11 milioni di italiani non hanno i soldi per curarsi

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Vito Crimi

In Italia 11 milioni di persone non hanno i soldi per curarsi. Ma i partiti hanno ben altri pensieri: fermare il Movimento 5 Stelle e salvare i privilegi. Pur di raggiungere l'obiettivo, arrivano a cambiare la legge elettorale e ad inventarsi una "riforma" della Costituzione. Ascoltate le parole di Tomaso Montanari, vice presidente di Libertà e Giustizia.
A chi ha buttato 2 anni di opportunità per devastare il paese #IoDicoNO.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • pietro li vigni 1 anno fa
    allora se sapete che 11 milioni d'italiani non hanno i soldi per curarsi sollevatevi una volta per tutti per fermare l'invasione che l'italia sta subendo da parte di africani che vengono a sfruttare questi italiani,prendete una posizione netta e non ambigua e buttate fuori i vostri parlamentari di sinistra che sfruttano il vostro simbolo per fare le politiche che vanno proprio contro questi italiani, denunciate i numeri veri di questa invasione,combattetela e il governo non ve lo leva nessuno gli italiani anche se non protestano non ne possono piu
  • Giovanni Scuderi 1 anno fa
    Buongiorno, Mi chiamo Giovanni, ho perso il lavoro a Gennaio 2016 e fino ad oggi non ho trovato un lavoro serio,ho 55 anni, in questi mesi ho lavorato per due aziende che non mi hanno pagato, ha breve ho lo sfratto esecutivo e ho una figlia di 16 anni, ho bisogno di aiuto. Sono disposto a fare qualsiasi cosa per restituire l'aiuto. Contatto per email giovi61@libero.it. Grazie
  • satour a. Utente certificato 1 anno fa
    offerta di prestito veloce e affidabile.Hai bisogno di un finanziamento per la casa, per le imprese, per l'acquisto auto, acquistare moto, per creare la propria attività, per le vostre esigenze personali più dubbio. Diamo prestiti personali che vanno da 2.000 a € 8.000.000 con un tasso di interesse nominale del 2%, indipendentemente dalla quantità. Si prega di dirci nelle domande di prestito l'importo esatto e il termine di rimborso che si desidera. Contatto per le domande di prestito: satourandre@gmail.com
  • sandro keter 1 anno fa
    ma mancano pure i soldi per vivere il quotidiano ,solo bollette e tasse ,usciamo dall'euro come l'inghilterra
  • RENZO D. Utente certificato 1 anno fa
    No no no alle olimpiadi a Roma o in Italia..
  • alessandro mapelli 1 anno fa
    e io sono uno di quelli...
  • paolo t. Utente certificato 1 anno fa
    Per nik Name senza freni per agire bisogna governare,essere all'opposizione e vedersi respingere tutte le proposte di legge dalla maggioranza,per l'unico motivo, perché proposte dal M5S ci obbliga ancora di più a sostenerlo.Le critiche non si fanno su ciò che si vorrebbe ma non si riesce perché altri non vogliono.Piuttosto io avrei qualche critica su come tenere i rapporti con la maggioranza pd. Fuori gli attributi. Per il Sig Enrico Fratus dopo l'ultima riforma sanitaria i medici di famiglia non possono più prescrivere certe visite specialistiche e medicinali che prima erano di diritto. Ora se sono utili te li devi pagare.In quanto alla sanità lombarda stendiamo un velo pietoso sulla onestà.
  • Angelo P. Utente certificato 1 anno fa
    Per CHI dubita su QUANTI non possono curarsi: dati ISTAT: - in povertà ASSOLUTA "4 milioni e 598 mila" individui - in povertà RELATIVA "8 milioni 307 mila" individui http://www.istat.it/it/files/2016/07/La-povert%C3%A0-in-Italia_2015.pdf?title=La+povert%C3%A0+in+Italia+-+14%2Flug%2F2016+-+Testo+integrale+e+nota+metodologica.pdf
    • Angelo P. Utente certificato 1 anno fa
      CHI NON HA I SOLDI PER PAGARSI PRESTAZIONI PRIVATE, ha liste d'ATTESA e TICKET INSOSTENIBILI. Solo per semplici esami (ecografia, tac), l'attesa può essere mesi. O la stessa prestazione ma a PAGAMENTO, per ridurre i tempi a qualche giorno. http://www.beppegrillo.it/2016/02/il_10_degli_italiani_non_ha_soldi_per_curarsi.html http://www.ansa.it/saluteebenessere/notizie/rubriche/salute/2016/02/23/un-italiano-su-10-rinuncia-cure-per-ticket-e-liste-attesa_80327f9d-b96d-4218-8cd7-81a1fa903fa8.html In pratica, chi non ha un centesimo, può curarsi SOLO poco prima di morire, con un minimo di "fortuna"..
    • federico aretano 1 anno fa
      e cosa significa? mi spieghi perché non possono curarsi? se sono poveri è tutto gratuito, o no
  • Ermete Sestili 1 anno fa
    Queste organizzazioni fondamentaliste sovranazionali come il FMI, BM, WTO, BCE, che dettano leggi e regole ai governi aderenti devono essere fermate e riportate al loro ruolo originale, lasciarle libere di devastare economicamente e finanziariamente intere nazioni per il mero profitto è un crimine contro l’umanità.
  • isabella malizzi 1 anno fa
    Sono felice che esiste il vosrto movimento cingue stelle sono con voi
    • Nando M. Utente certificato 1 anno fa
      Sono d' accordo anche io, purtroppo molti di noi poverelli che non arriviamo alla fine del mese e in piu' abbiamo i nostri cari da curare e molti integratori, essenziali per la cura, castano un sacco di soldi, quindi carissimi Parlamentari del M5S, e sig. Grillo, cosi' come dite Voi che il Movimento esiste grazie alle nostre offerte, beh, attenzione che siamo in molti che di offete non ce ne possiamo permetterle. Non so se mi sono spiegato bene ! quindi non penso che esista qualche Grillino che goderebbe di tanto piacere vedere svanire il M5S. Ciao.
  • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa
    a)Non e' indicata ne' la fonte ne' la metodica di rilevamento del dato: sarebbe stato meglio darle. b)Concordo nel senso generale: il SSN sta peggiorando in modo generalizzato e strisciante c)Il SSN dal 1980 e' organizzato secondo lo stesso criterio (mi ammalo - ti curo) mentre la tecnologia oggi consentirebbe un diverso orientamento (prevenzione obbligatoria - cura se ti ammali ) d)L'euro e la necessita' economica generale ha creato storture che non possono piu' essere ignorate nella correlazione con la perdita di prestazioni . Avendoci lavorato dentro sono favorevole a riportare la sanita' sotto il controllo centralizzato dello stato affinche' sia uguale per tutti in tutta Italia e magari gestita dall'esercito (riapertura degli ospedali come tutti ospedali militari).
    • Angelo P. Utente certificato 1 anno fa
      ***** Dati ISTAT: - in povertà ASSOLUTA "4 milioni e 598 mila" individui - in povertà RELATIVA "8 milioni 307 mila" individui http://www.istat.it/it/files/2016/07/La-povert%C3%A0-in-Italia_2015.pdf?title=La+povert%C3%A0+in+Italia+-+14%2Flug%2F2016+-+Testo+integrale+e+nota+metodologica.pdf La corrispondenza con chi NON può curarsi dovrebbe essere OVVIA!
    • Angelo P. Utente certificato 1 anno fa
      Dati ISTAT: - in povertà ASSOLUTA "4 milioni e 598 mila" individui - in povertà RELATIVA "8 milioni 307 mila" individui http://www.istat.it/it/files/2016/07/La-povert%C3%A0-in-Italia_2015.pdf?title=La+povert%C3%A0+in+Italia+-+14%2Flug%2F2016+-+Testo+integrale+e+nota+metodologica.pdf La corrispondenza con chi NON può curarsi dovrebbe essere OVVIA!
  • Antonio Paulis 1 anno fa
    Sono preoccupato per i tanti milioni di italiani che non possono curarsi in modo appropriato, cosi come lo sono per quelli che hanno sempre maggiori costi per studiare e per i tanti senza lavoro, ma anche per chi lavora 12 ore al giorno di cui 7 sono per pagare le tasse, pertanto credo sia importante non parlare di reddito di cittadinanza ma di questi diritti essenziali.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Eppure c'era un tempo non molto lontano, praticamente ieri, in cui il sistema sanitario italiano era citato ad esempio in tutto il mondo. Negli Stati Uniti se lo sognano e il timido tentativo di Imitarlo di Obama e' stato sabotato dai fautori del liberismo, cioè delle assicurazioni private. Finiremo sulla stessa strada se non ritroveremo la universalità' è la gratuità del SSN. Questa è' una precisa responsabilità politica.
  • giulio sicilia 1 anno fa
    Ma una parola da parte dei grillini contro la pessima scelta di accogliere tutti i clandestini mai vero?
  • dina maggi 1 anno fa
    In una famiglia i genitori devono essere di esempio per i figli, in un'azienda il dirigente deve essere di esempio per i dipendenti, chi è a capo di uno stato, chi legifera, dovrebbe essere di esempio per tutta la comunità. Tutti si sono prodigati ad aiutare i terremotati con quello che potevano. I nostri parlamentari invece di usare le solite frasi fatte che fanno ridere anche i polli, perché non aiutano i terremotati cedendo almeno una mensilità per la ricostruzione veloce di qualcosa?
  • Christian 1 anno fa
    Per citare un dato del genere serve citare una o più fonti attendibili, e inoltre specificare cosa si intende di preciso con "non hanno i soldi per curarsi". Altrimenti un post del genere è solo spazzatura.
    • Angelo P. Utente certificato 1 anno fa
      Poi, uno può sempre girarsela come vuole, è sempre difficile fare i conti in tasca agli altri. Ma allora bruciamo le statistiche.. http://www.beppegrillo.it/2016/02/il_10_degli_italiani_non_ha_soldi_per_curarsi.html http://www.ansa.it/saluteebenessere/notizie/rubriche/salute/2016/02/23/un-italiano-su-10-rinuncia-cure-per-ticket-e-liste-attesa_80327f9d-b96d-4218-8cd7-81a1fa903fa8.html
    • Christian 1 anno fa
      Angelo, grazie per il riferimento. Tuttavia non vedo connessioni tra quei dati e l'affermazione "non hanno soldi per curarsi". Ad esempio qui: http://www.istat.it/it/prodotti/contenuti-interattivi/calcolatori/soglia-di-poverta Risulta che una famiglia di 4 persone (2 genitori e 2 figli) che vive al Nord è considerata in Povertà Assoluta se spende meno di 1490€ mensili in consumi (piccolo comune) che scendono a poco meno di 1200 circa se vive al sud. Ora, tenendo in considerazione il fatto che un "assolutamente povero" dovrebbe essere completamente esente dal pagamento di ticket sanitari, non riesco a fare un diretto collegamento tra i dati relativi alla quantità di poveri e chi "non ha i soldi per curarsi". In che senso, in Italia, una persona completamente esente da ticket non ha soldi per curarsi?
    • federico aretano 1 anno fa
      sono d'accordo. Mi spieghino chi non può curarsi e perché
    • Angelo P. Utente certificato 1 anno fa
      ***** ***** Dati ISTAT: - in povertà ASSOLUTA "4 milioni e 598 mila" individui - in povertà RELATIVA "8 milioni 307 mila" individui http://www.istat.it/it/files/2016/07/La-povert%C3%A0-in-Italia_2015.pdf?title=La+povert%C3%A0+in+Italia+-+14%2Flug%2F2016+-+Testo+integrale+e+nota+metodologica.pdf "non hanno i soldi per curarsi" si INTENDE che: "NON HANNO I SOLDI PER CURARSI"..
    • Roberto Caforio 1 anno fa
      Della spazzatura a tutti i livelli per colpa della politica & canaglie siamo immersi da decenni: e poi non abbiamo bisogno di statistiche per verificare quello che abbiamo già tutti verificato di persona !!!
  • Patrizia Panozzo 1 anno fa
    Sì, è non solo... Quanti non'hanno neanche il minimo necessario? Come me tanti... Perso il lavoro e dopo un po' persa la casa...come si fa' a ridursi così? I governi che si sono succeduti negli anni, hanno fatto solo disastri, pensando principalmente ai loro interessi e fregandosene della vita di noi cittadini contribuenti, che del resto siamo soltanto un numero al quale applicare le tasse, senza poi ricevere in cambio, nemmeno dei servizi adeguati, come sarebbe giusto e di assoluto diritto per noi. Servizi??? Mah...dove sono? Vi porto un'esempio...il mio. Che forsè è un disservizio per tanti, se è vero ciò che mi è stato detto da Poste. Tutti gli anni ho richiesto l'Isee. Quest'anno mi è rimasto bloccato, grazie a Poste Italiane, centrale di Roma. Fatta richiesta di Giacenza media, da mesi inviata la Richiesta da parte di POSTE, centrale di Moncalieri To, che mi dice..."da parecchi mesi, Roma, non manda nessuna giacenza"...mah...come può Poste Italiane centrale di Roma, orrogarsi il diritto di bloccare ogni pratica a tanti cittadini contribuenti? Possibile? Ho scritto anche al quotidiano "La Stampa" ancora nulla? Possibile? La vita di noi cittadini, è sempre nelle mani di ogni Ente che quando "combina qualche cosa" può permettersi di bloccarsi ogni cosa delle nostre necessità? A volte si hanno purtroppo necessità urgenti! Basta! Basta! Basta! Io ad esempio ho bisogno della giacenza media, per poter partecipare, sia ai progetti lavoro del Comune, sia a Locare, per poter affittare un'appartamenTo a canone concordato. Cosa faccio? Sono in mezzo ad una strada! La mia colpa in tutto ciò? Aver perso il lavoro...quella di Poste? Bloccarsi tutto per una benedetta giacenza! E se è vero ciò che mi è stato detto da Poste di qua`, a chissà quante altre persone succede questo! È possibile che qualcuno che sta` leggendo questa mia, possa intervenire e fare qualcosa per risolvere questo problema? Vi prego! Se si, grazie in anticipo Cordiali saluti a tutti
    • slg cub Poste 1 anno fa
      Buongiorno, sig.ra Patrizia Panozzo. Sull’estratto conto di dicembre 2015 è riportato: “Giacenza media annua ai soli fini ISEE”. Lei non ce l’ha? Per eventuali contatti ci scriva. E.mail: slg-cub@libero.it oppure su fb: Slg Cub Poste oppure su tw: @slgcubposte Giovanni Pulvirenti
  • VITTORIO MURINO 1 anno fa
    ho sempre più la percezione che pur essendo boicottati da tutti i midia si avanzi come dei panzer alla conquista della democrazia dal basso grazie Grillo ti ho incontrato una volta e ti ho abbracciato come se ti conoscessi da sempre il messaggio è chiaro chi si avvicina al movimento avverte quest'aria di fratellanza ed è pronto a mettere in discussione tutto per il bene degl'altri la gente lo comincia a capire dobbiamo votare no anche per mandare a casa questo governo.
  • Enrico Fratus Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Maria di Roma . Forse sono senza speranza come dici tu , ma tu dove eri mentre i politici della tua città accumulavano montagne di debiti ? Magari li hai anche sostenuti con il tuo voto . La sanità non è un essere superiore formato da fantasmi , è un servizio formato da persone in carne e ossa che lavorano o non lavorano ed è nostro dovere denunciare chi , come nel caso della tua regione , percepisce soldi pubblici e poi non lavora o mi vuoi far credere che a Roma i servizi sanitari mancano di personale? Io sono molto sveglio e non vivo nel mondo dei sogni come dici tu , bisogna avere il coraggio di dire le cose come sono . A Roma le cose funzionano male perché chi lavora nel servizio pubblico LAVORA POCOOOO e ai romani ne sono sicuro va bene cosi . Mi spiace per la Raggi che reputo un buon sindaco ma non riuscirà nel suo intento perché sono le persone che non vogliono cambiare un sistema del MAGNA MAGNA.
  • Marco S. 1 anno fa
    E' evidente SENZA FRENI che lei ha qualche problema nei confronti di chi vive la propria vita al di fuori dei suoi schemi e riversa le colpe sui meno fortunati di lei.Il reddito di cittadinanza è una delle principali proposte del movimento,che non viene votata dalla maggioranza al quale domani lei darà il voto.C'è la faremo anche senza di lei non si preoccupi e non si vergogni.... Gentile Manlio consideri che coloro che sono pagati 20 mila euro al mese non pagano nulla o quasi,hanno assicurazioni anche per lo starnuto,ed estendono i PRIVILEGI PARLAMENTARI ANCHE AI FAMIGLIARI e se fà una donazione al partito può scaricare il 25%. SVEGLIATEVI!!
  • giorgio peruch 1 anno fa
    Mi domando in questo nostro paese martoriato da anni da questa crisi e per giunta anche da queste catastrofi naturali,è in questo momento concretamente che bisogna noi TUTTI dare il nostro contributo aiutando queste cittadini che hanno perso tutto,come già la maggior parte di noi cittadini ha contribuito in un aiuto economico, perché anche politici con coscienza e buon senso non partecipano anche loro tagliandosi il loro cospicuo stipendio del 60% e rinunciando ai finanziamenti dei partiti. La domanda è ce l'avranno un po di coscienza e buon senso?
  • Niki 1 anno fa
    Io ad uno come Cicchitto altro che loggia P2 lo avrei mandato a spidocchiarsi al fronte della prima Guerra mondiale all'isonzo assieme agli altri alpini italiani.
  • manlio m. Utente certificato 1 anno fa
    e' vero il dentista lo devo pagare. ti ricordo che è possibile scaricare dalle tasse il 19 % di tale spesa e di eventuali ticket per visite e medicinali. trovo che la segnalazione " 11 milioni ...." sia semplicemente esagerata e forse poco attendibile. meglio essere corretti nell'informazione
    • Foxbat 1 anno fa
      Si paga spessp l'IVA al 22% per avere rimborsato il 19% l'anno successivo, ma siccome sono disoccupato e nullatenente non posso fare la dichiarazione dei redditi, per cui mi adeguo a seconda dei casi. Undici Mln corrispondono a circa un quinto della popolazione, i dati trovano conferma anche altrove, purtroppo...
  • Vittorio D' Alò 1 anno fa
    Votare sì al referendum è da irresponsabili. Prima di formulare giudizi sarebbe opportuno documentarsi bene. Un appunto: il Movimento 5 Stelle può anche sbagliare ma il 90% e passa di ciò che fa è giusto in favore dei cittadini anche di quelli del partito democratico.
  • Paolo Croce 1 anno fa
    IO DICO NO...Il Movimento Cinque Stelle é il futuro, e il futuro Non Si Ferma! Paolo (Genova)
  • Senza Freni 1 anno fa
    Sono pentito di aver votato i 5 stelle, sono solo fumo negli occhi, parlano sempre e solo delle stesse cose, pensate ai matrimoni gay mentre ci sono migliaia di italiani in giro per l`europa a lavorare sottopagati e senza diritti ai lavoratori, sono anni che vi viene chiesto di fare qualcosa ma nessuno ci da voce, vergognatevi, abbiate il coraggio di fare i nomi di tutte le mutinazionali che esportano il lavoro in Romania, Polonia, Portogallo, Albania, ecc ecc.. Dovreste viverci voi con stipendi che vanno dai 200 ai 700 euro al mese, lavorando 7giorni su sette senza un minimo di diritti per i dipendenti. Mentre queste aziende continuano a trarre i loro profitti rimanendo nel mercato Italiano sfruttando i lavoratori all`estero, voi entrate nel parlamento europeo a dire che bisogna accogliere tutti gli immigrati del mondo, senza pensare ai nostri che vorrebbero tornare a casa e vivere con uno stipendio dignitoso.
  • claudio bernardelli 1 anno fa
    teniamo duro!!!!!! no!!!!
  • id &as Utente certificato 1 anno fa
    memories.. https://www.youtube.com/embed/fPqUy60scTs
  • Enrico Fratus Utente certificato 1 anno fa
    Io vivo in Lombardia , non mi sembra che le persone abbiano difficoltà ad accedere ai servizi sanitari , che sono tutti gratuiti per bambini e ultrasessantacinquenni e con tiket a fasce di reddito , farmaci salvavita gratuiti. Se per raccogliere consensi bisogna spararle grosse , allora i 5stelle diventano un PARTITO uguale agli altri. Io voglio un movimento che dice la verità , dove si è fatto bene lo si dice e dove e stato fatto male idem.io al referendum voterò si perché sono stanco di un paese dove per fare una legge ci vogliono secoli e dove la governabilità è sempre sotto ricatto di politici di professione che cambiano bandiera un giorno con l'altro. È sempre cosi nel nostro paese , tutto deve essere ingigantito. Esempio , io sono stato nelle zone di costruzione della tav , sinceramente non mi sembra che il territorio sia stato devastato
    • Morena . Utente certificato 1 anno fa
      Chi vive nel suo angolo di mondo e guarda solo a se stesso,cieco egoista! è zavorra su una nave che sta affondando..!
    • manlio maltempi 1 anno fa
      condivido pienamente il tuot commento ed aggiungo a conferma che a luglio sono stato ricoverato all'ospedale san paolo - pronto soccorso - per ben tre volte e non ho pagato una lira pur non essendo esonerato dal ticket.
    • Michela Riviello 1 anno fa
      Sei DAVVERO sicuro che sia una balla? Come mi ci trovo io in questa situazione, potrebbero essercene milioni di altri..Non guardiamo solo il nostro orticello, please.
    • Maria G. Utente certificato 1 anno fa
      A enrico fratus dico che vive veramente nel paese delle meraviglie. Ho sentito che in lombardia la sanità funziona abbastanza, ma una regione non è l'intero paese. Nel lazio nonostante tutte le dichiarazioni roboanti, se serve una risonanza urgente te la devi pagare e sono troppi quelli che rinunciano perchè non possono pagarla. Poi se prendiamo l'odontoiatria, puoi scordarti ogni cura. Funziona solo se devi estrarre un dente con urgenza. Altrimenti tutto a pagamento. Però la casta non paga niente e può permettersi addirittura lo sbiancamento anale a carico nostro. Se vogliamo prendere il ritardo nelle leggi, deve consultarsi meglio. Quando vogliono una legge con urgenza, la tirano fuori dal cilindro in meno di un mese. Con il nuovo senato, i tempi si potrebbero dilatare all'infinito.... perciò prima di parlare seguendo pedissequamente solo una linea di partito sarebbe davvero bene soprattutto per lui, per non avere poi brutte sorprese, che si informasse da più parti su certe questioni. Questo novello alice nel paese delle meraviglie dovrebbe guardarsi di più attorno e sentire un po' di quelle voci che non sono di piagnoni, ma di persone che si suicidano perchè non ce la fanno più ad andare avanti. Se poi pensa che siano storie inventate dai 5 stelle per dare addosso al governo.... beh, allora è senza speranza...... BUON SONNO
  • Elia Porto 1 anno fa
    Votare no, serve a liberare il paese da questo cancro della politica ricca e opulenta. Sarà' la seconda liberazione dopo quella partigiana.
  • primo m. Utente certificato 1 anno fa
    VOTARE NO NEL REFERENDUM SIGNIFICA, DARE UN CALCIO A QUESTA CLASSE POLITICA, AL SERVIZIO DEGLI OLIGARCHI FINANZIARI ED A UN GOVERNO NON ELETTO DEL FIORENTINO E DEI SUOI COMPAGNI DI MERENDE.CON LA SPERANZA DI CACCIARLI ANCHE DA'AULA PER SEMPRE.
  • Pierluigi squadroni 1 anno fa
    Io dico no
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus