Giornalista del giorno: Pierfranco Pellizzetti, il Fatto Quotidiano

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
pellizzetti.jpg

"L'incosciente giullarata di Beppe Grillo a Bruxelles, a braccetto con l'inquietante macchietta Nigel Farage, conferma il disastro causato dallo smarrimento di quella bussola che la cultura politica aveva costruito in oltre due secoli [...] il campo in cui si svolge il discorso pubblico è quadrimensionale: Destra-Sinistra, Sopra-Sotto. [...] Le affermazioni di "postismo" rispetto a questa bussola (soprattutto la negazione dei suoi punti cardinali Destra-Sinistra), all’insegna di un pretenzioso "siamo oltre", lette in filigrana rispondono a due intenti: legittimare l’ignoranza propria e gratificare (ruffianamente) quella dei neofiti della politica [...] andare all’incetta del maggior numero possibile di consensi giocando sull’indefinitezza, l’ambiguità dell’acchiappatutto. Insomma, superficialità furbesca. Che può funzionare sul breve, ma che - nel medio periodo - mostra la corda. Come conferma lo sconforto che ora affligge il popolo (spesso generoso ma sempre a rischio di fideismo) dei Cinquestelle; lesionato nelle proprie certezze da due terribili sberle, ricevute in sequenza: il risultato del 25 maggio, che vanifica l’illusione che i propri guru possiedano la bacchetta magica e il repertorio delle parole fatate che garantiscono la perenne vittoria; e i contatti ravvicinati con l’omofobo/xenofobo britannico, che consegna il definitivo referto culturale su Grillo, un vecchio ragazzo anarchico-reazionario che si esprime attraverso il repertorio di facezie da bar di periferia. Un tipo prepolitico, che dietro all’assertività delle proprie prese di posizioni nasconde insicurezze di fondo (di cui insulto e aggressività sono le più evidenti spie); tanto da avere bisogno quasi fisico del rassicuramento psicologico offerto da un facitore di banalità semplificatorie, cellofanate nel misterico, quale Casaleggio." Pierfranco Pellizzetti, il Fatto Quotidiano

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Virgilio 3 anni fa
    E' davvero incredibile che la gente non la pensi al 100% come Peppe. E che abbia la faccia tosta di esercitare il diritto di critica e di opinione ed addirittura di scriverlo su un giornale. Dome andremo a finire? Siamo al 57° posto nella classifica della libertà di stampa e con queste simpatiche liste la scaleremo. Ma verso il fondo.
  • giovanni licitra59 (skekku) Utente certificato 3 anni fa
    HO VISTO UN GIULLARO CHE RIDERE LA GENTE. HO VISTO UN GIULLARO CHE DENUNCIA IL MALESSERE. HO VISTO UN GIULLARO VINCERE IL NOBEL. HO VISTO UN GIULLARO GIORNALISTA.
  • Luigi D. Utente certificato 3 anni fa
    Perché non parla dei condannati in parlamento !?
  • Antonio Caracciolo 3 anni fa
    Un grande sociologo, di nome Julien Freund, scriveva già nel 1970, che i concetti di destra e sinistra non lo aiutavano a pensare politicamente… È ben vero che lo stato costituzionale come lo conosciamo oggi è sorto dalla rivoluzione francese, due secoli fa, ma appunto per questo rivela tutte le sue crepe… Per il giornalista del giorno, se ho ben capito, dobbiamo ancora continuare a pensare con le categoria di ”destra” e ”sinistra”. Ma significano qualcosa? Quando si devono affrontare i problemi, o ci si trova davanti a persone reali, cosa ci si chiede: se è di destra o di sinistra? Oppure, bisogna aspettare - come dice un certo regista - che qualcuno dica qualcosa di sinistra? Tanta scempiaggine è la scienza normativa che cola dai giornali di regime, senza che nessuno di essi costituisca una eccezione. La presunzione di questi uomini, i giornalisti, è senza limiti. Anziché fare l’unica cosa che potevano e dovevano fare, dare ”notizie” con “fatti separati dalle opinioni”, pretendono di trasformare le loro misere opinioni nell’Alfa e nell’Omega del pensiero politico. È giunto il tempo di liberarsi di loro. Mentre in passato non comprare i giornali era indicato come un indice di sottosviluppo culturale, soprattutto in Italia, oggi è invece una Lotta di liberazione contro la Dittatura mediatica. Naturalmente, l’informazione è un bene prezioso, soprattutto per la democrazia diretta, ma i giornali e le televisioni non hanno più nessun rapporto con l’informazione. Sono parte integrante del potere - non una forma di controllo del potere. Al contrario, è la forma con la quale il Potere tenta il controllo della mente degli Elettori, cosa già diversa dal Popolo sovrano… Ecco, il loro nemico, è l’idea stessa di sovranità dei popoli.
  • Stefan Alm Utente certificato 3 anni fa
    Pellizzetti chi?
  • Roberto U. Utente certificato 3 anni fa
    non merita considerazione questo pseudo giornalista.
  • john f. 3 anni fa
    Del'fatto' solo Travaglio ha difeso spesso il M5S, il resto del coro ha sempre creato malintesi e remato contro.
  • Nuccio Paternostro Utente certificato 3 anni fa
    "L'incosciente giullarata di Beppe Grillo a Bruxelles, a braccetto con l'inquietante macchietta Nigel Farage ..." Sig. Pellizzetti ma tu sei "giornalista" per dire delle affermazioni simili ? IL suo vice direttore in una recente intervista ha spiegato che un giornalista serio, deve riportare le notizie per come sono.... e non leccare il culo ai politici.... Infatti, io non ho visto nè un giullare, nè un'incosciente e nemmeno una macchietta a braccetto....., ma due uomini, entrambi leader di movimenti politici votati da elettori con percentuali altissime alle elezioni europee nei rispettivi Paesi di origine . Addio Fatto Quotidiano .
  • john f. 3 anni fa
    Il condannato continua a lanciare strali contro Grillo, però rassicura che il patto del Nazareno é ancora solido fortunatamente.
  • Toto A. Utente certificato 3 anni fa
    Ma cosa cazzo ha scritto questo imbecille travestito da maiale (senza offesa per questo nobile animale) !!!!!! Cordialità
  • Terry E. () Utente certificato 3 anni fa
    Un polpettone allucinante fatto di menzogne. Ma chi è costui?come può scrivere su un giornale che stimavo come Il Fatto?un tempo lo leggevo con molto interesse ma da quando è entrato in borsa produce articoli denigratori nei confronti del Movimento 5S
  • Simone Maccanti Utente certificato 3 anni fa
    Questo e’ il tipico esempio di articolo scritto per penalizzare un soggetto senza uno straccio di informazione aggiunta, oramai lo standard del giornalismo italiano. Punto 1: Bussola politica, destra e sinistra. Perche’ un movimento che non si rifa’ a nessuna ideologia, di destra o di sinistra, deve essere solo un acchiappavoti per ignoranti? Domanda: perche’ si e’ persa questa bussola politica? Tentare di dare una risposta invece che condannare il M5S ad un nulla perche’ non di destra o di sinistra sarebbe stato utile. Forse l’ideologia di sinistra e di destra e’ la ragione del sostanziale immobilismo della politica italiana: c’e’ da fare, chi lo fa? No aspetta pero’ e’ roba di sinistra, quindi porta voti a loro… quindi non si fa (anche se utile). Punto 2: Farange. Chi e’? Omofobo/xenofobo. Perche'? Quali sono le sue colpe? Non ho ancora letto su un giornale (Italiano) il perche’ di tali affermazioni, la ragione per cui “qualcuno” lo ritiene tale. Pero’ fa figo scriverlo perche’ tanto tutti lo scrivono quindi deve essere vero per forza. Grande giornalismo non c’e’ che dire. Punto 3: Grillo, un vecchio ragazzo anarchico-reazionario, Casaleggio facitore di banalità semplificatorie, cellofanate nel misterico. Anche qui insulti gratuiti senza uno straccio di informazione. Vede caro Pellizzetti, scrivere un articolo critico fa bene: fa bene a chi lo legge o sopratutto all’oggetto della critica, fa fare qualche domanda. Lei accusa Grillo di essere un elemento da Bar di periferia, superficiale ecc, si lasci dire che il suo articolo non e’ da meno. Funziona benissimo per quel pubblico di tifosi a cui non importa un fico secco di conoscere la realta’ delle cose ma di fischiare l’avversario anche quando ha giocato una buona partita. Questo e’ il giornalismo italiano, questo e’ il senso del suo articolo. Grillo non sara’ la bocca della verita’ ma su una cosa ha ragione da vendere: questo giornalismo ha azzoppato, per non dire ammazzato, lo spirito critico di un intero paese.
    • Tamara . Utente certificato 3 anni fa
      Bravo, ottimo commento.
    • Bruna A. Utente certificato 3 anni fa
      Bravo, sono pienamente d'accordo.
  • Mario t. Utente certificato 3 anni fa
    ormai se una vuol farsi pubblicità dice qualche cazzata contro Beppe Grillo e subito salta agli onori della cronaca siamo alla frutta, se magne e se beve anche al parlamento europeo mentre la nave europa affonda inultile ripetere che la categorie sono usate da sempre dagli scribi e dai farisei per inchiodare gli oppositori che sono fuori dal coro
  • antonio cipriani 3 anni fa
    La PIAGGERIA non è un reato, anche se è qualcosa di peggio sul piano morale. Con garbo le faccio presente che il "nuovo PD" sta riformando la Costituzione assieme a un partito che vede tra i suoi fondatori Berlusconi (condannato per frode fiscale), Dell'Utri (condannato per mafia), Scajola (sotto arresto per aver favorito la fuga del latitante Matacena), Galan (presto la Camera voterà per il suo arresto) e Previti (condannato per corruzione e interdetto a vita dai pubblici uffici). Con galanteria le richiamo alla memoria le leggi del M5S da mesi depositate alla Camera e al Senato (anti-corruzione; conflitto di interessi; ripristino falso in bilancio; introduzione reato auto-riciclaggio; aumento termini di prescrizione). Con cortesia la informo che il suo "nuovo PD" ha bocciato più volte la proposta M5S di togliere i vitalizi ai condannati per mafia. Senza mancarle di rispetto le propongo di votare con noi una legge per togliere qualsiasi stipendio ai politici arrestati (anche in via cautelare).
  • Vincent C. 3 anni fa
    Meglio un giullare, che con una battuta ci porta a essere leggeri come piume e, con la creatività del suo estro ci fa considerare con benevolenza paterna le amenità scritte da persone avvezze al compromesso delle idee. Personalmente penso che la natura sia stata maligna a partorire menti così deliranti, che danno fiato alle loro corde vocali solo per riempire il vuoto della loro inutile esistenza. Occorre dargli atto comunque di avere una buona preparazione di contorsionismo locorroico della scrittura e del suo qualunquismo politico. Il fatto è che "il giullare ed il visionario" si sono messi in gioco, ed hanno cercato di dare una scossa al sistema malato cronico destra-sinistra, sopra sotto così comne lo definisce. Oggi ci scopriamo CT della nazionale tecnica e parliamo di tattica del pallone così come della politica, un popolo di tuttologi. Invece di denunciare le giullarate di Grillo che hanno il fine di scrollare gli umani di questo paese addormentati e narcotizzati,dal profondo sonno dell'incoscienza in cui sono stati precipitati proprio dalla vostra informazione partigiana, perchè non parla del conflitto d'interesse dell'informazione. Il fideismo grillino è incomprensibile per lei, semplicemente per una ragione, perchè: "ci sono persone che si formano un opinione, e votano un idea per principio e non per convenienza". L'alternativa è tra fideismo grillino come lo chiama lei, o faziosità destra _ sinistra. Preferisco la risata, alla demenzialità del rapporto figurativo del socialismo di facciata dei democratici e al liberalismo oligarchico di destra. La faziosità dei rapporti tra i politici di destra e di sinistra e un compromesso solo e soltanto di natura economica, e la loro contrapposizione è solo verbale. Sono finti avversari di giorno e amici di notte. Quindi ne tragga una considerazione finale, una "opposizione al sistema dei partiti-amici" è necessaria, quanto indispensabile. Se ne faccia una ragione per adesso ci siamo.
  • luigi mizzoni 3 anni fa
    Squallore,livore,stupidità...in genere al Fatto lavorano bravi giornalisti, questo è un vero poveraccio, una nullità... va cacciato a calci e non per le sue opinioni ma per la pochezza di argomenti...
  • Maria L. Utente certificato 3 anni fa
    Ho smesso di comperare il fatto Q. da parecchio.
  • Fabrizio Celot 3 anni fa
    Ero quasi convinto a sottoscrivere l'abbonamento, ma questo genere di disinformazione, basata sul nulla, mi ha fatto cambiare idea. Peccato per voi !
  • giovanni c. Utente certificato 3 anni fa
    Mi sembra un SERMONE gratuito condito di "IO" sono la voce della verità . Io ho il diritto di indicarvi la retta via . Bene, ora che hai espresso le tue VERITA' sulle scelte altrui ,lascia a NOI almeno il compito di poter sbagliare, sbagliare e continuare a sbagliare. Una cosa è certa : NON SIAMO IN MALAFEDE come diversamente appare il tuo pensiero.
  • gigi 3 anni fa
    La formazione del gruppo europeo conferma invece l'analisi di Pellizzetti: destra-sinistra, estrema destra, nazisti, Francia o Spagna purché se magna anche al Parlamento Europeo
  • milena d. Utente certificato 3 anni fa
    Certo che conosco Pellizzetti, giornalista e opinionista, penna di Micromega oltre che del Fatto, trombonista per tutte le stagioni, un vero pontificatore in servizio permanente effettivo. Capace di incensare la logistica e demolire un discorso di Beppe ascoltato dal vivo, come ospite dell'autorita' portuale, e piu' tardi inneggiare allo sviluppo sostenibile, curando la presentazione di un libro. Ma sempre con un occhio di rispetto ai poteri che si rispettino. Immensamente esperto di tutto, ma principalmente ferrato in cazzabubbole al servizio del proprio ego mai sazio di sé. Duttile al punto di adattare ogni discorso alle circostanze, renderlo plausibile e credibile, ma soprattutto, paludato di autorevolezza autoreferenziale.
    • Roberto C. Utente certificato 3 anni fa
      Un leccaculo, tradotto in parole povere. Condivido.
  • libera p. Utente certificato 3 anni fa
    E' arrivato so tutto io!! Presuntuoso, faccia da boss, maleducato che non sei altro! Pseudo giornalista diffamatore. Come mai tanto astio nei confronti di Beppe Grillo e di Farage? Prima di oggi non ti conosceva nessuno, da dove ne sei uscito? Hai la coda di paglia? Certo è che il fatto quotidiano ti dovrà addebitare la perdita di molti lettori. Sicuramente sarò tra quelli che non compreranno più il fatto quotidiano... Come sei comparso sparirai perché sei un nulla!! Viva il M5S sempre! Viva l'onestà, fuori la mafia dallo stato!!
  • Mario M. 3 anni fa
    In concetto di democrazia è duro da capire per certi soggetti abituati al verticismo dei segretari di partito, come duro è capire che il M5S è guidato dai principi e non dai guru (proprio quelli che loro, al contrario, cercano di istituzionalizzare col presidenzialismo).
  • Lorenzo M. Utente certificato 3 anni fa
    " Le affermazioni di 'postismo' rispetto a questa bussola (soprattutto la negazione dei suoi punti cardinali Destra-Sinistra), all'insegna di un pretenzioso 'siamo oltre', lette in filigrana rispondono a due intenti: legittimare l'ignoranza propria e gratificare (ruffianamente) quella dei neofiti della politica [...]" ma anche no, sappiamo perfettamente cosa è di destra e cosa di sinistra, secondo i vostri schemini che usate per masturbarvi mentalmente e rincoglionire i vostri sfortunati lettori "andare all'incetta del maggior numero possibile di consensi giocando sull'indefinitezza, l'ambiguità dell'acchiappatutto. Insomma, superficialità furbesca. " o piuttosto la tua coglionaggine manifesta. gli intenti sono chiarissimi, leggere il programma prego. e se quello principale non fosse limpido e cristallino, vale la pena ricordarlo: fuori i delinquenti e gli incapaci che hanno distrutto il paese dalla politica. molto banale e di buon senso, che non necessita nè di destra, nè di sinistra. poi voi potete sempre giocare con gli schemini a chi è più da una parte o dall'altra, problemi vostri (e di chi vi legge (pochini) ).
    • Roberto C. Utente certificato 3 anni fa
      Bravo, quello che volevo scrivere anche io.
  • antonio cipriani 3 anni fa
    Certi giornalisti!!!! tirano fuori più Odio,verso M5S,che aria che respirano, non hanno rispetto verso quei 6/7 mln di persone che lo hanno votato si credono più intelligenti e capaci di chi calunniano, unico loro pregio "La PIAGGERIA che non è un reato, anche se è qualcosa di peggio sul piano morale.
  • Vittoria 3 anni fa
    Ah,no..pure il FQ ci si mette a rompere le palle.Travaglio fai qualcosa o altrimenti il tuo quotidiano (che e'il mio preferito)farà una brutta fine.Sto Pellizzetti che e'persona sicuram.dedita all'alcool farebbe meglio ad interessarsi a nefandezze varie degli altri partiti.Il m5s e'limpido caro del mio giornalaio,Farage nn e'certo come lo dipingono,anzi più ne parlan male più a me piace ed infine grazie Beppe,grazie ragazzi,senza di voi nn ci sarebbe più davvero speranza
  • andrea u. Utente certificato 3 anni fa
    Quando incomincerete a valutare il M5S in base ai quanto prodotto nel parlamento europeo e non in base agli amici...fateci un fischio ed incominceremo a rileggervi !!!...OK ??? Per inciso...gli americani e gli inglesi si allearono con un certo stalin (non certo un brav'uomo) per battere hitler. Ripetita iuvant... Quando incomincerete a valutare il M5S in base ai quanto prodotto nel parlamento europeo e non in base agli amici...fateci un fischio ed incominceremo a rileggervi.
  • Ignazia farina 3 anni fa
    "Ecco l'ennesimo psicolfilosofo, orfano del Che e di Marx, che non sa dove collocare Grillo,perché ha finito i clichés di cui la destra e la sinistra ormai omologhe,lo hanno privato. Épatetica l'ostinazione nel non riconoscere al movimento una impronta solo e soltanto di sentimento comune di tanti cittadini,che ha poco da spartire con gli stereotipi a cui si fa sempre riferimento. Che tristezza ! Che ignoranza!
  • Christian Dalenz Buscemi Utente certificato 3 anni fa
    Beppe, se un giorno ci racconto il tuo excursus politico pre-M5S, sarebbe una bella cosa...
  • dario sala 3 anni fa
    Vai a lavorare,che non l'hai mai fatto,tipo alzarti alle 4.00 del mattino e raccogliere la monnezza. Guarda che nel parlamento ci sono persone come Di Maio e Di Battista e altri ancora, gente onesta e noi del M5S non siamo ignoranti siamo solo persone ONESTE.E i furbi siete voi che vivete con i nostri finanziamenti. A non risentirti.
  • roberto guidozzi 3 anni fa
    sono disoccupato da 5 anni ne ho 53 spendevo con sacrificio euro 1.30 tutte le mattine privandomi di altro..ma dopo queste baggianate scritte da questo individuo da domani mattina le risparmiero..sono saliti anche loro sul carro PD
  • Emanuele S. Utente certificato 3 anni fa
    Ecco perchè non compro più il Fatto....peccato, sembrava essere il meno di parte.
  • Federico Luciani 3 anni fa
    Egregio sig. Pellizzetti, non le sembra di - quantomeno - esagerare un pochino? Nessuno è perfetto (tranne Renzi e si sa), e magari lei intendeva fare il fustigatore di cattivi costumi. Ma - lo ammetta - il suo mestiere in Italia lo fa l'80% degli abitanti, mentre il restante 80% si fa li cazzi sua. Un po' di modestia, su; rientri nell'80% degli italiani che sanno di non sapere, ed esca perciò contestualmente da quell'80% rimanente, che crede di sapere tutto... Detto ciò: lei mi sembra quel che si dice un trombone, almeno all'80%.
  • antonino cascio 3 anni fa
    non sapevo che fate scrivere articoli sul vs. giornale a pagamento.No. non ditemi che pagate anche questo personaggio che scrive cose che forse nemmeno lui capisce, bah
  • marcello giappichelli 3 anni fa
    Un altro di quelli "che se ne intendono" (???)
  • V.l. 3 anni fa
    Buonasera, visto il tenore dei commenti ancora una volta prendo di buon grado le parti del giornalista segnalato al pubblico sberleffo. E la mia non e' una difesa d'ufficio, ma la constatazione, persino ovvia, che accogliere riflessioni contrarie al senso comune della maggioranza, e' un esercizio di mera' sanita pubblica, mentale e morale. Nel caso specifico, aldila' di un timbro polemico che pecca di una superficialita' che sconfina un po' nella spocchia, io mi sento piuttosto vicino alla posizione del giornalista che pone due temi serissimi. Primo. I leader del movimento giocano, eccome se ci giocano, sull'indeterminatezza che si mette la mimetica del post-ideologismo. E' lo stesso identico atteggiamento, frasi comprese, del primo Mussolini, edizione '22-'24. Ci muoviamo leggeri puntando in ogni momento verso l'obbiettivo desiderabile, senza la bardatura di una posizione preconcetta. Allora c'era dentro di tutto, come oggi, un sistema debolissimo e incapace, disaffezione, paura, una generazione sensibile alle sirene antirazionaliste del futurismo. La storia ancora una volta si incarico' di mostrare l'inanita' di un tentativo simile. Prima o poi nella realpolitik ci entri e ti devi rapportare alle altre forze e al sistema, quindi, alla distanza, l'identita' politico ideologica che in principio volevi scansare perche' ti appesantiva la sposi poi per lo stesso motivo: hai bisogno di peso. Secondo. Questa indeterminatezza finora ha funzionato nel bene o nel male, ma a partire dalle europee, la scelta efd prima ( su cui io sono stato contrarissimo, oggi s'e' fatto il gruppo e c'e' dentro a mio giudizio quasi tutto il peggio), e l'offerta di collaborazione a Renzi poi, stanno destabilizzando l'elettorato. A meno di un prossimo successo elettorale, le tensioni interne sono destinate a salire. Sara' il caso di riflettere su questi aspetti per tempo anziche' continuare a dare del venduto a chi, almeno in parte, fa le veci della coscienza inascoltata? Grazie.
    • V.l. 3 anni fa
      Errata corrige. Non Roberto ,ma Bernardo. Chiedo scusa.
    • V.l. 3 anni fa
      Grazie dei commenti. A Stefano. Chiarisco che la mia critica di indeterminatezza si riferiva non agli atti del movimento, ma alla sua impronta identitaria volutamente vaga. A Roberto. Sono d'accordissimo. Ciao.
    • Bernardo Bruno Utente certificato 3 anni fa
      Al netto del suo atteggiamento alle volte un pò di sufficienza, o di qualche preconcetto sul progetto m5s, si può dire che se da una parte non fa mistero di non stimare Grillo e Casaleggio, Pellizzetti ha sempre avuto un atteggiamento quantomeno obbiettivo nei confronti dei pregi e difetti dell'elettorato del movimento. Le sue critiche tendono ad essere costruttive, ed il suo giudizio sul PD e sulle altre formazioni e ben più severo. Ma si sa che questa rubrica ormai lavoro più che altro da sfogatoio...
    • Luca 3 anni fa
      Blah blah blah blah
    • Stefano Chincarini Utente certificato 3 anni fa
      Sei in mala fede pure tu e se così non fosse vai solo a vedere tutte le attività del Movimento 5 Stelle, altro che indeterminatezza. Siete PENOSI.
  • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
    QUALCHE ALTRA "CHICCA" DI QUESTO PERSONAGGIO Elezioni europee, perché dire ‘sì’ a Tsipras di Pierfranco Pellizzetti 8 febbraio 2014: "Dunque, quella di Tsipras è una proposta carica di promesse e con qualche rischio. Comunque un fiore spuntato nella nostra terra desolata." ------------------------------------------------ Legge elettorale, il Sarchiapone a Cinque Stelle del senatore Morra di Pierfranco Pellizzetti | 21 gennaio 2014 ---------------------------------------------------- La legge elettorale e l’Hispano-Suiza grillina di Pierfranco Pellizzetti | 23 gennaio 2014 --------------------------------------------------- Grillo e Santanché uniti nella lotta POLITICA PALAZZO | 11 ottobre 2013 ---------------------------------------------------Salvate il soldato grillino ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2013 | POLITICA PALAZZO | 28 maggio 2013 ----------------------------------------------------
  • Darth Maul Utente certificato 3 anni fa
    A Pierfrà, facce Tarzan!
  • rosario c. Utente certificato 3 anni fa
    Capisco che il "fatto" si debba levare di dosso la nomea che parteggi per il m5s.Questo articolo con questa approssimazione di contenuti e offese (leggete il testo integrale che capite a che livello sia) é del tutto gratuito irrispettoso del pensiero altrui da vero fascista
  • Edo Giordi Utente certificato 3 anni fa
    Questo qui non sa NIENTE di Farage...è un povero Ignorante. Però il Fatto Quotidiano è l'unica fonte d'informazione seria trai Giornali italiani quindi occhio a non generalizzare.
  • Luca Dipasquale Utente certificato 3 anni fa
    A Pellizze', ma che cazzo stai a di'???
  • gianluigi s. Utente certificato 3 anni fa
    In genere non commento nè i troll nè i provocatori tipo questo qui...un incontinente che si scrive addosso!
  • oronzo de pasquale 3 anni fa
    E'UN giornalista : C.R.E.T.I.N.O.
  • franco incazzato 3 anni fa
    complimentissimi al FQ. Era l'unico quotidiano che riuscivo a leggere ma con questi beoti pieni di sè che parlano del nulla.... addio FQ. ps ma..Travaglio legge ste cazzate?
    • Giuseppina G. Utente certificato 3 anni fa
      smettiamola di mitizzare l'uno o l'altro! Travaglio è vicedirettore di un quotidiano, adesso in borsa, che deve vendere copie al maggior numero di lettori e fa gli interessi del giornale!
  • Riccardo Pusceddu 3 anni fa
    non ci credo che qualcuno ancora abbocchi alle cose scritte su questo articolo sul quale non vale la pena neanche di commentare
  • alessandro solinas (aliscia70) Utente certificato 3 anni fa
    Cambia mestiere leccaculo ricorda che l'Unità stà chiudendo....a forza di leccare il culo ai vostri padroni
  • cimbro mancino Utente certificato 3 anni fa
    perchè dar visibilità a questi deficienti ?
  • Roberto C. Utente certificato 3 anni fa
    Ammazza che cultura che ha questo qua ! Io non ci ho capito un cazzo !!!! Bussola, punti cardinali, boh ! Sinistra ,destra, sopra sotto mah ! Mai che parlano di chi sta DENTRO , FUORI...dalla galera, sti zozzoni. Travaglio togligli la biro e dagli una zappa.
  • Fiorina Buccolo Utente certificato 3 anni fa
    Non ho mai visto tanto odio ingiustificato nei confronti di un avversario politico come negli ultimi anni. Nigel Farage ha sostenuto pubblicamente di non essere omofobo né xenofobo né sessista chiarendo la propria posizione davanti agli Europei.Non risulta che sia stato condannato per i reati di cui viene accusato Questa stampa denigratoria sembra il rantolo di una bestia in agonia!
  • walter p. Utente certificato 3 anni fa
    Preferisco essere un neofito anzi schifato di questa politica e non un servo come lei.
  • FRANCESC0 B. Utente certificato 3 anni fa
    Tutto Ok! Più vomitano bile più siamo nel giusto. Dei giornalai come questo (è solo una caccola) non si ricorderà nessuno. Già adesso non esiste.
  • Nuccio Paternostro Utente certificato 3 anni fa
    Con questi articoli si nota che il "Fatto Quotidiano" sta pensando seriamente di quotarsi in Borsa ed attacca l'unica forza politica che finora non ha commesso nessun danno agli Italiani, per trarne dei vantaggi.... Complimenti per la faziosità, sarò il primo ad acquistare le vostre azioni . (forse)
  • Alessandro Poggi 3 anni fa
    A Gianfranco Pellizzetti deve piacere molto ascoltarsi, quanto leggersi. Non importa se il suo commento possiede un senso comune, se é lontanamente etico, corrispondendo alla realtà dei fatti. Giornalista vecchio stampo, o più semplicemente vecchio, ci fornisce prova di questo suo metodo, analizzando con effetto retrogrado di due secoli, il disastro politico Italiano, identificandone l'apice nel M5S e nelle sue vicissitudini. Non importa che, senza scomodare tempi così remoti, sia sufficiente guardare agli ultimi vent'anni, per impiantare una critica molto più costruttiva, con elementi che si chiamano PD, PDL, PI, Lega, Sel, UDC…questi vanno bene, probabilmente per Pellizzetti, il quale, gratificato del proprio scritto, ritiene di aver fatto opera meritoria, anche se unicamente al qualunquismo d'opinione.
  • Stefano Chincarini Utente certificato 3 anni fa
    Il contenuto dell'articolo è di uno squallore indicibile e l'articolo stesso contiene molte falsità in mala fede. Oltre questo qualcuno ha commentato che l'articolo è ben scritto ma non sono d'accordo neppure su questo. La punteggiatura è usata in moto scorretto e il termine "rassicuramento" fa rabbrividire. Prima di scrivere articoli con critiche di tale supponenza sarebbe meglio seguisse qualche lezione di sintassi e di grammatica oltre che di onestà intellettuale si intende.
  • marco a. Utente certificato 3 anni fa
    L'uomo che beve non dovrebbe scrivere prima di aver smaltito
  • marco a. Utente certificato 3 anni fa
    Quando non si hanno argomenti......
  • gianfranco d. Utente certificato 3 anni fa
    Stò pezzo di merda invece di immischiarsi nelle questioni interne del M5S pensasse ai PARTITI DEL MALAFFARE, di cui lui come la quasi totalità dei pennivendoli italioti sono l'espressione!
  • franco o. Utente certificato 3 anni fa
    QUESTO SI E' FUMATO CRACK. PRESTO SE LA DIREZIONE DEL FQ NON PRENDERA' PROVVEDIMENTI ANCHE QUESTO SIMIL QUOTIDIANO FINIRA' COME L'UNITA'. FRANCAMENTE NON MI DISPIACE AFFATTO DOPO CHE LEGGI SIMIL PUTT.....TE. AL PENNIVENDOLO IN QUESTIONE DICO: MA BAI A CAGAI!!!!!!
  • Ennio Maruca 3 anni fa
    Mi chiamo Ennio Maruca, ad agosto faccio 54 anni suonati, da quasi sempre la mia famiglia ha vissuto a Falerna un paesino collocato su una collina ai piedi di Monte Mancuso a nord di Lamezia Terme sul tirreno provincia di Catanzaro, vede dott. Pellizzetti, è praticamente una vita che sento parlare di destra o di sinistra entrambi i soggetti hanno governato sia Falerna che la Calabria e le assicuro che sono quasi 54 anni suonati che sento parlare di ripresa e di superamento della crisi e che quelli di sinistra sono meglio di quelli di destra e viceversa anch'io sono stato di sinistra, ho cominciato nel 76' nel movimento extraparlamentare di sinistra poi sono entrato nel PCI succesivamente nel PDS poi DS, poi per ripicca nel PDCI, adesso sono stanco non vedo il futuro, non vedo lavoro praticamente niente lavoro, mia figlia all'università non ha futuro, mio figlio per un pò ha lavorato con me, ma non c'è la faccio a pagare le tasse e un minimo di stipendio, adesso è disoccupato. Un giorno al bar mi sono incontrato con uno più o meno della mia età, lui da giovane era del fronte della gioventù,parlando anche lui come me ha gli stessi problemi di sopravvivenza e come me ha percorso una strada politica anche se di destra parallela alla mia, adesso tutti e due ci sentiamo del M5S, vede dott. Pellizzetti, lei queste cose non le potrà capire mai, ma per quello che ha scritto le assicuro che lei è al di fuori della realtà come molti altri suoi colleghi, scenda nella gente vada nelle periferie, venga a trovarmi così le mostrerò il vero volto del sud, quì si vende il voto per un sogno, per una promessa che non arriverà mai, lavoro lavoro e solo lavoro, distinti saluti Ennio Maruca
  • claudio rizzo Utente certificato 3 anni fa
    Si è proprio il caso di non dare spazio a gente come questo pseudo-giornalista, capace di parlare per ore senza dire niente. Grazie a gente come questo signore l'Italia è al 70mo posto nel mondo per libertà di stampa. Grazie ancora!
  • alessandro s. Utente certificato 3 anni fa
    Prosopopea avviluppata in un ego mastodontico ingombrante e pervasivo dell'altrui intelligenza. Ondate di bile traslucida da una mente labirintica tutt'altro che lucida. Intellettuale che cerca di sopravvivere alla fine di un tempo andato a male. Una Persona, di alte vedute, in questi ultimi giorni, si è pronunciata sui risultati delle contrapposizioni ideologiche che hanno distrutto tante generazioni e quasi distrutto il Pianeta, ma il saggista vede oltre.... e allora come si dice da noi, in lingua neolatina, " mah... ti potzu tocai? mah!.. ba'ccagai!
  • arnaldo . Utente certificato 3 anni fa
    A Tarzan facce ride...
  • gianfranco fuggetta 3 anni fa
    Scusa Pierfranco Pellizzetti, ma cosa ti sei fumato? Per carità, Travaglio, fai una chiacchierata con questo signore, perchè non si rende conto delle assurdità che scrive.... sembra uno dei tanti giornalisti che sta a casa a farsi pippe mentali invece di andare ad informarsi nel mondo reale con le dirette persone interessate....
  • stefanodd 3 anni fa
    Il Fatto Quotidiano non prende finanziamenti pubblici, ci scrive il più grande giornalista libero Italiano Massimo Fini,......tutto sommato se ci scrive anche qualche pennivendolo da strapazzo come questo pover'uomo....soprassediamo!
  • Luigi M. Utente certificato 3 anni fa
    ho quasi la sua età, ma a parte gli acciacchi di una vita non proprio monacale, leggendola mi sento che sto invecchiando meglio di lei. non vedo l'ora di far spazio ai giovani, facciamo riunioni in cui parlo ma piu' che altro stimolo i giovani a parlare e riflettere. non cerco mai il nemico perfetto. ne' l'agnello sacrificale. io sto con M5S, ma solo finchè si attiene ai principi di onestà e i nostri rappresentanti cercano di fare NON i loro interessi, ma quelli dei cittadini. io, così, ai nipoti non dovrò rendere conto di nulla di malfatto. lei? da che parte sta? con le mummie attaccate ai privilegi e alle poltrone? al potere? si è preparato una buona scusa per quando un giovanissimo le chiederà spiegazioni sul perché tutto deve continuare a marcire, purché non si intacchi destra-sinistra e nord-sud? p.s. lo sa che una volta pensavano che il sole ruotasse attorno alla terra. lei, immagino, a chi avesse detto il contrario lo avrebbe immantinente fatto squartare, vero?
  • Alessio Spinosi 3 anni fa
    ma quale "sconforto che ora affligge il popolo dei Cinquestelle"?! ...se fossi un votante PD mi sprofonderei dalla vergogna dopo i casi Expo, Mose, fallimento MPS, Unipol, decreto Imu-Bankitalia, finta abolizione delle Province, via l'IMU e sotto con la Tasi, patto al Nazzareno tra Renzi e Berlusconi (potrei continuare)... Questo Pellizzetti, che in foto ha la penna stilografica in bocca, deve essere uno di quei sedicenti intellettuali che si vanta di non saper usare il PC!!! In ogni caso io voto M5S, sono contento dell'alleanza con Farage e della proposta di incontro in streaming per parlare del Democratellum! Forza M5S, avanti così.
  • chiari a. Utente certificato 3 anni fa
    pellizzetti la cosa inquietante sarebbe allearsi con renzi fra lui e farage non ho dubbi w farage ma non pretendo che lei possa capire il mio pensiero lei fa un 'altro "lavoro"
  • Roberto A. Utente certificato 3 anni fa
    Ma perché tanto odio, tanto livore? E' un fatto personale, è invidia, è che cosa? Per me è incomprensibile da parte di una persona dotata di normale intelletto, di normale intelligenza. A che scopo, con quali finalità, con quale (buon) senso? Non capisco, non ci riesco, mi ricorda gli assassinii di questi giorni, senza vero motivo, quasi senza ragioni. Impossibile capire, per me: non parlerei così di nessuno, per nessuna ragione, anche per odio più profondo. Ed ho circa la stessa età sia del giornalista che di Beppe Grillo. Mah! Trovare la forza di chinare la testa, senza arrendersi, ma perdonando, forse è la sola soluzione. "Perdonali, non sanno quello che dicono", e sono pure io ateo a dover ricordare queste parole, probabilmente pronunciate millenni fa.
    • Luigi M. Utente certificato 3 anni fa
      sottoscrivo tutto. ma come rosario qui sotto dice, vedo delle involuzioni tali che mi ricordano una lontanissima gioventu' all'università: discorsi alle 4 del mattino, parecchie bottiglie vuote, qualche canna, voce strascicata e si pensava di dire cose straordinarie, ma una persona esterna avrebbe solo sorriso della nostra confusione... mentale.
    • Rosario Contarino 3 anni fa
      Eppure sulla dotazione normale di intelletto avrei da fare un appunto .... si parla di quadri-dimensionalità, sopra-sotto, destra-sinistra... ma in realtà sopra-sotto, destra-sinistra, sarebbero solo due le dimensioni. Si fa solo gran confusione di paroloni, senza sapere più quello che si dice... mah.
  • Armando . Utente certificato 3 anni fa
    Ma perchè sprecare spazio e tempo con questi giornalisti del c....zo!! Postiamo cose più serie, tanto sappiamo che sono tutti contro di noi anche diversi sedicenti giornalisti del FQ.
  • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 3 anni fa
    articolo ben scritto ma totalmente falso
  • dal col claudio 3 anni fa
    Ooooo!!! Dio perdonalo, questo non sa cosa scrive.
  • Gianni B. 3 anni fa
    CAZZO....CHE SFORZO... Smetti di fumare che con sti "sforzi" di ragionamento ti viene l'infarto. Anzi, il sigaro mettilo dalla parte da cui ti escono i ragionamenti che fai!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus