L'autunno caldo della scuola

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

scuola_af.jpg

"Avevano detto 'basta con la 'supplentite' e invece a settembre la carica degli insegnanti precari, puntuale come ogni anno, salirà di nuovo sulle oltre 3 mila cattedre rimaste scoperte. Avevano promesso scuole green e più sicure e invece i soffitti continueranno a crollare, l'amianto rimarrà lì dov'è e gli impianti di efficientamento energetico resteranno un miraggio. Avevano annunciato finalmente l'arrivo del merito e invece da settembre avremo scuole e insegnanti di serie A e di serie B.
Da un lato ci sono le balle del governo, dall'altra la dura realtà che insegnati e studenti ritroveranno a settembre appena rientrati a scuola, quando tutti i nodi di questa pericolosa riforma verranno al pettine.
Il primo bluff che verrà a galla sarà quello delle assunzioni. Renzi dice di averne fatte 100 mila, ma oltre la metà sono solo virtuali, cioè con decorrenza giuridica da quest'anno ma cattedra e stipendio rinviati all'anno scolastico 2016-2017. Moltissimi precari assunti saranno costretti a trasferimenti forzati al Nord, mentre al Sud molte cattedre resteranno scoperte..
I genitori dovranno continuare a portare la carta igienica nelle scuole pubbliche, ma quelli che scelgono di iscrivere i propri ragazzi alle scuole private paritarie potranno godere di agevolazioni fiscali fino a 400 euro a figlio. Infine con i finanziamenti dei privati, lo school bonus, si traccerà definitivamente un solco tra scuole privilegiate e altre destinate a rimanere in fondo alla classifica.
Ma ad attendere Renzi al varco, a settembre, ci sarà tutto il mondo della scuola, già sul piede di guerra. E ci sarà anche il M5S, che in questi mesi si è battuto nelle Aule parlamentari e in piazza per fermare questa riforma e ora ha aperto un nuove fronte nelle Regioni, con l'obiettivo di cancellare questa legge portandola direttamente davanti alla Corte Costituzionale.
Per farlo sono state depositate delle mozioni nei Consigli Regionali in cui è presente il M5S, mozioni che impegnano la Giunta ad impugnare il Ddl Scuola per i suoi profili di incostituzionalità: la formazione professionale (materia di esclusiva competenza delle Regioni) e lo strapotere dei dirigenti che inficia l'autonomia delle istituzioni scolastiche. Le mozioni andranno discusse e, se approvate, le Giunte dovranno far ricorso alla Consulta.
I primi risultati sono già arrivati: la mozione è stata già discussa e approvata all'unanimità in Puglia. Se l'esito dovesse essere lo stesso anche nelle altre Regioni, allora per Renzi sarà un autunno caldissimo".
M5s Parlamento

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • raffaele 2 anni fa
    Tutto quello che sai fare è importante, poiché il lavoro dei nostri Manager ha un effetto sulla vita quotidiana delle persone nel mondo. Che tu sia un professionista in qualsiasi campo, che tu sia un commerciante al dettaglio di qualsiasi oggetto o che tu semplicemente abbia del tempo da dedicare , puoi essere un nostro Manager. Lavoriamo senza sosta per fare la differenza nel modo in cui le persone cercano qualcosa e qualcuno che le può accontentare. In questo momento nel mondo qualcuno sta cercando: un elettricista , un toner per la sua stampante , dove fare la festa per la figlia , chi lo accompagni a fare un giro per la città di Napoli, chi gli fa una traduzione italiano-russo , dove andare a mangiare questa sera, una bicicletta , qualcuno che ripara la persiana, chi può andare a prendere un documento in un certo posto , chi possa fare una ripetizione di matematica a casa o on line, chi è disposta a venire a cena o ad aiutarmi nello shopping in una città che con conosco , chi mi aggiusta l’antenna, chi mi porta una pizza a casa , dove posso farmi un vestito su misura, dove posso portare mio figlio a fare un corso di inglese, dove posso comprare gli ingredienti per fare il cous-cous, un cuoco che venga a cucinare a casa , chi mi porta i biglietti del teatro , chi pulisce il mio giardino , dove posso comprare le pasticche freno della mia auto , chi mi porta all’aeroporto una batteria per il mio smartphone , dove trovo un maestro di pianoforte per mia figlia, chi può venire a casa mia a controllarmi la caldaia , in quale libreria vicina posso trovare quel libro , dove posso trovare chi mi cambia la serratura. Tu puoi fare una di queste cose ? SI , puoi diventare un nostro Manager Iscriviti in modo gratuito, dicci chi sei, cosa puoi o cosa sai fare oppure cosa vendi, noi ti inviamo le richieste dei nostri clienti che cercano quello che hai da offrire. http://www.myquaeram.com per informazioni info@myquaeram.com
  • Walter RInaldi 2 anni fa
    L'istruzione è mal gestita, ma voglio far sapere che mio figlio Gabriele è andato in scuola privata a Genova perché non c'era una scuola pubblica che offrisse l' indirizzo areonautico da lui scelto. Dei 4000 euro circa pagati di retta, non ho potuto detrarmi 1 solo euro perché l' istituto Byron era censito ANCHE come linguistico e tale indirizzo era presente nelle scuole pubbliche. Ora il Byron chiude per mancanza di fondi (dove sono i famosi contributi statali?) e mio figlio andrà a Camogli, con un solo treno disponibile al mattino alle 6 e 20. Fate chiarezza in ciò che scrivete o perderemo credibilità.. sono un pentastellato dalla nascita del blog di Grillo.
  • Andrea Pajetti 2 anni fa
    La cosa che mi spaventa è la totale disinformazione di chi non è docente. Nessuno fuori dalla scuola ha capito quale è stato il meccanismo infernale delle deportazioni-assunzioni, nessuno fuori dalla scuola ha capito che si farà la chiamata diretta e che verranno scelti gli amici e i tesserati giusti, nessuno fuori dalla scuola ha capito che i docenti balleranno di scuola in scuola come e più di prima, nessuno fuori dalla scuola ha capito che le classi pollaio rimarranno classi pollaio, nessuno fuori dalla scuola ha capito che sono state deleghe in bianco su aspetti di materia contrattuale a un governo non eletto da nessuno basato su una maggiornza incostituzionale e su un'alleanza non votata da nessuno. E nessuno lo capisce eprchè a nessuno interessa ifnormarsi. Lo slogan è più facile, più veloce: "100mila in ruolo" arriva subito e a decine di milioni di italiani, la verità invece è una cosa più complessa, non così facilmente banalizzabile come le balle, e a pochi interessa fare la fatica di informarsi su di essa. Quindi è questo che gli italiani stanno facendo alla scuola: la stanno lasciando annegare sotto scroscianti applausi a fiumi di cazzate. Un dolore enorme per ci assiste e non riesce a fermarli.
  • Ada 2 anni fa
    nei comuni si può firmare per ottenere un referendum per l'abrogazione totale di questa riforma
    • Lùcìø P. Utente certificato 2 anni fa
      abroga
  • Francesco Galgani 2 anni fa
    Sul tema della scuola, propongo due letture: "Critica al modello educativo: la scuola è un mattatoio di intelligenze" http://www.informatica-libera.net/content/critica-al-modello-educativo "Proposta politica per la scuola (e per la società intera) – di Francesco Galgani" http://www.informatica-libera.net/content/scuola
  • alvise fossa 2 anni fa
    AUTUNNO CALDO E SCUOLE DA INCUBO,PER IL "CONTABALLE" DI RIGNANO
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus