Confindustria: lo scandalo al Sole24Ore metafora di un Paese divorato dall'illegalità

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Elio Lannutti (Presidente Adusbef)

Lo scandalo al Sole 24 Ore, quotidiano economico di quella Confindustria che predica bene, ma razzola male chiedendo ai governi di turno norme ad hoc che stridono spesso con lo Stato di diritto, gli interessi generali ed il bene comune, quando non si oppone a sacrosante proposte di legge, come la class action, presentata da Alfonso Bonafede (M5S) ed approvata all’unanimità dalla Camera dei deputati il 4 giugno 2015, ma bloccata al Senato per bocca di Maria Elena Boschi, che ha raccolto il veto due giorni dopo il 6 giugno 2015 al convegno dei giovani industriali di Santa Margherita Ligure, perché non è una proposta del Governo, è la metafora di un Paese divorato dalla illegalità, ai primi posti per corruzione, tra gli ultimi per libertà di stampa, le due facce della stessa medaglia.

Nei giorni scorsi, dopo circostanziate denunce di Adusbef alla silente Consob (1 giugno 2016) ed alla magistratura, interrogazioni parlamentari del M5S alla Camera dei Deputati, (primo firmatario Daniele Pesco, addirittura minacciato di denuncia dal direttore del Sole 24 Ore Roberto Napoletano), la Procura della Repubblica di Milano, ha inviato il nucleo speciale di Polizia valutaria della Gdf, guidata dal colonnello Gabriele Procucci, ad eseguire 4 decreti di perquisizione disposti dal procuratore aggiunto Fabio De Pasquale e dal sostituto Gateano Ruta, sui conti del gruppo Sole 24 Ore, che vede 10 persone indagate per false comunicazioni sociali e appropriazione indebita da circa 3 milioni di euro, per una presunta fittizia sottoscrizione di decine di migliaia di abbonamenti digitali.

Le perquisizioni, della Guardia di finanza, nei confronti di Benito Benedini, ex presidente del Gruppo editoriale, Donatella Treu, ex amministratore delegato, Roberto Napoletano, direttore del quotidiano economico, disposte per il reato di false comunicazioni sociali e falso in bilancio, mentre altri dirigenti del gruppo e di società partner, sono indagati invece con l'accusa di appropriazione indebita, compresa la società Di Source Limited, che avrebbe 'gonfiato' gli abbonamenti digitali.

L'ultima semestrale del Gruppo si è chiusa con un buco di 50 milioni, il valore delle azioni è crollato a picco attorno a 30 centesimi, portando in sette anni ad una perdita del 95 per cento del valore, con il sospetto avanzato negli esposti di Adusbef, negli atti di sindacato ispettivo del M5S e di alcuni giornalisti a schiena dritta del Sole 24 Ore come Nicola Borzi e del cdr, che almeno a partire dal 2012, i dati di diffusione del quotidiano siano stati gonfiati, anche con la finalità di falsare il mercato della raccolta pubblicitaria, tramite acquisti fittizi di oltre 100mila abbonamenti digitali, che sarebbero stati effettuati da società riconducibili a manager ed ex manager del gruppo, fra cui l'anonima britannica Di Source Limited.

Il direttore del Sole 24 Ore, Radio24 e Radiocor Roberto Napoletano, già sfiduciato dalla sua redazione il 4 ottobre 2016 con l’apertura dell’inchiesta della Procura contro ignoti, con l’assemblea dei giornalisti che gli aveva negato il rinnovo della fiducia, (3 giornalisti su 4, il 74,4% che si erano espressi contro la sua gestione), rimasto in sella per la strenua difesa del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, raggiunto da un avviso di garanzia per false comunicazioni al mercato il 10 marzo 2017, invece di dimettersi, ha chiesto al CDA di autosospendersi, nonostante i giornalisti del Sole avessero votato al 90% uno sciopero ad oltranza, fino a quando Napoletano non si dimette o venga dimissionato.

Il presidente di Confindustria Boccia, avrebbe accettato l’autosospensione del direttore Napoletano con affidamento del giornale ad interim al vicedirettore Alberto Orioli, che non servirebbe a fermare lo sciopero dei giornalisti, che anche oggi in attesa di un Cda convocato per le ore 17,00, hanno ribadito in una lettera appello la loro richiesta per: “restituire dignità e prestigio a una testata la cui credibilità è stata drammaticamente compromessa da mesi a questa parte, la cui reputazione non può essere ulteriormente legata alla sorte di chi si trova indagato per un reato assai grave”.

Ed a fronte all’appello del comitato di redazione, di ‘essere stati costretti allo sciopero ad oltranza, dopo avere chiesto da tempo un cambiamento in totale discontinuità, ed espresso ‘enorme amarezza per essere arrivati sino a questo punto’, suona stonata la sicumera del direttore che continua a sentirsi fortissimo, con diversi giornalisti del Sole che sostengono di avergli sentito dire: “Se cado io cade anche Boccia”. Cosa c’è dietro questa frase? Non è arrivato il momento di restituire ai giornalisti del quotidiano economico, che assieme ai poligrafici devono affrontare gravi sacrifici ed un piano di lacrime e sangue, per precise responsabilità di una gestione economica ed editoriale rovinosa, un direttore di cui abbiano piena fiducia ?

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • gussipi mussolie Utente certificato 13 ore fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è che la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2% -Viaggi e project financing per studi all'estero -costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro -Acquisto di affitto casa e appartamento -Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli -pronto soccorso per chiunque in pericolo -settore agricolo e mondo degli affari -finanziamento del progetto milioni Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com
  • adelina rosina gomez Utente certificato ieri
    La mia gioia è così grande che non so come condividerlo con voi . Ho visto testimonianze sulla signora. ANISSA e l'ho contattato per il mio prestito e da 15 giorni e, con la grazia di Dio, ho finalmente avuto questo tipo di questa mattina. Francamente, noi siamo salvati cari popolazione, e mi consiglia di contattare se non vuoi farti volare. Questa donna è così bella e io consiegnerai di andare a casa. Il suo indirizzo è (developpement. aide@gmail.com ) e potrebbe essere proprio lui a scrivere, e ti dà sue esigenze e che trovo migliore rispetto ai requisiti della banca e del falso istituti di credito. Ho avuto il mio prestito e voi ?
  • gianpiero m. Utente certificato ieri
    Basta ricordare che al Sole c'è una giornalista che si chiama Manuela Perrone, specializzata nello screditare il Movimento 5t Stelle ed in particolare la sindaca di Roma Raggi. Poi i risultati sono quelli denunciati. W la stampa libera e senza contributi pubblici. G.Mazz.
  • Gino Sighicelli Utente certificato 2 giorni fa
    sto ascoltando barisoni (radio24: cronaca dei loro timori circa la possibilità che vinca la Le Pen) la principale preoccupazione è che anche il suo attuale antagonista possa venire coinvolto in uno scandalo: probabilmente sanno che anche 'st'altro non è molto 'pulito'
  • Clesippo Geganio Utente certificato 2 giorni fa
    come se il Sole24 fosse l'unico quotidiano a gonfiare i risultati... questo è l'effetto "doping" che gli aiuti economici di Stato producono, oltre al fatto che ricevendo prebende pubbliche tendono ad edulcorare le informazioni sulla stessa politica che elargisce soldi. Gli altri quotidiani ne scrivono a sufficienza del caso? I TG e talk show ne parlano a sufficienza? EVITANO O TACCIONO nessuno di loro ha la coscienza apposto. Davanti a noi c'è solo il disastro economico sociale, culturale, politico, imprenditoriale e chi più ne ha più ne metta.
  • Massimo Lafranconi Utente certificato 2 giorni fa
    Mi dispiace ma più che metafora dell'illegalità è l'ennesima spia del disfacimento del sistema Euro. Confindustria, fin dagli anni '90 schierata con gli euro-fanatici e gli alti papaveri dell'alta finanza e del liberismo, ha inevitabilmente completato il flop totale condito da 25 anni di balle e culminato, dopo la sponsorizzazione del disastroso governo Monti, nel fallimento del Sole, suo principale organo di propaganda. Se non si capisce che quel mondo lì non esiste più ed è in stato di disfacimento irreversibile, beh questo desta in me grande preoccupazione per le sorti del movimento stesso che, negli ultimi tempi, sta pericolosamente subendo pressioni "europeiste" che, se assecondate, porteranno ad un binario morto e metteranno, cosa ben più grave, a rischio il destino dell'economia futura di un'intera nazione
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 2 giorni fa
    LIBERTÀ DI STAMPA E INGERENZA DEI POTERI La libertà di stampa, Italia scende al 77 esimo posto. “Livello di violenza allarmante e ingerenze dei poteri finanziari e politico religioso. La Penisola perde quattro posizioni rispetto allo scorso anno e scende sotto Botswana e Nicaragua perché, secondo l'indagine dell'agenzia francese, tra i 30 e i 50 cronisti si trovano sotto protezione di polizia rischiano otto anni di carcere per libri che rivelano i malaffari. Peggio di noi, nella Ue, solo Cipro, Grecia e Bulgaria. Primo dei 180 Paesi censiti la Finlandia, ultimo l'Eritrea.
  • Alberto O. Utente certificato 2 giorni fa
    “Cari deputati e cari senatori, cade sulle vostre spalle la responsabilità politica (dico politica) di garantire all’Italia un governo di emergenza guidato da uomini credibili che sappiano dare all’Italia e agli italiani la CURA NECESSARIA ma sappiano imporre anche al mondo il rispetto e la fiducia nell’Italia” Così si poteva leggere sul Sole 24 Ore il 10 Novembre 2011, quando il giornale, giornale si fa per dire, titolava a nove colonne: FATE PRESTO!. Quindi cari signori del Sole, FATE PRESTO A CHIUDERE DEFINITIVAMENTE! e che la cura assolutamente necessaria di questi giorni, vi faccia scomparire per sempre dal panorama della disastrata informazione nazionale. Non vi rimpiangeremo, anche perchè abbiamo smesso di leggervi da anni, come penso vi siate bene accorti.
  • Giovanni M. Utente certificato 3 giorni fa
    IO SONO 5S CAZZATA "tra gli ultimi (posti) per libertà di stampa,.." Siamo al 77° posto su 180 nazioni. Questa non è un OPINIONE. Oggettivamente, non siamo nelle ultime posizioni. Occupiamo una posizione da MEDIOCRI. Ma non PESSIMA. Così è COLORARE la realtà come fanno i GIORNALAI. Ringrazio il signor LANNUTTI per la sua "NEUTRALITA'". ;-) PS: Mi fermo qui nel leggere il POST. Non è attendibile. Un altro GIORNALAIO.
    • Giovanni M. Utente certificato 2 giorni fa
      Ultimissima analisi poi, giuro, mi tolgo dai co..ioni. Non c'è nessuna RELAZIONE tra essere una POTENZA INDUSTRIALE e la posizione nella libertà di stampa. Anzi, è forse , vero il contrario. E' la stessa classifica che ce lo dice. Nelle prime posizioni non ci sono POTENZE INDUSTRIALI. La GERMANIA è 16. Canada è 18.Gli USA è 41. La Francia è 45.L'INDIA è 133. La CINA, prima potenza industriale, è 176 su 180. La CINA si che è nelle ultime posizioni ! PS: Personalmente, credo, che le cause si debbano ricercare nella CULTURA e nel livello democratico raggiunto in questi paesi "evoluti".
    • Giovanni M. Utente certificato 2 giorni fa
      Scusate, dimenticavo. Indirettamente, è grazie ai "signor ZINANI" che perderemo posizioni nella classifica mondiale. Della serie, sentono, non ascoltano ma poi scrivono.
    • Giovanni M. Utente certificato 2 giorni fa
      Sig. ZINANI Sono filoNORVEGESE. 3° posto nella classifica MONDIALE. Io, ambisco a questo. Lei ? Sig. ZINANI, secondo me, non ha letto bene quello che ho scritto. Il nostro GIORNALISMO è (nella media) MEDIOCRE, ma non PESSIMO. Quindi, prima di insultare, LEGGA BENE. Non "legga" quello che vuol "capire". Fanatico. Faccia il bravo ! Su, dai..provi ad andare OLTRE. Obbiettività ed Oggettività. Non OTTUSITA' da OTTUSANGOLO dell'Italiano medio mediocre. Io non sto in CURVA, con la BANDIERINA. Dal "papà" dell'OLTRE e UNO VALE UNO e ,forse, del termine GIORNALAIO e TITOLONI DEI GIORNALONI. Ma questo (molto, ma molto) forse. Sig. ALBERTO, non avevo considerato questo aspetto REALE. Sì, ha ragione. Però definisci. Dai informazione COMPLETA. Se non definisci, la classifica è per sua natura ASSOLUTA. Quindi MONDIALE. E'una TECNICA di COMUNICAZIONE molto utilizzata. Omettere una parte, non specificare, per dare FORZA e CREDIBILITA' al discorso. ES. Ho letto, tempo fa, un TITOLONE di un GIORNALONE: "Tizio condannato". Poi ho scoperto "Tizio condannato in primo grado". Le "puttane" intere dicono sempre mezza verità. Comunque non siamo messi per niente bene. Male, ma non malissimo. L'aspetto tragico è che perdiamo posizioni, anno dopo anno. Comunque vedo, che OLTRE ad esaltati, ci sono persone che RIFLETTONO. Complimenti sig. Alberto. PS: Ora, dopo la "pesca", leggo tutto il POST. Anche se un po' esuberante nella FORMA, LANNUTI , nei contenuti, mi è sempre piaciuto.;-)
    • massimo zinani 2 giorni fa
      Sig Giovanni la sua mediocrità mi spaventa ed è la stessa mediocrità che ci accompagna da sempre noi italiani, 77° non è male?, come il 6 a scuola non è male? siamo o ci considerano una delle maggiori potenze industriali e lei si accontenta del 77° posto? Faccia un piacere....si accomodi...
    • Alberto O. Utente certificato 2 giorni fa
      Non è affatto una cazzata. Siamo al penultimo posto tra i paesi dell'Unione Europea. Peggio di noi fa soltanto la Grecia. E' vergognoso e tragico al tempo stesso.
  • Gino Sighicelli Utente certificato 3 giorni fa
    "già sfiduciato dalla sua redazione il 4 ottobre 2016" ma com'è possibile che io ciò lo apprenda solo ora. Non uso TV, ascolto solo la radio, poiché radio RAI è inascoltabile, non posso fare altro che ascoltare l'unica sua alternativa generalista: radio24 non faccio altro che incazzarmi e mandargli miei velenosissimi sms talvolta, quando ancora non ero avvezzo alla corrente prassi, mi sono perfino venuti i brividi, temendo di avere troppo osato
  • Paolo R. Utente certificato 3 giorni fa
    "CHE QUELLI DEL SOLE 24 ORE STAMPINO PIU' COPIE", non è la cura universale che vanno a raccontare agli Italioti per affrontare la crisi economica? Oh no.
  • Paolo C. Utente certificato 3 giorni fa
    Chiudete quel gionalaccio
  • antonie amdronia Utente certificato 3 giorni fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 50.000 euro con un tasso del 2% per il vostro viaggio e di project financing studi per le imprese di costruzione d'oltremare e fondo di investimento in commercio vari di progetto e costruzione e altre l'acquisto di auto a noleggio a casa e Appartamento acquisto e pronto per la salute e l'educazione dei vostri figli pronto sollievo per chiunque nel settore agricolo pericolo e affari milioni project financing Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com
  • SERGIO POSITANO Utente certificato 3 giorni fa
    basta considerare che Repubblica ha circa 1.500.000 accessi digitali al giorno, il Sole 24ore circa 330.000 (dati Audioweb dic. 2016) Repubblica ha circa 2600 abbonamenti digitali multipli, Il Sole24Ore ben 109.000 (dati valori.it) Forse qualcosa non quadra?
    • andrea a44 Utente certificato 3 giorni fa
      ANNO TRUCCATO ANCHE QUELLI STAI TRANQUILLO.
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 3 giorni fa
    Non facciamo di tutta l'erba un sol fascio . Wiva l'Italia unita.
  • Giovanni Antonio 3 giorni fa
    I traditori della Carta Costituzionale e del Popolo Sovrano vanno processati: sbattuti in galera e buttata la chiave in mare! E ribadisco: -Al Voto Subito !! -Uscire da UE ed €uro il più presto possibile -Sovranità Monetaria e Sovranità Nazionale -Separazione Bancaria (Glass Steagall Act) -Fuori dalla NATO -Applicare alla lettera la Costituzione a partire dall'Art.1: i traditori della Carta Costituzionale e del Popolo Sovrano vanno messi sotto processo! -Reddito di Cittadinanza subito a partire da: Pensionati "al minimo" - Disoccupati – Esodati -Aiuti adeguati (non elemosine) alle PMI e alle famiglie per far ripartire il lavoro e il mercato interno, ecc... -Stop alla tratta degli schiavi: Rimpatrio immediato di tutti gli immigrati clandestini e/o "non aventi diritto". Grazie per l'attenzione, un saluto a tutti. Un Esodato Super-Incazzato.
  • giovanni c. Utente certificato 3 giorni fa
    SIAMO MESSI MALE. LA CONFINDUSTRIA DEI CAPITANI CORAGGIOSI E' FINITA CON DANNI RILEVANTI NON SOLO PER I SOLI AZIONISTI MA PER TUTTI I CITTADINI. QUESTO PAESE RISCHIA DI GROSSO . CHE VI POSSANO CREMARE VIVI E CHE LE VOSTRE CENERI SIANO DISPERSE NELLE FOGNE.
  • Clesippo Geganio 3 giorni fa
    ahoo lo disse B. Craxi palesemente in Parlamento che la corruzione era prassi condivisa e praticata da tutti, era il 1993? Sono trascorsi 24 anni è tutto peggiorato, nessuno ha posto rimedio per arginare il problema, dato di fatto che la corruzione non si debella, però la si può limitare ad un livello sopportabile cioè fisiologico per il sistema politico-economico e sociale. Ecco perchè csx e cdx litigavano di giorno ma si mettevano d'accordo di notte, ecco perchè oggi con l'arrivo del M5S la partitocrazia si trova spiazzata in parte impazzita. Politici e giornalisti non hanno contezza o coscienza che la corruzione in questa penisola si propaga come metastasi cancerogene.
  • Agostino Nigretti 3 giorni fa
    Confindustria ha solo protetto la casta politica,ricevendo in cambio finanziamenti per il Made in Italy prodotto in Cina,dove di italiano ha solo denaro contante.Basta vedere con quale crudele cinismo si proteggono a vicenda e quando i politici devono approvare leggi nell'iteresse della ex Nazione Italia e del suo popolo,ormai destinato a far posto agli immigrati & zingari & Rumeni,Montecitorio e Palazzo Madama sono deserti.Però se dovessero votare l'aumento delle tasse,spartizione degli scranni,salvare gli inquisiti,finanziare le grandi opere inutili & TAV & ESPO & Missioni di Pace che sono la copertura delle guerre-business clandestini,comprare F35 e auto blu,allora si che sarebbero stati tutti presenti ed avrebbero votato con ampia maggioranza.Altro che ritirarsi dalla politica,protetti dal ripetersi del teatrino di mani pulite che ha permesso ai mangioni politici 25 anni di 2" Repubblica,continuano imperterriti a freegarsene del popolo e fare i loro affari di famiglia.La loro missione salva finti rottamati & Banche & Spartizione mangiatoie.Cristo era un dilettante nei loro confronti.Il loro Presidente eletto per spartizioni li ha salvati imponendo un governo fotocopia,fregandosene spurodatamente del popolo e così mentre loro si divertono a recitare i ripetitivi teatrini,oltre metà popolo crepa nella disperazione per colpa della Malapolitica e degli affari di famiglia.La terza Repubblica è la peggior fotocopia delle prime due e una vera guerra avrebbe provocato meno catastrofi e tragedie.
  • inclemente mastengo Utente certificato 3 giorni fa
    Questo inutile, anzi dannoso pezzo di carta deve chiudere, altro che vedere restituito ai giornalisti un "direttore di cui abbiano fiducia".
  • Andrea Zanella Utente certificato 3 giorni fa
    Robe da matti, solo in itaglia!
  • giancarlo ricomini Utente certificato 3 giorni fa
    il popolo e divorato da questa gentaccia rubano i soldi dei contribuenti italiani e nessuno li condanna questa e la democrazia di renzi il il serial killer delle bugie non vogliono piu andare alle elezioni perche sanno che per loro e finito il magna magna
  • Paolo . Utente certificato 3 giorni fa
    Il caso dei nonni genitori invece indica come va riformata completamente la giustizia minorile. Mi chiedo come possano garantire cure migliori dei genitori degli sconosciuti. Gli assistenti sociali sono figure che non dovrebbero esistere. A vendola si ma a due anziani no Quanti nipoti son stati cresciuti dai nonni? Qui più che il ridicolo si sfiora proprio l'assurdo. Vien voglia di mettere alla gogna tutti i benpensanti.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 3 giorni fa
    Si impone una bella ramazzata e se con Napoletano cade anche Boccia tanto meglio. Un ridimensionamento della voracita' di Confindustria non potrebbe fare che bene.
  • giorgio peruffo Utente certificato 3 giorni fa
    E questi sono quelli che sostenevano il "Sì" al Referendum e che dicono che il M5s non sa governare.
  • rosario miccichè Utente certificato 3 giorni fa
    E poi noi siamo i giustizialisti? Cari pennivendoli da strapazzo, adesso che vengono toccati i vostri più immediati interessi, avviate voi il processo sommario. Non vi importa che ci sia soltanto un avviso di garanzia, che nulla è stato dimostrato e chiarito in sede giuridica? Obiettate questo ai nostri portavoce, per difendere quegli indifendibili politici, voi, invece, avviate tutte le azioni possibili per destituire dall'incarico la persona colpita da avviso di garanzia. Bella coerenza. Già ma da persone senza coscienza e professionalità cosa potevamo aspettarci. Complimenti, infine, ai ladroni della confindustria, tutti, davvero, dei grandi uomini d'affari loschi, che guarda caso fa rima con Boschi............
  • Rosa Anna 3 giorni fa
    Se ci pensate bene più che uno scandalo Sembra una barzelletta Il giornale della Confindustria fallito Dimostrazione pubblica di certi affaristi che qualcuno continua ad ostinarsi a chiamarli imprenditori Collusioni ed illusioni da borghesucci politichesi Gli industriali sono o meglio erano un altra cosa Questo è dovuto al continuo restringimento della sistematica decadenza della finanza: Rubo a te che rubi a me Non si sa nemmeno cosa si ruba, ma si continua a rubare Poi se nel pacchetto che si afferrato c'è della materia marrone il risultato è lo stesso Sai che soddisfazione
  • Pippo Cannavò 3 giorni fa
    ...sinceramente, ma cosa ce ne frega a noi? non eravamo contro la carta stampata??? ora li difendiamo???
  • Giuseppe C. Budetta 3 giorni fa
    IGNORANZA POPOLARE E PSEUDODEMOCRAZIA Nessuno legge più i giornali, tranne pochi. Alcuni li sfogliano, sbirciando i titoli e qualche capoverso. Nessuno legge i libri. Si va avanti per raccomandazione politica e per DNA. I concorsi nel pubblico e nel privato si vincono tramite i partiti politici e le lobby, il cui veleno ha paralizzato la società come il morso di un cobra. La pseudo-democrazia non ama la cultura, come la monarchia borbonica che definiva gli studenti penniferi. Penniferi fa rima con pestiferi: gli studenti diffondevano nel popolo ignorante la peste della cultura e la coscienza del proprio stato. I nuovi penniferi sarebbero quelli del M5S ed i nuovi Borboni sarebbero i partiti politici tradizionali.
  • Paolo 3 giorni fa
    Bravissimi!!!
  • Aldo Masotti Utente certificato 3 giorni fa
    Quelli che dovevano essere i paladini della nostra economia privata , bocconiani , professori di economia , giornalisti economici di grande esperienza si sono dimostrati degli incapaci tromboni , spaccatori del distinguo in 4 per imboscarsi nel facile stipendio e nelle raccomandazioni per infilare i parenti in tutti i posti dove lo stipendio sia facile . Non darei solidarieta' ai giornalisti del Sole: non hanno la schiena dritta. Devono andare dove meritano , come quelli dell'Unita' .
  • pietro denisi Utente certificato 3 giorni fa
    E' questa la competenza che manca al M5S, come dicono le teste d'uovo e le teste c....la che siedono nelle poltrone piu' alte del CDA e di Confindustria? La smettano di minare la strada che percorre il M5S e vadino a quel paese(se qualcuno ' disposto ad accettarli)! La gente comincia a prestare l'attenzione dovuta e non sopporta i srvi delle lobbyes e gli affaristi senza Partita IVA.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus