#Rai sotto il controllo del governo

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

rai_pdspazz.jpg

"La riforma della Rai annunciata ieri dal governo non libererà la tv pubblica dalla politica. Non ci sarà nessuna inversione di tendenza. Anzi, la situazione peggiorerà. È la Gasparri 2.0. Non è un'occupazione manu militari della Rai ma poco ci manca. Il blitz del giglio magico su quella che dovrebbe essere la principale azienda culturale del Paese è servito, Un disegno di legge governativo che prevede il completo controllo della Rai da parte di maggioranza e governo. Una di quelle riforme che se Berlusconi avesse solo ipotizzato avrebbe portato una mobilitazione straordinaria del centrosinistra italiano.
Il consiglio di amministrazione viene ridotto a sette membri: due scelti dal governo, due dalla Camera e due dal Senato, più un settimo membro scelto dai dipendenti Rai (ma non si sa ancora in che modo). Il Partito democratico assieme agli alleati di governo potrebbe eleggere sei consiglieri di amministrazione su sette. La maggioranza nel Cda sarà sempre espressione dell'esecutivo e delle forze che lo supportano. Quindi non cambia nulla: i partiti continuano ad avere le mani nella Rai ed esercitare potere al suo interno.
Il MoVimento 5 Stelle conserva la sua proposta. Una proposta seria che prevede l'uscita di scena della politica dalla Rai. I consiglieri devono essere scelti per il proprio curriculum, con un procedimento pubblico e trasparente, sulla base di precisi requisiti di onorabilità, competenza e soprattutto indipendenza. Non devono rispondere al potente di turno che li ha piazzati in Cda, ma lavorare per il bene dell'azienda e dell'interesse dei cittadini. Lo stesso deve valere per l'amministratore delegato, che invece si vorrebbe nominato dal Cda "sentito il governo".
Faremo opposizione, cercando in ogni modo di migliorare la riforma Rai, anche se con questi presupposti, sembra un'impresa impossibile. Si rispetti il Parlamento nelle sue prerogative, senza aut aut. Le forze politiche devono poter confrontarsi e introdurre modifiche durante l’esame. Così com’è non può andare bene. Sono necessari correttivi come
- l’individuazione di maggioranze qualificate per l'elezione dei consiglieri in modo da ampliare quanto più possibile il consenso in Aula
- la previsione di requisiti come quelli ipotizzati nella proposta di legge del Movimento 5 Stelle. - - Chi sarà chiamato a guidare la Rai non potrà provenire dalla politica: siano esclusi tutti coloro i quali negli ultimi sette anni abbiano ricoperto cariche politiche (ministri, sottosegretari, parlamentari o dirigenti di partito).
L'obiettivo deve essere una Rai finalmente libera dalle pressioni politiche, tanto dei partiti quanto del governo. So che la maggioranza del parlamento è contro questa falsa riforma. È ora di cacciare le palle!"
Roberto Fico cittadino M5S portavoce alla Camera, presidente Vigilanza Rai

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • babblo 2 anni fa mostra
    dice fico :""È ora di cacciare le palle"" ma non è già ad appannaggio di matteo questa incombenza? ne tira fuori una a tweet :)
    • Eposmail. ,, Utente certificato 2 anni fa mostra
      forse è come dici tu...forse..
    • babblo 2 anni fa mostra
      dipende anche dalla latitudine.... dalle mie parti c'est la meme chose... :) anzi si usa di più la "p" per indicare : " parole di matteo " la b è più nordica, forse :)
    • Eposmail. ,, Utente certificato 2 anni fa mostra
      ..distinzione : palle = tenacia e determinazione. balle = falsità e menzogne
  • Franco Della Rosa 2 anni fa mostra
    RESPONSABILE É IL M5S CHE NON SI DECIDE A PORTARE IN PIAZZA L'INFORMAZIONE !!! INVECE DEI V DAY OCCORRE RACCOGLIERE SOLDI PER AFFIGGERE MANIFESTI !!! DIVERSAMENTE É TUTTA FATICA E TEMPO PERSO !!! SENZA INFORMAZIONE A TAPPETO NON SI MUOVE NIENTE !!! IL MOVIMENTO RESTA CONGELATO O PERDE CONSENSI COME STA AVVENENDO !!! OCCORRE SCRIVERE SUI MURI DELLE CITTA' CON MANIFESTI IL WEB LO SEGUONO SEMPRE E SOLO LE STESSE PERSONE ASSUEFATTE !!! COSI SI STA SOLO SPRECANDO SOLDI E TEMPO PREZIOSO !!!
    • Ricc-ardo R. Utente certificato 2 anni fa mostra
      E' ovvio che non sei uno di noi, lo dice quello che scrivi, quelli che lasciano sono dei diversamente PiDioti o Sforza Italioti, chi capisce e' e rimane 5 Stelle. Raccogliere soldi per inquinare e per gravare sulle tasche della gente per poi pulire dei manifesti strappati solo un falso 5 STELLE come te poteva dirlo. Al contrario grazie a renzie e i suoi 730 pre compilati moltissimi dovranno comprarsi il pc e di conseguenza avranno la possibilita' di informarsi, quindi piu' voti per noi.
  • Giuseppe 2 anni fa mostra
    O.T. Come va la racconta di firme per il referendum sull'euro? Il dato ufficiale qui sul blog è 97.835 FIRME TOTALI... è da aggiornare? Se dopo 4 mesi le firme raccolte sono veramente queste, è meglio accettare la realtà...
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus