Ora e sempre #NoTav

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Un voto che ratifica un accordo scandaloso, che fa spendere almeno due miliardi e mezzo di euro di soldi pubblici, e che sventra una valle, prosciuga i corsi d’acqua, sparge polvere di amianto su tutto il territorio. Ecco cos’è l’accordo Italia Francia sul Tav che la maggioranza ha fatto approvare oggi.
Da quindici anni i governi Italiano e Francese continuano a non rispettare l’art. 1 dell’Accordo di Torino del 2001 che ha stabilito che “l’entrata in servizio dovrebbe avere luogo alla data di saturazione delle opere esistenti”.
Infatti non viene mai detto che una linea per il trasporto merci su ferro già c’è! Ma ad oggi utilizzata al 17% della sua capacità, tre volte meno che 15 anni fa.
Perché non spostare già oggi il traffico merci lì? Perché non si usa quella linea invece di fare un altro tunnel? Perché il partito dei cementificatori, dei costruttori, dei perforatori rimarrebbe senza foraggio. Perché la criminalità organizzata e la corruzione perderebbe un grande affare.
Con la firma dell’accordo si è dato il via libera a 57 km di tunnel che sventreranno un intero territorio, con costi stimati in 26 miliardi che ci indebiteranno per anni.
Sono numerosi i motivi dei nostri NO: da sempre il M5S è al fianco dei NOTAV e lo sarà sempre.
Con quest’opera si realizza uno sterminio della natura e dei diritti dei cittadini.
Si prosciugano le falde acquifere, si riempie la valle di amianto, si perfora inutilmente la montagna.
Quei 2,5 miliardi potrebbero servire per bonificare le scuole dall’amianto, per i terremotati, per pagare un anno di messa in sicurezza del territorio dal dissesto idrogeologico, per dare 100 euro in più al mese per un anno ai pensionati con la pensione minima. L’elenco potrebbe essere lunghissimo.
In Aula abbiamo ascoltato bugie assurde, tipo quella che quest’opera comporterebbe un consumo di suolo quasi nullo.
Ma come fanno a dirlo? Forse non calcolano il suolo in galleria? Hanno forse un conteggio tutto loro? Come se non bastasse poi hanno precisato: il Tav non consuma suolo ma sottosuolo perché è dentro la montagna.
È davvero troppo!
È un’opera insostenibile economicamente anche perché di fatto il Parlamento ha approvato una legge dal costo variabile, autorizzandone fin da ora la lievitazione dei costi.
L’analisi del costo al chilometro mette in evidenza che sarà di € 356 milioni per l’Italia e di € 78 milioni per la Francia (4,6 volte in più).
Non ratificare questa legge significa anche restituire da subito all’Italia la sua sovranità economica.
L’Italia ha già approvato una parte dei fondi per i lavori sul suolo italiano e per la sua quota, il CIPE non ha ancora deliberato l’impegno italiano a pagare il 57,9% dei lavori sul suolo francese.
Il risultato è quello di avere già installato nelle Alpi Nord-Occidentali un cantiere simile a quello della Salerno Reggio Calabria che assorbe risorse economiche e non produce nulla se non spreco, devastazione e corruzione.
Ecco perché continuiamo e continueremo per sempre a dire NO al Tav. E saremo sempre al fianco dei cittadini della Valsusa!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • faustino a. Utente certificato 1 anno fa
    Aiuto finanziario/ Se ho trovato il sorriso è grazie a signor ISER che ho ricevuto un prestito di 50000€ e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di quest'uomo senza alcuna difficoltà con un tasso di 3% all'anno. Vi consiglio più non di fuorviarsi di nessuno se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché signor ISER mi ha fatto bene con questo prestito. È tramite un'amica che ho incontrato questo signore onesto e generoso che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarlo e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete. ecco la sua posta elettronica: iserphilippe4@gmail.com
  • finelli leonardis Utente certificato 1 anno fa
    Dio è grande ! La signora Anissa KHERALLAH posso solo dire grazie per la vostra attenzione e aiuto , per farmi concedere un prestito di 10.000 euro. Dio vi benedica per tutto il bene che hai fatto per la gente . Sarebbe disonesto se non capisco le persone che in realtà sono il buono e perfetto, persona di cui ci si può contare per un prestito veloce e serio. Contattare questa donna a questo indirizzo : developpement.aide@gmail.com la persona che ora è a fare di me un essere felice e buona giornata a tutti voi
  • francesco servadio Utente certificato 1 anno fa
    #NOTAV
  • umberto maggetti 1 anno fa
    quindi se non ho capito male i costi a Km per l'italia sono 4,5 volte superiori a quelli francesi ed il 60% dei lavori italiani è su suolo francese?! Fantastico. Mi pare un'altro splendido regalo dopo quello del mare ligure per la pesca dei gamberi. Sarà perchè tante imprese italiane sono state comprate dai francesi ed oggi le bustarelle arrivano da quel Paese? Mah, mi pare che al solito all'estero hanno quel senso di nazionalità che da noi manca!
  • michele monticone 1 anno fa
    Buonasera, oggi 20/12/2016 alle 17:30 davanti alla Prefettura di Torino in piazza Castello, c'erano otto persone con due grosse telecamere, due cartelli piccoli fatti a mano con su scritto si lavoro si tav. Le telecamere molto vicino ai cartelli e alle persone filmavano una manifestazione enorme si tav che probabilmente passerà in tv...peccato fossero solo in sei... ridicoli! michelo
  • Ezio D'Alessandro Utente certificato 1 anno fa
    Condivido tutto, ma lasciate stare l'amianto.Lasciare l'amianto al suo posto significa garanzia che nessuno ne dovrà respirare le polveri della triturazioni dei protti in amainto; come per le paline di ottimo legno ma impregnato di oli vari detti cancerogini. Cancerogini per chi? per quelli che le lavoravano. L'amianto ha creato certamente morti, ma nel momento della sua estrazione dalla terra.
    • niko d. Utente certificato 1 anno fa
      Si rende conto di quello che scrive? L'amianto può essere pericoloso anche dopo, in quanto, anche se legato a vetroresine o leganti inorganici, se sottoposto ad agenti atmosferici o a rotture/frammentazioni rilascia particelle nell'aria! Informiamoci prima di scrivere ste baggianate!
  • Laura F. Utente certificato 1 anno fa
    Non è possibile che milioni di persone siano governate da esseri che pensano solo al loro tornaconto...Anzi, mi correggo, non pensano proprio, perché se mettessero in moto il cervello, al di là del dio denaro vedrebbero che alla fine in questo pianeta ci vivono anche loro, i loro figli, i nipoti, e che stanno commettendo crimini ambientali irreparabili. Facciamo il possibile per fermarli!
    • marco venturi 1 anno fa
      irresponsabili... e poi cosa ci trasporteremo sulla TAV ? I bruscolini probabilmente e una montagna di buffi, questi si, certamente!
  • undefined 1 anno fa
    Maledetta classe politica che abbiamo ma perche'quel cesso di cervello che hanno non lo usano x il nostro bene , in fondo ci vivono anche loro in questo pianeta.
  • Marcello G. Utente certificato 1 anno fa
    Ora e sempre NoTaV.
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 1 anno fa
    non so che dire, ma forse il tempo per quest'opera faraonica e' passato.
    • sanchez olivia Utente certificato 1 anno fa
      Ciao io sono OLIVIA SANCHEZ infermiere a Lima Sto cercando di prestito è stata di 3 anni mi sono rifiutato dalla mia banca. Ho visitato questo sito di annuncio di prestito tra particolare sul serio in tutto il mondo e ho incontrato una donna meravigliosa, che si chiamava Signora Anissa Kherallah di nazionalità francese che aiuta ogni persona in Portogallo, Francia, Martinica, Guadalupa, Riunione , Nuovo , Italia , Polinesia e altri che li rende i prestiti e che mi ha dato un prestito di 20.000 euro che mi devono rimborsare più di 15 anni, con un basso interesse, e ieri sera ho ricevuto il denaro senza protocollo. Bisogno di credito personale , la vostra banca si rifiuta di concedere un prestito, non guardare qualsiasi ulteriore lei è la migliore. Ecco il suo indirizzo di posta elettronica : developpement.aide@gmail.com
  • albino c. Utente certificato 1 anno fa
    Sono d'accordo. E' un'opera inutile, anzi dannosa.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 1 anno fa
    quando inizieranno a trovare quel che gia si sa ...ne vedremo delle " belle" ..purtroppo sempre dopo ...
  • Sassy Salis 1 anno fa
    e terribilmente difficile vivere in una nazione governata per anni da politici, che hanno fatto solo gli interessi delle lobby.....spero che il m5 stelle,possa bloccare questo scempio.
  • Amalia Francesca riso 1 anno fa
    NOTAV ASSOLUTAMENTE. La polvere d'amianto uccide e mia sorella non c'è più , mesotelioma pleurico , informativi sulle cave aperte e poi dismesse in valle di Susa. NOTAV per tutelare i cittadini della valle .
  • Dr Massimo Schiavi 1 anno fa
    SONO SPIACENTE, DUE SONO LE POSIZIONI SU CUI NON POSSO CONCORDARE , IL COLLEGAMENTO TAV CON LA FRANCIA E IL PONTE SULLO STRETTO . SONO UN VECCHIO STUDIOSO DI ECONOMIA E LA MIA ESPERIENZA INSEGNA CHE TUTTE LE OPERE CHE MIGLIORANO LE COMUNICAZIONI PORTANO A GRANDI VANTAGGI ECONOMICI. QUANTO AL RESTO SONO MOLTE LE SCELTE CHE CONDIVIDO . Max938
    • Oronzo Barberio Utente certificato 1 anno fa
      Ma un bel ponte Cagliari Trapani? Sai che sviluppo economico.......
    • Nello R. Utente certificato 1 anno fa
      siamo agli ultimi posti per velocità di connessione internet .. a proposito di velocità comunicazione lei credo sia rimasto al secolo scorso si aggiorni un pochino
    • vincenzo p. Utente certificato 1 anno fa
      Appunto dici bene "che migliorano le comunicazioni" Ma non mi sembra questo il caso. Se poi ancora per attraversare l'Italia da est ad ovest e viceversa lungo l'appennino si impiegano ancora 5 o 6 ore di treno. O meglio ancora, ascolta qualche pendolare che viaggia su treni normali, in quali condizioni si muove. Forse è qui che bisognerebbe intervenire per migliorare le comunicazioni.
    • FABRIZIO P. Utente certificato 1 anno fa
      ma abbiamo strade ponti disastrati...i danni del terremoto ..le alluvioni ..gli immigrati ...ponte e tav prioritari ?
  • Reteramo 1 anno fa
    IO PREFERIREI AGGIUSTARE LE STRADE, I PONTI CHE CROLLANO, LE FERROVIE GIÁ ESISTENTI.... INSOMMA FAREI LA MANUTENZIONE ALLE INFRASTRUTTURE CHE ABBIAMO PER PRIMA..... DOPO AVER FATTO TUTTE QUESTE COSE, SE CI SONO I SOLDI SI PUÒ ANCHE RAGIONARE PER FARE LA TAV.... INSOMMA CI SONO TANTE COSE URGENTI DA FARE... IL TAV PUÒ ASPETTARE
  • roberto c. Utente certificato 1 anno fa
    sono sempre più convinto che i nostri politici PD & c. si affidino a SCIMPANZE e non a tecnici veri per valutare e approvare le necessità della colletività.
  • Potere Ai Cittadini 1 anno fa
    Spettabili, tutti i rappresentanti eletti del M5S depositano denunce alle rispettive Procure per far indagare e iscrivere sul registro degli indagati: il partito dei cementificatori, dei costruttori, dei perforatori e la criminalità organizzata. Distinti Saluti. Buone Feste a Tutti! W il M5S.
  • Fabio Modena Utente certificato 1 anno fa
    Forse uranio no, ma sarà un'altra ottima occasione per disperdere rifiuti pericolosi tramite le tre solite note organizzazioni criminali, che sicuramente sono già presenti nei cantieri sotto mentite spoglie Così come han fatto sulla tav (qualcuno andasse a fare qualche sondaggio nei rilevati mi/bo e mi/to, poi ci divertiamo), ed in genere su tutte le opere maggiori dove con l'estrema urgenza tutto è stato consentito e tutto è stato nascosto
  • Nello R. Utente certificato 1 anno fa
    io penso peggio .. io penso che sotto la copertura della TAV ci sia una miniera di uranio altrimenti non si spiega un'opera così inutile sarebbe una idiozia.. my 2 cent
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus