La stampa italiana censura le notizie sul CETA: ecco le prove

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle Europa

Ecco il risultato della rassegna stampa del 25 gennaio 2017 inserendo nei criteri di ricerca la parola CETA.

Tutti i principali quotidiani esteri riportano la notizia dell'approvazione ieri al Parlamento europeo dell'accordo di libero scambio con il Canada (il CETA). Sui giornali italiani nemmeno una breve: notizia censurata. Eppure il CETA, votato ieri in Commissione Commercio Internazionale da Alessia Mosca (PD) e Salvatore Cicu (Forza Italia), è una minaccia per l'economia italiana e la salute dei cittadini.



Ecco la verità che vi stanno nascondendo.
Ecco le conseguenze di questo trattato sulla vita di tutti i cittadini:

L'AGRICOLTURA
- Il CETA permette al Canada di importare liberamente prodotti suini nel mercato europeo danneggiando così l'eccellenza europea dell'industria dei salumi e degli affettati. Nel 2014, nonostante il crollo dei prezzi nel settore europeo di carne suina, i prodotti canadesi veniva venduti a un prezzo del 25% più basso.
- Le pressioni competitive metterebbero a rischio le piccole e medie aziende a conduzione familiare.
- Il Canada è il terzo produttore mondiale di OGM e, di conseguenza, il mercato europeo sarebbe invaso da prodotti potenzialmente nocivi.

L'ECONOMIA
- La pressione della concorrenza comporterebbe la chiusura delle imprese locali e, di conseguenza, un aumento del tasso di disoccupazione.
- Il Canada è un grande produttore di grano, così come lo è l'Italia. Il basso costo del grano canadese porterebbe a una diminuzione del consumo del grano italiano. L'industria alimentare italiana ne verrebbe danneggiata.
- Alcuni settori (pensiamo alla pesca) saranno costretti a chiudere la produzione perché il Canada è molto competitivo. Questo porterebbe a un aumento della disoccupazione, e una forte migrazione della popolazione locale. Il vantaggio, però, è a favore delle multinazionali che possono permettersi economie di scala e costi di produzione più bassi.

LA SALUTE E L'AMBIENTE
- In Canada usano la ractopamina negli allevamenti dei suini (uno steroide già vietato in oltre 160 Paesi), i neonicotinoidi (pesticidi sistemici) e sin dagli Anni '80 gli ormoni nella carne bovina.
- Il CETA elimina le barriere commerciali e, pertanto, permetterebbe al Canada, un grande produttore di sabbia bituminosa, di esportare un enorme quantità di questo prodotto dannoso per l'ambiente. La sabbia bituminosa è uno dei combustibili fossili più distruttivi per l'ambiente.
- Un aumento nel commercio transatlantico porterebbe a un aumento delle emissioni inquinanti del comparto dei trasporti.

LA DEMOCRAZIA
- Con il CETA nascono le corti arbitrali. I governi non saranno più in grado di proteggere i propri mercati e prodotti. Le multinazionali potrebbero citare in giudizio i governi se dovessero essere imposte norme inique per i loro prodotti o restrizioni al commercio.
- Cittadini, comunità e associazioni sindacali non potrebbero più presentare ricorsi contro le imprese che violano le regole ambientali, le norme sul lavoro o sulla salute pubblica.

VI SEMBRA IL CASO DI CENSURARE QUESTE NOTIZIE?

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Paolo Catti De Gasperi 11 mesi fa
    Grazie per averci informati
  • Maurizio B. Utente certificato 11 mesi fa
    NON AVETE QUALCOSA CHE CI DANNEGGI DA FAR FIRMARE A QUESTI DEFICIENTI CHE CI RAPPRESENTANO? (CETA DOCET)
  • Carlo A. Utente certificato 11 mesi fa
    Siamo alle solite ! Noi che frequentiamo il blog di GRIllo veniamo a sapere cose che, diversamente, nessuno ci direbbe perchè sappiamo benissimo la stampa nazionale il mestiere che fa. Ora , come gia' detto e non solo da me, non sarebbe il caso di avere un nostro canale televisivo o , al limite, una stazione radio che parli a TUTTI questi argomenti? Faccio l'esempio di RADIO RADICALE che non so se esista piu' ma che parlava un po' di tutto quello che puo' interessare sia di politica che di economia. MEDITATE ragazzi MEDITATE...............WM5*****
  • Luigi Di Pietro 11 mesi fa
    Vi segnalo un errore (REFUSO) nel Vostro articolo. Avete scritto: "- Il CETA permette al Canada di importare liberamente prodotti suini nel mercato europeo ", mentre, secondo me, avreste dovuto scrivere: "- Il CETA permette al Canada di esportare liberamente prodotti suini nel mercato europeo"
    • Fernando Mura 11 mesi fa
      Perdonami ma l'articolo credo proprio sia giusto e vada solo letto in modo riflessivo. Il Canada ha in mano l'accordo, ma la facoltà di importare grano coltivato illegalmente e suini gonfiati ad estrogeni resta dei singoli mercati. Tutto questo mentre in Sardegna quest'anno il 50% del grano non sarà ripiantato perché non c'é più il prezzo è gli imprenditori agricoli, già in ginocchio per la carenza strutturale ed infrastrutturale delle campagne non potranno mai piú essere più competitivi con le produzioni intensive nelle mani di spietate oligarchie
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Il flusso di merci è in entrabe le direzioni. Quindi? Chi l’ha più lungo, se lo tira. Mi sembra chiaro. Noi importeremo merda e loro no importeranno la nostra qualità ma altrettanta merda. Pensa, il Canada è tra i primi produttori di prodotti alimentari, col falso made in italy. Vuoi scommettere che di quuesti aspetti, che per noi pesano per 30/40 miliardi, nel CETA non se ne parla. Ciao Talelbano
  • .pablo portugal gomez Utente certificato 11 mesi fa mostra
    La ringrazio, signora. Anissa KHERALLAH ( developpement.aide@gmail.com per il vostro gentile aiuto oggi.All'inizio non avevo preso sul serio il vostro business, ma oggi quando ho visto il credito che ho voluto nel mio account , grande è la mia gioia e sinceramente chiedo scusa per aver dubitato di te e la tua abilità per aiutare le persone. Grazie e grazie per la vostra attenzione. Grazie a voi ho dovuto pagare i miei debiti .
  • Alessandro Poggi 11 mesi fa
    Segnalo questo articolo apparso su La Repubblica.it Ottobre 2016 CETA, "Far entrare in vigore l'accordo solo nelle parti non riguardanti i singoli Stati Ue"Alessia Mosca, membro della Commissione Commercio del Parlamento Ue, replica alle affermazioni della Campagna StopTTIP di MARTA RIZZO Invia per email Stampa 14 ottobre 2016 93 CETA, "Far entrare in vigore l'accordo solo nelle parti non riguardanti i singoli Stati Ue" Alessia Mosca, europarlamentare del Pd ROMA – Da Bruxelles, Alessia Mosca, replica ad alcune affermazioni di Monica Di Sisto, portavoce della Campagna StopTTIP, scritte in un articolo dell’11 ottobre scorso su questo giornale riguardo l’accordo commerciale tra Eu e Canada, il CETA. Le dichiarazioni della Campagna StopTTIP. L’ 11 ottobre abbiamo pubblicato su Mondo Solidale di Repubblica.it un articolo incentrato sui Trattati di libero commercio tra Usa e Ue (TTIP) e Canada e Ue (CETA) : . Nel descrivere lo stato delle cose dei due accordi, si è interpellata Monica Di Sisto, portavoce della Campagna StopTTIP, la quale sosteneva che il CETA (i cui negoziati si sono conclusi nel 2014), sia attualmente sottoposto a un tentativo di accelerazione di ratifica, attraverso la richiesta di alcuni ministri europei di sottoporlo direttamente al Consiglio e al Parlamento europei, evitando di farlo accettare preventivamente dai Governi nazionali dell’Unione. Di Sisto ha affermato: “In una lettera a Cecilia Malmström, datata 21 settembre, 41 parlamentari europei, tra i quali la capogruppo del Pd in Commissione Commercio, Alessia Mosca, chiedono di escludere i parlamenti nazionali dalla ratifica del CETA”. Dal momento che la segnalazione, per un problema così importante, proviene dai Parlamentari Europei M5S, ritengo che l'argomento vada approfondito, per nostra chiarezza.
  • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
    Le verità manipolate o bufale strumentali a cosa? Nei giorni scordi si è fatto un gran parlare degli otto uomini che detenevano il 50% della ricchezza mondiale, perché? Andando a fondo questo dato, molto tarocco e strumentale, si riferisce al 50% della popolazione mondiale più povera, secondo i nostri canoni di valutazione. Si è trascurato di confermare che l’1% della popolazione mondiale, detiene, effettivamente il 50% della ricchezza totale. Di seguito, sono indicati gli otto PAPERONI . Stranamente non compaiono i nomi dei grandi banchieri, finanzieri, perché nessuno sa, effettivamente, quanto abbiano accumulato, come e dove. Con questo modo di fare notizia si sposta l’attenzione su questi otto personaggi che , bene o male, sono imprenditori. 1Bill Gates (patrimonio netto di 75 miliardi di dollari) 2Amancio Ortega (67 miliardi di dollari)ari) 3. Warren Buffett (60,8 miliardi di dollari) 4. Carlos Slim Helu (50 miliardi di dollari) 5. Jeff Bezos (45,2 miliardi di dollari) 6. Mark Zuckerberg (44,6 miliardi di dollari) 7. Larry Ellison (43,6 miliardi di dollari) 8. Michael Bloomberg (40 miliardi di dollari) Insieme hanno un patrimonio complessivo di 426 miliardi di dollari (come 3,6 miliardi di persone più povere del mondo, calcolate con i nostri parametri di valutazione). In pratica questi otto PAPERONI, complessivamente, detengono meno del 5% della ricchezza privata degli italiani. La mancata notizia, sulla nostra stampa eTV, sulla ratifica del trattato CETA, è l’ennesima dimostrazione di quanto POPOLARI E SOCIALISTI, nel parlamento europea, facciano quello che vogliano, come già, più volte, scritto. Questi rappresentanti del pensiero unico, della globalizzazione deregolamentata, del mondialismo più bieco, ottuso esfrenato., continuano a fare danni colossali, diretti e indotti, sulla nostra pelle, mentre noi si discute, si discute, si discute. Ciao Talelbano .
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Non capisco il divagare. Il trattato CETA è il fratellino minore del TTIP. Poteva essere, in ragione del trattano NAFTA in essere, la porta di servizio del TTIP. Siccome bellicapelli, ha intenzione di revocare o rivedere radicalmente il trattato NAFTA, dovremo aspettatre le sue decisioni. Per il TPP, bellicapelli, si è fatto i conti della serva, ed ha subito capito che il saldo per gli USA (paese) sarebbe stato molto negativo. Il TTIP, per ora, è in frigo. Vedremo. Ciao
    • Alessandro Poggi 11 mesi fa
      Perché divagare?. TTIP e CETA.
  • Alessandro P. Utente certificato 11 mesi fa
    O.T. prima o poi fate anche un post sul "dividendo dell'euro" ovvero sui 359 miliardi di debito in groppa a bankitalia del target 2! 359 miliardi! 359 miliardi! 359 miliardi! Dal mio punto di vista è la notizia più importante del 2017, come è possibile non parlarne? Capisco i giornalisti che son tutti omertosi, ma pure il blog? Non eravamo euroscettici? Ecco, ora c'è la prova inconfutabile che l'euro è un disastro!
    • Alessandro Poggi 11 mesi fa
      Perché divagare?. Le parole chiave erano TTIP e CETA.
  • Alessandro Poggi 11 mesi fa
    A 1995 report noted the ADA received funding from companies like McDonald's, PepsiCo, The Coca Cola Company, Sara Lee, Abbott Nutrition, General Mills, Kellogg's, Mars, McNeil Nutritionals, SOYJOY, Truvia, Unilever, and The Sugar Association as corporate sponsorship.[16] The ADA also partners with ConAgra Foods, which produces Orville Redenbacker, Slim Jims, Hunt’s Ketchup, SnackPacks, and Hebrew National hot dogs, to maintain the American Dietetic Association/ConAgra Foods Home Food Safety...It's in Your Hands program.[48] Additionally, the ADA earns revenue from corporations by selling space at its booth during conventions, doing this for soft drinks and candy makers.[16][49] In April 2013, a dietitian working on a panel charged with setting policy on genetically modified foods for the academy contended she was removed for pointing out that two of its members had ties to Monsanto, one of the biggest makers of genetically modified seeds.[50] The resulting controversy highlighted the fact that Ms. Smith Edge, chairwoman of the committee charged with developing the OGM policy, is a senior vice president at the International Food Information Council, which is largely financed by food, beverage and agriculture businesses, including companies like DuPont, Bayer CropScience and Cargill, companies that were among the biggest financial opponents of a State of California OGM labeling initiative.[51] ADA é, in USA, l'organismo informatore per l'alimentazione vegetariana e vegana. Verifichiamo da quante multinazionali si fanno sponsorizzare, in cambio di pubblicità alle loro convention. McDonald's, Coca Cola, Monsanto, etc.
  • Alessandro P. Utente certificato 11 mesi fa
    Se una multinazionale statunitense ha una sede in Canada allora non ha più alcun bisogno del ttip: libero scambio usa/canada + libero scambio canada/Ue = libero scambio usa/Ue Facile metterlo in c#lo alle proteste degli europei, vero? L'accordo verrà probabilmente votato in parlamento a febbraio e diventerà operativo a partire da aprile. Alessia Mosca (PD) + Salvatore Cicu (Forza Italia) = PD + PDL = SÌ GLOBAL = LIBERA INVASIONE NEL NOSTRO MERCATO
  • Jorge C. Utente certificato 11 mesi fa
    "E l'Italia giocave alle carte, e parlava di calcio nei bar, e l'Italia rideva e cantava..." canzone di Giorgio Gaber: "La presa del Potere" link: https://www.youtube.com/watch?v=EX5wRpBGyPg
  • dolphin 11 mesi fa
    non é solo il caso di censurare o no queste notizie, abbiamo scampato il TTIP e coìi ritroviamo col CETA, questo trattato é stato già firmato o é una minaccia, se si, chi sono coloro che lo hanno firmato, e in nome di chi, bisogna porre fine a questi delinquenti travestiti da politici di appiopparci nostro malgrado trattati che noi non firmeremmo nemmeno sotto minaccia della vita, quando finirà questa storia che loro firmano e intascano mazzette a vita e a noi ci fanno mangiare la merda, quì ci vuole una mobilitazione generale contro queste cose, basta parole siamo stufi di essere inculati da tutti, perché il M5S non promuove manifestazioni di piazza come faceva un tempo e oggi non più, sapere che ci fottono non ci consola più di tanto, é la politica che deve impedire a tutti i costi che arrivino queste cose da noi. Ci siamo capiti ?!!!
  • NO NWO 11 mesi fa
    https://www.youtube.com/watch?v=V2RzeJe3tUM Sono incazzato nero e questo non lo accetterò più Buona visione!!!!!!
  • Nicola Nicolini Utente certificato 11 mesi fa
    Praticamente il CETA è LA STESSA PORCATA del TTIP però l'accordo è con il Canada invece che con gli Stati Uniti. Qualcuno ha ancora dei dubbi sul fatto che l'Unione Europea è solo a favore di Multinazionali e Banche? Ci stanno distruggendo, anno dopo anno ci stanno portando via diritti e benessere in cambio di austerity e debito pubblico fuori controllo (dato che i soldi ormai lo Stato italiano li prende a debito dalla BCE). DUE DOMANDE: 1)ancora dubbi sulla vera natura dell'UE??? 2) perchè i deputati del M5S europa non hanno fatto CASINO denunciando questo schifo di accordo PRIMA che venisse approvato? Dico questo perchè il TTIP non è passato solo GRAZIE ALLE PROTESTA di più di 200.000 tedeschi che sono scesi in piazza contro l'accordo che si stava ratificando in UE in totale segretezza.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Carlo, stai sereno, non t'alberare inutilmente. Il mio amico, in anni non sospetti, mi disegno la degenerazione del PCI, fino a diventare la nuova democrazia cristiana, come in effetti è in peggio, con estrema precisione. Quindi, se permetti, do la dovuta importanza alle sue analisi. Inoltre, fammi qualche esempio pratico di azioni di forza, manifestazioni di massa fatte dal movimento, che non siano i battibecchi sul blog o dibattiti/scontri parlamentari. Non ti pare che, data la situazione, sia un po poco? Questa giusta rabbia non dovrebbe essere manifestata pesantemente e costantemente? Talelbano
    • Carlo A. Utente certificato 11 mesi fa
      TALEBANO, contenere la rabbia popolare ? Ma costai dicendo? Siamo al limite massimo della sopportazione e tu dici che dovrebbe servire per contenere la rabbia popolare ! Per cortesia fai una riflessione prima di parlare e di al tuo amico che vada a sparare cazzate nel bog di MATTEO !!........WM5*****
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Nessun dubbio. Direi certezze conclamate. La UE, così come è, è stata strutturata dai mondialisti con precisi obiettivi economici e di controllo totale de dei governi. Col CETA, in gran parte, è stato aggirato i TTIP, da le difficoltà che stava incontrando da parte di Germania e Francia. In pratica, qualsiasi soc. americana con una sede in Canada utilizzerà il CETA e via col tango. A proposito delle manifestazioni di piazza, che ormai sono un vago ricordo, un mio amico sociologo mi diceva: se il movimento 5 stelle portasse in piazza i suoi, potrebbe ottenere molto.; a volte penso che sia stato creato ad arte per contenere la rabbia popolare. Penso siano delle cazzate ma la cosa mi ha fatto riflettere. Saluti Talelbano
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Nessun dubbio. Direi certezze conclamate. La UE, così come è, è stata strutturata, dai mondialisti liberticidi, con precisi obiettivi economici e di controllo totale de dei governi. Col CETA, in gran parte, è stato aggirato i TTIP, date le difficoltà che stava incontrando da parte di Germania e Francia. In pratica, qualsiasi soc. americana con una sede in Canada potrà, per i suoi traffici, utilizzare il CETA e via col tango. A proposito delle manifestazioni di piazza, che ormai sono un vago ricordo, un mio amico sociologo mi diceva: se il movimento 5 stelle portasse in piazza i suoi, potrebbe ottenere molto; a volte penso che sia stato creato ad arte per contenere la rabbia popolare. Penso siano delle cazzate ma la cosa mi ha fatto riflettere. Saluti Talelbano
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Liberalizza e deregolamenta il flusso di merci in entrembe le direzioni. Quindi? Chi l’ha più lungo, se lo tira. Chiaro! Talelbano
    • andrea a44 Utente certificato 11 mesi fa
      ma siccome stati uniti sono gia' legati col canada'dal loro ttip praticamente due piccioni con una fava.
  • old dog 11 mesi fa
    Ma non c'è da preoccuparsi Trump ha fatto carta straccia di un accordo il TPP se non erro di conseguenza quando si va al governo si può disdettare quell'accordo o no? saluti ai monelli del blog ▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌
    • Carlo A. Utente certificato 11 mesi fa
      SI, e quando ci andremo mai noi al GOVERNO ???
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Se il governo e quello degli USA sicuramente. Talelbano
    • andrea a44 Utente certificato 11 mesi fa
      pero' se e vero come ho capito io, agli americani basterebbe aprire una sede in canada,' ed ecco che anche loro si butterebbero nella mischia.e la rinuncia di trump trump non valerebbe un fico secco. .
  • inclemente mastengo Utente certificato 11 mesi fa
    "Il CETA permette al Canada di importare liberamente prodotti suini nel mercato europeo". Semmai, esportare.
  • fra 11 mesi fa
    Alla fine comunque chi ci rimette sono sempre e soprattutto quei poveri animali ,,,quando sceglierete di non mangiare più SOFFERENZA????!!!
    • Alessandro Poggi 11 mesi fa
      Ma per favore!. Il Prosciutto si fa col Maiale. Punto!.
  • Luca G. Utente certificato 11 mesi fa
    Quando moriremo sarà la stampa a premere il grilletto
  • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
    CON RIFERIMENTO AI PRODOTTI CANADESI, IN PARTICOLARE AI MAIALI IMBOTTITI DI OGM, CARNE CHE POTRESTE TROVARE SUL MERCATO UN DOMANI, CIO' CHE NON VIENE DETTO E' CHE IL CANADA HA CLONATO I NOSTRI PRODOTTI E USA NOMI COME "PROSCIUTTO DI PARMA" (BEN DIVERSO DA QUELLO NOSTRO, CHE E' IL VERO PROSCIUTTO DI PARMA!) PER PIAZZARLO PIU' FACILMENTE SUI MERCATI DEL MONDO...
    • sergio girelli Utente certificato 11 mesi fa
      .. prima però, vai a vedere come sono trattati i maiali del tuo "prosciutto di parma". Puoi aggiornarti semplicemente digitando Essere animali.it
  • massimo m. Utente certificato 11 mesi fa
    Come sono creduloni i bugiardi del Corriere! Credono persino di essere creduti. Non riescono neanche ad accettare solo l'idea che la gente sta iniziando ad alzare la testa e che non è stupida come loro vorrebbero. Se la menzogna non conviene che ai mercanti, essi sono quei mercanti che vorrebbero venderci ai loro facoltosi padroni. Ma finiranno per non vendere più una copia. Ormai molti, troppi giornali non fanno che mentire. ma io li capisco: chi mente una volta, spesso deve abituarsi alla menzogna; perché ci vogliono sette menzogne per occultarne una.
  • Fabio M. Utente certificato 11 mesi fa
    meglio un somaro cecato che un cavallo con il paraocchi
  • erick taveau 11 mesi fa
    Offerta di prestito affidabile tra particolare Il mio contatto: erick_taveau@hotmail.com La mia offerta è aperta a tutti che siete una società o un individuo potete contattarmi: erick_taveau@hotmail.com Bisogno di un prestito per incrementare il vostro business, per comprare una casa, comprare una macchina, pagare le bollette e il debito .... Sono in grado di aiutarvi ad avere un prestito da 5.000€ a 1.000.000€ rimborsabili per il periodo che si desidera. Non indosso, io sono un individuo. La vostra richiesta di prestito è stata respinta dalla banca sono qui per aiutarvi. Se la mia offerta vi interessa vi prego di contattarmi al più presto per noi per discutere le modalità ei documenti da fornire: erick_taveau@hotmail.com Per maggiori informazioni si prega di contattare me: erick_taveau@hotmail.com Grazie
  • massimo m. Utente certificato 11 mesi fa
    più che ital brexit, sbrighiamoci a votare subito, e votare 5Stelle, l'unico modo per riprenderci l'autonomia di un paese sovrano, almeno a sasa propria!
    • Carlo A. Utente certificato 11 mesi fa
      Votare M5***** OK lo stiamo facendo, ma se non ci alleiamo con qualche forza politica col cavolo che raggiungiamo il 40% per andare a governare.........
  • giampaolo gottardo Utente certificato 11 mesi fa
    una ragione di piu' per accelerare la ItalExit in modo da uscire dal trattato con il Canada automaticamente.
  • WILLIAM BALGERA Utente certificato 11 mesi fa
    Il Foglio? Quelle due pagine maco buone per il water? Ma mi faccia il piacere........
  • Giulio Angelini 11 mesi fa
    Si sta creando una dittatura mondiale dove il potere sarà diviso in parti uguali tra chi gestisce l'Energia, chi il Cibo, chi l'Acqua, chi i Trasporti, chi l'Informazione e chi avrà il compito di far tacere ogni protesta dei cittadini. Siamo noi che diamo forza alle Multinazionali(sono loro il Potere) con i nostri comportamenti infantili da status symbol. Se non consumassimo più il superfluo, forse avremmo qualche chance in più di non soccombere.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Ne sono convinto da molto tempo, ma ho l'impressione che non ci sia piena coscenza della situazione. Noi continuiamo a diobettere, loro continuano ad andare avanti con i loro programmi. Ciaio Talelbano
  • fabrizio 11 mesi fa
    Facciamo un esempio il grano italiano sia di qualità 7,5 il grano canadese qualita 8 il consumatore se ne accorgerebbe ? Sapete perchè non se ne accorgerebbe ? Abbiamo un marchio fatto dal popolo italiano (nonne,imprenditori,mamme,lavoratori ect) si chiama made in italy . Facciamo sempre l'interesse degli altri, vero sig "eli bo "? I piddini in campo economico sono i più pericoli perche fanno sempre gli interessi degli altri ,ma noi non siamo stuPD
  • Rosa 11 mesi fa
    Però in prima pagina di Repubblica, corriere della sera, messaggero, la stampa, l'espresso, tutti hanno la Raggi. Nessuno parla del voto favorevole pd a Ceta.
  • Pep Gatto Utente certificato 11 mesi fa
    La rete unica fonte di verità...
  • Gianfranco 11 mesi fa
    E' un accordo molto pericoloso , basta documentarsi un attimo sul web ( possibilmente evitando puttanate di fonti tipo "il Foglio" ) per capirne il motivo . Non mi stupisce che i media italiani abbiano occultato la notizia . A riveder le stelle . Gianfranco .
  • Eli Bo 11 mesi fa
    Non creiamo allarmismi dichiarando il falso (per quello basta la Raggi)... il CETA non riempirà l'europa di OGM e carne piena di ormoni, infatti il trattato "riconosce esplicitamente il diritto delle parti di regolamentare gli investimenti “sulla base della protezione della salute pubblica, dell’ambiente, della protezione dei consumatori e della promozione e protezione della ricchezza culturale” (articolo 8.9). Principio ribadito al capitalo 24, questa volta riguardo l’ambiente e la sua preservazione. Perciò nulla cambia in Europa per la commercializzazione di prodotti alimentari OGM e contenenti ormoni, che continueranno ad essere regolamentati secondo le norme europee (in particolare la direttiva 96/22/EC per le carni contenenti ormoni e la direttiva 2001/18/EC riguardo alla possibilità per gli Stati membri di restringere e proibire la coltivazione e la commercializzazione nel loro territorio di prodotti geneticamente modificati)." Per farvi un'idea leggetevi questo articolo del Foglio di ieri (qualcuno ne ha parlato anche in Italia, alla faccia della censura): http://www.ilfoglio.it/economia/2017/01/25/news/via-libera-ceta-trattato-libero-scambio-canada-ue-ttip--116812/
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Vedi troppi film all'oratorio. Se questi accordi fossero così chiari, trasparenti e corretti, perchè vengono trattati nell'ombra se non addirittura nell'assoluta segretezza , vedio TTIP? Spero avrai capito che gli stati, che potrebbero, dovrebbero opporsi, non contano niente. In pratica, i consumatori, avendone il diritto perché pagano, chiedono maggiore chiarezza e trasparenza sull'etichettature e l'UE, gestita di fatto dal pensiero unico, dei POPOLARI E SOCIALISTI, continua a stipulare accordi che permettono, sempre di più, la circolazione del peggio del,peggio a favore della speculazione transnazionale, e contro il diritti dei consumatori. Ciao Talelbano
    • Giovanni Salsa Utente certificato 11 mesi fa
      Dal "Foglio" ? ...ehehehe :) Leggiti bene allora la parte in italiano: http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/HTML/?uri=CELEX:52016PC0444&from=IT
    • WILLIAM BALGERA Utente certificato 11 mesi fa
      Il Foglio? Quelle due pagine manco buone per il Water? Ma mi faccia il piacere.......
    • Adelaide C. Utente certificato 11 mesi fa
      E tu ancora credi alle "regolamentazioni " e all'onesta'?Ma va' va' tu e il tuo "GIORNALINO "IL FOGLIO"" uh! che brutti ricordi quando FERRARA figliol prodigo di Berlusconi era spesso in tv. a sparare cattiverie etc...Non elenco perchè non si finirebbe piu'!Via dal blog di Beppe i troller ed i falsi come te.
    • Eli Bo 11 mesi fa
      La nocività o meno del prodotto è stabilita dalle norme attualmente vigenti, e in Italia attualmente non è possibile utilizzare OGM, nè gli steroidi indicati nel post.
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 11 mesi fa
      e chi stabilisce che quel prodotto sia nocivo o meno? hahaha.... Il fatto è che ci stanno svenndendo l'economia in nome della "buona Europa"! Grecia stiamo arrivando...anzi vi stiamo superandoooo! Primi in europa zimbelli delle lobby internazionaliiiiii!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus