Forza Italia e Pd votano l'invasione cinese: un suicidio per le imprese italiane

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle Europa

L'Europa ha scelto il suicidio. Il nuovo regolamento antidumping approvato dal Parlamento europeo con i voti favorevoli di Forza Italia e Partito Democratico è un boomerang per le imprese italiane, soprattutto per quelle piccole e medie. Le nuove regole sono "country neutral" trattano cioè tutti i Paesi membri del WTO in maniera neutrale, ma non è così! Anche i bambini sanno che in Cina la produzione è dopata da sovvenzioni pubbliche, i costi dell'energia sono bassissimi, gli standard ambientali sono fantascienza e le condizioni dei lavoratori sono pessime. Grazie a tutto questo le aziende cinesi riescono a produrre e vendere a prezzi stracciati. Per le nostre imprese competere con loro è quasi impossibile!

La Commissione europea ha dichiarato che non vi saranno oneri aggiuntivi per le imprese europee, ma l'onere della prova - ormai in capo alla stessa Commissione - indebolirà le nostre difese. Cosa farà la Commissione europea quando le imprese cinese non forniranno i dati che provano la concorrenza sleale? Con quali strumenti valuteranno e interpreteranno le leggi cinesi? Come fanno a controllarle? La verità è che l'Europa avrà strumenti di difesa commerciale indeboliti, che potranno essere attivati solo quando la sovrapproduzione cinese avrà già invaso il mercato europeo, quando comunque le imprese avranno già macinato perdite e probabilmente sarà troppo tardi. Purtroppo per le nostre imprese i nodi verranno al pettine presto. Ecco la dichiarazione di voto di David Borrelli al Parlamento europeo. Fate sapere a tutti la verità.

di David Borrelli, Efdd - MoVimento 5 Stelle Europa

"molte volte ci troviamo a votare su questioni la cui incidenza sulla vita della gente comune appare assai limitata o percepibile solo dagli addetti ai lavori. Ma questo voto è di natura ben diversa: il suo risultato inciderà direttamente e per lungo tempo su tutti i cittadini europei e sulla stragrande maggioranza delle nostre imprese. E' un voto importante, di più: è un voto determinante.

Sbagliare questa scelta è cosa grave e comporterà conseguenze pesanti. Sin dall'inizio abbiamo cercato di richiamare tutti alla delicatezza di tale tema. Abbiamo messo in evidenza come la scelta dei modi e dei tempi per adeguare la legislazione europea alle richieste della Cina sia stata priva di visione strategica, condizionata da interessi di parte e destinata ad essere inefficace.

La nuova metodologia proposta sta mostrando i suoi pesanti limiti prima ancora di essere approvata. E questo per due ragioni:

1) il governo cinese ha già annunciato che si opporrà in sede WTO alla riforma.
2) l'ultimo Congresso del Partito Comunista Cinese ha chiaramente indicato che la Cina intende aumentare il controllo dello Stato sulla sua economia interna e "avere voce in capitolo" sulle imprese straniere che operano in Cina.

La Cina si sta delineando una potenza economica che in nulla si è avvicinata all'economia di mercato come intesa dall'Occidente. Quali implicazioni avrà tutto questo per l'Europa? Intere categorie industriali hanno dichiarato che in massimo 5/7 anni non saranno più in grado di arginare la concorrenza aggressiva delle industrie cinesi.

Questa nuova metodologia non rafforza la legalità economica ed espone all'incertezza l'industria europea, in particolare le PMI. Dobbiamo avere il coraggio di dire che nel momento in cui la nostra forza non starà più nella certezza delle regole, ma nell'ambiguità e nella discrezionalità della Commissione, l'Europa sarà più debole.

Pertanto, onorevoli colleghi, vi chiedo di votare contro e di farlo nello spirito della risoluzione votata nel maggio 2016, i cui punti fondamentali sono stati disattesi da Commissione e Consiglio perché:

- questa metodologia riconosce alla Cina de facto lo status di economia di mercato
- gli Stati Uniti intendono restare coerenti con la distinzione tra Paesi MES e paesi Non MES in linea con le disposizioni del Protocollo di adesione della Cina al WTO.
- non è stato fatto nessun concreto passo in avanti sul rafforzamento degli strumenti di difesa commerciale".

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Mynyr Nazaj Utente certificato 1 mese fa
    Questi giorni ho fatto impianti CED in diverse aziende che contano e hanno fato nome in industria Italiana e ho notato che con fatica sono riusciti di sopravvivere dal INVASIONE CINESE . Ho seguito con attenzione i sviluppi politici in Zimbabwe e per la prima volta nella storia intervento CINESE in COLPO DI STATO era decisivi per proteggere gli investimenti Cinese in questo paese ...peso che non sara ultimo
  • Sito 1 mese fa
    A QUESTO PUNTO NON BASTA PIU SCENDERE IN PIAZZA.....QUESTI POLITICI SONO DA.....
  • mario d. Utente certificato 1 mese fa
    ancora una volta la politica economica di questo governo è inconcludente ! ma solo a scapito del popolo e non dei politicanti odierni. vanno eliminati !
  • sergio boscariol 1 mese fa
    fanno di tutto per distruggere cio' che rimane di una guerra daven'tanni !!!
  • Claudiog 1 mese fa
    Chi in Occidente ci ha guadagnato da questo disastro targato made in Cina?!?!Si può sapere?!?! Forse ci hanno guadagnato le bombe occidentali americane esplose un pò sparse per il mondo in cambio di un silenzio cinese?!?!La prepotenza stessa dei nostri governanti hanno reso la Cina la nazione più produttiva e forte del mondo?!?!comunque rimane il fatto che la nostra classe politica è una merda!!
  • Moicano 1 mese fa mostra
    Ingrassato il David; se magna bene a bruxxeselle.Certo meglio de come se magna in Israele assiema all'amico suo Monti
  • Lino V. Utente certificato 1 mese fa
    Sì vabbè ........ , Tanto per cambiare i N/S. rappresentanti non hanno ancora capito QUALE E' IL VERO PROBLEMA della Politica-Economica Italiana . I "cinesi" sono un grosso problema per tutti , ma lo sono molto MENO per gli Stati che sono fuori dall'EUROzona ( tipo ad es. : la Polonia ). Se avessimo ancora la Sovranità monetaria ( con la nostra liretta ) non avremmo nessun problema di " sopravvivenza " , anzi le N/S. esportazioni in Cina aumenterebbero in modo esponenziale in proporzione all'aumento dei consumi/tenore di vita in Cina e all'aumento delle esportazioni cinesi nei paesi EUROpei . Invece adesso , non solo nessuno viene più a portare lavoro ed impresa in Italia , ma siamo costretti a venderCi pure le nostre Opere d'Arte e il Palazzone della ex sede della Zecca dello Stato ai Cinesi !!!
  • Maurizio Galeone Utente certificato 1 mese fa
    https://www.change.org/p/pietro-grasso-no-all-emendamento-vicari-che-vede-nicotina-e-sigarette-elettroniche-sotto-monopolio
  • Sandra Ciccarelli 1 mese fa
    Il problema è sistemico. Si cerca di interpretare in senso "UE" un processo internazionale, che riguarda le nazioni (il Trattato WTO ignora, ovviamente, l'anomalia "UE" e guarda, giuridicamente, a "nations"/"countries"/"States") . Nel sistema WTO vota/esiste l'Italia: l'UE non ha rilevanza giuridica. Rinvio a "Il Bandolo dell'euromatassa" (sottotit. "E' stata l'Organizzazione Mondiale del Commercio"), aut. Dario Ciccarelli - www.dariociccarelli.org (Esperto WTO)
  • Lorenzo Accornero 1 mese fa
    A ciascuno la sua Giovanna. I francesi hanno avuto Giovanna d'Arco. Noi Giovanna d'Arcore e Giovanna d'Arno.
  • GIUSTO BONANNO () Utente certificato 1 mese fa
    la cina detiene il 50% del debito pubblico in europa , compreso il nostro ; ormai questi partiti al potere sono venduti ai Cinesi ; ci porteranno alla FAME , chiuderanno altre aziende e il settore agricolo avrà pesanti ripercussioni ; LA GLOBALIZZAZIONE CINESE SENZA DAZI ,SEGNERA' IL DECLINO DELLA U.E ;
  • Maria 1 mese fa
    E' impossibile competere quando la gara e' truccata. Nella UE ci sono interi stati comprati dalla cina in quote di debito pubblico. Il libero mercato ha indebolito l'occidente e rafforzato il paese comunista che ha usato gli strumenti del libero mercato per invadere pacificamente i paesi a democrazia rappresentativa avanzata.
  • Gianfranco Reda 1 mese fa
    Il giorno in cui la Cina deciderà di avere il mondo ai suoi piedi si avvicina sempre di più. Gli basterà minacciare di fermare la produzione di tutto ciò che produce per far crollare l'economia mondiale e dominerà l'intero pianeta.
  • gianluigi f. Utente certificato 1 mese fa
    Salvini dove sei ? Soprattutto che caz.. fai adesso con Tutankhamon di Arcore ? Ti è rimasto un briciolo di dignità ? Dovete incalzate il felpato su quelle che il suo compagno di merende sta facendo, vediamo coso si inventa adesso.
    • Giovanni F. 1 mese fa
      non tocca a noi incalzare il felpato inaffidabile, che lo incalzasse tutankamon d'arcore che è d'accordo all'ivasione di munnezza cinese.
  • lucia 1 mese fa
    come mai i cinesi si comprano tutto sostenuti da fondi pubblici? a quanto ammonta il loro debito pubblico rispetto al pil mi risulta che sia piu' del doppio del nostro, ma nessuno si scandalizza e sopratutto nessuno lo evidenzia come mai? ci sara' qualcuno che possa spiegare bene agli italiani come funziona questa storia io ho provato ma sembra un argomento tabu e che in fondo non interessa nessuno. Eppure e alla base della nostra vita
  • Pantomima Rossa Utente certificato 1 mese fa
    A proposito dei cinesi che si vogliono comprare tutto, oltre al Venezuela che è ricca di materie prime, hanno comprato anche il Parma (dopo il Milan e l'Inter) mobile.ilsole24ore.com/solemobile/main/art/mondo/2017-11-15/venezuela-default-lampo-l-aiutino-russia-e-cina--175902.shtml?uuid=AEzfpECD&cmpid=nl_7 oggi_sole24ore_com&refresh_ce=1
  • Carlo Cipriani 1 mese fa
    questo enorme rumore di risucchio, verso Cina ed India, ha deindustrializzato il nostro Paese, spostando là centinaia di migliaia di posti di lavoro. Ci sono dei colpevoli, sapevano, i nostri cari politici di centrosin, che questo enorme risucchio avrebbe desertificato l'Europa in posti di lavoro, ma hanno dato retta alle multinazionali, benetton e compagnia cantante, invece di difendere i posti di lavoro della povera gente. Il partito democratico stà sparendo, per questa gravissima colpa, il loro tradimento è partito, una volta morto Enrico Berlinguer, il ghiozzo di buca d'Arno è solo l'ultimo della fila dei responsabili della fine del partito che doveva proteggere la povera gente.punto!
  • Canzio R. Utente certificato 1 mese fa
    La premiate ditte, moplen(il pupazzo di plastica)e quella, del cazzaro,sono riuscite, con la "complicità"della triplice, a togliere tutto quello, che in anni, di rivendicazioni e lotte, si era riuscito a conquistare, nel mondo operaio.Quando i bilderberg,ossia i padroni del mondo economico ordinano, i nostri professionisti, in corruzione, evasione,coadiuvati dai soci,in ..disinformazione, eseguono.In nazioni normali,ci sarebbero decine di manifestazioni,qui, ancora ci "comanda", ancora un tavecchio,..sempre uno di loro.
  • Paola Zito 1 mese fa
    Sarà finalmente il suicidio annunciato del PD E FI!!!!!!! Idioti!!!!! Pensano solo alle loro poltrone e se ne fregano degli ITALIANI!!!!! Occorre un' informazione che copra tutto il territorio italiano. Occorre ritornare nelle piazze e negli Studi TV in cui si parla di politica, zittire giornalisti da strapazzo e conduttori, avere un pubblico formato di proprietari di piccole/medie imprese e da altri delusi dai vecchi partiti ormai moribondi... Infine occorre scrivere lettere a tutti i quotidiani o su YOU TUBE o su FB o sui blog vari affinchè tutti leggano l'idiozia di una vecchia politica che... tale non è perchè non rappresenta il benessere del popolo, ma... quello di alcuni cialtroni "senza arte, nè parte!" SVEGLIAAAAAAAAAA! VIS CONSILI EXPERS MOLE RUIT SUA! (ORAZIO) "La forza, senza intelligenza, rovina sotto il suo stesso peso!" AD MAIORA! Paola
  • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa
    L'Europa dei banchieri dei massoni, e di tutti quelli che pensano solo al profitto farà passare questa norma che distruggerà l'economia e la salute di tutti noi. Bisogna reagire , non facciamoci schiavizzare da questa massa di delinquenti.
  • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa
    Già ora la Cina ha invaso con i suoi prodotti e le sue lavorazioni tutti i mercati del mondo, prodotti e lavorazioni fatte al di fuori di qualsiasi regola e regolamento, l'economia cinese poggia su una totale anarchia , i nostri importatori se ne fregano e guardano solo il prezzo. Basta guardare in un qualsiasi porto Italiano o Europeo, milioni di tonnellate di merci vengono scaricate in Italia ed Europa, nessuno è in grado di controllare nulla. Se l'Europa e l'Italia non pone rimedio a questa importazione selvaggia, oltre a chiudere buona parte delle nostre imprese cosa più grave , l'inquinamento alimentare e strutturale si in filtrerà a tutti i livelli, ne pagheremo le spese tutti.
  • Alberto O. Utente certificato 1 mese fa
    Dunque, spieghiamo perché certe cose succedono, altrimenti pare che siamo circondati da pazzi scriteriati. Invece non è così. Chi comanda all'interno dell'Unione Eurocratica? Comandano gli oligarchi. Chi sono gli oligarchi? Sono uomini e donne che appartengono alle classi più agiate: imprenditori, finanzieri, banchieri, grandi investitori, con tutto il loro corteo di ben remunerati dipendenti e collaboratori appartenenti al mondo del lavoro autonomo (avvocati, notai, consulenti, ecc). E' interesse di costoro che il capitale abbia totale libertà di movimento, che il costo del lavoro si collochi al livello più basso possibile e che i servizi pubblici finiscano tutti nelle mani del privato, cioè nelle loro mani. Per realizzare il secondo obbiettivo è necessario che il lavoratore si trovi in condizione di costante ricatto; ciò si ottiene favorendo la massima apertura alla concorrenza globale (non solo cinese), presentandola come fatto inevitabile, conseguenza dei tempi moderni, sola ed unica scienza economica possibile. Si sono anche inventati un nome per questo: globalizzazione. Un nome che vuole dire un cazzo, ma la gente lo sente pronunciare in continuazione e finisce per crederci. Fuori dall'Euro e dall'Unione Europea, o sarà il disastro. E qualcuno, forse, dio non voglia, anche tra i rappresentanti del Movimento Cinque Stelle, ne sarà responsabile e dovrà risponderne. Questi sono anni cruciali per il futuro dell'Europa (quella vera, non l'Europa dell'Unione Massonica) e dell'Italia.
    • Alberto O. Utente certificato 1 mese fa
      Giustissima osservazione. La convenzione di Schengen a quello serve.
    • Beppe A. Utente certificato 1 mese fa
      aggiungerei anche le migrazioni 'forzate' che vanno nella stessa direzione: fornire manovalanza a basso costo concorrenziale sui redditi da cnl
  • mzee.carlo 1 mese fa
    è vero che i beni prodotti in Cina e commercializzati nella UE costeranno meno, ma saranno della stessa qualità? Rimane comunque il fatto che le aziende europee ed in particolare quelle italiane rischiano grosso. Vorrei capire come lavoratori e PMI possano ancora votare partiti come FI e PD che li stanno conducendo al fallimento.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus