La vera accozzaglia sono gli amici di Renzi

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi Di Maio

In un Paese in cui abbiamo quasi il 40% di disoccupazione giovanile, permettere l’esistenza della retribuzione a cottimo significa lanciare i ragazzi verso lo schiavismo. Questo non è lavoro.

Ci sono due cose da dire: da una parte serve una modifica della legislazione sul lavoro per tutelare chi lavora, quindi quel tipo di contratto non può tornare in essere; dall’altra parte è anche vero che l’impresa deve avere un livello di tassazione decente per riuscire ad affrontare il mercato e per questo basta combattere la corruzione, drenare i 15 miliardi di euro all’anno che prendiamo dalla lotta alla corruzione e trasferirli sulla piccola e media impresa che ha problemi di tassazione.
Certo, non è facile. Ma se si fanno le leggi anticorruzione che hanno solo il nome “anticorruzione” e dentro hanno l’esatto contrario - perché le fanno fare a Denis Verdini e Angelino Alfano - è normale che poi non si contrasta la corruzione in questo Paese.

Se vince il No

Prima di tutto voglio rispondere al Premier Renzi quando parla di accozzaglia. Lui che sta con le banche, lui che in questo momento sta con Verdini, Alfano e Confindustria, parla di accozzaglia da quest’altra parte? La cosa che non deve fare il Premier, è pensare che i cittadini che votano No si riconoscano in questi partiti che sostengono il No. Il No è un movimento di cittadini, poi ci sono anche forze politiche. Se vince il No, Renzi ha detto che non ci sarà più il suo Governo, quindi cadrà l'esecutivo. E noi chiederemo al Presidente della Repubblica di andare a nuove elezioni. Se si deve fare una legge elettorale, per il pasticcio che ha fatto il Pd con l’Italicum alla Camera e il Consultellum al Senato, noi siamo disponibili. Ma abbiamo la nostra idea, loro ne hanno fatte due e sono incostituzionali.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • davilla ATIGNON Utente certificato 1 anno fa
    Ciao cari persone Per chi cerca sostegno finanziario, serio e veloce per acquistare la vostra auto, acquistare la vostra casa, avviare una piccola impresa o esigenze personali, ma non può beneficiare di aiuti nelle sue preoccupazioni banque.Plus; non perdere tempo. Vi mettiamo a disposizione le offerte finanziarie a tassi di interesse a prezzi accessibili. Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci a questo indirizzo: developpement.aide@gmail.com Fare il male più persone, me la signora Anissa Kherallah Sono qui per aiutarti in tutta sincerità
  • maria banderas Utente certificato 1 anno fa
    Quindi ho ricevuto un prestito di 90.000 euro ha la banca CPL. Allora se avete bisogno di prestito, io voi presi di contattato su questa mail; contact@cplbank.com
  • franck dupuis Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno Fatto più lo erreure di cintacter il privato per la vostra domanda di prestito, fatta il vostro delmande direttamente ha la banca. Ho ricevuto un prestito di 150.000 euro nella banca CPL. Potete fare la vostra domanda direttamente sui siti web. Vi occorre soltanto premere sul collegamento e fare la vostra domanda di prestito senza pagamento anticipato prima della ricezione di prestito PS: Non pagare nulla prima della ricezione delvostro prestito, contattare su quest'indirizzo: contact@cplbank.com
  • davilla ATIGNON Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno tutti Per quelli che cerca sostiene finanziere, serietà e rapida per l'acquisto della vostra automobile, comperare la vostra casa, iniziare una piccola impresa, o di necessità personali, ma non possono beneficiare dell'aiuto nella sua banca. Più preoccupazioni; non perdete più il tempo. Mettiamo a vostra disposizione le offerte finanziarie ad un tasso d'interesse accessibile. Se siete interessati, volete contattarli su quest'indirizzo: developpement.aide@gmail.com Non fuorviarli più di persone, io signora Anissa Kherallah sono per aiutarli in qualsiasi sincerità
  • antonio 1 anno fa
    caro Di Maio,se quelli del no è una cozzaglia,quelli del si somiglia a una banda che suona delle cavolate.
  • MERLO DEMETRIO 1 anno fa
    CIAO, TROVIAMO ANCHE LE RISORSE, CHE CI SONO IN ABBONDANZA. PER ELIMINARE GLI ECCESSI DELLA LEGGE FORNERO. RIDUCIAMO I REQUISITI PER ACCEDERE DIGNITOSAMENTE ALLA PENSIONE DI VECCHIAIA. ELIMINIAMO QUELLA ATROCITA' CHE E' L APE, REGALO ALLE BANCHE E ASSICURAZIONI SULLA PELLE DEI DISPERATI COSTRETTI A CONTRARRE UN MUTUO PER ACCEDERE AD UN DIRITTO LEGITTIMO DOPO 40 ANNI DI CONTRIBUZIONE. IN QUESTO MODO SI TUTELA LA DIGNITA E LA SALUTE DEI LAVORATORI ANZIANI E SI FA LARGO AI GIOVANI. CIAO.
  • Fasog Gi 1 anno fa
    Mo' Che Cozzaloni, facessero ridere almeno, invece c'è gran parte dell'Italia che ingiustamente piange e soffre causa loro, ma noi siamo educati e pertanto salutiamo come si deve : Renzusconi, De Luca, baciamo le mani...
  • mario bianchini Utente certificato 1 anno fa
    Io pure voterò " NO " , ma non perché me lo dice sto ""ragazzotto""da quattro soldi che dice di essere laureato e manco ha visto mai un'università e che ogni giorno ne combina una dietro l'altra !!Se il M5S si liberasse di certi individui....NE AVREBBE TUTTO DA GUADAGNARE !!!!!
    • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 1 anno fa
      e che mi dici di picierno?
  • ANTONINO VERSACI 1 anno fa
    A proposito di falsità. Questo governo va dicendo che grazie al Jobs act, voluto fortemente per dare un impulso all'occupazione. In effetti anche qui, il Ministro del lavoro e il suo entourage ha fatto la scoperta dell'acqua calda. Vi spiego perchè. In Italia esisteva la Legge 407/90 Legge 407/90: Riduzione contributi al 50% per 36 mesi. L’art. 8 comma 9 prevede gli incentivi per le assunzioni con contratto a tempo indeterminato di lavoratori disoccupati da almeno ventiquattro mesi o sospesi dal lavoro e beneficiari di trattamento straordinario di integrazione salariale da un periodo uguale a quello suddetto (quando esse non siano effettuate in sostituzione di lavoratori dipendenti dalle stesse imprese licenziati per giustificato motivo oggettivo o per riduzione del personale o sospesi). Gli incentivi riguardano i contributi previdenziali ed assistenziali, i quali, a norma dell’art. 8 comma 9 della Legge 407/1990 sono applicati nella misura del 50 per cento per un periodo di trentasei mesi. Legge 407/90 nel Mezzogiorno: riduzione contributi al 100% per 36 mesi. Continua l’art. 8 comma 9: “Nelle ipotesi di assunzioni di cui al presente comma effettuate da imprese operanti nei territori del Mezzogiorno, ovvero da imprese artigiane, non sono dovuti i contributi previdenziali e assistenziali per un periodo di trentasei mesi". Come bene si può capire, con la Legge 407/90 specialmente nei territori del Mezzogiorno, le Aziende avevano uno SGRAVIO del 100% dei Contributi INPS e INAIL. Con il Jobs act si ha solamento lo sgravio dei Contributi INPS. Questa legge ha penalizzato le Imprese del Mezzogiorno d'Italia che applicando il Jobs act sono costrette a pagare l'INAIL mentre prima con la L. 407/90 erano esonerate. Così questo governo tratta il Meridione, altro che attenzione particolare. Non fatevi imbrogliare, questa è VERITA'. IO VOTO NO!
    • Valter Varesco Utente certificato 1 anno fa
      Credo che lo sgravio del 100% dei contributi non sia utile a nessuno se non hai soliti furbi che la utilizzano per riempirsi le tasche. Sia al sud che ovunque in italia serve una riduzione di questi costi che si può ottenere solo creando le condizioni per cui tutti dovranno regolarizzare il lavoratore (cosa che al sud lascia molto a desiderare) e versare per tutti i contributi in base alle ore di lavoro svolte (il sistema di controllo al giorno d'oggi si può realizzare facilmente). A questo si deve aggiungere una vera lotta al sistema mafioso e di corruzione che consentirebbe anche di eliminare o comunque ridurre al minimo la concorrenza sleale fra le imprese. In poche parole si è visto che finora regalare soldi per agevolare le assunzioni non è servito a nulla se non a ingrossare il portafoglio di pochi ... si deve solo redistribuire i reddito e dare soldi in tasca ai cittadini per far riprendere i consumi perchè solo in questo modo nasceranno anche al sud aziende in grado di dare "vero lavoro". Sono trentino ed ho parecchi amici al sud ..credo che il sud meriti qualcosa di più di quello che finora ha avuto .. ma dovete riuscire a cambiare un pò il vostro modo di vedere le cose.
  • ANTONINO VERSACI 1 anno fa
    "Il bue chiama cornuto l'asino", questo proverbio calza a pennello alla "cozzaglia" di governo. Loro si che sono una cozzaglia: GOVERNO = PD+PARTE DI FORZA ITALIA+PARTE CDU+ PARTE MONTI+ VERDINI & C. + FUORIUSCITI ED ACQUISTI DA TUTTI I PARTITI. Mai vista una forza di governo così variegata. c'è un'altro proverbio che dice: "dimmi a chi appartieni e ti dico chi sei." Noi per fortuna sappiamo chi sono. IO VOTO NO
  • luigi m. Utente certificato 1 anno fa
    A proposito di LOTTA ALLA CORRUZIONE ritengo che il gruppo parlamentare M5S DEBBA SOSTENERE con grande energia le proposte che il procuratore GRATTERI ha avanzato in tema di giustizia. #iosostengoGratteri
  • Giulio .CESARE 1 anno fa
    ce gente che si è rubato milioni di euro o miliardi di lire di "DENARO PUBBLICO" ed è un furbo, chi ruba un pezzo di pane va in galera? non e un reato grave tipo appropriarsi di denaro pubblico, di certo è incauto. è un reato che si spesso nel compilare le liste, io per esempio se 2 partiti diversi mi chiedevano la firma la davo. come pure molte liste fatte all'ultimo minuto non avevamo un numero e si chiedeva il nome per telefono o tra gli iscritti.e si firmava. nel pc far fare una liste nel 1974 o 75 erano tempi di persecuzione contro i comunisti, come oggi i grillini
  • Maurizio Lobbia Utente certificato 1 anno fa
    Luigi Di Maio...Presidente del Consiglio...da subito!!
  • RENZO D. Utente certificato 1 anno fa
    GRANDISSIMO DI MAIO.E un bel NO al referendum..
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Una legislazione sul lavoro e si chiamava Statuto dei lavoratori. L'hanno smontata in due, destra e sinistra, per farci tornare indietro di decenni.
    • vincenzo p. Utente certificato 1 anno fa
      dimentichi la complicità dei sindacati!
  • Maurizio Gamba 1 anno fa
    FALSARI PASTICCIONI E FURBETTI IN REGOLA La costituzione difende il diritto di ciascuno ad accedere alle cariche elettorali. Ovviamente ci sono dei limiti soggettivi (es. condannati) e obblighi (es. la raccolta di firme a dimostrazione dell’esistenza di una rappresentatività, se non ci fosse avremmo migliaia di candidati). Alcuni tentano di aggirare il filtro: firme copiate o inventate; si tratta sempre di un REATO anche se lo scopo è usufruire di un diritto altrimenti negato. Questo è il caso di alcuni FALSARI PASTICCIONI nel M5S. Il regolamento è stato creato dai partiti maggiori quindi non riguarda loro e nemmeno i loro amici, infatti ad ogni elezione abbiamo sulla scheda numerose forze politiche assurde (es. No€uro, Forza Roma, amici a 4 zampe, ecc. ). I motivi di tali “strane presenze” sono diversi ma uno è molto grave. Con la Legge elettorale del 1993 (presentata da Mattarella, che coincidenza) si assegnavano il 75% dei seggi con il maggioritario e il 25% con il proporzionale, in una delle sue applicazioni l’Ulivo “sottrasse” evitando lo scorporo seggi tramite la LISTA CIVETTA (paese nuovo) il PRC fu danneggiato perdendo 7 (SETTE !) seggi per voti realmente espressi dall’elettorato. Già ma questi sono i FUBETTI IN REGOLA (la legge l’hanno scritta loro).
  • Beppe A. Utente certificato 1 anno fa
    Nooo ancora la corruzioneeee.. Non ne uscirete mai
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus