Dieselgate: quello che non vi hanno mai detto

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle Europa

Settembre 2015: negli Stati Uniti scoppia lo scandalo Dieselgate. Volkswagen ammette di aver intenzionalmente installato un software in grado di truccare i test sulle emissioni di 11 milioni di vetture. 

La società tedesca ha accettato di rimborsare i consumatori statunitensi, ma per gli europei non è previsto nulla.


Da quel momento il M5S non mai smesso di cercare giustizia: chi inquina deve pagare.


Il M5S ha portato alla luce l'enorme conflitto d'interessi che lega le Istituzioni europee, i Governi e le grandi case dell'auto.

Il M5S ha puntato il faro sulle colpe dell'Italia:
- che ha spinto per raddoppiare i limiti delle emissioni nonostante il primato dell'Italia dove ogni anno si registrano 84.000 decessi a causa dello smog.

- ha reso pubbliche le indagini sulle emissioni delle auto italiane che il Ministro Delrio ha tentato di nascondere: grazie a noi tutti si sono accorti che erano state volutamente truccate.

Per le stesse ragioni FCA di Sergio Marchionne è attualmente sotto indagine negli Stati Uniti.


Siamo anche entrati a far parte della Commissione d'Inchiesta EMIS nata proprio per indagare e punire i responsabili del Dieselgate.


E abbiamo ottenuto:
- la proposta di creare una nuova agenzia totalmente indipendente che avrà il compito testare e verificare i veicoli immessi in circolazione;
- l'ammissione del completo fallimento del sistema attuale nel garantire auto pulite in circolazione;
- la denuncia delle chiare responsabilità e mancanze di reali controlli da parte della Commissione e di molti Stati membri.


- abbiamo smontato chi dice che con limiti più stringenti si rovineranno le fabbriche dell'auto: le nuove tecnologie esisto già.

Cosa pretendiamo ancora
?
- risarcimenti per i consumatori;
- un programma preciso e immediato contro i milioni di veicoli che non rispettano i limiti e continueranno a circolare per decenni.



Adesso basta: non si può morire per il profitto delle lobby.
 Vogliamo che tutto il Parlamento europeo chieda a gran voce il risarcimento per i consumatori. L'appuntamento è fissato per oggi. Vi terremo aggiornati.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • pablo mirta Utente certificato 6 ore fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è che la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2% -Viaggi e project financing per studi all'estero -costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro -Acquisto di affitto casa e appartamento -Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli -pronto soccorso per chiunque in pericolo -settore agricolo e mondo degli affari -finanziamento del progetto milioni Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com
  • rodrig entréprise Utente certificato 7 ore fa
    offrire prestiti tra particolare in 48h se avete bisogno di soldi per finanziare un progetto / società / o immobiliare / gestione di olio / gas chiedere il prestito. o di pagare per un appartamento / autoveicolo / casa o per un investimento. Essi offrono prestiti da € 90.000 a € 6.700.000 ad un tasso del 3%, a seconda della quantità di prestare a particolari non violare la legge sull'usura. vi offre la possibilità di rimborsare il denaro prestato entro da 1 a 25 anni, a seconda dell'importo del prestito. Attualmente risiede a France.si siate interessati vi preghiamo di non contattare me questa mail;diogorose89@gmail.com
  • petro 20 ore fa
    miglior auto è mia bici....
  • Alberto ieri
    Brutta cosa l'ignoranza, il motore diesel che ad oggi è il motore a combustione interna a più alto rendimento, viene "attaccato" dai paesi che non li producono (USA e Jap), entrare in questa diatriba significa soltanto schierarsi con gli uni che non sono meglio degli altri. L'unica maniera per risolvere il problema, a medio termine, è vietare l'uso di veicoli privati all'interno dei centri urbani.
  • kurt andrich ieri
    Forse non vi siete accorti: Inutile sperare in questo parlamento europeo! I Sigg. che ci comandano a bacchetta rispondono solo ai loro "padroni" oltre-atlantico. E non troverete mai una maggioranza per migliorare la vita dei cittadini "non ricchissimi". Anche perche' sono tutti garantiti dai trattati-capestro firmati dagli stati europei, sotto dittatura americana. Provate a dimostrare il contrario!
  • Pierre jack Utente certificato ieri
    La vita è molto semplice se noi non cerchiamo di rendere complicato. Questo è così è rendere la vita più facile e aiuta voi di non perdere la speranza che il signor DelBARIO Alexio mette ha disposizione di coloro che possono pagare di nuovo e ha chiunque soddisfano le condizioni dei prestiti che vanno da 500 a 50.000.000 milioni di euro. Interviene anche per investimenti a breve termine, le risorse e a lungo termine al fine di aiutare a pagare i tuoi debiti. Signor DelBARIO è in relazione a una banca per facilitare e rendere sicure le transazioni. È in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia, che lo rende più affidabile. Si lascia una possibilità di dialogo tra le procedure di pagamento e tasso. Per ulteriori informazioni vi preghiamo di contattarci da E-mail: delbarioalexio@gmail.com
    • Axel 1 Utente certificato ieri
      Signor DelBARIO Alexio è un grande uomo che ha ottenuto Risparmia durante il mio periodo più buio. È un creditore particolare affidabile. Queste transazioni sono approvati da un avvocato e garantire da una banca. Grazie, signor sembrava. Suo indirizzo email: E_mail: delbarioalexio@gmail.com
    • Ema love Utente certificato ieri
      Ciao signore/signora, Cercavo il prestito di denaro per diversi mesi che ho avuto debiti e bollette da pagare. Pensavo che fosse finita per me. Ma per fortuna ho visto la testimonianza fatta da molte persone su Mr. DelBARIO Alexio. Ecco come ho contattato mio Mutuante per pagare i miei debiti e il mio progetto. E Mr. DelBARIO mi ha dato un prestito di 60,000 euro sul mio conto, che posso assicurarvi che tutti questi generalmente suono carta egli mi guida per pagare il mio debito. Contatto il e saprai la verita ' Se avete bisogno di finanziamenti; prendere in prestito denaro o qualsiasi progetto che si vuole realizzare, questo Signore vi aiuterà a raggiungere la fine del progetto e vi sosterrà perché io sono la prova vivente. La sua e-mail è: delbarioalexio@gmail.com
  • ALFREDO DI LORENZO Utente certificato ieri
    Tutti i motori diesel producono polveri sottili,mentre quelli a benzina il dato è trascurabile.Allora perchè non bloccare la produzione e riconvertire tutte le produzioni. Invece ci ingannano costituendo le ztl e blocchi della circolazione
    • Lorenzo Accornero Utente certificato 3 ore fa
      Il problema è che ancora nel 2017 si sente parlare di motori diesel. Oppure di motori a benzina il cui rendimento no sembra poi lontano anni luce da quello del motore di una Ford Model T.
  • Stefano Ferretti ieri
    Propongo a titolo di risarcimento, che Volkswagen si accolli i costi per la stesura di una rete di ricarica elettrica per favorire lo sviluppo della mobilità elettrica. Saluti a tutti
  • Fred Pras ieri
    Tanti fatti strani. Quattroruote, la pubblicazione di riferimento e con pubblicazioni in vari Stati europei, con uno stuolo di tecnici e la migliore e raffinata dotazione di strumenti di rilevamento e le sue note prove su strada e al banco, che pure conosce i criteri criticabili adottati dalle Case in fase di omologazione e riguardo a consumi ed emissioni dichiarate che sono in partenza ingannevoli perché si svolgono sul banco, a propulsore in temperatura ed a regimi di giri minimi perché si registrino minori emissioni e non piuttosto su strada ed in ordine di guida come dovrebbe essere e come Quattroruote stessa dichiara da anni. Eppure, apparentemente i tecnici non si accorgono di nulla ed anzi compaiono degli editoriali che registrano con stupore la decisione del sindaco di Parigi e in seguito di altre capitali europee di uccidere a breve i motori Diesel. La stessa Adac, il DTT (ex motorizzazione) tedesco, da sempre esempio e modello di riferimento per tutti in fatto di rigore e serietà che improvvisamente cessa di essere tale e ugualmente non riscontra anomalie. E, tornando all'Italia, assenza perenne di informazioni basilari riguardanti il campo delle omologazioni. Non a caso, personalmente, numerose informazioni le ho apprese grazie alla delegata 5Stelle che segue il caso all'Europarlamento. E intanto, come ad esempio a Milano per il centro, si era continuamente obbligati a rinnovare il parco circolante proprio per via dei valori via via più severi imposti dalle normative che però, risulta ora, non avevano riscontro nei controlli. Un'altra megatruffa, insomma?
  • S. Pagano Utente certificato ieri
    Quindi, novita?
  • Gino Sighicelli Utente certificato 2 giorni fa
    propongo che chi, come me, è proprietario di diesel euro 3, che (come me) utilizzi il proprio autoveicolo con GRANDE parsimonia (meno di 5mila km/anno (certificati da dispositivo installato (certificato dalla propria assicurazione rca) rilevatore dei km e luoghi transitati - nel mio caso i km/anno sono circa 2mila) venga esentato da ogni divieto possa venire previsto nella nuova legislazione
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 2 giorni fa
    Con la "nuova" politica di Trump sarà' tutto insabbiato e magari verranno istituiti premi per chi inquina di piu'.
  • Guida TV 2 giorni fa
    Credo che a questo punto sia giusto disciplinare il settore
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 2 giorni fa
    giusto per dire la mia , viva l'ecologia .
  • Andrea B. Utente certificato 2 giorni fa
    Beppe stanno tutti a libro paga delle lobby i nostri politicanti europei e fino a che non li prendiamo TUTTI a calci nel culo non cambia NULLA ma noi continueremo democraticamente e pacificamente a prendercelo nel didietro e tra 1000 anni un nuovo Beppe Grillo ci dirà le stesse cose che ci dici tu oggi. Un abbraccio Beppe ti voglio bene.
  • rotine antonio (guissipi) Utente certificato 2 giorni fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 50.000 euro con un tasso del 2% per il vostro viaggio e di project financing studi per le imprese di costruzione d'oltremare e fondo di investimento in commercio vari di progetto e costruzione e altre l'acquisto di auto a noleggio a casa e Appartamento acquisto e pronto per la salute e l'educazione dei vostri figli pronto sollievo per chiunque nel settore agricolo pericolo e affari milioni project financing Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com
  • BASTA INCIUCI 2 giorni fa
    Attualmente la Toyota produce la Mirai, un'auto elettrica le cui celle a combustibile sono alimentate da idrogeno. Le auto a metano sono quanto di più vicino ci sia ad un'auto ad idrogeno, in quanto il metano CH4 è composto da un atomo di carbonio e 4 atomi di idrogeno. Tenendo conto del peso atomico di carbonio ed idrogeno, quando si fa il pieno di 12 Kg di metano ad una normale Panda Natural Power, si immettono nelle bombole 3 Kg di idrogeno. Il metano non esiste solo in forma fossile, ma può essere ottenuto anche da fonti rinnovabili, come il biometano o il metano sintetico e-gas.
  • Giacomo E. Utente certificato 2 giorni fa
    Molti spettacoli or sono, Beppe mostrava come si poteva fare automotive con le auto ad idrogeno.. Poi non se n'è saputo più nulla..penso che l'unica auto che viaggia ad idrogeno oggi sia un prototipo di BMW. Tutto per compiacere le lobby del petrolio!! Farabutti!!
  • Giampaolo M5S Utente certificato 2 giorni fa
    Vogliamo aria pulita, le auto elettriche devono sostituire queste scatolette (auto) con motore a scoppio inventato nel 1800, ci stanno avvelenando per i loro interessi economici.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus