istituti di credito hanno venduto i titoli argentini ai comuni risparmiatori, c.d. clienti “retail”, cioè proprio a quei clienti meno informati sull’andamento dei mercati e che normalmente richiedono investimenti sicuri. Ed è proprio l’esigenza di sicurezza - spiega la Consob – che ha determinato l’ampia diffusione dei titoli argentini presso la clientela retail, in quanto rassicurata dal fatto che i titoli erano emessi da uno Stato sovrano, il che ha ingenerato un particolare affidamento in capo al risparmiatore disinformato. Nella sua Relazione alla Commissione Finanza della Camera dei Deputati, la Consob ha posto chiaramente in evidenza che agli intermediari finanziari era perfettamente nota la rischiosità dell’investimento in relazione al basso merito di credito attribuito dalle agenzie di rating alla Repubblica argentina.
Infatti - continua la Consob - sin dal 1999, le principali agenzie di rating, quali Moody’s, Standard & Poor’s e Fitch, assegnavano alle obbligazioni argentine un rating “BB”, considerato ad alto rischio. Ciò posto, già dal 1999 il rating “BB” assegnato ai bond argentini dimostrava che si era al di fuori della “categoria investimento” e già nell’ambito della “categoria speculativa”, la quale è caratterizzata da grandi incertezze ed esposizione ad avverse condizioni economiche, finanziarie e settoriali. Inoltre, dal 1999 in poi, la situazione è ovviamente andata sempre peggiorando fino a giungere alla categoria default.
Anche il Ministro dell’Economia dell’Argentina dell’epoca, Roberto Lavagna, ha avuto modo di affermare tali circostanze, chiarendo il contegno tenuto da talune banche italiane sul punto: “molti bond argentini sono stati venduti dalle istituzioni finanziarie quando la crisi era già evidente e le istituzioni erano già ben informate. Qualcuno ha quindi tratto vantaggio dalle asimmetrie informative. Le banche sapevano benissimo come andavano le cose a Buenos Aires, ma non i risparmiatori, ai quali le banche hanno offerto fino all’ultimo la sottoscrizione di obbligazioni, quando già ben si conosceva il rischio paese ed il dissesto imminente” (Intervento del Ministro Lavagna presso la Banca Interamericana di Sviluppo in Milano, il 25 marzo 2003).
Addirittura certi istituti bancari avevano già bond argentini nel loro portafoglio e, benché conoscessero la situazione e l’imminenza del default e, quindi, l’altissimo rischio dell’investimento, li hanno del tutto inopinatamente consigliati ai clienti, nel tentativo di liberarsene.
Tornando all’attualità e all’insegnamento che dobbiamo trarre dalla storia, la Presidentessa argentina ha ricostruito – a reti unificate – i fatti, in primo luogo, per rassicurare i risparmiatori che l’Argentina continuerà a rimborsare coloro che hanno aderito al concambio, ma soprattutto per significare all’intero Pianeta che la condanna della Corte suprema americana va oltre il caso di specie giacché rafforza un modello economico su scala globale che non esita ad impoverire i Popoli.
La vicenda argentina dovrebbe far riflettere l’Eurozona, specialmente dopo i “consigli” che il Fondo monetario internazionale (FMI) ha dato alla Banca centrale europea (BCE) sugli acquisti di debito pubblico dei Paesi dell’Unione.
La sentenza della Corte statunitense dimostra ancora una volta (qualora ce ne fosse bisogno) che a livello globale le decisioni dei governi sono pesantemente condizionate dall’attuale modello finanziario. In Italia lo stiamo provando sulla nostra pelle, la politica economica è infatti fortemente condizionata dai vincoli derivanti dall’ordinamento comunitario e dagli obblighi internazionali. L’attività della Parlamento italiano, del Governo e della Magistratura sono sottoposte non solo al vaglio della Corte Costituzionale, ma anche a quello della Corte di giustizia dell’Unione europea e della Corte europea dei diritti dell’uomo. Il Legislatore italiano è costantemente chiamato a confrontarsi con l’ordinamento dell’Unione europea e con i trattati internazionali: i vincoli che ne derivano sono talmente rilevanti che i collegamenti dell’azione giurisdizionale della Corte costituzionale, della Corte di Strasburgo e della Corte di Lussemburgo, possono sempre porre nel nulla il provvedimento legislativo nazionale in contrasto con l’ordinamento comunitario e/o con i trattati stessi.
Alla luce dei condizionamenti derivanti dagli obblighi internazionali e dall’attuale modello economico globale, la vicenda argentina rappresenta un monito inquietante per un Paese fortemente indebitato come il nostro; debito nelle mani di un sistema bancario che, almeno in alcuni casi, ha dimostrato come agisce in caso di bisogno." Avv. Cristian Brutti

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • aaldo a. Utente certificato 3 anni fa mostra
    O.T. per Debora Billi: TACI, DEFICIENTE. http://www.lastampa.it/2014/07/05/italia/politica/ms-tweet-choc-contro-napolitano-morto-giorgio-quello-sbagliato-Cmg43HcmHnywUqmsovhPYJ/pagina.html
    • Francesco Folchi Utente certificato 3 anni fa mostra
      Poi è lei la maleducata vero? vavattenn'
    • aaldo a. Utente certificato 3 anni fa mostra
      aggiungo: avete voglia di tenervela ancora come: -responsabile web del Movimento 5 Stelle alla Camera dei deputati ??
  • Roby 3 anni fa mostra
    Il M5S si sta battendo in parlamento per l'approvazione della legge sull'omicidio stradale? Se no, sarebbe cosa buona iniziarlo a fare, chi ammazza, per stupidità e divertimento alla guida di un'auto deve andare in carcere soprattutto se lo fa sotto effetto di alcool e droghe. Omicidio stradale subito! La strage di bambini e non solo sulle strisce pedonali di questi ultimi giorni deve portare alla ribalta questo provvedimento, sfidate Renzi anche su queste cose oltre alla Legge elettorale. Grazie
  • Albino Casati Utente certificato 3 anni fa mostra
    napoli : 2000 anni di storia buttati nel cesso per diventare in questi ultimi anni una succursale dell'africa http://www.ilmattino.it/NAPOLI/CRONACA/mare-monstrum-campania-scatti/notizie/780727.shtml#fg-slider1
  • Albino Casati Utente certificato 3 anni fa mostra
    Orario anticipato perché gli operai a digiuno nel pomeriggio crollano «Il capocantiere ha spiegato che questo ritmo continuerà fino a che non terminerà il ramadan, perché gli operai altrimenti non stanno in piedi». I lavoratori musulmani devono rispettare il mese del digiuno, non possono consumare cibo dall'alba al tramonto. E col caldo già al pomeriggio, perdono le forze. Devono essere parecchi, se si arriva ad anticipare e fermare i lavori secondo le loro esigenze. «Viva l'integrazione - tuona il leghista . Ma gli operai che seguono il ramadan contano più dei lavoratori milanesi? Arridatece i bergamaschi. Puntuali, di sana e robusta costituzione e con una fama da carpentieri e operai instancabili.
  • Albino Casati Utente certificato 3 anni fa mostra
    cultura e ricchezza secondo sinistri e grillaroli il deputato Pd Khalid Chaouki tra i protagonisti del video musicale "Ius music", in cui gli italiani vengono definiti «ignoranti» e «gente stupida rimasta nel Medioevo». Chaouki nel video visibile su You Tube veste i panni di un preside che si mostra particolarmente indulgente verso un giovane sorpreso a scrivere "Ius music" nei bagni di una scuola. Ma nel mirino finisce soprattutto il testo della canzone : «Siamo nella stessa merda», «il futuro è il nostro, lo vogliamo in esclusiva», «da Palermo a Torino scoppierà un casino» e poi, naturalmente, «non ti salverai Padania». «Ecco i profeti dello ius soli come trattano il paese che li ospita e che, magari, gli ha regalato uno scranno in parlamento», dicono i parlamentari leghisti Massimiliano Fedriga, Paolo Grimoldi ed Emanuele Prataviera. «Le affermazioni del filmato del Chaouki-attore sono gravissime e allarmanti - contestano i deputati del Carroccio. Simili parole sono lesive dell'immagine del Paese, inneggiano all'odio, inviano messaggi inaccettabili, che macchiano quelle istituzioni di cui Chaouki è rappresentante». I parlamentari leghisti chiedono quindi a Renzi di «dissociarsi» «esprimendo una precisa condanna in merito». «È una vergogna, è pericoloso integralismo. C'è di che preoccuparsi, questi sono gli effetti del buonismo talebano del Pd».
  • Albino Casati Utente certificato 3 anni fa mostra
    a Castelfranco Emilia stanno giocando i Mondiali di Calcio Antirazzisti. Bene, a fine partita che ognuno si porti un CLANDESTINO A CASA SUA!
  • Albino Casati Utente certificato 3 anni fa mostra
    “Conquisteremo Roma e il mondo intero”: è questo il messaggio di Abu Bakr al Baghdadi, il califfo dello Stato Islamico (Isil) ECCO PERCHE’ NON RIUSCIRANNO A CONQUISTARCI Alcuni documenti del SISDE rivelati recentemente affermano che Abu Bacr ha dato ordine di organizzare un attentato aereo in Italia. 2 terroristi, provenienti da un paese del Medio Oriente, arrivano a Napoli con la ferma determinazione di eseguire “ il castigo di Allah per gli infedeli italiani. Ecco la storia e l’itinerario dei due terroristi una volta giunti nel nostro Paese: Domenica ore 23:47 Arrivano all’aeroporto di Napoli, via aerea dalla Turchia; escono dall’aeroporto dopo 8 ore perché gli hanno perso le valigie. La società di gestione dell’aeroporto non si assume la responsabilità della perdita ed un impiegato consiglia ai terroristi di provare a ripassare il giorno dopo: chissà, con un po’ di fortuna!… Prendono un taxi. Il taxista (abusivo) li guarda dallo specchietto retrovisore; e vedono che sono stranieri, li passeggia per tutta la città durante un’ ora e mezza. Dal momento che non proferiscono lamentela, neanche dopo che il tassametro raggiunge i 15000 euro, decide di fare il colpo gobbo: arrivato alla rotonda di Villaricca, si ferma e fa salire un complice. Dopo averli derubati dei soldi e coperti di mazzate, li abbandonano nel Rione Sanita' 167. Lunedì ore 04:30 Al risveglio, dopo la mazziata, ambedue i terroristi riescono a raggiungare un albergo sito in zona piazza Borsa. Decidono di affittare un auto presso la Hertz di piazza Municipio. Quindi si avviano con direzione aeroporto, ma giusto prima di arrivare a piazza Mazzini, rimangono bloccati da una manifestazione di studenti, uniti alle tute bianche anti-global ed ai disoccupati napoletani, che non li fanno passare. segue
    • Albino Casati Utente certificato 3 anni fa mostra
      Una banda di ultrà della “ MASSERIA CARDONE “, vedendo i due arabi scuri di carnagione, li scambia per tifosi del Palermo e gli rifila un’altra caterva di legnate. Capo degli ultrà è un tale “ PEPPE ‘O ********* “ che abusa sessualmente di loro. Domenica ore 19:45 Finalmente, gli ultrà se ne vanno. I due terroristi decidono di ubriacarsi (una volta nella vita, anche se è peccato!). In una bettola della zona portuale gli rifilano del vino adulterato con metanolo e i due rientrano al San Gennaro per l’intossicazione. Gli viene anche riscontrata la sieropositività all’HIV ( PEPPE non perdona!!!! ). Martedì ore 23:42 I due terroristi fuggono dall’Italia in zattera con direzione Libia, cagando fuoco per tutto il percorso, semiorbi per il metanolo ingerito e con una dozzina di infezioni a causa del virus HIV. Giurano per Allah che non tenteranno mai più nulla contro il nostro amato paese; gli attentati preferiscono farli negli Stati Uniti.
    • Albino Casati Utente certificato 3 anni fa mostra
      Lunedì ore 04:30 Al risveglio, dopo la mazziata, ambedue i terroristi riescono a raggiungare un albergo sito in zona piazza Borsa. Decidono di affittare un auto presso la Hertz di piazza Municipio. Quindi si avviano con direzione aeroporto, ma giusto prima di arrivare a piazza Mazzini, rimangono bloccati da una manifestazione di studenti, uniti alle tute bianche anti-global ed ai disoccupati napoletani, che non li fanno passare. Lunedì ore 12:30 Arrivano all’aeroporto di Capodichino con la ferma intenzione di dirottare un aereo per farlo cadere sulle torri dell’Enel del centro direzionale. I piloti ALITALIA sono in sciopero perché chiedono la quadruplicazione del salario e vogliono lavorare meno ore. Stessa cosa per i controllori di volo, che pretendono anche la pinza oblitteratrice per tutti (altrimenti “ che controllori saremmo “, hanno dichiarato!). L’unico aereo che c’è in pista è uno della MARADONA AIR con destinazione Sassari ed ha 18 ore di ritardo…gli impiegati ed i passeggeri sono accampati nelle sale d’attesa…intonano canti popolari…gridano slogan contro il governo ed i piloti! Arrivano i celerini…cominciano a dare manganellate a destra e a manca, contro tutti…si accaniscono in particolar modo sui due arabi. Lunedì ore 20:00 Morti di fame, decidono di mangiare qualcosa al ristorante dell’aeroporto…ordinano un panino con la frittata ed impepata di cozze. Martedì ore 01:35 In preda ad una Salmonellosi fulminante causata dalla frittata, finiscono all’ospedale San Gennaro, dopo aver aspettato tutta la notte nel corridoio del pronto soccorso. La cosa non sarebbe durata più di un paio di giorni, se non fosse subentrato un sospetto di colera dovuto alle cozze. Domenica ore 17:20 Dopo dieci giorni escono dall’ospedale e si trovano nelle vicinanze dello stadio San Paolo. Il Napoli ha perso in casa con il neopromosso Palermo, per 3-0 con due rigori assegnati alla squadra siciliana dall’arbitro Concettino Riina da Corleone.
  • Albino Casati Utente certificato 3 anni fa mostra
    Milano : Dodici ragazzi dominicani e un uruguayano sono finiti in manette con l'accusa di associazione a delinquere, tentato omicidio, rapina aggravata, lesioni personali, spaccio di sostanze stupefacenti e porto abusivo di armi. Il 13 febbraio scorso, alla fermata De Angeli, due esponenti della gang rivale dei Latin Kings erano stati accoltellati per vendicare l’omicidio di Luis Alberto Bautista, un Trinitario ucciso nel febbraio del 2011 a Cinisello Balsamo. Il video che vi presentiamo risale, invece, allo scorso 7 gennaio. Alla fermata di Sesto Rondò, mentre un ragazzo riesce a scappare gettandosi sui binari, due peruviani vicini alla gang dei Commando vengono pestati. Uno viene scaraventato giù, l'altro accoltellato all'addome. La gang si muoveva anche per rivendicare il controllo delle piccole piazze di spaccio e si proiettava anche fuori Milano Rissetta da quattro soldi. Facciamone entrare di più e lo spettacolo sarà sicuramente più entusiasmante. Fa coppia con la notizia di Luxuria: sì alle droghe, liberalizziamole, purché lo spaccio avvenga lontano dalle abitazioni dei nostri progressisti radical-chic. Ma come siamo fortunati noi. Ci e' arrivata addosso anche tutta la crema dell'America Latina. Non bastava quella dell'africa, dell'Asia e dell'Est Europa. Noi esportiamo capitale umano e importiamo gli scarti del resto del mondo. Un affare d'oro. E pensare che c'e' chi e' contento di tutto questo. Che bella la Milano multietnica ..... e che deficienti che sono quelli che la appoggiano!!!
  • Albino Casati Utente certificato 3 anni fa mostra
    Sbarchi, giunti a Reggio Calabria gli 834 migranti soccorsi nel maltese proprio li andiamo a raccattare da per tutto pur di prenderceli in carico!!! questa storia non convince piu : per 4 migranti morti , in tempo da record abbiamo messo su mare nostrum sicuramente obbligati dall'europa per una manciata di soldi togliendosi cosi fuori dal problema immigrazione. solo i fessi, beoti, sinistri, grulli, quelli di sel , francesco, boldrini , kyenge... pensano che sta gente vuole andare in giro per l'europa!! in neanche una settimana sono arrivati oltre 5000 vostri fratelli poverelli in cerca di mantenimento gratis L'Italia sarà tra una trentina d'anni per metà nordafricana e mangeremo tutti allegramente kebab sotto l'ombra di uno dei tanti minareti che in virtù dei diritti che acquisiranno avremo costruito. E' giusto cosi: questo succede a chi non si oppone e si fa fregare la terra sotto i piedi. La terra è di chi se ne appropria, la storia insegna. Di italiano rimarrà solo la pasta (forse), visto che moltissime pizzerie sono già "arabe". La nostra nazione sta in realtà definendo il suo futuro molto più di quanto non facciano questi clandestini. Non passa giorno che non si senta parlare di questa fiumana di cercatori di welfare fratis alla continua ricerca di fortuna in terra d'Europa. Sta diventando una vera e propria invasione senza fine, dai costi economici inaccettabili, specie per un paese ipocrita come il nostro, che preferisce tagliare perfino sulla carta igienica nelle scuole primarie, ma che per fornire un servizio taxi da 300 mila euro al giorno dalla Libia all'Italia, con l'operazione Mare Nostrum, non batte ciglio.
  • Albino Casati Utente certificato 3 anni fa mostra
    Virus Ebola: “Epidemia senza precedenti”. Ma l’Europa non rischia detto da Dipartimento malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità Ebola "l'Europa non rischia" le ultime parole famose ...ahahahahahah 5 marinai italiani con la TBC e altrettanti 3 casi nel vicentino, che sarà mai ? ci hanno accusato di pratiche nazziste per il " lavaggio con getto d'acqua " in emergenza dei clandestini qualche mese fa. Figuratevi se mettessimo in quarantena i nuovi arrivi dalle aree piu' a rischio...ci sarebbe la " rivolta culturale" dei soliti radical chic snobbosi, sinistri, grulli , sbandieratori della pacee, con denunzia alla corte europea dei diritti umani ...
  • Enzo Carraro ( il rosso mandrino) 3 anni fa mostra
    https://www.youtube.com/watch?v=uahU5m6Hvj4 La logica del Leader Max rispetto ai suoi lacché! Chi è il Marchese? A chi è rivolto la frase del Marchese? PS A quelli che risponderanno correttamente sarà offerto a mie spese un viaggio premio di tre giorni a Farnborough, patria di Nigel Paul Farage.
  • teresaka kichiemon 3 anni fa mostra
    Qualche anno fa questo blog ospitava un post che diceva " Viva l'Argentina, allora. Oggi in Argentina si vota, c'è un'euforia pazzesca. Stanno riemergendo da una crisi senza fondo, perché hanno messo in campo le loro energie. Si son rimboccati le maniche. Facciamo come l'argentina!!" Ah, quando il Beppe voleva fare come l'argentina..
    • teresaka kichiemon 3 anni fa mostra
      Ahahah, e quali sarebbero stati i fantastici consigli di grillo per salvare i soldi? usufruire dei condoni come ha fatto lui? porello, te si che sai tutto. #tuttiacasa, i servi di grillo per primi.
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa mostra
      ah le stupidate che dici..infatti grazie a beppe e a chi si è interessato chi ha voluto ha avuto gli strumenti per salvare i soldi.poi se tu nn capisci che di nuovo l'argentina è sotto attacco,che dobbiamo farci,.sei ignorante.pazienza.ignora.
    • teresaka kichiemon 3 anni fa mostra
      Certo, certo. E pure la marmotta che confeziona la cioccolata è dalla loro parte.. che schifo! ATTENTO, UNA SCIA KIMIKA!!!
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa mostra
      Quando quei quattro figli di di troia che governano le sorti del Mondo, si mettono d'impegno e trovano delle Nazioni vigliacche disposte a reggere il loro gioco, c'è poco da fare.
  • Enzo Carraro ( il rosso mandrino ) 3 anni fa mostra
    " per me puoi andare a cagare...anche se è fuori dal contesto...l'importante che tu la faccia dentro ,ma fuori di qui! " E' arrivato il talebano di gruppo, guardone degli atti onanisti. E sicuramente il suo commento sguiato(come al solito) resterà sul sito, mentre il mio sarà cancellato! Onanisti virtuali e ... nulla più. Non illudetevi!
  • Enzo Carraro ( il rosso mandrino ) 3 anni fa mostra
    Noto che i commenti ai Post sono raramente coerenti al tema trattato. Penso che ciò sia attribuibile al desiderio di ciascuno di emergere dalla massa dei frequentatori del sito; la vanità, non sempre accoppiata ad intelligenza delle cose trattate, provoca un fenomeno simile ai Blog i via di estinzione, tipo quello dell'On. Antonio Di Pietro. Il quale alla fine si è visto costretto ad annullare tutti i commenti ed a parlare ... da solo. Questa è la fine dei rivoluzionari ... della tastiera!
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa mostra
      Herri',Carraro nun l'abbrevia'...Raffa è ancora in vita...chiamelo cor nome suo,Enzo...
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa mostra
      'A Carrà.... http://www.youtube.com/watch?v=LiN6w7eAz40
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa mostra
      Frù, ce dovemo rassegnà: nun semo fatti pè seguì 'e direttive......
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa mostra
      'Azz,aspettavo 'n minuto e facevo a tabbellina der sette...
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ho sempre pensato che nun s'o meritamo 'sto blogghe... http://youtu.be/XWhInhE6emE
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa mostra
      A storia der muscolo rosso riscontra e prime imitazzioni...
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa mostra
      " MOZIONE D'ORDINE, MOZIONE D'ORDINEEEEEEEEEEEE!!!!" (il mio compagno di classe iscritto alla FGCI durante le assemblee degli Studenti)......
    • oreste m****** Utente certificato 3 anni fa mostra
      per me puoi andare a cagare...anche se è fuori dal contesto...l'importante che tu la faccia dentro ,ma fuori di qui!
    • Enzo Carraro ( il rosso mandrino) 3 anni fa mostra
      In verità non interessa quasi niente; solo l'ambizione smodata di apparire sul sito e compiacersi delle espressioni usate con gli amici ( o da solo, molte volte ). Insomma onanismo virtuale ( e poco intellettuale ) di gruppo o appartato.
    • graziano . Utente certificato 3 anni fa mostra
      nessuno ti impedisce di far sfoggio della tua presunta ( sig ) inteligenza,
    • cicurino p. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Nessuna voglia di emergere. la verita molto più semplice è che dell'Argentina non frega un cazz a nessuno!
  • cicurino p. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Beppe Grillo? Una persona onesta e un grande comunicatore. Purtroppo è un Politico piccolo piccolo,troppo piccolo. Ha rovinato il suo e il nostro sogno. Peccato!
  • Basso Q.I. 3 anni fa mostra
    Renzi farà rinascere l'Italia. Se avro' un figlio lo chiamerò come lui, Matteo Renzi.
    • Basso Q.I. 3 anni fa mostra
      Signor o signora esta secondo lei una persona con un alto cuoziente intellettuale avrebbe tanta stima del sig. Matteo. Ora devo andare perché ho visto degli uomini vestiti d'arancione con un camion che mi stanno rubando l'immondizia.
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa mostra
      Anche io, (se avrò un cammello).
    • Temp Esta Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ma QI sta per quoziente di intelligenza?
  • Kepall Duball 3 anni fa mostra
    BEEEEEEEEH BEEEEH... ...BEEEH... BEEEEEHBEEEEH... BEEEEEH BEEEEH... INSOMMA NIENTE DI NUOVO. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAH
  • Valerio G. 3 anni fa mostra
    Allora la fine del mondo è rimandata a questo autunno? Eh? Stavolta ci azzeccate, cari menagrami? Sennò no problem, si ripropone per la prossima primavera. Ahahahahahahahah, ma non avete un pizzichino di dignità da difendere, grulloti creduloni? Siete stantii, anni e anni qui aspettando qualche tragedia per poter dire "ECCOOO, LO AVEVA DETTO BEPPE!!" AHAHAHAHAH AH AH AH AH AH AH AH AH ma si può essere più beceri..??
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa mostra
      Si nun c'hai 'n cazzo,come me,nun te devi preoccupa'.Anzi...so' anni che faccio er gaucio... http://youtu.be/jfjylgjFSRY
  • Lucoreste Grazianpippa 3 anni fa mostra
    Dai amici, dimostriamoci molto preoccupati per questo ennesimo post infausto, Beppe li fà per leggere il terrore nei nostri piccoli occhi, così ha la conferma quotidiana che ci tiene in pugno. Accontentiamo il nostro amato leader, che se lui è felice lo siamo anche noi. Su dai, tutti in coro: AITUOOOO BEPPE SALVACI TU, NON LASCIARE CHE DIVENTIAMO COME L'ARGENTINA, BEPPEEEEE TI AMIAMO, SALVACI, DICCI COSA DOBBIAMO FARE, DOVE POSSIAMO ORDINARE I TUOI OCCHIALETTI? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
  • Movimento5taralliMN 3 anni fa mostra
    https://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/hphotos-ak-xap1/t1.0-9/q71/s720x720/10399981_805458112806107_8709463995663202362_n.jpg
  • Movimento5taralliMN 3 anni fa mostra
    LE SQUOLE DI POLLITICA 5 TARALLI “(le scuole) non sono riconosciute dal’M5S e non hanno alcuna funzionalità organizzativa. I consiglieri regionali e comunali sono stati eletti per svolgere il loro mandato e realizzare il programma del M5S nel territorio, non per tenere corsi auto definiti e non concordati con la base degli iscritti. Il M5S non è un partito e non ha bisogno di imitazioni di scuole politiche di indottrinamento come quella delle Frattocchie del PCI.” +++++ GUARDATE CHE HO GIA' POSTATO ALCUNI GIORNI FA IL RESOCONTO DI UN INCONTRO A MANTOVA DI ZOLEZZI, GAETTI E FIASCONARO CON I CITTADINI. ZOLEZZI HA GIA' PARLATO DI RADICARE SUL TERRITORIO DELLE SEZIONI DEL MOVIMENTO 5 STELLE. IN UN MODO O NELL'ALTRO UN PARTITO LO DIVENTERETE, IL PROBLEMA STA NEL CERCARE DI FARLO PIANO PIANO PER NON FARSI TROVARE IN CASTAGNA DA CHI RICORDA CHE IL M5S NON DEVE ESSERE UN PARTITO. INSOMMA, IN PAROLE POVERE CE LO METTETE NEL DI DIETRO 1 CENTIMETRO PER VOLTA.
  • Movimento5taralliMN 3 anni fa mostra
    Nicole Minetti a Faletti: "testa di cazzo" La Minetti si rivolse così a Faletti, che reagì in questo modo in diretta tv. Il video... +++++ SINCERAMENTE FATE MOOOOOOOLTO SCHIFO! VOLETE FARE DENARO CON I CLICK SPECULANDO ANCHE SULLA MORTE DI FALETTI?
  • Gianfranco P. 3 anni fa mostra
    Mettete tutti i vostri soldi nel materasso!! Chiudete i conti in banca e alle poste! Attenti, non mangiate più gnente che è tutto un veleno! Speriamo che almeno le scie chimiche finiscano, adesso che abbiamo una potente pentastellata in europa! Nel frattempo comprate solo i dvd di Beppe ed i suoi occhialini bellissimi, così quando arriva il supermeteorite che ci fa morire tutti, almeno muoriamo contenti!!! Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah.......
  • Movimento5taralliMN 3 anni fa mostra
    Default e uscita dall’euro. Quando Grillo elogiava il modello Argentina Giovedì scorso è stata la peggiore giornata dal 2001 per l'economia del paese sudamericano che il leader cinquestelle aveva indicato come punto di riferimento CI SEI O CI FAI ....... GRILLO? Non era un post isolato perché, in seguito, molti economisti vicini al M5S auspicarono per l’Italia un’uscita dall’euro sul modello proprio di quanto fatto dall’Argentina che, nel giro di pochi anni, aveva sganciato il peso dal dollaro riuscendo a rendere più competitive le sue esportazioni mentre, stampando moneta, aveva fatto politiche monetarie espansive anticicliche. ORMAI SEI UNA BOCCIA PERSA! LA TUA CREDIBILITA' STA A ZERO E A 1000 PER CHI NON C'E' TANTO CON LA TESTA!
  • Bruno Bruni 3 anni fa mostra
    Speriamo che Mezzora ci metta anche qualche esperta in sirene, a Bruxelles. Bisogna salvarle, ormai sono rarissime e, quelle poche, vengono pure maltrattate! Grandiiiii!!!
  • Bruno Bruni 3 anni fa mostra
    Meno male che adesso abbiamo un'esperta in sciikimici che metterà in riga tutto il parlamento europeo!! Grande! Un'altro stipendiuccio ben giustificato. Bene!
  • Roberto d.V. 3 anni fa mostra
    Ma questo spauracchio dell'Argentina non lo avevi già proposto in passato, assieme allo spauracchio delle banche che stavano per chiudere e mille altre bufalate? Perchè non te ne inventi qualcuna nuova invece di sperare di azzecarne una per far la figura del profeta con questi 4 mezzi gatti che ancora ti seguono con fede cieca? SVEGLIAAAA!!! ah ah ah ah ah ah!!
  • Lucoreste Grazianpippa 3 anni fa mostra
    Ehi sveglioni, avete già acquistato i favolosi occhiali firmati dal vostro allevatore? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH SBRIGATEVI!!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus