Il tempismo dei tedeschi (che vogliono comparsi Monsanto

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

Nel bel mezzo dei negoziati sul rinnovo della concessione al glifosato (di cui abbiamo ampiamente dibattuto su questo blog) è arrivata la maxi offerta della tedesca Bayer, che si vorrebbe comprare l'americana Monsanto. Un tempismo tanto impeccabile quanto allarmante: la Germania si è formalmente astenuta sul rinnovo al diserbante, e nel frattempo la sua azienda di riferimento nel settore confermava un'OPA da 62 miliardi di dollari sulla produttrice del glifosato.

Facciamo due calcoli: il "roundup" è utilizzato come erbicida a base di glifosato dagli agricoltori di tutto il mondo. Il suo giro d'affari si attesta attorno ai 5 miliardi di dollari ogni anno. Se Monsanto accetterà l'offerta, e soprattutto se le autorità antitrust lo permetteranno, si assisterà alla creazione del maggior player di mercato al mondo nel campo dei semi e dei pesticidi con ricavi annuali per 70 miliardi di dollari. La Bayer, con questo accordo, rafforzerebbe le attività dell'agroindustria che costituiscono il 22% dei ricavi consolidati. Un incremento che le porterebbe al 40%.

Si verrebbe a creare un mostruoso Leviatano praticamente invincibile non solo in termini di fatturato, ma anche per quanto riguarda il peso politico nel Vecchio Continente. La deriva normativa di Monsanto è sempre stata in qualche modo arginata in Europa grazie al principio di precauzione, uno dei pilastri a tutela della salute dei cittadini. L'azienda americana, da questo punto di vista, ha già parecchi guai persino in California. La preoccupazione è che, una volta diventata tedesca, il peso politico dei teutonici possa effettivamente spostare il baricentro annullando "di fatto" le tutele garantite oggi.

Nel frattempo la decisione finale sul glifosato è stata per l'ennesima volta rimandata, alcuni Stati membri si sono opposti, molti altri hanno deciso (vedi sopra) di astenersi isolando la Commissione Europea e invitandola a temporeggiare ancora. Come dicevamo, nel mentre i riflettori dei mercati sono accessi sulla trattativa Bayer-Monsanto. Capiremo nei prossimi giorni se i tedeschi decideranno di fare l'ennesimo sgambetto all'Europa.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus