Il rispetto degli impegni

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

dimissioni_gambara.jpg
Dopo le dichiarazioni false e lesive nei confronti miei e del MoVimento 5 Stelle la senatrice Gambaro ha dichiarato: "Spero solo che tutto questo can can passi in fretta. Cosa farò adesso? Non lo so, valuterò se andare al Gruppo Misto." per poi ripensarci: "Non ho assolutamente intenzione di passare al Gruppo Misto. Io sono ancora nel M5S e ci rimango finché non dovessero decidere di espellermi" Pochi mesi fa, prima di essere eletta, nelle sue dichiarazioni d'intenti, scriveva: "Penso ad un Parlamentare che nel caso non fosse più in sintonia con il M5S, grazie al quale è stato eletto, la sua base, i suoi principi, semplicemente si debba dimettere". Cosa è successo in questi mesi? Perchè la senatrice non rispetta quanto promesso "nero su bianco" agli attivisti che le hanno dato fiducia con il voto delle parlamentarie?

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • stefano radi Utente certificato 4 anni fa mostra
    Grillo company. Questa ragazza ha ragione. Siete solo chiacchere, chiacchere e meet-up di ragazzini arrivisti di comunione e liberazione. Le balle tenetele per la CIA che vi paga.
  • Roberto Giorgi 4 anni fa mostra
    Fa bene la Gambaro a non andare al gruppo misto;se ne deve andare solo perché ha apertamente criticato sua maestà Re Beppe?, pensavo che ci dovesse bastare Re Giorgio, vedo che ora abbiamo anche Re Beppe. Che squallore!!!
  • bella.roma 4 anni fa mostra
    "..chi cazzo era la tizia senza beppe grillo ed il movimento generato, in decenni di spettacoli-giornalismo d'inchiesta, dalle sue IDEE? nessuno!!" CHI E' IL FESSO CHE CE L'HA MESSA? In quanti l'hanno votata durante le MITICHE parlamentarie, votate da quattro gatti (sempre gli stessi)? TRASPARENZA...AH AH AH HAi mandato in parlamento i tromabti...e si vede. Che ti frigni adesso? E GLI ALTRI ERRORI? La piattaforma? I sondaggi fra gli iscritti con astensione al 46%? QUELLI VANNO BENE EH? Piano piano viene fuori tutto.
  • bella.roma 4 anni fa mostra
    E' successo che siete dei perfetti imbecilli. Che parlano a vanvera. E ora si vede la realtà. ASCOLTARE LA GENTE DEI MEETUP, NO EH? Hai riempito il parlamento dei trombati locali, gente andata a Roma con 10 voti, BRAVO BEPPE, BRAVO
  • FULVIO T. Utente certificato 4 anni fa
    Il caso della Gambaro si potrebbe etichettare come un semplice diverbio tra il leader di una formazione politica e una sua eletta che sbaglia media per dire al leader che lei non è d'accordo: al posto di dirlo in assemblea, ci si augura, rigorosamente in streaming, pubblica, glielo dice nel corso di un'intervista a uno degli odiati giornalisti. Apriti cielo! Non l'avesse mai fatto: dire in un'intervista che lei non è d'accordo col capo! Peccato peggiore non esiste nel movimento libertario denominato M5S; al confronto Scientology è un gruppo di educande e le sette sataniste degli allegri compagni di merenda. Capisco che si è firmato un pezzo di carta prima delle elezioni, quindi il capo ha ragione, ma da lì a farne un caso di "tradimento" ce ne passa, soprattutto perché non siamo di fronte al primo caso di fuoriuscita dal movimento, di espulsioni, di dissenso a stento rintuzzato ecc. Nel post su "Uno vale uno" ho parlato di visione religiosa presente dentro il movimento, e la discussione intorno a un caso di critica al capo fa pensare davvero alla messa in discussione del "carisma" del Profeta/Messia da parte di un'apostolo la cui fede vien meno e pertanto non ha più diritto di far parte della schiera degli "Eletti". Ma così siamo alla visione calviniana della predestinazione, oppure alla vita comune nel movimento dei focolarini. E' evidente che il successo elettorale non fosse stato previsto da Grillo, da Casaleggio e dalla nomenclatura alla base del movimento, e difatti il seguito ha confermato i limiti organizzativi e, soprattutto, l'assenza di una struttura che fungesse da filtro tra leader e base, alla mercé dei post che Grillo giornalmente scrive. Ma da lì a dare la caccia ai pretesi traditori ogni volta che qualcuno ha dei dubbi, ce ne passa, a meno che il numero degli "Eletti" debba essere così limitato da dover scremare la gran parte degli indegni, credo, me compreso. Come nelle sette religiose, appunto. Ma, come ho già scritto, la politica non è religione
    • FULVIO T. Utente certificato 4 anni fa
      Cittadina Daniela M., il problema non sta solo nell'eventuale non rispetto dei patti, ma in tutto il resto, nella caccia al dissenso, nella guerra ai traditori presunti o reali, ai giornalisti, a chi ha dei dubbi e lo dice. E, soprattutto, al profluvio di insulti che girano nel blog, degni delle fogne da cui scrivono i troppi "angeli custodi" di Grillo o che si sentono pervasi dal sacro fuoco di insultare, insultare e insultare. Per me la discussione è altra cosa e fa crescere i movimenti: i deliri di troppi qui sul blog e nei vari post, soprattutto quelli "ideologici" la dicono lunga, troppo lunga. Siamo al sonno della ragione che genera mostri e prima di guardare fuori e irridere, ad esempio, alla Serracchiani in Friuli che fa proposte simili a quelle di Grillo, o a Marino che vorrebbe tentare di muoversi su corsie parallele a quelle di M5S, sarebbe meglio guardarsi dentro e chiedersi perché non si può dire che anche Grillo può sbagliare senza finire sulla graticola massmediatica del blog su cui dei perfetti imbecilli imperversano e sanno solo scrivere pensierini degni della prima elementare. Cordiali saluti
    • Daniela M. Utente certificato 4 anni fa
      appunto, si è firmato un pezzo di carta prima delle elezioni, quindi, come tu dici, il capo ha ragione. Tutto il resto siamo qui a discuterlo democraticamente sul blog.
    • enzo f. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Leggere ogni tanto cose assolutamente sensate su un blog impestato di fanatici fa sempre piacere...
  • stefano angiolini Utente certificato 4 anni fa
    .non essere piu in sintonia con grillo significa automaticamente non esserlo con il movimento???....rispondetemi a questo. Se la risposta e' si significa che uno non vale uno ,che la democrazia diretta era solo una balla e che il movimento e' solo e solamente grillo. Se la risposta e' no la senatrica non solo non va espulsa ma merita scuse pubbliche . Aspetto risposte con ansia."
    • Stefano V. Utente certificato 4 anni fa
      Il modo di fare incazzoso Grillo l'ha sempre avuto ed i post contro il sistema (e quindi anche contro le istituzioni occupate dal sistema) li ha sempre messi. Se c'era un problema di linguaggio come mai abbiamo preso il 25% alle politiche? E se alla Gambaro dava fastidio come mai si è candidata col M5S e non con un partito più "educato"? Il punto è che lei può pure dissentire ma che lo faccia all'interno del M5S o con Grillo! Invece questa, in un momento poi in cui tutti ci attaccano, và direttamente in tv ben sapendo che il giorno dopo i media faranno programmi e titoloni per attaccarci! E così facendo ha tolto dall'attenzione mediatica il Pdl che ha perso dappertutto. Per qualche giorno forse ci avrebbero lasciato in pace portando alla gogna il Pdl e invece grazie a quest'idiota gli abbiamo salvato pure la faccia. Abbiamo visto che i partiti che litigano perdono consenso, vedi PD con Bersani-Renzi e per la storia del Presidente della Repubblica, vedi Lega Bossi-Maroni, vedi Pdl con allora Berlusconi contro Fini. Questo è il problema del consenso, non Grillo! Dobbiamo camminare compatti e se ci son divergenze si ragiona all'interno, dentro casa! D'altronde il M5S non è nato per essere un gruppo di individui ma una comunità di persone che si danno una mano per raggiungere gli obiettivi del programma, ha un livello più familiare e se in famiglia qualcosa non va non andiamo ad urlarlo in pubblico.
    • paolo zavagli 4 anni fa
      Sono d'accordo con te...ma la senatrice che accusa Grillo di aver fatto errori (ed anch'io lo penso) ne ha commesso uno clamoroso (concedendole la buonafede)rilasciando un'intervista (i giornalisti non aspettano altro)prima di provare a parlarne con il suo capogruppo appena eletto...o magari fare una telefonata a Grillo..oppure pretendere una discussione sul merito delle cose che lei pensa da parte del gruppo...
    • Biagio C. Utente certificato 4 anni fa
      la gambaro ha detto inqeuivocabilmente che grillo dovrebbe "abbassare i toni" e che gran parte della "débâcle" del m5s è dovuta a lui. non fingiamo di non capire.
    • Daniela M. Utente certificato 4 anni fa
      non so se ti può essere utile come risposta ma puoi provare a leggere il breve commento che ho postato 3 minuti dopo il tuo ^__^
    • stefano angiolini Utente certificato 4 anni fa
      ...LI HO LETTI E LI LEGGO. MOLTI DEGLI ATTIVISTI, MAGARI NON LA MAGGIORANZA MA COMUNQUE MOLTI, NON CONDIVIDONO MOLTE DELLE SCELTE O DEI COMMENTI DI GRILLO. LA SENATRICE IN QUESTO NON FA ALTRO CHE METTERE IN LUCE UN DISAGIO REALE. MA INSOMMA UNO VALE UNO O NO?
    • Liliana A. Utente certificato 4 anni fa mostra
      molti con una mente pensante non son d'accordo con Beppe Grillo e pensano che il suo più grave difetto sia non accettare minimamente critiche..se va avanti così, molti andran nel gruppo misto.. il post di oggi "fate sentire la vostra voce" è un post normale, ma voler che una senatrice seria che ha detto cosa pensa vada via, è essere dei tiranni..anche miopi, del resto.......molto miopi. Gambaro resisti, in nome della libertà di opinione.
    • enzo f. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Beh, massimo , certo che se i post che NON sono in sintonia vengono PRONTAMENTE cancellati... lo credo che qui sembra che sia tutto rose e fiori. La ragazza ha detto una sua opinione senza offendere nessuno. Il resto sono deliri da fanatici.
    • Massimo S. Utente certificato 4 anni fa
      "non essere piu in sintonia con grillo significa automaticamente non esserlo con il movimento???" Ti rispondo: SI. Ma non perché non si è in sintonia con Grillo. Semplicemente perché tanti attivisti/simpatizzanti sono in sintonia con Grillo. Vai a rillegere i commenti ai post ultimi e te ne renderai conto.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus