Arrivano i Grandi Elettori, primo Rollandin

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
rollandin.jpg

Primo delegato regionale che farà parte dei grandi elettori per il Quirinale: si tratta del presidente della Valle d'Aosta Augusto Rollandin.
Credenziali: È stato condannato nel 1994 in via definitiva dalla Cassazione a 16 mesi di reclusione ed all'interdizione dai pubblici uffici per abuso d'ufficio per favoreggiamenti in appalti. Nonostante questo provvedimento giudiziario ed il fatto che diversi esponenti del suo stesso movimento lo contestino apertamente, nel 1998 riesce ancora a costruire intorno a sé un consenso tale da imporre una sua candidatura. Viene eletto ed immediatamente dichiarato decaduto.
Successivamente, nonostante la condanna, nel maggio 2001 si candida al Senato e viene eletto (l'interdizione dai pubblici uffici non si applica al Parlamento)[Com'è possibile che sia stato eletto se l'interdizione dai pubblici uffici si applica, per legge, anche al Parlamento?]
In seguito è stato riabilitato dai magistrati per quella condanna, ossia si sono estinte le pene accessorie della condanna, tra le quali l'interdizione dai pubblici uffici (che causa l'ineleggibilità a consigliere regionale).
Nel 2008 dà la sua disponibilità a candidarsi nuovamente a consigliere regionale, dimettendosi dall'incarico di presidente della CVA, incarico incompatibile con questa candidatura.[senza fonte]
Questa riabilitazione, un provvedimento giudiziario dovuto per legge che Augusto Rollandin considera anche una sorta di riabilitazione morale, costituisce un fatto nuovo che, a parere di Rollandin, impedirebbe a chiunque all'interno del movimento di impugnare la questione morale per contestare la sua candidatura, visto che le sue numerose candidature precedenti non erano state contestate da nessuno all'interno dell'Union Valdotaine, nonostante fossero successive alla citata condanna.
Il 17 giugno 2013 riceve un avviso di garanzia con relativa conclusione delle indagini preliminari, riguardante un filone dell'inchiesta sulla realizzazione del nuovo parcheggio pluripiano dell'ospedale Umberto Parini, nel quale sono coinvolti anche Luigi Giunti e Giuseppe Tropiano, il quale risulta già coinvolto in estorsioni legate al mondo della 'ndrangheta.
Il 26 luglio 2013 riceve dalla Procura della Repubblica di Aosta il rinvio a giudizio per i fatti legati al filone di inchiesta sulla realizzazione del parcheggio dell'ospedale regionale di Aosta. Nel tempo trascorso dall'avviso di garanzia al rinvio a giudizio sceglie di non inviare alcuna memoria difensiva alla procura. Lo stesso giorno della notizia del rinvio a giudizio, viene tenuta una festa in suo onore denominata "GusteFest", a cui partecipano un migliaio di suoi sostenitori, suoi ospiti a cena in un capannone a Brusson.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • alvise fossa 2 anni fa
    ROLLANDIN FUORI DALLE ELEZIONI PER IL QUIRINALE
  • Andrea Zanella Utente certificato 2 anni fa
    Un perfetto renzie-man!
  • Franz M. Utente certificato 2 anni fa
    Ricordatevi sempre: la giustizia é uguale solo tra i più forti! i pecoroni non meritano giustizia.
  • giorgio l. Utente certificato 2 anni fa
    Scusate, ma in italia non siamo circa 60 milioni di abitanti???? Ed allora, tolti 5 milioni di stranieri, 5 milioni di minorenni e altrettanti di anziani...rimangono sempre una quarantina di milioni di presunti candidabili...dobbiamo per forza votare certi personaggi???? .....su forza, coraggio...se vogliamo cambiare l'talia...dobbiamo innanzitutto cambiare noi...
  • agostino nigretti 2 anni fa
    Al vero Dio non glie ne frega niente dei poveri e del popolo ed è per questo che ha fatto fare le guerre mascherate per sfruttare l'odio generato per tenere incollati agli scranni i fedeli Discepoli.Non seguite gli insegnamenti del Papa,perché il Dio che predica non esiste è solo immaginario,mentre quello reale è il Dio predicato e sostenuto da chi c'era prima di lui,i quali hanno fortificato la sede di governo del Paradiso Istituzionale riservato ai fedeli Discepoli.Prendete esempio da Napolitano:dopo addio pensione dorata-autista-maggiordomo-ufficio da 100 mq-segreteria di una decina persone più assistente.Conferma,esiste solo il Dio Denaro e la politica è l'unico sistema per vivere bene,sistemare i figli,fare affari,arricchirsi,essere protetto dalla legge,vivere sani fino a 100 anni.Solo la politica ti permette di lavorare,sistemare famiglia e essere protetto dalla legge:Rimborsopoli, assolti tutti gli imputati,il giudice accoglie le richieste dei pm:il fatto non costituisce reato,guarda caso tutti fedeli sostenitori della divina ammucchiata.Nella vita non si deve credere a niente,solo i cretini come me hanno potuto credere in un Dio immaginario,si è realizzato tutto quanto dettomi sul finire degli anni 80,è solo questione di denaro,tutti hanno un prezzo ed è per questo che la "Giustizia Non E' Uguale Per Tutti".
  • agostino nigretti 2 anni fa
    Prendete esempio da Napolitano:dopo addio pensione dorata-autista-maggiordomo-ufficio da 100 mq-segreteria di una decina persone più assistente.Conferma,esiste solo il Dio Denaro e la politica è l'unico sistema per vivere bene,sistemare i figli,fare affari,arricchirsi,essere protetto dalla legge,vivere sani fino a 100 anni.Solo la politica ti permette di lavorare,sistemare famiglia e essere protetto dalla legge:Rimborsopoli, assolti tutti gli imputati,il giudice accoglie le richieste dei pm:il fatto non costituisce reato,guarda caso tutti fedeli sostenitori della divina ammucchiata.Nella vita non si deve credere a niente,solo i cretini come me hanno potuto credere in un Dio immaginario,si è realizzato tutto quanto dettomi sul finire degli anni 80,è solo questione di denaro,tutti hanno un prezzo ed è per questo che la "Giustizia Non E' Uguale Per Tutti".State tranquilli,non c'è foglia che si muove se i burattinai non vogliono,è tutto programmato con Maestria Divina,Dio non esiste e Cristo è solo un idolo usato per imbonire i pecoroni creduloni,illudendoli con la promessa del Paradiso Celeste dopo la morte,così loro si godono l'Eden Naturale senza dover rinunciare al superfluo.
  • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
    Renzi - come da cronache giornalistiche - ha incontrato questo Rollandin durante le sue vacanze natalizie a Courmayeur (dopo averlo gia' incontrato nel marzo scorso a Roma). Chissa' cosa si sono detti.
  • corrado lauretta 3 anni fa
    costui voterà Giorgio III
  • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
    Vi potevate aspettare altro da un paese ad alta densità MAFIOSA? GOOD LUCK, see you in the new criminal dimension!
  • marcof 3 anni fa
    per la cronaca, a novembre per l'ultima vicenda è stato assolto! lui e gli altri imputati. Scrivete completamente le informazioni, grazie
    • filippo poggio 3 anni fa
      Eeeeebeh allora questo cambia tutto. Completamente riabilitato, anzi pronto per riscrivere la costituzione insieme a delinquenti suoi pari! Puah
    • Dario M. Utente certificato 3 anni fa
      minchia...!
  • Pompilia Cetra (mauriziomio) Utente certificato 3 anni fa
    Pensare poi che questo delinquente entrerebbe di diritto in un ipotetico Senato di non eletti. Bella la riforma di Renzi e B...
  • Gabriele M. Utente certificato 3 anni fa
    Qui e' chiamato l'imperatore,da piu'di 30 anni al vertice della politica valdostana,ultime regionali 10872 preferenze a fronte di 24171 voti del partito ,33,71% union valdotaine!!!
  • vincenzo rosciano Utente certificato 3 anni fa
    Per questo parlamento illegittimo è perfetto.
  • Gian A Utente certificato 3 anni fa
    Mi piacerebbe sapere come all'estero, che sicuramente saranno molto più informati di noi, come commentano notizie così.
    • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
      Well... let me see... we are not surprised about this kind of news from Italy anymore, we know as the history has shown, that Italy has a BIG criminal track record. Those kind of news does not impress us to much any longer. Sorry to dissipointing you :-) regards
    • christian mosciatti 3 anni fa
      Purtroppo all'estero non va meglio invece.. vivo in svezia da 3 anni. Qualche tempo fa sulla tv statale hanno passato un 'documentario' francese che parlava del populismo in europa. Naturalmente si è parlato di francia con la Le pen, di olanda, di ungheria dove forse c'è un reale caso di populismo, e dulcis in fundo di italia e Grillo.. ho seguito con attenzione ed orrore quel che dicevano del movimento. Figuriamoci che intervistavano politici del pd per sapere cosa pensassero del m5s. Immaginatevi voi.. impressionante quanta disinformazione giri in europa, e quanto terrore alimentino in certi movimenti politici popolari.Confortante però sapere come il m5s metta paura a tutto il mondo politico 'tradizionale' non solo italiano, ma addirittura europeo!
  • Andrea Fardi Utente certificato 3 anni fa
    ... scusate, ma i cinesi possono votare???
  • alfonsina p. Utente certificato 3 anni fa
    E meno male che parliamo della valle d'Aosta e non del PROFONDO SUD!!!!!!!!!!! Scusate, ma la colpa di chi è? È sua? NOOOOO!!!!!!! È di chi lo vota, nonostante il suo curriculum, e quindi che si lamentano a fare i cittadini di questo SCHIFO se SONO PROPRIO LORO A FAR SÌ CHE QUESTO SCHIFO CONTINUI ALL'INFINITO. Siamo sempre alle solite: basta promettere qualcosa che non avranno mai e I COGLIONI ITALIOTI CI RICASCANO, ma ancora non avete imparato, cari concittadini, che questi, una volta al potere, PENSANO SOLO AI CAZXI LORO E NON VI CAGANO PROPRIO PIÙ?????. MA CHE CI VUOLE PER FARVI CAPIRE QUESTE COSE, COSÌ ELEMENTARI? Boh, ci rinuncio.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 3 anni fa
    ...perfetto ...fatto su misura ..per "gli amici"
  • old dog 3 anni fa
    Arrivano i grandi elettori amici degli amici saluti ai monelli del blog
  • old dog 3 anni fa
    1° ho approfittato dell'assenza di p abblo
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus