Fermare subito la lottizzazione degli organi della giustizia italiana

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Allarme in Parlamento, ci stanno provando fino all’ultimo secondo di questa legislatura. I partiti, come se non ci avessero già ammorbato abbastanza con la loro foga di assicurarsi poltrone, con un blitz last minute vogliono occupare militarmente tre fondamentali organi per il funzionamento e, soprattutto, l’autonomia della giustizia italiana: Consiglio di presidenza della Giustizia Tributaria, Consiglio di presidenza della Giustizia Amministrativa e Consiglio di Presidenza della Corte dei Conti.

Con un colpo di mano, a legislatura praticamente finita, vogliono piazzare una serie di politici ai vertici degli organi di garanzia della giustizia amministrativa, tributaria e contabile, agendo con un bilancino per spartirsi tutto: non voteremo mai i nomi che i partiti stanno facendo. Oltre a essere politici di professione, infatti, alcuni a nostro avviso non hanno proprio un profilo trasparente.

Se partiti si ostinano a non cambiare nomi, sostituendoli con personalità di alto profilo, dalla comprovata esperienza e autonomia, chiediamo ufficialmente ai presidenti di Camera e Senato, in ossequio al ruolo che ricoprono, di fermare questa barbarie democratica con la quale si vogliono piegare gli organi di garanzia alla politica dei partiti. Bisogna dire basta a questa sfrontata lottizzazione che serve solo a loro e che non apporta alcun giovamento ai cittadini italiani. I partiti stanno solo piazzando i loro uomini in attesa della loro disfatta alle prossime elezioni, quando ci sono stati a disposizione mesi e mesi per ovviare alla vacanza di queste posizioni e farlo con un metodo utile al bene del Paese.

Se Laura Boldrini e Piero Grasso non riusciranno a portare i partiti al lume della ragione, lasciamo che a decidere, come è giusto che sia a questo punto, sia il nuovo Parlamento.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Lara Masi 23 giorni fa mostra
    Ma chi è veramente Luigi Di Maio? È un giovane che dopo il diploma si è iscritto ad ingegneria, ma non è riuscito. Allora è passato a giurisprudenza, ma anche qui, si sa, non basta chiacchierare, ci vogliono i fatti, ed il povero Luigi ha abbandonato. Dopo il doppio fallimento universitario ha deciso di dedicarsi ad un'attività dove parlare è tutto: la politica. E qui, con la sua chiacchiera, ha avuto successo.  Adesso se ne sta a Roma a fare il parlamentare. Ogni tanto fa qualche viaggio, perdon missione, per i quali si prende dei rimborsi spese da super menager bancario (tutto pubblico vi prego di controllare). L'anno scorso ha festeggiato il suo trentesimo compleanno affittando una barca sul Tevere, da vero vip, come fanno calciatori e star dello spettacolo. Mi convince proprio questo Di Maio, non vedo l'ora di votarlo!
    • massimo m. Utente certificato 23 giorni fa mostra
      L'unica verità plausibile e con fondamento è che tu sei un troll. Riesci a confezionare 5 click all'istante. Complimenti àscaro da 4 soldi
  • Maria Pia Caporuscio 23 giorni fa
    Voglio credere che gli italiani abbiano finalmente capito che gli attuali partiti sono organizzazioni per accaparrarsi un tenore di vita che in nessun altro modo riuscirebbero ad avere. Voglio sperare che nelle urne si rendano conto che votare ancora quei partiti vuol dire esattamente la morte civile del nostro paese e votino gente onesta come il M5S. Questa classe politica da oltre trent’anni si occupa esclusivamente di sé stessa, cura i propri interessi e se ne frega delle sorti del paese che devrebbero governare. In caso di vittoria del M5S quello che si deve fare fin dal primo momento è un bombardamento mediatico al contrario, per restituire agli italiani quella libertà di pensiero che da oltre trent’anni la casta li sta privando, assoggettandoli al pensiero unico come fossero pecore e non individui sani e liberi. L’arrivismo dei politici attuali è senza limiti, gente priva di scrupoli, immorale ricca solo di sete di potere e di soldi dove tutto può essere calpestato nel nome del dio denaro. E’ urgente preparare la popolazione nella scelta accurata di chi si pone alla guida del paese, non è più sostenibile che alla peggio feccia venga affidata la direzione di una nazione. Tutte le leggi emanate negli ultimi anni sono state a favore della casta e contro la classe lavoratrice, è ora di invertire la rotta e cominciare a tagliare i privilegi, a restituire il mal tolto ai lavoratori e iniziare a prendersi cura del territorio, della ricerca (totalmente abbandonata da una classe dirigente ignorante e incapace di capire che la ricerca è il futuro di una nazione e per ogni cervello in fuga qualcosa muore nel nostro paese).I licei italiani e le università erano il fiore all’occhiello d’Italia ma quest’accozzaglia le ha devastate, necessita riportarle all’antico splendore, come tutte le opere d’arte lasciate deteriorarsi. Io credo che la vittoria del M5S riporterà il nostro paese in cima alla scala sociale e tornerà ad essere il paese più bello ed invidiato del mondo.
    • Nera Bianca Riva 23 giorni fa mostra
      Ciao Maria Pia, a proposito di pecore assoggettate al pensiero unico e al suo contrario: la libertà di pensiero, mi piacerebbe sapere cosa ne pensi di quanto affermava l’anarchico Max Nettlau: Tale anarchico ha un’opinione diversa dalla mia; ciò è naturale perché lui è diverso da me. Io non vorrei che egli mi imponesse la sua opinione, non saprei dunque imporgli la mia. Basta che questo “altro” sia un uomo libero, che non saprebbe usare contro di me i mille mezzicui ricorre l’autorità. “E’ l’autorità che si deve combattere e non la diversità delle opinioni” la quale costituisce la vita stessa delle idee anarchiche. Senza la diversità si sarebbe un gregge simile a quello di un partito socialista qualsiasi. Invece di deplorare la diversità io la saluto di tutto cuore, poiché essa sola può fornirci la garanzia che ciascuno dice realmente quello che pensa e che non può fare altrimenti. Altrettanto dunque mi piace ogni discussione seria, altrettanto deploro ogni polemica fra anarchici. Ma anche la discussione non deve avere per scopo di vincere, di schiacciare l’avversario, ma di permettere a ciascuno di esprimere le sue idee in modo conveniente ed approfondito. In seguito, l’uno e l’altro dei contradditori potrà essere convinto su un tale punto oppure non esserlo, ma questi non saranno più che incidenti secondari.
  • Nera Bianca Lariva 23 giorni fa mostra
    @ massimo m. -Keep calm and Don't feed the troll - Ok, ma chi è un troll?? Mi ineresserebbe sapere se, secondo te, un blogger è da considerarsi troll quando censura punti di vista non allineati al proprio, impedendo di fatto “ un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico”. Oppure se lo consideri un troll quando, in nome della Trasparenza, chiede informazioni su Chi svolge il ruolo di censore e soprattutto con quali regole legittime censura la libertà di pensiero. Quando in nome della Coerenza chiede, prima di tutto al Garante, che la Finalità e i principi fondanti vengano rispettati e messi in pratica, in modo da Testimoniare che i Ruolo di governo ed indirizzo è attribuito Direttamente alla Rete e non a pochi, vertici, leader, capi, rappresentanti o censori. Quando in nome della Democrazia Diretta vorrebbe mettere in votazione punti programmatici per una sovranità appartenente davvero al popolo, tipo una Banca e una moneta appartenenti al popolo e tipo una Italia Federale e una Europa Confederale, ordinamenti dove si decide Direttamente dal basso. Quando in nome del principio Orizzontale anti delega “Ognuno conta uno” propone una Assemblea degli iscritti al Movimento politico M5S da tenersi presso la sede www.movimento5stelle.it con l’obiettivo sia di decidere le caratteristiche tecniche, le modalità gestionali e di verifica dati per una Trasparente Piattaforma “uno spazio dove ognuno veramente conterà uno”, sia di eleggere Democraticamente i gestori degli Strumenti di Rete del M5S: Piattaforma, Blog delle Stelle e Forum. Grazie per una eventuale risposta in merito.
  • Nerina Bianchi 23 giorni fa mostra
    ... militarmente .. addirittura?? Comunque sia, mi auguro che il rivoluzionario M5S riesca a fermare la barbarie di partiti che continuano ad ammorbarci con la loro foga di assicurarsi poltrone. Mi auguro che il M5S “leaderless” non intenda diventare esso stesso un partito e voglia invece Testimoniare la e-democracy anti delega, riconoscendo alla totalità degli utenti della Rete il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi. Mi auguro siano sempre la Democrazia Diretta e la Trasparenza a contraddistinguere un Movimento nato per riconsegnare la politica Direttamente nelle mani dei cittadini. Auguro al M5S di non dimenticare che “- leader - è una parola del passato, una parola sporca, leader di che cosa? Vuol dire che tu attribuisci ad altri l’intelligenza e la capacità decisionale, allora non sei neanche più uno schiavo, sei un oggetto.” Alla luce delle parole di Gianroberto, mi auguro che la linea politica e il programma per i Portavoce, non siano dettati dall alto da capi o leader, ma siano decisi in modo Orizzontale su un Trasparente Strumento di Democrazia Diretta: “la Piattaforma, uno spazio dove veramente ognuno conterà uno”. Mi auguro si possa quindi mettere in votazione al più presto, punti programmatici per una sovranità appartenente davvero al popolo, tipo una Banca e una moneta appartenenti al popolo e tipo una Italia Federale e una Europa Confederale, ordinamenti dove si decide Direttamente dal basso. Così come mi auguro si convochi quanto prima, presso la Sede www.movimento5stelle.it , una Assemblea degli iscritti al Movimento politico M5S, con il duplice scopo, sia di valutare le caratteristiche tecniche, le modalità gestionali e di verifica dati per una Trasparente Piattaforma “uno spazio dove ognuno veramente conterà uno”, sia di eleggere Democraticamente i gestori degli Strumenti di Rete del M5S : Piattaforma, Blog delle Stelle e Forum. Auguri!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus