Gentiloni, ministro degli esteri degli altri

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

gentiloni_esteri.jpg

"Nel giro di una settimana il governo Renzi ha dovuto affrontare tre grane: la manifestazione della Cgil, il pestaggio degli operai di Terni ed il cambio della guardia alla Farnesina.
Iniziamo dall’ultima cosa: che significato ha la nomina di Gentiloni? Per capire sino in fondo ci mancano dei passaggi: a quanto pare (ma vatti a fidare delle indiscrezioni giornalistiche!) Gentiloni non faceva parte della prima rosa di nomi offerta al Quirinale e che era composta da sole donne, di cui una sola di qualche autorevolezza internazionale (la Dassu). Non sappiamo per quali motivi Napolitano abbia respinto queste candidature, forse ritenendole troppo “leggere”, in una fase politica di crisi montante come questa presente. Se ne dedurrebbe che il nome di Gentiloni sia stato imposto dal Colle o che sia stato una sorta di compromesso fra i due presidenti. Ma non c’è ragione di pensare che Renzi possa proporre Gentiloni come candidato di “seconda scelta”: viene dalla Margherita, come gran parte dello staff renziano ed è dall’inizio nella cordata del fiorentino, inoltre ci sono ragioni specifiche per pensare che sia l’uomo più adatto ai bisogni di Renzi in questo momento. Dunque, non era nella rosa iniziale, solo in omaggio al principio della “parità di genere” nel governo? Renzi è abbastanza fatuo per andare dietro a queste fesserie, ma la cosa non convince del tutto. Di sicuro, se l’esigenza di Napolitano era quella di un nome di maggior peso, Gentiloni risponde a questa esigenza e gli orientamenti del nuovo ministro degli esteri non gli dispiacciono. Ma allora come mai non ci si è pensato subito? Ecco qui c’è un passaggio che ci manca. In compenso la logica politica dell’operazione è abbastanza trasparente e proviamo a spiegarla.
Dopo una breve scapigliatura giovanile, che lo portò a militare nel Movimento Studentesco e nel Pdup per il Comunismo, ed una più matura collaborazione con il Manifesto (dove era ritenuto esperto di mondo cattolico), Gentiloni è andato a sciacquare i suoi panni nel Potomac, diventando uomo assai sensibile alle ragioni a stelle e strisce. Ed ancor più sensibile è diventato, con il tempo alle ragioni di Israele: è interessante constatare come proprio alla vigilia della sua nomina, Gentiloni abbia avuto un caloroso incontro con i maggiori rappresentanti della comunità ebraica italiana. Prima che saltino su i soliti dietrologi che vedono Israele dietro ogni complotto o i più fanatici sostenitori di Israele ad accusarmi di antisemitismo per aver insinuato chissà cosa, preciso: niente oscuri complotti, ma uno scenario politico che è sotto gli occhi di tutti e che ha una sua logica interna. Non è un mistero che da almeno 5 anni (epoca del “discorso del Cairo” di Obama), Washington e Telaviv vanno in direzioni via via divaricanti e l’intesa non è più quella di un tempo. Israele avrebbe voluto l’intervento in Iran che non c’è stato, Israele non ha visto affatto di buon occhio la primavera araba che gli Usa ha, in parte, incoraggiato, Washington si è mostrata meno allineata del passato ad Israele sulla questione palestinese. Ma soprattutto, in tempi recenti, è la questione energetica a dividere i due vecchi sodali: gli Usa hanno l’obiettivo strategico di indebolire la Russia ed, in particolare, la sua influenza sull’Europa, determinata dal peso delle sue forniture di gas. A questo scopo, gli Usa hanno cercato in tutti i modi di impedire la nascita del gasdotto Southstream, prima con il progetto concorrenziale di Nabucco, dopo spingendo per l’inserimento del Quatar nella rete metanifera europea. Entrambe le questioni vedono al centro il nostro paese: Southstream avrebbe dovuto essere costruito dall’Eni (ora non sappiamo che fine farà il progetto), mentre la via più semplice per agganciare il Quatar alla rete europea è agganciarlo al gasdotto italo-libico-algerino; cosa tentata nel 2005 e bloccata dal governo Berlusconi, per evidenti preferenze moscovite. Cosa che i quatarioti si legarono al dito, rendendo all’Italia pan per focaccia in occasione della crisi libica. Va da sé che Israele veda il piano di inserimento del Quatar come il fumo negli occhi; ed è ovvio, dato che il Quatar finanzia i Fratelli Musulmani e accentuare la dipendenza dell’Europa dalle forniture di un paese arabo è in palese contrasto con i suoi interessi strategici. Per questo si è determinata una oggettiva convergenza fra Mosca e Telaviv.
La cosa era tornata per un attimo alla ribalta (all’inizio della crisi ucraina) in occasione del viaggio di Letta in Quatar per trattare sul loro ingresso in Alitalia. Poi la tempestiva crisi del governo Letta bloccò sul nascere la ripresa del disegno.
Dopo, con il governo Renzi (sul quale si sa avere molta influenza l’economista Yoram Gutgeld, già ufficiale superiore dell’esercito israeliano), sono venute le nomine Eni con la promozione di De Scalzi al posto che fu di Scaroni e, con essa, la conferma piena degli orientamenti filorussi dell’ente petrolifero di Stato. Insomma nel governo Renzi si è riprodotta in sedicesimo quella convergenza russo-israeliana di cui dicevamo. E gli americani non hanno affatto gradito, riservando al giullare fiorentino più di uno sgarbo. Poi, puntuale come Big Ben è arrivato lo scandalo Nigeria, che ha compito De Scalzi, oltre che Scaroni. Renzi in un primo momento ha difeso a spada tratta De Scalzi, ma si è molto raffreddato quando questi, per salvarsi, ha buttato a mare Scaroni (“decideva tutto lui”). Ed il gelo è sceso in occasione della visita di Italia di Li Kequiang, quando, alla cerimonia della firma dei contratti d’affari conclusi, tutti hanno notato la clamorosa assenza di De Scalzi, unico a mancare fra i big delle imprese di Stato.
Insomma, mi pare che tutto confermi che sia in atto una nuova puntata della guerra segreta dei gasdotti e che essa passi per il governo italiano.
Di qui la necessità di un ministro degli esteri molto ben accreditato sia presso Washington che presso Telaviv per trovare una mediazione in un conflitto che potenzialmente può travolgere il governo.
E meglio ancora se questo mediatore disponga di buone entrature in Vaticano e sia amico di un personaggio come Stefano Silvestri (altro ex estremista passato al campo a stelle e strisce) che può contare a sua volta su amici a Mosca ed a Washington. Come mai un nome così perfetto non è stato la prima scelta? Forse perché occorreva coprirlo con altre candidature di parata, per non bruciarlo nel partito, dove c’erano altri candidati pure renziani? O per distrarre l’attenzione dal vero senso dell’operazione? Chissà, dovremmo avere più informazioni." Aldo Giannuli

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    E' QUI CHE HO LETTO: PD=PDL? NON ERA PIU' COERENTE, SEMPLICE, INTRANSIGENTE, TRASPARENTE NEMMENO PARTECIPARVI A CERTE DECISIONI? PERCHE' DOVREBBE PRENDERE CERTE DECISIONI UN MOVIMENTO CHE NON AVEVA COME OBIETTIVO DIVENTARE UN PARTITO?
  • Nic 3 anni fa mostra
    Salvini Meloni Cuperlo D’Attorre Vanno dal Prof. Bagnai (asimmetrie) ad imparare… Grillo, che ne dici di farci una capatina anche tu? Mglio tardi che mai
  • P. S. (ilmionomeènessuno27) Utente certificato 3 anni fa
    @ WBeppealleluiaalleluia Forse non è il M5 che puzza tanto di bruciato, ma questo blog
    • Rita L. Utente certificato 3 anni fa
      il blog non puzza, basta cambiargli l'aria ogni tanto
    • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
      VORRESTI PARLARMI DEL SESSO DEGLI ANGELI?
  • M5Stronzi= Ubalda bis dei cuggini sgigati 3 anni fa mostra
    Gentiloni? Se ve lo offrivano per la Consulta lo votavate a pecorina.
  • movimento pentastronzi= Ubalda bis dei cugggini poveri e sfigati 3 anni fa mostra
    WBeppealleluiaalleluia sei un grande.
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    P. S. (ilmionomeènessuno27) NON HO NULLA A CHE FARE CON I 5 STELLE, MI PUZZAVANO DI BRUCIATO DA "VERGINI" FIGURATI COME MI PUZZANO OGGI!
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    AVETE CHIUSO BOTTEGA O AVETE CHIUSO I CALLCENTER GRULLESCHI?
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    CARI PENTASTELLATI, IO DA FUORI VEDO LA VOSTRA POLITICA PARO PARO A QUESTA http://www.daringtodo.com/wp-content/uploads/2010/12/4990.jpg
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    #chiediloaGianroberto
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa mostra
      #lochiediamoatuasorella
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    M5s esulta: "Vittoria su Consulta e Csm". E sulla legge elettorale: "Se Pd sceglie lo stesso metodo pronti a parlarne" CAZZO, COME SE LA STA RIDENDO ANDREOTTI! VOI JE FATE NA SEGA ALL'AFORISMA DI ANDREOTTI! AH AH AH AH AH AH
  • P. S. (ilmionomeènessuno27) Utente certificato 3 anni fa
    ...eeeeeeeeeeeeeeeeeee, fosse Gentiloni il mio problema attuale! (minestrone che tra l'altro nessuno di noi ha votato) Sono piuttosto quelli che mi girano e mi pesano nei Pantaloni la mia maggiore preoccupazione (ma sono solo io ad avere questo problema quando entro qui dentro?) p.s. Oltre alla chat rumena ci vorrebbe anche un angolino dove sistemare uno stimolante cruciverba, così il passatempo/passarticolo sarebbe più completo, tra un po' questo Blog avrà lo stesso senso di una bacheca dove gli amici passano e lasciano un saluto, mah..incomprensibile
    • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
      E' SI .... IN AUTUNNO CADONO LE FOGLIE.
    • P. S. (ilmionomeènessuno27) Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Danila, purtroppo non mi meraviglio più di niente qui.. un caro saluto! :D
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      Ecco appunto Pà, un saluto, non ti voglio lasciare da solo con WBeppealleluiaalleluia ahahaha
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    VOGLIO LEGGERE IL PENSIERINO DEL BLOG DEL GIORNO DI NANDO MELICONE. DITEGLI DI FARE IN FRETTA CHE OGGI C'E' POCO DA DIRE.
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    Ma dai... chissà perché ce l'hanno tanto con l'agenzia delle entrate e equitalia... MAXI EVASIONE FISCALE PER ATTIVISTA 5 STELLE Quasi 800.000 euro di redditi non dichiarati e 60.000 euro di contributi pubblici indebiti secondo l'accusa della Guardia di Finanza per l'attivista 5 stelle Fabio Maddaleni. Come risolve il problema il M5S? Semplicemente cancella dal MU la sua pagina,peccato che la Rete non perdona L'onestà non va di moda. http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2014/11/07/news/maxi-evasione-nei-guai-il-dj-grillino-1.10263871 https://it-it.facebook.com/IlMerdoneQuotidiano/photos/a.130085227193180.1073741828.124673507734352/321974754670892/?type=1&relevant_count=1
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    STICAZZI DIBBA! ''La battaglia del futuro? Sudditi o Sovrani!'' - Intervento strepitoso! +++++++++++++++++++++++++++++ FESSI COMUNQUE ......... DIBBA ..... DILLO CHE RIMARREMO FESSI COMUNQUE!
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    A GRIDARE IL NOME DI BERLINGUER IN UNA VOSTRA MANIFESTAZIONE PRIMA DELLE EUROPEE VI HA FATTO PERDERE 3 MILIONI DI VOTI CON LA SCIARRA E LA STRIZZATA D'OCCHIO AL PD, COME UN QUALUNQUE MASTRANGELI, QUANTI VOTI AVETE PERSO? BEPPE L'HO CAPITA, TI VUOI LIBERARE DELLA ZAVORRA DI EX PDL E EX LEGA FINITI NEL M5S?
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    CERTE COSE I 5 STELLE SE LE DIMENTICANO deputato Massimo De Rosa, che qualche tempo fa, nella gazzarra seguita all'occupazione della commissione Giustizia da parte dei suoi, così zippò il curriculum vitae delle parlamentari Pd: «Sono arrivate qui soltanto perché capaci di fare i p... ni». E pensare che le malcapitate non stavano nemmeno mangiando un gelato. Grillo preparò il confronto in streaming dello scorso febbraio durante il trasloco di Renzi a Palazzo Chigi definendo questi il «vuoto assoluto», un «cartone animato», uno «mandato al governo dalle banche», un «Arlecchino con due padroni: De Benedetti e Berlusconi». Poi, durante il confronto, un nuovo assalto verbale: «Qualsiasi cosa dici non sei credibile», «fai il giovane ma non lo sei», «sei una persona buona che rappresenta un potere marcio».
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    I 5 STELLE VALUTANO TUTTE LE PROPOSTE, DI CHIUNQUE, BASTA CHE SIANO DI INTERESSE PER IL CITTADINO! +++++++++++++++++++ QUANTE VOLTE CHE SENTO DIRE QUESTA STRONZATA PROPRIO DAI 5 STELLE!
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    SIETE SCEMI O BIPOLARI?
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    Trattare per vincere: la svolta dei cinquestelle SE FOSSE COSA VERA, INVECE DI PORTARE A CASA QUALCHE PUNTO DEL PROGRAMMA "20 PUNTI PER USCIRE DAL BUIO", I 5 STELLE SI SONO ACCONTENTATI DI NOMINARE QUALCHE POLTRONA (vedi Sciarra)? IL BELLO E' CHE E' LA VERITA'!
    • Maximo 3 anni fa mostra
      voi del piddi avete una paura fottuta di sparire.
    • amoremanicheo .., Roma. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Cosi, il Programma se lo vedono in poltrona :)
  • WBeppealleluiaalleluia 3 anni fa mostra
    Movimento 5 stelle Roma - 878 blogger Tutti i media commentano l'alleanza variabile PD-M5S . Piccola rassegna stampa Mentre il blog di Grillo a chiacchiere attacca il PD o fa appelli a lui? DI MAIO : " se nel PD c'è buon senso , noi ci stiamo " ****** "Non l'aveva capito nessuno" ( mica siamo scemi o nati ieri come troppi ci considerano...), ma senza bava alla bocca e sputtanando posizioni e principi o con finte sceneggiate. Noi non volevamo sostituire politici con soli altri politici . +++++++ AGGIUNGO DI ESSERE RIMASTO MALE IN QUANTO NON HO LETTO NESSUNA DICHIARAZIONE "SMENTITA" UFFICIALE DAI VERTICI (BEPPE O CASALEGGIO), COSA CHE SANNO FARE IN MANIERA PUNTUALISSIMA IN ALTRE CIRCOSTANZE, IN ALTRE OCCASIONI BEN PIU' FUTILI O LEGGERE! DEL RESTO ERO PESSIMISTA E QUINDI "TROLL" FIN DAI TEMPI DOVE NESSUNO SI SAREBBE AZZARDATO NEMMENO "PENSARLE" CERTE COSE. E QUINDI PATTO DI SANT'ILARIO?
    • Maximo 3 anni fa mostra
      ti riesce male fare il finto grillino deluso,sei patetico.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus