#ProgrammaImmigrazione: la cooperazione internazionale

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

La cooperazione internazionale allo sviluppo è una forma di collaborazione che avviene tra Stati con l’obiettivo di sostenere le aree più deboli del pianeta. In questi ultimi anni, la cooperazione italiana si è spesso concentrata sul finanziamento di mega infrastrutture, accessibili solo a grandi società. Queste operazioni hanno causato ricollocamenti forzati di intere comunità locali (basti pensare alle mega dighe costruite in paesi poveri che hanno provocato allagamenti di territori fertili, deviazioni di fiumi e prosciugamenti di laghi che sostenevano intere popolazioni). L’Italia è ancora lontana dagli impegni presi in sede internazionale come quota di aiuto ufficiale allo sviluppo (0,7% del PIL) ed è considerata un Paese con un bassissimo livello di trasparenza sull’uso dei fondi per lo sviluppo. Il MoVimento 5 Stelle chiede di dare una priorità al finanziamento trasparente dei fondi alla cooperazione internazionale.

di Nancy Porsia, giornalista freelance e producer esperta di Medio Oriente e Nord Africa.

In Europa si continuano a lanciare proclami di paura rispetto a una potenziale invasione del vecchio continente da parte dei migranti ma, troppo poco spesso, ci si chiede quali siano le condizioni dei migranti nei loro Paesi di provenienza. Per quali motivi i migranti scelgano di partire?
La scelta di lasciare la propria terra madre non è mai semplice. I motivi possono essere la mancanza di lavoro, la fuga dalle bombe, le condizioni economiche e la struttura socio-politica del Paese che portano sempre uomini e donne a optare per l’extrema ratio di prendere la via del mare, la pericolosissima via del mare, attraverso il Mediterraneo. Le condizioni socio-politiche dei Paesi di provenienza sono in realtà basate sul sistema economico degli stessi Paesi. Questo sistema economico è direttamente riconducibile alle politiche di cooperazione dei Paesi europei, quindi degli attori internazionali. Fino a quando l’Unione europea o gli Stati membri continueranno a portare avanti progetti di cooperazione per la realizzazione di grandi opere non si farà altro che rafforzare i regimi di oligopolio che poi, appunto, solidificano i regimi autoritari e despoti che sono la causa principale della fuga in massa da alcuni Paesi, che siano subsahariani piuttosto che dell’Africa del nord, del Medio Oriente, dell’Asia o dell’Estremo Oriente.
La cooperazione internazionale, tendenzialmente, si può sviluppare su tre tracce. Ci sono microprogetti di sviluppo rurale, culturale, quelli per la lotta alla corruzione e alla mafia, o la realizzazione delle grandi opere. In base alla mia premessa, va da sé che l’opzione primaria, l’opzione da tenere in prima battuta in considerazione sia proprio la lotta alla corruzione. Soltanto con un regime di trasparenza della distribuzione dei fondi della cooperazione da parte dell’Europa, di redistribuzione dei fondi stessi nei Paesi con cui si chiudono accordi di cooperazione per lo sviluppo, si può, di fatto, debellare il sistema di oligopolio e quindi il sistema che si basa sui signori della guerra che fomentano la destabilizzazione dei Paesi stessi.

UN CASO PER TUTTI: LA LIBIA
Come sappiamo, lo scorso anno, l’Unione Europea ha deciso di stringere un accordo con il Paese nordafricano firmando il Memorandum of Understanding. Per quanto la Libia in questo momento abbia bisogno di un apparato di sicurezza, come delle forze marittime o un esercito, in realtà oggi non è in grado di essere un interlocutore affidabile che sia fuori dai giochi delle milizie. Quindi, se sul breve termine, gli Stati membri che hanno caldeggiato questo Memorandum solo per ridurre il numero dei migranti otterranno il loro obiettivo, d’altro canto andranno a destabilizzare ulteriormente un Paese che per decenni ha svolto la funzione di ammortizzatore sociale della stessa ondata migratoria. Per vent’anni la Libia è stato il Paese di destinazione per i migranti che, nel loro Paese, non avevano possibilità occupazionali. Quindi questo Memorandum rischia di rafforzare il sistema delle milizie, rischia di giocare a sfavore dei migranti che non avranno più la possibilità di fermarsi per un periodo in Libia, il tempo di racimolare dei soldi e poi tornare a casa come succedeva fino alla fine del regime, e per i libici stessi che verranno sempre più schiacciati dal sistema dei signori della guerra. Nel medio-lungo termine, la Libia non solo sarà un punto di transito, ma diventerà addirittura un Paese di emigrazione.
Quando si parla di cooperazione, è fondamentale mettere sempre in cima alle priorità l’attenzione per la lotta alla corruzione. La cooperazione in Europa sconta anche la grande problematica della mafia nostrana. Sebbene i regimi autoritari siano un interlocutore conveniente per le istituzioni internazionali perché vanno ad accorciare la filiera, la burocrazia della cooperazione stessa, d’altro canto, sul lungo termine, provocano dei dissesti sociali che poi portano ai grandi flussi migratori. La cooperazione dovrebbe puntare, da quella che è la mia esperienza sul campo, a microprogetti di sviluppo culturale per la democratizzazione di questi territori e, in seconda battuta, microprogetti per lo sviluppo delle risorse territoriali, come progetti rurali. Sicuramente la realizzazione delle grandi opere non è un’opzione per lo sviluppo di questi Paesi, se non un problema. Tant’è che spesso, quando si opera in ambienti non democratici, la realizzazione di una grande opera diventa fonte stessa di una guerra di potere, quindi di spartizione dei grandi investimenti preannunciati”.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Alberto G 5 mesi fa mostra
    Max Stitichezza!! Vai a cagare la merda che tieni nel cervello!!
  • Max Stirner Utente certificato 5 mesi fa
    IL 25 APRILE 1945 L'ITALIA EBBE DAGLI USA 3 GIORNI DI SOSPENSIONE DEL C.P. ECCO CIO' CHE OCCORREREBBE OGGI: 3 GIORNI DI SOSPENSIONE DEL CODICE PENALE! Solo pochi lo sapevano! Solo il CLN "Comitato di Liberazione Nazionale (fu un'organizzazione politica e militare italiana costituita da elementi dei principali partiti e movimenti del paese) Dall'alto, i capi del CLN diedero ordine a cascata, di regolare i conti che erano in sospeso con i fascisti entro 3 giorni e non vi sarebbe stata alcuna conseguenza. In quei 3 giorni, ovunque in tutta Italia sparì un mucchio di "merda fascista". Abbiamo a che fare con delinquenti che pur di fare fallire il M5S non esiterebbero a togliere l'acqua a Roma e se piovesse, probabilmente non esiterebbero a tentare d'incendiarla. NOI ORA, IN ITALIA, AVREMMO BISOGNO DI 30 (TRENTA) GIORNI DI SOSPENSIONE DEL CODICE PENALE!
    • Zampano . Utente certificato 5 mesi fa
      Max Stirner ti spiacerebbe postare le fonti di questa sospensione voluta dagli USA e le ragioni di ciò? Mi interessa, vorrei capire anche il perchè.
    • Vincenzo A. Utente certificato 5 mesi fa
      Chi reagisce ? I giovani di oggi sono narcotizzati, dall'alcool, dalle droghe, dalla musica sfrenata che li stordisce, quei pochi ancora sani perché si devono sacrificare per una massa di NON capenti, è meglio emigrare e mandare aff...lo quelli che restano. Forse dovremmo noi nonnetti pensare a reagire.
    • Faber est suae quisque miseriae 5 mesi fa
      Ma chi li regola i conti materialmente? Quelli che vanno ai concerti di Vasco? I Caramba? Don Mazzi?
    • Alberto G 5 mesi fa mostra
      La merda ce l'hai nel cervello Max Stitichezza!
    • Franco B. Utente certificato 5 mesi fa
      Volevi dire 30 mesi, come minimo.
    • Patty Ghera Utente certificato 5 mesi fa
      Darei volentieri il mio contributo proprio nella rossa Toscana che, a suo tempo, fece sparire un po' di "merda fascista". Nel frattempo sono diventati peggio della merda fascista, molto ma molto più merdosi dei fascisti di allora, essendo diventati fascio-comunisti.
  • Vincenzo A. Utente certificato 5 mesi fa
    Come tutti i Troll, caro Rommel, Non hai il coraggio di firmarti, per cui i tuoi post le banno. Ciao.
    • Andrea Giostra 5 mesi fa mostra
      Bravo Toto Alz..... Bisogna attaccare i grillini veri rimasti, occorre collaborare tra avversari non "ostacolarsi". Se eviti di imitare i nostri nick, il flame vedrai che viene perfetto:)
    • Toto Alzheimer 5 mesi fa mostra
      Non hai capito un cazzo rincoglionito di Milano.
    • Nazgul Four Utente certificato 5 mesi fa mostra
      Intendevo il settimo Nazgul non il quarto.
    • Nazgul Four Utente certificato 5 mesi fa mostra
      @ Nazgul Seven Cacchio dici è da anni che collaboriamo con Rommel. Siamo Noi gli artefici e Lui la mente. Non sei neanche certificato e poi il quarto Nazgul ha cambiato nick da un pezzo. E' inutile che utilizzi i nostri nick non hai nè i mezzi, nè l'autorizzazione, nè il cervello sufficientemente evoluto.
    • Toto A. Utente certificato 5 mesi fa
      Intendi il rincoglionito di Lucca ???
    • Nazgul Seven 5 mesi fa mostra
      Si tratta del solito imbecille Nico Cerri (nico max weber), che usa dei nick già ampiamente smascherati. Ridicolo, in quanto Millanta eliminazioni di utenti operate INVECE esclusivamente da Noi. Un uomo di Merda in tutti i sensi.
  • Erwin Rommel Utente certificato 5 mesi fa mostra
    1. SITUAZIONE ESTATE 2017. L'incompetenza politica del m5s con il tempo peggiora, quindi la Nostra azione di disturbo e di pulizia delle menti deboli che frequentano il blog si è molto limitata, sia perchè siete rimasti uno sparuto gruppetto di stupidi fanatici, sia perchè vi state autodistruggendo da soli facendo per conseguenza scappare utenti e votanti. Destinati ad un 10% di consensi alle prossime politiche, invece che giocare il tutto per tutto con un numero di parlamentari attualmente ancora consistente, continuate a fare queste marce pacifiche ed Italie a 5 stelle inutili. Non vi capiterà mai più un numero di parlamentari come quello del 2013 e in tutti questi anni non avete neanche abbozzato una organizzazione paramilitare interna. Nella mia decennale esperienza politica non ho mai visto una formazione rivoluzionaria così vacua come la vostra, ogni volta che mi capita di parlare del m5s con esperti ed appassionati di politica come me, oramai ci facciamo delle gran risate, poichè siamo tutti basiti dal livello di inettitudine che manifestate nel 90% dei casi.
  • Erwin Rommel Utente certificato 5 mesi fa mostra
    2. Comunque gli ultimi utenti vaporizzati sono i seguenti: v i t o a s a r o, a l d o s p a n o detto a r c i e r e , j o y k e y, e r n e s t o la h a b a n a, f r a n c e s c o f o l c h i . Ricordiamo con Onore e Orgoglio, l'eliminazione di almeno 150 utenti a partire da ChiaraLuce nel lontano 2014.
  • Erwin Rommel Utente certificato 5 mesi fa mostra
    3. Mentre il "Colonnello Kurtz alias Max Stirner", oltre a godere dell'immunità (abbiamo provato a segnalarlo anche in 20 contemporaneamente e NON E' BANNABILE), lo lasciamo al supplizio di rimanere in un prossimo futuro o da solo o circondato dai peggiori e da decine di avversari che entrano con nomi inventati di tutti i tipi. Un blog nel caos, dove il 70% sono commenti di avversari, dissidenti, bannati che si vendicano, troll e ultimamente pure finti strozzini. Che brutta fine che farete, verso il 10% alle politiche e sotto i 20 utenti veri grillini che scrivono sul blog. Auguri "Colonnello", anche per il suo compleanno di ieri.
    • Toto A. Utente certificato 5 mesi fa mostra
      Sei stupido, Max è al mare alla faccia tua. Cordialità
    • Erwin Rommel 5 mesi fa mostra
      Certo come no. Identificati meticolosamente uno per uno in 150 e poi terminati nel blog. Sugli altri social, non hanno mai scritto o non scrivono più. Terry= parlare senza sapere nulla.
    • Terry E. () Utente certificato 5 mesi fa mostra
      I commenti sono diminuiti perchè sono aumentati i social dove molti preferiscono seguire i post da facebook. Ma siamo sempre molti e agguerriti,stai sereno.
  • romeo garcio Utente certificato 5 mesi fa mostra
    Ciao da prestito di due anni, la banca credito investimento è brio di fare di buona cosa nel mondo. questa banca è brio di fare di prestito ha tutto i nostri cittadini che sono nella necessità di prestito. Allora io presi di condividervi questo messaggio, la questa azione di questa banca non è riconosciuta il nostro stato. Allora se avete realmente bisogno di prestito, vi chiedo di contattarli su questa mail poiché, hanno già fanno di prestito ha molta persona ed anche. Ecco la mail: infos@cibanque.com Ecco il nostro contatta whatsapp: +330644146852
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus