L'informazione italiana vergogna nel mondo

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
italia_vergogna.jpg

"Ieri mi trovavo a Washington. Dopo aver visto la Casa Bianca e visitato il Lincoln Memorial, ho fatto un salto al Newseum. Il Newseum è un museo interattivo dedicato all'informazione e al giornalismo, all'interno del quale sono conservati, cito da Wikipedia, "microfoni, macchine fotografiche, telecamere, macchine per scrivere, computer, cellulari e tutti gli altri mezzi di cui il giornalismo si è servito nel corso degli anni. Il settimo piano dell'edificio, un museo di oltre 23.000 metri quadrati, presenta quindici teatri e quattordici gallerie". Girando tra le sale arrivo a quella dedicata alla libertà di stampa. Un plastico enorme esposto in uno dei principali musei del mondo mi sbatte in faccia la verità: l'informazione in Italia non è libera. Siamo un'anomalia, gialli di vergogna:

italia_vergogna.jpg

vergogna_info.jpg

Tutti lo sappiamo, anch'io lo sapevo, ma vederlo così, in un museo ovattato, curato, in cui il mio Paese è brutalmente spogliato per rendere evidenti le sue sozzure, con persone per bene che osservano lo stesso plastico e scuotono la testa pensando "poracci" mi ha fatto venire un brivido di vergogna. Bisogna reagire, la situazione è molto peggiore di quella che percepiamo stando a casa." Daniele D., Lecco

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • eritreo 3 anni fa
    http://rsf.org/index2014/en-index2014.php "The only positive evolution in the south is to be found in Italy, which has finally emerged from a negative spiral and is preparing an encouraging law that would decriminalize defamation via the media." il ranking basso dell'italia è dato essenzialmente dalle leggi sul reato di opinione.
  • Pier Luigi Tenci Utente certificato 3 anni fa
    In molti hanno riempito le piazze per divertirsi con lo spettacolo offerto gratuitamente da Beppe Grillo, ma non certo pensando di votare il M5S. Questo modo d'incedere è il frutto degli insegnamenti ricevuti dal popolo italiano sin dai secoli che furono. Però i cicli del tempo si sono evoluti e i conti per costoro non tornano più come era nel tempo addietro. Infatti ciò che sta accadendo a livello planetario non è un divertente spettacolo gratuito di piazza bensì, per molti, non è forse molto...dura la salita quotidiana? Oggi vediamo se alcune verità incominceranno a scalfire la corazza che ricopre una moltitudine di italiani formatasi chi per convenienza e chi per stoltezza. La bestemmia della corruzione è travestita da fata turchina ma... chi fu la sarta che creò quella maschera? Chi scoprirà questo sarà un uomo libero e felice! Ognuno di noi deve spegnere il frastuono esterno che lo pervade e domandarsi: tutto quanto è accaduto nei secoli e sta ancora accadendo sotto mentite spoglie, è soltanto il frutto di una visione schizofrenica collettiva o è proprio realtà? Chi illumina la popolazione con l’informazione di verità fornisce il primo vero segno del cambiamento che sta avvenendo nel nostro Paese per il bene della comunità!
  • Franco Della Rosa 3 anni fa
    IN UNA PENISOLA DI LADRI HA CHI PUO' INTERESSARE UN ARGOMENTO SIMILE ???
  • Inca Tsato 3 anni fa
    parlando "a colori", sono perfettamente d'accordo che l'Italia sia "gialla". E', pero', una menzogna affermare che gli Stati Uniti siano "verdi". Ho vissuto quasi tre anni li' e posso assicurare per esperienza diretta che di "giallo" ne hanno quanto e piu' di noi. Lo stesso vale per Francia e Spagna, per non menzionare altre aree. Quella cartina andrebbe totalmente rivista.
  • Nicola 3 anni fa
    In giallo i paesi che farebbero una ribellione se la stampa fosse libera. In verde gli altri.
  • Giuseppe Ottonello Utente certificato 3 anni fa
    Informazione falsata? Nonostante 3 canali nazionali televisivi? Non dovevate fare la lotta al canone RAI per mandare sulla forca quei parassiti lacchè? Avete fatto solo proclami. Vogliamo i fatti.
  • romano 3 anni fa
    Io non capisco ..parlare di brogli...ma perche'?La verita' lampante e' che RENZI per una settimana ha imperversato mattina,mezzogiorno,pomeriggio e sera in TV,si puo' sapere quanto tempo ha avuto lui il pallonaro e Berlusconi il suo complice?Per non parlare della stampa asservita,ma gridiamole queste cose,invece di parlare di brogli e di grano saraceno,ma perche' aiutare i servi del potere e farci sputtanare?Dobbiamo noi sp....uttanarli ora e sempre.
    • Marco M. Utente certificato 3 anni fa
      Sono stra-d'accordo con te. Non c'è bisogno di parlare di brogli elettorali ... basta accendere la tv e sintonizzarsi alle 13 su tg rai 1, il martedì alle 21 su rai 3, su la7, sui tg mediaset, oppure qualche articolo in prima pagina di un qualsiasi giornale italiano, per rendersi conto dei veri brogli (notizie non date, notizie date a metà, premier in tv dalle 07.00 alle 24.00) ...
    • antonella c. Utente certificato 3 anni fa
      GIUSTO
  • luxveniente 3 anni fa
    Questo è il calendario ignorato dai lacchè della informazione...(mica solo quella italiana...) Serve per ricordare la vera natura delle democrazie, quando gettano la maschera... http://iraq2013.rt.com/es.html#january
  • Alessio Totoro 3 anni fa
    Bisogna ridare alle emittenti radio e tv locali lo spazio che meritano. Sono loro i veri pionieri dell'informazione libera e utile. Berlusconi lo ha capito subito, tanto da far portare in parlamento da a Craxy, la famosa legge mammì tramite la quale l'informazione ha iniziato Democraticamente a centralizzarsi nelle mani dei soliti noti. A che cazzo serve dare 4 milioni di euro all'anno a radio radicale mentre si sta facendo morire pian pianoi l'editoria locale?
  • Rudi68 3 anni fa
    Chi si fa comandare da Grillo e Casaleggio come uno schiavo non dovrebbe poi polemizzare tanto, perchè ha rinunciato ai suoi diritti costituziohali
    • Antonio Salvagno Utente certificato 3 anni fa
      HAHAHAHA...non comandano niente, si discute e si ragiona cosa che voi capre non fate con la vostra testa.
  • alvise fossa 3 anni fa
    CHE VERGOGNA,RAGAZZI CHE VERGOGNA
  • Valentino Pozzi Utente certificato 3 anni fa
    Ricordate a Ballarò quell'aspirante grillino ridicolizzato e aggredito suo malgrado da due esponenti non secondari di Repubblica e de la Stampa per aver "insinuato" che i giornali di quei due signori ricevono finanziamenti pubblici? Ecco il punto. Dichiarare che voler abolire il detto finanziamento è come voler fare una vera e propria dichiarazione di guerra alla stampa, la quale ovviamente non parlerà mai bene del suo nemico. Grillo e il suo M5S dovrebbero invece (non tanto per assurdo) sostenere anzi, perfino patrocinare, i finanziamenti pubblici alla stampa qualora questa si dimostri libera da qualsiasi condizionamento. Un esempio ne sono l'Unità e il Giornale che così come sono strutturati oggi con l'eventuale nuovo sistema di finanziamento pubblico non riceverebbero neanche 1 euro. O si adeguano o chiudono baracca e "burattini", a meno che il PD e Berlusconi intervengano a finanziarli pro domo loro. Per paradosso il F.Q. che oggi è il più svincolato dai poteri forti e quindi il più libero riceverebbe proprio per questo motivo i finanziamenti pubblici ai quali per assurdo rinuncia fino a tutt'oggi. Un due pesi e due misure inaccettabile. Muro contro muro è sempre deleterio. Con il muro stampa contro (ma sopratutto contro i lettori creduloni della stessa) sarà sempre il muro M5S a sgretolarsi. Il che non è mai un bene! E sopratutto bisogna evitarlo!
    • Inca Tsato 3 anni fa
      Oltre a quanto hai citato, e' stato anche detto che "non e' vero che il M5S ha rinunciato volontariamente ai rimborsi, 42 milioni, in quanto detti rimborsi NON gli spettavano, essendo un 'movimento' e non un 'partito'..." Mi rammarico del fatto che non ci siano state azioni di smentita da parte del Movimento alle evidenti assurdita' che dichiarano i media.
  • marcello la rovere Utente certificato 3 anni fa
    Carta stampata o Tv...giornalisti prezzolati...il popolo che abbocca a tutte le fandonie che ci vengono propinate...con l'aggravante dei contributi dello stato,ergo soldi nostri,che vengono elargiti all'editoria...un tam tam quotidiano e per le cose reali un silenzio assordante.
  • Daniele R. 3 anni fa
    E' PROPRIO DA QUI CHE BISOGNA RI-PARTIRE! Reddito di cittadinanza BOCCIATO per la SECONDA volta e nessuno sa nulla! Se non si capisce questo e' finita. L'informazione dei Tg e dei talk della NOSTRA RAI!! Qualcuno si faccia venire un'idea di come metterci mano seriamente.. e' davvero fondamentale!
  • Davide Bocci 3 anni fa
    Un po vecchie come notizie, la situazione è migliorata, anche se effettivamente facciamo ancora pena. Fa specie che il post parli di Washington: gli USA non sono certo di meglio di noi, e Francia e Spagna ci battono solo di pochi punti. Ecco il report aggiornato al 2014 http://rsf.org/index2014/en-index2014.php
  • Ing_Alberto Costantini Utente certificato 3 anni fa
    Personalmente sono convinto che, concetti come rottamare, asfaltare, gufare (solo per citarne alcuni) non facciano parte della cultura, ma al contrario dovrebbero far inorridire ogni autentico democratico. Ormai, quasi a sessant'anni, posso dire con soddisfazione di aver visto passare tante culture cialtrone ed i loro stessi ideologi. Ho visto passare i Fanfani, gli Andreotti, i Craxi, i Berluskoni. Se ci saranno altri 40 anni di Renzismo, francamente non ho voglia di aspettare per vederne la fine. Sarà quello che sarà! Come facciano le persone a dare il proprio consenso, in questo Paese, verso quei comportamenti collettivi che procurano soltanto danni a loro stessi ed alle persone a loro vicine, resta francamente, per me, un problema insolubile. Facciano pure! E si tengano appieno le conseguenze delle loro scelte! D'altronde, cosa ci si può aspettare al giorno d'oggi? Oltre centocinquanta anni fa ci furono 1'000 persone disposte a dare la vita per costruire il proprio Paese, l'Italia! Oggi, al contrario, non si riescono a trovare 1'000 persone pronte a mettere a disposizione 80 euro per costruire un'Impresa in grado di cambiare il mondo! Certamente i tempi sono cambiati! Ma in peggio, con un imbarbarimento collettivo e complessivo delle coscienze! Ad ogni modo, in direzione ostinata e contraria, io continuo a portare avanti le mie proposte e denunce con cui cercare di far funzionare meglio il mondo e resto a disposizione di quanti vorranno apprezzarle! Grazie! Presentazione https://www.youtube.com/watch?v=0oaqST10zR8 Mal di Schiena Parte 1/3 https://www.youtube.com/watch?v=aqoR3JnCX7s Mal di Schiena Parte 2/3 https://www.youtube.com/watch?v=_a6ytE-i_LA Mal di Schiena Parte 3/3 https://www.youtube.com/watch?v=dMRHHyi66sQ
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 3 anni fa
    Stiamo provando sulla nostra pelle cosa significa vivere in un paese dove la comunicazione è controllata dai partiti politici, praticamente hanno fagocitato una nazione senza che nessuno alzasse un dito, questo fino all'arrivo del M5S, che rappresenta la massima espressione dei piccoli movimenti nati con il web, unica fonte d'informazione abbastanza libera da permettere alla verità di filtrare. Ovviamente c'è molto da lavorare su questo ma è l'unica alternativa all'ignoranza programmata dalla classe dirigente. Un grazie a tutti quelli che lavorano con il M5S.
  • Vittorio Pellegrineschi (v.pellegrineschi) Utente certificato 3 anni fa
    Quando sento che l'editoria italiana è in crisi, direi che è un buon segno. Molti smettono di leggere i giornali faziosi e imbonitori. La TV sembra ancora reggere ma non troppo. La crisi della RAI è lo specchio di quel sistema. Rinunciare al "servizio" che sia giornali o tv è la scelta più pacifica ed efficace per eliminarli.
  • al a. Utente certificato 3 anni fa
    TOH!C'E'DI MEZZO ANCHE GALAN IL PIU'GRANDE PRODUTTORE DI PETI DEL NORD EST.COMUNQUE TRANQUILLI.SARA'COME NIENTE FOSSE.
  • al a. Utente certificato 3 anni fa
    VEDO CHE C'E'CHI COMMENTA GLI SCRITTI ALTRUI CON COMMENTI A BASE DI ODIO HO PIACERE DI NOTARE UNA TIPICA VITTIMA DI AVVELENAMENTO MEDIATICO SOLO CHE NON E'RIMASTO NIENTE DELLA PERSONA.FAGOCITATA.CONSEGUENZA E'LA MORTE DEL RAGIONAMENTO.AIUTIAMOLI A NON SPROFONDARE ANCORA DI PIU'.
  • Paolo M5S Utente certificato 3 anni fa
    Ma infatti i giornali non li compra più nessuno, e gli ascolti tv dei telegiornali e delle trasmissioni politiche sono in calo, la gente inizia a capire, purtroppo cè ancora una parte di Italiani over 50 che si fanno prendere in giro dalle falsità dell'informazione. L'UNICO MEZZO DI INFORMAZIONE LIBERO E' INTERNET.
  • al a. Utente certificato 3 anni fa
    ALLA QUOTIDIANA PROTEZIONE DEL MALAFFARE.MA RAGAZZI MICA SOLO LORO TUTTI GLI ORGANI DI POTERE FANNO QUESTO.TE LI DEVI IMMAGINARE COME CACCHETTA.PULITI IN ORDINE.LA CACCA VA RIVESTITA PER BENE PERO'LA PUZZA E'FORTISSIMA E MOLTE VOLTE HANNO ALITO CATTIVO.SONO TANTI E SONO TUTTI.CHI DISSENTE VIENE ELIMINATO.SONO ASSASSINI SCOREGGIONI ALTRO CHE PROFESSIONISTI.QUELLA E'CACCHETTA.PERO'SI SONO SISTEMATI COL LAVORO.I SOGNI DEL GIORNALISTA DI INCHIESTA CIAO MA CHISSENEFOTTE QUELLI SONO DEGLI STRONZI CHE VOGLIONO AFFOSSARE IL PAESE.RACCONTA QUATTRO PALLE VEROSIMILI ED IL GIOCO E'FATTO CI PAGANO PER QUESTO.PENSATE CHE CAPACITA'DI PETO DI STATO BISOGNA AVERE PER DIVENTARE UN MIELI.TERRIFICANTE.
  • Paolo D. Utente certificato 3 anni fa
    Invece c'é una grande libertà su questo blog. Se uno critica appena appena il capo o il suo vice, viene prima offeso, poi minacciato, poi cacciato via Vergognatevi, fascisti di merda!
    • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 3 anni fa
      Nonostante sia passata quasi un ora il suo commento è ancora qui, la storia della censura è una balla colossale che i troll come lei cercano di mettere in giro da sempre. Da tutto questo si evince che il comportamento da "fascista di merda" sembra proprio essere il suo, casomai, visto l'educazione che dimostra, potrebbe averne dei casi in famiglia. Arrivederci a quando avrà imparato un pizzico di educazione.
    • Massimo C. Utente certificato 3 anni fa
      Abbiamo già il suo indirizzo IP. Ci vediamo in tribunale. Saluti
    • Paolo M5S Utente certificato 3 anni fa
      E' infatti questo suo commento offensivo e meritevole di querela è stato censurato. Vada ad offendere in qualche altro sito
  • vauro meliconi Utente certificato 3 anni fa
    VENEZIA - Corruzione, concussione, riciclaggio. Mazzette a politici, commercialisti, protagonisti della finanza che conta, generali a tre stelle delle Fiamme Gialle. Tutto all'ombra degli appalti per il Mose , il sistema di dighe mobili progettato per difendere Venezia dall'acqua alta e realizzato dal Consorzio Venezia Nuova quale concessionario unico. Ci siamo. Ecco la nuova Tangentopoli veneta. In queste ore i finanzieri del Nucleo di polizia tributaria delle Fiamme gialle di Venezia stanno eseguendo le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip lagunare Alberto Scaramuzza su richiesta dei pm Paola Tonini, Stefano Ancilotto e Stefano Buccini. Su tutto il territorio regionale ma anche a Roma e a Milano, centinaia di militari impiegati fin dalle prime ore di questo 4 giugno destinato a passare alla cronaca come il giorno della resa dei conti. Trentacinque arresti , un centinaio di indagati e altrettante perquisizioni. In manette, personaggi di spicco fra cui l'attuale assessore regionale alle Infrastrutture di Forza Italia, Renato Chisso , di Favaro, il sindaco di Venezia del Pd Giorgio Orsoni, il consigliere regionale Pd, Giampietro Marchese di Jesolo , il presidente del Coveco, una delle cooperative consorziate in Cvn, Franco Morbiolo di Cona , il generale in pensione Emilio Spaziante , casertano, fino al 4 settembre 2013 comandante in seconda della Guardia di Finanza e il vicentino Roberto Meneguzzo, fondatore e amministratore della Palladio Finanziaria spa, la holding diventata punto di riferimento della finanza dell'intero Nordest e non solo , che ha recitato la parte del leone in partite finanziarie del calibro di Fonsai e Generali. Richiesta di arresto anche per l'ex governatore del Veneto ed ex ministro all'Agricoltura e ai Beni culturali, ora senatore di Forza Italia, il padovano Giancarlo Galan, ma per poter procedere occorre il beneplacito dell'apposita Commissione di Palazzo Madama. È il risulta
  • al a. Utente certificato 3 anni fa
    LA DECADENZA DEL"FATTO QUOTIDIANO".QUOTIDIANO SQUALLORE.FINO.ALLA RIPETIVITA'.SENZA NEANCHE UN BRICIOLO DI NOVITA'.CIAO FATTO E'BELLO VEDERTI COSI'.
  • Massimo C. Utente certificato 3 anni fa
    Questa è l'informazione del nostro Paese. Il fatto del giorno: Arrestato Sindaco di Venezia per lo scandalo del Mose e richiesta di arresto per ex governatore del veneto Galan.... Notizia dei giornali e telegiornali: Grillo incontra Farage, la base è in fermento. Il Movimento si spacca, altre espulsioni in arrivo.... Amen
  • Nicola spinea 3 anni fa
    Sulla notizia bomba degli arresti che riguardano la Tangentopoli veneziana sui lavori del Mosè Rainews della grande giornalista Maggioni ha fatto un servizio di 30 secondi, vergogna!!!
  • Paolo M5S Utente certificato 3 anni fa
    Già lo sapevano, ma vedere la foto anche io ho provato vergogna. ITALIANO SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAA
  • stefano mascalchi 3 anni fa
    Potremmo iniziare col metterci in un milione fuori dalla RAI e star li fino a che non ce la ridanno, per esempio...
  • paco 2005 3 anni fa
    Leggete e trarre le vostre conclusioni!?
  • Riccardo Pusceddu 3 anni fa
    incredibile! Ieri mi e' sembrato di stare sognando quando ho visto un articolo del TG2 su Grillo che rispecchiava i fatti. Forse stiamo riuscendo a farli cambiare e a farli diventare corretti. O forse stanno cominciando a capire che la musica sta per cambiare
  • renato floris 3 anni fa
    Vogliamo riscrivere perchè in italia siamo subalterni all'america e ai paesi più potenti d'europa?Perchè si fa una buona costituzione e non la si rispetta?Perchè in Italia il nord è sempre stato più ricco del sud?Perchè ogni governo in carica ci prospetta sempre il futuro sperando mentre si muore cagan...?Anzi adesso addirittura si muore a pancia vuota!!!Perchè quando due partiti avversari per "salvare" l'italia dalla giustizia rivendicata da un terzo partito uniscono le proprie forze e poi si sta peggio di prima?Perchè in un paese dove ha sede il più grande testimone della fede cristiana regna la corruzione, la disoccupazione,e la indifferenza alla dignità dell'uomo? Quanti soldi hanno rubato ai cittadini i politici e i mafiosi collusi, dal dopoguerra ad oggi?Perchè esisteva un sotto esercito(gladio)e nessuno sapeva niente?Perchè si permette ad un presidente della reppublica a dover continuare a perdere tempo e denaro solo per fargli fare dei discorsi pieni di belle parole, ma senza nessuna sostanza per il futuro?Perchè in italia dopo tutto questo non si è arrivati ancora ad una rivoluzione?
    • mario grogu 3 anni fa
      ho scritto un commento ma non compare.
    • mario grogu 3 anni fa
      Perchè la rivoluzione non si fa con la pancia piena.La rivoluzione ha bisogno di fame, di assenza di libertà,di violenza,di torture,di omicidi.Ha bisogno di rabbia e di ideali.Da noi queste condizioni non ci sono.
  • claudio f. Utente certificato 3 anni fa
    Signore e signori qui il problema non e che siamo solo gialli (di vergogna) e che siamo a rischio di diventare rossi come il sangue ... E gli italiani non lo vogliono capire , parlano tanto di democrazia e di libertà ma non si rendono conto che dal 2008 siamo un paese a rischio dittatura secondo HOUSE FREEDOM . Se non cacciamo via questa gentaglia finiremo come in cina o in russia .... Ma gli italiani sono stupidi si sa , finche gli lasciano il calcio e un bicchiere di vino sono contenti .... Speriamo un giorno di tornare a prendere il verde , gia il verde colore della speranza ...
  • Paolo Margari 3 anni fa
    Personalmente non mi stupisco più di tanto, è un giallo, mica un rosso. Ci sono paesi peggiori dell'Italia ma certamente bisogna guardare a chi sta meglio con la consapevolezza che non siamo né saremo mai un paese scandinavo: la storia e la geografia non si possono cambiare (però le condizioni possono migliorare). Inoltre, non credo che il sistema dell'informazione in Italia non sia libero: vige la libertà di espressione, ma viziato da gravi anomalie che la rendono menomata rispetto a quella di altri paesi, in prevalenza occidentali. Fra tali anomalie individuerei le seguenti: 1) macroscopico conflitto di interessi nel settore televisivo 2) quasi-monopolio nella pay-tv 3) ordine dei giornalisti che limita e può impedire un agevole accesso alla professione ed esercizio della stessa 4) oligopolio nel mercato pubblicitario (inclusa internet) 5) grave ed endemico problema di criminalità organizzata (a cominciare dalle mafie dei colletti bianchi) che attraversa tutti i settori, incluse la politica, l'economia e la finanza, non di meno una parte non indifferente di stampa da queste direttamente o indirettamente controllata o influenzata 6) legislazione spesso caotica e sistema giudiziario lento e inefficace rispetto a diritti d'autore, diffamazione, burocrazia e tutto ciò che di legale ruota intorno al sistema dei media. 7) frequenti casi di lavoro nero o sotto pagato con scarse tutele per gli operatori 8) problema deontologico in seno al mondo giornalistico nel quale sedicenti professionisti sposano cause di propaganda politica e/o fanno emergere, in seno al proprio impegno, opinione e gossip, persino su testate presumibilmente autorevoli, rispetto ad un autentico giornalismo basato su fatti reali ben documentati o inchieste (invero rare e mal finanziate) Evidentemente non si tratta di problemi legati strettamente ai media, ma più in generale al sistema Italia nel suo complesso che riflette i suoi mali anche sull'informazione, cardine di una vera democrazia.
    • Gaetana A. Utente certificato 3 anni fa
      Non si fa alcun riferimento al sistema di quasi "monopolio" dell'editoria italiana. In termini concreti, tutti i giornali italiani, di varie tipologie e in gruppi variegati, tranne gli indipendenti, fanno capo ad un editore che manifesta indubbie preferenze politiche! La cosiddetta linea editoriale che palesa consensi e dissensi assolutamente di parte.Si è abiurato all'indipendenza e all'obiettività del giornalismo!!!!!!!!!!
  • alfonsina p. Utente certificato 3 anni fa
    Poche sere fa, nel programma di"labbra a canotto" c'erano due pseudo giornalisti che hanno definito i simpatizzanti del m5***** degli "adepti", sottolineando che non era un lapsus, perché il movimento, per loro, è una setta. Io rispondo a questi scribacchini, che se appartenere ad una setta che si prodiga per il bene del paese, ebbene,sono orgogliosa di farne parte.
  • Giuseppe Alù 3 anni fa
    Cari Grillo e Casaleggio, ho votato 5 Stelle e ne sono felice. Caso Mirandola. E’ doloroso, ma si può spiegare. I cittadini di Mirandola, sono sicuro, vi sono grati, ma proprio non possono votarvi. Perché? Maledizione perché? Perché non avete il “potere”. Voi svelate le malefatte dei politici, rinunciate a quanto vi è dovuto, siete combattenti inflessibili, ma non avete il “potere”. Cioè? Cioè non avete la possibilità di favorire il singolo al di là della legge. Non potete, perché non volete, – anche se governate – fare assumere il cognato come bidello, fare avere un appalto al cugino che non è a posto con i documenti, far ottenere un risarcimento di molto superiore al danno subito in un incidente, non arrivate al marito della sorella dell’autista dell’onorevole, che non farà nulla, ma non è detto. Voi citate l’onestà, la trasparenza, la competenza, tutte cose bellissime, ma delle quali il piccolo elettore non se ne fa nulla. I partiti tradizionali hanno una fitta rete di influenze, di utili conoscenze con le quali possono far sperare, possono promettere ogni beneficio in periodo elettorale. Il “potere” dunque, che consente di fare ciò che la legge non consentirebbe. Senza il “potere” non si governa, anche se si vincono le elezioni.
    • Daniela Marafioti Utente certificato 3 anni fa
      ..se non s'inizia a prenderselo sto potere con le buone o con le cattive..rimarremo sempre in balia delle onde..che mi pare stiano..aumentando a forza 9... qui' non si tratta di essere vinti o vincitori..qui' dobbiamo optare per la sopravvivenza... io non voglio un mondo di merda come questo !!!...svegliarsi al mattino..e' come morire, ogni giorno ..un po' di piu' ..
    • giovanni p. Utente certificato 3 anni fa
      e quindi caro Giuseppe Alù tu continui ad alimentare questo potere per altri 100 anni a discapito dei giovani o figli che verranno?...io per l'età il futuro non mi appartiene...ma combatto questo potere..questi delinquenti per i giovani..e se vuoi x i miei nipotini..benchè piccoli..ma spero di lasciargli la legalità..
  • al a. Utente certificato 3 anni fa
    L'ITALIA E'SEMILIBERA LA STAMPA E'SEMILIBERA LO STATO E'SEMILIBERO LE FORZE.DELL'ORDINE SONO SEMILIBERE.LE CITTA'SONO SEMILIBERE.E'LIBERTA VIGILATA.NON SI PUO'ANDARE OLTRE.QUESTO LIMITE E'ANDATO RESTRINGENDOSI SEMPRE DI PIU'.E'LA PAURA CHE DOMINA GLI ITALIANI PERCHE'C'E'CHI FA LORO PAURA.LA PAURA PARALIZZA.E L'ITALIA E'PARALIZZATA.NON PUO'VIVERE NON LA LASCIANO VIVERE .HA UN FERRO PIANTATO NELLA SAFENA SE SE LO TOGLIE DISSANGUA SE SI MUOVE PUO'FARE SOLO CERTI MOVIMENTI.GRAZIE MAFIA TU SI CHE VUOI BENE AL PAESE.OGNI COSA E'SFIGURATA CHI LO NEGA E'IN MALAFEDE O TERRORIZZATO.LO SAPPIAMO COSA PUO'SUCCEDERE SE CERTA BRAVA GENTE SI SENTE MINACCIATA.NESSUNO CI PUO AIUTARE PERCHE'NESSUNO VUOL MORIRE.ADESSO MA ANCHE UNA VOLTA SIAMO CONDANNATI A VIVERE A META'SENZA GIOIA SENZA ORGOGLIO NAZIONALE DERISI.
  • rocco generale 3 anni fa
    Il DEF di Renzi è un bluff. Gli 80 euro sono una truffa e questo lo si legge dal def stesso con la pressione fiscale dal 43.5% al 44% nel 2014 (Tasi, bolli sui passaporti, prelievo sui fondi pensione ecc.). E poi i prelievi una tantum che coprono il 2014 e che saranno sostituiti da altre tasse nel 2015 ( Plusvalenze bankitalia, aumento tasse risparmio che dal 2015 copriranno la riduzione irap ). La UE chiede 9 miliardi per il 2014 per coprire il buco lasciato dalla minore crescita verso quanto nel DEF ( 0,3 contro 0,8 ) e ridurre il rapporto D/PIL nel 2014 in crescita al 134,9 alla faccia dei grandi risanatori che si sono succeduti in questi ultimi sciagurati anni. La manovra si farà. Renzi, in un gioco delle parti ora fa finta di opporsi. Ma ai primi pilotati balletti dello spread, si farà perché l'europa e i mercati ce lo chiedono. Solo un piccolo antipasto. nel 2015 e seguenti il DEF racconta barzellette. Si ipotizza una crescita della domanda estera fondata su previsioni dell'andamento del commercio mondiale folli ( + 6% , +2% REALE) e questo sballa le proiezioni del PIL, già fantasioso. Si prevede una crescita del PIL nominale del 3% annuo. La crescita non sarà oltre 1% e l'inflazione 0,5%, quindi 1,5% con impatto sul rapporto D/PIL che nel def nel 2018 dovrebbe arrivare al 118% per rispettare il fiscal compact, ma che con una progressione del PIL più bassa sarà un obiettivo irraggiungibile. E quindi manovre. Fra 2014 e 2015 avremo una manovra di 25-30 miliardi. Un massacro. Intanto pagheremo 50 miliardi al mes, nel silenzio dei mezzi di informazione, per alleggerire i debiti di banche spagnole e vs banche tedesche che incasseranno i loro crediti a nostre spese. Nelle raccomandazioni di ieri della UE fra le righe si legge : + IVA, ACCISE, REVISIONE CATASTO CIOE’ PIU' TASSE, TAGLI , PRIVATIZZAZIONI . Il combinato di disposto di governi fantoccio e di un’europa a misura di Germania, ci porta in Grecia.
  • Vincenzo Sfregola 3 anni fa
    Daniele, non so se eri a Washington per lavoro o turismo o cos'altro. Comunque sappi una cosa: francamente che gli USA decidano di dare i voti agli altri Paesi in termini di "Press Freedom", oggi come oggi mi fa un po' ridere. Dopo quello che si è visto con il caso Snowden credo che le pagelle di "buoni e cattivi" gli USA non possano più permettersi di darle a nessuno. Detto ciò riconosco che la libertà di stampa ovvero informazione in Italia non solo è a livelli scarsissimi, ma è addirittura ridicola. Te lo dice uno che da ben 17 anni vive fuori Italia e vede appunto, da fuori, la pochezza del sistema italiano, sia esso politico o giornalistico. In altre parole, economico-sociale. L'Italia grazie a Sivio Berlusconi (ma pure tutti quei poveri milioni di italiani ingenui ed illusi che per 20 e più anni l'hanno sostenuto) è diventata lo zimbello tra tutti i Paesi del mondo occidentale. Non solo non contiamo più nulla, ma come giustamente hai rilevato tu, facciamo proprio pena. Di chi la colpa di tutto questo? Non si possono, purtroppo, fare nomi e cognomi, ma solamente indicare il fatto che l'Italia è ormai preda di un decadimento etico e morale molto simile a quello che fece disintegrare l'Impero Romano. Mi spiace averti dato, in un certo senso, ragione, seppure ampliando la vergogna del giornalismo italiano a tutta lo società nel suo insieme. Non sono pessimista, solo realista. L'Italia non ha futuro. Mi spiace. Davvero. Prima se ne prende atto è meglio è. Con buona pace di Renzi e del PD tutto che si bea di aver raggiunto il 40% dei suffragi alle europee. Che llusi!
  • anib roma Utente certificato 3 anni fa
    http://www.movimentolibertario.com/2014/06/populismo-libertario-campagna-diffamatoria-anti-nigel-farage-ukip-elite-italia/
  • giorgio p. Utente certificato 3 anni fa
    è già,l'amico obama quando è venuto in italia poco tempo fà,perchè non ha parlato ai nostri governanti e giornalai di questo. ma si è limitato a farci comprare gli f35.
  • Pier Luigi Tenci Utente certificato 3 anni fa
    In molti hanno riempito le piazze per divertirsi con lo spettacolo offerto gratuitamente da Beppe Grillo, ma non certo pensando di votare il M5S. Questo modo d'incedere è il frutto degli insegnamenti ricevuti dal popolo italiano sin dai secoli che furono. Però i cicli del tempo si sono evoluti e i conti per costoro non tornano più come era nel tempo addietro. Infatti ciò che sta accadendo a livello planetario non è un divertente spettacolo gratuito di piazza bensì, per molti, non è forse molto...dura la salita quotidiana? Oggi vediamo se alcune verità incominceranno a scalfire la corazza che ricopre una moltitudine di italiani formatasi chi per convenienza e chi per stoltezza. La bestemmia della corruzione è travestita da fata turchina ma... chi fu la sarta che creò quella maschera? Chi scoprirà questo sarà un uomo libero e felice! Ognuno di noi deve spegnere il frastuono esterno che lo pervade e domandarsi: tutto quanto è accaduto nei secoli e sta ancora accadendo sotto mentite spoglie, nel Pianeta è soltanto il frutto di una visione schizofrenica o è proprio la realtà? Chi illumina la popolazione con l’informazione di verità fornisce il primo vero segno del cambiamento che sta avvenendo nel nostro Paese e speriamo che alcune corazze si sgretolino per il bene della comunità!
  • anna m. Utente certificato 3 anni fa
    una vergogna senza paragoni
  • bassibruno 3 anni fa
    gli italioti ragionano col culo e poi si lamentanto se tutto quel che fanno si trasforma in merda! Traduzione: le nuove mode non sempre funzionano e anzi il più delle volte non funzionano.
  • linda alestra Utente certificato 3 anni fa
    L'altra sera Jacopo Fo ha detto una cosa sacrosanta e purtroppo troppo vera "l'Italia non è un paese culturalmente preparato ad un movimento come il 5 stelle". Siamo davvero davvero "tanto indietro e certamente non c'è volontà di cambiare e di cambiarlo questo paese. Forza! Non ci abbandonate.
    • nepotista nepotisti 3 anni fa
      il solito figlio di papà raccomandato che non capisce un cazzo.
  • Mau 3 anni fa
    Perfetto. Bravo e Bravi. Così si comunica la realta dei fatti senza attaccare direttamente la categoria e senza attaccare un giornalista con nome e cognome. Questo post non crea l'inimicizia di un'intera categoria e non scatena nessun singolo contro il M5S. Lo si vede nel museo!
  • Francesca B. Utente certificato 3 anni fa
    Si potrebbe allestire un Newseum tutto dedicato ai giornalai che con tanta “obiettività” raccontano il M5S all’opinione pubblica. Sarebbe una specie di museo delle cere, molto simile all’antico Museo della Specola di Firenze, noto anche per la presenza di una sezione dedicata alle “Cere della Peste”. Questa sezione raccoglie delle figure di cera grottesche del Seicento, di gusto macabro e spaventoso, che ritraggono gli effetti della peste, con particolare attenzione all’orrore e alla decomposizione dei corpi. Il titolo di una mostra di sicuro successo potrebbe essere: “L’evoluzione della peste nel corso dei secoli. Dai lazzaretti del Seicento alla peste rossa del Duemila.”
  • Lucaz R. Utente certificato 3 anni fa
    Su sky tg24 questa sera il commento su questo pezzo è stato: grillo attacca nuovamente l'informazione.
  • Emanuele enzi 3 anni fa
    Ci vorrebe una rete televisiva dove giornalisti non corrotti dal finanziamento pubblico possano diffondere ventiquattro ore su ventiquattro notizie vere.Sarei felice di pagare un canone per ciò che ci propinano.Si creerebbero nuovi posti di lavoro per giovani che lo farebbero con molta più passione.E alla lunga spero gli italiani si sveglierebbero.
  • stefano p. Utente certificato 3 anni fa
    Tutti hanno colpa compresi i cittadini che ancora credono ai mezzi di informazione tradizionali... Ma ammettere che si è stati plagiati non è facile da digerire. Non molliamoMai non ci sono alternative
  • Giuseppe Di Benedetto 3 anni fa
    Ecco finalmente! L'informazione vera è alla base di tutto! Di sicuro non saremmo messi così adesso in Italia. Com'è che ora non prendono di mira il post dell'intervista di Ascari sul blog? Non gusta l'argomento? Rischiano? Troppi interessi? Cari lavoratori del piccolo aereoporto, state sereni, se non vi licenziano non avete diritto ad informazione. Tanto se viene Grillo a cercare di mettere in luce i fatti poi lo attaccate dicendo che approfitta delle vostre disgrazie .... RENZI? REEEENZI? REEEEEEENZI? NON RISPONDE ...
  • raffaele persico 3 anni fa
    purtroppo lo sappiamo che siamo un paese da terzo mondo in quanto a liberta' di stampa i fogliacci nostrani sono in mano a palazzinari corrotti a politici mafiosi a imprenditori farmaceutici ladri di soldi pubblici e potrei continuare....davvero disgustoso percio' dobbiamo fare qualcosa per risollevare questo paese gettato nella merda da politici mafiosi,giornalisti servi,amministratori corrotti l'unica speranza e' il movimento percio' ragazzi non persiamoci in cazzate pensiamo a mordergli il culo sporco a questi bastardi che rubano il futuro ai nostri figli!
  • Ferdy Ross 3 anni fa
    Per dovere di informazione più recente: http://rsf.org/index2014/en-index2014.php http://rsf.org/index2014/en-eastern-europe.php
  • chicco 3 anni fa
    ...tanto io non so nè leggere e nè scrivere!... Non ho TV e vado solo in rete... quindi sono a posto!
  • Riccardo Canu 3 anni fa
    Chiedete a De Benedetti e co...
  • Stefano B. Utente certificato 3 anni fa
    ...beh...siamo in "giallo"...possiamo ancora peggiorare in "rosso".
  • Paolo ancona 3 anni fa
    floriiis ci seiiii !!!
  • Rolando D. Utente certificato 3 anni fa
    Ogni mattina mi faccio del male, cercando di seguire le news, tra le 6:00 e le 7:00, salto da un canale a l'altro, cambiano le facce, gli studi, le sigle, ma succede una cosa particolare, non so se capita anche a voi? Le notizie son sempre le stesse, a volte hanno lo stesso ordine, le parole sono ... uguali !! Ho la sensazione di vedere sempre lo stesso ... canale! Ma allora è vero, siamo nelle mani di quella gente !
  • franco cilli 3 anni fa
    Che gli americani diano pagelle di democrazia è davvero il colmo. Avete provato a leggere i giornali statunitesni o a guardare la loro TV? La maggior parte delle persone è drogata da puro trash televisivo e i giornali non danno un'informazione che non sia embedded neanche sotto tortura. L'americano medio è di un'ignoranza abissale, quindi tranquilli, la maggior parte di loro ignora dove sia l'Italia e se lo sa crede che sia un delle loro tante folkloritiche colonie tutta pizza e mandolino. I più colti conoscono il colosseo e poco altro. Non si possono mitizzare questi paesi anche se hanno un sistema che per certi apsetti è migliore del nostro- Bisogna ricordarsi che la loro "civiltà" la pagano i popoli che ogni tanto vengono bombardati per esportare la loro "democrazia".
    • Bruno C. Utente certificato 3 anni fa
      Qualcuno che ragiona ancora esiste! Complimenti
    • Antonio 3 anni fa
      Ciao! Credo di essere d'accordo con la maggior parte di ciò che hai scritto. Però io penso che sarà anche vero che un americano medio ha pochissima cultura estera, ma per arrivare a ciò che passiamo noi italiani ce ne vuole (so che non hai fatto il paragone, aggiungo solo il mio pensiero al tuo). Noi abbiamo accettato la prostituzione e tutta la vergogna politica ad essa annessa come accettiamo il pranzo della domenica, quando invece Clinton si è dimesso per molto meno. Noi abbiamo passato quel loro limite di decenza da troppo tempo, io mi vergogno incredibilmente di essere rappresentato da questa gente. La prostituzione tanto per fare un esempio, ma noi oltrepassiamo ogni altro limite. Sarà anche vero che molti di loro non conoscono altro se non il colosseo, ma anche noi italiani non è che abbiamo tutta questa cultura, altrimenti ci accorgeremmo che la maggior parte dei nostri beni mobili e immobili ce li stanno svendendo all'estero. Saremmo quantomeno un pò più gelosi. E invece no.. Noi siamo queli che per 80 € hanno svenduto la loro vita. Noi non siamo le pecore, siamo molto ma molto peggio, perchè almeno le pecore non sanno ciò che gli accade intorno e non hanno la capacità di ricordare. Saluti!
  • Il Mattew 3 anni fa
    Basta spegnere quell immondizia che è' la tv, tanto stanno miserabilmente fallendo...a proposito..avete visto come sono felici i dipendenti Rai? Le cazzate, di questi tempi, hanno le gambette corte. Rispondo a quell imbecille che ha citato il più bel paese del mondo e gli 11 milioni di italioti... Bello, la storia insegna..ti dice niente piazzale Loreto? Eppure la stessa folla pochi anni prima non aveva quelle intenzioni...la disoccupazione sempre più crescente smentirà da sola tutte le stronzate che stanno cercando di farci bere i media di Reggime. Poi hanno anche la faccia da cazzo di parlare di farage come uno xenofobo, proprio i discendenti diretti Dell istituto luce.....A CASA.
  • Marcello A. Utente certificato 3 anni fa
    A tal riguardo mi chiedo non sia il caso di darci da fare come MoVimento per pubblicare un giornale (magari da distribuire gratuitamente con sponsor 'equi e solidali'...o con denaro preso dai gruppi parlamentari). Sarebbe anche il caso di aprire una nuova agenzia di stampa...sarebbe interessante vedere se tv e giornali nazonali la ignorano. E, forse, sarebbe opportuno farsi affidare una frequenza televisiva nazionale e sviluppare un vero servizio pubblico televisivo di soli notiziari e servizi per il cittadino.
    • Antonio Lipani 3 anni fa
      Praticamente quello che ho detto anch'io in diverse occasioni ... Inutile poter contare solo sula rete ...si riesce a raggiungere si e no il 10% dei cittadini in maniera per di più sporadica e non completa. Invece di restituire denaro bisogna "investirlo" per allargare l'informazione ed il consenso !!!
  • paolo b. Utente certificato 3 anni fa
    comunque non vedo la gente tanto preoccupata per sta cosa .
    • anna sono Utente certificato 3 anni fa
      Considera che tra un pò iniziano i mondiali, mica possiamo pensare a troppe cose insieme.
  • al a. Utente certificato 3 anni fa
    CAZZO HO SCRITTO DOMICILIO CON LA G .PARDON.CHISSA'CHE DOMANI NON SI INIZI HA SCRIVERE COSI'
    • anna sono Utente certificato 3 anni fa
      Fatti "imparare" a scrivere, ne hai combinata un'altra. :))))
  • Marcello A. Utente certificato 3 anni fa
    ma davvero qualcuno crede in questa tabella? sarebbero il nord america ed il nord ed ovest europa (più il giappone), i luoghi della vera informazione libera? ahahah... proprio quell'occidente che monopolizza i destini del mondo con multinazionali e bankster? ridicolo. che in italia siamo particolarmente nella merda poi è certo vero. ho scritto molto tempo fa, argomentando, contro travaglio, gomez ed 'il fatto' che molti qui sul blog esaltano...avete visto? ..sono la punta di diamante della dis-informazione di sistema.
  • al a. Utente certificato 3 anni fa
    VEDO CHE C'E'TANTA SOLITUDINE ANCHE QUI.IL CRITICO E'UNO CHE CERCA UN DOMICIGLIO IN CASA D'ALTRI.
  • Argentino Serraino 3 anni fa
    #Vinciamonoi sarebbe molto facile, se non fossimo in Italia. Sarebbe tutto più facile se ragionassimo tutti con la nostra testa piuttosto che sentire la tv ed i giornali (perchè, che ci crediate o no, c'è ancora chi crede che se "lo dice la tv" o "l'ho letto sul giornale" allora una notizia sia sicuramente vera"). LA NOSTRA INFORMAZIONE FA SCHIFO! METTETEVELO BENE IN TESTA E SMETTETELA DI CREDERE A TUTTO QUELLO CHE VI DICONO! METTETE IN AZIONE IL CERVELLO! Non mi credete? Basta leggere l'articolo o fare una veloce ricerca su internet. APRITE GLI OCCHI. Se non lo volete fare, e non volete capire, per esempio, che Renzi è il nuovo Berlusconi, beh, mi dispiace per voi, ma una cosa ve la voglio dire: almeno tra qualche anno ricordatevi di chiedere scusa ai vostri figli. Solo questo. "Brivido di vergogna"... "la situazione è molto peggiore di quella che percepiamo stando a casa"... lo chiedo per favore a tutti coloro che sono contro il Movimento 5 Stelle: sono solo un 17enne, smettete di rovinarmi il futuro...
  • al a. Utente certificato 3 anni fa
    ESISTE COMUNQUE UNA PERVERSIONE DEL LINGUAGGIO AL PUNTO CHE ALCUNI TERMINI HANNO CAMBIATO SIGNIFICATO.IN ALCUNI CASI ESISTE UNO SLITTAMENTO DELLA CONSONANTE AVANTI O INDIETRO LA COSA E'POI LEGITTIMATA DAGLI ORATORI HO DAGLI STESSI GIORNALISTI.PIU'LEGITTIMI LA PERVERSIONE PIU'SEI BRAVO.TUTTU QUESTO HA UN NOME.
  • luxveniente 3 anni fa
    E basta con queste porcherie!!! Parlano di libertà di stampa nel paese di matrix e voi vi adeguate subito al pensiero globale. E basta!!! Il giornalismo è questo, e solo questo. Serve il potere. Nulla di più. Scrive di opinioni. Niente altro. Cercate la verità? Non comprate i giornali. Li ci sono gli imbonitori. E quando qualcuno è almeno più onesto nello scrivere delle cose del mondo, è solo per caso. Sveglia che si sta facendo notte! Avete bisogno sempre di piccoli miti collettivi, di persone da adulare. Cercate la Verità? ...bene, ma cercate Quella che vi farà liberi. State lontani da chi vi racconta che stiamo peggio di loro: la cultura contemporanea, quella progressista, ha bisogno dei vizi, non delle virtù umane. Ecco perché siamo all'ultimo posto. E in queste graduatorie il primo posto, non corrisponde al migliore...Non lo vedete?
  • daniele scardella 3 anni fa
    SONO UN DIPENDENTE ANZI DIREI ORMAI EX DI UN AZIENDA DI HANDLER DELL'AEROPORTO DI ROMA FIUMICINO CHE IL 30 MAGGIO HA DICHIARATO FALLIMENTO E BEN 850 FAMIGLIE RISCHIANO DI ANDARE A CASA.COME PUO ESSERE CHE NEI TELEGIORNALI SI PARLI SOLO DI ALITALIA E DI AEROPORTI MINORI E CE UNA CERTA COME DIRE "OMERTA" PER QUELLO CHE STA ACCADENDO A ME E A BEN 850 CITTADINI ITALIANI? GRAZIE
  • Raffaele Casetti 3 anni fa
    Undici milioni di tuoi connazionali hanno certificato che questo è il più bel paese del mondo con miglior governo da 20 anni a questa parte. Smetti di vergognarti, il plastico è sicuramente sbagliato o fazioso. Non c'è altra spiegazione.
    • Raffaele Casetti 3 anni fa
      La parola "sarcasmo" a scuola l'hai mai sentita pronunciare da qualcuno? Ma conosci la parola "pusher", a te basta.
    • EL60 3 anni fa
      mi dai il cellulare del tuo pusher ? vedo che ti tratta bene...
  • Mario DE GASPERIS Utente certificato 3 anni fa
    Reagire? a me sembra che il popolo italiano non sà cosa significa,credo anche che gli piacciano le cose così come stanno. non capisco dove trovano la forza questi prlamentari 5 stelle compreso Beppe ad impegnarsi per un popolo che merita solo schiffoni sulla faccia non merita niente altro. (Grazie Movimento 5 Stelle)
    • Rosario R. Utente certificato 3 anni fa
      Hai perfettamente ragione, come fanno i nostri parlamentari ad andare avanti. Sono eroi|
  • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
    INFATTI GLI ITALIANI ONESTI STANNO REAGENDO NELL'UNICO MODO POSSIBILE: SOSTENENDO IL M5S IL M5S, giustamente, è e sarà sempre "gandhiano", IO E MOLTI ALTRI NO E, COMUNQUE, NON LO SAREMO AD OGNI COSTO
  • nino corrado 3 anni fa
    Anche se con ritardo, espongo la mia riflessione su "che fare?", e all'orizzonte dopo il voto si prospetta variabilità su tutto il fronte del movimento, ma è chiaro che la strada da percorrere è di continuare a stare in campagna elettorale all'interno dei parlamenti conquistati. Dico ciò per l'evidenza di prospettiva che va delineandosi con delle forze in campo contro il movimento, schiacciandolo, e sostituendo il sogno fatto da milioni di cittadini in un risveglio. Secondo me si deve continuare ad essere propositivi, con proposte di legge che diano il senso di qual'è la direzione in cui opera il movimento, ricercando consensi a mo di campagna elettorale, presso i deputati dei parlamenti, non contrattando, ma proponendo senza ritorni e scambi e nel caso di diniego o respingimento da parte dei deputati, ribaltare la cosa sull'opinione pubblica invadendo tutta l'editoria dell'informazione. Può sembrare scema questa linea che sembra un gioco, ma i partiti politici Italiani, oltre ai vari inciuci, hanno adottato questa tecnica di manipolazione dell'opinione pubblica per quasi 60 anni e ci sono riusciti. E' tutto un gioco, e noi dobbiamo giocare.nino corrado
  • al a. Utente certificato 3 anni fa
    E'LO STRUMENTO PRINCIPE DEL POTERE.TI INFORMO DISINFORMANDOTI.QUANTO COSE SANNO CHE NON CI VENGONO DETTE.MA OMETTERE E'UNA COSA MENTIRE E'UN'ALTRA.MENTIRE COMPORTA IL.PERVERTIMENTO DEL LETTORE.DEL CITTADINO.COMUNQUE COSI'E'.EVITARE DI INFORMARSI DISINFORMANDOSI PERCHE'DIMENTICARE UNA MENZOGNA E'PIU'DIFFICILE CHE DIMENTICARE UNA VERITA'PERCHE'SI E'STATI OFFESI DA ORGANI DI POTERE POI.SI VUOLE L'UMILIAZIONE.LA LIBERTA DEL RESTO NON.PUO'ESISTERE PER OVVI MOTIVI.PUO'ESISTERE PIU'TRASPARENZA A PATTO CHE DIMINUISCA LA CORRUZIONE.LE GRANDI PENNE NON POSSONO ESPRIMERSI SE NON PERVERTENDOSI GLI SCRITTORI ANCHE LA PRENDONO COSI'LARGA CHE NON ARRIVANO PIU'.NON RESTA CHE LEGGERE NON TRA LE RIGHE PERCHE'NON C'E PIU'NIENTE A CUI AGGRAPPARSI MA OLTRE LE RIGHE.NOTARE IL SUCCESSO DI IO.UCCIDO DI FALETTI CHE CON TUTTO IL RISPETTO HA UNA SCRITTURA SPOLPATA DI OGNI BELLEZZA SEGNO DEI TEMPI SQUALLIDI CHE STIAMO ATTRAVERSANDO.IL.POTERE CI VUOLE SQUALLIDI E INSENSATI INEBETITI PRONI E RASSEGNATI.
  • adriano 3 anni fa
    Portate questi dati e immagini in televisione e chiedete spiegazioni a chi vi intervista voi e intervista gli altri!!
  • ALEX MARESCHI Utente certificato 3 anni fa
    VERDI O EFD ?? COMINCIAMO DA https://m.facebook.com/Bergamo5stelle/posts/545095702280542 POI QUI https://www.youtube.com/watch?v=VdBGOry6tAw e questo video della candidata SKA KELLER dei verdi e cosa pensa del rapporto germania EURO https://www.youtube.com/watch?v=2N60Z18BSQE COME HANNO VOTATO VERDI E EFD FISCAL COMPACT http://www.votewatch.eu/en/conclusions-of-the-european-council-meeting-8-9-december-2011-on-a-draft-international-agreement-on-.html ERF http://www.votewatch.eu/en/economic-and-budgetary-surveillance-of-member-states-with-serious-difficulties-with-respect-to-their.html MES http://www.votewatch.eu/en/amendment-of-the-treaty-on-the-functioning-of-the-european-union-with-regard-to-a-stability-mechanis-6.html ska keller dei verdi assente su FISCAL COMPACT (verdi a favore) UKIP CONTRO favorevole a EFR (verdi a favore) UKIP CONTRO favorevole a MES (verdi a favore) UKIP CONTRO INTERVISTA DI FARAGE DEL 2 GIUGNO 2014 A SKYTG24 https://www.facebook.com/photo.php?v=610708865691393? SULLE PRESUNTE FRASI RAZZISTE DI UKIP lattivista.it/?p=567 ANCHE QUESTO SONO I VERDI...SCIOCCANTE Daniel Cohn Bendit avoue être pédophile — youtu.be autobiografia di Cohn-Bendit “Le Grand Bazar” (1975), in cui “il verde” raccontava: “Mi sono capitati più volte bambini che mi aprivano la patta e iniziavano a solleticarmi. Io reagivo in modo diverso a seconda delle circostanze, ma il loro desiderio mi poneva sempre un problema. Gli chiedevo sempre: “Perché vuoi giocare con me? Perché hai scelto me e non altri bambini?” Se insistevano, accarezzavo lo stesso.” PRESIDENTE ATTUALE VERDI EUROPA. Daniel Cohn Bendit avoue être pédophile COMMENTO SU FACEBOOK Vivendo in Gran Bretagna molti mi hanno chiesto un'opinione su Farage. Cercherò di essere obbiettivo. Farage e il suo partito l'UKIP incarnano il voto di protesta contro una classe politica che come in altre parti d'europa si è distaccata Dalla base. Stranamente il loro manifesto fa riferimento ad uno Dei principi c
  • ROBERTO SCANNAPIECO Utente certificato 3 anni fa
    REPORT MI PIACE ieri su report la gabbanelli ha fatto un bel servizio sulle frodi da parte degli amministratori delle previdenze private e pubbliche e della complicità degli istituti di credito legati gli uni e gli altri in un sodalizio a danno dei pensionati. Occorre ricontrollare tutti i prodotti finanziari spazzatura venduti con la complicità di amministratori e sindaci alle previdenze, agli enti pubblici ed alle partecipate e tutte le operazioni immobiliari. Molte di queste operazioni sono vere e proprie truffe che attraverso componenti derivati correlati ad esiti scontati per le banche e contro l'acquirente dei titoli oppure attraverso operazioni immobiliari compromesse nella valutazione fanno perdere centinaia di milioni di euro che entrano nelle tasche dei furbi che architettano l'operazione. Occorre una legge diversa che impedisca tutto questo, forse per un poco occorrerebbe mettere da parte le garanzie per questi criminali e istituire la legge marziale. Sono criminali che tradiscono il loro mandato, la fiducia riposta in loro e creano miseria e disperazione specie fra i più svantaggiati. Dovrebbero essere ripuliti di ogni bene e mandati a lavorare negli ospedali, nei campi, per le strade a riparare buche ed in mezzo alla sofferenza per capire cosa sia la sofferenza.
  • napoleone . Utente certificato 3 anni fa
    oggi l'italia inanella una bella serie di risultati economici brillanti...una vera offerta 3X1.. 1-settore auto mese di maggio -3,8% fiat -11%; 2-livello record della disoccupazione la media è salita al 13,6%...consideriamo che c'è anche una platea che non risulta iscritta.. 3-l'europa ci chiede di abbassare il debito tradotto rastrellate altri soldi...per questo hanno dato un "vantaggino" di 3 mesi per rivedere i conti..ove ciò non fosse eseguito, possibile visita parenti..Troika!
  • onofrio de luca Utente certificato 3 anni fa
    Un bel documentario da vedere è "my ex-girlfriend in a coma"! Davvero succoso!
  • onofrio de luca Utente certificato 3 anni fa
    Vergogna, bisogna uscire da questa merda!!! W M5S. Tutti a casa!!!
  • Onorina Artuffo 3 anni fa
    E poi dicevano( sempre i media) che all'estero ci dovevamo vergognare per colpa di Berlusconi, basta togliere il finanziamento pubblico e vedi come ritornano a fare i giornalisti invece che i valletti
  • Luigi Gennaio 3 anni fa
    Credo che anche quelle zone verdi, non siano proprio cosí verdi. Non esiste informazione libera. http://unpoliticalblog.com/2014/05/11/le-manipolazioni-occidentali-in-siria-e-in-ucraina/
  • loris intordonato Utente certificato 3 anni fa
    Caro Beppe i miei inquirenti corrotti si sono presi ancora del tempo per decidere. Non sanno ancora come nel 2003 sapevo dei maró ... della Sgrena. Non sanno come avevo il numero dell avv Taormina non sanno dell IMU ne di tante altre cose . Aspettano che accada qualcosa e prendono tempo. Io sono qui dottoressa pm amica dei "siculi" quando vuoi puoi convocarmi ... con tutto il tuo tempo...
  • Andrea T. 3 anni fa
    Diamo a Cesare ciò che è di Cesare.. Secondo la classifica aggiornata al 2014 siamo al livello degli USA (23,75 contro 23,49) http://rsf.org/index2014/en-index2014.php
  • Alina F. Utente certificato 3 anni fa
    "Siamo all'Italia"- disse la frutta....
  • SALVATORE SCIASCIA Utente certificato 3 anni fa
    La stampa libera può, naturalmente, essere buona o cattiva, ma è certo che senza libertà non potrà essere altro che cattiva. Albert Camus, Resistenza, ribellione e morte, 1961
  • Bruno Giordano 3 anni fa
    Premetto, M5S da sempre (ancor prima che nascesse). Ma per completezza d'informazione: http://www.youtube.com/watch?v=l6MAECOCeZQ#t=146 al minuto 2.23. Stessa sala, stessa mappa. Li siamo verdi. E' anche vero che il video è stato caricato nel marzo 2013.
  • Luigi M. Utente certificato 3 anni fa
    L'informazione italiana sta distruggendo il paese più bello del mondo alla velocità della luce.
  • Massimo C. Utente certificato 3 anni fa
    Il problema n° 1 è questo. Se non si trova una soluzione a questa vergognosa situazione non riusciremo a cambiare niente. Noi siamo un'anomalia.
  • Vittoria 3 anni fa
    La falsità e l’ipocrisia si percepisce e capisce ma gli struzzi non collassano.
  • michele marra 3 anni fa
    C è poco da dire e da commentare. Basta non prendere le informazioni dai media italiani. Il problema è che non tutti hanno accesso ad altri media come internet. Anche in questo siamo srmiliberi... povera italia. Poveri noi.
  • mirko c. 3 anni fa
    Finche' daremo il voto al pd e al pdl " scusate fi" che hanno tutti gli organi d'informazione nei loro libri paga cosa volete scandalizzarvi
  • Pino M. Utente certificato 3 anni fa
    LA PRIMA RIFORMA DA FARE E' QUELLA DI UN INFORMAZIONE LIBERA E ONESTA E NON ASSERVITA AL POTERE DI TURNO,FAZIOSA E FALSA
  • al a. Utente certificato 3 anni fa
    SCRIVO QUI MA RIGUARDA LE ALLEANZE.NELLA SOCIETA'DELLE SCIMMIE SUCCEDE CHE A SI ALLEI CON B PER FAR FUORI C CHE A SUA VOLTA SI UNISCE A D CHE HA GIA'STIPULATO UN PATTO SEGRETO CON F PER PROTEGGERE A E COSI VIA.GLI UOMINI SONO MEGLIO QUINDI PEGGIO.IN CHE DIREZIONE SI VA IN EUROPA.ANTIEUROPEISMO BENE CI SI ALLEA CON CHI PERSEGUE QUELLA STRADA MA SI SA CHE SI HANNO ANCHE ALTRI PSEUDO ALLEATI LE PEN VA DI LI LA LEGA VA CON LE PEN QUINDI SEGUE.ECC.ECC.LA LOGICA DELLE ALLEANZE A SENSO FINO A QUANDO NON SI PRESENTA UN'OPPORTUNITA MIGLIORE.OGNIUNO HA IL SUO ELETTORATO CONQUISTATO OGNIUNO A MODO SUO NEL PROPRIO TERRITORIO ADESSO SI LAVORA PER COMBATTERE X DOMANI Y.UNITA'.
  • Paolo Ancona 3 anni fa
    Vediamo se questo post lo riporteranno i vari Tg !!!
  • carla g. Utente certificato 3 anni fa
    Tutti lo sappiamo e gli usa meglio degli altri perchè è da loro ce siamo coltrollati soprattutto. Chi ha sentito la versione putin dell'11-09-2001?
  • Carlo Pandolfini Utente certificato 3 anni fa
    Un / una giornalista che mente sapendo di mentire (praticamente ben oltre la metà di chi fa questo ormai callido e squalificato mestiere in Italia?) pur di portare a casa una bella pagnotta piena di fruscianti banconote fa ben più schifo di un poveraccio che ruba per necessità, questi ex- laidi sessantottini lo fanno per avere il conto in banca milionario. GIORNALISTI PEGGIO DEI POLITICI.
  • scripta verba 3 anni fa
    http://4.bp.blogspot.com/-iDL1j2JiO8k/UBMyCyHf5aI/AAAAAAAAJSQ/SEASxZTjJso/s1600/Newseum81.jpg
  • anna sono Utente certificato 3 anni fa
    Chissà se Bruno Vespa lo ha visto, quel plastico. E se si, chissà se ha mai pensato di presentarlo nel suo "Porta a porta"?
  • ndrecchia 3 anni fa mostra
    Anche tzetze non mi sembra che faccia questa grande informazione. L'unico punto di riferimento in Italia è il Fatto di Travaglio. Il resto è nulla.
    • carla g. Utente certificato 3 anni fa mostra
      vorrei sbagliare ma travaglio mi sembra sempre di più un cavallo di troia, oppure sperava in qualche carica ch non è arrivata?
    • sei 10 3 anni fa mostra
      Il fatto quale travaglio chi?!?!?!?!
  • Vittoria Demicheli 3 anni fa
    Caro Daniele,hai proprio ragione.d'altronde siamo in mano a dei mascalzoni e tutto va in quel senso.per fortuna esiste Grillo ed il suo movimento.Il paese cambiera'credo,anzi voglio credere,grazie anche a noi persone di buon senso.Saluti.Vittoria Demicheli
  • Lorenzo M. Utente certificato 3 anni fa
    questo andrebbe come main post, non in versione trafiletto. fate una bella analisi, anche storica, della libertà di informazione nel mondo e riportate tutte le classifiche dei vari enti. Avrete belle sorprese. Mettetele come main post, è l'unico modo per apparire il qualche tg. La gente deve sapere.
  • Vincenzo 3 anni fa
    La disinformazione dei media di massa (TV e giornali) rappresenta il vero grande "broglio" elettorale, il nostro Truman Show sorretto da un giornalismo servile e meschino. Nonostante tutto il M5S prende il 21%.
  • giovanni solinas 3 anni fa
    Sinceramente le classifiche lasciano il tempo che trovano.... Per world press freedom index siamo nella 49 posizione stessa fascia di libertà di Usa Francia Spagna e Inghilterra.....
  • Luciano R. Utente certificato 3 anni fa
    Purtroppo me ne sono accorto parlando con varie persone non sapevano nulla di tutti gli avvenimenti politici o addirittura credono al contrario della verità. Forza M5S.
  • Nicola Boscaro 3 anni fa
    Mio Dio che vergogna, parlamentari del 5 stelle pubblicate più che potete il drammatico Atlante dell'informazione che ci vede così in fondo nella classifica mondiale...
  • sergio . Utente certificato 3 anni fa
    Caro amico, se tu sei disperato per aver visto il plastico con lo stivale tinto di giallo, io lo sono ancora di più perchè ho visto tinte di verde alcune delle nazioni che vengono dipinte come "grandi democrazie" e invece sono quanto di più devastantemente non democratico al mondo. Riguardati il mappamondo e pensaci bene....
  • Irene M. Utente certificato 3 anni fa
    Che la stampa non sia libera lo sapevamo già prima che nascesse il Movimento, Beppe ce lo aveva dimostrato nei suoi spettacoli. Dopo l'arrivo del Movimento siamo ancora scesi in classifica grazie alla collusione di una schiera di leccacu*o senza pudore ma anche grazie all'ingenuità di certi italiani senza materia grigia he continuano a credere a tutte le balle che questi esseri viscidi sparano.
  • Nome Cognome 3 anni fa
    Scusate... "libertà" di stampa è assimilabile a "sincerità" di stampa ? Grazie per il chiarimento!
  • Alessandro P. Utente certificato 3 anni fa
    L'Italia è gialla per miracolo, doveva essere rossa ma si sa che per non offendere.... Se si esclude la Turchia nella classifica siamo ultimi in Europa e poi ci si chiede perchè gli italiani non comprano il giornale: anche troppi ne comprano perchè ogni volta che lo leggono offrono il loro cervello agli elettrodi della propaganda di regime.
  • massimo x 3 anni fa
    seee lamentati del giallo , lo rimpiangerai !!!!!! con matteo stiamo andando verso il rosso alla grande. rainews24 in primis.
  • Terry E. () Utente certificato 3 anni fa
    Grazie Daniele,dovremmo sbattere in faccia questo post ai nostri scribacchini e pennivendoli!
  • Alessandro L. 3 anni fa
    Certo che la situazione è peggiore di quella che percepiamo. Per capire o meglio, toccare con mano, come siamo messi, bisogna scoprirlo andando all'estero, come hai fatto tu. Qui ci propinano tutte le fandonie che ci vogliono propinare. E come potrebbe essere diversamente, se la libertà di stampa è quella che hai visto al museo ?
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus