Cambiamento climatico e preservazione della vita sulla Terra: il M5S in Bolivia

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

futuropianeta.jpg

Di Mirko Busto, portavoce M5S Camera

"Il M5S è l’unica forza parlamentare italiana invitata a partecipare alla "Conferenza dei popoli sul cambiamento climatico e la difesa della vita" che si terrà a Cochabamba in Bolivia da oggi al 12 di ottobre. A me è toccato il grande onore di poter rappresentare il nostro desiderio di costruire una società più giusta, più equa e finalmente capace di vivere in armonia con la nostra unica casa: la Madre Terra.

Dobbiamo agire. Il cambiamento climatico rappresenta una priorità tra le emergenze globali. Le stime più recenti disegnano un futuro fosco con un pianeta più caldo e più arido (oltre 4 gradi in più entro fine secolo) con più eventi climatici estremi, come alluvioni, tempeste o tifoni. Più siccità, meno acqua e meno suolo fertile. In poche parole, un pianeta meno ospitale, meno capace di nutrire la vita che lo abita.
Ma anche un pianeta ancora più ingiusto. Il cambiamento climatico inasprisce le ineguaglianze a livello mondiale, perché i suoi effetti ricadono già ora soprattutto sui Paesi impoveriti del sud del mondo, i più vulnerabili e con meno risorse finanziarie per fronteggiarne gli effetti. Risorse fondamentali come cibo e acqua sono il nuovo petrolio. La loro scarsità o ingiusta distribuzione sarà sempre più causa di guerre e di migrazioni di massa.
Dobbiamo agire immediatamente e con decisione.

VIDEO La febbre globale che uccide il pianeta

L’unica cosa che conta per limitare l’innalzamento delle temperature è il quantitativo totale di gas serra che ci resta da emettere, il nostro “budget” e di questo passo, lo consumeremo molto rapidamente. Secondo IPCC ai ritmi attuali si esaurirebbe in soli 21 anni: questa è la sfida epocale cui siamo chiamati a partecipare. Una sfida che ricade soprattutto sui Paesi più sviluppati, quelli che hanno la responsabilità storica di aver contribuito maggiormente a creare il problema.
Ci aspetta un periodo di grandi cambiamenti. Dobbiamo ripensare come abitiamo, come ci spostiamo, ciò che mangiamo e come lo produciamo, come ci scaldiamo e produciamo energia: un periodo che potrà essere entusiasmante, come un nuovo rinascimento, oppure traumatico, se non saremo in grado di governare la trasformazione.
Possiamo farcela e il cambiamento sta già avvenendo. Abbiamo le tecnologie per questa transizione e le esperienze di cambiamento dal basso stanno crescendo molto velocemente.
La domanda che dovremmo farci è un'altra. Questa politica è in grado di favorire o anche solo consentire questo cambiamento? Sicuramente no. Per uscire dalla crisi climatica serve una politica libera di non rendere conto a nessun padrone, nessuna lobby o multinazionale, ma solo ai cittadini e al bene comune.
Il M5S è il primo esperimento su scala nazionale che tenta di realizzare questo nuovo paradigma e, sin dal suo esordio nelle aule parlamentari, ha cominciato a mettere in forma di proposte di legge la sua visione di futuro.
Abbiamo la soluzione per trasformare la fallimentare politica dei rifiuti italiana, che finanzia l’incenerimento, avvelena i cittadini e distrugge milioni di posti di lavoro. Stiamo scrivendo un piano energetico per trasformare un sistema completamente dipendente – assuefatto - dai combustibili fossili in uno basato totalmente sulle rinnovabili.
Stiamo lavorando per un’agricoltura che garantisca cibo sano, sostenibile e locale. Dobbiamo salvaguardare la nostra sovranità alimentare, basarci sul rispetto della biodiversità e sulla tutela della fertilità del suolo, ma anche avere la forza di promuovere scelte alimentari più sostenibili.
Ci battiamo ogni giorno per la riduzione delle spese militari, specie quelle rivolte alla partecipazione in guerre mascherate come missioni di pace che contribuiscono, oltre al più meschino annichilimento della vita umana, alla depredazione di risorse naturali, a esodi di massa e, in un infernale circolo vizioso militar-industriale, ad aumentare il costo climatico.
Dunque è vero. I tempi sono stretti, strettissimi. Il vecchio sistema, col suo intreccio “mostruoso” di interessi e corruzione umana e politica, appare ancora forte e capace di mantenerci irrigiditi – fossilizzati – su scelte che non ci offrono un futuro. Ma i tasselli per risolvere questo puzzle ci sono già tutti e il cambiamento sta già avvenendo sotto traccia, dal basso, crescendo grazie alle iniziative dei cittadini e delle comunità. Occorre solo rimuovere gli ostacoli e, forse, sospingerlo.
Noi abbiamo la libertà e la volontà di farlo, loro, semplicemente, non possono.
Per questo il presidente della Bolivia Evo Morales ha invitato noi a Cochabamba. Nelle prossime settimane parleranno tutti del vertice di Parigi sui cambiamenti climatici, la COP21. Capi di stato e di governo dei paesi sviluppati e non, cercheranno di negoziare per l’ennesima volta interventi di riduzione delle emissioni di gas serra con l’obiettivo di limitare l’innalzamento della temperatura ad un massimo di due gradi centigradi. Sono anni che i potenti del mondo si riuniscono invano. Basta, “non c'è più tempo”, aveva intimato Papa Francesco nell'ottobre del 2014 in un incontro a Roma con Evo Morales. E’ il momento di reagire dal basso attraverso la mobilitazione di popoli e movimenti per imprimere un cambiamento. E' il momento di partire per Cochabamba.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Nazzareno d. Utente certificato 2 anni fa
    Finchè non si prenderà atto che la causa di tutto è l'espansione della specie umana, il suo spaventoso incremento di 80.000.000 l'anno, il suo devastante impatto ambientale sarà aria fritta parlare di modi diversi di far politica! Stiamo già scrivendo "il diario della fine di un mondo" e purtroppo quel romanzo lo stiamo vivendo!
  • dell'apa mario 2 anni fa
    Vorrei chiedere per quale motivo pur essendo organizer di due meetup, Palermiti e Davoli in provincia di Catanzaro, non risultono nell'elenco dei meetup d'italia, pur pagando regolarmente la quota semestrale, potrei sapere il motivo,grazie.
  • Andrea Tasselli 2 anni fa
    Scrivere un piano energetico basato interamente sulle rinnovabili potrebbe essere un lavoro molto interessante. Il problema è ricordarsi che non sempre ciò che ci appare giusto, sia la verità assoluta. Come gran parte del mondo animale e vegetale, percepiamo la realtà in maniera limitata, pertanto è difficile auto-definirsi oggettivamente dalla parte della ragione; e, talvolta, magari qualcosa ci sfugge dal pensiero (vale anche per me). Caso rinnovabili: ottime, davvero ottime. Ma qualcuno si è accorto che l’attuale politica permette (anzi obbliga) la riqualificazione energetica per i nuovi edifici anche in centri storici di altissimo valore culturale - paesaggistico? Io penso che si debba partire da politiche di strategia territoriale, e non dalle solite tre geniali invenzioni: fotovoltaico, eolico, geotermico. O meglio: ben vengano in zone di speculazione edilizia (circa il 90% delle nostre città), ma evitiamo di inserire un bel tetto pieno di fotovoltaico (magari rosso, che ha meno rendimento, ma piace ai politici che non hanno mai sentito parlare di “estetica”), proprio al fianco di una chiesa gotica. Cerchiamo di creare armonia e complessità, senza focalizzare l’attenzione solo in una direzione.
    • Paolo Capezzali 2 anni fa
      Condivisibile il tuo pensiero, solo che non vorrei che nemmeno siamo partiti e già iniziamo a distinguere le posizioni di ciascuno. È normale che avvenga d'accordo, visto che alla strategia energetica è stato da decenni messo un tappo dagli interessi petroliferi e legati ai vecchi combustibili (nonchè consolidati interessi). La lotta è comune. Cerchiamo di avere l'intelligenza di capire che soprattutto in questa fase dividersi nei distinguo può risultare letale. Ciao.
  • omero 2 anni fa
    siete l'Unico Movimento in grado di cambiare le cose, in Italia..e portare un validissimo contributo nel Mondo...chi non lo capisce ho ha interessi contro, ho ha l'encefalogramma piatto...avanti cosi...voi i soldi non solo no li rubate..MA LI RESTITUITE..GRIDIAMOLO TUTTI ALTO E FORTE..FORZA M5S!!!
  • Emanuele Piumazzi 2 anni fa
    È un riconoscimento importante al movimento che sta acquisendo un autorevolezza internazionale, sono sicuro che invieremo le persone in Italia più competenti, per dare un contributo importante a questo incontro sull abiente
  • Damiano Bettagli Utente certificato 2 anni fa
    Alessio Santi di Vernio, fascisti carogne tornate nelle fogne! Ma non ti vergogni ex-MSI ex-AN farti vedere da queste parti?
    • Emanuele Piumazzi 2 anni fa
      Dovresti vergognarti per quello che scrivi, è utile se si ha idee diverse contestare i contenuti dei commenti riportati se non condivisi, sempre con argomentazioni motivate, in questo caso il fascista intollerante sei tu che attacchi la persona aldilà degli argomenti, classico delle persone autoritarie che poi sostengono le dittature sia fasciste che comuniste in quanto hanno la stessa arroganza e spietatezza. Prima di giodicare guardati allo specchio.
  • Fabrizio B. Utente certificato 2 anni fa
    Io vorrei uno dei tre già eletti come candidato sindaco a Roma (Di Battista, Taverna o Lombardi)so che va contro le regole del movimento ma si potrebbe fare un referendum in rete e prendere una decisione in base al risultato. Se la base preferisce un nome nuovo così sia e anche in caso contrario. Devo dire che ho paura che in un modo o nell'altro non ci lasceranno vincere a meno di un successo alle urne mai visto prima.Sposteranno i loro voti su un candidato che troveranno giusto vedi Marchini o usciranno dei risultati come quelli che già abbiamo visto tipo PD alle europee al 40% o rimonte di Berlusconi all' ultimo minuto, sinceramente io non ho mai creduto a nessuna delle due, ma questo è il nostro ormai becero paese, per questo non possiamo perdere questa che potrebbe essere una delle poche che ci verranno concesse. Pensiamo bene a come affrontare questa tornata elettorale, il fine giustifica i mezzi è proprio dell' altra politica ma cerchiamo di non fare autogol.
  • Mimmo . Utente certificato 2 anni fa
    C'è ne di lavoro da fare , ma ogni paese deve essere responsabile di quello che produce e tutti i paesi nel mondo dovrebbero responsabilizzarsi. Purtroppo su un mondo fondato sui soldi e il consumo è difficile tenere sotto controllo la situazione. O avvengono cambiamenti positivi sul tema di produrre merci e sul tema dei trasporti , o si continuerà a parlare di niente
  • Lalla M. Utente certificato 2 anni fa
    Sabina Guzzanti 1 h · Modificato · Oggi due notizie IMPORTANTI che riguardano legami fra COSA NOSTRA, UNICREDIT E Banca INTESA. Gli intermediari sarebbero al solito figure che navigano tra la politica, imprenditoria e banche e sono quelli che in genere, anche quando un’inchiesta diventa un processo, si salvano. Uno dei protagonisti si chiama Palenzona (unicredit) oggi in prima pagina su IlFatto. Non è in prima pagina sugli altri giornali. Il Corriere NON DA' LA NOTIZIA! ‪#‎LaTrattativaContinua‬ quindi ed è quella che raccontiamo noi, non quella che gli italiani credono di conoscere. Un passaggio fondamentale della nostra storia, in cui l’accordo tacito tra stato e mafia si formalizza. La mafia viene di fatto considerata una risorsa come le altre. Politica e mafia vanno somigliandosi sempre di più. E LaTrattativa finisce per portare a una FUSIONE più che un patto. Grazie alle decisioni scellerate dei primi anni novanta, prese con la complicità di una larghissima fetta della nostra classe dirigente e politica, oggi ROMA è diventata ingovernabile. I nodi sono venuti al pettine: mafia e democrazia non possono convivere e ci accingiamo definitivamente ad abolire la democrazia. Ma ci sono tante realtà che ci auguriamo un giorno soppianteranno questo marciume. Una di queste è la Cnca, associazione di associazi, presieduta da un prete veramente in gamba, Armando Zappolini, che ha vissuto il sacerdozio sempre sull’orlo del licenziamento ed ora con Francesco si gode qualche soddisfazione. Questa associazione fra gli altri meriti ha quello di avere organizzato l’8 ottobre scorso la proiezione de LaTrattativa numero 697! Per tutte le info sullo stato dei lavori fra stato e mafia iscrivetevi al gruppo #LaTrattativaContinua
  • Alessio Santi Utente certificato 2 anni fa
    Alla riunione di ieri a Siena con i tre parlamentari del M5s e il meetup di Siena ad organizzare erano presenti tanti cittadini, ma i sindacalisti della banca, i dipendenti, i dirigenti, i funzionari, dove erano? C'e' un piano di licenziamenti e scivoli di 8.000 persone entro il 2017, su 30.000 dipendenti del Monte dei Paschi, uno su 4, e la citta' rimane spettatrice di questi assalti e furti alle diligenze pubbliche, alle cassafoeti di una citta' fra le piu' ricche d'italia, oggi vuote, scassinate... La mafia e' solo nel sud o l'omerta', il curarsi l'orticello sotto casa, il voltarsi dall'altra parte, il tengo famiglia, il tirare a campare e' comune a tutta questa italia a partire da Siena? Tutti ricattati e sotto ricatto? Con una famiglia su due che ha una persona a dentro la banca? Assunta dalla banca? Con la Banca che ha comorato le persone? Ha comprato una intera citta'? E allora tutti zitti....?
  • Alessio Santi Utente certificato 2 anni fa
    45 miliardi di euro di sofferenze su 120 miliardi di impieghi per il Monte dei Paschi di Siena , quasi il 40 per cento di impieghi andati alla malora, 4 su 10 al legale... Una caporetto, ma i dirigenti e la guida politica della banca sono rimasti gli stessi...
  • Damiano Bettagli Utente certificato 2 anni fa
    Vi hanno invitato perché è una conferenza di gente che non conta nulla, proprio come voi.
    • Emanuele Piumazzi 2 anni fa
      Spero che non hai dei figli, altrimenti il tuo, non sarebbe solo un commento superficiale e ignorante, ma saresti anche un padre egoista ed irresponsabile, che per un idea politica o peggio per un interesse politico, volutamente se ne frega dell ambiente che lascerà a figli e nipoti.
  • Damiano Bettagli Utente certificato 2 anni fa
    "E' il momento di partire per Cochabamba." Sì, sì partite en non tornate!
  • Giacomo B. Utente certificato 2 anni fa
    Di cambiamenti climatici ce ne sono stati tanti in passato, e ce ne saranno altrettanti in futuro e l'uomo non può farci nulla. La terra ha milioni di anni ed ognuno di noi la vive per un attimo, a stento conosciamo gli ultimi secondi della storia (7-8000 anni) e vogliamo pontificare sull'evoluzione del clima. Diverso è il discorso dell'inquinamento su scala locale grazie ad alcuni FURBI che combinano grossi pasticci avvelenando i luoghi a fini di lucro. Ci sono poi altri FURBI che si arricchiscono sfruttando le emergenze del momento, l'innalzamento della temperatura, lo scioglimento dei ghiacciai,...e così siamo passati in 20 anni da euro1 a euro6. Altri FURBI truccano le centraline delle auto che, su strada, inquinano a iosa. In mezzo a noi si sta evolvendo una nuova specie umana, l'HOMO ASTUTUS, che con la sua enorme furbizia (pari al proprio egoismo) succederà all'homo sapiens è si ciberà del suo danaro.
    • Giacomo B. Utente certificato 2 anni fa
      Ti invito a leggere http://www.climatemonitor.it/?p=19334
    • Obama321 2 anni fa
      la causa principale del cambiamento climatico è la produzione di prodotti animali quali carne,latte e formaggio. Il 51% di tutti gas serra è causato dalle flatulenze del bestiame, i mezzi di trasporto il 13%.
    • Paolo Z. Utente certificato 2 anni fa
      sei un ottimista. Purtroppo hanno verificato con carotaggi nel antartico, o in Groenlandia, i cambiamenti climatici non sono mai successi così velocemente come in questi lustri. Paolo TV
  • pabblo 2 anni fa
    ot gigi proietti : ""«Il commissario le ripara le buche? Non voglio spezzare lance per nessuno, qui è già tutto spezzato...»"" :) troppo forte :) ma la colpa è dei romani...
    • pabblo 2 anni fa
      non sono daccordo...neanche con quello che ho scritto io.. la colpa non è mai dei cittadini,ma è sempre di chi li tiene in condizione di ignoranza.. evidentemente sul montello siete tutti acculturati :)
    • Paolo Z. Utente certificato 2 anni fa
      è sempre valido il mio punto di vista "ogni popolo, [ogni popolazione] ha i politici, [gli amministratori] che si merita." ( Winston Churchill 80 anni fa, e Aristotele 2500 anni fa.. ); allora ogni popolo è causa del suo sistema di vivere. Della sua corruzione, del suo benessere. Paolo TV
    • pabblo 2 anni fa
      ""ma la colpa è dei romani.."" cacia' nun me crederai , ma stavo aggiungendo: "escluso er caciara" :)
    • pabblo 2 anni fa
      avevo dimenticato il link http://roma.corriere.it/politica/cards/roma-pagine-social-petizioni-scatenati-ultra-marino/alessandro-gassmann-tweet-solidario_principale.shtml
    • Caciara ........Roma Utente certificato 2 anni fa
      si è vero..... io tutte le mattine prendo pala e piccone e je do' de molazza co' le buche............. ahahahahahahahahah.......
  • Caciara ........Roma Utente certificato 2 anni fa
    Pignatone manca di memoria storica e obiettività. Ignazio Marino è stato eletto anche con i voti degli elettori dei consiglieri di maggioranza ora in galera, dei presidenti di municipio che vuol sostituire e delle sezioni pd commissariate. Se la mafia ha dato voti a loro sono finiti anche al sindaco, o i picciotti usano il voto disgiunto? (copia-incolla da faccia-libro)
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 2 anni fa
    Lodevoli intenzioni. Temo pero' che abbiamo ormai superato il punto di non ritorno. Al di la' dei bei discorsi, delle dichiarazioni solenni, degli accordi internazionali insufficienti, continuiamo a bruciare qualsiasi cosa dal carbone, al petrolio, al gas, al legno in misure sempre piu' massicce. Confidiamo nella salvezza che verrebbe dal progresso tecnologico nei suoi aspetti piu' fantasiosi e futuristici, molto al di la' da venire. E intanto i ghiacci si sciolgono, le acque si inquinano, l'aria divente sempre piu' irrrespirabile. I nostri nipoti ci malediranno.
    • Paolo Z. Utente certificato 2 anni fa
      Il legno non è una fonte fossile. Se tu bruci un albero, è quasi la stessa cosa che marcisca, marcendo libererà metano. Per asempio un carpino nero vive 100 anni. Ma il nuovo carpino, assorbirà quei gas. Per le fonti fossili, si dovrebbero riiniettare i gas sotto terra o sotto il mare, ma in mare è più pericoloso. Qualche soluzione ci sarebbe, perchè in paesi come l'Italia sono troppo piccoli per avere l'energia rinnovabile che serve, se non eliminando il 60/70% della popolazione. Paolo TV
    • giorgio l. Utente certificato 2 anni fa
      Consumiamo, consumiamo e consumiamo...ma perchè??? ....forse perchè siamo in troppi e...continuiamo a crescere...fino a quando?????? Purtroppo è questo il VERO PROBLEMA...la Sovrapopolazione.....e nessuno ne parla!!!!
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 2 anni fa
    ER SINDACO DE ROMA. È stato detto in modo netto, non si vota un volto, ma un progetto! La sfida si fa grande, seria, se giocamo le mutande! Cercamo de non cascà dentro a tutte ste lusinghe da sirena, ce vonno fa fa er bagno a panza piena. Vince a Roma può dare gioie o tante delusioni, ma che volemo fa da grandi, 'na vita da cojoni? 'Sta città de cojioni se merita rispetto, e li romani, li primi, a dovesse fa venì 'n sospetto. Non è che semo noi quelli che c'è da pijà de petto? Roma nun vo' padroni, diceva 'na banda de ladroni. Li padroni so' li romani, basta che non stanno fermi a lavarsene le mani! S'è vero che è ora di un profondo cambiamento, so' li romani che deve convince, er Movimento. Devi vince e poi convince, che se non governi Roma Capitale, hai voja tu a salì le scale, s'allontana pure il sogno nazionale! Non ve scordate che Roma è malandrina, santa, baldracca e anche papalina, un po' mistica, un po' latrina. Provacce, n'obbligo morale, sti caxxi se finisce male, mejo che fa la fine der maiale, che non se butta via gnente, è questo er destino che volemo pe' la gente? Daje, avanti tutta, se non funziona, è mejo che se butta! Arrivederci e un grazie assai cordiale, graziella ve saluta, grazie ar caxxo è su le scale. Nando da Roma.
    • salvatore castellano Utente certificato 2 anni fa
      Per ROMA. Sei stato nominato. Te la senti???
  • alma gemmme 2 anni fa
    Frattanto facciamo una campagna del consumo intelligente. Prima di fare un acquisto velutare se esso sia davvero necessario, se quelle scarpe, vestiti possono essere usati ancora; preferire un paio di scarpe più costose ma con una lunga durata anche tre o quattro anni meno rifiuti, gadagno di tempo. Non esagerare con il cibo, evitandone gli eccessi e gli sprechi, ridurre i viaggi casa/magazzini concentrando le spese; farsi un orticello, ance sul terrazzo (pagare u euro il prezzemolo e più il basilico quando due vasi nel terrazzo sono comodissimi), Insomma farsi i conti in tasca e vedrete quanto incidano queste spese sulle vostre entrate. Un comportamento gandhiano ci aiuterà a vedere più chiara la situazione, e allenterà l'avidità dei mercanti che ci vedono come un gregge che mangia qualsiasi erba. Attenzione le pecore fanno una bella selezione di quello che mangiano....
  • floriana 2 anni fa
    Alessandro Di Battista sindaco di ROMA! SI PUO' FARE! Caro Alessandro il fine giustifica i mezzi......se vogliamo possiamo partecipare attivamente alla vita politica di questo nostro Paese! l'unica speranza siete voi e tu saresti il candidato migliore e vinceresti! pensaci: Un abbraccio a tutti.
  • Paolo Z. Utente certificato 2 anni fa
    La storia dell''uomo, anche nella preistoria, ci dice che i più forti sopprimono i più deboli. Noi, come europei abbiamo conoscenze scarse conoscenza sui popoli che ci invaderanno. I cinesi, gli afghani, gli egiziani ecc non sanno niente di noi. Loro sanno solo che spostandosi miglioreranno. Per disponibilità d'acqua, di medicinali, di trasporti, di leggi che proteggono lo straniero... Altrimenti, perchè spostarsi? Nei ghetti che si costruiranno, o sono stati costruiti,, ci sarà sempre l'odio, perchè vivere nei ghetti è sempre più scomodo dei quartieri dove vivono gli autoctoni, secondo l'immigrato . Quando i ghetti saranno abbastanza grossi, numerosi, si scateneranno le rivolte. Dopo, anche se chi ha vinto è ignorante, o rozzo, o straniero comporrà i libri di storia. Vorrei finir davanti all'ONU come imputato di aver eretto un muto, che esser dimenticato, tanto l'ONU non conta un piffero. Paolo TV
    • Paolo Z. Utente certificato 2 anni fa
      La sovrapopolazione è una cosa, lo spostamento senza ostacoli è un'altra. La Cina ha più abitanti dell'Africa, ma gli africani la stanno raggiungendo, e la Cina ha un potere centale monolitico. Paolo TV
    • giorgio l. Utente certificato 2 anni fa
      ...il solito problema che nessuno vuole mai affrontare...la sovrapopolazione...
  • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
    domani alle 14,30 dalla annunziata tutti i nostri 4 consiglieri comunali di roma!!!!
  • Vincenzo Matteucci 2 anni fa
    Dobbiamo insistere TENACEMENTE perché si comprenda l'importanza delle prossime Elezioni Comunali di Roma. Per il M5S potrebbe rappresentare la "svolta" delle sua vita politica. Il ferro va battuto fin che è caldo ! Ieri sera , su “La 7”, nella trasmissione di Mentana “ Bersaglio mobile” , la parlamentare del M5S Roberta Lombardi , è stata SUBLIME ! Ha spiegato, con parole semplici, quello che farebbe il M5S se vincesse le Elezioni Amministrative del Comune di Roma. Come farebbe le candidature, ecc…. http://www.camera.it/leg17/29?idLegislatura=17&shadow_deputato=305788 Ormai danno tutti per scontato che il vincitore delle elezioni Comunali di Roma sarà il M5S ! E, se questo avverrà, è facile comprendere anche cosa accadrà alle prossime Elezioni politiche ed a quelle Amministrative. http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CAMPIDOGLIO/renzi_marino_dimissioni_giubileo/notizie/1611067.shtml
  • Vincenzo Matteucci 2 anni fa
    Il parlamentare Mirko Busto rappresenterà il M5S al convegno di Cochabamba in Bolivia. Se il M5S fosse già al governo di Roma avrebbe, in tale Convegno un maggior "peso di rappresentanza". Anche per questo dobbiamo VINCERE le prossime Elezioni Amministrative di Roma !!! Sarebbe bene che anche il Blog di Beppe Grillo si occupasse del “caso Marino”, visti i sicuri “risvolti” che avrà nelle prossime Elezioni Amministrative del Comune di Roma. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/10/09/dimissioni-marino-osservatore-romano-unica-certezza-sono-le-macerie/2113478/ Si potrebbe così anche, già “sentire-capire”, come la pensa la base elettorale del MoVimento 5 Stelle .
  • Alessio Santi Utente certificato 2 anni fa
    Ieri assembkea del Movimento 5 stelle a Siena sul Monte dei Paschi di Siena, per non dimenticare il buco della terza banca d'italia in svendita al miglior offerente .... Una banca a gestione pd, che il pd ha portato al fallimento...
  • marco barbon Utente certificato 2 anni fa
    I rapporti interpersonali stanno sparendo su amplia scala, ora si parla in chat, cosa che trovo odiosa e deleteria ma veloce. Tutto più piatto, tutto più veloce, fare più cose possibili nel minor tempo, vogliamo che tutto avvenga nel minor tempo possibile, non si percepiscono più le emozioni, non si notano i colori, non si sentono i profumi, e ahimè la nostra società sarà così in futuro, sempre più piatta veloce e insensibile, ma così facendo facciamo la cosa più stupida che è concessa all'uomo: andiamo contro natura. La natura, pochi lo ricordano, non si controlla e non si programma, prima o poi si riprenderà i suoi tempi e i suoi spazi. Noi non lo noteremo nemmeno, impegnati ad andare sempre più veloce fino al punto di non accorgersi neppure di essere esistiti.
  • Vincenzo Matteucci 2 anni fa
    Se vogliamo partecipare alle decisioni politiche, come quelle che stiamo discutendo in questo post, è indispensabile non restare solamente all'opposizione. Dobbiamo anche VINCERE. Il M5S può VINCERE le Elezioni amministrative comunali di Roma . Non bisogna però “sbagliare” NULLA !!! http://www.iltempo.it/roma-capitale/2015/10/08/campidoglio-marino-molla-e-rassegna-le-dimissioni-1.1465995
  • Francesco Selis (franz-bo) Utente certificato 2 anni fa
    Un importante film di denuncia americano, di cui finirà questa sera una tournée di presentazione (a Milano, ore 21.30 - Miveg Festival Vegan Idroscalo sala Azzurra), dimostra come la scelta alimentare vegana sia l'unico vero e urgente rimedio all'incombente catastrofe ambientale. Riterrei utile che lo visionassero i nostri valorosi rappresentanti, prima di recarsi alla conferenza boliviana, come pure tutti gli attivisti, simpatizzanti e curiosi. A questo fine indico il link allo stesso filmato, in lingua originale inglese sottotitolato in italiano, presente su youtube: https://www.youtube.com/watch?v=Y2GDtkbY6c8
  • Terry E. () Utente certificato 2 anni fa
    E' un dovere morale rispettare la Terra e il suo ecosistema perché rispettando LEI (la madre) si rispetta la vita, ma noi umani siamo dei figli ingrati, non facciamo altro che inquinare e distruggere le meraviglie della natura. Ci autodistruggeremo e forse è un bene.
  • Alessandro P. Utente certificato 2 anni fa
    Ipotizzare 4 gradi di aumento temperatura è pura fantasia quando nell'ultimo secolo l'aumento è stato di 0,7° (e infatti non esistono studi seri con dati ufficiali a sostegno di tali stime). La riduzione di gas serra (il primo gas serra è l'acqua e NON la CO2) NON ha effetti rilevanti sulla temperatura terrestre come dimostra chiaramente il miserrimo aumento degli ultimi 100 anni e chi avesse letto la paper sull'effetto serra nonché i dati ufficiali con le temperature vere non può che rigettare la bufala dell'effetto serra al pari delle scie chimiche (stessa base scientifica ovvero nessuna). Non esiste nessuna dimostrazione empirica dell'effetto serra. Nessuna. Vi sfido a trovarmi una sola pubblicazione che usando i DATI UFFICIALI confermi la teoria balenga dell'effetto serra. Non esiste. Non è mai esistita. Ma i media continuano a raccontarci che la terra si sta surriscaldando pur essendo l'aumento di temperatura assolutamente ridicolo per giustificare tali affermazioni. p.s. Il fatto che i piddini credano a una simile idiozia gomblottista da rai3 non significa che pure noi dobbiamo stupidamente berci tale infondata costruzione mediatica... quindi smettiamo di scrivere fesserie nei post: nessuno ci prende in giro a dire simili sciocchezze solo perché su questa colossale bugia ci hanno firmato trattati internazionali magna magna (è proprio vero che le bugie più sono grosse e più vengono credute ciecamente senza che nessuno provi nemmeno a metterle in discussione).
    • Rosa Anna 2 anni fa
      Se riesci mettere in discussione il fattore fisico chimico delle parti per milione di Co2 dimostramelo !
  • gianfranco chiarello 2 anni fa
    Chi non vota M5S è un disonesto dentro. Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 10.10.15 13:2 Chi oggi non vota per il M5S, non può e non deve essere considerato un disonesto, altrimenti è come se ci ponessimo su un piedistallo, rischiando così, però, di perdere il contatto con alcune realtà, che forse devono solo essere avvicinate ed ascoltate. Certo, ci sono e ci saranno persone che non votano e non voteranno mai per il Movimento (magari perchè vivono bene in questa realtà, o perchè hanno degli interessi personali che sono difesi da questo status quo), ma sono ancora in tantissimi a non votare da anni, così come sono ancora in tantissimi a non essere del tutto convinti dalle posizioni del Movimento (o forse siamo così presuntuosi, da non poter comprendere le loro perplessità?). Magari oggi sono in tantissimi ad aver visto nel Movimento, una positiva e netta presa di distanza, sia con la vecchia partitocrazia, che con una stampa ad essa asservita, ma forse sono ancora in troppi a non aver visto questa stessa presa di distanza (da parte dei Parlamentari del Movimento), anche con la magistratura e con i sindacati. Chi dichiara di voler combattere realmente la corruzione ed il malaffare, tiene entrambi gli occhi aperti.
    • gianfranco chiarello 2 anni fa
      e.c. di distanza, sia dalla vecchia partitocrazia, che da una stampa ad essa asservita
  • Anna Bondi 2 anni fa
    Ciao a tutti, sono molto felice che, grazie al m5s, Marino si è tolto dalle scatole (anche se penso che lo ha fatto fuori il pd per qualche sua losca ragione). Ora però bisogna cercare di far eleggere un candidato del m5s e questo mi preoccupa, perché penso sia importante candidare qualcuno già conosciuto dei ragazzi in parlamento e non una persona mai vista. In quanto non attirerebbe voti nuovi, ma solo il consenso di noi già elettori del m5s. Io non VOGLIO che la mia città torni nelle mani dei soliti partiti corrotti. Sono stanca di vedere la mia Roma maltrattata e violentata, Lei non lo merita. AIUTO!!!!!!
  • anna q. Utente certificato 2 anni fa
    http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/ di battista candidato sindaco,vogliamo vincere, roma è troppo importante, facciamo consultazioni di base
    • Rosa Anna 2 anni fa
      C'è un regolamento da rispettare non si può Se manchiamo alla parola data il movimento si danneggia
  • Sandro . Utente certificato 2 anni fa
    le mediazioni a babbo morto della politica mondiale con la natura del pianeta non fanno neanche ridere per quel quarto d’ora al giorno che sarebbe, secondo “Nature”, foriero di buona salute. al contrario, mi fanno venire voglia di diluvio universale. magari dopo abbassiamo un po le penne.
    • Sandro . Utente certificato 2 anni fa
      ciao Giorgio, io ho preso un autogonfiabile
    • giorgio l. Utente certificato 2 anni fa
      ...mo corro a comprarmi un salvagente...
  • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
    Battaglia di Lepanto Anniversario della Battaglia di Lepanto: 7 ottobre 1571 Mai come in questo anno l’Anniversario della Battaglia di Lepanto assume il carattere della più viva attualità. Lo Stato Islamico quotidianamente minaccia la Pace e la convivenza civile macchiandosi di crimini orrendi e minando anche dall’interno del mondo occidentale la nostra sicurezza. Le televisioni e i giornali ci raccontano quanto sono barbari e ributtanti questi assassini allevati e nutriti anche nelle nostre città’ all’ombra di un miope buonismo nel quale si confonde la carità, con una solidarietà che ne è oggi la caricatura e spesso alibi per chi è disposto a sacrificare la propria civiltà per un egoistico bisogno di apparir buono a sé stesso. Ci chiediamo in questi giorni, e lo chiediamo agli imbarazzanti governi europei che faticano a leggere la storia e quindi sono incapaci di rispondere efficacemente in questi tempi difficili al terrore islamico organizzato in uno Stato in guerra con la cristianità e l’Occidente. Perché non rileggono la storia, ci sono troppi motivi oggi , per soffermarci sulla lezione della Battaglia di Lepanto, ivi compresa la persecuzione dei cristiani nel mondo.ma soprattutto la necessità per l’’Occidente di ritrovare l’orgoglio di appartenere ad un mondo libero. Infatti Lepanto fu una grande vittorie dell’Occidente, una vittoria della Cristianità. Una vittoria contro un mondo di volta in volta arabo, musulmano, islamico ferocemente aggressivo. A Lepanto e poi a Vienna, l’Europa difendeva il suo modello di civiltà, ma difendeva anche, le sue chiese e le sue istituzioni. Dopo la vittoria di Lepanto, avvenuta proprio nella prima domenica di ottobre (7 ottobre 1571) che già da tempo costituiva il giorno di raduno e di preghiera delle confraternite del Rosario, San Pio V decretò che ogni prima domenica di ottobre si sarebbe dovuta commemorare con rito semplice Nostra Signora della Vittoria. (Segue)
    • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
      di Lepanto. Certamente, la vittoria era stata ottenuta grazie a la intelligentissima prudentia de i nostri generali, la bravura e destrezza de i capitani in mandare ad effetto, il valore de’ gentiluomini e soldati nell’essequire. Ma, più ancora, a ben altre forze, secondo la bella espressione del senato veneto: Non virtus, non arma, non duces, sed Maria Rosarii victores nos fecit, (non il valore, non le armi, non i condottieri ma la Madonna del Rosario ci ha fatto vincitori). Del resto, la vittoria di Lepanto era avvenuta nel giorno in cui le confraternite del Rosario facevano tradizionalmente particolari devozioni. Se l’Occidente non avesse coltivato la «virtude» di opporsi loro anche con le armi, soprattutto con le armi, probabilmente San Pietro sarebbe una moschea e il campanile di San Marco un minareto da dove il muezzin esorta a pregare Allah. Lepanto si limitò a far tirare il fiato alla cristianità e a momentaneamente ripulire il Mediterraneo dagli sciami di vascelli islamici che lo infestavano. Ma a Kalhenberg, nei pressi di Vienna, poco più di un secolo dopo l’Occidente arrestò pensavamo per sempre la travolgente corsa in avanti dell’Islam. Se i viennesi non avessero retto all’assedio, se Innocenzo XI avesse predicato la pace invece di promuovere la coalizione cristiana, se il 2 settembre del 1683 i 65mila del polacco Giovanni Sobieski non avessero travolto i 200 mila ottomani di Kara Mustafà, Vienna sarebbe caduta e con Vienna, la nostra civiltà perché nulla avrebbe più potuto fermare la progressiva islamizzazione del continente.
  • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 2 anni fa
    Condizione indispensabile per poter fare qualcosa è l'allontanamento di questa classe politica di papponi e corrotti che sono impegnati solo nella battaglia per le poltrone ! Questo è diventata la politica italiana : spartizione dei posti di comando per poter rubare meglio , e basta ! Dopo , con la ricostruzione del Paese , si potranno affrontare i grandi problemi come l'inquinamento con qualche speranza di risolverlo , ora non possiamo fare niente . L'Italia è ridotta in condizioni pietose , la maggior parte della gente non capirebbe una nostra iniziativa in tale senso , penserebbe che siamo idealisti che non capiscono le priorità !
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
    Premetto che non voglio difendere ne Marino e tanto meno il PD,ma se ricordate le elezioni comunali del 2013 vi rendete conto quale armonia poteva esistere fra il Sindaco dimissionario e il PdC... per gli smemorati ricordo: Lista Marino 7,4 % dei voti(lista civica) PD: 26,26% che messe insieme a SEL+CD+Verdi+PSI+PDL+Fratelli d'Italia+Lista civica X Roma...Ignazio arriva al 42,6%. Mentre ista civica: Marchini Sindaco 7,47%+Camb. per Roma+Rif.Com. arriva al 9,49. Come si vede già al primo Turno il Sor Marino,ln una lista indipendente prende quasi la stessa percentuale di Marchini. Ora dico chi lo ha difeso di tutti i partiti che lo avevano portato al 42,6% dei consensi? Nessuno,anzi se ne sono guardati bene di dargli una mano. Al ballottaggio poi,con Alemanno, fu tutta un'altra storia perchè Marino prese 5 seggi mentre Marchini solo 2 per le loro liste civiche. Sta di fatto che sin dalle elezioni comunali i due non erano proprio all'unisono. Ma tutto questo fa parte degli interessi della partitocrazia,mica nell'interesse dei cittadino romani!
  • anna q. Utente certificato 2 anni fa
    http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/ incominciamo dall'italia e mettiamo di battista a roma come candidato sindaco, non mi piace questa strana voglia di regole e giustizia,per cambiare le cose devi governare e andare incontro alle preferenze della gente e a roma pare che di battista sia ben voluto, poi se vogliamo perdere fate pure, ma così poi si perdono pure altre elezioni, date retta alla base, che siamo noi, i vari meetup..si sono importanti,ma lavorano poco e male, dunque diamoci una mano,sia di battista il candidato sindaco
    • gianfranco chiarello 2 anni fa
      Harry, il tuo ragionamento è assimilabile a quello di chi predica una religione. Dobbiamo essere tutti migliori, o dobbiamo porgere sempre l'altra guancia, solo che dopo aver ascoltato la predica, le persone ritornano nelle loro realtà, fatte di problemi, di prevaricazioni, di violenza e di ricatti. Così come per il principio "uno vale uno", io ho sempre detto che il primo obiettivo del Movimento, deve essere quello di andare al Governo del Paese, utilizzando tutti gli strumenti oggi previsti dalla Costituzione e dalle Leggi vigenti. Una volta ripulite dall'interno le Istituzioni, tutti i buoni propositi del Movimento, potevano essere applicati concretamente. Ma fino ad allora, dovete capire che si deve combattere una battaglia, con le stesse armi dei nostri avversari, altrimenti è inutile illudere ulteriormente i cittadini.
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Da n' punto de vista de pura convenienza, Chiarè, c'avresti pure raggione, ma nun se po' pensa' de cambia' er Paese co' i metodi de sempre, co' 'i specchietti pe' le allodole, 'e primedonne, co' i sotterfugi, 'e strateggìe, l'accordi sottobanco: nun se po' identificà n'idea de cambiamento co' 'na persona pure rispettabile: er cittadino che vota er candidato der Movimento, nun 'o deve votà perchè è fotoggenico, o elegante, o giovane, bello/a, ma perchè sa che 'a fiducia sua, nun sarà mai tradita, chiunque rappresenti er M5S.......
    • gianfranco chiarello 2 anni fa
      Non sono convinto che molti degli assidui frequentatori del blog, siano effettivamente interessati al bene del Movimento. All'interno del blog ci sono troppi fondamentalisti, pronti ad azzannarti se solo provi a navigare contro corrente. Queste persone, non riescono a capire che il treno che oggi è pronto in stazione ad accogliere le idee e le iniziative del Movimento, non resterà fermo a lungo. Non candidare oggi Di Battista a Roma, così come non aver candidato ieri Di Maio alla Regione Campania, è come se si invitasse sempre gli altri a salire su quel treno. Nella migliore delle ipotesi, questo si chiama masochismo.
  • Franz M. Utente certificato 2 anni fa
    sarà vero? http://www.giornalettismo.com/archives/1912233/comunali-roma-sondaggi-m5s-pd/
  • gianfranco chiarello 2 anni fa
    ECCO LA PROVA CHE L’AMERICA NON STA DISTRUGGENDO L’ISIS Obama è stato sputtanato pubblicamente davanti all'opinione pubblica mondiale, perchè è emerso che le armi che lui inviava agli oppositori di Assad, finivano direttamente nelle mani dei criminali dell'ISIS. Solo oggi ha fatto comunicare che gli Stati Uniti, rivedranno i loro rapporti con gli oppositori al Governo siriano. Questo schifoso personaggio, fino all'ultimo ha cercato di spargere fango sulla Russia e su Putin, perchè sapeva che Loro avrebbero portato a galla le ennesime nefandezze della sua Presidenza.
  • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
    M5***** Il fatto stesso che si chiami Movimento Cinque Stelle e non partito la dice lunga. I partiti politici, tutti, fanno i propri interessi di bottega. Il M5S, unico sullo scenario politico italiano, che fa gli interessi dei cittadini, anche di coloro che non l'hanno votato. Ringrazio le menti di Grillo e Casaleggio che hanno messo a disposizione la loro bontà d'animo per cercare di migliorare questo paese. Chi non vota M5S è un disonesto dentro.
  • bruno p. Utente certificato 2 anni fa
    VIGLIACCHI DI MERDA Chiunque voi siate avete ucciso 30 persone durante una manifestazione pacifica ad Ankara e ne dovrete rendere conto prima o poi. Ma che caxxo avete nel cervello e nella vostra anima buia? Terroristi,provocatori governativi,avversari politici chiunque voi siate rimarrete sempre delle merde e ai signori delle guerre per procura guardate cosa sta accadendo in Turchia per le vostre ingerenze nei conflitti Medio Orientali. Si sto parlando proprio con voi coalizioni occidentali,arabe e sovietiche che armate per vostro comodo gli avversari e poi li bombardate quando non servono più. Siete tutti corresponsabili per ogni singola vita persa.
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
    No,no,no,...il clima è sempre lo stesso...Belin la casta comanda sempre...il clima liberticidio e ladresco non è cambiato. Stesso clima da 60 anni! Speriamo in una nuova alba a 5 stelle!
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 2 anni fa
    BASTA N'OMBRELLINO Poco sfarzo, solo un punto dove incontrarci noi del Blog, il Blog, dove tutto nacque. https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10206755869232639&set=p.10206755869232639&type=3&theater
  • gianpiero m. Utente certificato 2 anni fa
    Per SINDACO DI ROMA, mi sento di proporre: NANDO da ROMA in arte L'AMERICANO. perché la sua fede nei principi del Movimento sono un esempio per tutti; perché il suo amore per la sua città è un vessillo innegabile; perché la sua costanza e determinazione nel sostenere le sue battaglie sono una garanzia. Forza Movimento, mettiamolo in gioco, sono sicuro che sconvolgerà la politica romana e farà risorgere la ns. Capitale dopo anni di delusioni. FORZA NANDO! G.Mazz.
    • er fruttarolo Utente certificato 2 anni fa
      Come chi è?? Dubito parecchio che accetterà...risulta esse 'no stimato e onesto professionista... https://youtu.be/lQdqq0IuVDc
    • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 2 anni fa
      Concordo e mi piacerebbe saperne di più . Chi è ?
  • bruno p. Utente certificato 2 anni fa
    UNA VOCE NELLA TEMPESTA Siamo davvero fortunati ad avere il M5S e non lo dico perchè sono di parte. Negli anni si sta consolidando una forza politica strettamente legata al territorio che sta imparando ed insegnando un nuovo modo di amministrare fino a rappresentare l'Italia a livello parlamentare e se il cielo volesse anche a governare. Se ne sono accorti anche gli Italiani e si fa strada la "nuova" idea che tutto sommato una buona politica aiuta tutti e non solo i furbi. Quella dell'ambiente è una questione trascurata e bistrattata dai partiti un po' per consolidate abitudini da parte delle amministrazioni di dare lavoro sempre con gli stessi metodi clientelari ma sopratutto per una mancata informazione, forse voluta, sull'importanza di preservare il territorio e agire sulla riduzione dell'inquinamento. L'ambiente è vita,è parte di noi e quando questo concetto sarà radicato nei popoli come esigenza primaria dell'uomo forse potremmo voltare pagina. Nel momento in cui capiremo profondamente di essere legati alla natura che ci circonda e delle implicazioni che l'uomo provoca su di essa con le sue azioni allora ci sentiremo davvero parte di questo meraviglioso pianeta perchè ad oggi questo concetto non è affatto chiaro. Il cemento,i rifiuti,l'alimentazione industriale,le guerre non sono un miracolo,solo la vita lo è. Ed è un miracolo una roccia,un albero,il sole che ci scalda e il vento che soffia. Sono orgoglioso di lottare per l'ambiente al fianco del M5S perchè significa che amo questo pianeta e tutte le sue forme di vita. PS Non ci sono altri pianeti nell'Universo simili alla Terra,così belli e così ospitali e pensare che lo stiamo distruggendo...
  • pabblo 2 anni fa
    "Global warming is shrinking California's critical snowpack" ""Il riscaldamento globale sta riducendo il manto nevoso della California"" sierra nevada https://i.guim.co.uk/img/static/sys-images/Guardian/Pix/pictures/2015/10/8/1444264506126/2daeba2b-6f30-4574-916d-32068cffe372-1020x612.jpeg?w=620&q=85&auto=format&sharp=10&s=d3640a36aed04156dac275c5e375204f
    • pabblo 2 anni fa
      http://www.theguardian.com/environment/climate-consensus-97-per-cent/2015/oct/09/global-warming-is-shrinking-californias-critical-snowpack
  • Carlo Cuda Utente certificato 2 anni fa
    Si il clima è cambiato lo possiamo constatare giorno per giorno. Ma pensiamo ai vari cambiamenti climatici che si sono verificati sulla Terra in seguito a violentissime eruzioni vulcaniche. Con questo voglio dire che personalmente non sono tanto sicuro che il cambiamento climatico globale sia dovuto solo alle attività dell'uomo che si definisce civile. Basta ricordare la scarsa attività del sole, e la possibilità di modificarlo con le scie chimiche. Hanno in mano un'arma climatica a danno dell'ignara popolazione. A cosa serve praticare agricoltura biologica, difendere l'ambiente, adottare semplici stili di vita etc, quando poi basta alzare la testa e vedere le irrorazioni che ci fanno quotidianamente?
    • Carlo Cuda Utente certificato 2 anni fa
      A quando un'interrogazione parlamentare dei nostri Portavoce sulle scie chimiche?
  • silvana rocca Utente certificato 2 anni fa
    Noi (umani) distruggeremo noi stessi, mentre la terra sopravviverà !
    • mic fan 2 anni fa
      Ciao Silvana,come pochi, vedo che anche tu hai realizzato questo concetto importantissimo, che la natura potrà e continuerà ad esistere, perchè capace di continui adattamenti. non lo sarà, però, per l'essere umano, che immaturamente ha distrutto il proprio habitat, le condizioni ideali per poter sopravvivere. C'è poco tempo ma spero molto nell'aiuto del m5s. Non c'è altra speranza.
    • Toto A. Utente certificato 2 anni fa
      Credo Tu abbia ragione !!!! Quando la terra esploderà, la presenza umanoide sarà già scomparsa. Cordialità
  • Massimo Lafranconi Utente certificato 2 anni fa
    Il riscaldamento globale è un'incredibile bufala, inventata ad uso e consumo dei globalisti per giustificare l'applicazione dell'agenda 21 e della "nuova" agenda 30. Il clima lo modifica l'uomo con sistemi tecnologici parzialmente segreti, i ghiacci al Polo nord si assottiglieranno non perché il pianeta si riscalda, ma perché devono estrarre il petrolio anche da lì (vedi la recente vista in Alaska di Obama), è quella è la nuova frontiera del petrolio che è l'unico dio per questa gente. Informatevi sull'agenda 21 e l'agenda 30 che sono il nuovo comunismo applicato teorizzato dai globalisti per sfruttare tutte le risorse energetiche del pianeta e, al contempo, schiavizzare la popolazione mondiale
  • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 2 anni fa
    Impossibile ! Cambiare la mentalità dell'uomo non è possibile , potrà avvenire tra migliaia d'anni , se sopravviviamo a noi stessi , quando il primo interesse dell'uomo sarà la logica , il realismo scevro da superstizioni e religioni e l'ignoranza sarà stata vinta dalla conoscenza e dalla coscienza intelligente . Sono pessimista sul futuro della Terra , le guerre continueranno finchè continuerà la voglia di avere di più , di ammonticchiare beni e denaro senza limiti , di derubare chi è più pulito , chi è più ingenuo e ignorante . I governi , senza eccezione , sono composti di gente furba che sa imbrogliare meglio degli altri , i popoli , anche i più evoluti sono vittime delle proprie paure e ignoranza e facilmente raggirabili . I tempi richiedono tempo , le maturazioni sociali sono lentissime e faticose , capire quale cosa ci convenga a livello generalizzato è condizione indispensabile per l'evoluzione della società ! Limitare le nascite è il primo passo per migliorare la qualità della vita della Terra ! Sette miliardi di produttori di rifiuti e depredazioni delle risorse del pianeta sono troppi , e aumenteranno sempre più . Uno o due miliardi di produttori di inquinamento è il massimo che la Terra può metabolizzare senza danni e noi siamo già molto più la ! Ovviamente in questo gravissimo problema la fa da padrone l'ignoranza e le religioni che avversano fieramente la limitazione delle nascite ! Un giorno sarà vietato l'arricchimento eccessivo che è un'altro potente motore dell'inquinamento : costruire una macchina da trecento all'ora ( che non si possono raggiungere sulle strade ) o panfili da cento metri , sarà impossibile . Muoversi a centinaia di milioni su migliaia di aerei per andare in vacanza il più lontano possibile , sarà considerato un crimine !
    • giorgio l. Utente certificato 2 anni fa
      ...meno male che, ogni tanto, trovo qualcuno che la pensa come me...
  • Rosa Anna 2 anni fa
    2 seguito smemorato dello scroscio dell'acqua di fontana dalla bocca di leone; con il grosso occhio nero proprio sotto al disegno di un mazzo di fiordalisi blu si riempiva di qualche coccio di piatto o di vetro rinvenuto dopo un infortunio. Finivano insieme a tutti quelli del paese nella vecchia buca, non più grande di un pollaio, dietro la strada dei Barbavari dove un tempo si era prelevata l'argilla per fare mattoni. Coperti da una palata di terra. In cent'anni era ancora mezza vuota. Riempita d'acqua piovana oggi è divenuta una mini riserva per uccelli di passo
  • Rosa Anna 2 anni fa
    Per la serie era meglio morire da piccoli ...... Il secchio bucato Il panettiere consegnava all'alba il pane dentro ai sacchi della farina alla bottega della "Panatera" nel vecchio cortile sotto al portico di legno. Quelli che andavano in fabbrica al turno delle sei se lo portavano fresco e caldo con un paio di fette di mortadella Ed i sacchi venivano smembrati ricavandone fogli di carta Quello bianco all'interno per zucchero e farina da polenta I due strati marroni esterni per incartare verdure e sapone da bucato Era un agilità fra dito pollice e medio della "Panatera" accartocciare C'era tutto un riciclo del riciclo: le donne in casa li avrebbero usati per foderare cassetti sostituendoli a quelli sudici usati per accendere il fuoco I cartoni dei biscotti e della pasta le massaie se li contendevano sotto il portico; ma per le latte del tonno e dei peperoni da un chilo arrivavano quasi alle mani per accaparrarsele, se la ""Panatera"" non le avesse distribuite equamente Sarebbero finite sui balconi con rosse corolle ondeggianti al vento di gerani o nasturzi dagli occhietti ammiccanti alle farfalle Non una bottiglia di vetro si sprecava. Bianche per la candeggina, verdi per l'olio d'oliva. Damigiane, bottiglioni da due litri con ancora l'odore del Barbera o bottigliette di birra e chinotto che intrappolavano qualche vespa golosa, stavano impilate nelle cassette di legno in un angolo fino a che ritornavano da dov'erano giunte. Le mancanti dovevano essere rimborsate Una volta l'anno il piombo dei sigilli dei salumi consegnato al buon Camillo che raccoglieva anche le pelli dei conigli e gli stracci. Due lire in più per quelli di lana buona Molte massaie preferivano conservarli per fare trapunte ..... Quelli infeltriti di vecchi cappotti diventavano scapin ( pantofole ) a lui andavano gli scarti degli scarti Il piombo, ricordo, veniva ben pagato. Molto di più del ferro. In fondo al cortile il vecchio secchio smaltato di bianco smemorato Continua
  • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
    dalla rete mi invianio una proposta invece che riguarda chi inserire tra le scelte nostre sul futuro sindaco di roma e mi parlano di Imposimato.i nostri hanno chiarito che dovrà essere un iscritto al M5S e attivista locale,eppure l'idea di pensare anche ad Imposimato...beh,a me piace tantissimo!!che ne pensate??
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Io, l'urtima vorta che ce sò annato, sò finito 'n mezzo ar Gay Pride, ve possino......
    • pabblo 2 anni fa
      so' anniche non passo dall'urbe... e non sono lo spirito santo, non ancora perlomeno:)
    • Caciara ........Roma Utente certificato 2 anni fa
      io jelo' detto che sei un regazo serio..... te la fai solo con fanciulle de sangue blu.... nun me' parso convinto..........
    • Caciara ........Roma Utente certificato 2 anni fa
      seh..seh... a Paole'.....pero' "cicciobello" rutelli quanno era sindaco tifava lazie......... paole', io er pupone lo ho salutato da parte tua, pero' me sa che cia' sospetti su de te, pe' 'o scherzo der caxxo alla povera ilary....... ahahahahahah ciao
    • pabblo 2 anni fa
      cosi me brucio il 50 per cento dei romani... :) cacia' un sindaco deve essere equidistante...pure dalle carte di credito..e io lo sono anche senza "equi" comunque sempre un saluto ar pupone e consorte e prole :) ma nun lo dì a nessuno eh
    • Caciara ........Roma Utente certificato 2 anni fa
      A Paole'........... guarda che poi devi tifa' MAGICA, pe coerenza, sinno' nun te ce volemo.............. ahahahahah ciao....
    • pabblo 2 anni fa
      io sto pensando di iscrivermi... e di prendere la residenza a roma... :)
  • Caciara ........Roma Utente certificato 2 anni fa
    PITTSBURGH. Al 600 di Grant street dicono che quel nome - Ignazio Marino - vogliono solo dimenticarlo. "Era un chirurgo, trapiantava organi. Non era indispensabile, ci ha creato tanti problemi". Davanti alla fontana che spruzza acqua rosa, sotto la sede distribuita su venti piani, parlano due dirigenti del Medical center universitario di Pittsburgh, l'Upmc che gestisce venti ospedali nella Pennsylvania dell'Ovest e trentotto centri oncologici negli Stati Uniti: "Il dottor Marino si è formato da noi, ha iniziato a operare con noi, gli abbiamo affidato il centro di Palermo, una frontiera in Europa. Poi abbiamo scoperto le doppie note spese, i suoi rapporti con altri ospedali americani. Gli abbiamo imposto le dimissioni dall'Ismett di Palermo e non avremmo voluto più occuparci di quella storia, né del medico italiano. Avremmo solo sperato nel silenzio" (copia-incollato da "faccia-libro")
  • Rosa Anna 2 anni fa
    Otterremo l'auto sufficienza e non potranno fermarci
  • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
    buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!!
    • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
      ciao paolo!!!
    • pabblo 2 anni fa
      buongiorno Luca
  • pabblo 2 anni fa
    ot ""La convenzione di Dublino va disdettata."" diceva beppe grillo il 3 settembre 2014 http://www.beppegrillo.it/2014/09/litalia_fuori_dalla_convenzione_di_dublino.html e si prendeva le solite reprimende... certo, è un comico lui... oggi il grande statista: Roma, 10 ott. (AdnKronos) - "Sull’immigrazione l’Italia ha tracciato la linea. E adesso possiamo ben dire che Dublino è destinato ad essere archiviato. Non ne ha parlato quasi nessuno, ma ieri da Lampedusa sono iniziate le partenze verso altri Paesi europei. I primi sono stati 19 ragazzi eritrei che sono andati in Svezia. Alla fine l’Europa ci sta dando ragione". Lo afferma il presidente del Consiglio Matteo Renzi su L'Unità. certo lo ha scritto sull'unità, quindi lo leggeranno in pochi, ma comunque ... il piddì arriva sempre secondo...mi ricorda un frequentatore del blog :)
    • pabblo 2 anni fa
      casualmente sei arrivato secondo..ma non mi riferivo a te :)
    • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
      grande paolo!!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus