Il voto secondo Paolo Borsellino

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

La Rivoluzione si fa nelle piazze con il popolo, ma il cambiamento si fa dentro la cabina elettorale con la matita in mano. Quella matita, più forte di qualsiasi arma, più pericolosa di una lupara e più affilata di un coltello,

Paolo Borsellino

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Stefano Monacò 2 mesi fa
    Un'arma che la Mafia sta sperimentando con successo è l'INDIFFERENZA indotta nella coscienza dei cittadini siciliani e non solo. Se oltre il 50% di chi ha diritto non va a votare, ciò non può che favorire il potere politico-mafioso che ne sa sempre una più del diavolo. L'indifferenza di questo tipo è una sorta di "suicidio politico e dei propri diritti". Così facendo si continua a perpetuare il potere politico-mafioso nato con la strage di Portella delle Ginestre proprio il 1° Maggio del 1947. Oggi ad ormai 70 anni di distanza la lotta per la legalità è ancora lontana dall'essere vinta!
  • anaelle poux 2 mesi fa
    Ciao Signora e Signore. Si ha la ricerca di finanziamento per sia rilanciare le vostre attività sia per la realizzazione di un progetto , o acquistare un appartamento o anche di soddisfare le esigenze dei bambini, ma ahimè la banca ti chiede di condizioni che si sono in grado di riempire. Niente più preoccupazioni per voi io sono un individuo che fornisce prestiti che vanno da 1000 € a 2500 000 € a tutte le persone in grado di soddisfare i propri impegni. Inoltre, il tasso di interesse è del 3% all'anno. O hai bisogno di soldi per altri motivi personali , non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni prestito di denaro contatto e-mail :anaellpoux@yahoo.com
  • claudio masi 2 mesi fa
    I siciliani hanno scelto soprattutto di non votare. Non hanno intenzione di cambiare ed e’ giusto che restino nelle loro convinzioni come e’ giusto che il M5S continui ad aiutare i siciliani a riprendersi la liberta’ di decidere del loro futuro. Il M5S non cambiera’, non tradira’ i siciliani perche’ e’ nato per lottare sempre, sino alla fine, per dare ai siciliani e agli ultimi d’italia voce e giustizia. Non importa quando ci riusciremo, ma ci riusciremo e prima o poi questa voce tuonera’ dai libri di Storia. Una crescita lenta ed irrefrenabile che giorno dopo giorno erode l’indifferenza dei cittadini abusati, come e’ accaduto anche qui in Sicilia in questi ultimi anni… Siamo la maggioranza, siamo uniti, non potranno zittirci tutti… Sappiamo aspettare e la nostra memoria non si perde in talk show e nei media di potere… resta dentro ognuno di noi pronta ad essere trasmessa ad altri nuovi sconosciuti EROI del M5S… a rivedere le stelle…
  • Giuseppe 2 mesi fa
    È morto, ma ne valeva la pena?
  • Andrea Zanella Utente certificato 2 mesi fa
    I siciliani da bravi mafiosi, hanno preferito stare a casa a guardare la Durso piuttosto che andare a votare per il proprio futuro. Complimenti!
  • giuseppe andrea critelli 2 mesi fa
    Quella matita di cui parla Borsellino la hanno tolta agli italiani anno dopo anno.. un po alla volta... fino al nostro arrivo
  • Maria pia laino 2 mesi fa
    È un grande onore per i siciliani e per noi tutti,avere Borsellino come esempio di vita. Scegliere di cambiare in sicilia è un atto di grande coraggio e tutti i siciliani che leggono questo blog lo hanno avuto. Siete un esempio anche voi. Comunque vadano le cose, non mollate!!! È solo questione di tempo. Anzi non molliamo mai!
  • Gian Paolo Barsi Utente certificato 2 mesi fa
    Di che pasta sono fatti i siciliani? la metà, di pastafrolla. Che tristezza, per i tanti siciliani bravissimi che ho conosciuto. E quanto, quanto vorrei sbagliarmi.
    • Gian Paolo Barsi Utente certificato 2 mesi fa
      Pardon....commento ripetuto. Colpa mia o di Rousseau? Repetita iuvant, dicevano i nostri antichi saggi.
  • Gian Paolo Barsi Utente certificato 2 mesi fa
    Di che pasta sono fatti i siciliani? più della metà, di pastafrolla. O di pastetta. Che tristezza, per tutti i bravissimi siciliani che ho conosciuto. E quanto spero di sbagliarmi.
  • undefined 2 mesi fa
    Domani vedremo di che pasta sono fatti in maggioranza gli elettori siciliani. Al netto dei tentativi di brogli elettorali, mi auguro che ci sia ancora speranza.
  • Emilio C. Utente certificato 2 mesi fa
    Grande UOMO di LEGGE.Uomini, omminicchi e quaquaraqua'.
  • francesca Marcellino Utente certificato 2 mesi fa
    ANDATE A VOTARE
  • Walter cattaneis 2 mesi fa
    Verissimo! Tutto nelle matite dentro cabina elettorale. W 5 STELLE Sicilia
  • Giovanni Balzi Utente certificato 2 mesi fa
    Messaggio a Di Maio per in confronto TV con Renzi Carissimo Luigi Di Maio, Attenzione: tutte le televisioni ci sono contrarie. Andiamo in casa del lupo. Attenzione: anche Floris ci è sottilmente nemico, sarebbe meglio la presenza di Mentana per motivi di leale obbiettività. Gli ho scritto invitandolo a fare lui il conduttore o almeno essere lui uno dei giornali-sti che fa le domande. Attenzione al conduttore che manovra le domande e che ci affibbia a giornalisti che fanno le domande sibilline per incastrarci e metterci in cattiva luce. Non ci lasceranno dire le cose per cui abbiamo chiesto il confronto. Dobbiamo essere anche noi a scegliere e accettare i conduttori e le persone che fanno le domande prima del confronto. Dobbiamo conoscere anche noi le domande che faranno prima del confronto. A A Attenzione: all'inizio l’attacco di Renzi potrebbe essere violento per disorientarci o per avviare un battibecco che distrae dai temi fondamentali. In questo sono terribilmente superiori. Come fece Prodi al confronto con Berlusconi che all'inizio accusò Berlusconi di essere nel falso e lo mise in difficoltà. Attenzione a non fare offese che poi arrivano le denunce mediatiche. Grazie di tutto cuore per quanto fate per migliorare la nostra convivenza sociale. Ciao a tutti.G. Balzi Torino balzigio@alice.it
  • undefined 2 mesi fa
    Io e mio marito abbiamo impugnato quella matita per cambiarla la nostra Sicilia.Non tutti i siciliani sono venduti. C'è chi lotta e si suda il pane onestamente ogni giorno e che paga tasse senza vedere un minimo riscontro nei servizi e che vede ingiustizia e marciume nella terra che ama e che non vuole abbandonare. Io quella matita la impugno con speranza e voglia di una svolta e questa svolta la vedo in questo movimento fatto di persone vere. Non fare di tutta l'erba un fascio perché di tutti quei soldi che si mangiano ,i siciliani onesti non solo non ne vedono l'ombra (ci crollano persino le strade ad ogni colpo di vento)ma ne pagano pure le conseguenze.
  • Andrea Zanella Utente certificato 2 mesi fa
    Non lo faranno, i siciliani sono pavidi e voteranno Musumeci!
  • Enrico Marcarlo Utente certificato 2 mesi fa
    e chi le impugna quelle matite? i siciliani! i fiumi di soldi che piovono lì ogni anno sono il motivo per cui votano alcuni piuttosto di altri, finché ci mangiano non cambieranno mai voto...
  • rosanna scarpa 2 mesi fa
    quanto ci mancano le persone come lui. grazie per ricordarle sempre.
  • Beppe C. Utente certificato 2 mesi fa
    Solo che quelle armi nella cabina elettorale molto spesso non sono nelle mani giuste!!
  • Fabio Bagnoli 2 mesi fa
    Onore a un grande Eroe e santo laico italiano , Paolo Borsellino .
  • drago pietro 2 mesi fa
    si tutte belle parole, ma non concludiamo mai niente, alla fine è sempre la violenza che vince, vedete borsellino è morto. si è ricordato da tutti, ma sempre morto e. invece quelli che l'hanno ucciso sono al potere. riflettete.
  • Paolo Graziosi Utente certificato 2 mesi fa
    Siciliani tutti sanno che la sicilia ha infiniti problemi forse alcuni irrisolvibili ma chi ha governato l'isola per anni e anni non ha provato neanche ad affrontarli. Forse serviranno 5, 10 , 20 anni per risolvere qualche problema ma se anche fra mille difficoltà non provate a sperare che un cambiamento sia possibile non onorate uomini come Borsellino e Falcone e tanti altri che con il loro sacrificio hanno dato a voi la possibilità di sognare una sicilia diversa.
  • Gian Paolo Barsi Utente certificato 2 mesi fa
    Con le matite spuntate e i temperamatite sequestrati, non restano che le piazze. Se non le chiudono. Magari con il coprifuoco. E fregandosene dei referendum. Mi sento davvero ottimista.
  • undefined 2 mesi fa
    Ribadisco. Sicilia unico caso in Italia (a causa di una legge regionale) dove si vota domenica e lo spoglio comincia e con comodo.. lunedì. A che pro?! Indovina indovinello.. Lo ripeto: occhi aperti e chiappe strette.
  • undefined 2 mesi fa
    Ho amici onesti in Sicilia, veri amici ,come fratelli...mi dicono "ma che possono fare questi del m5s s? Io gli ho risposto semplicemente: tutto quello che speravate facessero quella banda di finti onesti che avete votato per 30anni... è vero ciò che disse Paolo Borsellino..."quella matita in cabina elettorale è come una lama tagliente"... Spero solo che gli amici siciliani questa volta pronto gli occhi una volta per tutte. Evviva la Sicilia w il m5s!!
  • Maria 2 mesi fa
    Siciliani, coraggio!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus