Condannato chi mi intimava di non nominare Grande Aracri

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Maria Edera Spadoni

Domenico Lerose, l'uomo che 2 anni fa in centro a Reggio Emilia mi ha intimato di non nominare Grande Aracri, un condannato per mafia in via definitiva, è stato condannato per minaccia aggravata a pubblico ufficiale. Mi ritengo soddisfatta della sentenza che fa giustizia di un episodio inqualificabile che non deve mai più accadere in un territorio che vogliamo libero dalle mafie ed in una città che tra l'altro è Medaglia d'oro alla Resistenza. Fare nomi e cognomi di condannati per mafia non deve più fare paura. La 'ndrangheta è una montagna di merda!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus