Strage di Viareggio, via il cavalierato al condannato in primo grado Mauro Moretti

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Vietato discuterne. Pd, Ncd , Forza Italia (con comportamento 'ponzio pilatesco' della Lega. Erano forse distratti al momento del voto? ) hanno impedito la discussione nell'aula del Senato della mozione depositata nel 2014 dal Movimento 5 Stelle che chiede la revoca del titolo di "cavaliere del lavoro" a Moretti, attuale ad di Leonardo-Finmeccanica.

I dati forniti dall'Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria (Ansf), i dati Eurostat e i documenti raccolti dalle Associazioni delle vittime degli incidenti ferroviari, documentano che da quando l'ingegner Mauro Moretti è stato alla guida delle Ferrovie dello Stato SpA ci sono stati 47 morti tra i macchinisti e gli addetti alla manutenzione (dipendenti delle Ferrovie e di ditte appaltatrici), cui si aggiungono 58 civili morti per cause direttamente imputabili a inefficienze nel sistema di sicurezza e prevenzione (dati aggiornati al febbraio 2014).

Sarebbe un atto di rispetto verso le vittime. Ma c'è di peggio. Moretti potrebbe farla franca in quanto parte dei reati per le lungaggini del processo cadranno in prescrizione. Se Moretti si sente innocente lo invitiamo a rinunciare alla prescrizione.

Inoltre Moretti, pretende di non dimettersi solo perchè Leonardo-Finmeccanica non applica la "clausola di onorabilità" nei confronti di chi ha pendenze giudiziarie. In realtà dovrebbe lasciare solo per dignità.

Dal 2014 il Movimento 5 Stelle chiede di applicare la "clausola di onorabilità"
anche ai dirigenti di Finmeccanica ed Eni. In tal senso si erano espresse democraticamente anche le Commissioni competenti del Senato. Votazioni democratiche che sono state ignorate più volte dal ministro Padoan. Chissà perchè....

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • mario durant Utente certificato 11 mesi fa
    Cari fratelli e sorelle ! Il nuovo e reale per voi. Questa volta, se c'è una persona che può aiutare a uscire dalla povertà. Non hai a sostenere in banche e volete creare la vostra impresa o società o fare un mestiere, Dio mi sul vostro modo di ms. ANISSA KHERALLAH , una donna completa di bontà e di saggezza che fornisce il denaro necessario per il suo aiuto a qualsiasi persona onesta e saggia. Non ti illudere più di indirizzo, che quel discorso unico che può salvare :developpement.aide@gmail.com . PS : La soluzione ai tuoi problemi è questa signora che non cessa mai di aiutare le persone in tutti i continenti.
    • Pier 11 mesi fa
      Caro Fratello, sei musulmano? So che finanza Islamica presta soldi senza interessi, domanda: restituzione senza interessi entro quanto tempo? E se non avviene restituzione entro termine cosa succede? In cambio che volere?
  • josie altina Utente certificato 11 mesi fa
    Ciao signore/signora, Cercavo un prestito di denaro per diversi mesi che ho avuto debiti e bollette da pagare. Pensavo fosse finita per me, ma per fortuna ho visto la testimonianza fatta da molte persone su Mm Josina gomez, un italiano, che è come ho contattato mio creditore per pagare i miei debiti e il mio progetto. e signora Josina mio concede un prestito di 60,000 euro sul mio conto, posso assicurarvi che tutti i questi suoni carta generalmente lei mio aiuto per pagare il mio debito contattare la e vorrei dire la verità se avete bisogno di finanziamenti. prendere in prestito denaro o qualsiasi progetto ti rendi conto che questo vi aiuterà a raggiungere e sostenere finanziariamente la posta octaviorodrigo15@gmail.com
  • romaine pinna Utente certificato 11 mesi fa
    Ciao dal prestito di due anni, la banca Credit Mutuel sta facendo una buona cosa nel nostro paese l'Italia. questa banca sta facendo tutto pronto per i nostri cittadini che hanno bisogno di prestito. Quindi ho preso a condividere questo messaggio, questa azione della banca non viene riconosciuto il nostro stato. Quindi, se si ha realmente bisogno di prestito, vi chiedo di contattare in questa e-mail perché hanno pronti a fare diversi persona troppo. Ecco l'e-mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com
  • Roberto Memmo Utente certificato 11 mesi fa
    Scusate nessuno vuole fare per vie sommarie un processo on line a Moretti...bisogna solo prendere atto che dei Giudici dopo 8 anni ( si spera anche di tempo di durata inchieste e perizie) sia arrivato alla conclusione di determinare certe condanne che ravvisano 7 anni di carcere per strage ferroviaria al sig.Moretti.Pertanto non vedo l'attinenza delle nostre individuali esperienze professionali con il verdetto dei giudici.....cerchiamo di essere obiettivi e realisti,anche perché stiamo trattando un argomento tremendamente triste.
  • antonio B. Utente certificato 11 mesi fa
    Non conosco le carte ma credo poco probabile che si possano riscontrare colpe gravi all'Amministratoe delegato di Trenitalia. Allora dovrebbero essere condannati tutti gli amministratori delegati quando muore un qualsiasi dipendente sul lavoro, nelle ferrovie come in Enel, Eni e tutte le partecipate. Detto questo chiedo ai comunicatori 5S di non cavalcare qualsiasi evento per fare facile propaganda da mercato. Parliamo ancora come un gruppetto immaturo di faziosi
    • Daniele Vinti 11 mesi fa
      Immaturo sarai tu. Vorrei vederti come famigliare delle vittime della strage di Viareggio, sapere che Moretti e gli altri, nonostante le condanne, non faranno neppure un'ora di carcere. Almeno con la revoca dell'onorificenza vedrebbero quanto meno applicata una giustizia SIMBOLICA.
    • Roberto Memmo Utente certificato 11 mesi fa
      Quindi la condanna di Moretti a 7 anni di carcere se l'ha sono inventata i giudici?Decidiamoci, se dobbiamo credere ai giudici oppure no,certamente non usando il metodo ''ad personam'' secondo il caso o i partiti coinvolti ,SAREBBE TROPPO COMODO.....
  • giuseppe brizzi 11 mesi fa
    Sono d'accordo che bisogna fare qualcosa ma ho l'impressione che corriamo dietro ad ogni cosa che accade. Così è difficile concentrarsi sulle poche cose fondamentali da fare per tirar su questo Paese:troppe proposte equivalgono a nessuna proposta.
  • antonio marinaccio 11 mesi fa
    Io non credo nè alla sfiga , nè alla fortuna, e sì che sono un giocatore incallito. Tutto è regolato da una serie di combinazioni che producono gli eventi. Se questi portano a qualcosa di buono si chiama fortuna, altrimenti è sfortuna. Comunque posso garantirvi che sono molte di più le combinazioni sfortunate di quelle fortunate. Ci sono delle regole da rispettare, e se si agisce secondo regola difficilmente si concretizza una combinazione sfortunata, altrimenti è quasi sempre sfiga. Capisco che non doveva rompersi il semiasse del treno. Capisco che non doveva esserci quel cosiddetto palo, ma capisco anche che un convoglio carico di gpl che attraversa un centro abitato dovrebbe quantomeno procedere a passo d'uomo. Che ne dite? Forse si sarebbe schiantato lo stesso, ma i danni sarebbero stati senz'altro di entità minore. Agire sempre nel rispetto delle regole, è questo che riduce la sfiga ai minimi termini.
  • Concetta Amella 11 mesi fa
    In Italia, è da tempo che non si ha nè il senso della misura, nè quello della vergogna!
  • angelo n. Utente certificato 11 mesi fa
    Ma insomma! Se non può essere cavaliere del lavoro un ex Sindacalista di rilievo della CGIL chi altro? Ah, forse quell'ex Sindaco di Bologna mal giudicato per comportamento definito antisindacale e costretto a fare l'Europarlamentare del PD che anche tanto si impegna nella politica locale genovese. Chissà!
  • FABRIZIO P. Utente certificato 11 mesi fa
    no ..restera al suo posto ..l hanno messo appunto per salvarsi il c...di fatto non ne parla nessuno ...tabu' ..silenzio assoluto ..il gioco è fatto
  • Adelaide C. Utente certificato 11 mesi fa
    Cavaliere dei miei stivali, vergogna!
  • gianpiero m. Utente certificato 11 mesi fa
    Mazzoncini deve riflettere di fronte a questa vicenda. È inutile che continui a farsi bello col Governo sfoggiando la sua abilità nel fare investimenti milionari all estero: Inghilterra, Grecia ed anche India. I soldi, gli investimenti li faccia in Italia dove abbiamo le reti locali più malmesse d'Europa. Abbiamo migliaia di passaggi a livello con molti incidenti. abbiamo i treni pendolari che fanno schifo e sono sempre con guasti ed in ritardo. Ho già detto che Mazzoncini sul berretto ha scritto Ferroviere e non Finanziere. A recentemente riferito in Senato i suoi programmi di espansione all'estero, ma nessun Senatore lo ha riportato alla realtà italiana. Parlamentari 5 Stelle intervenite e proponete la sostituzione del Presidente FS Mazzoncini. Per evitare che succedano ancora vicende così gravi.
  • marcello scalzo 11 mesi fa
    Caro Beppe, solo una piccola osservazione. Mi capita spesso di inviare commenti a La Repubblica, al Corriere e al Sole 24Ore. Ma ci fosse mai una volta che me ne pubblicano uno! Parecchio tempo fa non c'erano problemi ma da quando mi hanno individuato come pericoloso non allineato, tutto chiuso!
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 11 mesi fa
    Cavalierato a parte, lo scandalo maggiore è' che ci siano voluti più' di sei anni per arrivare alla sentenza di primo grado con la concreta prospettiva che vada tutto in prescrizione aggiungendo al danno anche la beffa. Vogliamo ancora chiamarla giustizia? È' solo un enorme spreco di denaro pubblico. Riformiamola una buona volta questa giustizia per renderla veramente giusta e non una presa in giro per i cittadini.
    • Pietro Rotai 11 mesi fa
      Treggiari, non unirti al coro di coloro che attaccano la magistratura sempre e comunque. In questo caso, sei anni per un processo penale a carico di una pletora di imputati, per giunta non tutti italiani, e per reati plurimi, con il decesso di trentadue persone, NON SONO TROPPI. Semmai è la prescrizione il punto nevralgico della giustizia italiana. Ma la prescrizione, si sa, fa comodo nel Paese degli impuniti.
  • Pietro Rotai 11 mesi fa
    Per la destra I MORTI sono di serie A quando si tratta di addossare le colpe allo Stato in generale, diventano di serie B se causano condanne penali ai manager più potenti. Ripropongo il sotto commento di ieri Per i morti di Rigopiano si sta dando giustamente addosso a Prefettura, Protezione Civile, Province, Polizia, Carabinieri, i media di destra attaccano agli organismi dello Stato preposti alla pubblica sicurezza, mentre per la strage di Viareggio, in cui un privato vettore trasportava GPL su una linea ferroviaria italiana senza quei requisiti di sicurezza che avrebbero dovuto essere controllati da Rete Ferroviaria Italiana.. TUTTI ZITTI. E sono morte nel sonno, nella loro casa, non in un Hotel posto sotto la montagna in piena tempesta di neve e durante un terremoto, TRENTADUE persone innocenti. Anzi, la decisione dei giudici ha risvegliato i garantisti nazionali, quella destra becera che condanna (a parole) i ladri delle risorse pubbliche ma assolve la Casta manageriale che rimane a capo di imprese di interesse nazionale.
  • Pietro Rotai 11 mesi fa
    Le onorificenze da revocare sono due: una di Cavaliere dell'Ordine della Repubblica Italiana, conferita il 2 giugno 1995, la seconda di Cavaliere del Lavoro, conferita il 31 maggio del 2010. Moretti ha costruito sia la sua carriera professionale che quella politica (è Sindaco di un Comune), con l'appoggio trasversale di tutti i partiti, da Forza Italia al PD, Socialisti ecc.
  • Franco Della Rosa 11 mesi fa
    VIA ANCHE MORETTI !!!
  • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
    Vi parrà strano, ma sono arciconvinto che nessuno dei condannati, per la strage di Viareggio, farà un nanosecondo di galera. Così è se vi và. Ciao Talelbano
  • Danyda bologna Utente certificato 11 mesi fa
    Qualcuno nei commenti ha scritto che si tratta di sfiga..... Supponendo che il fato ci abbia messo lo zampino, una cosa è certa. Con la sfiga la prescrizione non centra nulla, per cui: LA PRESCRIZIONE DEVE ESTINGUERSI CON LA PRIMA SENTENZA DI CONDANNA. Questo chiede la maggioranza degli italiani nei sondaggi dei dopo strage. E questo dovrebbe essere il mandato di un governo che rispetti la volontà popolare.
  • Marcello G. Utente certificato 11 mesi fa
    Ho già scritto ieri sera sull'argomento. Ma mi ripeto. Repetita iuvant. Io ormai non mi stupisco più di niente. Ma quando succedono questo cose mi incazzo sempre come una biglia. Sono morte persone come noi, bruciate vive cazzo. Basta, basta, basta. Arriverà il giorno del giudizio. E non ci sarà alcun sconto. Un grazie ancora, un abbraccio, onore e rispetto ai sopravvissuti e famigliari. Persone come voi mi aiutano ogni giorno ad affrontare le mie difficoltà quotidiane. Un ricordo dei morti.
    • Pietro Rotai 11 mesi fa
      X Giordano Rosi, la catena delle responsabilità DEVE portare fino al vertice, diversamente nessuno più sarebbe responsabile. Non dimentichiamoci che Moretti non era soltanto l'AD di FS, Moretti è stato AD di RFI a lungo, prima ancora a capo di Metropolis, ecc. Moretti era il RE Sole, che diceva lo Stato sono io, Moretti era il Re Sole di Ferrovie dello Stato. I tagli apportati ovunque in FS e, soprattutto, alla sicurezza, sono stati decisi da lui, ovvio che non risponde direttamente dello stato degli assi del vagone (per quello sono stati condannati i dirigenti tedeschi. Moretti era ed è temuto, per la spregiudicatezza ed il cinismo, è un moderno Stalin dei giorni nostri.
    • Giordano Rosi Utente certificato 11 mesi fa
      Per quanto la catena delle responsabilità arriva a Moretti in quanto AD della società, credo che la condanna al carcere sia eccessiva in quanto non era lui direttamente a controllare lo stato degli assi dei vagoni, che tra l'altro se non erro erano di proprietà tedesca. Capisco che per molti di questo blog il capo ricco è cattivo per definizione, ma l'alternativa è arrivare alla "dittatura del proletariato" stile URSS che sappiamo già a che risultati porta
  • cristian l. Utente certificato 11 mesi fa
    Fuori post. Caso Raggi è insopportabile sono convinto che ne uscirà pulita ma non possiamo pensare solo di parlare di lei mentre l'Italia affonda e ci avviamo alle elezioni aspettiamo fine febbraio che termino i tempi per presentarsi alle olimpiadi e diciamo agli Italiani e Romani che preferiamo lasciare aspettando chiarezza e pensiamo all'obbiettivo principale spazzare via tutto sto marcio a partire da un informazione piena di ipotesi e supposizioni a mega conflitti di interesse che nessuno vede mentre a Roma dopo 3 mesi gia avevon indagato pure sulle pulci. Con questa storia di distrazione di massa non passa che moretti si deve dimettere che aumentan tasse benzina tabacchi e quant'altro che le banche vacillano e risparmiatori truffati che l'Euro deve crollare che Padoan sta per fare nuova manovra che i terremotati son stati presi per il culo.... e se propio non la vogliamo far dimettere si deve prestare a un interrogatorio ai giornalisti in pubblico anche se va contro la legge perchè è tutto secretato
    • cristian l. Utente certificato 11 mesi fa
      Oppure inizi a fare pulito nelle municipalizzate non puo passare che non fa niente e pensa solo alle nomine
    • Giordano Rosi Utente certificato 11 mesi fa
      Macchè, la Raggi è pulitissima, la polizza non è una tangente, è un favore. Il fratello di Marra è stato promosso per il merito, non per essere appunto fratello del miglior amico della sindaco (e non sindaca) della capitale. La Muraro è completamente estranea al sistema marcio e mafioso dei rifiuti di Roma. Adesso parto a cavallo del mio unicorno verso la valle dei folletti
  • Antonetta van Asseldonk 11 mesi fa
    Combattiamo il fascismo di Trump con ironia! vedi https://www.youtube.com/watch?v=WcH9eWBs9fw (see also www.everysecondcounts.eu)
  • il campagnolo 11 mesi fa
    Posso dissentire? Ho operato per decenni nel settore ferroviario sino al 2000 e posso commentare a ragion veduta: 1) la tragedia di Viareggio è figlia, lasciatemelo dire, della "sfiga più incredibile" : infatti l'ASSE di un carro ferroviario NON DEVE ROMPERSI MAI - è come l'ala di un'aereo- . Se si rompe (e la colpa è sempre dell'asse ferroviario e di chi ci ha messo le mani e/o di difetti di progetto del veicolo - non in questo caso -) SONO GUAI. 2) se poi l'asse si rompe su un carro gas carico di GPL e questo inevitabilmente deraglia e se il serbatoio trova nella sua caduta casualmente un palo regolare di segnalamento, beh questa è proprio "sfiga". 3) se poi il serbatoio esplode ed innesca la strage la "sfiga è completa". E' come se un areo a cui si rompe l'ALA precipita e va a schiantarsi su un quartiere di una città facendo una inevitabile strage;in quel caso nessuno avrebbe denunciato l'amministratore delegato della compagnia aerea!4) se poi l'amministratore delegato è ritenuto responsabile perchè non ha fatto togliere quel maledetto palo di segnalamento, beh, chissà quanti altri pali regolari ci sono sulle linee di tutto europa che gli amministratori delegati non conoscono!5) quindi capisco la voglia di giustizia dei parenti delle vittime ma capisco molto meno il perchè in Italia non si sia mai capaci di capire che se si "rompe l'ala di un'aereo" e si verifica la strage non per questo l'amministratore delegato della società deve essere chiamato a rispondere visto che ci sono sicuramente altri delegati più evidenti ed oggettivi responsabili. Dal progettista del veicolo, a chi l'ha autorizzato, ai manutentori del veicolo e del carro. So che troverò molti critici scatenati ma preferisco battermi anche qui per la "dura e cruda realtà" piuttosto che inseguire le mode giustizialiste del momento, magari favorite da chi non vede l'ora di mettere le mani sulla poltrona di Moretti.
    • Michele C. Utente certificato 11 mesi fa
      Ma allora perché prendono milioni di euro di stipendio? Te lo spiego io: il motivo è perché hanno delle RESPONSABILITÀ.
    • Pietro Rotai 11 mesi fa
      Per te la responsabilità coincide nel rapporto diretto causa/effetto. Per me, non solo. Non hai letto gli atti del processo, non si tratta di sfiga, il carro era stato revisionato (Come? Con una semplice firma?), era vecchio, il merci andava troppo veloce in stazione, ecc. ecc.
    • Claudio Savoi 11 mesi fa
      Il tuo ragionamento fila tranne che per un particolare. Gli amministratori sanno e devono sapere che la sfiga è sempre in agguato, per questo gli aerei non volano sopra le città, perchè allora facciamo passare un trano carico di materiale incendiario accanto a delle case abitate? Perchè almeno non si costrisce un muro di cemento alto 5 metri evitando una strage con pochi spiccioli (1 tonnellata di cemento costa sui 150 Euro e va miscelato con 1,2 metri cubi di sabbia e 2,4 metri cubi di ghiaia + il ferro se si vuole farlo armato).
    • francesco 11 mesi fa
      Posso dissentire ? Perchè erano OTTO anni che i residenti chiedevano alle Ferrovie la costruzione di un muro che dividesse le case dai binari !
    • Nello R. Utente certificato 11 mesi fa
      hai perfettamente ragione ognuno ha un suo ruolo e le SUE responsabilità la responsabilità nel trasporto pubblico è tutta nel rispetto delle leggi vigenti e .. nelle leggi vigenti idiote .. che permettono/vano il transito di materiali pericolosi in aree fortemente urbanizzate senza adeguate cautele quando si fa brillare una bomba inesplosa della seconda guerra mondiale si fanno evacuare interi quartieri perché non deve essere così anche per queste situazioni ?
    • FABRIZIO P. Utente certificato 11 mesi fa
      probabilmente non hai tutti i torti ..resta il fatto che certe dichiarazioni dello stesso moretti ..prima ..del rio poi ..non fanno onore a nessuno ...nei panni delle famiglie delle vittime mi sentirei preso veramente per i fondelli per non dire altro
  • sergio boscariol 11 mesi fa
    certo bisognerbbe dare una medaglia a coloro che riescono a far funzionare le ferrovie per come le hanno ridotte:scusi a che ora arriva la tradotta delle diciassette???vergogna in mezzo secolo sono riusciti a fare la feccia rossa!!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus