Il Pd non vuole abbassare le tasse universitarie

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Per garantire il diritto allo studio universitario il MoVimento 5 Stelle propone di abbassare le tasse per gli studenti appartenenti alle fasce di reddito medio e istituire una no tax area - esenzione totale dalle tasse - per le fasce in maggiori difficoltà economiche.
Il Pd e la maggioranza non hanno voluto discutere, emendare, migliorare nemmeno per un minuto la nostra proposta di legge, e l'hanno rimandata in commissione con totale indifferenza nei confronti nei confronti degli studenti e delle loro famiglie.
La media dei cittadini italiani laureati in Italia è al 23,7%, sul fondo delle classifiche europee. Al contempo la nostra tassazione universitaria è tra le più alte d'Europa e questa è stata la ragione principale del calo nelle immatricolazioni nei nostri atenei, soprattutto del Centro-Sud, avvenuta negli ultimi anni. Per invertire questa tendenza e incentivare il diritto allo studio ci siamo battuti questa proposta, sostenuta da migliaia di studenti che nei mesi scorsi hanno firmato la petizione promossa con il nostro Unitour attraverso la quale si voleva sensibilizzare il Parlamento a prendere in esame questo nostro provvedimento.
Non c'è stato nulla da fare: nel Pd hanno prevalso gli interessi di parte. Anzi, di partito. Non smetteremo di lottare per veder garantito il diritto allo studio e i diritti degli studenti.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Fabio Nero 1 anno fa
    Più che abbassare le tasse servirebbe rendere le università italiane efficaci nel fornire mix di competenze utili a trovare lavoro ed essere competitive con quelle mondiali. In qualsiasi classifica siamo sempre penosamente ultimi (la prima italiana figura oltre il 100esimo posto). Bisogna aumentare il livello dell'università, creare poli di eccellenza chiudendo le catapecchie arretrate, premiare il merito con borse di studio, suggerire un percorso diverso a chi ci mette anni a laurearsi. Viviamo in un mondo dannatamente competitivo, e l'educazione di qualità è fondamentale per consentirci di sopravvivere.
  • maurice 1 anno fa
    Buona sera signor / signora solo dirti che ci si trova in difficoltà finanziaria un contatto indirizzo Sig. Maurice e-mail: maurice.gerard1@outlook.fr trovo la gioia nel cuore cagna questo prestito di € 40.000 me che conceda. grazie per la conctatez e condividere le informazioni per vita salvata e-mail: maurice.gerard1@outlook.fr
  • Cosimo Cannalire Utente certificato 1 anno fa
    Il PD se ne fotte delle Università. Governo "ladro"!!!!
  • Alberto comune 1 anno fa
    Credo e concordo totalmente con il commento-proposta di giancarlo di taranto....siamo entrambi pugliesi e purtroppo devo portare la mia esperienza da dipendente di azienda che paga le tasse per tutti......a cui, con due figlie a scuola, non ancora universitarie, capita spessissimo di pagare tasse scolastiche anche per chi accompagna i figli a scuola in tailleur e mercedes dichiarandosi e risultando, non so come......anche nullatenente. Concordo anche con Chi ha commentato per il controllo delle professionalita dei docenti e per Chi ( perché credo che le cose sia strettamente connesse), é allarmato del pericolo che l'università possa diventare sempre di più, una "setta" di partito o altro. Non condivido invece i commenti sterili dello stare col bianco o col nero senza spiegarne le ragioni...... Io credo in questo cambiamento, e credo anche che il suo motore sia in ognuno di noi, quando liberiamo noi stessi, e quando cerchiamo di far capire al nostro più vicino prossimo (anche il nullatenente in frac, se capita) che LIBERARSI del tifo destra-contro-sinistra, pollo-contro-figlio di puttana non è più un retaggio degno di questa era, dove con un tweet si rimette tutto in discussione. p.s. Approfitto per un Grazie e, Auguri Beppe.
    • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
      Alberto per correttezza, le tasse scolastiche sono piuttosto basse e uguali per tutti, dal figlio dello spazzino a quello dell'industriale. Le tasse universitarie invece sono tutt'altra cosa. Per farti un esempio, ti considerano come reddito pure il garage e ci caricano sopra tasse su tasse. Inoltre ti viene richiesto l'ISEE, documento che devi farti fare ogni anno dal commercialista e sono altre spese che grazie a Monti e al PD vanno a gravare sul portafoglio dello studente, che può essere pure di prima fascia (cioè tra i più poveri). Lasciamo da parte i discorsi sulla mercedes o porsche o robe simili. E' proprio il sistema che non funziona e che va a colpire i più deboli...
  • Mirko 1 anno fa
    Come mai abbiamo le età pensionabili più alte d'europa? Colpa della politica o dell'INPS?
  • Pietro Sgambati 1 anno fa
    Un suggerimento vorrei darlo a proposito delle votazioni e/o eventuali sondaggi ufficiali cioè posti nel futuro dalla Rete del Mov5stelle: Accanto ai due spot VOTA SI VOTA NO ne metterei un terzo in cui il votante iscritto possa brevemente dare motivazione del voto espresso. In questo modo oltre alla volontà espressa si può valutarne anche le ragioni che in qualche modo potranno dare un esatto indirizzo del voto espresso. Gli esperti ne potranno ricavare anche un contesto psicologico che ha la sua i importanza sebbene relativa.
  • Giuseppe C. Budetta 1 anno fa
    LICENZIAMENTI PER SCARSA RESA SCIENTIFICA E DIDATTICA Occorrerebbe licenziare almeno il 50% dei prof. universitari per scarsa resa scientifica e didattica. I milioni di euro annualmente (fondi europei) stanziati per la ricerca scientifica nostrana che fine fanno? Le università italiane sono tra le ultime al mondo per resa scientifica e didattica. Chi controlla il buon utilizzo di tali soldi?
  • Raimondo M. Utente certificato 1 anno fa
    Non solo le tasse sono le più alte d'europa ma si servizi non assolutamente controllati e verificati. Hanno fatto diventare impossibile studiare e vivere in Italia. Nessun Sindaco controlla lo schifo di stanze affittate a caro prezzo agli studenti. E' la stessa storia della spazzatura, dobbiamo pagare i loro porta borse/servi delle tante Ergo, I tanti professori che degli studenti non gliene frega nulla, anzi più bocciano e più si sentono con i coglioni a dimostrazione che sono dei bimbi di partitto. A chi si nega una docenza. Negli USA, gli studenti vengono numerati non per la data di ingresso ma per la data di uscita e i docenti fanno il doposcuola. Porco PD e PDL maledetto per le loro erdoganate che chiamano leggi.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Evidentemente nel PD vige il principio: meno siamo meglio stiamo.
  • guido ligazzolo Utente certificato 1 anno fa
    non condivido il contenuto di questa proposta legislativa: va bene il reddito di cittadinanza, non va bene il reddito di studio!
    • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
      Perche' l'uno dovrebbe escludere l'altro? Credi forse che i libri e il materiale per studiare all'università te lo regalino? Il diritto allo studio è riconosciuto dalla Costituzione, ma lo Stato non ti mette a disposizione gli strumenti affinchè tu possa godere di questo tuo diritto. Non solo, lo Stato ha iniziato una selezione creando esami pre-iscrizione universitaria e richiedendo tasse sempre più elevate, agevolando cioè solo gli studenti ricchi, che possono superare i test di ammissione grazie ai ''santi in paradiso'' (ovvero gli amici di papa') e pagare il dovuto senza alcun problema per il loro portafoglio. Questo squilibrio deve cessare. NO AI TEST D'INGRESSO; NO ISEE; TASSE RIDOTTE AI PRIMA FASCIA DI REDDITO E ZERO TASSE PER STUDENTI IN DIFFICOLTA' ECONOMICHE.
  • Corrado Giurato 1 anno fa
    La proposta di abbassare le tasse universitarie per chi non può pagarle,e una cosa molto bella. Purtroppo il PD mette in discussione il diritto di uguaglianza tra le persone.Quindi aspettiamo che se ne vanno tutti a casa.
  • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
    BISOGNA ELIMINARE L'ISEE INTRODOTTA DAL PD! "Il Pd e la maggioranza non hanno voluto discutere, emendare, migliorare nemmeno per un minuto la nostra proposta di legge" SE E' POSSIBILE, SI POSSONO FARE PUBBLICAMENTE I NOMI DI QUESTE PERSONE? VANNO MOSTRATI AL POPOLO, LA GENTE DEVE SAPERE A CHI STA DANDO IL VOTO...
  • Giovanni F. 1 anno fa
    Aspetto sulla sponda del fiume. IL TEMPO É GALANTUOMO. SPERO CHE DIO STAI OSSERVANDO QUELLO CHE FANNO. NON FANNO GLI INTERESSI DEL POPOLO, MA SOLO A QUELLI CHE RIENTRANO NEL FIGLIO MAGICO
    • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
      Credevo che con "figlio magico" ti riferissi a fenomeni come quello del nepotismo e/o baronato, che pare diffuso tra le famiglie degli onorevoli...
    • Giovanni F. 1 anno fa
      E.C. GIGLIO MAGICO
  • undefined 1 anno fa
    Va bene tutto, credo che il PD sia sotto la tutela dei Testimoni Di Geova. I primi evasori sono proprio loro e quindi è come il cane che vuole mordersi la coda. Adesso tocca al popolo alle prossime elezioni uscire gli attributi e votare per dei volti nuovi.
  • idiozie 1 anno fa
    i sinistri vedono la scuola solamente come mezzo per lavare i cervelli. produzione di idioti italioti cattocomuisti buonisti culattoni!
  • giancarlo s. Utente certificato 1 anno fa
    Purtroppo, anche se a malincuore, non posso che dare ragione al PD. In un paese dove i nullatenenti sono alcuni miliardari evasori, succede che il figlio di un impiegato è costretto a pagare tasse universitarie più alte di un imprenditore con ville al mare e in montagna. E' necessario, prima di qualsiasi riforma, fare una buona legge contro l'evasione fiscale.
    • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
      No, casomai bisogna diminuire la pressione fiscale italiana. Perchè mai uno non dovrebbe evadere? Perchè lo dice uno Stato gestito da idioti che fanno sprechi 24 ore su 24? Bisogna fare leggi che puniscano chi sperpera il denaro pubblico! Del resto si sa da anni, non colpiranno mai e poi mai gli evasori ricchi (ricordo nomi eccellenti della politica italiana e dei sindacati che detengono ancora il potere) ma solo quelli che ormai chiedono l'elemosina per la strada. Gli porteranno via le ultime monetine...
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus