Come il #SistemaAlitalia insabbia il conflitto d'interessi

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Era il 18 maggio quando abbiamo presentato all'Anac, l'Autorità Nazionale Anticorruzione, l'esposto per segnalare il conflitto d'interessi di Enrico Lagni, uno dei commissari straordinari nominati dal Governo per gestire la crisi economica di Alitalia. Laghi è incompatibile con il ruolo di commissario Alitalia perché ha già ricoperto in precedenza dei ruoli nella gestione, poi rivelatasi disastrosa, della ex compagnia di bandiera. In particolare Laghi è stato il Presidente del Consiglio di amministrazione della società Mindco, proprietaria del 51% di Alitalia, che per conto di CAI autorizzava tutte le decisioni di carattere finanziario, ed è stato membro del collegio sindacale del primo creditore, cioè Unicredit.

Di recente l'Anac ci ha dato ragione, affermando che il conflitto d'interessi di Laghi esiste, eccome. Ma dov'è la beffa? Che Laghi, in base al regolamento del Ministero dello Sviluppo Economico, può garantire per se stesso. Come? Con una semplice autocertificazione che dice che il suo conflitto d'interessi non esiste.

Abbiamo quindi presentato una richiesta d'accesso agli atti al Ministero dello Sviluppo Economico. Abbiamo chiesto di poter leggere, e diffondere ai cittadini, il documento con cui Enrico Laghi dichiarava di non essere in conflitto d'interessi con la nomina di commissario. Ma il ministero dello Sviluppo Economico ce l'ha negato, affermando che ad opporsi è stato lo stesso Laghi. Eppure Laghi ricopre un ruolo pubblico attraverso il quale, dopo aver contribuito ad una precedente gestione fallimentare, dovrà decidere delle sorti di Alitalia, dei suoi lavoratori e dei soldi dei cittadini usati per salvarla. Non solo: il Governo ci ha risposto che non ci sono irregolarità sulla nomina di Laghi. Senza però mostrarci uno stralcio di documento. Ecco il sistema Alitalia: la politica che copre l'inefficienza di un'azienda che è stata un bancomat pubblico per generazioni di supermanager.

Dai conti di Alitalia è inoltre evidente che gli sperperi non sono per nulla legati al costo del lavoro, che è in linea o più basso di quello dei maggiori vettori concorrenti. Per questo un nuovo piano industriale e il rilancio futuro della compagnia non possono prescindere da un pieno mantenimento dei livelli occupazionali, visto che i dipendenti sono la ricchezza principale, l'asset più prezioso dell'azienda. Nella manovra correttiva il MoVimento 5 Stelle ha proposto, non a caso, di impegnare gli amministratori a garantire i livelli occupazionali. E abbiamo anche chiesto di mettere un tetto agli stipendi dei manager in ragione del prestito ponte erogato dallo Stato. Proposte bocciate dalla maggioranza di Governo.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • christine 5 mesi fa
    Email : walterchristine001@gmail.com,whatsapp: 001-484-831-7681 Avete bisogno di un prestito entro 48 ore di tempo per far fronte alle vostre difficoltà finanziarie? La vostra domanda di credito viene rifiutata dalle banche per mancanza di credibilità? Chi siete e quale sia il problema insieme possiamo trovare la soluzione migliore per voi. Sono un privato esperto di finanziamenti ed investimenti faccio parte di una società riconosciuta a livello internazionale che può assegnarvi il prestito di cui avete bisogno. Le condizioni sono mto favorevoli con un tasso d' interesse del 2% per tutto il periodo del rimborso. I domini sui quali posso aiutarvinsono: il prestito immobiliare,prestito su investimento, seconda ipoteca. Riacquisto di credito, margine di credito e prestito personale. Per le vostre richieste potete scrivere a : walterchristine001@gmail.com
  • christine 5 mesi fa
    Email : walterchristine001@gmail.com, whatsapp: 001-484-831-7681 Avete bisogno di un prestito entro 48 ore di tempo per far fronte alle vostre difficoltà finanziarie? La vostra domanda di credito viene rifiutata dalle banche per mancanza di credibilità? Chi siete e quale sia il problema insieme possiamo trovare la soluzione migliore per voi. Sono un privato esperto di finanziamenti ed investimenti faccio parte di una società riconosciuta a livello internazionale che può assegnarvi il prestito di cui avete bisogno. Le condizioni sono mto favorevoli con un tasso d' interesse del 2% per tutto il periodo del rimborso. I domini sui quali posso aiutarvinsono: il prestito immobiliare,prestito su investimento, seconda ipoteca. Riacquisto di credito, margine di credito e prestito personale. Per le vostre richieste potete scrivere a : walterchristine001@gmail.com
  • gatuso rafeela Utente certificato 5 mesi fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di prestito diversi per vostri progetti prima fino a 100.000 euro con un tasso del 2% di contattare il servizio prestitobancario2017@gmail.com
  • Michele Carella 5 mesi fa
    Cara Mirella la rivoluzione la sta facendo Beppe Grillo con il movimento....senza sangue senza morti.....hanno solo bisogno di un poco del nostro buon senso
  • Piero mudadu 5 mesi fa
    Ho dovuto rinunciare ad un viaggio programmato è pagato con grande anticipo per l'improvvisa malattia di mia madre tutt'ora in coma .ho chiesto il rimborso del biglietto dietro presentazione di certificati medici,ha tutt'oggi non ho ricevuto un briciolo di comunicazione questa è la nostra compagnia ,quella che noi italiani dobbiamo perennemente aiutare.
  • Mirella Consol 5 mesi fa
    Non cambierà mai nulla, pur con ogni buona idea e tanta volontà da parte del Mov. Io credo solo in ciò che disse il grande Mario Monicelli, rivolto ai giovani, 'Senza una Rivoluzione, questo Paese non si salverà'.
    • Carlo A. Utente certificato 5 mesi fa
      la rivoluzione la stiamo facendo, dipende solo da noi...
    • Silvano Elena 5 mesi fa
      Le grandi e vere rivoluzioni sono state fatte senza sparare un colpo. (Da Gandi alla caduta del muro di Berlino passando per la rivoluzione dei garofani in Portogallo) La rivoluzione del M5S è di dialogo e partecipazione dei cittadini, e l'unica arma che useranno sarà la penna in cabina elettorale.
  • Aldo Masotti Utente certificato 5 mesi fa
    C)Se non sapete come si trasforma una SPA in una compagnia pubblica posseduta dai dipendenti vuol dire che meritate il fallimento e la spoliazione , ma questo mi fa incazzare .
  • Aldo Masotti Utente certificato 5 mesi fa
    B)E ti do' anche una idea di come rilanciare il lungo raggio (oggi meno lungo) : Uno dei problemi piu' grossi verso USA ed altri paesi e' il controllo a terra dei passaporti e la politica di sicurezza in generale. (Vedi USA pre check che non vale per i visa waiver ) B1) Pertanto: -togliere un po' di businnes e mettere a bordo l'ufficio controlli del paese verso cui si va (internet e' ormai globale ) , per cui le formalita' di frontiera e dogana no-declare vengono svolte a bordo e durante il tragitto. Arrivando cosi' come volo interno . Gli USA lo fanno gia': per esempio a Bahama si passa il controllo e si entra in USA come volo interno. Non ha senso volare 8 ore per farne a terra 3 in partenza e 2 in arrivo . Quando usavo Alitalia arrivavo Miami o Los Angeles e TROVAVO L'UFFICIO della mia compagnia di bandiera. B2)In partenza: Pre check in questura per tutti i cittadini italiani che vogliono volare collegato alla retina. Passaggio di tutti i controlli con scan della retina ed accesso immediato abordo. Mettete in pista sta' roba e vedete che giustificate un po' piu' di personale e un po' piu' di biglietto.
  • Aldo Masotti Utente certificato 5 mesi fa
    A)L' Alitalia se la devono comprare i dipendenti con l'aiuto dei sindacati e rilanciarla con nueve idee , ma dal curatore fallimentare in modo da azzerare i contratti di fornitura-capestro con cui vengono svuotate le casse sociali.
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 5 mesi fa
    ALITALIA E LA GESTIONE AZIENDE STATALI Il bilancio al 28 febbraio parla di 2,3 miliardi di passività a fronte di 921 milioni di attivi, tra cui anche marchio e avviamento che non potranno che svalutarsi. Costi fuori controllo, così Alitalia è un passo dal fallimento, mancano i soldi per il carburante, Alitalia oggi produce un milione di debiti al giorno e non lo vuole nessuno ... In 70 anni di storia, sono tutti responsabili dal primo fino all'ultimo, fannulloni, assunzioni inutili, raccomandati con doppio lavoro, stipendi da favola dei dirigenti, sindacati, dirigenti, alberghi super lusso in tutto il mondo per i piloti ... TANTO PAGA LO STATO, NON PAGANO ITALIANI E AZIENDA CON MILIONI DI DEBITI E LICENZIAMENTI.
  • Osvaldo Giovanni Siani 5 mesi fa
    UNA "CLOACA" SENZA FINE....
  • beppe z. Utente certificato 5 mesi fa
    Povera Italia in mano ai ladri!!!
  • giancarlo s. Utente certificato 5 mesi fa
    Rivoluzione RIVOLUZIONE RIVOLUZIONE bisogna portare il Popolo in piazza.
  • Vincenzo A. Utente certificato 5 mesi fa
    Certo che bocciano le proposte , vogliamo mettere il naso dove non dovremmo mai metterlo. Sono disgustato da tutto. W M 5 * * * * *
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus