Il #ProgrammaSport del MoVimento 5 Stelle: Il ruolo del Coni nello sport italiano

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Mauro Bardaglio, professore di educazione fisica

Il tema del rapporto tra sport e Governo, le istituzioni dello Sport italiano e il Coni, secondo me si può riassumere in un dato presentato in questi giorni all'università Bocconi dal servizio sanitario nazionale. In Italia per ipocinesi muoiono 82.000 persone all'anno. Il 14,6% delle morti italiane derivano da persone che non si muovono o si muovono pochissimo.

L’ipocinesi porta quindi alle malattie classiche: diabete, tumore alle mammelle per le donne e malattie cardiache. Se non si affronta il tema delle attività motorie sportive in questo quadro, tenendo anche conto che il costo complessivo è di circa 1,4 miliardi annui di costo sanitario per l’ipocinesi, non si riesce a capire la motivazione per cui in Italia bisogna fare una riforma complessiva.

La riforma complessiva è prima di tutto fare come tutti i paesi europei, portare il docente di scienze motorie nella scuola primaria e nella scuola dell'infanzia, aumentare le ore di attività motoria e sportiva nella scuola, ritornare a fare ognuno il proprio ruolo. Il Coni da una parte può preparare le nazionali per le Olimpiadi, il ministero dell'Istruzione può invece ritornare a svolgere, e per la prima volta attuare, i programmi che l'Unione europea e l'Organizzazione mondiale sulla salute impongono. Parliamo di almeno un'ora al giorno di attività motoria e sportiva, tre ore settimanali almeno di attività motoria e sportiva. Quindi il ministero della Sanità può aiutare il sistema scolastico a svolgere queste funzioni. Il Ministero di Grazia e Giustizia può iniziare un progetto, come in parte era stato iniziato, sulle attività nelle carceri minorili, cioè il sistema scuola come sistema che organizza e rende finalmente effettivo il tema dello sport per tutti.

Il Coni quindi ha bisogno di una cura dimagrante, che gli farebbe anche molto bene dal punto di vista salutare, ritornare a svolgere le sue funzioni che sono quelle della preparazione olimpica, e non interessarsi più i progetti di natura educativa. L’educazione la fa il ministero dell'Istruzione, la formazione la fanno le università, l'introduzione del docente di scienze motorie nella scuola primaria è elemento strutturale per un cambiamento e per la costruzione di una cultura sportiva nel nostro paese che finalmente ci faccia uscire dai pantani di un sistema sportivo che costa tantissimo, che spreca tantissimo, e che non produce nessun effetto positivo sul sulla salute dei nostri cittadini.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Veronica2 19 giorni fa
    Io non lo definirei giornalista, ma un pettegolo e perchè no, portatore di dicerie di radio lavanderia. Purtroppo con una stampa pilotata da poche persone, usata non per informare, ma per distogliere la realtà, anche il pettegolo di radio lavanderia potrebbe sentirsi un giornalista. Ieri l'altro dava addosso, con il suo solito modo di fare, al m5s, ieri era riportato in prima pagina dal "Il Giornale". Oggi, Il Giornale stesso rincara la dose contro Di Maio e il m5s. Inventandosi anche che la Lombardi potrà essere un futuro candidato premier. E' evidente che l'adunata è stata suonata e che tutti cercano di ripararsi sotto l'ala di colui che si è comprato tutto, persino la mafia.
    • Lola Pediculosi 19 giorni fa mostra
      @@ Oreste quali piattole, dove sono ?? https://youtu.be/ptSYPzt8mes
    • oreste .. Utente certificato 19 giorni fa
      Okkio alle piattole!
    • oreste .. Utente certificato 19 giorni fa
      Tutte le prime notizie on-line...sono riservate a Di Maio,alla Raggi e al Movimento 5s... non c'è giorno che non si raccontino panzane solo per mettere in cattiva luce il nuovo che avanza.... poverini....tengono famiglia e debbono ubbidire ciecamente al sistema anche se, nel loro intimo, pensano che sia "FINITA".
  • Veronica2 19 giorni fa
    Bellissimo articolo, condivido appieno. Lo sport nelle carceri minorili favorisce anche a portare ragazzi deviati, ad acquisire una corretta e disciplinata modalità di vita. Aggiungerei anche di far praticare le scienze motorie anche agli anziani. Socializzerebbero di più, si sentirebbero meno soli, mantenendosi anche più in salute.
    • daniela2 19 giorni fa mostra
      Veronica2, a seguito della nostra precedente discussione, aggiungerei che se tu sai l’importo delle donazioni necessario per coprire il costo di attivazione di una Piattaforma open source, io so che Federico Pistono si è mostrato disponibile a realizzarla già nel 2012 https://youtu.be/i2tnS1Gtj-g e so che è rimasto disponibile fino a settembre 2014, quando l’ha illustrata nel corso del -meeting e-democracy M5S - organizzato alla Camera da alcuni Portavoce interessati a discuterne. A me pare evidente che Rousseau non è una “piattaforma”, non è uno spazio Trasparente “dove ognuno veramente conta uno” e se “lo Staff usa quello che ha” è perché VUOLE usare quello e non ciò che di meglio gli viene offerto. Nel caso a te non appaia evidente, ti invito a rileggere cosa ha scritto nel Post del 3 ottobre 2014 il Garante della Finalità statutaria, del Ruolo di governo ed indirizzo attribuito alla Rete, del Ruolo dei Portavoce, terminali dell’intelligenza collettiva condivisa in Rete, del principio Orizzontale anti delega “ Ognuno conta uno”, della Democrazia Diretta e Trasparenza che dovrebbero contraddistinguere il Movimento 5 Stelle e differenziarlo dal partito che non intendeva diventare. Il Garante Grillo, presentando il S.O. ha scritto: “Che cos'è? Una piattaforma? No..” perché " Una piattaforma non ve la daremo mai.” Ora tu ti aspetti cosa?? Ti aspetti che “Soltanto così potremo discutere”... sul MAI?? Cara Veronica2, secondo me hai tutta l’aria di una che, non potendo contestare l’incontestabile, dice che non le importa farlo. E’ vero, di cose Beppe ne ha dette tante ... tante quanti sono stati i successivi comportamenti che le contraddicevano. Allora facciamo così, tu rimani nelle tue convinzioni, contenta di partecipare a inutili e inverificabili sondaggi su quanto è già stato deciso, ed io non mi faccio una piattaforma a mio uso e consumo, rimango qui sul Blog a dire che la Democrazia dal basso non funziona con decisioni calate dall'alto. Ciao!
  • Daniela M. 19 giorni fa mostra
    @ Bruno Leonardi (sotto commento 18:54) - Anche se esci dall'Euro saranno sempre i soliti padroni a comandare. - Concordo, se la sovranità non appartiene Direttamente al popolo, con una Banca e una moneta appartenenti Direttamente al popolo, padroni soliti o diversi, continuerà la truffa denunciata da Auriti: https://youtu.be/z9CnDC6PX34 Continuerà il solito Sistema in cui una Casta calerà decisioni dall’alto, funzionali ai propri interessi e contrarie a quelli del popolo. Perciò, quando il M5S si deciderà ad essere coerente con la propria Finalità, quando sarà un Movimento di cittadini punto e basta, senza capi né padroni, quando attiverà una Trasparente Piattaforma, allora in quello spazio dove veramente ognuno conterà uno, metterò in votazione il seguente punto programmatico: - Una Banca Appartenente al popolo, in cui sia custodita la riserva aurea Appartenente al popolo, ciascuno azionista per una quota parte nominale non cedibile. Una Banca il cui Dirigente, eletto come Portavoce della volontà popolare e soggetto a recall, stampi moneta Appartenente al popolo e la gestisca in base al programma economico finanziario deciso Direttamente, su un’idonea Piattaforma, dal popolo azionista, ognuno contando uno. -
  • Daniela M. 19 giorni fa mostra
    Mi è chiarissima l’importanza di insistere su un programma sport, mi resta invece poco comprensibile perché un Movimento nato per realizzare la Democrazia Diretta, non abbia nel Programma Affari Costituzionali alcuna riforma che la introduca in Costituzione al posto della democrazia delegata. Sembrerebbe quasi che l’Obiettivo fosse cambiato e che il M5S non sia più interessato a una reale sovranità popolare, esercitata Direttamente, attraverso semplici Portavoce, terminali dei cittadini nelle Istituzioni. Una mutazione di Obiettivo che spiegherebbe una mutazione da Movimento orizzontale a partito verticista e perché Rousseau non consenta un programma effettivamente “ deciso dagli iscritti” con un processo decisionale dal basso, partecipato in Rete dall’inizio alla fine, ognuno contando uno. Spiegherebbe perché non è attiva la promessa Piattaforma, uno spazio dove veramente ognuno conta uno, mentre è attivissimo lo Staff nel bannare chi chiede di mettere in votazione punti programmatici per una sovranità appartenente davvero al popolo, tipo una Banca e una moneta appartenenti al popolo e tipo una Italia Federale e una Europa Confederale, ordinamenti dove si decide Direttamente dal basso. Spiegherebbe anche perché lo Staff è attivissimo nel censurare la proposta di una Assemblea degli iscritti al Movimento politico M5S da tenersi presso la Sede www.movimento5stelle.it con lo scopo sia di decidere le caratteristiche tecniche, le modalità gestionali e di verifica dati per una Trasparente Piattaforma “ uno spazio dove ognuno veramente conterà uno”, sia di eleggere Democraticamente i gestori degli Strumenti di Rete del M5s: Piattaforma, Forum e Blog delle Stelle.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus