Passaparola: Le riforme contro la democrazia, di Felice Besostri

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


Il Passaparola di Felice Carlo Besostri, avvocato costituzionalista, fra i maggiori studiosi della nostra Carta Costituzionale, noto anche per aver "ucciso" il Porcellum.

Se viene approvata la revisione costituzionale e non viene censurata la legge elettorale, abbiamo un governo totalmente diverso da quello prefigurato dalla nostra Costituzione, passiamo da un sistema parlamentare a un premierato assoluto: una persona, il Primo Ministro per 5 anni non ha più controlli.
La cosa principale che tutti devono pensare è che se nessuna lista raggiunge il 40% dei voti validi espressi, vanno al ballottaggio le due prime liste senza nessun limite di voti che hanno loro e soprattutto di quanta gente è andata a votare. Applicando questa norma alle elezioni passate, significa che può governare con il 54% dei seggi una lista che rappresenta tra il 18 e il 23% degli aventi diritto al voto.

Il ricorso contro l'Italicum
Abbiamo presentato, come Coordinamento per la democrazia costituzionale, 18 ricorsi ai quali faranno seguito altri 7, e tutti questi ricorsi presentati a Tribunali di città sedi di Corti d'appello, hanno lo scopo di mandare davanti alla Corte costituzionale e far annullare la legge elettorale chiamata Italicum.
I motivi di ricorso sono 14. Il motivo principale è quello della procedura di approvazione (con voti di fiducia) che riteniamo contraria alla Costituzione: se questo venisse accolto avremmo l’annullamento totale della legge. Gli altri motivi importanti sono l’entità del premio di maggioranza e soprattutto il fatto che se nessuna lista raggiunge il 40% dei voti si deve andare a un ballottaggio tra le prime due liste senza nessuna soglia.
La legge elettorale non va perché riteniamo che neghi la rappresentanza a favore di una falsa governabilità, dico falsa perché con il fatto che chi è eletto può cambiare casacca, non è neanche detto che chi conquista la maggioranza attraverso un sistema artificiale poi possa governare.
La decisione più probabile da parte della Corte costituzionale, che però è subordinata dalle questioni che gli mandano i giudici perché non può pronunciarsi al di fuori di questo, è la questione della mancanza di una soglia minima, in questo caso per accedere al ballottaggio. Se venissero applicati i principi della sentenza 1/2014 (che abolì parzialmente il Porcellum), questa legge andrebbe annullata nelle parti principali: il premio di maggioranza, la riserva di posti ai capilista e la questione del ballottaggio.

Gli scenari
Ci sono due scenari in relazione a cosa deciderà la Corte costituzionale: se fa l’annullamento totale della legge si va a votare con il cosiddetto Consultellum, la parte della precedente legge elettorale che non è stata colpita dall’annullamento della sentenza 1/2014, cioè un sistema proporzionale senza premi di maggioranza; se invece fossero accolti alcuni dei nostri rilievi, lo scenario più probabile è che venga annullata la fase del ballottaggio, in questo caso se nessuna lista raggiunge il 40% dei voti si fa una distribuzione proporzionale dei seggi.
Insieme alla strategia giudiziaria, che ha i suoi limiti nella diversa composizione della Corte costituzionale rispetto a quella che cancellò il Porcellum, si è avviato anche un altro percorso, che è quello del referendum abrogativo delle parti più significative di questa legge elettorale: il premio di maggioranza, in modo particolare dato con il ballottaggio, e la questione dell’elezione assicurata ai capilista per cui i capilista saranno complessivamente più della metà del Parlamento, gente ancora una volta nominata ma non eletta.
La legge elettorale - va comunque ricordato - è stata approvata con il voto di fiducia e per questo è illegittima.

La riforma Costituzionale
Revisione costituzionale e legge elettorale sono tra loro strettamente legate, per questo accanto all’impegno davanti ai Tribunali c’è quello della raccolta delle firme per avere il referendum sulla revisione costituzionale. La cosa importante è che - nel mese di ottobre. probabilmente - ci sia una grande maggioranza di No a questa revisione costituzionale. Se nello scenario peggiore la Corte costituzionale non dovesse eccepire nulla sull’Italicum e la revisione costituzionale fosse approvata, si andrà a votare con l’Italicum, con la conseguenza che se anche fosse annullato dopo, come abbiamo visto con il Porcellum, un Parlamento eletto con una legge incostituzionale resta in carica. Se ci sarà un Sì alla revisione costituzionale avremo una Camera elettiva sola che voterà la fiducia al Governo e sarà una Camera eletta con una legge ipermaggioritaria. Non c'è nessun caso finora tra i Paesi dell’Unione Europea che ha una Camera sola e una legge ipermaggioritaria, con un’eccezione: l’Ungheria di Orban.
È la combinazione tra l’Italicum e la revisione costituzionale che costituisce il maggiore pericolo, per questa concentrazione di potere nelle mani di un uomo solo.
Dovessero vincere i No, come mi auguro, succede che lo stesso Italicum non sta in piedi perché ci sarebbe una legge ipermaggioritaria per una delle Camere e per la seconda avremmo invece una legge che è il residuato degli annullamenti precedenti; ci dovrebbe essere invece un sistema omogeneo, anzi ritengo che a quel punto una legge per una sola Camera sia incostituzionale.
Siamo in una situazione grave: se viene eletta una Camera con questa legge è un punto di non ritorno.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Incasnero 1 anno fa mostra
    Fr. Fo., R. che fai ? Getti il sasso e scappi?? Sei un coglione...
    • Fr. Fo. Utente certificato 1 anno fa mostra
      Quando vieni fammelo sapere merdella ... ^_^
  • Incasnero 1 anno fa mostra
    x Fr. Fo., R. no...ma ci potrei venire...
    • Fr. Fo. Utente certificato 1 anno fa mostra
      Fa meno lo spacconcello ... da retta ... Eroino da tastiera ... ^_^
  • Incasnero 1 anno fa mostra
    Fr. Fo., R. hai vinto in paio di palle.. .
    • Fr. Fo. Utente certificato 1 anno fa mostra
      Buono a sapersi ... ^_^ Stai bene ...
  • Incasnero 1 anno fa mostra
    lI pidocchi rossi e radical checche ... http://www.gazzettadellasera.com/e-la-zecca-disse-impiccate-i-maro/
    • Fr. Fo. Utente certificato 1 anno fa mostra
      KLIKK ... Prima che sparisci, stai a Roma?
  • Theodor Rhufasto 1 anno fa mostra
    OFFERTA DI PRESTITO DENARO. VOSTRA ATTENZIONE Io sono un creditore commerciale particolare, ha un capitale di € 60.000.000 che mi permette di fornire prestiti a persone in difficoltà, ti concedo di prestito che vanno da 2.000€ a 5.000.000€ con un tasso di interesse del 2% ogni persona ha bisogno di finanziamento e in grado di ripagare questi debiti. Così per tutte le vostre esigenze di finanziamento assicurano il contatto me nella mia mail e voi sarete soddisfatto. Posta elettronica: theodor.rhufasto@virgilio.it
  • pz 1 anno fa mostra
    Il Bomba sta cercando di ridurre il numero di parlamentari, ma non ci riuscirà mai, la casta non lo permetterà. 5 stelle deve appoggiarlo in questa difficile impresa.
  • Pasqualina T. (pasqualina t.) Utente certificato 1 anno fa mostra
    Cara Max/Fra/Orè/Luca/Manuè/eccetera/eccè rispondo quando posso e dove posso. Se il mio punto di vista sulla Piattaforma e-democracy-1vale1 è una solfa fastidiosa, non ti tiro la giacchetta per leggerlo o per rispondermi, e tanto meno per stabilire chi è contro il Movimento. Voglio rassicurarti che sei libera di continuare con la tua solfa censura/ban ^__^ Ciao Bella e che la Primavera sia con te! https://www.radioradicale.it/scheda/469861/assemblea-nazionale-una-primavera-per-la-democrazia
    • Fr. Fo. Utente certificato 1 anno fa mostra
      Sei una falsa e bugiarda. Tu sei qui esclusivamente per porpaganda (da te affermato con tanto di sarcasmo), aggiungo ai danni del M5S e a favore di chissà chi. Non solo; ma chiagni e fotti, visto che ti bei dei bannaggi altrui e ti lamenti dei tuoi. Ripeto che diversi blogger ti hanno risposto o proposto dei confronti. Tu hai sempre rifiutato ripresentando esclusivamente la tua litania. Falsa e piagnona. Matta e birbona. Ma soprattutto ... Ottusangola. E poi, per concludere, non sei donna ti fingi donna per far presa sul pietismo dei babbei ... Imbelle te e i tuoi sodali!
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa mostra
      click!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus