Consultazione M5S: una o più preferenze?

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
Guarda la lezione di Giannuli
(10:00)
quantepreferenze.jpg

Oggi gli iscritti certificati votano per il nono punto della legge elettorale del M5S dopo la scelta del proporzionale, del collegio intermedio, dell'applicazione di correzioni al proporzionale, della scelta di tali correzioni di quella di inserire una soglia di sbarramento del 5% e del Panachage.
Si deve decidere se far esprimere una o più preferenze.
Se vuoi puoi vedere o rivederela lezione del prof. Aldo Giannuli su questo tema.
Il sistema di votazione sarà attivo oggi martedì 11 marzo dalle ore 10:00 alle ore 19:00.
Il tuo voto è importante!
Partecipa!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • quinto g. Utente certificato 3 anni fa
    Per FAVORE!!! è possibile cambiare il metodo delle votazioni!!! Io leggo le e-mail alla sera quando torno dal lavoro, puntualmente trovo una e-mail speditami alle 9 del mattino che mi dice le votazioni sono aperte oggi fino alle 7 di sera. Porc.... di quale forma democratica stiamo parlando qui???? Avvisatemi per tempo che ne sò il giorno prima? magari! dicendo Domani sono aperte le votazioni dalle\alle. Oppure dateci 48 ore di tempo ma non 10. Ma è così difficile da capire. Chi è d'accordo sottoscriva. Grazie
  • Stefano 3 anni fa
    Sincermante NON sono d'accordo sulla parita' di genere, credo sia solo un siparietto per distogliere l'attenzione dal vero punto principale che e' il voto di preferenza e che sembra non sia stato approvato, e quindi non cambia nulla. Col voto di preferenza ci pensa il popolo col proprio voto a riequilibrare le cose e non le segreterie dei partiti. E poi che senso ha questa obbligatorieta' sul genere? Allora poi dovremmo estenderlo anche a gay e lesbiche? O a chi e' cristiano? O a chi e' del milan? O a chi ha un occhio giallo ed un occhio blu? Facciamo il collocamento obbligatorio come per i disabili? E se al contrario ad esempio il popolo col voto libero scegliesse addirittura una maggioranza di donne invece che di uomini? Con la parita' di genere non sarebbe possibile... Secondo me la politica e' indipendente dal fatto di essere uomini o donne ma dipende unicamente da quello che c'e' DENTRO le teste ed e' questo che il popolo vota. Se lo mettono in condizione di scegliere e votare. Saluti, STEFANO
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus