Il blog di Grillo e i post di Beppe Grillo

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Beppe Grillo

Il Blog beppegrillo.it è una comunità online di lettori, scrittori e attivisti a cui io ho dato vita e che ospita sia i miei interventi sia quelli di altre persone che gratuitamente offrono contributi per il Blog.

Il pezzo oggetto della querela del Pd era un post non firmato, perciò non direttamente riconducibile al sottoscritto. I post di cui io sono direttamente responsabile sono quelli, come questo, che riportano la mia firma in calce.

Nessuno scandalo, nessuna novità. Se non il rosicamento del Pd per aver per il momento perso la causa, cosa che Bonifazi ha scordato di dire. Nessuna diffamazione. Nessun insulto. Semplice informazione libera in rete. Maalox?

Inoltre, dal 25 marzo riprende lo spettacolo Grillo Vs Grillo, con l'aggiunta dei "calcoli di Grillo". Queste sono le date:
25 marzo: Lugano - Palazzo dei Congressi
28 marzo: Torino - Teatro Colosseo
1 aprile: Cerea (Vr) - Area Exp
20 aprile: Piacenza - Teatro Politeama
27 aprile: Livorno - Teatro Goldoni
5 maggio: Legnano (Mi) - Teatro Galleria

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • viviana vivarelli Utente certificato 10 mesi fa
    Hector Ettorre BUONGIORNO miei splendidi ed educati amici!!! Ieri sera, erano le 21.30, stavo davanti alla TV e ho fatto un pò di zapping e ad un certo punto mi ha incuriosito un documentario sugli animali feroci che facevano su LA/7 ...mi pare si chiamasse Di Martedì... Io sono un appassionato di questo tipo di documentari e quindi ho cominciato a vederlo con interesse; dunque, c'erano 4 iene (che ho fotografato qui sotto) di cui una abbastanza in là negli anni (la prima a sinistra) che il capo branco o maschio alfa chiamava Maurizio Costanzo e poi altri due esemplari (questi, giovani ed affamati) che il capobranco chiamava Massimo Giannini (che era il più affamato di tutti e aveva tanta bava schifosa alla bocca) e l'altro si chiamava Gianfranco Nuzzi (che era un pò meno affamato, forse perché condannato a 10 mesi e 20 giorni di carcere per calunnia). Ad un certo punto ho notato che il povero ed elegante impala che avevano circondato per divorarlo e che il capobranco chiamava Alessandro Di Battista, in un sussulto dovuto all'istinto di sopravvivenza, ha cominciato a dimenarsi e ha beccato con diverse cornate sia il capobranco, che il documentarista chiamava Giovanni Floris, (il primo a destra nella foto) sia le altre due iene fameliche!! MI sono detto: ma guarda un pò la natura! Tre iene e mezzo non riescono a sbranare e divorare un innocente impala che mangia erba e non fa del male a nessuno... Poi invece mi sono ricreduto perché dopo un momento di difficoltà l'innocente impala ha cominciato ad incornare UNO PER UNO le iene che approfittando di essere in numero quadruplo...lo volevano sbranare...(quindi tanto pacifico l'impala non era..ahahah) E quindi il documentario è finito con le iene insanguinate che si ritiravano umiliate..) La Prossima volta portate i carrarmati... Quanto mi piacciono i documentari sulla natura!!!!
    • tore p. Utente certificato 10 mesi fa
      dicevano i grandi saggi (umani), can che abbaia non morde. ricordo in questo frammento del tuo documentario un'altro simile .. credo si chiamasse ... anno zero condotto da un primate credo il primo santo re animale, accompagnato da un utilizzatore finale di antra, tale lavoratore detto alla siciliana. entrambi volevano fare la permanente ad un mandrillo che si candidava a capo branco, non so se erano dei bravi parrucchieri, credo neppure grandi acconciatori visto come erano finite quelle selezioni. credo che ormai nella globalizzazione non esistano più gli animali di una volta, oramai i documentari sulla fauna sembrano fatti con esemplari clonati. spero invece tu abbia dei genitori Naturali. saluti maalox
    • paolo boccali Utente certificato 10 mesi fa
      grazie Viviana sei forte e mi hai fatto ridere di gusto. Però a me piacciono sempre meno i documentari sugli "animali molto poco veraci"
  • John Buatti 10 mesi fa
    ______ ...Renzi l'ho sentito chiedere a Grillo di levarsi l'immunità parlamentare l'altra settimana.... ....Renzi ancora non sa che Grillo non è in Parlamento cioè non è un Politico e non ha una responsabilità parlamentare.... ...è un comico di professione e per un'incidente stradale che ebbe anni fa è pure un condannato che gli impedisce di entrare in politica.... perciò Renzi smettila di dire che Grillo si nasconde dietro l'immunità ! Sei tu che vuoi fare lo spavaldo che fai finta di voler tirare pugni ma che c'è qualcuno che ti tiene ! vai a casa buffone !
  • Tommaso Chiarello 10 mesi fa
    Interessante notare come Repubblica.it apra a nove colonne online su questa notizia e metta la notizia di arresti per camorra in molto molto piccolo dopo notizie sul biking come elisir. Ed interessante ieri a DiMartedì in 4 contro 1 con Di Battista tutti a chiedere con foga dove li trova 7 miliardi. Io sono senza parole per come il popolo italiano sia completamente sottomesso a questa informazione. Come guardi le partite e vada a messa la domenica. Noncurante della violenza perpetrata da certi professionisti, violenza verbale, quotidiana, continua. Forza ragazzi. Il paese è nelle vostre/nostre mani.
  • Alessandro P. Utente certificato 10 mesi fa
    Per chi non lo sapesse Grillo non scrive i post non firmati che vengono invece gestiti dallo staff della Casaleggio a cui bisogna inoltrare le eventuali querele (anche se si denuncia Grillo il magistrato sposta comunque le responsabilità sul vero responsabile ovvero il gestore, ammesso che responsabilità ce ne siano). Faccio notare che la STESSA COSA AVVIENE PER I GIORNALI (oltre che per tutti i siti internet): gli articoli non firmati non appartengono al giornalista di punta o al proprietario o all'autore senza firma ma al giornale stesso e quindi il direttore che lo gestisce ne risponde. Nel caso Bonifazi appare strana la sorpresa per una cosa che si sapeva benissimo da anni e che il PD continua a fingere di non sapere aggiungendo pure infondati INSULTI (tanto per far capire chi è che diffama veramente): non ci si può lamentare che esiste un gestore (contro cui si punta il dito un giorno sì e un giorno pure) e poi dire che non si sapeva che ci fosse un gestore. I giudici genovesi hanno stabilito che per difetto di competenza la causa passa a Roma quindi Bonifazi dovrebbe essere contento che non sia stata completamente cestinata (a meno che non contasse su magistrati genovesi collusi).
    • Alessandro P. Utente certificato 10 mesi fa
      se è laureato in legge significa che ha provato a fare il furbo... e con qualche spintarella poteva pure andargli bene.
    • Patty Ghera Utente certificato 10 mesi fa
      Bonifazi è anche laureato in legge...
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus