Maroni: #RedditoDiCittadinanza subito in Lombardia!

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.



"Oggi, dopo l'assemblea dei soci FNM, sono andato al palazzo della Regione Lombardia per un appello a tutti quelli che vogliono introdurre il Reddito di Cittadinanza in questa regione meravigliosa. Noi vogliamo portare avanti la nostra proposta sul Reddito di Cittadinanza, che è straordinaria, ma non perchè l'abbiamo fatta noi: il Reddito di Cittadinanza è in tutta Europa. Non c'entra niente il "noi... voi... destra... sinistra... la lega, non la lega...". La facciamo insieme, ci dobbiamo abbracciare su questa cosa. Maroni si è detto favorevole al Reddito di Cittadinanza, facciamolo. Subito! Andiamo avanti, finiamola questa cosa! Dateci anche una soddisfazione ogni tanto, una soddisfazione! Ci sono i fondi europei per le regioni per fare il Reddito di Cittadinanza regionale. Il Reddito di Cittadinanza non c'è solo in Italia e in Grecia, per il resto c'è in tutta Europa. Ce l'ha l'Ungheria, ce l'ha la Polonia, ce l'ha la Romania. E vogliamo stare indietro... Vi dovete impegnare su questa manovra straordinaria che c'è in tutta Europa! Dobbiamo mettere al centro le persone che perdono lavoro, le persone che non hanno lavoro, i pensionati li portiamo a 780 euro di minima con la nostra proposta. Questa è una cosa che si deve fare a prescindere da qualsiasi pensiero politico. Qui non c'entra la politica. C'entra la filosofia di vita, c'entra di dare un po' di respiro a questa Italia che è meravigliosa. Ci siete? Ci siete o fate solo piste per elicotteri, grattacieli e basta? Al di là del grattacielo ci sono le persone. Pensiamo a loro e andiamo avanti. Maroni ci sei?" Beppe Grillo

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus