Imprenditori in catene per difendere la legge M5S sugli appalti

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

inprelegge.jpg

"Si sono incatenati per dire No allo stop della legge del Movimento Cinque Stelle sugli appalti pubblici in Sicilia. La legge approvata varata dall’Ars su proposta dei parlamentari del Movimento Cinque Stelle garantisce maggiore sviluppo ed opportunità ad un sistema nell’Isola è collasso da tempo, grazie a ribassi più contenuti e allo stop all’infiltrazione della criminalità organizzata.
Oggi una nutrita rappresentanza di imprenditori siciliani si è incatenata davanti all’assessorato Infrastrutture, prima di essere ricevuta dall’assessore Pizzo per sollecitare la difesa da parte del governo regionale della legge Cinquestelle, dopo che è rimbalzata la notizia di una richiesta di chiarimenti da parte di palazzo Chigi all’Assemblea Regionale Siciliana .

VIDEO Acqua Pubblica: la Sicilia con il M5S porta a casa un’altra vittoria!

Il timore – afferma Sergio Tancredi, primo firmatario della legge - è che per ragioni politiche si proceda ad una impugnativa della legge che farebbe ripiombare nella disperazione tutti gli operatori del settore, vanificando la possibilità di rilancio del comparto”.
La nuova norma ha già rivoluzionato il mondo degli appalti pubblici in Sicilia determinando un sensibile contenimento dei ribassi, che con la precedente legge avevano raggiunto il 40%, con conseguenti enormi problematiche per le aziende. “Da rimarcare – sottolinea Tancredi – che con la nuova norma i partecipanti alle gare sono aumentati sensibilmente, confermando che l’auspicio di un incremento di competitività era corretto e che si tratta di una norma che stimola la libera concorrenza, ampliando la platea dei soggetti che possono aspirare all’aggiudicazione”. M5S Sicilia

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • paolo romanello 2 anni fa
    Finchè ci sarà Firenzotti e i suoi acoliti al governo, ogni VALIDA riforma sarà come demolire un carro armato con una forbice da sarto!Spero che il concetto sia chiaro. Bisogna andare alle elezioni e votare 5S! Auguri a tutti! Paolo buon.
  • Agostino Nigretti 2 anni fa
    La grande ammucchiata che sostiene i governi imposti,non permetterà mai a nessuno che venga intaccato il sistema che ha permesso la spartizione degli appalti mungendo la ex Nazione come una vacca da latte.Il figliol Prodigo,visto il grandioso successo della campagna pubblicitaria sulla rottamazione per non rottamare nessuno e salvare i responsabili della Malapolitica e il sistema spartitivo,ripete con grandi squilli di tromba la campagna illusoria calma popolino bue credulone.Pronuncia incantatori editti,emana Divini illusori proclami pubblicizzati da tutti i mezzi d'informazio.In compenso ha eseguito benee gli ordini ricevuti e salvato il sistema spartitivo Costituzionalizzato,per mantenere il tutto ha aumentato le tasse facendo lievitare il debito pubblico come fa un bravo pasticcere per fare più dolci,però si è guardato bene di sopprimere i 10Mila enti inutili-Pensioni/stipendi d'oro-Province-Regioni Autonome-Privilegi,dimezzare i politici-auto blu-scorte e sopprimere il sistema spartitivo di famiglia.Questa cinica realtà conferma i teatrini dei finti bisticci servono per non fare le vere riforme.
  • pietro denisi Utente certificato 2 anni fa
    COn l'Assessore "PIZZO", non sarà facile mantenere questa legge! Il PD lo finanziano i grossi gruppi e le Coop... foguriamoci se gli conviene una legge così. Con ribassi al 40%: oper escadenti (ponti cadenti) e sub appalti che affamano piccole imprese locali che si scannano tra loro a danno salari da fame ai lavoratori. Sveglia cittadini! A queste condizioni, a star sempre più male siamo, sempre, i soliti.
  • Andrea Zanella Utente certificato 2 anni fa
    Il beota fiorentino non ammette che qualcosa funzioni, distruggerà tutto quello che c'è rimasto di buono in questo sventurato paese!
  • Carlo A. 2 anni fa
    Il tuo commento: "Nel 2005 avevo chiuso la mia attivita' , non ce la facevo piu'!! Nel 2006 mi arriva una multa da pagare di 2500 euro relativa al 2002 perchè NON congruo con gli studi di settore. Feci presente che io in quell'anno, Lavoratore senza dipendenti, mi scoprii Diabetico e Cardiopatico e che non potevo lavorare per i gravi disturbi che avevo. Presentai tutta la documentazione del caso e dovetti concordare una multa di 1250 euro , l'alternativa era di prendere un AVVOCATO COMMERCIALISTA che mi sarebbe costato piu' di 3000 euro !!!!! Queste sono PORCATE che non dovrebbero succedere, non posso immaginare cosa sia successo a imprenditori con dipendenti che siano sono trovati in difficolta'. WWW M5***** SEMPRE"
  • Giancarlo Tronci Utente certificato 2 anni fa
    Come? fatte una legge sulla regolamentazione degli appalti e non mi dite niente? La libera concorrenza è un imbroglio che va avanti da decenni e serve per fare vincere la ditta amica secondo il volere del politico o del burocrate , il direttore dell'ente o dell'azienda pubblica. I Capitolati vengono spesso e volentieri costruiti su misura per una determinata ditta e quindi coloro che partecipano, cioè le altre 10 /20 / 30 ditte lavorano inutilmente anche per un mese, il tempo necessario per redarre l'offerta. Libera concorrenza, liberismo, sembra che la gente abbia bisogno di essere raggirata con le buone maniere e con le belle parole, perchè di questo si tratta. Per partecipare ad una gara anche di importo modesto , bisogna essere iscritti alla SOA, essere certificati da enti e sistemi parassitari, pagare una cauzione o una fideiussione o una assicurazione , ancora prima di aggiudicarsi la gara. Poi come in un viaggio al buio, bisogna lavorare per un mese per redarre l'offerta , e si fa con la consapevolezza che sarà tutto inutile perchè si tratta di un terno al lotto , oltretutto truccato. Sarebbe molto , molto più serio e più intelligente assegnare i lavori con una semplice turnazione tra tutte le ditte iscritte ad una lista regionale, oppure Statale , oppure europea, si eviterebbe questa farsa della libera concorrenza,si farebbe risparmierebbe alle ditte/imprese, un sacco di energie, di stress, di denaro.....
  • claudiog 2 anni fa
    Le gare al sud sono al 90 % corrotte,vince il solito amico del politico in cambio di soldi e voti,voti sporchi che mantengono in vita i partiti!il mondo imprenditoriale pulito ha bisogno di rispetto!!!speriamo sia la volta buona!grazie cinque stelle x il vostro osservate tutte le anomalie di questa strana democrazia...
  • gigi 2 anni fa
    invito tutti,soprattutto i parlamentari a leggere la storia dell'imprenditore Ignazio cutro' ( su fanpage.it ad esempio)...w l'italia!
  • dissenso e sentimento 2 anni fa
    siciliani fatevi la cryptovaluta spendibilie solo per acquisto-scambio-vendita di prodotti-servizi locali che è meglio SICoin ( sic ) col simvolo una bella monetina con stampata sopra la sicilia e nel centro la scritta SIC
  • alvise fossa 2 anni fa
    AVANTI COSI' 5 STELLE SICILIA
  • Alfio mari 2 anni fa
    Fatevi sbiancare l'ano come il capo finocchio crocetta.. Il culo e' la fica del domani
  • giovanni c. Utente certificato 2 anni fa
    Quanto a coraggio, questi ragazzi siciliani sono indistruttibili . Mi compiaccio e vi sono e sarò sempre vicino.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 2 anni fa
    colpo grosso ...non mollate
  • Pino catalano 2 anni fa
    finalmente si vedono muovere chi ha compreso chi sono i vecchi politici
  • mic. 2 anni fa
    la legge in questione abolisce il sub-appalto? Sarebbe auspicabile
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus