La Buona Equitalia non esiste, vogliamo un fisco al servizio degli onesti

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Beppe Grillo

Renzi ci prova a copiarci, ma non gli riesce. In attesa del decreto che i nostri ragazzi studieranno per bene (il diavolo si nasconde nei dettagli), già emergono le schifezze dietro i bei titoli.
Noi vogliamo abolire Equitalia per spazzare via il sistema di connivenze tra alte dirigenze dell’amministrazione fiscale ed evasori potenti o furbetti amici degli amici che hanno sempre avuto un trattamento diverso (cartelle insabbiate, pratiche di riscossione stranamente interrotte, dilazioni particolarmente lunghe) da quelli dei normali cittadini spremuti come limoni e in alcuni casi portati sul lastrico o al suicidio.
Vogliamo abolire l’aggio sulla riscossione, ossia il profitto di una Spa sulle tasse dei cittadini. Questo invece non è scontato nella riforma del governo.
Per cancellare Equitalia si devono modificare le norme che sovrintendono alla riscossione e realizzare un fisco al servizio del cittadino e non viceversa. Il MoVimento 5 Stelle oltre ad abolire Equitalia propone anche di eliminare il problema delle cartelle pazze e abbassare gli esborsi per gli interessi in modo strutturale, non una tantum ad cazzum come propone il governo.
Noi il sistema lo cancelliamo. Renzi cancella solo il nome. Ormai lo conosciamo: anzichè Equitalia la chiamerà Italiaequa o magari in inglese Italypay o La Buona Equitalia, ma sarà un’altra Spa che continuerà a fare profitto sulle sventure dei cittadini. Il nome cambia, tutto il resto rimane uguale, il cappio si stringerà sempre di più.
Ha anche detto che ci guadagnerà 4,2 miliardi, ma è tutto falso. Le cartelle, infatti, sono soldi già contabilizzati nei bilanci degli enti creditori. Come si possono considerare ulteriore gettito?
Abolire Equitalia è facile, basta approvare le proposte già presentate dal MoVimento 5 Stelle. Noi vogliamo aiutare i cittadini come abbiamo fatto con i punti SOS Equitalia che hanno trattato migliaia di cartelle e fatto risparmiare milioni di euro di riscossioni non dovute. Il premier vuole speculare sui drammi delle persone per farsi campagna elettorale per il referendum con l'unico risultato di prenderli in giro.
Quando saremo al governo aboliremo Equitalia o qualunque nome perculatorio gli avrà messo Renzi e realizzeremo un fisco semplice e chiaro al servizio dei cittadini onesti, dove so quanto pago, dove se sbaglio mi dai una mano e dove i grandi evasori vengono puniti.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • rolando garcia Utente certificato 1 anno fa
    Ciao su questo sito mia moglie è stata fregare per due prestatore, allora se vi piace se voi farsi della pubblicità, vi consiglio di parlare di signora JOSIANA GOMEZ. È la sola verità prestatrice, poiché ha fanno un prestito di 50.000 euro ha mia moglie. Il mio anche fa un prestito di 150.000 euro la settimana passare, allora se avete bisogno di prestito, voi potete contattarla su questa mail: gordonpascal04@gmail.com
  • Mariano F. Utente certificato 1 anno fa
    A proposito dell'abolizione di EQUITALIA leggete quì: http://variedeventuali.iobloggo.com/tag/vallonia oppure quì:http://comedonchisciotte.org/equitalia-fumo-negli-occhi/
  • gonsalo satout Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Ringrazio dio di avere messo sul mio cammino signora JOSIANA GOMEZ, questa prestatrice non è come gli altri. Grazia ha essa io hanno ricevuto un prestito di 300.000 dollari oggi a 09:35 cronometra. Sono a lungo stato fregare ma per questa volta CI ho avuto ciò che volevo. Allora mio fratello e sorella se riceverete questo messaggio allora siete salvati. Se avete bisogno di prestito o d'investimento nel vostro progetto, vi consiglio di contattare questa signora che mi ha fatto certamente questa mail: gordonpascal04@gmail.com
  • jean piager véronique Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno a tutti Rendo grazie a dio per averlo messo su chemin de signora Anissa KHERALLAH, grazia essa ho ricevuto il mio prestito tra privato la settimana scorsa dopo una prova dei vantaggi di questa prestatrice generosa. Signora Anissa KHERALLAH il mio fare un prestito di 60.000 euro, per aprire la mia impresa. Ho ricevuto questo prestito nel mio conto dopo avere firmato i documenti. Vi consiglio più non di farvi scroccare da altre persone, la soluzione al vostro problema è signora Anissa, se volete realmente fare un prestito di denaro per un progetto e qualsiasi altro obiettivo; volete contattarla. Accorda di prestito das tutti i paesi: in Italia o in Spagna, il Brasile, il Perù, il Venezuela, la Francia anche. Il suo indirizzo: developpement.aide@gmail.com
  • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
    http://www.rai.it/dl/Report/extra/ContentItem-631cad06-ebf6-4d94-a9d7-27ecdb285184.html
  • homofaber 1 anno fa
    Per la centesima volta (e come qui vi ho già troppe volte ammorbato; e come quasi nessuno accenna, strumentalmente o per non conoscenza): Equitalia S.p.A. - ovvero la Società per Azioni con legittimi fini di lucro, investita dai reggenti ad incassare i nostri tributi - non è un'organizzazione statale (pur partecipata) bensì sostanzialmente privata; Equitalia non è affatto identica all'Agenzia delle entrate, un tempo nucleo preposto e direttamente intestino allo Stato, che incamerava le nostre tasse; Equitalia non è un apparato istituito col solo fine di sollecitare i pagamenti, trattare con i cittadini, venir loro incontro ed eventualmente perseguire gli evasori che non pagano. Equitalia è precipuamente una società commerciale, che legittimamente per la sua essenza di S.p.A. persegue fini di lucro (ma indegnamente, illecitamente, quale costola parastatale), di proprietà dello stesso Stato che ne incassa tutti gli interessi derivanti (imposti secondo i suoi arbitrari tempi) e che ha presentato bilanci con utili faraonici; ed Equitalia, paradossalmente e ben oltre gli aggi che ne ricava, più i contribuenti non pagano e più incassa. E glissando per spazio sugli altri aspetti inquietanti e indegni (ne ho qui riempito troppe cartelle), è sostanzialmente una vergogna italiana che nessun altro Paese al globo si sognerebbe di istituire e deputare a maltrattare (e talvolta soggiogare), anzichè rappresentare, il proprio popolo. E per non equivocare: tutto questo, ovviamente, non c'entra un piffero con l'esigenza (giustissima, primaria) di far pagare a tutti le dovute tasse e condannare realmente (e duramente) i tanti, troppi, cittadini che evadono. A garantire i senza reddito ma con cento locations e mille scatole cinesi, già ci pensa Provolino
    • homofaber 1 anno fa
      Ok, Fabio
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      es: Nel 2001 Visco ha subito una condanna definitiva per aver allestito un box di copertura del serbatoio di gas installato nel giardino della sua abitazione di Pantelleria disponendo del permesso del Comune ma non di quello della sovrintendenza . La Procura della Repubblica aveva chiesto l'assoluzione a causa della contraddittorietà delle norme di riferimento che avevano indotto in "errore il tecnico che dirigeva i lavori" --------------------------------- Tremonti Giulio: A ottobre 2014 è indagato per corruzione: nel 2009 l'allora ministro dell'Economia avrebbe ricevuto 2,4 milioni di euro per dare il via libera all'acquisizione della società americana DRS Technologies da parte del gruppo Finmeccanica[12]. A gennaio 2015 il Tribunale dei Ministri di Roma ordina al procuratore Edmondo Bruti Liberati di chiedere al Senato l'autorizzazione a procedere contro Tremonti. Il reato ipotizzato è la corruzione legata a una tangente da 2,4 milioni di euro che nel marzo 2009 l'allora ministro dell'Economia del Governo Berlusconi avrebbe incassato da Finmeccanica (controllata dal Tesoro stesso) al fine di modificare il parere inizialmente contrario all'acquisto per la somma estremamente elevata di 3,4 miliardi di euro nel luglio 2008 della società statunitense Drs, fornitrice del Pentagono . Nell'esame del caso il Senato approva all'unanimità la proposta della Giunta delle Elezioni e delle Immunità riguardo alla domanda di autorizzazione a procedere nei confronti di Tremonti per il reato di corruzione per atti contrari ai doveri d'ufficio. Il Senato si è inoltre dichiarato incompetente in merito, restituendo gli atti all'autorità giudiziaria in quanto non si tratterebbero di reati inerenti alle sue funzioni da Ministro nonostante fosse stato compiuto il giorno stesso del suo giuramento a Ministro nel 2008, poche ore prima.
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      c'e' da riempirne un ammasso di plichi sopra "equitalia" un'imfamita' mafiosa italiana, peraltro non vergine di storiche leggi vergogna
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      befera piu' http://www.rai.it/dl/Report/extra/ContentItem-631cad06-ebf6-4d94-a9d7-27ecdb285184.html
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      NB: senza tralasciare visco vinvenzo/prodi tremonti giulio/berlusconi per carita' ci mancherebbe altro
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      verbo volant scripta manent
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      ed i responsabili sono : "Equitalia nata nel 2005 grazie a Roberto Calderoli, Marcello Dell'Utri, Renato Schifani, Giuseppe Vegas, Angelino Alfano, Luigi Cesaro, Niccolò Ghedini e Maurizio Lupi. Ed è stata potenziata nel 2006 da Giuliano Amato, Rosy Bindi, Emma Bonino, Massimo D'Alema,Cesare Damiano, Titti Di Salvo, Emanuele Fiano, Dario Franceschini, Roberto Giachetti, Gennaro Migliore e Ermete Realacci" Così commentava il PD dopo aver votato l'emendamento soppressivo dei quattro articoli di cui era composta la legge 2299 scritta dal Movimento 5 Stelle che prevedeva l'abolizione di Equitalia e il riassorbimento del personale presso l'Agenzia delle Entrate.
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      ovvero la Società per Azioni con--- legittimi--- fini di lucro- legittimi in quanto in italmafia esiste si la legge- quello che non esiste e' la giustizia -----------------------------
  • Ivan.Ital 1 anno fa
    Tipico dei buffoni e in particolare di "questi non eletti". Cambiano il nome di Equitalia ma la sostanza rimane la stessa, cioé quella di portare al suicidio le persone oneste.
    • Francesco . Utente certificato 1 anno fa
      I non eletti? Se ti riferisci al governo dici un menzogna: il governo è stato eletto dal parlamento, ha ricevuto la fiducia da camera e senato. Poi, prima di suicidi della povera gente, leggiti come sarà il cambiamento: a naso e prevenzione si dicono cretinate.
  • garcia rose Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Confermo che signora JOSINA GOMEZ è una persona ideale a che si può avere fiducia. Dopo ha numerato prova che riguarda questa signora JOSIANA GOMEZ su questo sito, io lo hanno contattato da 3 giorni passare ed oggi vengo ad avere la conferma di 100.000 euro sul mio conto bancario. Se avete realmente bisogno di prestito, potete contattarla su questa mail: gordonpascal04@gmail.com
  • giancarlo s. Utente certificato 1 anno fa
    Coglione di un MR! Sono le leggi approvate da questi parlamenti incostituzionali che hanno concesso ad Equitalia di comportarsi come un avvoltoio. Buffone! invece di ciarlare modificale e vedrai che la cosa si risolve.
  • cosimo calabrese Utente certificato 1 anno fa
    QUESTI GOVERNI ARRAFFONI E FASULLI DEDITI A PERSISTERE LA STRADA DELLA TRUFFA, NON AVENDO ALTRI ARGOMENTI PER RIMANERE NELLA LORO GABBIA D'ORO, CONSAPEVOLI CHE PER LORO E' FINITA LA PACCHIA, PROMETTONO QUALSIASI COSA PUR DI RICEVERE IL CONSENSO DEI CITTADINI AL VOTO E RIMANERE NELLO SFARZO A CARICO DEL POPOLO, DOPO IL VOTO CONTINUA PEGGIO DI PRIMA, E' NEL LORO DNA FARE PROMESSE AI CITTADINI POI FANNO L'ESATTO CONTRARIO. QUESTA GENTAGLIA CI HA ROTTO I COGLIONI, DEVONO ANDARE A CASA LORO EQUITALIA, JP MORGAN, MONTI, FORNERO, BOSSCHI, VERDINI E TUTTI LI MORTACCI LORO, NOI VOGLIAMO IL MOVIMENTO 5 STELLE.
  • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa
    L’art. 13, comma 2, del D. L. n. 201 del 2011,prevede che il presupposto impositivo dell’IMU è costituito dal possesso di qualunque immobile, ivi comprese l’abitazione principale e le pertinenze della stessa. In questa nuova accezione devono, quindi, essere ricondotti anche, ad esempio, i terreni incolti. Circolare 3/DF ministero delle finanze 18 maggio 2012. Con questa scienza delle finanze siamo tornati ai tempi di Diocleziano (che per primo pose tasse sul terreno) quando gli agenti delle tasse rincorrevano orfani e vedove per prendersi l'eredita' . Ci sono cose vanno fatte ed altre no: tassare la casa in Italia porta male.
  • Clesippo Geganio 1 anno fa
    il MM sparamikiate non toglierà un bel niente, domandategli come farà tecnicamente ad eliminare una struttura operativa che ha procedimenti e contenziosi giuridico-legali aperti che non possono essere abrogati, annullati ne cassati con un DDL. Le sta sparando sempre più grosse, a giorni ci dirà che è stato unto dal Signore per nostra fortuna!
  • max cr Utente certificato 1 anno fa
    E come se non bastasse adesso ci si mette anche Putin....delocalizzate ,dai,venite qui col vostro made in Italy...ovviamente Pinocchio e gli industriali sono d'accordo!!!Non è possibile continuare a chiudere aziende in Italia per aprirle all'estero e propagandare di trovare lavoro a chi non ce l'ha o l'ha perso...DOVE FINIREMO?
  • maidomo 1 Utente certificato 1 anno fa
    Equitalia si deve abolire perchè mangia sugli incassi delle tasse e delle multe , sottrae soldi alle casse satali. Inoltre per ottenere il massimo pesta anche quando è in torto. Tanto in quanti reclamano? Però non vorrei che passasse l'idea che non si debba pagare quanto davvero dovuto. Chi non paga se ha evaso o se si è beccato una multa giusta, per me può anche morire dissanguato.
  • giorgio peruffo Utente certificato 1 anno fa
    Parole Nuove Per Vecchi Sistemi Nel Medio Evo le "Elite" di allora usavano mettere nomi in Latino alle leggi di quel tempo. Lo facevano per confondere le idee al popolino composto in maggioranza da analfabeti. Quei pochi che sapevano leggere diventavano rivoluzionari, di conseguenza pericolosi e incarcerati. Dopo dieci secoli siamo allo stesso punto, mettono nomi in inglese (sperando che la gente non lo conosca) oppure mettono titoli allettanti (sperando che la gente non abbia tempo e voglia di leggersi il testo). Il fine però rimane sempre lo stesso: fregare i contribuenti (che sono la loro fonte di reddito).
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
    Ieri sera RONAMO "la volpe" ha detto che gli italiani,la solita solfa,sono maturi,che capiscono e sanno cosa vogliono ecc.ecc... una sviolinata per dimostrare che il m5 stelle è contro i cittadini. Che il Movimento offende i cittadini con le sue proposte. Bene se il popolo è maturo saprà come comportarsi,ma se non lo è?Passerà il SI! Quanti conoscono la nostra costituzione? Quanti conoscono la schiforma? Perche non è stata fatta una scheda elettorale dove si chiedeva :Vuoi tu la riforma elettorale SI o NO, sarebbe stato difficile poi spiegare la vecchia Costituzione e la Nuova! Invece si fa propaganda solo sui benefici o sui danni dividendo cosi ulteriormente i cittadini in due fazioni senza poi considerare il danno anche di chi non andrà a votare. Una costituzione fatta per i cittadini e distrutta da una minoranza non eletta.... siamo prossimi alla dittatura,si stanno ponendo le basi,anche se il bischero se ne andrà il terreno è fertile per un nuovo dittatore.
    • Eposmail. ,, Utente certificato 1 anno fa
      oreste : vero...ma se le cose fossero fatte col buon senso "educazione civica o costituzionale " compresa...probabilmente saremmo messi meglio,.... mmmhà !
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      Epos...la mia proposta..[..].vuoi tu la riforma ... vuole essere una provocazione perchè, per portare al referendum i cittadini, avresti dovuto fare conoscere loro, prima del referendum, la nostra buona costituzione e poi presentare i nuovi articoli della riforma. Ma tutto questo non è avvenuto e la dimostrazione che non volevano arrivare a ciò,è che hanno fatto le schede "promozionali". In sostanza è mancato ,volutamente,la preparazione ad un popolo disinformato. Non a caso il Movimento chiede l'insegnamento della Costituzione,sin dall'infanzia,nelle scuole. E pensare che non ci sarebbe bisogno di una proposta perchè è un dovere sancito dalla Costituzione stessa.
    • Eposmail. ,, Utente certificato 1 anno fa
      Ciao, guarda che se avessero fatto una scheda con il quesito "Vuoi la riforma elettorale si o no ?"...avvantaggerebbe ancor di più il si. Perchè il quesito sarebbe comprensibile e semplice...e porterebbe ancor di più il cittadino a sposarsi con la parola """RIFORME""" ed approvarle . Per me occorrerebbero o tutti gli articoli modificati ..che sarebbe impossibile e incasinerebbero ulteriormente.. o tenerla così Un quesito semplicissimo non dovrebbe contenere la parola RIFORME ma MODIFICHE anche se è la stessa cosa,... ma più neutra. la parola "riforme" positive o negative che siano..è culo e camicia col Sì avvantaggiandolo.
  • Rinaldin Franco 1 anno fa
    AFFARI Lunedì, 10 ottobre 2016 - 09:46:00 Bersani vuole far cadere governo. Niente fiducia dopo il referendum Pd, resa dei conti e scissione Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74) Il dado è tratto. Pierluigi Bersani e Roberto Speranzasposano la linea dura diMassimo D'Alema e votano "no" al referendum visto che da governo è arrivata una sterile promessa di modificare la legge elettorale, ma senza alcuna iniziativa-proposta ufficiale del Pd per cambiare l'Italicum. Ma qual è l'obiettivo politico della minoranza dem? Che cosa accadrà se davvero il 4 dicembre la riforma del governo venisse bocciata dagli italiani? Il governo verrebbe rimandato in Parlamento dal Capo dello Stato e a quel punto, secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, la sinistra del Pd negherebbe la fiducia all'esecutivo, sancendo così la scissione. Al Senato senza i voti dei bersaniani governo non avrebbe più i numeri, nonostante il sostegno di Verdini e dei suoi. Come hanno spiegato fonti vicine al governo ormai la frattura con la minoranza è "insanabile" e "irrecuperabile". Se davvero le cose andassero così, e c'è chi scommette che questo sia lo scenario più probabile, si andrebbe incontro ad una crisi istituzionale che potrebbe mettere a rischio il Paese sui mercati finanziari. governo e i suoi fedelissimi premerebbero per il ritorno immediato alle urne, insieme a 5 Stelle e Lega, ma la sinistra dem, che a quel punto potrebbe ingrossare le fila, con Forza Italia e i vari centristi presenti in Parlamento spingerebbe per un governo istituzionale che riformi la legge elettorale e porti l'Italia alle urne non prima della primavera del 2017 con l'ipotesi di arrivare fino all'autunno o perfino all'inizio del 2018. E il governo dopo ? Il Quirinale lavora in questi giorni alle 'way-out' per non arrivare alle elezioni con due sistemi elettorali diversi, sempre che la Consulta non bocci completamente l'Italicum.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    La tentazione autoritaria sta avanzando da alcuni anni. Comincia con la separazione tra "tecnici" e "politici" nei Comuni, con le delibere di giunta che passano in Consiglio solo su richiesta. Poi vengono varie leggi maggioritarie, un pezzetto alla volta, in nome della "governabilità", quasi che l'Italia non sia stata governata negli anni precedenti. Si cambia il sistema elettorale così da eliminare le preferenze con un premio di maggioranza palesemente incostituzionale che non esiste in nessuna parte del mondo. Poi si aboliscono non le Province, ma il diritto elettorale relativo e si creano le "aree metropolitane", non votate dai cittadini ma dove le nomine le fanno i partiti. Infine si abolisce non il Senato, ma l'elezione diretta (nota bene) del medesimo, si indebolisce il Senato e si crea una Camera che per due terzi è formata da nominati dai partiti, e si rimettono allo Stato le competenze regionali. Infine si rende più difficile il referendum. E si fanno leggi sul lavoro senza sentire i sindacati dei lavoratori . Il neoliberismo, palesemente, non intende più accettare il suffragio universale e un po’ alla volta lo fa sparire...
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
    Concordo sul commento di Rinaldin 10^07, anzi, aggiungo che il Nano da Corleone dirà SI al Referendum per avere come contropartita il cambiamento dell'Italicum con Premio di Maggioranza alla coalizione,tanto più che i finti dissidenti ritorneranno all'ovile di Arcore.
  • Rinaldin Franco 1 anno fa
    Il governo dice sempre molte bugie ed inesattezze e lo fa in modo molto arrogante e prepotente forse perchè ha grandissimo torto e tuttavia appare sempre e spesso su tutte le televisioni pubbliche e private e su tutti giornali dove fa grandissima propaganda per il SI al Referendum Costituzionale. Egli inoltre riceve un forte aiuto da parte della Ministra Boschi (ma i ministri figure istituzionali non dovrebbero restare neutrali???) e fa gestire molti banchetti utilizzando risorse in modo non troppo trasparente ed allora con forza diciamo NO A TUTTE QUESTE SCORRETTEZZE e sopratutto chiediamo con forza e ad alta voce a tutti i mass media il rispetto della PAR CONDICIO con tutti e verso tutti perchè questo vogliono la Democrazia ed il rispetto delle regole!!! Ed inoltre basta vedere, come è successo in varie parti del Paese, i fautori del SI sono trattati con i guanti ed i fautori del NO sono maltrattati, tenuti in piedi o fuori dei luoghi pubblici e dei luoghi politici e sono trattati come cani con tutto il rispetto per i cani!!! Tutto questo crea animosità, forte contrasto cose che è meglio per tutti non alimentare. E quindi per rispettare la nostra Democrazia: PAR CONDICIO PER TUTTI E SU TUTTI I MASS MEDIA!!! Grazie e cordiali saluti.
  • Rinaldin Franco 1 anno fa
    Questa è bellissima. governo PD ha detto che se vince il NO si torna indietro di 30 anni. ...Splendido! Nel 1986... - non esistevano i contratti cococo, progetto, jobact, da dipendente a partita iva, voucher, ... - si andava in pensione ad una età decorosa - c'era l'articolo 18 e le tutele per il lavoratore - la benzina costava £1.258 tradotto in €0,65 al litro - non c'erano suv tra le palle - c'erano tanti concorsi per i posti pubblici - la rai mandava in onda film in prima visione e trasmissioni senza interruzioni di pubblicità - non c'era il ticket nella sanità pubblica - a 25 anni ci si poteva permettere di metter su famiglia. - i bambini giocavano per la strada. - Berlusconi non era in politica e il nostro "eroe" era il più preso per il culo dai suoi compagni alle elementari. -non c'era la "buona scuola", ma la scuola era buona davvero. Allora che aspettate a votare NO?!? Girala per salvare le future generazioni.. abbiamo poco tempo per diffonderlo..
  • Franco Mas 1 anno fa
    Il c/c mi costa di più, è vero, ma l’Agenzia presso cui mi servo è formata da giovani gentili e incolpevoli, non mi è sembrato giusto entrare in banca col mitra spianato e sparare su qualsiasi cosa si muovesse. Il “si” al referendum ha le gambe corte, pian piano si stanno sgonfiando tutte le motivazioni che lo esaltano nonostante la lingua della RAI, che una volta era “mamma” oggi è zoccola, continua a leccare questo triste governo di non-eletti. Che ti vuoi aspettare da Rondolino che è passato dal Giornale all’Unità con un triplo salto carpiato, le vere Olimpiadi sono queste e le vediamo continuamente, altro che Roma!
    • Rob Vianello Utente certificato 1 anno fa
      .....rondolino.....chi è?
  • franco selmin Utente certificato 1 anno fa
    1)il problema infatti non è abolire equitalia ma rivedere il complesso di sanzioni e oneri accessori. Specie quelli di diretta emanazione dell'agenzia delle entrate o dell'inps. 2)e con la miriade di altre agenzie di riscossione come la mettiamo ? 3)se uno non ha pagato il canone rai ed ora si ritrova invece che 110 euro 150 euro da pagare anche se tolgono aggi e sanzioni se non ha i soldi non paga neanche i 110 euro di debito iniziale.
  • Rinaldin Franco 1 anno fa
    Mercoledì, 19 ottobre 2016 - 08:51:00 Referendum, trattative segrete Governo PD-Berlusconi. Altro che no di Forza Italia Berlusconi e governo PD trattano dietro le quinte... Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74) "No a questa riforma che consegna l'Italia a un sol uomo". Silvio Berlusconi ci prova a fare opposizione e questa volta invia una nota al Tg5 di famiglia per ribadire che Forza Italia vota no il prossimo 4 dicembre al referendum istituzionale. A parole, quindi, il Centrodestra è compatto contro il Pd e le riforma del governo. A parole, però. Allora perchéMatteo Salvini ha cancellato il vertice a tre con l'ex Cavaliere e la Meloni? Dietro le quinte le cose non stanno affatto come sembra leggendo le parole dell'ex premier all'ammiraglia delle reti Mediaset. Secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it sarebbe tutt'ora in corso contatti "segreti" e "riservati" tra Gianni Letta, fedelissimo di Berlusconi, ed esponenti vicinissimo al presidente del Consiglio, Luca Lotti (e non solo) in testa. Il leader di Forza Italia continua quindi a tenere i piedi in due scarpe, cerca di far credere di essere per il no senza se e senza ma al referendum (ma la Lega non ci crede) salvo poi trattare ufficiosamente con il segretario del Partito Democratico. Sul tavolo ci sono diverse partite. La legge elettorale prima di tutto, ma anche il pronunciamento dell'Avvocatura dello Stato (quindi l'esecutivo e in particolare Palazzo Chigi) sulla Legge Severino al vaglio della Corte di Giustizia Ue. Gli interessi personali di Berlusconi, come dimostrano le dichiarazioni pro-sì di Confalonieri e Doris, cozzano con un'opposizione durissima a governo PD modello Brunetta e Toti. Ecco perché l'ex Cav ha incaricato Gianni Letta, e non Denis Verdini con il quale i rapporti si sono decisamente raffreddati, per tenere aperto un canale con il governo PD. Non si tratta della rinascita del Patto del Nazareno ma di una strategia
    • maidomo 1 Utente certificato 1 anno fa
      Semmai vincesse il no, non cambierebbe nulla. Andrebbero avanti fino al 2018. O Maggi pensa che qualcuno rinuncerebbe a 15 mesi di pacchia? Se vincesse il sì, come temo, ci sarebbe la notte dei lunghi coltelli.
  • harry haller Utente certificato 1 anno fa
    Babbeo prova a copiare, è uno specialista della "tencnica del Cuculo", l'uccello che usa il nido degli altri uccelli: a guardarlo bene, direi che anzi, ce l'ha proprio, una faccia da Cuculo.....
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      Nun c'a fà!
  • Rosa Anna 1 anno fa
    La faciloneria con cui decidono di dare il contentino per attrarre simpatie e qualche altro si Pensioni al di sotto dei mille euro senza controllare il reddito familiare non significano nulla Ho una zia sposata ad un ricco imprenditore milionaria ovviamente con la separazione dei beni che si vedrà arrivare una quattordicesima Spero che almeno la doni a me o alla sua colf
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    La Rai aumenta lo stipendio della Littizzetto, 100.000 euro a puntata, cioè 5.000 euro al minuto. Poi a noi ci dicono che devono storpiare il Senato ed eliminare un diritto elettorale “per fare risparmi”.
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      5.000 euro al minuto- cerchiamo di non farci beccare in "castagna" piu' di tanto pero'
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      deve esserci un limite anche alle stronzate
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      e' una bufala di maiolica
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      Ermes Maiolica
    • vincenzodigiorgio 1 anno fa
      Molto di sinistra !
  • ut atletico 1 anno fa
    BEPPE, NON MOLLARE NON MOLLARE
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
    Ieri sera romano ha dimostrato tuttala falsità del PD con la schiforma costituzionale! Sono vergognosi,falsi e pericolosi per la Democrazia. Si riparano sempre davanti all'italiota con la solita frase: "sono 30 anni che gli italiani ci chiedono questa riforma".... Falso ...gli italiani vi hanno sempre chiesto da 30 anni: Onestà,trasparenza,benessere,lavoro e sanità...invece gli avete dato : Disoccupazione,fallimenti sociali ed economici,svendita di beni pubblici,ladrocini,disinformazione,mafia,ingiustizie,prostituzione e droga! Ladri e bugiardi. Ecco perchè il cittadino non va più a votare!
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      ma, uno che da capogruppo di Scelta Civica per l'Italia del fascista monti- lo spediscono a dirigere l'Unita',quella farlocca - che livello etico-morale potra' mai rappresentare -
  • Lalla M. Utente certificato 1 anno fa
    Piero Ricca 7 h · Dobbiamo avere la forza intellettuale di smontare le premesse della propaganda del Sì. Sono tutte false. Non è vero che la modifica della Costituzione è una priorità del Paese. Non è vero che per cambiare l'Italia è necessario cambiare la Costituzione. Non è vero che le modifiche approvate in parlamento non incidono sui principi fondamentali. Non è vero che il parlamento figlio del Porcellum aveva la legittimità per mettere mano alla Costituzione. Non è vero che la disputa è fra conservatori e innovatori. Non è vero che il malfunzionamento delle istituzioni è colpa del bicameralismo perfetto. Non è vero che il superamento del bicameralismo perfetto è un bene in sé. Non è vero che ci servono più leggi fatte in meno tempo. Non è vero che l'obiettivo dell'operazione è di far risparmiare soldi ai cittadini. Non è vero che se vince il No poi non si potrà cambiare più nulla per decenni. Non è vero che l'alternativa al Sì è il caos. Non è vero che rimangono inalterati i poteri del presidente del consiglio. Non è vero che la modifica della Costituzione e la legge elettorale sono due temi separati. Non è vero che la loro combinazione non riduce sovranità e rappresentanza. Non è vero che imponendo una nuova Costituzione a colpi di maggioranza e una nuova legge elettorale con l'artificio di un abnorme premio di seggi si ottiene più stabilità. https://www.youtube.com/watch?v=p40cQoKbRL4
  • AntòAvenza 1 anno fa
    La FICA ha lo stabilimento a Detroit, la sede fiscale a Londra, la sede legale in Lussemburgo, la residenza in Svizzera. Ma la colpa del fallimento dell'Itaglia, è del gelataio che non rilascia lo scontrino. A proposito, l'azienda statale Finmeccanica, dove ha la sede fiscale?
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      hahahha...questa me la segno! Ciao Antò...*_^
    • AntòAvenza 1 anno fa
      Oré, cosa hai capito; io dicevo Fica Detroit, non Fica de Troia.
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      ecco perchè non ne vedo più in giro....era a detroit! Belin....che sfiga!...;)
  • AntòAvenza 1 anno fa
    I Comunisti, si mangiano i bambini in nome di Marx. Gli Obiettori di Coscienza, ammazzano le madri in nome di Dio (denaro). La Santa Inquisizione, continua (con la ragazza siciliana, siamo a 6.000.001). TUTTI IN NOME DI DIO, NATURALMENTE. Vero Patty?
  • cesare de prosperis 1 anno fa
    Penso che Equitalia sia parte di un programma che, funzionari rappresentanti la malavita organizzata in tutti i gangli dello Stato e composta da addottorati laureatisi mostrando oggetti in fondine ben visibili dai docenti, hanno progettato ed in gran parte attuato, alla faccia degli elettori che stanno per essere defraudati del diritto costituzionale del VOTO.
  • Amalia Francesca riso 1 anno fa
    Ma è vero che lunedì Beppe Ha annunciato una manifestazione a Montecitorio perché il PD non ha approvato il dimezzamento dei compensi ai parlaebasta ? Se si accorriamo numerosi ! Vorrei info, grazie
  • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
    ma, da uno che dopo quello SCHIFOSO di rondolino all'unita' ---------------------------- ci sbatte quell'altro idiota testa di cazzo di romano che cosa ci si puo' aspettare , se non cazzate - cazzate e SOLO CAZZATE l'Unità fondato il 12 febbraio 1924 da Antonio Gramsci. https://it.wikipedia.org/wiki/Antonio_Gramsci VERGOGNATEVI CIALTRONI LADRI
  • Franz M. Utente certificato 1 anno fa
    ora arriva anche la beffa ai korrentisti:-) http://www.wallstreetitalia.com/banche-salvate-stangata-su-correntisti-dovranno-sborsare-100-milioni/ NEW YORK (WSI) – Nuova pesante tegola per 4,5 milioni di correntisti italiani. Che, a quanto pare, si troveranno a pagare di tasca propria 100 milioni euro per il salvataggio di Banca Etruria, Banca delle Marche, CariChieti e CariFerrara. Secondo quanto scrive, la Repubblica a notizia e’ stata comunicata da Banco Popolare, Ubi e Unicredit alla propria clientela attraverso lettere allegate o comprese negli estratti conto. Tutto questo per i clienti del Banco, si tradurrà in un “prelievo una tantum di circa 25 euro che verrà trattenuto a fine anno sulla gran parte dei conti di privati e imprese (circa 1,5 milioni di posizioni)”. Per i correntisti di Ubi, invece, i conti di circa 3 milioni di clienti saranno caricati dal primo ottobre di 12 euro in più all’anno (persone fisiche) o anche 24 euro (persone giuridiche). Per Unicredit infine “circa 100 mila posizioni” subiranno “aggravi dei canoni mensili di 1 o 2 euro”.
  • Rosa Anna 1 anno fa
    Preg. sig. Paul Magrette grazie
  • jean piager véronique Utente certificato 1 anno fa mostra
    Buongiorno a tutti Rendo grazie a dio per averlo messo sul cammino della signora Anissa KHERALLAH, grazia essa ho ricevuto il mio prestito tra privato la settimana scorsa dopo una prova dei vantaggi di questa prestatrice generosa. Signora Anissa KHERALLAH il mio fare un prestito di 60.000 EURO, per aprire la mia impresa. Ho ricevuto questo prestito nel mio conto dopo avere firmato i documenti. Vi consiglio più non di farvi scroccare da altre persone, la soluzione al vostro problema è signora Anissa, se volete realmente fare un prestito di denaro per un progetto e qualsiasi altro obiettivo; volete contattarla. Accorda di prestito das tutti i paesi: in Italia o in Spagna, il Brasile, il Perù, il Venezuela, la Francia anche. Il suo indirizzo: developpement.aide@gmail.com
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    PASSATO E FUTURO ATRAVERSO "IL BIGNAMI DEL BLOK"! Nell'ottobre 1917 la vittoria dei bolscevichi portò al rovesciamento del Governo provvisorio russo e alla nascita della Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa. Dal 1917 al 1921 esplose la guerra civile russa che avrebbe visto la vittoria dell'Armata Rossa (bolscevichi) e ciò portò nel 1922 all'istituzione dell'Unione Sovietica. Nello stesso periodo storico la rivoluzione industriale odierna mosse i suoi primi vagiti e con essa il capitalista industriale, l'imprenditore proprietario della fabbrica e dei mezzi di produzione/informazione. La rivoluzione russa nacque dal popolo per contrastare l'autocrazia zarista ma degenerò fino ai giorno d'oggi attraverso la 2a guerra mondiale, il Vietnam, la guerra in Siria, sindacati corrotti. La rivoluzione industriale nacque per ricreare il padrone e degenerò fino al giorno d'oggi attraverso inquinamento, finto benessere sociale, sfruttamento chimico dei gacimenti petroliferi, giovani generazioni precarizzate. I vari partiti rappresentanti l'una o l'altra fazione di destra o di sinistra mischiarono e sconvolgono tutt'ora la purezza politica dei rispettivi iscritti fino a che uno schieramento si è fuso con il suo opposto per confondersi in un intreccio inestricabile. In futuro si prospetterà il partito dei "chiarelliani" (appoggiati dai pattygheriani) che spingeranno per ripetere le stesse degenerazioni del capitalismo padronale e gli "ernestiani" che si batteranno per il superamento dell'ormai distrutto sindacalismo fintosocialista attraverso un nuovo rinascimento dal basso: il cosidetto Movimento Cinque Stelle. Buenas Noches a todos los amigos!
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    O.T.: Fitch conferma rating ytaglya outlook da stabile a negativo (fonte rainews24). usa sting!
  • Laura Toscani Utente certificato 1 anno fa
    Buona sera equitalia va tolta ho avuto a che fare e sono degli strozzini veri e propri. Perché solo noi cittadini dobbiamo pagare e i nostri politici fanno di tutto e di più?
  • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
    dei pagliacci dei buffoni dei delinquenti --------------------- uscire da 'sta merda non sara' facile
  • mario 1 anno fa
    O.T. Fatemi capire un pò una cosa. Per il "superamento" del digital divide esistente in Italia (anche nei confronti di altre nazioni europee ritenute "meno" tecnologicamente avanzate della nostra) mi pare che siano stati stanziati alcuni miliardini (o centinaia di milioncini) di euro. Chiaramente i gestori telefonici italiani ci si sono buttati a "pesce" su quei fondi. Io mi chiedo se esiste/esisteva una "direttiva" di utilizzo di tali fondi. Mica per nulla, ma mi pare che i gestori invece di utilizzare questi fondi per portare un servizio DECENTE in zone dove adsl pagate per 7mb raggiungono si e no una media di 2mb, si siano dati da fare per "sviluppare" quelle reti che già offrivano un servizio di una certa "qualità". In pratica, avendo già le infrastrutture gli è bastato aumentare la banda larga/fibra per poter poi pubblicizzare velocità di 1gb (ma solo in 4-5 grandi città italiane). E che bravi, quindi si intascano una certa quantità di finanziamenti pubblici per poi spenderne la metà per sviluppare le loro reti dove già il servizio è ad un buon livello. Glielo facciamo un bell'applauso???? CLAP CLAP CLAP.
  • Tony 1 anno fa
    Antonio Razzi vota NO..Mi fa venire dei dubbi................................. http://m.huffpost.com/it/entry/9857348
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      ma quello non sa neache di che cazzo parla
  • giorgio peruffo Utente certificato 1 anno fa
    Non cambia mai niente, sempre venditori di pentole al Governo da più di 25 anni. La TV dice che c'è la Ripresa. Sono otto anni che i TG continuano a dirlo e non danno ancora segno di essersi stancati.
  • Franco Mas 1 anno fa
    OT: A Patty delle 20.04. Gentile Patty non se la prenda più di tanto, le dico che un mio zio ha fatto la Resistenza ma io non ho mai votato PCI, e non perché disprezzassi mio zio, tutt’altro! La cosa che non sopportavo era di essere considerato un puntino della “massa”, della classe sociale a cui appartenevo. Sì, un puntino rinunciabile. Il comunismo non è mai riuscito a governare senza sottomettere gli oppositori e, giuro, non ho mai capito, né lo capisco adesso, perché il fascismo fosse stato cancellato in quanto dittatura e invece il comunismo democraticamente accettato solo perché aveva vinto la guerra. Forse io non sono molto intelligente, ma ci sta. Chiuso il discorso.
  • Luca M. Utente certificato 1 anno fa
    alle 22,40 su la7,il nostro ferraresi da mentana per le ragioni del NO al referendum!
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
    Sulla 7 PD & 5s per referendum!
  • Patty Ghera Utente certificato 1 anno fa
    COREA DEL NORD, KIM JONG-UN SEMPRE PIU' PARANOICO: 64 ESECUZIONI NEL 2016 In Corea del Nord la repressione imposta da Kim Jong-un si fa sempre più feroce. Il regime ha compiuto 64 esecuzioni pubbliche nei primi nove mesi del 2016, in aumento rispetto alle 60 unità registrate fino ad agosto, quando furono anche giustiziati alcuni funzionati e un vicepremier con il fuoco di un’arma contraerea: sono le stime dell’agenzia di intelligence della Corea del Sud (Nis), illustrate giovedì a una commissione parlamentare durante un incontro a porte chiuse. Secondo i media sudcoreani, la Corea del Nord avrebbe ripreso una pratica, tenuta più o meno a freno, dopo il varo delle sanzioni del Consiglio di Sicurezza dell’Onu a seguito del quarto test nucleare di gennaio e del lancio del missile di febbraio. Kim Jong-un, secondo quanto detto dai partecipanti, sarebbe più “paranoico” sulla sua sicurezza personale, al punto che avrebbe deciso misure aggiuntive per scovare esplosivi e veleni, oltre ad aver imposto il cambio di programma all’ultimo minuto sulle attività in cui è impegnato, come le ispezioni sul campo, per scongiurare possibili complotti o attacchi. Le esecuzioni pubbliche in Corea del Nord sono un monito rivolto a esercitare il controllo sulla popolazione, a conferma della crisi politica all’interno dell’élite che sta sperimentando gli effetti della inconsueta stretta finanziaria legata alle sanzioni Onu. Anche il famoso “Office 39″, l’unità dedicata alla gestione delle fortune del leader della Corea del Nord, non ne sarebbe esente. Si stima che il regime abbia speso 200 milioni di dollari nelle recenti provocazioni nucleari e missilistiche, 100 milioni per il settimo congresso del Partito dei Lavoratori di maggio e 160 milioni in costruzioni: nessuna delle misure, secondo la Corea del Sud, ha avuto ripercussioni positive sull’economia-
    • Er caciara ...... Utente certificato 1 anno fa
      @ Patty a Patri', ma kim jong fa rima co' min chion ?
  • vincenzodigiorgio 1 anno fa
    Le migliaia di persone che in questi ultimi anni si sono suicidati hanno subito un'impennata dal 2011 in poi . Da qualche decina hanno fatto un balzo a qualche centinaia grazie all'opera di Monti , Letta e renzi , con la regia di Napolitano , che il Signore lo abbia in gloria ! Questi terribili 5 anni hanno visto il deteriorarsi completo della economia italiana e l'impoverimento generalizzato di cui equitalia non ha tenuto conto richiedendo denaro non guadagnato . Le tasse vanno pagate il proporzione alle capacità di ognuno ! Così non è stato fatto , si è continuato come se nulla fosse e il problema suicidi è stato superato proibendo ai media di parlarne |! Qualcuno dovrà risponderne quando tornerà la giustizia .
  • Patty Ghera Utente certificato 1 anno fa
    Non esistono poteri buoni, recitava De Andre'. Lo stesso dicasi di Equitalia.
    • Patty Ghera Utente certificato 1 anno fa
      A me De Andrè è sempre piaciuto. Per me è un poeta. Non sono come i comunisti che selezionano in base al credo politico. Antonio, fai un passettino in avanti, dai, ce la puoi fare...,
    • AntòAvenza 1 anno fa
      Per i begotti, citare de André è un po' un controsenso.
  • gianfranco chiarello 1 anno fa
    Per colpa di un sistema giudiziario marcio e corrotto, l'Italia è paragonabile ad una potentissima Ferrari, ma che ha un serbatoio bucato in più parti. Di ogni singolo Euro dei soldi dei contribuenti che viene investito, il 60% finisce per alimentare la corruzione, gli sprechi ed il malaffare. Per colpa della malagiustizia, ogni anno non entrano nelle casse dello Stato : 1) 120 mld di Euro, per mancato incasso di gettito fiscale (per un'evasione totale superiore ai 300 mld); 2) 70 mld per colpa della corruzione e del malaffare; 3) 40 mld per sprechi, sperperi e mancanza di meritocrazia. Pur rispettando le iniziative di tutti, trovo stucchevole e irritante dedicare tempo (che non abbiamo più) a trattare altri argomenti, se prima non mettiamo in porto una radicale Riforma della Giustizia. Sappiamo che il M5S non è al Governo del Paese, ma un'opposizione ha il dovere di informare pubblicamente tutti, sul perchè e sulla urgenza di ottenere una profonda Riforma della Giustizia.
    • guido ligazzolo Utente certificato 1 anno fa
      considerata la situazione, pensa cosa accadrebbe se tutti i soldi venissero investiti come programmato... : saremmo sommersi dal fare, rimarremmo senza possibilità di scampo!
    • gianfranco chiarello 1 anno fa
      Guardi che io condivido al 100% i concetti espressi dal Prof. Bagnai, ma non li può leggere nel senso che Lei gli vorrebbe attribuire. Il ragionamento del Prof. è finalizzato all'uscita dall'Euro e dall'Unione Europea. E' chiaramente fisiologico che un Paese abbia una percentuale di evasione, corruzione e inefficienza, ma il livello che si è toccato nel nostro Paese, non è più sopportabile. Alla base del mio ragionamento, non ci sono i singoli problemi, ma quello che reputo sia il problema dei problemi: sistema giudiziario marcio ed inefficiente, che limita tutte le iniziative, ingigantendo anche i mali comuni ad altri Paesi. Le potrei fare un lunghissimo elenco di problemi che questo cancro procura al nostro Paese, ma mi limito solo a ricordarle che per colpa dell'inefficienza, dei tempi biblici e della corruzione che contraddistingue la Giustizia Italiana, da decenni molti miliardi di investimenti internazionali vengono deviati verso altri Paesi.
    • claudio g. Utente certificato 1 anno fa
      corruzione ed evasione ci sono ,ma non sono la causa principale dei nostri guai. http://goofynomics.blogspot.it/search?q=EVASIONE http://goofynomics.blogspot.it/search?q=corruzione chiediti come mai sui giornali si parli spesso e volentieri dei temi a te cari. ci stanno raccontando le favole, e noi abbocchiamo...
    • gianfranco chiarello 1 anno fa
      I capitali escono da un Paese, quando questo è destinato a "morire", e le sue risorse diventano meno appetibili. Con tutto il rispetto per la sua analisi, ma l'Italia è da alcuni decenni stimata come uno dei principali paesi più corrotti dell'occidente http://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/litalia-la-nazione-piu-corrotta-deuropa-dopo-la-bulgaria-38827/ E' vero che una buona parte dell'evasione fiscale resta nel flusso economico del nostro Paese, ma una parte di essa, sommata ad una cifra elevata della corruzione, finisce annualmente in svariati paradisi fiscali. Veniamo da oltre 40 anni di corruzione, malaffare e mancanza assoluta di meritocrazia, è chiaro che chi ha potuto, ha incrementato la fuoriuscita di capitali dal nostro Paese. "Grazie" a questo malato sistema giudiziario, abbiamo creato i presupposti per diventare come la Grecia. Però, se crede, continui a voltare la testa altrove, così come ha fatto la sinistra da sempre.
    • Beppe A. Utente certificato 1 anno fa
      un paese si impverisce quando i capitali se ne escono dal paese, non per la corruzione che resta in circolo nell'economia interna (corruzione endemica che abbiamo sempre avuto anche nel periodo di boom) Basta seguire il flusso dei soldi. Chi imputa la colpa alla corruzione o non ha capito nulla di questa crisi o ne vuol nascondere le cause. http://video.corriere.it/grillo-la-germania-nazione-piu-corrotta-d-europa-batte-persino-noi/2f70c410-6a5e-11e4-bebe-52d388825827
  • mario 1 anno fa
    il bomba al consiglio europeo: " bau bau bau bau .......bau bau bau ....... baaauuuuu baaauuu ..... bau bau. merkel e hollande: "a cuccia bobi, sennò non ti diamo l'osso". il bomba : " cai cai cai cai".
  • Patty Ghera Utente certificato 1 anno fa
    O.T. @ Stefano tufillaro - risposta a commento del 20.10.16 21:36| Buonasera Signor Stefano. Ieri sera non ho potuto leggere il suo commento che mi riguarda, in quanto dopo le 21 spengo il PC e mi ritiro nei miei appartamenti a scrivere e a leggere. L’ho visto solo stamani. Ella, cioè io, secondo Ella cioè Lei, avrei detto delle falsità ed una serie di esagerazioni in merito al fu comunismo e ai nipotini che, purtroppo, in alcune regioni d’Italia governano ancora. Questa è la Sua opinione e mi dispiace che s’inviperisca quando sente critiche al Suo credo. Le do una notizia: il comunismo è morto, sepolto e finito; il paradiso dei lavoratori, rivelatosi all’atto pratico un inferno, è imploso, puff, non c’è più. Rimane il modello cinese, due volti del comunismo un po’ contraddittori: una faccia comunista e l’altra capitalista. Abbiamo anche l’esempio di Cuba, dove il compagno Fidel, democraticamente, per motivi di salute, ha passato il potere al fratello più giovane per assicurare al popolo la continuazione della rivoluzione. Fidel pensa che il potere gli sia stato conferito dal dio in cui crede. E ci crede, visto che ha buoni rapporti con il Papa, simbolo della cristianità e non bandiera degli atei quali dovrebbero essere i comunisti veri. Non ci resta che la Corea del Nord dove, quel tizio dalla faccia come il lato B, esercita il comunismo duro e puro. Ha ragione, mi devo vergognare, perché quando ero giovane, indottrinata dagli insegnanti tutti rigorosamente di sinistra, la prima volta che ho votato, con mano tremante e i battiti del cuore accelerato, ho messo una grossa croce sulla lista N. 1 dell’allora P.C.I.. Meno male che non hanno vinto le elezioni, altrimenti anch’io avrei contribuito al disastro. E di questo provo davvero vergogna. Mi dispiace per Ella, ma io sono andata oltre, Ella è rimasto al punto di partenza. Cordiali saluti.
    • Patty Ghera Utente certificato 1 anno fa
      Al Nord al sangue, al sud cotti bene.
    • AntòAvenza 1 anno fa
      Ma i comunisti, i bambini, li mangiavano crudi o li cuocevano?
    • Patty Ghera Utente certificato 1 anno fa
      Ce lo auguriamo tutti...
    • vincenzodigiorgio 1 anno fa
      Non è detto che il comunismo no possa tornare se si dovessero ripresentare le condizioni . Potrà cambiare nome ma la sostanza no , parità per tutti in risposta ai plutocrati mangiatutto !
  • Luca M. Utente certificato 1 anno fa
    a renzi non crede più nessuno,cerchiamo di andare al governo in fretta e riportare questo nostro Paese alla normalità!
  • harry haller Utente certificato 1 anno fa
    Dunque ci hanno prima costretti, col pretesto di combattere evasione fiscale, a dotarci tutti di conto corrente; quindi , hanno messo un tetto ai prelievi; poi, hanno messo in funzione il Supercervellone anti-evasione che conta persino i peli del culo a sessanta milioni di italiani; poi, hanno fatto la riforma dell'ISEE cui non sfugge manco la carta prepagata: se nonostante tutto, non riescono a beccare gli evasori veri ed "importanti", beh, ma che minchia vogliono ancora, questi evidenti incapaci?? Prima ancora di tornarsene a casa, devono andare affanculo.....
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      quoto harry
    • harry haller Utente certificato 1 anno fa
      e tu, hai mai provato a prelevare una cifra un po' consistente?...
    • Onestina Trasparenti Utente certificato 1 anno fa
      Harry, concordo con AntòAvenza. Riguardo poi al prelievo in banca ... insisti con ‘sto tetto.. pari pari come Eposmail. “- non è applicato alcun limite di somme.- Il cliente, infatti, ha possibilità di prelevare al bancomat o allo sportello qualsiasi importo, indipendentemente dalle soglie previste per l’utilizzo del contante." http://www.leggioggi.it/2015/11/23/prelievo-uso-contanti-quando-scatta-limite-quali-differenze ..ma Tu ed Eposmail... non fate nessuna ricerca ..sul WEB ? ^__^
    • AntòAvenza 1 anno fa
      Harry, non dire che LORO, sono incapaci. LORO, sono capaci, fanno le cose con scienza e coscienza, nell'esclusivo LORO interesse, cinicamente, senza preoccuparsi minimamente, se la LORO sete di potere e danaro, causa morti e povertà.
  • arF loF 1 anno fa
    Sono un po in controtendenza sul fisco. Spero che la riforma a 5 stelle preveda un pagamento globale delle tasse. E' vero che le multinazionali e affini sono grandissimi evasori ... ma in questo paese siamo un po tutti evasori (chi più chi meno ... ovviamente i poveri sono quasi esclusi da tale statistica .... E ci mancherebbe). Le tasse bisogna riscuoterle al 95% lasciando quel 5% endemico riconosciuto da tutti gli economisti di tutte le ere; dalla glaciale ad oggi. Pensare che ci siano persone per bene che non pagano le tasse è fuorviante. Se qualcuno che non le paga viene definito un povero cristo, sarebbe la scusa perchè poi tutti non le paghino (qui in Italia, per le cose illecite (abusivismo, sversamento abusivo dei rifiuti, evasione, mancato pagamento dei parametri inps per i lavoratori in nero e chi più ne ha più ne metta) c'è un passaparola che manco nelle parrocchie delle province del sud sono capaci ... Spiacente. Ad una doverosa ed improcrastinabile riduzione del gettito fiscale (ovvero della cifra totale delle tasse da versare) DEVE coincidere un prelievo, gentile e semplificato quanto si vuole, del 95% da parte di tutti. P.S.: per coloro che poi verranno a scassare gli zebedei con gli statali, anticipo che una riforma dell'imiego pubblico dovrà andare di pari passo con quella fiscale. Ma se si legge bene fra le righe di ciò che il M5S vuole fare (per esempio il reddito di cittadinanza va a parare anche su questo aspetto), questo c'è gia ... Informarsi ... Grazie ... ^_^
  • sebastiano b. Utente certificato 1 anno fa
    Buonasera Ho l'impressione che si assiste alle azioni sconclusionate di gente ubriaca, azioni imprevedibili che accennano all'obiettivo di ricerca voti, mi sà che stanno per scoppiare, scoppiassero da soli sarebbe una liberazione il fatto è che non è così, i danni sono ingenti e dedicati solo al Popolo che non ne può più. Forza Popolo facciamoci sentire con il VOTO...
  • Onestina Trasparenti Utente certificato 1 anno fa
    Ciao, "ancora non hai votato sull'aggiornamento ... È molto importante votare, perché la nostra forza politica si basa sulla partecipazione. E si basa anche sulla decisione, riguardo a determinate regole che dobbiamo prendere tutti quanti assieme.” Alessandro Di Battista Poichè Voglio Testimoniare la e-democracy anti delega del M5S leaderless – orizzontale, parteciperò volentieri quando le regole le scriveremo tutti quanti insieme, ognuno contando uno. NON VOTO REGOLE DETERMINATE DALL’ALTO. https://youtu.be/i2tnS1Gtj-g Ciao, anche a Beppe.
    • Onestina Trasparenti Utente certificato 1 anno fa
      p.s. quando il S.O. consentirà di decidere le regole, tutti quanti insieme, ognuno contando uno, parteciperò volentieri con la seguente proposta: 1) Il Forum viene suddiviso in otto aree tematiche ambiente e territorio salute e lavoro cultura e turismo economia e finanze giustizia infrastrutture e trasporti questioni interne al M5S questioni nazionali e internazionali - Ogni 15 giorni l’iscritto può fare una sua proposta nella relativa sezione del Forum. - La proposta resta in discussione per 15 giorni, passa alla votazione su Rousseau se approvata da almeno il 10% degli iscritti. - Le proposte approvate su Rousseau da almeno il 30% degli iscritti, costituiscono la “Voce” ufficiale del M5S che indirizza i PortaVoce. - Nel quinto mese antecedente le elezioni, gli iscritti discutono sul Forum i punti per il Programma elettorale. - I 10 punti più votati nel mese successivo su Rousseau, costituiranno il Programma. - Nel terzo mese antecedente le elezioni gli iscritti discutono sul Forum le candidature e nel secondo mese le votano su Rousseau. - Sospensioni o espulsioni, discusse sul Forum, nel rispetto dei principi della contestazione degli addebiti e del contraddittorio, passano alla votazione su Rousseau se nei 15 giorni vengono approvate da almeno il 20% degli iscritti. 2) Rousseau e il Forum vengono gestiti, in modo trasparente, da un gruppo di 10 associati, 5 tecnici e 5 amministrativi, eletti annualmente dagli iscritti. I 5 gestori tecnici devono offrire riscontrabili garanzie affinché ogni iscritto possa proporre, discutere e votare contando né più né meno di uno. I 5 amministrativi devono informare gli iscritti sulla proposta in discussione sul Forum e, se approvata, informarli su quale giorno, dei successivi 15, verrà votata su Rousseau. Devono inoltre pubblicare mensilmente sulla Piattaforma il numero degli iscritti e le entrate ed uscite del M5S, presentando poi il Bilancio annuale come da vigente normativa sulla Trasparenza.
  • evasori in galera 1 anno fa
    .....normali cittadini spremuti come limoni e in alcuni casi portati sul lastrico o al suicidio.....se sbaglio mi dai una mano... SEMPLICEMENTE APPLICARE Art. 624 Codice Penale. Furto E METTERE IN GALERA QUESTI LADRI FARABUTTI CHE EVADONO IL FISCO, ALTRO CHE FARLI PASSARE PER VITTIME DA AIUTARE. UNA GROSSA INGIUSTIZIA ABOLIRE EQUITALIA, ANCHE CON I SUOI DIFETTI, PERCHE' ERA UN BALUARDO DI GIUSTIZIA IN UN PAESE CHE NE HA POCA. UNA VERGOGNA I PUNTI SOS EQUITALIA. E' LA SOLITA POLITICA CHE IN CAMBIO DI VOTI, AIUTA E TUTELA I DISONESTI.
    • evasori in galera 1 anno fa
      Ridi di te stesso, deridi il tuo consenso all'evasore fiscale, ma poi deciditi a farti un esame di coscienza e comincia a piangerti addosso per quello che sei e per quello che non sarai mai. Vai al tuo partito giusto, levati la giacchetta stellata. Cancellati dal Movimento, nessun italiano serio ha bisogno di te.
    • vincenzodigiorgio 1 anno fa
      Ah ah ah ah !
  • Gianfranco 1 anno fa
    I derubati da Banca Etruria ( dove ai vertici c'era il padre del ministro Loschi ) ancora aspettano la restituzione del bottino , e l'ebetino si mette a fare il gioco delle tre carte con Equitalia : non ha proprio dignità . Gianfranco .
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Cosa non riesce ad inventarsi il nostro primo ministro pur di guadagnare voti. Possibile che non ne faccia una pulita?
  • Carlo Cotogni 1 anno fa
    ..."dove so quanto pago, dove se sbaglio mi dai una mano e dove i grandi evasori vengono puniti". Leggo e mi sembra di sognare. Vivo e lavoro da 2 anni in Spagna dove il rapporto tra Autorità Statali e Cittadini è semplice, chiaro, equilibrato nel rispetto delle regole e, soprattutto, nel rispetto del Cittadino, se onesto. Perchè non possiamo riuscirci anche in Italia?
  • G.Paolo 1 anno fa
    buon pomeriggio A proposito di soldi e prese in giro governative nel blog considerate anche di parlare appositamente visto che non lo fa praticamente nessuno di cosa sta succedendo con il bonus per i diciottenni che ad oggi dopo mesi di proemsse non ha prodotto nulla se non demagogia e i libri per la scuola per tuo figlio te li devi comprare come sempre visto che il sito dedicato ancora in formato di prova e' bloccato per le iscrizioni dei richiedenti
    • harry haller Utente certificato 1 anno fa
      Vero.
  • scano mario Utente certificato 1 anno fa
    4 dicembre 2016 = Marte SI al referendum = Schiaparelli ( con tutto rispetto per il povero lander
  • mario 1 anno fa
    dico la mia su equitalia. Non sarebbe nemmeno stata una brutta "cosa" se si fosse limitata a svolgere il compito per il quale era "nata". Il problema quale è stato. Intanto equitalia ha "racattato" come dipendenti gran parte di amici di amici, trombati politici, parenti di politici trombati e di politici in attivo, parenti ed amici degli amici degli amici e via discorrendo. Come fare a "mantenere" tutte queste persone? Ecco che si è trovata la soluzione, la commissione di riscossione (pari al 3% se pagamento entro 60 giorni ed al 6% per oltre 60 giorni su ciò che dovuto), quando non l'aumento in % da usurai di ciò che il cittadino "insolvente" doveva pagare. Ora chiaro il perchè le "cartelle pazze" arrivano con anni di ritardo? Se ci mettono una mora per ogni anno di ritardato pagamento più tempo aspettano e più la % della riscossione sale. Facendo esempio ..... se un cittadino non sa di aver commesso una infrazione stradale (perchè fotografato con un telelaser ad esempio) che comporta una multa di 100 euro, se lasciano passare 2 anni i 100 euro sono già diventati 300 e la % di riscossione che incasserà equitalia è già triplicata. Facile no? A questo punto ci si dovrebbe chiedere... ma perchè se io non pago una tassa/multa o quanto altro non mi viene applicato la % del costo del denaro (attualmente allo 0% per dire) degli anni passati prima della richiesta di pagamento. EEEEEHHH no troppo comodo per il cittadino e "non remunerativo" per l'ente. Come farebbe poi equitalia a stipendiare persone che di "realmente produttivo" non fanno proprio nulla? Quanti miliardi di euro è riuscito e farsi pagare il "braccio armato" della agenzia delle entrate negli anni da sua nascita? Che % rispetto al "sommerso". Ne ha/abbiamo (Stato/noi cittadini) tratto un guadagno o una perdita (dovuta anche agli stipendi dei suoi dipendenti)? Secondo me siamo notevolmente in perdita .. quindi trattasi di ente "parassita" dello Stato, l'abolizione non potrà che essere di"giovamento" per tutti.
  • Narcisi M. 1 anno fa
    SE sarete al governo!
    • vincenzo p. Utente certificato 1 anno fa
      dicette 'o pappice vicino a noce, damme 'o tiempo che te spertose......
  • scano mario Utente certificato 1 anno fa
    aaaaaaaaaaaaaaaaaaaah
  • old dog 1 anno fa
    buona l'Italia equa ma quando mai saluti ai monelli del blog ▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌
    • er fruttarolo Utente certificato 1 anno fa
      Mo',me vado a cerca' l'etimologgia der termine equo,e,poi,s'arisentimo.... 'Sera!! Già che ce sto,ricerco,puro quella de iniquo...
  • Vincenzo A. Utente certificato 1 anno fa
    Seeeeee, approvare le proposte del Movimento, piuttosto mangia un rospo vivo, Sono tutte mosse per i tonti, e di questi in italia ne abbiamo in abbondanza. Equitalia cambia solo nome, il resto rimane uguale, forse un piccolo ritocchino solo per passare questo Referendum, poi botte da orbi Le tasse si devono pagare, soprattutto le devono pagare i grandi evasori che tra un insabbiamento , un ricorso, una scappatoia , non le pagano. E' facile inchiodare un piccolo contribuente, ancora meglio se artigiano o partita i.v.a. , il lavoratore dipendente è l'ideale.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus