Il rene di Renzie

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
renzie_rene.jpg

"Lettera aperta a Matteo Renzi. Sono una ragazza di 26 anni. Questa mattina mi sono svegliata, mi sono seduta a tavola e c’era mia madre con lo sguardo perso nel vuoto.
Le ho chiesto cosa avesse. Mi ha risposto chiedendomi se io sapessi se fosse possibile vendere un rene. Prima mi sono molto arrabbiata, spiegandole che non è possibile, che è reato. Lei ha compreso, ed ha abbassato la testa con gli occhi lucidi. Poi ho respirato e ho provato dentro di me una forte rabbia mista a tristezza. Avrei voluto risponderle: "Tranquilla, ci penso io a te". Ma poi mi sono ricordata che nonostante due lauree, nonostante aver girato tutta l’Italia in cerca di un lavoro, nonostante io abbia mandato migliaia di curriculum,io un lavoro non ce l’ho. Noto con profondo dolore che i dati inerenti i 10 milioni di italiani in povertà e oltre il 40% di disoccupazione giovanile è secondario alle vostre riforme costituzionali, alle vostre ghigliottine, al vostro senato di nominati.Stiamo morendo. Non abbiamo più sogni, speranze. Ci è stato tolto tutto. Allora ho una domanda da farle: se lei avesse una madre di 65 anni che arrivasse a pensare di vendere un rene per mantenere la propria famiglia, lei da figlio come si sentirebbe?"
A. L.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • loredana gastaldi 3 anni fa
    Vorrei rispondere alla ragazza di 26 anni la cui mamma voleva vendere un rene. Signora, io ho 55 anni e sono nella sua stessa condizione, ho una laurea, 30 anni di lavoro sulle spalle, un negozio tenuto fino a quando è stato possibile e poi chiuso perché, come tanti troppi colleghi, non ci stavo più dentro. Mi rendo conto che fra me e lei forse sarebbe meglio investire su di lei, è più giovane, ma io mi vergogno come una ladra quando vedo mia madre a 83 anni che ancora cuce qualche orlo per mettere insieme i soldi della spesa. Mando regolarmente curriculum a tutte le inserzioni possibili, parlo e traduco cinque lingue, sono specializzata nel giuridico e non riesco a trovare nemmeno un posto da commessa. Qui a Sanremo le attività chiudono esattamente come in altri posti, ma noi NON abbiamo UNA azienda UNA, che non sia il Casino (quello dove si gioca, il casino ce l'abbiamo sempre). Sono disponibile a trasferirmi non importa dove pur di vivere decorosamente, ma credo che quando vedono l'età sul mio CV non si prendano neanche il disturbo di chiedersi se vale la pena di un colloquio. Eppure per fare il traduttore (cartaceo)non devi per forza essere una supergnocca, mi consolo pensando che non sono neanche brutta!!! Ma tutto questo non aiuta, ti senti inutile a te stesso e agli altri e intanto vedi gente che, quando distribuivano i neuroni, è andata con lo scolapasta, avere ruoli di direzione, di gestione, di responsabilità pesante nei confronti del resto del mondo. E' terribile svegliarsi e capire che non abbiamo più sogni né speranze, che non c'è più spazio se non per il soldo ai potenti, i quali peraltro non fanno un plissé: vacanze, aerei di stato per operazioni commerciali (Meriam che Dio la benedica non ce l'ho con lei, sia ben chiaro), ma silenzio assoluto su due persone (prima ancora che soldati), Girone e La Torre svenduti in nome di qualche commessa militare. Se riesco, spero di andare via da qui, e vi auguro Buona fortuna, a voi che ancora lo meritate.
    • fausto b. Utente certificato 3 anni fa
      Ma il 5 stelle cosa ha fatto finora? facile dire "siamo all'opposizione". Tutti sono capaci di fondare un partito, farsi votare per poi non fare nulla. Cosa si è fatto per segnalare questa assurdità che uno deve andare in pensione a 70 anni, però a 40 è vecchio? Chi lo ha stabilito? Questo movimento ha segnalato e sensibilizzato sui problemi del lavoro, ma proprio a livello base, tipo i criteri di selezione iniqui? Ha dato risposte ai giovani, ai tanti che segnalavano che ci sono richieste assurde nel mondo del lavoro? Ha dato risposte a chi vorrebbe mettersi almeno in proprio ma non può perchè chiudono tutti, oramai è un centro commerciale unico e le fabbriche sono uttte in delocalizzazione? No. Un anno e mezzo a fare cosa? Se una volta al mese si fossero messi tutti distesi davanti a Montecitorio per questi motivi non avrebbero perso tanti consensi. Sul lavoro, sul problema agenzie interinali, annunci farlocchi, corsi formazione etc. nulla.Sul blog una volta c'era una sezione proprio sul problema precari. L'ultimo commento è del 2011, poi adessso si sono svegliati e hanno rifatto un nuovo post.Allora chi si vuole prendere in giro? D'altra parte se un piano politico non ce l'hai, se non dici chiaramente che così non può funzionare, che non puoi diventare una colonia di vendita di prodotti cinesi e indiani attraverso catene sempre più grandi di distribuzione senza mettere dazi e riavviare la produzione interna vuol dire che non vuoi risolvere il problema alla base. Ecco da dove partono tutti i problemi. Due post dopo quattro anni di silenzio è un po' pochino, perchè la gente ci creda ancora.
  • libera p. Utente certificato 3 anni fa
    Carissima, Renzi è un personaggio squallido che sta collaborando con il suo amico delinquente Berlusconi per la distruzione totale dell'Italia. Individui come questi hanno venduto l'anima al diavolo... Dobbiamo solo riuscire a buttarli fuori, non abbiamo alternative.... Ognuno vale uno, se gli italiani lo vogliono capire bene, altrimenti ci terremo la fame...
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus