Addio Enzo

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

Enzo_Jannacci.jpg
Enzo Jannacci se ne è andato. Porta con sé una Milano che non esiste più, che era piena di umanità e non faceva distinzioni tra sciur e puaret, tra borghesi e operai, tra immigrati e milanesi. Il suo mondo al tempo stesso dolente e festoso, mai rassegnato, è un affresco ormai perduto, sostituito da una città di cemento e lamiere, da sguardi sfuggenti di persone chiuse nei giubbotti imbottiti, da una comunità di estranei. Jannacci era un grande poeta. Ha trasformato il milanese in una lingua universale e i milanesi delle periferie in eroi moderni. Milan, senza Enzo, non sarà più on gran Milan.
"Ti , te sé no perchè ti vett minga in gir/che per faa la spesa per mi;/ perchè i ghe voeur mess'ura, e a 'rivà/ giò in piazza del Domm i ghe veuren dù tramm.../ ma mi, quand'ènn vott ur, torni a cà de bottega;/ nascondi la cartèla cunt denter li mee strasc,/ me l'lasci la giacchetta come te me dis ti,/ camini per Milann: me par de vèss un sciur!/ Ti, te sé no: i gh'e tanto otomobil/ de tucc i culùr, de tucc i grandesc'/ lìè pien de lus, che el par d'ess a Natal,/ e sura, il ciel pien de bigliett de milla.../Che bel ch'el ga de vèss/ èss sciuri, cunt la radio/ noeuva e, nell'armadio,/ la torta per i fieu/ che vegn'in cà de scola.../e tocca dargli i vizi:/ "...per ti, un'altra vestina!/ A ti, te cumpri i scarp! .../Ti, te sé no... ma quest chi l'è on parlà de stupid:/ l'è bùn dumaa de tirà ciucch!/ Ti, te sé no... ma quand mi te caressi/ la tua bèla faccetta piscinètta, me par/ me par de vèss un sciur..."

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • puccio pasquale 4 anni fa mostra
    COSA PENSATE DELL'ARTICOLO DI TRAVAGLIO PER ME HA CENTRATO L'ARGOMENTO, BRAVO MARCO!! Autoscacco a 5 Stelle di Marco Travaglio | 30 marzo 2013 Fino a ieri mattina, checché se ne dicesse, il movimento 5 Stelle non aveva sbagliato una mossa. A parte le trascurabili defezioni sulla presidenza del Senato, aveva mantenuto compatti i suoi variopinti ed eterogenei gruppi parlamentari, sfuggendo a tutte le trappole che i partiti e i giornalisti al seguito avevano seminato sul suo cammino. Aveva messo all’angolo il Pdl con l’annuncio del sì all’ineleggibilità e a un’eventuale richiesta d’arresto di B. (spingendo il Pd ad allinearsi). Aveva costretto il Pd a rottamare i candidati di partito per le due Camere e a inventarsi in fretta e furia i nuovi arrivati Boldrini e Grasso, a loro volta obbligati a esordire col taglio degli emolumenti che, per quanto modesto, avrebbe innescato l’effetto valanga. Infine aveva cucinato a fuoco lento Bersani, fino alla figuraccia in diretta streaming e alla resa sul Colle camuffata da congelamento. Intanto i dogmi pidini dei rimborsi elettorali e del Tav Torino-Lione venivano rimessi in discussione. Insomma, pur avendo vinto solo moralmente le elezioni, 5Stelle era diventato in pochi giorni il dominus della politica italiana. Se Grillo avesse chiesto a Bersani le chiavi di casa e della macchina, quello gliele avrebbe consegnate senza fiatare e con tante scuse per il ritardo. Insomma, da oggi un movimento nato appena tre anni fa avrebbe avuto l’ultima parola sul nuovo governo e sul nuovo presidente della Repubblica. Con notevoli benefici per gli italiani, visto che alcuni punti del programma pentastelluto, al netto delle follie e delle utopie, sono buoni e giusti e realizzabili in poco tempo. E visto che B. sarebbe rimasto irrimediabilmente all’angolo.Sarebbe bastato che ieri i capigruppo fSarebbe bastato che ieri i capigruppo fossero saliti al Quirinale con una proposta chiara e netta: un paio di nomi autorevoli per
  • carletto59 4 anni fa mostra
    ...spero che questo saluto ad Enzo,non sia del repubblichino Fò,candidato a Milano contro la moratti,perse e venne eletto come assessore,per poi ritirarsi,una volta eletto,perchè oberato da impegni culturali.Testa di cazzo,perchè ti eri candidato?Ridammi il mio voto!!!Avresti meritato il nobel alla cialtroneria,brutto pirla!
  • Giocondo Pianforini 4 anni fa mostra
    CARO GRILLO SE CIO' CHE HA SCELTO IL PRESIDENTE TU RITIENI CHE SIA UNA SOLUZIONE MIGLIORE POSSIBILE MI STAI DELUDENDO,AVERE COME SAGGI ECONOMISTI,DI QUESTI ATTUALI CREDO VADA ANCORA PEGGIO
  • Pietro M. Utente certificato 4 anni fa mostra
    AD AVER BISOGNO DI BADANTI PIU' DI CHIUNQUE ALTRO SONO ORA I CINQUESTELLE E LE LORO GUIDE.MA NON E' FACILE TROVARNE VISTI I SOGGETTI. BUONA PASQUA!
    • Pietro M. Utente certificato 4 anni fa mostra
      ME NE SCUSO NON DOVEVA COMPARIRE QUI. ME NE SCUSO ANCHE CON JANNACCI
  • cyrillus 4 anni fa mostra
    Non avete colto l'occasione di fare un governo con Bersani che nonostante tutto era l'unico che vuole un cambiamento. Era l'occasione per eliminare definitivamente Berlusconi con una nuova legge elettorale, con una legge sul conflitto di interessi. Adesso ci troviamo con la parte del pd più vicina all'inciucio con pdl e monti che prenderanno le redini. La verità è che voi non vi aspettavate questo successo e siete impreparati a governare. Non avete mai proposto nomi. Alle prossime elezioni farete la fine dell'italia dei valori.
    • Walter D., New York Utente certificato 4 anni fa mostra
      Scusa ma cosa diavolo c'entra questo con Enzo Jannacci ?
    • Dario C. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Si sta ricordando un grande che ci ha lasciato qui, complimenti per la sensibilità.
  • bruno bassi ex iscritto dissidente 4 anni fa
    erano altri immigrati ...... gente che emigrava per lavorare e qualcuno per delinquere ..... adesso è il rovescior gente che emigra per delinquere e qualcuno per lavorare. abbiamo raccattato la spazzatura rifiutata dagli altri stati UE! Se paragoniamo lui medico 6 anni di laurea e diplomato al conservatorio con uno che per esempio è il capogruppo del M5S mai laureato eppure emigrato dalla sicilia e che riesce a trovare un posto dentro la corte di appello di brescia ..... si capisce la differenza di spessore ma si capisc anche che c'è un meccanismo perverso per il quale tutti i posti dentro gli enti pubblici vengono immancabilmente occupati da gente del sud e non si sa come ne perché... è capitato anche ame di conoosere gante che appena finite le superiori trovava posto dentro questo o quell'ente pubblico e stranamente erano tutti del sud.. e lo dico da non leghista e da uno a cui piace la terra del sud.
    • bruno bassi ex iscritto dissidente 4 anni fa
      ma comunqie non è quello il problema principale dell'italia ..... il problema principale dell'italia sono le teste di cazzo nei luoghi di potere/comando e quanto a teste di cazzo sud e nord si equivalgono.
    • bruno bassi ex iscritto dissidente 4 anni fa mostra
      per esempio in rai la stragrande maggioranza degli inviati hanno l'accento calabrese e non è normale visto che negli enti pubblici ........ forse qualcosa non va anche li? In piccolo quando andai alle superiori avevo due amici del sud e stranamente uno è entrato subito guardia carceraria e la sorella subito impiegata all'ufficio del lavoro mentre gli altri all'ufficio del lavoro ci andavano a fare la fila.... la storia è atavica.
    • bruno bassi ex iscritto dissidente 4 anni fa mostra
      io voglio lasciare il blog ma prima devono cancellare i miei oltre 6000 post compresi quelli nella sezione registrati... poi andrò via.
    • bruno bassi ex iscritto dissidente 4 anni fa mostra
      non è una critica alla persona ma al meccanismo ben conociuto che se ci sono 100 posti negli enti pubblici 90 li prendono quelli del sud che criticano il sistema ma poi ne prendono vantaggi o svantaggi.
    • Il Grigio (il grigio) Utente certificato 4 anni fa
      Completamente fuori luogo, click anche da me.
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      madonna bruno come stai precipitando in basso!!pazzesco!!!adesso ti permetti pure di dar adddosso a crimi!vergogna!!dicevi di lasciare il blog,invece sei sempre qui!!ma con cattiveria gratuita!!mi dispiace davvero .clik
  • Giuseppe Insetto 4 anni fa mostra
    Non politicizzate la morte di un genio. Siete il movimento piu' fascista che l'Italia abbia conosciuto dopo la seconda guerra mondiale. Per piacere ci sono dei confini, rispettateli! (tanto so che non lo pubblicherete mai questo commento).
  • Toto A. Utente certificato 4 anni fa
    Un paio di coglioni che a Milano non c'erano distinzioni, sono arrivato a Milano nel 1968 e mi trattavano come se avessi la peste, a scuola c'erano i banchi per i milanesi e quelli a distanza per i terroni, .... per favore, parlate di cose che sapete, comunque ritengo Jannacci un grande poeta e mi dispiace per la sua scomparsa. Cordialità
    • Sandro S. Utente certificato 4 anni fa
      ciascuno dovrebbe stare dove meglio sta.
    • Renato B. Utente certificato 4 anni fa
      COME darti torto TOTO la maggioranza dei lombardi hanno la mosca sotto il naso è sono razzisti lo dimostra il fatto che hanno eletto come presidente della regione il LEGHISTA MARONI .comunque ENZO erà classe aparte un GRANDE POETA....saluty...
    • Il Grigio (il grigio) Utente certificato 4 anni fa
      Prima del "cemento e lamiere" era un'altra città. Una città, non una metropoli come adesso.
    • F 4 anni fa mostra
      Non prendiamoci in giro, la Milano dal grande cuore non è mai esistita. Per questo Jannacci è stato un poeta.
    • Il Grigio (il grigio) Utente certificato 4 anni fa
      Beh adesso "i terroni", intesi come immigrati, neanche se lo possono permettere di vivere a Milano... se vengono sono per strada, altro che banchi a scuola!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus