Roma Capitale e i pilastri della democrazia diretta e partecipata

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

dei consiglieri M5S Roma

A Roma l'attesa è finita. Il futuro della città di Roma sarà nella democrazia diretta e partecipata e nella possibilità per i cittadini di essere coinvolti e ascoltati. Finalmente dopo mesi di lavoro approda in Aula Giulio Cesare la proposta di revisione dello Statuto di Roma Capitale del M5s a prima firma di Angelo Sturni che introduce nuovi strumenti di democrazia diretta e partecipata per favorire il coinvolgimento dei cittadini alla vita pubblica: parliamo del referendum propositivo, abrogativo e consultivo senza quorum, del bilancio partecipativo, delle petizioni popolari elettroniche e delle consultazioni online. Ecco quello che succede quando è il MoVimento 5 Stelle a governare: si realizza quanto dichiarato in campagna elettorale.

Con l'avvio della discussione in Assemblea Capitolina inizia un processo di trasformazione della città che condurrà i romani a partecipare attivamente ai quei processi decisionali che avranno un impatto sul loro territorio: dalla mobilità, all’urbanistica, al bilancio e all’ambiente. Con la modifica della carta fondamentale della capitale siamo di fronte ad un tipping point per la democrazia diretta a Roma. Le riforme istituzionali a cui stiamo lavorando porteranno la città allo stesso livello delle altre capitali europee e del mondo dove queste innovazioni sono già realtà consolidate e aiutano gli amministratori locali a governare meglio.

Già da quest'anno Roma diventerà inoltre la casa della democrazia: a settembre 2018 ospiterà infatti il Global Forum on Modern Direct Democracy accogliendo ospiti di tutto il mondo, provenienti dalla società civile e dalle istituzioni, che contribuiranno a sviluppare la piena partecipazione dei cittadini in tutti i processi decisionali. Un evento importante, definito con la firma del memorandum d'intenti da parte del sindaco Virginia Raggi assieme al co-presidente dell'associazione Bruno Kaufmann.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Benita Ghera ieri
    O.T. @ Patty Ghera: Fai la campagna contro Fornero e ultimamente la Fornero è risorta in tutte le televisioni! Hai fatto la campagna contro la meningite e Beatrice Lorenzin impone 10 vaccini obbligatori agli Italiani! Sei contro i comunisti e il pd fa una nuova legge più repressiva contro l'apologia del fascismo! Sei contro i musulmani e il governo li importa! Fai campagna contro gli immigrati e il trattato di Dublino resta colonna portante dell'unione europea! NON ABBIAMO BISOGNO CHE IL PD VINCA LE PROSSIME ELEZIONI ANCHE CON IL TUO APPORTO!!! Chi ti legge nutre grossi dubbi sulla credibilità del Blog e di conseguenza per il Movimento Cinque Stelle. Chi ti legge preferisce astenersi dal voto piuttosto che votare il M5S! Forse sarebbe il caso che rivedessi la tua paranoia contro comunismo e comunisti. Tu sei qui solo perchè il Movimento professa che anche gli ultimi (paranoici patologici) non devono rimanere indietro! CURATI!
  • mario bennato Utente certificato 2 giorni fa
    CARA VIRGINIA SI VEDE CHE SEI UNA PERSONA PULITA, MA PER FAVORE DEVI ESSERE PIU' DECISA NEL FAR SAPERE AI CITTADINI IN QUALE SITUAZIONE TI HANNO LASCIATO I GOVERNANTI PRECEDENTI E I SALTI MORTALI CHE STATE FACENDO PER RIUSCIRE A DARE UN BRICIOLO DI DIGNITA' A QUESTA CAPITALE DISTRUTTA, PIU' INFORMAZIONE ANCHE SU QUESTO SITO. VAI AVANTI I RISULTATI SI VEDRANNO AL TRAGUARDO. ROMA E' STATA SEMPRE LA GALLINA DALLE UOVA D'ORO, E' FINITA LA CUCCAGNA ECCO PERCHE' LI HAI TUTTI CONTRO. BRAVA NON TI AVVILIRE CHI TI ATTACCA E' GENTE DI MERDA
  • davide m. 2 giorni fa
    Stasera il nostro brillante Presidente del Consiglio Gentiloni ha bacchettato Roma (città devastata da decenni di PD e di PDL) affermando che riscontra, da parte del Comune di Roma, una "sospettosa riluttanza ad accettare collaborazione", aggiungendo che la città non "si può governare cercando di gestire le emergenze" e concludendo che l'amministrazione "non è il massimo dell'efficienza". Io resto basito. L'uomo di Renzi (il bugiardo seriale) proveniente dal partito che ha creato i maggiori danni che la storia italiana possa ricordare dal dopo guerra ad oggi (come ad esempio, avallare - e anzi sostenere - lo scempio di invasione straniera del territorio nazionale per ottenere qualche sconticino da parte dell'Europa o gli incredibili doni alle banche o agli investitori tipo De Benedetti, ai danni dei contribuenti, la "cattiva scuola", il fiscal compact e tanto tanto altro), punta il dito contro questa Amministrazione. E lo sapete perchè? Perchè dopo aver consegnato Roma al M5S con AMA indebitata per miliardi e ridotta ad un bacino di voti, il Comune dovrebbe accettare proposte indecenti di Regione PD per dover dire alla fine anche grazie a chi ha distrutto la capitale d'Italia. Gratis? eh no, magari, a caro prezzo!! Virginia ha replicato: date alla capitale poteri speciali. Caro Gentiloni, caro Renzi e caro Berlusconi che ogni giorno perdete un occasione per rimanere in silenzio, la gente sa chi ha ridotto questo paese in queste condizioni. La gente si arrabbia e magari anche contro la Raggi perchè la forza della disperazione rende furiosi, ma non dimentica quello che avete fatto e vergognosamente continuate a fare. Un esempio: mentre anche oggi il M5S a Torino ha restituito oltre 100.000 euro di soldi pubblici, voi avete votato l'aumento per i dipendenti di Montecitorio...poca roba? I Consiglieri Parlamentari passano da 240 mila a 358.000 euro. Loro si ingrassano e questa è la politica di sinistra nei confronti della quale dovremmo evitare "sospettosa riluttanza".
  • vincenzo petrozzino 4 giorni fa
    Roma, via Montegrimano incrocio con via Serrapetrona, tre giorni fa fatte le strisce pedonali due gocce d'acqua e già sono parzialmente cancellate. ...i soldi di noi contribuenti se ne vanno con una pioggerellina?
  • ROSSANA I. Utente certificato 5 giorni fa
    A proposito di albero di Natale credo che il Messaggero ci ha messo del suo io non credo mai a tutto quello che dicono i giornalai. Però voglio dire a Virginia Raggi BASTA DARE SOLDI AI TRENTINI CO STI ALBERI DI NATALE! Compriamo un BELL'ALBERO ECOLOGICO E CONSERVIAMOLO INSIEME AGLI ADDOBBI PER RIUSARLO OGNI ANNO COME FACCIAMO A CASA NOSTRA. NON E' MEGLIO???? costerà sicuramente MENO e durerà MOLTO DI PIU'!!!!!
    • guido ligazzolo Utente certificato 4 giorni fa
      no albero ecologico,no nuova spazzatura plastificata ecologico é soltanto il non albero di Natale con tutti gli annessi e connessi!
    • fabio cauli 4 giorni fa
      Se non ricordo male Spelacchio ci è stato regalato dal Trentino, il Comune di Roma ha pagato solo il trasporto e il montaggio.
  • ROSSANA I. Utente certificato 5 giorni fa
    DOPO 30 ANNI e più persone morte per rami e alberi caduti addosso, a VIA CRISTOFORO COLOMBO e VIA DEL CARAVAGGIO (naturalmente parlo solo del mio Municipio, a Roma ce ne sono 20 di Municipi e ognuno è grande come una cittadina) FINALMENTE E' INZIZIATA LA POTATURA DELLE PIANTE !!!!! Erano 30 anni che si interveniva solo a albero caduto senza curarsi degli altri con una regolare manutenzione!!!! Grazie Beppe per aver dato iniziato al Movimento 5 Stelle e grazie a tutti coloro che continuano con ONORE!!!
  • David Conotter 5 giorni fa
    Io non sono di Roma. Penso che la rivoluzione della democrazia diretta sia la cosa più importante per la città ed è fondamentale, perché mette il POTERE in mano ai cittadini. A rivoluzione fatta, e se i cittadini non si fanno inginocchiare, non ci sono lobby che tengano, i conflitti di interesse spariscono, i furti economici e di democrazia diventano molto più difficili da fare. E se i cittadini capiscono di avere il potere in mano, è FATTA. A quel punto non serve neppure il movimento cinque stelle. Si realizza il sogno di Beppe Grillo.
  • sergio boscariol 5 giorni fa
    la vera monnezza di roma sono state le amministrazioni passate almeno tre !!!
  • Guido Nossi. 5 giorni fa mostra
    Grande Virginia, non Mollare! A causa dell'intervento della magistratura che ti ha arrestato Marra, il tuo tentativo di restaurare Mafia Capitale è saltato; peccato. Ma non ti scoraggiare, perché il tuo progetto di trasformare Roma nella più grande discarica del Mondo sta invece riuscendo benissimo! Alla faccia di tutti quelli che non avevano fiducia in te. Vai Virginia, avanti così, non mollare!
    • Claudia G 5 giorni fa mostra
      Ma tu abiti a Roma? No perché mi pare che negli ultimi 20 anni di cassonetti carichi ne abbiamo visti assai ma nessuno si è scandalizzato o a risolo il problema... Almeno la Raggi ha iniziato un percorso che con il tempo porterà soluzioni!!! In ogni caso la campagna mediatica dietro alla monnezza è vergognosa... basta leggere qui per capire le competenze sulle discariche e la catena dei rifiuti.... http://www.regione.lazio.it/rl_rifiuti/?vw=contenutiDettaglio&cat=1&id=112
  • rosella d. Utente certificato 5 giorni fa
    Va tutto bene, state facendo tantissimo, la situazione era disastrosa, vi seguiamo e vi vogliamo bene... Però quello che vede la gente tutti i giorni sono i cassonetti stracolmi, le strade sporche, gli autobus che non passano, e quando arrivano sono pieni e bisogna stare attenti ai portafogli. Alcune strade, anche al centro sono illuminate solo dalle insegne dei negozi e quando questi chiudono? Attenti alle buche anche sui marciapiedi. Rimanga tra noi, ma le cose non vanno molto bene, diciamo la verità. La gente che vede questo poi tra 3 mesi voterà...
  • enzo bargellini Utente certificato 5 giorni fa
    Carissimi Consiglieri di Roma Capitale,la parola REFERENDUM nelle democrazie rappresentative, è uno strumento STRAORDINARIO da usarsi per scelte STRAORDINARIE. Tutte le altre robe sono semplicemente consultazioni di gruppi di persone interessate a determinati argomenti,e ben vengano ci manche rebbe. L'uso improprio di tale strumento di fatto lo svuota dell'originario significato voluto dai Padri Costituenti. L'AUTOREVOLEZZA di qvalsiasi consultazione si misura con la percentuale di partecipanti,chiunqve ne esca vincitore,le consultazioni a partecipazione minoritaria significano una cosa sola:la/le proposte hanno destato poco interesse,in sostanza qvando prevale l'astensionismo quale che sia le "formazione" vincente sarà debole e pertanto poco autorevole. Molti saluti dalla romagna.
    • enzo bargellini Utente certificato 3 giorni fa
      Gentilissimo Andrea,nel ringraziarLa per il cortese riscontro,aggiungo che piccoli stati con economie a prevalente matrici finanziarie possono permettersi anche due "presidenti della Repubblica" ogni sei mesi...la vicina San Marino ad esempio. Altra cosa sono le Grandi Democrazie Rappresentative,ripeto il REFERENDUM è strumento eccezionale per decisioni eccezionali il suo abuso ha portato alla cd."riforma del titoloV" Costituzionale con poco più di metà d'un terzo di partecipazione!!! Saluti e cordialità dalla Romagna.
    • Andrea L. Utente certificato 3 giorni fa
      La svizzera la chiamano democrazia referendaria. La maggior parte delle leggi fatte dai parlamentari vengono, tramite referendum, bocciate poi dai cittadini (incredibile ma vero), per cui li le leggi vengono scritte con molta.cura e, soprattutto, il cittadino ha il reale controllo sull'operato del parlamento.
  • Graziano Digrazia 5 giorni fa mostra
    Grazie Portavoce Raggi! Grazie a Lei e a tutto il Movimento 5 Stelle. Grazie alla base, ai 150 mila iscritti che ne svolgono il ruolo di governo ed indirizzo. Grazie a Casaleggio per aver donato, agli iscritti e ai Portavoce, una Piattaforma idonea a svolgere ciascuno il proprio ruolo. Grazie al Garante della Finalità statutaria, del principio Orizzontale Ognuno conta uno, della Democrazia Diretta e Trasparenza che contraddistinguono il Movimento 5 Stelle. Grazie ai vertici che, soprattutto con l'esempio, raccontano di un Movimento “leaderless” che si auto governa dal basso, ognuno contando uno. Grazie in particolare all’anonimo censore del Blog per l’interessante scambio di opinioni e confronto democratico. https://youtu.be/kVxs-ngkCUU
  • Franco D'Urbano 5 giorni fa
    E'da un po di tempo che non scrivo sul blog ,sono stato alla finestra per vedere cosa e' stato fatto per la citta' di Roma e,devo dire che l'operato della sindaca e della giunta ,mi lasciano perplesso e insoddisfatto capisco che,il mostruoso buco lasciato dalla "buona amministrazione" che ha sgovernato Roma negli ultimi 25 anni, permette poco o niente sui capitoli di spesa ma, anche le esternazioni della sindaca (quella di oggi riportata dal messaggero : con l'albero di natale verra' realizzata la casetta per le mamme) lasciano pensare che con tutti i problemi che ci sono ,trasporti,pulizia delle strade,controllo del traffico venditori abusivi ecc.ecc, si esternano "stupidaggini "che alimentano articoli che oscurano quel poco di buono fatto .
  • Carlo Sattin 6 giorni fa
    E il referendum su ATAC che ha raccolto 30.000 firme non é democrazia partecipata ?
  • massimo m. Utente certificato 6 giorni fa
    Ottimo!
  • cosimo calabrese Utente certificato 6 giorni fa
    ANCHE QUESTO PASSO DELLA DEMOCRAZIA DIRETTA NELLA CITTA' DI ROMA, E' IN FASE DI COMPIMENTO, QUINDI UN ALTRO PASSO CHE ERA STATO ANCIPATO CON PROMESSE E FINALMENTE, E' STATO PROGRAMMATO, UN ALTRO W MOVIMENTO 5 STELLE, DI CERTO NON FARA' PIACERE ALLA SINISTRA E ALLA DESTRA DI BERLUSCONI CHE, OGNI GIORNO RACCONTA CHE I 5 STELLE NON HANNO MAI LAVORATO E SONO DEGLI INCAPACI MA, QUANDO SI METTONO A LAVORARE E PROMETTONO, PUO' CASCARE IL MONDO E REALIZZANO ROBE CHE BERLUSCONI O RENZI ABBIANO MAI PENSATO DI REALIZZARE PERCHE' TROPPO PRESI A RUBARE AI CITTADINI.
  • Lucas Fusaro Utente certificato 6 giorni fa
    Ottima idea bravi. Solo che spero che funzioni meglio di Lex Iscritti dove la stragrande maggior parte delle proposte vincenti non sono state scritte come l'abolizione della tassa sul passaggio di proprietà delle autovetture, l'abolizione del Canone Rai e molte altre come la mia arrivata seconda alla sesta votazione. Spero però che una volta al Governo possiate realizzarle. Buon lavoro.
  • Michele B. Utente certificato 6 giorni fa
    Ottimo ragazzi, ma "tipping point" non si puó leggere!
    • rosella d. Utente certificato 5 giorni fa
      Quando si sentono queste parole inglesi, non so perchè, c'è sempre aria di fregatura dietro. Sarebbe consigliabile e rispettoso far capire ai cittadini elettori d TUTTI I CETI di cosa si sta parlando
    • Giuseppe Flavio Utente certificato 5 giorni fa
      che cazzo vuol dire "tipping point?". Noi vecchi a scuola facevamo il francese e tutt'al più il tedesco. Non eravamo ancora colonizzati dallo zio Sam. Cerchiamo di parlare in Italiano. Diamo precedenza ai prodotti Italiani se vogliamo che le ditte italiane non chiudano. Ma è l'autarchia ?!?! Ebbene sì, dove si può fare a meno dei prodotti esteri, abbiamo il coraggio di farne a meno. E nella lingua possiamo farne a meno!!!
  • terenzio eleuteri Utente certificato 6 giorni fa
    MA GLI "A L T R I" questo futuro lo pensano ???
  • giuseppe belotti Utente certificato 6 giorni fa
    Una bella cosa, però..... ieri alle 21, su Rai 3 alla trasmissione di Iacona, ho visto un interessante servizio sull'uso delle biciclette nelle principali città europee e su quello che si potrebbe fare anche a Roma. Alcune associazioni romane avevano pronti "progetti" per creare una rete di piste ciclabili e sistemare quelle esistenti. Quindi mi sembra di capire che si potrebbero già ascoltare le associazioni di cittadini che hanno proposte innovative ed interessanti. Dall'altra parte, l'assessore del comune di Roma (pur comprendendo le difficoltà di passare dalla fase progettuale a quella esecutiva c'è una bella differenza) non mi ha convinto perchè sembrava mancasse di coraggio nelle scelte radicali, come invece sono necessarie se si vuole cambiare in meglio. Senza determinazione e coraggio o informazioni più puntuali, non andremo lontano. Auguri a tutti noi, Beppe. Altrimenti lasciate perdere,
    • Paolo G. Utente certificato 6 giorni fa
      condivido in parte questo post...certo la volontà politica per sviluppare i progetti è indispensabile, ma non dimentichiamoci che servono i soldi e il completamento dell'iter burocratico che richiede tempi lunghi, allo stato delle norme. Inoltre, siamo sicuri che i cittadini romani e i pendolari che ogni giorno si riversano sulle strade della città, sono pronti per pedalare? Dopo anni di inerzia fisica e pigrizia, è solo una piccola parte della popolazione che ha i requisiti necessari per permettersi di utilizzare la bici al posto delle macchine.
  • Luca M. Utente certificato 6 giorni fa
    bravi!!
  • Giuseppe V. Utente certificato 6 giorni fa
    Il problema resta per i TAVOLI TEMATICI che hanno contribuito a realizzare il programma a Roma ad ottenere la vittoria ma dopo le elezioni COMPLETAMENTE TRASCURATI dai portavoce e dalla sindaca nonostante le promesse dell'otto luglio
  • elio 6 giorni fa
    Bravissimi!
  • giovanni . Utente certificato 6 giorni fa
    UN GRANDE PRINCIPIO INNOVATORE ma bisogna sforzarsi ancora di più per la pulizia della città e per la comunicazione. So benissimo dei gravissimi problemi ereditati dalle precedenti amministrazioni che richiedono molto tempo ma vediamo se riusciamo a fare meglio. Mi sembra opportuno pubblicare i dati della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti di oggi e di quelli di quando c'erano le altre amministrazioni.
  • Reteramo 6 giorni fa
    I media nostrani hanno ricominciato ad attaccare la giunta Raggi, fanno vedere Roma di nuovo invasa dai rifiuti. Nessuno che spiega a questi signori che la competenza delle discariche è delle regioni e province? Deve essere la regione a trovare i siti dove portare la monnezza.
  • Armando Pace 6 giorni fa
    Si va beh....ma pulite sta citta...per la miseria intanto che create sta democrazia diretta....puliamo la tana intanto...poi ci facciamo l'attico.....coraggio..piu terra terra intanto
    • rosella d. Utente certificato 5 giorni fa
      Ancora sui rifiuti: Le "campane" che devono contenere i rifiuti di plastica e vetro sono sempre colme, a volte mezze rotte. La raccolta si fa, ma se nessuno la ritira, che facciamo, ce la riportiamo a casa? Sull'argomento rifiuti, la questione è molto complessa, è facile criticare i romani zozzoni, bisogna viverci, cari amici
    • rosella d. Utente certificato 5 giorni fa
      Per Terenzio Si vede che non sei di Roma, qui si fanno 1 milione 700 mila tonnellate di rifiuti l'anno. Su tutti i telegiornali stanno facendo vedere queste montagne di immondizia, che cosa devono alzare i romani? Aggiungi che i cassonetti sono colmi e aperti, arrivano i gabbiani e i piccioni e banchettano. Mettici i nomadi che tirano fuori tutto dai cassonetti con gli uncini e dopo aver scelto lasciano in terra gli scarti. Mi fermo qui perché credo di aver fatto venire il voltastomaco a tutti. Chi sono gli zozzoni?
    • terenzio eleuteri Utente certificato 6 giorni fa mostra
      Sono i cittadini romani che si devono alzare da terra........'STI ZOZZONI !!!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus