Passaparola: Cibo sano a scuola per la salute dei bambini, di Franco Berrino

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


L’alimentazione sana è un dovere di Stato. Le istituzioni devono introdurre, e verificare che vengano rispettate, regole chiare per una corretta e sana alimentazione nelle strutture pubbliche e private, a partire dagli asili, per la tutela della salute dei nostri figli, che ormai si ammalano delle stesse malattie degli adulti. Sono precoci anche in questo. Il Blog è andato in visita in un asilo milanese, “Il giardino degli elfi” gestito da Valentina Barbavara, che, con l’aiuto di Franco Berrino, epidemiologo, e di una consulente alimentare, Elena Alquati, ha da tempo introdotto un menu a base vegetale che ha riscosso un grande successo presso genitori e bambini. Un buon esempio per tutti. Buona visione.

Franco Berrino (Epidemiologo, Istituto Nazionale dei Tumori – Milano) – “Lavoriamo per promuovere un’alimentazione più sensata nelle scuole e negli asili”.
Elena Alquati (Presidente associazione “L’ordine dell’Universo”) – “Ho messo in piedi un menù che segue le linee guida del fondo mondiale per la ricerca sul cancro”.
Valentina Barbavara (Responsabile “Il giardino degli elfi”) – “Per chi volesse intraprendere una scelta come la mia, da un punto di vista burocratico il percorso non è assolutamente difficile”.

Franco Berrino – Sono anni che, con Elena Alquati dell’Associazione l’Ordine dell’Universo, lavoriamo per promuovere un’alimentazione più sensata nelle scuole e negli asili, che è una cosa molto difficile, molto difficile anche perché ci sono delle regole che non sono delle leggi, ma sono delle raccomandazioni ministeriali che sono completamente obsolete, ignorano completamente i risultati della ricerca scientifica degli ultimi 15 anni che sono stati spettacolari. L’esperienza che ci siamo fatti in questi anni, è che ai bambini va bene mangiare un cibo sano, un cibo secondo le raccomandazioni internazionali che sono quelle di basare l’alimentazione quotidiana su cereali non industrialmente raffinati, integrali, legumi, verdure e frutta.

VIDEO Il grande rischio del consumare troppe proteine

Dobbiamo diffondere queste esperienze, dobbiamo far vedere che si può fare un’alimentazione sana e molto buona, gastronomicamente molto buona, questo implica che bisogna lavorare contemporaneamente con le istituzioni, con le A.S.L. quindi, con la dirigenza scolastica, con gli insegnanti che quando accompagnano i bambini a mensa non devono storcere il naso se vedono dei cibi sani e con i genitori, importantissimo con i genitori, perché i genitori a volte si preoccupano che quando si riduce la carne a scuola sia soltanto un’operazione di risparmiare, no! Risparmiamo la vita dei vostri figli riducendo la carne a scuola. Ci sono Paesi dove si stanno facendo dei passi importanti, uno di questi peraltro sono gli Stati Uniti, tre anni fa, no scusate, sono passati due anni e mezzo, Michelle Obama, insieme al Department of Agriculture, il Ministero dell’Agricoltura americana, aveva annunciato che nelle scuole dei bambini non ci dovrà essere nel volgere di due anni, più nessun alimento a base di carboidrati che non abbia come primo ingrediente, come ingrediente principale un carboidrato proveniente da cibo non industrialmente raffinato, fondamentalmente le farine integrali. Laddove ci si rende conto che i nostri bambini si ammalano già da bambini delle malattie degli adulti, dobbiamo fare un passo in questa direzione e naturalmente molto possono fare i governi per una regola generale per la popolazione, in Francia hanno deciso di tassare le bevande zuccherate, le bevande zuccherate sono il grande veleno, oltre perché causano l’obesità dei bambini e gli studi sono tutti coerenti!

VIDEO Expo: la grande fiera dei cibi che non fanno bene alla salute

Valentina Barbavara, (Responsabile “Il giardino degli elfi”) – Questa dieta nasce circa sei anni fa, quando io stessa ho incominciato a mangiare in questo modo, cioè seguendo i dettami della cucina naturale. È una dieta che consiste in cereali integrali, legumi, verdure e con diversi tipi di cotture. Ho pensato di introdurla anche all’interno del mio asilo.
È nata sia perché ho riscontrato dei benefici su di me, ma anche perché riscontro tante malattie in bambini così piccoli che si potrebbero debellare facilmente con una corretta alimentazione. Sei anni fa la mia preoccupazione più grande era quella di convincere i genitori, pensando che il fatto di dover togliere la carne potesse creare dei problemi, in realtà una volta che poi ho trovato il cuoco giusto e che fosse capace di cucinare questo tipo di dieta, in realtà ho pensato di fare delle riunioni d’introduzione all’inizio dell’anno e di presentare il nuovo menù e in realtà non ho mai avuto nessun tipo di problema.
Per quanto riguarda i bambini, facevano il bis, il tris e questo, chiaramente, ha poi procurato anche entusiasmo nei genitori.
Un anno fa abbiamo ricevuto la visita da parte dell’A.S.L., la quale ci ha chiesto il menù, le grammature, tutto nello specifico e ci ha fatto i complimenti per quello che avevano potuto assaggiare e soprattutto perché non c’era nulla di surgelato! Per chi volesse intraprendere una scelta come la mia, da un punto di vista burocratico il percorso non è assolutamente difficile.

Elena Alquati, (Presidente associazione “L’ordine dell’Universo”) – “Ho messo in piedi un menù che segue le linee guida del Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro, linee guida che sono poi state confermate dal Codice europeo nel 2014, un menù che riduce fortemente le proteine animali eccetto quelle delle pesce e che invece enfatizza le proteine di tipo vegetale.

VIDEO I 12 comandamenti contro il cancro

Ho steso un menù che nell’arco dei cinque giorni potesse abbracciare il più possibile varietà di cereali e legumi. Abbiamo anche studiato dei dolci che fossero privi di proteine animali, quindi senza burro, senza latte e senza uova, ma soprattutto senza zucchero. Essendo un menù estivo abbiamo enfatizzato l’importanza della frutta fresca per i bambini. Ho inserito dei cereali poco conosciuti, come il miglio, che Roberto sta preparando, ma non abbiamo dimenticato l’orzo, il farro, il riso ma anche la pasta che è sostanzialmente parte della nostra cultura. Ci sono molte crudità per il caldo e anche perché ai bambini piacciono molto le crudità quindi carote crude, finocchi crudi e insalatine e abbiamo cercato anche di creare delle salsine per loro molto sfiziose. Non è presente la carne né bianca, né rossa, semplicemente perché alla sera possono darla i genitori. Abbiamo totalmente abolito l’uso degli insaccati che è una delle regole principali del Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro dove dice evitare le carni conservate. Valentina mi ha chiesto di mettere in piedi questo menù, un menù che ha delle caratteristiche particolari, e mi sono buttata assolutamente in questa iniziativa.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Lùciò P. Utente certificato 2 anni fa mostra
    -Poco fa a LA7 Toninelli a detto: “Con il reddito di cittadinanza si risolve la tensione sociale a causa degli immigrati: il popolo che accoglie può salvare il popolo che chiede accoglienza”. Ma si, incominciamo anche noi, come R-e-n-z-i, con gli slogan vuoti e in questo caso anche del tutto sballati. Non so dove viva Toninelli, ma di sicuro non sa un bel niente dei problemi devastanti che vive la gente nelle periferie e non solo, a causa degli immigrati. E che il reddito di cittadinanza risolva il problema della invasione da parte di immigrati che ci aspetta in futuro, è una affermazione insensata. Quando non si vive più da cittadini, succede questo…
  • rancorosi 2 anni fa mostra
    Lannutti: 'M5S erede della questione morale di Berlinguer, ce ne fossero di Beppe Grillo' +++++++++++++ E' SI, BEPPE GRILLO E' UN SAN FRANCESCO D'ASSISI ELEVATO ALL'ENNESIMA POTENZA: CHISSA' A QUANTE PERSONE HA FATTO DEL BENE AL DI FUORI DEL PROPRIO INTERESSE!
  • rancorosi 2 anni fa mostra
    BLOG 878, CON TUTTO QUELLO CHE AVETE VISTO SINO AD ORA, CREDETE ANCORA CHE CERTI INDIVIDUI RITORNERANNO AL LORO PRECEDENTE LAVORO O ALLA LORO PRECEDENTE DISOCCUPAZIONE DOPO I DUE MANDATI? SCOMMETTO OGGI CON VOI, CHE, COME CITTADINO PAGHERO' LO STIPENDIO A TALUNI 5 STELLE FINO A QUANDO AVRANNO LA GOBBA COME ANDREOTTI! E CHE NON VALGA IL TRUCCHETTO CHE SE NON E' IN PARLAMENTO ANDRA' A FINIRE NOMINATO IN QUALCHE DIAVOLERIA CONTROLLATA DALLO STATO!
  • rancorosi 2 anni fa mostra
    IERI SERA ORE 23:00 MI SONO PERSO I TG E SOLO A QUELL'ORA MI SONO PERMESSO UN GIRO SUL TELEVIDEO NOTANDO QUESTO: TELEVIDEO MEDIASET: RIPORTAVA LE NOTIZIE DELLE VIOLENZE SESSUALI SUL TRENO, PARCO IN EMILIA E A TRENTO TELEVIDEO RAI NON RIPORTAVA NESSSUNA NOTIZIA DELLE VIOLENZE SESSUALI
  • rancorosi 2 anni fa mostra
    NON VORREI ESSERE RIPETITIVO, MA AVEVO LANCIATO IL TOTO SONDAGGIO SULL'AUTORE DELL'OMICIDIO DEL GIOIELLIERE DI ROMA SCOMMETTENDO FRA TERRONIA EXTRAMERDA E TERRONIA FU!
  • rancorosi 2 anni fa mostra
    Il Parlamento è la mangiatoia dei partiti: #StopSpeseFolli E IL BUE DISSE ALL'ASINO : CORNUTO!!!
  • rancorosi 2 anni fa mostra
    Movimento 5 stelle Roma - 878 blogger Beppe Grillo 3 h · Modificato · TANTI LETTORI DISTRATTI... Uno stano partito dove anonimi parlano a nome suo... Poi è la gente distratta , non lei che dice stronzate da anni. +++++++++++++++++++ RAGA, PERCHE' ABBASSARSI A TANTO PER CONTROBATTERE AD UNA CHE DICE STRONZATE DA ANNI E CHE POI, LEGGENDOVI, SE LA RIDE ANCHE DI BUON GUSTO? E' DA 10 ANNI CHE MANDO AFFFFFFFANCULO LA "TERZA FORZA POLITICA" DOPO BEPPE E CASALEGGIO QUANDO A QUEI TEMPI ERA VENERATA ANCOR PIU' DI ALLAH!
  • rancorosi 2 anni fa mostra
    Il mio movimento era diverso SCUSA, MA MI VORRESTI DIRE IN QUALE ISTANTE E PER QUANTO TEMPO HAI CREDUTO FOSSSE IL "TUO" MOVIMENTO? E' STATO IL TUO MOVIMENTO SOLO PER IL TEMPO CHE E' SERVITO A FARLO CAMMINARE E CRESCERE A GRATIS, PERCHE' IN ALTRO MODO MEGAFONO E COFONDATORE NON CI SAREBBERO RIUSCITI. PEGGIO ANCORA SE LO AVESSERO PALESEMENTE CHIAMATO PARTITO SIN DALLA PRIMA ORA! INVECE, GRAZIE ALLO SPECIALISTA IN MARKETING E SPECIALISTA IN PSICOLOGIA DI ELETTORE,TIFOSO E RIPETUTAMENTE TROMBATO DALLA CASTA, E' STATO CONDITO, FARCITO E ABBELLITO DI TANTE DI QUELLE BELLE COSE CHE SERVIVANO E CHE SONO SERVITE A RAGGIUNGERE LA SUA VERA NATURA: IL PARTITO 5 STELLE. FATTO QUESTO, LE PERSONE CHE AVEVANO E CHE HANNO NELLA TESTA LE ORIGINARIE PREMESSE DI MOVIMENTO, NON SERVONO PIU' A NESSUN SCOPO, ANZI, SONO DIVENUTE UN PESO, UN FASTIDIO DA ALLONTANARE. MA IO VE LO DICEVO DA 10 ANNI!
  • Max Stirner Utente certificato 2 anni fa
    OT forse C'E' SOLO UN MODO PER RIPAGARE SCHULZ E LA GERMANIA (11^05^14 22^20) Sono stanco di ripeterlo. NON SIAMO NOI CHE DOBBIAMO USCIRE DALL'EURO, MA E' LA GERMANIA CHE DEVE TORNARE AL MARCO! Noi dobbiamo allearci con Francia, Spagna, Portogallo, Grecia e tutte le nazioni che ci stanno e insieme obbligare la Germania a rimanere nell'Europa, ma a riprendersi il suo marco. COME? Con le nazioni che ci stanno, se la Germania non uscirà dall'euro, stamparsi il loro euro. Che piaccia o no, è l'unico modo per salvare il futuro dell'Europa e l'economia delle nazioni più deboli della Germania. Max Stirner 11^05^14 22^20 WALL STREET ITALIA Ex FMI: "Germania dovrebbe uscire dall'euro" Sarebbe meglio per tutti. Con Austria, Olanda, Finlandia potrebbe costruire blocco alternativo. Paesi deboli come l'Italia otterrebbero svalutazione. Tornare al marco sarebbe una manna per l'economia tedesca e aiuterebbe Italia, Portogallo, Spagna e Gecia a tornare competitive. NEW YORK (WSI) - Cinque anni fa lavorava come assistant director del Fondo Monetario Internazionale, dove era uno dei responsabili dei piani di salvataggio concessi durante la crisi del debito dell'area euro. Ora Ashoka Mody pensa che la soluzione migliore per tutti sarebbe l'uscita dall'Eurozona della Germania e non della Grecia. È un po' come ammettere che la moneta unica è stata una cattiva idea fin dall'inizio. Mody ha espresso l'opinione, condivisa anche da altri eminenti economisti, in un editoriale pubblicato su Bloomberg View. Mody è uno dei pochi a felicitarsi del fatto che il ministro tedesco delle Finanze, Wolfgang Schaeuble, abbia rotto un tabù quando ha ufficialmente iniziato a discutere della possibilità che un paese abbandoni l'area della moneta unica. | | v http://www.wallstreetitalia.com/article/1821099/economia/ex-fmi-germania-dovrebbe-uscire-dall-euro.aspx?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=Newsletter:+WSI&utm_content=17-7-2015+posts+Ex+FMI:+%22Germania+dovrebbe+uscire+dall%
    • Lùciò P. Utente certificato 2 anni fa mostra
      ljaioa
    • Lùçìò P. Utente certificato 2 anni fa mostra
      olkjyf
    • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 2 anni fa
      Bisogna aspettare le direttive di Wall-Street , senza di esse non si fa nulla ! Vero Romano ?
    • Patrizia 2 anni fa
      Scusa, ma non sarebbe molto piu´facile che i paesi del sud Europa si unissero e USCISSERO LORO dall´euro? Anche perche´gli altri paesi del nord Europa non sarebbero per nulla d´accordo a far uscire la Germania. E´di oggi la richiesta di Hollande per un "governo dei 19", cioe´la nascita di un´Europa nell´Europa con unita´fiscale e banca comune.... Se non ci decidiamo in poco tempo non potremo piu´uscire da nulla. Abbiamo gia´perso la sovranita´economica, il prossimo passo e´la perdita di sovranita´nazionale, delegando TUTTO ad un governo di NOMINATI. Insomma, se il voto adesso vale poco, molto presto non varra´nulla.
    • Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 2 anni fa
      Felicidades! http://4.bp.blogspot.com/_QPFvz4JdE0M/SDx7A6PGsFI/ AAAAAAAAAFs/60SolJ0sG4o/s320/coppa%2Bdel%2Bnonno.j pg
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus