Discutiamo: La cannabis e il superamento della Fini-Giovanardi #LEX

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
giovanardi_legge.jpg

"La legge Fini-Giovanardi è un provvedimento intollerabile che ha creato solo un'assurda repressione nei confronti di chi fa uso di droghe leggere, ha contribuito all'emergenza carceraria e ha distolto le Forze dell'Ordine da impegni più importanti. Oggi il MoVimento 5 Stelle presenta una proposta che rappresenta il primo passo verso la modifica di questa legge
I punti principali della proposta:
1) Spostamento in Tabella II della "Cannabis Indica" tra le sostanze a blando effetto stupefacente, differenziandola quindi dalle droghe pesanti presenti in Tabella I. Si dimezzano in modo deciso le sanzioni penali per le sostanze previste in Tabella II
2) Rendiamo non punibile la coltivazione di max 4 piante di Cannabis Indica in un luogo indicato nel provvedimento autorizzativo vincolato al pagamento di una tassa di concessione governativa. Viene consentita la detenzione fuori da questo luogo, e la cessione a titolo gratuito di una quantità di max 5 g di sostanza per uso personale. Resta fermo il vincolo della maggiore età.
3) Eliminiamo l'arresto obbligatorio per le sostanze in Tabella II (inclusa la cannabis indica), per evitare che per modiche quantità si venga condotti in carcere. Inoltre si eliminano gli illeciti amministrativi per le sostanze della stessa tabella in modo da evitare intasamenti burocratici e gravi impedimenti, come la sospensione della patente di guida(*) o sospensione del passaporto.
Sul portale LEX del M5S il testo può essere modificato seguendo i vostri consigli, proposte e critiche.
Partecipa!" Vittorio Ferraresi, M5S Camera

(*) = Restano ovviamente immutate le sanzioni per la guida in stato alterato

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Patrick Insam Utente certificato 3 anni fa
    Fine della fini givanardi!!! Forza, un primo passo lo abbiamo fatto. Anche se la strada, che l'ambiente necessita per alleviare il nostro consumo ecessivo di risorse rare facilmente sostituibili con la canapa, è ancora lunga. Forza!! Liberalizziamo completamente la canapa e torniamo a utilizzare la risorsa più versatile e ecologica che il mondo ci abbia mai messo a disposizione. http://www.canapaindustriale.it/
  • Gerardo Pagano 3 anni fa
    Sapete perchè Forza Italia non esprime il proprio parere riguardo la legalizzazione della Canapa?
    • gerardo pagano Utente certificato 3 anni fa
      Espongo il mio parere: Con tutti i soldi che ci hanno rubati hanno organizzato festini a base di coca. Lor signori non si abbassano all'uso della cannabis. Viceversa, se la consulta fosse stata chiamata a decidere sulla legalizzazione della coca, penso che avrebbero approntato bellissimi spot televisivi tipo quello del canone
  • Paolo G. Utente certificato 3 anni fa
    ne mancano poco + di 13.000 http://www.change.org/it/petizioni/governo-italiano-liberalizzazione-dell-uso-della-cannabis?recruiter=58155819
  • Stefan Danov Utente certificato 3 anni fa
    Ora è tutto molto più chiaro! http://www.legalizziamolacanapa.org/?p=1101
  • Simone M. Utente certificato 3 anni fa
    http://www.corriere.it/inchieste/cannabis-l-uruguay-selezionata-rovigo/6313cc16-7a29-11e3-b957-bdf8e5fd9e96.shtml guardate questo video Sinceramente non capisco perchè l'alcool e le sigarette devono essere legale e la marijuana no, che faccia bene o male( e quello dipende dall'assunzione).
  • MAURIZIO satrori Utente certificato 3 anni fa
    giusta la tassa pe ogni pianta ma che ognuno possa coltivarsela e non spendere soldi per comprarsela meglio che li reinvesta sul mercato legale , 2 piccioni in una fava dei. Bappe dai aa
  • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
    Perché lasciare ad altri il merito di una battaglia di libertà che prima o poi sarà sicuramente vinta?
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      D'altra parte, la mia posizione antibroibizionista è la stessa espressa negli anni da Beppe Grillo: http://www.beppegrillo.it/google_cse.html?q=cannabis
  • franco f. Utente certificato 3 anni fa
    Svestiamoci per un momento dell'abitudine a pensarla in un certo modo, andiamo alla radice della pura questione - dovremmo farlo sempre - nella sua natura l'uomo può trovare piacere nel fumo, nell'alcool, nelle droghe. Tutti nuociono in dosi eccessive, ma lo stato proibisce solo le droghe: liberalizziamole senza alcuna restrizione tipo presentare la carta d'identità ed a un prezzo "basso" in modo che chi le usa le acquisti in negozio e non presso la criminalità. Contemporaneamente aumentiamo drasticamente la lotta allo spaccio illegale di tutte le droghe e le pene per il relativo reato. Io non intendo drogarmi, spero non lo facciano i miei figli, ma se qualcuno lo desidera perchè metterlo fuori legge? altrimenti dovremmo vietare il vino e le sigarette con la stessa logica. Invece se per acquistare droga qualcuno commette reato allora bisogna essere inflessibili.
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      Mi sembra una proposta di buon senso: severità verso le NARCOMAFIE e libertà per i cittadini adulti e consapevoli, con le stesse restrizioni attualmente vigenti per gli alcolici.
  • lorenzo b. Utente certificato 3 anni fa
    Ma non si era detto questo: http://www.beppegrillo.it/2013/10/qualche_precisazione_sul_metodo_m5s.html. ? Perchè si presenta in questa legislatura un DDL "su un tema di rilevanza sociale non previsto nel programma elettorale"? E perchè non si è prima effettuato un sondaggio per verificare se gli iscritti certificati sono a favore, o meno, alla liberalizzazione della cannabis?
    • Antonio Giacobbe 3 anni fa
      Caro Lorenzo b. non so "b" cosa sia... io mi chiamo Antonio Giacobbe e non Antonio g. ma andiamo avanti. Tu Parli di principi e di volonta separnadoli come se fossero due cose diverse, ma sappi che senza principi non nasce la volota. Per mia opinione i principi del nostro paese sono sbagliati e da principi diversi nasce la mia volonta di scrivere le mie idee. Attualmente non concordo assolutamente sulla posizione dello stato a favore dell'alcol.Va tassato e impedita la vendita ai minori di 21 anni come succede in America, Bisogna approvare una legge che imponga una dose massima acquistabile e una dose massima di detenzione.Considerando che un centerbe riporta sull'etichetta 70 gradi, si puo parlare di superalcolico, non parlando poi dei mix di alcolici venduti in tutti i locali d'italia.Considerato che allo stato attuale le vittime di incidenti stradali causati dall'alcol e il numero di ragazzi che arrivano ai pronto soccorso di tutta italia, sia il venerdi che il sabato sera,dobbiamo portare l'alcol in tabella uno equiparandolo alle droghe pesanti perche di questo di tratta e solo a quel punto potremo iniziare ad essere meno ipocriti con noi stessi.Ma considerato, che quello appena espresso e' considerato eresia per un paese che produce a livello mondiale vini e grappa e altro, non vedo il motivo per cui non dovremmo discutere sui vizi dei nostri giovani e considerei non logico che un programma elettorale non rispecchi l'esigenza di un cittadino che si sente rappresentato da esso. Saluti
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      la mia posizione antibroibizionista è la stessa espressa negli anni da Beppe Grillo: http://www.beppegrillo.it/google_cse.html?q=cannabis/>
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      "italiani tutti uguali: dire cosa, fare altra".... solo gli idioti non cambiano opinione al variare delle circostanze
    • lorenzo b. Utente certificato 3 anni fa
      Quindi i principi non contano nulla, conta la volontà.... Bene, questa me la segno. In sintesi voi dite che la precisazione di Grillo lascia il tempo che trova, o sbaglio? Il programma elettorale può dunque essere integrato in corso di legislatura... Aaah è proprio vero: "italiani tutti uguali: dire cosa, fare altra"....
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      concordo con Antonio Giacobbe
    • Antonio Giacobbe 3 anni fa
      si discute cioe che il popolo chiede ...mio caro...
  • MAURIZIO satrori Utente certificato 3 anni fa
    la chiesa non è favorevole alla legalizzazione ma possiede azioni in borsa di fabbriche di armi italiane, IO FUMO E AMO VERAMENTE IL PROSSIMO E LE LORO AZIONI SOCETARIE ARMANO CHI SPARA EBBENE CHI DI NOI DEVE ANDARE IN GALERA ????
  • marco marchese. Utente certificato 3 anni fa
    e che sarà mai basta....una pianta illegale mah!! sarebbe un mondo migliore si fa tutto con la canapa.
  • Elio A. Utente certificato 3 anni fa
    BASTA DAR VOCE A QUESTI VECCHI SCORREGGIONI. Sono 40 anni che lo reclamiamo e solo oggi, forse, ci danno ascolto, scimmiottando il processo di depenalizzazione delle droghe leggere in corso in ben 20 Stati Americani. Sono molto stanco, davvero, di avere ragione solo oggi su cose che dicevamo dagli anni 70. Parlavamo già di ecologia e di rifiuti. Ebbene, avete fetto mai l'Atlantico in barca a vela? Io sì, 25 anni fa. Era già una spaventosa discarica a cielo aperto, dalla Martinica alle Azzorre. Dovevamo fare le guardie ogni notte per non schiantarci contro qualche cassone, container, o banco di rifiuti. Uno shock! Ora si scopre che è così anche il Pacifico, l'Artico, ecc. Green Peace, nostri angeli custodi, dovrebbero usare una cannoniera, no un peschereccio . Parlavamo di conservazione del paesaggio e dell'architettura di pregio (l'italia ne è piena), della salvaguardia delle specie alimentari italiane (squisite e SENZA copyright), e parlavamo, infine, di DEPENALIZZAZIONE ED EROGAZIONE CONTROLLATA DELLE DROGHE, anche di alcune non leggere, a fronte dell'alcool, in assoluto la droga più mortale (non lo dico io, naturalmente). Beh, ora ci siamo, sembra, dopo che i gravissimi danni sono sotto gli occhi di tutti ed io, come tanti altri, ne siamo vittime, malgrado le previsioni e le proteste. Ora basta. Rimando allo studio della proposta di legge su LEX le mie ulteriori considerazioni tecniche sulla depenalizzazione. NOTA DI FONDO: gli esseri umani hanno diritto all'ebbrezza, a momenti di stato mentale diversi dalla "lucidità" e dalla "efficienza". Siamo macchine complesse che operano nella veglia e nel sonno, con la logica, con l'intuizione, con l'istinto. E' tutto questo che hanno fatto grandi Bill Gates e Michelangelo. Non quel cazzone di Giovanardi che ha avuto l'incredibile potere di imporci le sue idiozie in assoluta malafede. Anche i Primati consumano deliberatamente sostanze inebrianti, all'interno di un centinaio che fanno parte della loro "farmacopea"
  • Emanuele F 3 anni fa
    Se notate anche i preti (Torino) che si oppongono, non dicono mai nulla su armi, africa,... si mettono di mezzo in questa cosa, cosa vogliono? Centra per caso la religione? Gli arabi non bevono e noi non possiamo fumare (o tisana)? Torino, proprio vicino alle grandi parrocchie (Santa Maria Ausiliatrice) c'è la merda delle merde! Provate a farvi un giro. Dai neri ai cinesi (alloggio spesso dato dalle curie). Centrano per caso anche le multinazionali di tabacco? Quanto costa un po' di erba fatta in casa? Ivrea (la mia città) era nel Canapese (diventato Canavese) erano tutti allegri una volta, la mia famiglia anticamente coltivava la canapa. Canada-Canapa? Pensate a tutti i film che trasmetto in italia, solo armi, delitti, morti.... MA FUMATEVI UNA CANNA! PIANTATELA! ;)
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      Ascolta questa canzone degli anni '70 "Una storia disonesta" e tutto ti sarà più chiaro circa l'ipocrisia imperante sull'argomento cannabis: si fa ma non si dice. La legalizzazione, anche a scopo ricreativo, è un diritto civile ed un vanaggio economico per lo Stato. E i mafiosi, che sostengono e finanziano i proibizionisti, che vadano affanculo. Anzi, in galera, al posto degli innoqui e non violenti fumatori d'erba http://www.youtube.com/watch?v=jdI3uSjKE34
  • Sandro S. Utente certificato 3 anni fa
    Non è giusto che un ragazzo possa andare in galera per un po' d'erba quando ci sono criminali legittimati in parlamento. Questo credo sia solo buon senso. Nel commercio legale c'è una sostanza (alcool) assai più dannosa della marijuana, a mio avviso l'ipocrisia perbenistica dei proibizionisti non è razionale ma solo pregiudiziale. A mio avviso legalizzare non deve essere in alcun modo visto come incentivo al consumo, anche perchè le due cose non sono poi così strettamente correlate, anzi, la storia può insegnarci il contrario. Per disincentivare il consumo occorrono altro tipo di azioni, sopratutto di vera informazione ed educazione, a partire dalle scuole. E' vero che la marijuana è una sostanza leggera, ma fa comunque perdere tempo e lucidità, se siamo tutti più lucidi e con più tempo a disposizione possiamo essere anche più efficienti ad esempio nel fare questa importante rivoluzione. Però quando uno è maggiorenne è in grado di capire se col suo comportamento sta facendo del bene o del male a se stesso e alla comunità in cui vive e se, specie in giovane età, detiene qualche grammo di erba non è proprio il caso di punirlo con la galera. Per cui da un lato legalizzare l'erba e dall'altro elevare il livello culturale ritornando ad investire seriamente sulla scuola sono entrambe azioni che ci portano verso un livello di civiltà superiore. Orgoglioso quindi del M5S e della possibilità che offre di poter interagire con i progetti di legge. Ho dato il mio piccolo contributo nel portale LEX ed è uno sballo superiore ad una canna quello di poter contribuire alla scrittura delle leggi per il tuo paese.
    • Sandro S. Utente certificato 3 anni fa
      Grazie davvero per le vostre risposte, prova tangibile di quanta più intelligenza e buon senso ci sia in rete tra i cittadini che non nel parlamento (a parte 'i nostri' hanno sicuramente alzato il livello medio). Mettiamocela tutta, impegniamoci anche nel quotidiano aiutando le persone che non hanno la fortuna o la capacità di collegarsi ad internet ad aprire i loro occhi.
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      Legalizzare, anche a fini ricreativi, è un diritto civile ed un vantaggio per lo Stato. Il proibizionismo favorise solo le mafie e i gangster: Al Capone insegna. Infatti i proibizionisti sono sostenuti e finanziate dalle narcomafie.
    • marco ingoglia 3 anni fa
      Carissimo signor Sandro sono d'accordo con lei,per quanto concerne l'innalzamento del livello culturale individuale,e per l'enfasi e l'orgoglio di appartenere ideologicamente al M5S,ma non dimentichi che la cannabis non e' solo sballo,e non e' nemmeno una fase della vita adolescenziale,ma in moltissimi casi e' una medicinale,e la liberta di cura deve essere una prerogativa fondamentale di questo emandamento.
    • claudio n. Utente certificato 3 anni fa
      Davvero belle e sensate parole. Tu sei un "OLTRE" che mi piace... Probabilmente non fumatore ma con una mentalità equa e lungimirante. Grazie e ciao.
  • pierangelo albertini Utente certificato 3 anni fa
    Ad oggi in tutto questo, cannabis e prostituzione, ci guadagna solo la criminalità....svegliaa!!
  • Ange5555 3 anni fa
    Legalize it!!!!
  • Paolo P. Utente certificato 3 anni fa
    Legge da abolire velocemente, aiuterà anche a ridurre il sovraffollamento delle carceri, è assurda: vanno dentro quelli che fumano uno spinello, restano fuori quelli che evadono milioni di euro. La proporzione della pena, regola basilare dell'insegnamento di Beccaria, in Italia è andata a farsi benedire.
  • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
    Con il MILIARDI sottratti alle NARCOMAFIE, grazie ad una tassazione analoga a quella sull'alcol e sul tabacco, quante cose utili si potrebbero fare a favore di asili, scuole, ospedali e assistenza agli anziani! I fumatori di canne sono in Italia diversi milioni e gli introiti stimati per lo Stato, nel caso di legalizzazione dell'uso a scopo ricreativo, sarebbero compresi fra i 5 e i 10 miliardi. Senza contare il risparmio di tempo e di denaro delle forze di pubblica sicurezza e dei tribunali, che potrebbero dedicarsi ad attività più serie. Nonché il risparmio delle spese (e delle tragedie) che comporta il regime carcerario. Aggiungo infine l'ovvietà che tutti sanno: la cannabis è meno nociva dell'alcol e, al contrario di alcol e nicotina, non produche alcuna dipendenza se non quella di un cibo goloso come, ad esempio, la cioccolata.Vogliamo vietare anche la cioccolata?
    • claudio n. Utente certificato 3 anni fa
      Sì, la cioccolata io la vieterei,giusto per far dispetto ai tipi/tipe Paola da Verona.(scherzo)
  • SANTO GANGEMI Utente certificato 3 anni fa
    Sono anch'io del parere di modificare la legge Fini-Giovanardi ma solo se si migliora nel senso più restrittivo e aggiungo che tuttti coloro che ci governano a tutti i livelli e/o aspirano a rappresentare i cittadini, oltre a presentare il certificato penale e il certificato di carichi pendenti devono prima sottoporsi ad esame tossicologici. Sono quindi assolutamente contrario alla liberalizzazione di qualsiasi tipo di droga. Ci manca anche avere politici drogati oltre che ladri. S. Gangemi
    • claudio n. Utente certificato 3 anni fa
      Questo deve essere uno dei benficiati dal traffico di droga...Infatti Messina è uno degli scali -porti preferiti dal narco-traffico, assieme al calabrese Gioia Tauro.. Certi Siciliani sono più indietro della coda dell'asino..Altri sono collusi,altri ancora,pochi,cercano di rincorrere il Nord. Non è un caso che la prima città a dare l'OK per la Canapa legale sia Torino e non Caltanisetta,per dire. E non datemi del leghista razzista.please. Io constato e basta.
    • Gian Luca Andrisani 3 anni fa
      Ecco un proposito assolutamente ininfluente e arrogante tipico di chi, con un berretto da posteggiatore, si sente Napoleone. Intanto argomenta perché, diversamente... vedi sopra. Per scrivere bestialità simili probabilmente devi essere uno di quelli che dalla depenalizzazione e liberalizzazione hanno solo da perdere, vero?
    • Patrick Insam Utente certificato 3 anni fa
      Penso sia giusto che ci siano persone contrarie e anche sostenitori. Ma in qualsiasi dei casi ci DEVONO essere argomentazioni.
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      talebano
  • mauro 3 anni fa
    Con la liberalizzazione della pianta di canapa in ogni sua varietà si sbloccherebbe una risorsa dalle potenzialità ENORMI per l'economia italiana. Con la canapa si produce carta, tessuti, materie plastiche, combustibile.Le varietà psicoattive hanno impieghi farmaceutici, oltre che ludici. Si farebbe un passo avanti, inoltre, nel rispetto della libera scelta individuale, fondamento di uno stato che vuole definirsi liberale.
  • pierangelo bregoli 3 anni fa
    e finiamola di fare gli ipocriti nascondendoci dietro un dito l luno che vule fumare la trova quando vuole e chi la vende sa dove comprarla possibilmente all esteroo legalizziamolala potrebbe essere un oportunita di lavoro coltivare canapa che e usata anche per pare altrecose e sconfiggeremmo la delinquenza che gestisce il trffico
  • paola m. Utente certificato 3 anni fa
    libera cannabis in libero stato, è terapeutica,antiossidante,miorilassante naturale, basta con ignoranza e stupidi tabù
    • averardo b. Utente certificato 3 anni fa
      la liberalizzazione della coltivazione della cannabis è un dovere per uno stato libero e democratico, senza contare l'allegerimento delle aule di tribunale e delle carceri, potrebbe anche creare un buon reddito per lo stato, vorrei anche rinegoziare la legge sulle sigarette elettroniche che è una vergogna!!!
  • Riccardo Del Furia (delfu74) Utente certificato 3 anni fa
    La regolamentazione dell'uso di droghe droghe e della prostituzione oltre a portare introiti da un punto di vista fiscale libera risorse disimpegnando forze dell'ordine e uffici giudiziari oltre a depotenziare la malavita.
  • yorgos vavatzianis 3 anni fa
    Decisamente contrario alla liberalizzazione per numerosi motivi. Tra i principali il fatto che al Paese va ridata serietà, capacità di concretizzare, voglia di credere in qualcosa, non semplicemente accontentare i rassegnati che preferiscono stordirsi. Senza contare che preferirei il ruolo delle Istituzioni fosse educativo, mirato al benessere (benessere Reale, non basato sullo spegnimento delle percezioni) Per questo non condivido il benestare alla diffusione abitudini autolesive che andrebbero represse, prevenute. Trovo assurdo il discorso economico, per il fatto che non vorrei mai neanche un euro di risparmio pagato con la vita di qualche giovane indotto alla tossicodipendenza e per il fatto che nel bilancio andrebbero considerati anche i costi sanitari e civili a carico di una società di fattoni. Spero proprio che il Movimento non prenderà una posizione tale da non rappresentarmi più.
    • giulio luppi 3 anni fa
      un commento a chi sostiene che la depenalizzazione della cannabis sia poco serio, che porti costi aggiuntivi alla sanità o anche che aumenti il numero di dipendenti. Vi invito ad informarvi su come affrontano la questione paesi tutt'altro che retrogradi come: Canada, Olanda, Germania, alcuni paesi degli Stati Uniti, Spagna, Portogallo, Repubblica Ceca. Ci sono studi medici e sociali che DIMOSTRANO come la cannabis sia una soluzione e non un problema.
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      guarda che la posizione di Beppe Grillo è da sempre antiproibizionista, vedi: http://www.beppegrillo.it/google_cse.html?q=cannabis
    • Giuseppe Melini 3 anni fa
      Sono completamente d'accordo!
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      Spero proprio che il Movimento prenderà una posizione tale da non rappresentarti più
    • daniele rivoli 3 anni fa
      Salve. Sono fumatore da 20 anni e gestisco un'attività da 15 anni. Io mi stordisco(come dice lei) quando non sono impegnato e quando ho tempo libero. Fumavo quando le cose andavano bene e fumo ora che niente và bene, quindi il periodo secondo me non cambia le cose per chi fuma! Ci sono alcool tabacco e molto altro legali e sicuramente più dannosi della cannabis, quindi perchè secondo lei non dovrei farmi una canna per rilassarmi?? Fatela finita di voler fare i padroni della vita degli altri!!L'importante è che il fumatore non rechi danni al resto della società(logicamente portare l'auto sotto l'effetto di cannabis dovrà essere punito come con l'alcool). Saluti.
    • Auro P. Utente certificato 3 anni fa
      Sono completamente d'accordo. Purtroppo mi sono iscritto dopo il 30 giugno quindi non potrò esprimere il mio voto o parere. Però in questo paese di Ipocritania consentiamo la libera vendita di alcool e sigarette che provocano a chi ne fa abuso una marea di malanni curati o tentati di curarli a spese della sanità pubblica. Due pesi due misure.
    • BOB CHISCIOTTE () Utente certificato 3 anni fa
      ottimo, Patrick, compreso il fatto direi, di non secondaria importanza, che darebbe un duro colpo alla mafia sottraendole un bel business. se poi si volesse davvero, ma ne dubito, eliminare la mafia dalla scena basterebbe vendere le droghe pesanti in farmacia e aprire case di tolleranza gestite dallo stato. ma fino a quando la mafia siede in parlamento....
    • Patrick Insam Utente certificato 3 anni fa
      Guardi sono grande sostenitore della canapa, ma su alcuni punti le do addiritura ragione. Ma provi avedere la canapa in un altro modo, vediamo le possibilità di risorsa che la canapa offre: -Tessile (Filo, Tappeti, vestiti, corde, reti, borse, scarpe, ecc.) -Carta (carta igenica, carta da stampo, carta, per giornale ,cartone) -Edilizia (Isolazione, Fibra di vetro, Mattoni, stucco, plastica) -cibo (olio, margarina, farina, semi di canapa, supplementi di cibo) -Carburante (biodisel, biogas) -prodotti industriali (colori ad olio, vernice, solventi, lubrificanti, mastice) -prodotti per l igene (sapone, shampoo, cosmetici, balsami, creme) E non penso sappia, ma una delle risorse che la canapa offre è proprio un medicinale cioe il THC, principio attivo della droga marijhuana: De facto, studi clinici hanno dimostrato che il THC ha numerosi efetti medicinali: efetti stabiliti: nausea, vomito, anoressia e cachessia, spasticità, condizioni dolorose (in particolare dolore neurogeno), disordini del movimento, asma e glaucoma, meno confermati sono gli efetti che riguardano: allergie, infiammazioni, infezioni, epilessia, depressione, disordini bipolari, ansia, dipendenza, sindrome d'astinenza, efetti che sono in fase di studio: malattie autoimmuni, cancro, neuroprotezione, febbre, disordini della pressione arteriosa Allora spegniamo un attimo il concetto droga, e analizziamo le tantissime possibilità di risorsa che questa pianta offre. E riconsideriamo anche un nuovo ramo di industria che potrebbe dare nuovi posti di lavoro e un nuovo inizio per un economia locale. p.s.: il movimento prende una sola posizione, cioe quella della maggioranza del popolo. Spero che lei continui a crederci.
  • giuseppeBaracchi 3 anni fa
    Purtroppo anche seguendovi assiduamente debbo dire che non sono d'accordo ne sulla legalizzazione e sopratutto sulla Bossi Fini. Andate in un qualsiasi ospedale per vedere cosa succede e poi,, se non avete soldi per curarvi avvertitemi se siete ancora convinti che tutti possono entrare nel nostro paese( minuscolo). Solo quando capita a te e ti senti dire "si sbrighi si sbrighi" e in ospedale ti danno la lista di attesa di mesi allora forse capirete il significato delle parole. Alcune Nazione nel mondo e anche in eurolandia dicono che non possono più permettersi di curare persone che non lavorano e non aiutano la nazione nel benessere, ma soltanto la sfruttano. (vedi Spagna ,Belgio, Inghilterra, Nuova Zelanda ecc...)Continuiamo così per chi ci sarà vedrà."
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      inoltre forse non sai che la posizione di Beppe Grillo è da sempre antiproibizionista, vedi: http://www.beppegrillo.it/google_cse.html?q=cannabis
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      giuseppeBaracchi sei fuori tema!
    • Patrick Insam Utente certificato 3 anni fa
      Ma se è dimostrato che il THC ha caratteristiche curative. In ospedale al massimo si potrà troverà un nuovo medicinale.
  • Pasquale Mazzitelli 3 anni fa
    Deve essere liberalizzata e gestita dallo stato..
  • Marco Barbanti Utente certificato 3 anni fa
    Mi trovo pienamente in sintonia con il togliere la bossi fini, per quanto riguarda la cannabis condivido in pieno che sia legalizzata io a casa mia vorrei fare quello che voglio, per la vendita preferirei che sia gestita dallo stato come succede da altre parti del mondo gli esempi non mancano
  • luigi ricci 3 anni fa
    Personalmente introdurrei anche la possibilitá di includere in questa proposta oppure affiancarne un'altra per poter legalizzare l'uso anche delle droghe pesanti tipo eroina e cocaina attraverso le farmaci che ne controllerebbero la qualitá e la pericolositá in questo modo. le acquisizioni fatte attraverso l'acquisto alla fonte permetterebbero di assicurare un salario decente ai produttori di coca e papavero, e taglierebbe fuori la malavita. I guadagni dovrebbero con un giro diretto immessi nel sistema salute finanziando quindin la salute e non le mafie. per quanto riguarda la marjuana mi sembra ridicolo che si vada in galera per lúso di una sostanza naturale e non ci si vada per reati di amministrazione pubblica, anzi si possa continuare impuni nelle sale dei bottoni. Ringrazio voi tutti per l'attenzione.
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      In linea di principio, sono d'accordo con te. Ma credo sia più opportuno fare un passo alla volta.
    • BOB CHISCIOTTE () Utente certificato 3 anni fa
      concordo, le droghe pesanti amministrate e vendute dalla stato farebbero scomparire dalla scena non solo la piccola criminalità, quella che scippa le vecchiette per strada, ma soprattutto la mafia sottraendole il business più importante da cui si foraggia. putroppo la mafia, sia qui che in tante parte del mondo ha molti rappresentanti in parlamento quindi, ricorendo alle solite scusanti moralsalutistiche, le droghe pesanti non verranno mai legalizzate
  • Pierangelo Spadoni 3 anni fa
    Ciao Beppe, perchè non inserisci nella proposta di legge questo concetto che sostengo da molti anni?: Qualsiasi tipo di droga è vietata per legge perchè dannosa come del resto anche le sigarette dovrebbero essere vietate. Ma la droga la puoi comunque prendere GRATIS in farmacia previa impegnativa medica. Chi vuole morire perchè impedirlo? E sono certo che i danni maggiori li subirebbe tutto il sistema che opera dietro questo business. Che ne pensi? Buona serata. Pierangelo
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      mi pare una cavolata, tanto per parlar pulito
  • marco s. Utente certificato 3 anni fa
    è un po come il gioco d'azzardo, che gli stati ci guadagnano alla grande, mentre che il nostro fa guadagnare solo i pochi gestori con tassazione ridicola del 0,6% e sconti su tasse non pagate, le solite ridicole Italianate. Adesso toglieranno lo spaccio alla criminalità per farlo gestire a qualche privato amico di amici, ma almeno salveremo giovani che per due piantine e tre spinelli facevano il carcere tra i criminali veri, intasando di processi i tribunali.
  • Vincenzo M. Utente certificato 3 anni fa
    Attenzione : non sovraccaricare di costi il consumatore, ciò permetterebbe alla mafia e alla criminalità di sopravvivere sotto forma di "risparmio" Forse converrebbe un modello olandese e quindi un monopolio di stato... è da pensare bene.
  • Paolo d. Utente certificato 3 anni fa
    Il movimento si sta palesando sempre di più come surrogato del pd e delle sinistre più becere e deviate d'Europa. all'apice di una grave crisi economica si lavora per eliminare il reato di clandestinità e per legalizzare droghe. nauseato.
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      la posizione di Beppe Grillo è da sempre antiproibizionista, vedi: http://www.beppegrillo.it/google_cse.html?q=cannabis
    • simone b. Utente certificato 3 anni fa
      L'antiamericanismo tipico di granderrimi leader come Mahmud Ahmadinejad è magnificamente espresso nelle farneticanti esternazioni del trismegisto detrattore delle libertà individuali, dei diritti umani e della democrazia. Comunisti, fondamentalisti religiosi e scellerati che bruciano le bandiere AMERICANE definiscono la più grande nazione democratica del mondo il GRANDE SATANA! Consiglio caldamente di emigrare in Arabia Saudita o in Iran, a chiunque abbia tale visione delle libertà individuali e della democrazia. Li non ci si può assolutamente drogare.. (pena 10-20 anni di carcere) ne con la cannabis ne tantomeno con il DIAVOLO ALCOL.. e anche il tabacco non è visto molto bene.. al limite il narghilè che di sicuro non contiene tabacco AMERICANO. I CLANDESTINI NON ESISTONO. Quelli sono i paesi che fanno al caso vostro. Noi (5 stars), come gli Statunitensi, siamo i sostenitori della democrazia, dei diritti umani, e delle libertà individuali, noi a differenza di altri, preferiamo Mr. Obama ad ahmadinejad, con tutto ciò che ne deriva... cannabis compresa. Ahh... mi rincresce per la vostra nausea, vi informo che da qualche tempo in USA esiste in commercio un farmaco naturale e biologico al 100% che farebbe miracoli per il vostro terribile problema.... a no perdonatemi, dimenticavo... voi probabilmente siete antiamericani
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      I problemi dell'economia non escludono la possibilità di occuparsi ANCHE di problematiche civili largamente sentite dai cittadini. Se a lei queste ultime non interessano, pazienza! Ma non insulti chi ne discute con spirito laico, sereno e assoutamente non fazioso.
  • Francesco P. Utente certificato 3 anni fa
    Dopo aver dato...il mio Ok...per la liberalizzazione delle droghe leggere vorrei anche dire però.....che qui più che di droghe...oggi si sta morendo di fame...!!!!!Quindi cerchiamo prima di bloccare l'Euro e facciamo subito un "doppio binario" Avv.Francesco Colombo(M5S di Nola)
    • simone b. Utente certificato 3 anni fa
      nel giro di 2 settimane in Colorado ci sono più dispensari di marijuana del numero star bucks costruiti in decenni!!! incassa 1 milione di dollari al giorno solo Denver!! mi sa che qualcuno ci mangia.. o no?
  • Francesco P. Utente certificato 3 anni fa
    Sono d'accordo per la liberalizzazione delle c.d.droghe leggere è l'unico modo per iniziare a tagliare le gambe alle Holding dello spaccio e svuotare una parte consistente delle carceri...!!!!è sotto un certo aspetto lo stesso problema della prostituzione...mettiamo come gli struzzi la testa sotto la sabbia per far finta di non vedere. Avv.Francesco Colombo (M5S di Nola)
    • anvedisto . Utente certificato 3 anni fa
      avvocato, ci spieghi come la liberalizzazione taglierebbe le gambe alle holding dello spaccio! mi viene un dubbio; lei conosce la differenza tra liberalizzazione o depenalizzazione e legalizzazione?? si firma come avvocato o politico?? ...suvvia lo sanno anche i bambini che liberalizzare e non legalizzare, significa aumentare il narcotraffico, non solo delle droghe leggere ma, anche e soprattutto, delle droghe pesanti che si trovano in tabella 1!!
  • Antonio Giacobbe 3 anni fa
    Bla Bla Bla... In America tutto e' Pronto per far soldi con l'erba... quotazioni azionarie, studi di ricerca, insediamento nei territori, distribuzione capillare e tanti tanti MONEY. Quindi a tutti quelli che dicono vergognatevi, volete legalizzare etc etc... io dico: aprite gli occhi... non vi rendete conto di come funiziona il mondo, non sapete come il pensiero collettivo legato ai soldi funziona, non siamo noi a diverci vergognare, ma voi perche non volete vedere, non capite cosa c'e' dietro e non capite che lo vogliate o no la macchina della legalizzazione mondiale si e' accesa e nulla potra fermarla perche ci sono SOLDI, Tantissimi soldi in ballo.Saluti
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      io sono antiproibizionista, ma guarda che anche la posizione di Beppe Grillo è da sempre antiproibizionista, vedi: http://www.beppegrillo.it/google_cse.html?q=cannabis
    • marco spazziani 3 anni fa
      è un po come il gioco d'azzardo, che gli stati ci guadagnano alla grande, mentre che il nostro fa guadagnare solo i pochi gestori con tassazione ridicola del 0,6% e sconti su tasse non pagate, le solite ridicole Italianate. Adesso toglieranno lo spaccio alla criminalità per farlo gestire a qualche privato amico di amici, ma almeno salveremo giovani che per due piantine e tre spinelli facevano il carcere tra i criminali veri, intasando di processi i tribunali.
  • claudio n. Utente certificato 3 anni fa
    Con la liberalizzazione della Canapa, si toglierebbe acqua nel vaso dove nuota la Mafia,in simbiosi con pezzi deviati dello Stato e oscuri ambienti militari Nazionali o Esteri. Infatti secondo me, l'unico pericolo veramente serio che corriamo legalizzando è il temuto colpo di coda del Mostro Mafia Stato Servizi. Quanti treni o stazioni salteranno in aria? Il malaffare non rinuncerà volentieri ad una torta così ricca, qual'è oggi il business della droga proibita. Meditate,gente, ma liberalizzate!
  • Patrick Insam Utente certificato 3 anni fa
    Ho il presentimento che in questa discussione, la canapa venga interpretata male. La canapa è da milliaia di anni stata risorsa irrinunciabile per la produzione di: Carta, Tessili, materiale edile, cibo, sapone, e al giorno di oggi: carburante, plastica, fibra di vetro, addirittura mattoni. E tra tutti questi usi, si consideri anche naturalmente l'uso medico della cosidetta marijuana, che non e nient altro che il fiore della pianta femminile della canapa. Pregherei a tutti di informarsi della grandissima varietà di prodotti e nuove possibilità che la canapa offre: http://www.usidellacanapa.it/canapa/risorsa.php oppure http://www.canapaindustriale.it/category/prodotti/ o per chi parla inglese: http://en.wikipedia.org/wiki/Hemp Prego informatevi!!! Le possibilità sono enormi, e non solo droga!!!!!!!!!
  • claudio n. Utente certificato 3 anni fa
    Sono sicuro che i tanti ben-pensanti salutisti ma ignoranti, così come sono accaniti detrattori di una pianta che non conoscono, la Canapa, che non solo NON fa male, ma addirittura fa bene, (anche applicando il principio che ciò che è VELENO per alcuni, per altri è NETTARE). Sono sicuro dicevo, che codesti utenti non trovano nulla da ridire per esempio sulle scie aeree tossiche piene di bario e alluminio che i nostri protettori con o senza stellette spargono dal cielo sulle nostre teste e nei nostri polmoni. Questi invasati proibizionisti hanno il cervello annebbiato da secoli di propaganda di Regime che gli ha fornito il "pusher" mamma Rai per conto dello Stato (che gestisce il narco traffico)
  • Samuele Q. Utente certificato 3 anni fa
    non capisco. Bere superalcolici (a casa propria, in discoteca, al bar, al ristorante ecc.) prodotti da multinazionali è consentito ed incentivato da spot pubblicitari ma in compenso non posso fumarmi i fiori di una pianta che cresce naturalmente dalla terra?! posso spaccarmi il fegato con un liquido che lentamente mi uccide, mi rende schiavo, su cui lo stato lucra miliardi di euro (come sul gioco d'azzardo) ma non posso fumare una simil-sigaretta che ha l'effetto di 3/4 birre? Ma come siamo/siete messi? Allora togliamo TUTTE le droghe, compreso l'alcool! Togliamo il VINO, togliamo la GRAPPA, togliamo gli AMARI ecc. ecc. Sarà un mondo meno libero di scegliere, ma anche meno ipocrita.
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      meglio rivendicare più diritti, che suggerire di levarli ad altri...
  • claudio n. Utente certificato 3 anni fa
    Qua dentro c'è molta gente anche certificata e anche "oltre" con la quale veramente non me la sentirei di marciare fianco a fianco per raggiungere le stelle... Reazionari oscurantisti proibizionisti che hanno sempre in bocca le parole Punire, Stato, Galera,Tassa e altre amenità degne di persone di bassa lega. Lo dico io a loro che hanno sbagliato schieramento, dovrebbero rischierarsi con la Lega o con l'UDC o ancora con Forzataglia e andarsene fuori dalle palle. Naturalmente se vinceranno loro ,le TDC, me ne andrò io.
    • Paola L. Utente certificato 3 anni fa
      Io non ti odio,perchè dovrei?semplicemente non ti stimo caro "Claudietto".Mi vien da ridere un antidemocratico che vota un movimento dove vale il principio della democrazia diretta! Non è che ti sei davvero fumato il cervello?SI ,SI ....meglio i siriani!!!
    • claudio n. Utente certificato 3 anni fa
      Ci stiamo odiando io e te, vero Paoletta da Verona? Certamente me ne andrò, ma solo se il moVimento darà ragione (su questa questione) a te e a quelli come te. Ma sono sicuro che ciò non avverrà,non è possibile. Altrimenti vuol dire che ho capito male da sempre.. E poi del democratico dallo a tua sorella, io non sono per nulla democratico... E i Siriani barbuti...magari sai, ti farebbero bene.Ciao,riguardati.
    • Paola L. Utente certificato 3 anni fa
      Si,faresti bene ad andartene, perchè il tuo concetto di democrazia lascia molto a desiderare. Sei solo capace di offendere e non sai confrontarti con gli altri Impara il rispetto e il confronto e poi ne riparliamo (a proposito:i siriani con la barba sono più indicati per te....))
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 3 anni fa
      sono d'accordo al 1000%
  • Massimiliano Vessi Utente certificato 3 anni fa
    Ma quale liberalizzazione, le pene andrebbero inasprite! Già con la scusa della dose minima per uso personale, si può spacciare senza rischiare nulla. Volete fare un altro favore alla mafia? Quanti morti in più per le strade dovuti a gente che guida sotto gli effetti di stupefacenti? Non vi bastano quelli dovuti sotto l'effetto dell'alcool? VERGOGNA!
    • Simone M. Utente certificato 3 anni fa
      ah certo perchè quelli che guidano ubriachi invece? ahahahahahha ma perpiacere
    • melarasta 3 anni fa
      ma perchè parli di ciò che non conosci?? ma ti vuoi informare personalmente o credi ai messaggi che ti vogliono mandare i mezzi di falsa informazione?? se l'erba faceva male la trovavi in farmacia!!
    • Patrick Insam Utente certificato 3 anni fa
      Ma se la potrei comprarla controllatamente e più che altro legalmente, perche lo dovrei fare da un mafioso illegalmente? Non capisco il punto...
    • Gianluca Cillo Utente certificato 3 anni fa
      e lei non si vergogna a obbligare la gente a seguire i suoi principi?perchè non rendiamo illegale l alcool e i crocifissi che annebbiano il cervello più della cannabis?
    • Samuele Q. Utente certificato 3 anni fa
      A mio parere, se uno beve a casa proprio non cagiona dannno ad alcuno, non capisco perchè se uno vuole fumarsi uno spinello a casa proprio, non possa farlo.. guidare sotto l'effetto di alcool o droghe è sempre e giustamente un reato.
  • simone b. Utente certificato 3 anni fa
    Mentre ci si affanna a osteggiare o perorare cause effetti della legalizzazione, oggi in new hampshire (USA) hanno legalizzato uso e possesso.. tra 6 mesi lo stato di Washington aprirà come il Colorado, ed entro la fine del 2014 ci saranno referendum per la legalizzazione in : Alaska, Arizzona e..... CALIFORNIA (30 milioni di abitanti) Se alcuni ancora non lo sanno negli States esistono già società connesse al business marijuana quotate nel mercato azionario delle penny stock (mercato OTC) quando il governo federale si pronuncerà sull'argomento(e sarà costretto a farlo) quelle stesse società e molte altre finiranno sul NASDAQ..avete idea di che significa?? Anno 2000 bolla speculativa new economy ..vi dice niente? e credete che i magnaschei nostrani si faranno scappare un bottino così ricco?? se non vi è chiaro Non frega niente a nessuno se fa bene o fa male , se è giusto o sbagliato....MONEY TALK.. stop! mettetevi l'anima in pace.. baci
  • Francesco L. Utente certificato 3 anni fa
    Se lo scopo è quello di togliere un business dalle mani delle mafie, non posso che essere d'accordo sulla liberalizzazione delle droghe leggere. Non posso essere d'accordo su chi ne fa uso ed essere incarcerato per questo; che fra l'altro peggiora la condizione psico-fisica di un tossico oltre a rendere affollate le carceri. Tutti buoni motivi per liberalizzare la cannabis; ma togliamoci dalla mente l'idea che la liberalizzazione risolva il problema della droga e dei suoi effetti nefasti.
  • Pako Anelli 3 anni fa
    AHHAHAHAHAHA, mi fanno ridere i politici con le loro assurde leggi, tipo la giovanardi, che punisce un ragazzino che si fa uno spino rovinando la sua vita, ma che consente ai politici stessi di DROGARSI A TUTTO SPIANO e addirittura di decidere di non fare il test della droga obbligatorio per tutti i parlamentari.........MA ve lo immaginate cosa verrebbe fuori? Tra bunga bunga e festicciole varie questi sono i primi consumatori di droghe leggere pesanti, alcool, e travestiti.......MA ANDATE A PRENDERE PER IL CULO CHI NON VI CONOSCE SALUTI
  • alessandro belotti 3 anni fa
    BE!! BASTA VEDERLO IN FACCIA IL SIG...... GIOVANARDI PER COMPRENDERE IN CHE MANI SIAMO,SAREBBE MEGLIO CHE SI FACCIA QUALCHE SPINELLO ALMENO I PIRANIA CHE A NEL CERVELLO SMETTATO DI MANGIARSI QUEL POCO DI CERVELLO CHE GLI E RIMASTO, POVERI NOI CON QUESTI POLITICANTI E AFFARISTI.
  • adolfo tedisco Utente certificato 3 anni fa
    perchè tassare una cosa che nasce e muore nei perimetri di casa? Per il resto sono d'accordo.
  • A. S. 3 anni fa
    LIBERA....LIBERA!!!
  • alessio espositi 3 anni fa
    cerchiamo di modificare questa legge che gia in molti processi è stata definita anticostituzionale perche inserita in un decreto d'urgenza..io personalmente momenti rischio il carcere per due tre bombe...
  • alessandro m. Utente certificato 3 anni fa
    Posto che allo stato delle cose la fini-giovanardi ha dimostrato di essere una legge perfettamente inutile sotto il profilo della deterrenza e molto dannosa sotto il profilo sociale (le carceri sono piene di piccoli spacciatori o presunti tali ed il mercato delle droghe leggere è sempre più' florido) sono favorevole alla sua legalizzazione e quindi vendita controllata (modello Colorado ) da parte dello Stato. I benefici che si trarrebbero sono tanti : 1) Levare un floridissimo mercato dalle mani della criminalità organizzata con tutti i vantaggi che ciò'comporta 2) Creazione di nuovi posti di lavoro legali (coltivazione, commercializzazione etc ) 3) Enormi guadagni per le casse vuote dello stato, magari destinando i proventi verso un settore al riguardo strategico come la scuola 4) Si tutelano i consumatori che assumono marijuana o hashish "gonfiate" con sostanze molto piu' dannose delle stesse sostanze stupefacenti in questione 5) Si svuotano le carceri affollate da tanti piccoli spacciatori. 6) Si liberano mezzi, risorse e tempo sia in seno alle forze dell'ordine sia alla magistratura Alessandro M., Cagliari
  • marco s. Utente certificato 3 anni fa
    W LA LIBERARIZAZIONE
  • Francesca Maio 3 anni fa
    Ci piace!
  • simone b. Utente certificato 3 anni fa
    POVERI....POVERIII....PERDITEMPO:-)) PRIMA (1937) ZIO SAM HA DETTO NO CANNBIS BRUTTA CATTIVA....E TUTTO IL MONDO DIETRO (CANNABIS BRUTTA CATTIVA), OGGI(2014) ZIO SAM HA DETTO SI CANNABIS TANTI SCHEI !!!! FINE DI OGNI DISCUSSIONE SU GIUSTO O SBAGLIATO BENE O MALE... ZIO SAM HA DECISO !!!! NOI POSSIAMO SOLO LAGNARCI O ESULTARE MA NN DECIDIAMO NULLA... NE CON ARGOMENTAZIONI LOGICHE NE CON DOGMI O PROCLAMI.... (sitting at the dock of the bay, watching the time roll away)
  • Gabriele Alfano (gabriele alfano) Utente certificato 3 anni fa
    liberalizziamo la canna perchè molti fumano marijuana? allora liberalizziamo tangenti e bustarelle anche perchè molti sono corrotti o corruttori!
  • Alessandro P. Utente certificato 3 anni fa
    NON si può depenalizzare senza prima aver regolamentato!! PRIMA si impone il controllo medico e la coltivazione/commercializzazione esclusivamente statale e solo POI si depenalizza parzialmente lo spaccio. Altrimenti ci troviamo subito gli spacciatori fuori dagli asili che insegnano ai bambini come si arrotola uno spinello! Io sono favorevole alla depenalizzazione ma se dovete farla alla cazzo di cane come la depenalizzazione della clandestinità allora potete anche andare affanculo! La cannabis dovrebbe essere limitata almeno come il tabacco con aggiunta di controlli medici obbligatori perchè è come un farmaco!! (distribuzione controllata almeno come i farmaci)
    • claudio n. Utente certificato 3 anni fa
      Quante imbecillità mi tocca leggere.. Gente poi che si fregia del titolo "oltre". Ma de che se non vedete oltre il vostro naso. Sto scemo qua è fermo ancora alle caramelle drogate per adescare i bambini..
    • Mario C. Utente certificato 3 anni fa
      Non ho mai sentito dire di gente intorno ad asili e scuole, che beve birra e atri alcolici per invogliare i ragazzi a farlo. Eppure, l'alcool si trova ovunque, ma nessuno ne fa una gran tragedia! E che dire delle sigarette? Non è già strano vedere una madre che porta il bimbo in carrozzina e intanto si fuma la sua sigarettina vicino al pupo? Queste cose ormai fanno parte della consuetudine. Credimi, se legalizzassero la cannabis, fra i molteplici utilizzi che puoi fare della pianta, fumare marijuana sarebbe una delle ultime opzioni. Creerebbe tanto di quel indotto nuovo che farebbe comodo anche alle casse dello stato. Come la prostituzione, ma questo è un altro discorso....
  • non mi RM 3 anni fa
    GRRaandi
    • A. Salvatori Utente certificato 3 anni fa
      Beh al punto 3, lascierei il ritiro della patente in caso di uso, come si fa per l'alcol. Non mi sembra logico, di mettersi alla guida, se si è fatti duri !!! Ok allo sballo, ma in detterminate condizioni, ora non so cme è la legge in olanda, ma da quello che ricordo, si possono consumare le droghe leggere, soltanto nei cosidetti coffeshop. Una volta in strada, li si è perseguibili.
  • Raffaella E. Utente certificato 4 anni fa
    Premetto che sono assolutamente contraria all'uso di qualunque droga. Non ne faccio uso e non ne farò mai! Ritengo però che per combattere il traffico terribile di morte e di mafia che sta dietro a questo mondo, sarebbe giusto legalizzare la coltivazione di max 2 piante di cannabis pro capite. Assoluto divieto di vendita a chiunque. Quindi niente caffè autorizzati o licenze che possano dare il via ad attività varie… insomma assoluto divieto di lucrarne in qualsiasi modo. Chi vuole fumarla DEVE coltivarsela da solo! E per evitare di attirare come calamita un turismo di massa di consumatori di erba, gli eventuali stranieri potranno solo fumarla gratis in casa di qualche residente, offerta loro come si offrirebbe un caffè!. Non ricordo quale paese abbia già approvato una legge del genere. La trovo molto intelligente e forse l'unica idonea a contrastare il mercato lecito e illecito!!!
    • andrea fiorito 3 anni fa
      che ha contro il turismo per consumo di erba? Lo sa quanta fortuna potrebbe far fare a gente che oggi muore di fame coltivando pomodori che non si vendono? CHE LA VITA è UNA SOLA!
  • Bisio Guerrieri Utente certificato 4 anni fa
    IO sono per la LEGALIZZAZIONE E SONO ANCHE PER METTERE IN GALERA GIOVANARDI PER 10 ANNI SENZA PROCESSO SE PENSO A TUTTI I RAGAZZINI E RAGAZZI CHE SONO STATI ROVINATI DA QUESTA LEGGE MI VENGONO I BRIVIDI
  • undertoller 4 anni fa
    La tassa per crescere le piante in casa è una stronzata, farebbe ridere almeno 4 milioni di estimatori. Allora perchè non tassare i pomodori e gerani??? Legalizzatela e basta. Le tasse le paga chi fa il commercio.
    • Maria Russo 3 anni fa
      Assolutamente d'accordo con te! Di tasse inutili ce ne sono già troppe e questa trovata mi sembra fatta apposta per poi avere un precedente e tassare altre coltivazioni, come l'orto di casa. Non dimentichiamoci che è una pianta, creata da madre natura e non un prodotto creato in fabbrica dall'uomo.
  • Alfredo Sacco Utente certificato 4 anni fa
    Sono favorevole alla modifica della legge Fini-Giovanardi, secondo i modi proposti dal movimento cinquestelle, come avvicinamento alla liberalizzazione completa della Cannabis Indica al più presto. Il danno morale ed economico ormai ampiamente riscontrato della sua proibizione è superiore al presunto danno morale ed economico della sua liberalizzazione.
  • MAURIZIO satrori Utente certificato 4 anni fa
    FAVOREVOLE o sempre pensato che chi non fosse favorevole o è tonto o colluso a titolo redditizio ai vari rami della criminalità , ora ad esempio io non penso che Giovanardi sia un colluso ma un tono, ma ricordiamoci che questa forma di ignoranza (tonto) a rovinato moltissime persone solo perché ad un bicchiere di vino preferivano una canna, a chi punta il dito rispondetemi se siete dei tonti o dei collusi perché ci sono solo queste due strade. AVANTI VOI DEL MOVIMENTO E LOTTATE FINO ALLA FINE CHE E' QUESTO CHE VI CONTTRADDISTINGUE.ONORE A VOI.
    • Riki Landolina 3 anni fa
      sei sicuro non sia colluso e che non abbia pure un conflitto di interessi?forse non sai che giovanardi ha un fratello gemello che è a.d. di non so quante comunità di recupero...ergo...piü ragazzini beccati con la cannabis equiparata all'eroina,piü casi di ragazzi che si devono dichiarare tossici per non stare dietro alle sbarre ed andare in comunità
  • GIUSEPPE V. Utente certificato 4 anni fa
    Strano, ma non troppo, che sia stata messa al bando, su pressione delle multinazionali, una pianta che l'uomo usava da migliaia di anni, e che oggi potrebbe produrre energia da etanolo, plastiche non derivate dal petrolio, carta senza deforestazione,, fibre tessili, mangimi, fertiizzanti biologigi, integratori alimentari, oltre a qualche spinello
    • Mario C. Utente certificato 3 anni fa
      Ma dài! Ho appena scritto una cosa del genere! Ciao
  • GIUSEPPE V. Utente certificato 4 anni fa
    Per gli stessi motivi che leggo su molti commenti dei proibizionisti si dovrebbe vietare anche la coltivazione del prezzemolo ... Nella noce moscata, nel pepe nero, nel prezzemolo e nella carota è presente la miristicina. A dosi elevate è un potente narcotico; a dosi modeste provoca emicrania, nausea, ipotensione, depressione, acidosi.
  • Gabriele Marangoni (magoo59) Utente certificato 4 anni fa
    volevo ricordare che il tema della discussione non è FUMARE SI o FUMARE NO, nel caso penso che saremmo tutti d'accordo che fumare fa male,il tema esatto è PUNIRE o NON PUNIRE...Le opinioni personali non interessano a nessuno, le statistiche ed i fatti dimostrano che PUNIRE non solo non risolve ma peggiora la situazione, detto questo proponete altre soluzioni senza arroccarvi sulle vostre posizioni e senza fare inutili paternali su quanto faccia male fumare
  • Giandiego Carilli 4 anni fa
    favorevole, non specificherei indica non ha senso, e toglierei la tassa sulle 4 piante... se ho 4 piante della vite per fare un po di vino casereccio non pago tasse.... e lo stesso dovrebbe essere in questo caso.... l'alcool è una droga abbastanza dannosa, che puo tranquillamente portare alla morte se vi si eccede, in maniera quasi immediata per un sovradosaggio, vedi coma etilico... , o distruggendoti piu lentamente, vedi cirrosi epatica etc... tuttavia un liquore o un bicchierino non abitualmente il corpo riesce a smaltirlo, ma dimenticate la balla che "un bicchiere di vino al giorno fa bene" l'unica cosa buona del vino sono gli antiossidanti in ogni caso presenti già del succo d'uva.... se volete: http://www.ilfattoquotidiano.it/.../vino-rosso.../185727/ dall'altro lato la marijuana canapa erba etc... non ha sovradosaggi mortali, ma la moderazione è cmq fondamentale in quasi tutto, se nn tutto nella vita... ultima cosa ritengo sia giusto prevedere anche l'apertura di club per permettere a tutti di avere proprie piante, come in Spagna.... dove se vuoi cedi il tuo diritto a club che coltiveranno per te le tue piante ( vendendotela a costi bassi ) . Se poi si vuole dare la possibilità anche al turista di acquistare una canna anzi di un cocktail, non ritengo sia sbagliato prevedere l'apertura dei club anche ai turisti e nn ritengo sbagliata neanche l'apertura dei coffeshop... all fine dei conti il tasso di fumatori di marijuana in olanda ( parlando di olandesi ) è piu basso dell'italia.... in fin dei conti aprie i coffeshop nn sarebbe una cattiva idea, teletrasportare i soldi dalle tasche della mafia a quelle dello stato e dei cittadini che potranno aprire attivita"legali "... sono tanti i turisti che preferirebbero coffeshop + mare e sole, che coffeshop + pioggia e nuvolo ( non togliendo niente all'olanda che resta comunque un paese) ma sicuramente mi da fastidio che ogni volta dobbiamo aspettare l'america per poi seguirla ad "ovino"...
  • Stefano Mangione (strafano) Utente certificato 4 anni fa
    1. Le parole prima di tutto: si chiama e si è sempre chiamata canapa. Non erba, nè cannabis, nè marijuana. 2. Fino a 60 anni fa cresceva libera eppure non c'era nessuna emergenza "droga", non vedo perchè dovrebbe accadere adesso che c'è più coscienza ed informazione riguardo le dipendenze e più strumenti per limitarle rispetto ad allora. 3. La letteratura sul processo di messa al bando della sostanza evidenzia come le motivazioni non siano nè scientifiche nè sociali. 4. La dipendenza in sè è già "punita" socialmente per le sostanze legali, ovvero l'uso improprio di alcol e tabacco sono già deprecabili: prova ad andare al lavoro ubriaco o a fumare vicino ad un bambino. 5. Appellarsi a fantomatici enormi guadagni derivanti dalla tassazioni, o ai mancati introiti illegali, o a benefici medici oppure alla miriade di possibili altri usi per pretendere la legalizzazione è SBAGLIATO. La canapa è una pianta presente in natura e va lasciata libera di crescere. Si può discutere della sua lavorazione, ma non della sua esistenza. Perchè il fatto di esistere di per sè non costituisce un pericolo per la società. Sono quindi contrario alla riforma presentata dal m5s, anche se rappresenta un enorme miglioramento rispetto alla legislazione odierna. Quella del movimento è una mossa per far cassa e liberare la giustizia dal peso di migliaia di procedimenti, ma deve ancora superare lo scoglio di una visione dello stato che moralizza e costringe con la scusa di proteggerci e intanto ti scheda e ti tassa. Ad oggi la legislazione che si avvicina di più alla mia idea è quella del Portogallo. http://www.giornalettismo.com/archives/1027621/il-paese-che-ha-legalizzato-le-droghe-e-ha-dimezzato-i-tossicodipendenti/
    • lucifero 4 anni fa
      Per me tutto quello che partorisce Giornalettismo è merda, pensa te. E quindi proprio perchè lo citi, se prima pensavo che fosse giusta la liberalizzazione adesso mi pongo i dubbi.
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 4 anni fa
      L'assunzione di cannabis non dà alcuna dipendenza, se non quella che può dare un cibo goloso come il cioccolato.Paragonarla all'alcol è quindi improprio, chi ha conosciuto un alcolista sa di cosa parlo.
  • giuseppe d. Utente certificato 4 anni fa
    Fate informazione scientifica per favore quando si parla di sostanze psicotrope.Non si può prendere troppo alla leggera anche se vengono impropriamente chiamate "droghe leggere".Gli adolescenti che sono una grossa parte dei consumatori,corrono rischi gravi per la loro salute mentale e vanno informati educati e protetti dalla legalizzazione della cannabis.Sentite i pareri di farmacologi e psichiatri.Vi prego non fate stupidaggini per beccare più voti.
    • Andrea fiorito 3 anni fa
      Farmacologi e psicologi sono parte della rovina del pianeta. La canapa fa solamente bene se vaporizzata a basse temperature. Certo non ti stimola a competere per un mondo più consumista. I giovani adesso se la fumano a tonnellate e rischiano solo di andarsene dentro per nulla,inquanto aprite gli occhi:TUTTO IL MONDO SI FA LE CANNE! SMETTETELA CO STE MENATE.
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 4 anni fa
      Introdurre quindi anche il proibizionismo sull'alcol? Al Capone ringrazia!Quanta ipocrisia moralista facendosi scudo degli adolescenti. In ogni caso, legalizzare la cannabis per i maggiorenni, i maturi e i diversamente giovani, non dovrebbe creare problemi. Almeno che lei non voglia introdurre il proibizionismo, oltre che per gli alcolici, anche per gli antiinfiammatori, gli antidepressivi e gli ansiolitici, nel qual caso le MAFIE di tutto il mondo le sarebbero infinitamente riconoscenti.
  • GIUSEPPE V. Utente certificato 4 anni fa
    Consiglio ai più giovani, di ascoltare su YouTube una canzone di quasi 40 anni fa: "Una Storia Disonesta" di Stefano Rosso, che descrive con sorprendente attualità l'atteggiamento degli ipocriti riguardo alla cannabis
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 4 anni fa
      LINK: http://www.youtube.com/watch?v=jdI3uSjKE34
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 4 anni fa
      Stefano Rosso Una Storia Disonesta (1976) TESTO Si discuteva dei problemi dello stato si andò a finire sull'hascish legalizzato che casa mia pareva quasi il parlamento erano in 15 ma mi parevan 100. Io che dicevo "Beh ragazzi andiamo piano il vizio non è stato mai un partito sano". E il più ribelle mi rispose un po' stonato e in canzonetta lui polemizzò così: "Che bello due amici una chitarra e lo spinello e una ragazza giusta che ci sta e tutto il resto che importanza ha? che bello se piove porteremo anche l'ombrello in giro per le vie della città per due boccate di felicità". "Ma l'opinione - dissi io - non la contate? e che reputazione, dite un pò, vi fate? la gente giudica voi state un po' in campana ma quello invece di ascoltarmi continuò: "Che bello col pakistano nero e con l'ombrello e una ragazza giusta che ci sta e tutto il resto che importanza ha?" Così di casa li cacciai senza ritegno senza badare a chi mi palesava sdegno li accompagnai per strada e chiuso ogni sportello tornai in cucina e tra i barattoli uno che.... "Che bello col giradischi acceso e lo spinello non sarà stato giusto si lo so ma in 15 eravamo troppi o no?". E questa amici miei è una storia disonesta e puoi cambiarci i personaggi ma quanta politica ci puoi trovar
  • roberto 4 anni fa
    la cannabis: la terra (Dio per chi ci crede) l'ha creata, l'uomo l'ha scoperta e se ne beneficia da sempre, i soliti 10 miliardari hanno deciso dei vietarla per tutti
  • roberto 4 anni fa
    Della cannabis, per qualsiasi uso, oltre ad essere legalizzata la vendita dovrebbe essere lbera anche la produzione. Il proibizionismo sulla cannabis ne ha impedito la coltivazione anche per usi diversi dal fumo, quali produzione d'olio, di carta, di tessuti. Anche la cannabis per tessuti contiene un minimo quantitativo di principio attivo (quello che la rende una sostanza psicotropa) il THC. Liberalizzando la produzione e la vendita per usi diversi da quello di fumarla se ne ripristinerebbe la coltivazione per altri usi, di cui l'Italia era ai primi posti al mondo http://it.wikipedia.org/wiki/Cannabis
  • Mattia Pasquini 4 anni fa
    Se posso dire la mia umile opinione il Movimento 5 stelle dovrebbe rivedere in maniera più radicale la posizione riguardo alla canapa. E dovrebbe iniziare a chiamarla per quello che è: canapa, nè cannabis, nè marijuana che sono nomignoli di tipo proibizionista che servono solo a demonizzare. Ricordiamo agli smemorati italiani che l'Italia è stato il primo produttore europeo di canapa per molto tempo grazie alla presenza di fiumi e un clima adatto alla coltivazione. Per questo potrebbe essere quindi trattata come la pianta di vite e i suoi fiori o cime dovrebbero considerarsi come l'uva. La coltivazione di uva e la produzione di vino per consumo proprio non è un tema sensibile a regolamentazione e lo stesso dovrebbe essere per la canapa. La coltivazione di canapa e la produzione di fiori per uso ludico e medicinale invece dovrebbe avere lo stesso trattamento protezionista che la legge attua nel caso del vino, un prodotto controllato e difeso con vari strumenti burocratici e finanziamenti europei che riconoscono la eventuale eccellenza del prodotto. Così nella mia visione utopistica lo Stato dovrebbe incentivare la coltivazione di canapa DOC come fa con l'olio e il vino invece di combatterla o tassarla. Questa visione cambierebbe totalmente il paradigma canapa-droga e sono sicuro che annullerebbe di fatto il commercio illecito. L'uso a carattere ludico si limiterebbe alle persone interessate (che lo farebbero comunque attraverso canali illeciti) e a situazioni specifiche esattamente come avviene con il vino. Sono un illuso pensando che il popolo italiano possa cambiare la sua mentalità bigotta e ipocrita, non c'è nessuna speranza. Saluti e tanta fortuna.
  • Andrea Iacobone 4 anni fa
    sarebbe ora che legalizzassero la marijuana! almeno porterebbe guadagni in più allo stato come fanno l'alcool e le sigarette (che fanno forse anche più male di una cannetta). L'erba costruisce,l'alcool distrugge.
  • Paola L. Utente certificato 4 anni fa
    UN POPOLO FIERO NON HA BISOGNO DELLE CANNE PER VIVERE UN POPOLO FIERO SA' CHE LE CANNE FANNO IL GIOCO DEL POTERE UN POPOLO FIERO PER ESSERE TALE NON DEVE ESSERE OFFUSCATO DA NULLA
    • Paola L. Utente certificato 4 anni fa
      Voi invece disintossicatevi
    • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
      Guarda che dalle parti della Siria le cercano quelle come te. Tanti bei barbuti fanatici ma puri. Ma desclerotizzati,va che ne hai bisogno,veronesa.
    • GIUSEPPE V. Utente certificato 4 anni fa
      Vino e grappa invece non offuscano: stonano e danno dipendenza, e ispirano ad certi individui "fieri" violenze pubbliche e/o domestiche. Non si danno notizie di risse e violenze a seguito di assunzione di cannabis, che fra l'altro non dà alcuna dipendenza, se non quella che può dare un cibo goloso come il cioccolato. Ma certo a lei non interessa, un "popolo fiero" per essere tale ha bisogno di contrapposizione, contrasti, odio. Abbiamo capito qual'è il suo ideale e non lo nominiamo per decenza.
  • Mario S. Utente certificato 4 anni fa
    Liberalizzare come male minore eh? Reintrodurre la fucilazione per la criminalità organizzata, non cercare di "aggirare" consentendo leggi che provocano danni enormi alla salute delle persone e un domani enormi costi sanitari. Qua non è questione di moralismo, è questione di essersi bevuti il cervello a non capire!!!!
    • Patrick Insam Utente certificato 3 anni fa
      Si vede che non non ha mai sentito parlare della canapa medica. Nell'ambito medico, l unica cosa che la canapa farebbe, e da medicinale: Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Uso_medico_della_cannabis
  • Paola L. Utente certificato 4 anni fa
    In tanti,ho letto vedono la legalizzazione come contrasto alla criminalità organizzata. Io penso che se la cosidetta droga leggera venisse legalizzata,, questi criminali per riprendersi le entrate mancanti, potenzieranno lo spaccio di droghe pesanti Bell'affare!!!
    • Paolo P. Utente certificato 4 anni fa
      Stai completamente travisando. Se faccio lo spacciatore e mi devo fare 10 anni di gabbio indipendentemente da quel che spaccio, che sostanza scelgo? La marjuana o la cocaina? Io sceglierei la coca: se devo rischiare, voglio guadagnare!
    • Valerio Litta Utente certificato 4 anni fa
      E dove la vedresti questa correlazione? Perché mai se la legalizzassero dovrebbe aumentare il consumo di droghe pesanti? Se un consumatore di cannabis si trova il prodotto legalizzato che motivo avrebbe di andare da uno spacciatore illegale? E se non ci andrebbe come farebbe uno spacciatore a proporli altri tipi di droghe? La verità è che tutti agiscono con la propria testa, se uno vuole drogarsi semplicemente lo fa. Comunque dati alla mano l'Italia è il paese UE con il più alto consumo di droga nella popolazione e guarda caso è quello dove le regole sono più rigide, quindi poniamoci qualche riflessione.
    • Carmine tagliamonte 4 anni fa
      Allora liberiamo i mafiosi dalle carceri così la smetteranno con la coca e venderanno l'erba in piazza... Un Popolo fiero non impone divieti è libero di scegliere e interpretare cosa è meglio per se. P.s. L'alcol "offusca" più dell'erba
  • Lucio P. Utente certificato 4 anni fa
    REFERENDUM SUL REATO DI CLANDESTINITÀ, LEGGE SULLA CANNABIS: il M5S è ormai affetto da parlamentarite acuta. Vi ricordate ancora perché vi abbiamo eletti nostri portavoce? Li ricordate i 20 PUNTI DEL PROGRAMMA? Il M5S deve solo cercare di applicare questi e NON DEVE PRESENTARE NESSUN ALTRO DISEGNO DI LEGGE ED ASTENERSI SU QUALSIASI VOTAZIONE non attinente alle tematiche presenti sul programma. VERGOGNATEVI! LA GENTE È SENZA LAVORO, SENZA CASA, IN MEZZO ALLA STRADA, DORME IN AUTO, SI SUICIDA, IMPAZZISCE DAL DOLORE e voi perdete tempo in questi specchietti per le allodole tipiche del parassitismo parolaio e nullafacente della casta! Vi abbiamo eletti per fare subito il REDDITO DI CITTADINANZA: occupatevi solo di questo e lasciate stare tutto il resto! Vi abbiamo eletti per ANNIENTARE LA CASTA, ELIMINARE QUALSIASI FINANZAIMENTO PUBBLICO AI PARTITI E MANDARE IN GALERA UNA INTERA CLASSE POLITICA CORROTTA: occupatevi solo di questo e lasciate stare tutto il resto! Dovete bloccare in ogni modo tutte le spese che servono per foraggiare una pletora di politici, amministratori e la criminalità organizzata: bloccare gli F35, la TAV, ELIMINARE LE PROVINCE, ABOLIRE EQUITALIA, FARE UNA LEGGE ANTICORRUZIONE e SUL CONFLITTO DI INTERESSI, LASCIARE UNA SOLA RETE TELEVISIVA, RIPRISTINARE I FONDI TAGLIATI ALLA SANITÀ E ALLA SCUOLA: occupatevi solo di questo e lasciate stare tutto il resto! O vi rimettete in carreggiata oppure vedrete alle elezioni europee che batosta che prenderemo!
    • daniele rivoli 3 anni fa
      è vero che ora i problemi più gravi sono altri , ma è altrettanto vero che prima o poi la maggior parte della gente aprirà gli occhi sui notevoli vantaggi che ci saranno con la legalizzazione controllata della marijuana(i pro superano di molto i contro)e si renderà conto che 30 anni di proibizionismo non hanno risolto nulla e che le strade da percorrere sono altre....secondo me ognuno è libero di far ciò che vuole con i propri polmoni, l'importante è che non rechi danno al resto della società(esempio: fumare è legale, ma chi guida sotto l'effetto di stupefacenti patente sospesa a vita!!).. Basta fare i padroni con la vita degli altri!!! Saluti.
    • Matteo Angelo Sacchi Utente certificato 4 anni fa
      evidentemente non hai letto il programma TUTTO ma ti sei fermato ai soli 20 punti... tipico di chi non fa a fondo nell'informazione.. vattelo a rileggere va
  • Dario Correnti 4 anni fa
    Sono tendenzialmente abbastanza d'accordo su tutto! Limiterei a 2 il numero di piante legalmente coltivabili con relativi permessi. A quel punto la quantità a mio avviso diventerebbe "troppa" da gestire, ed in un momento di crisi come questo, a molti potrebbe, adu un certo punto,venire in mente di farci anche 4 soldi.
  • Marco . Utente certificato 4 anni fa
    Ricordo quando ho conosciuto a Grillo..lo ascoltavo mentre parlava su un semplice palco pensavo che fosse un comico ma i suoi temi erano seri. Ogni cosa che diceva non riuscivo a contradirla,parlava spesso di cannabis e delle sue lavorazioni, non si può negare l'utilità della pianta i miracoli che può fare è il benessere che crea. L'informazione di oggi nega tutto ciò. Le case farmaceutiche hanno paura di una sua legalizzazione e non solo i politici stessi. E facile indicare il dito contro uno che fuma e facile cercare di emarginarlo, ma. Non è facile capire che la legalizzazione sia la cosa giusta perché la gente è talmente tanto influenzata che mangia frutta piena di medicine beve alcool ogni giorno beve acqua piena di cloro senza sapere niente degli effetti negativi che crea. Se non si conosce cosa nuoce si evita ciò che giova. L'unica soluzione è un referendum e se la Maggioranza vota a favore e ve lo assicuro che la maggioranza voterà a favore, si farà solo del bene per chi ne vuole fare uso per chi sta male e per la semplice libertà che ognuno vuole fare del proprio credo. Una democrazia è anche questo. Io non credo che l'uomo possa impedire a una pianta di crescere e come possa evitare al prossimo di raccogliere i suoi frutti. Io sono un ex fumatore. Avevo troppa paura per continuare a fumare . mi piace essere libero ma la Libertà la si può solo sognare
  • Giuseppe Massimo Villa 4 anni fa
    Ma basta!!! Che siete falsi come Giuda !!!! Lo avete dimostrato con il voto sul reato di immigtazione clandestina !!! Anche voi fate parte di un disegno politico ben preciso che deve portare allo sfascio l'Italia !!! Un'Italia che i nostri Padri Costituenti non Volevano così corrotta e luridamente imbrattata da finti politici e affaristi di ogni tipo, mi domando quanto vi abbiano pagato per andare in Parlamento e in Senato a sostenere questo governo di merda!!! Vi siete messi sullo stasso squallido livello, Caro Grillo, non ti basta quello che esiste per le strade e i vicoli della tua Genova? Una città il cui centro è impestato ed infrequentabile a tutte le ore del giorno e della notte !!!!! VERGOGNATEVI !!!!!!!
    • Mario S. Utente certificato 4 anni fa
      Per l'altro utente che suggerisce camomilla: io dico che ha ragione chi ha scritto il post. La gente non ha voglia né di camomille né di rilassarsi ed è molto arrabbiata che si parli di unioni civili, cannabis e immigrati quando non ci si preoccupa del lavoro, delle piccole imprese e di cose importanti. E se lo dico io che sono di estrema sinistra vuol dire che c'è un problema e che se l'M5S non cambia rotta alle elezioni sarà casapound a fare il botto.
    • Marco G. Utente certificato 4 anni fa
      Una tazza di camomilla ti potrebbe rilassare. Sei un po' confuso e agitato.
  • Guest 4 anni fa
    Al punto 2) si parla di rendere possibile la coltivazione di 4 piante... e che ci fai dopo? Te la inietti via endovena perché poca? A mio parere bisogna arrivare ad almeno 10 piante x persona e a titolo annuale così si evita il traffico. Inoltre va permessa la detenzione anche in pubblico (non l'uso) di 20-30 grammi. Non deve più esistere che uno fermato e perquisito finisca in galera perché in tasca ha uno spinello o 20 grammi di cannabis. TASSATIVAMENTE non va ceduta a minori. Attenzione però perché ho letto che nonostante quella possibile legalizzazione, rimarrebbe la segnalazione e schedatura della persona. Perché con l'alcolico non schedano? Giovanardi e Fini sono diretti responsabili dell'aumento di importazione illegale di pastiglie stupefacenti. Dopo la loro bella idea molti giovani sono passati a quelle bombe chimiche e chi le tratta sa bene che occupano meno spazio e rendono di più, visto che una pasticca costa sui 50 euro (info reperita in zona di spaccio a Milano), ma alla base se costa 1 euro è tanto. L'escalation si è avuta grazie a loro! Volete scommettere che sono implicati anche in traffico di stupefacenti? A loro basta investire capitali senza neppure toccarle.
  • Caudio Cristiano 4 anni fa
    nulla di più giusto! sarebbe da sconsiderati continuare a regalare centinaia di migliaia di € alle attività criminali e spacciatori che imperversano nel nostro paese. Si potrebbe arrivare ad una vera e propria regolamentazione della produzione e vendita (con relativa tassazione) come per altre consuete merci di consumo, non solo creando posti di lavoro, ma contribuendo a gettare numeri positivi nel nostro traballante PIL.Grazie M5S, continuate così e saremo sempre di più a combattere per un paese migliore.
  • max de francisci 4 anni fa
    Non specificherei "indica" in quanto lo stesso dovrebbe valere per la cannabis "sativa"!
  • carlo c. Utente certificato 4 anni fa
    si, si, si.... e oltre...
  • tony-desen. 4 anni fa
    Il proibizionista radicale giovanardi non ha capito che la tolleranza 0 produce corruzione,morti,violazione-vessazione dei diritti umani,traffico, mercato nero,ecc. L'ha capito l'olanda,GB,germ.spagna,perfino gli USA con Colorado,Washington e metà stati us stanno seguendo la linea antiproib.L'Uruguay di Mujica con un colpo secco ha mandato affanculo il trattato incb-unodc legalizzando la cannabis e azzerrando tutti gli spacciatori di erba in un nanosecondo! Se uno vuole documentarsi legga ERBA PROIBITA di GIANCARLO ARNAO e avra' un'idea su effetti + - é retorica ma sig.giovanardi fai attenzione ha dire che il lambrusco fa bene,qualcuno potrebbe filtrare e alla guida uccidere mio figlio in bici,dopo vengo io a trovarti a casa!Cari politici bi-lato non sapete che in holland se sei positivo alla guida ti arrestano e auto e patente la vedi col binocolo,droga o alcool che sia, l'Holland che voi citate sempre non è il paese del bengodi,non ci sono commissioni che ti fregano i soldi e se sei negativo ti ridanno la patente,li la rifai propio e ti compri un'altra auto. CIAO sono stanco di dire sempre ste cose tanto questi politici non capirebbero un cazzo,se non i loro tornaconti.W M 5 STARS.
  • Aglae Scicolone Utente certificato 4 anni fa
    sono attivista da febbraio dell'anno scorso ma non ancora certificata intervengo quindi tramite commento proponendo modifiche discusse in un sito a cui sono iscritta che condivido:tre questioni tra quelle accennate nel disegno di legge sulle quali servirebbe più coraggio: -Vincolare la coltivazione legale di 4 piante al possesso di un “provvedimento autorizzativo” significa costringere i consumatori ad essere schedati. Non è difficile pensare che la volontà d molti consumatori di cannabis di rimanere anonimi possa spingerli a rimene nell’illegalità. Allo stesso modo il pagamento di una tassa connessa alla coltivazione(se non adeguatamente bassa)comporta il rischio di rendere il possesso legale più costoso di quello illegale. -La possibilità di detenere un massimo di 5grammi fuori dall’abitazione è decisamente basso. Una persona che fuma regolarmente e che magari passa una settimana fuori casa per vacanza o altro, difficilmente si porterà meno di 5grammi. V'è quindi il rischio di costringere il consumatore a rischiare sanzioni legali portando un quantitativo superiore al consentito o di costringerlo a rivolgersi al circuito dello spaccio illegale. In Portogallo – ad esempio – la coltivazione è permessa senza dover sottostare ad alcuna schedatura, mentre il possesso è consentito fino a 25 grammi per quanto riguarda la Marijuana, mentre in Repubblica Ceca se ne possono detenere 15 grammi. Questa è la strada da seguire. -La proposta di legge propone – giustamente – di eliminare l’obbligo di arresto per reati di lieve entità legati alle sostanze inserite nella tabella II,tuttavia per fare in modo che si rompa,la spirale repressiva che porta i consumatori di sostanze all’interno del circuito penale, crediamo che per quanto riguarda le pene di lieve entità (cioè di possesso lievemente superiore al consentito per uso personale) l’obbligo di arrestovada elimitato anche per le sostanze della tabella I (droghepesanti)nessuna persona con problemi di dipendenze risolve in carc
  • salvatore rizzo 4 anni fa
    queste e' una proposta in parte percorribile,la mia opinione personale va oltre alla normale depenalizzazione del possesso; 1)coltivazione con monopolio dello stato(che garantisce introiti e abbattimento dello spaccio di queste sostanze,tenendo il prodotto sotto controllo) 2)uso terapeutico a maggiori di 18 anni ,max dose di 5 grammi acquistabile a singolo individuo) 3)chi fa uso terapeutico di tale sostanze non puo' mettersi alla guida per un determinato periodo(da valutare secondo commissione medica) 4)per coltivatori non monopolizzati va applicato il reato di contrabbando (come le sigarette) un controllo va dovuto altrimenti ci ritroveremmo con banchetti abusivi di rivenditori in tutta la penisola ...con questa crisi !!!!!!
  • superg52 4 anni fa
    La legalizzazione modello Colorado e Stato di Washington è l'unica soluzione intelligente, e non ipocrita, di affrontare il problema. Che il proibizionismo di sostanze largamente richieste e consumate dalla popolazione sia solo un favore alle MAFIE è cosa nota sin dai tempi di Al Capone. Meno ipocrisia, quindi!
  • Nicola Lombardi 4 anni fa
    Se la cosa andasse in porto sarebbe un grandissimo passo avanti per la nostra società. Anche se a mio parere la vera svolta per l'Italia sarebbe aggiungere a questi provvedimenti la FISCALIZZAZIONE della cannabis (e aggiungerei anche della prostituzione)in stile olandese. Le entrate per lo stato sarebbero di milioni di euro, se non miliardi, se si contano anche gli introiti dovuti al turismo che ciò attirerebbe. Tutti soldi che al momento sono a disposizione delle attività criminali nazionali ed estere.
  • Francesco D. Utente certificato 4 anni fa
    L'unica soluzione è la legalizzazione, e non le pezze come quelle proposte, dove restano sanzioni penali e addirittura tasse sulla coltivazione in casa (ahahahah). Ci sono vari modelli, da quello olandese a quello uruguaiano fino a quello degli USA. Legalizzazione e antiproibizionismo l'unica via!
  • Davide Kailakis 4 anni fa
    Ok, ma per chi fa lavori particolari tipo guardie giurate e/o sicurezza, chirurghi, piloti, ecc.., che si fa, gli si ritira la patente? Sono d'accordo sul depenalizzare ma cerchiamo di trovare la giusta "formula" che possa tutelare tutti nella giusta maniera.
  • Silvio Zanon 4 anni fa
    Scusate, mi sto avvicinando al vostro movimento da qualche giorno dopo essere stato in un presidio del comitato 9 dicembre x 13 giorni e 13 notti, e da dove me ne sono andato xchè non approvavo alcune idee, volevo chiedervi: ieri avete abolito il reato di clandestinità, adesso volete liberalizzare la marijuana...ma sono questi i problemi del paese?? Davvero non capisco, mi sembra più il programma di un centro sociale che di un movimento x l'Italia e gli italiani!! Scusate la franchezza!!
    • Vincenzo R. Utente certificato 3 anni fa
      Sta storia che una cosa esclude un'altra non regge, ci sono varie commissioni che discutono di materie specifiche, mentre una si occupa di canapa un'altra si occupa di legge elettorale e un'altra ancora di reddito di cittadinanza, a casa tua se fai la cena non fai il bucato? Se ti lavi non pulisci casa? In Parlamento ci sono circa 1000 parlamentari e migliaia di funzionari, impiegati, collaboratori, direi che si possono affrontare anche più temi simultaneamente, non credi?
    • Valerio Litta Utente certificato 4 anni fa
      Considerando il problema sovraffollamento carceri e che molti detenuti sono dentro per la legge Fini-Giovanardi che equipara le droghe leggere a quelle pesanti, sì è un problema e una priorità del Paese. Considerando la crisi e che non c'é lavoro e che secondo stime se la si legalizzasse e tassasse si creerebbero migliaia di posti di lavoro con entrate per lo Stato di miliardi, sì è una priorità legalizzare la cannabis. Per non parlare dei milioni che si risparmierebbero nella lotta alla criminalità organizzata (che subirebbe un danno), nella giustizia e avremmo anche un grosso incremento del turismo. Insomma a legalizzarla ci guadagnerebbero tutti, tranne la mafia, fatti due domande sul perchè i nostri politici non vogliono legalizzarla.
    • Marco G. Utente certificato 4 anni fa
      E' in ottica di abbassare il numero di detenuti, tenendo presente che uno che si fa una canna non è un criminale se non compromettendo la sicurezza altrui. L'abolizione del reato di clandestinità, ti sembrerà strano lo so, ma velocizza le pratiche di rimpatrio. La legalizzazione delle droghe leggere toglie lavoro alle forze dell'ordine e toglie denaro alla malavita. Non sono ovviamente questi i problemi che attanagliano l'Italia, ma tutto contribuisce. Oltretutto ci sono le risorse per seguire più filoni. Di cose fatte e proposte dal movimento non ci son mica solo queste.
  • Pino D. Utente certificato 4 anni fa
    Se viene legalizzata occorre revisionare gli art. 186 e 187 cds. Dato che il thc permane nelle urine per settimane, occorre stabilire al momento se si è fatto uso della sostanza durante la guida. Altrimenti al guidatore gli viene tolta la patente ingiustamente. Le visite mediche delle urine per la patente , non hanno senso sono solo una spesa per il cittadino.
  • Pino D. Utente certificato 4 anni fa
    abrogate la legge fini-giovanardi che è un abominio.
  • Michael Malnati 4 anni fa
    Bisognerebbe anche trovare un metodo efficace per constatare che il guidatore (se fermato) sia in quel momento realmente sotto effetto della cannabis. Perchè nella situazione attuale viene svolto un "esame rapido delle urine" che non risulta essere attendibile, in quando il THC rimane nelle urine anche per settimane, in questo modo per le forze dell'ordine il guidatore risulta essere stato fermato alla guida sotto effetto, anche se l'ultimo "tiro" lo ha fatto 2 settimane prima, ed ecco che ti ritirano la patente e per anni si è costretti a ripetere gli esami delle urine e del capello per ottenere il rinnovo temporaneo della patente. Mentre se uno è ubriaco ti tolgono i punti della patente... la trovo una cosa senza senso, a parere mio è meglio essere "fatti" piuttosto che ubriachi al volante.
  • Pino D. Utente certificato 4 anni fa
    Occorre raggiugere il monopolio di stato come in Uruguay. Sperimentate e somministrate ai pazienti l'olio di rick simpson. Revisionate gli articoli relativi alla guida. Chi ne fa uso e deve pagare le visite mediche delle urine per il rinnovo della patente si ritrova in una situazione paradossale e ingiusta che non ha senso ed è una spesa inutile per il cittadino.
  • Davide Benedetto 4 anni fa
    io aggiungerei alla proposta di legge di farla retroattiva al 2005 o cose così...
  • Mario Donnini 4 anni fa
    sembra una strategia dell'autosputtanamento a 5 stelle, che ricorda le caxxate sparate da Bossi per non andare al governo. Il problema è la matematica: 1+1+1+1 fa 4!
  • pierlu s. Utente certificato 4 anni fa
    Il proibizionismo ha sempre favorito i loschi giri dei mafiosi, legalizzare con controllo e informazione sarebbe l'ideale. mia figlia vede ogni giorno ragazzi che fumano ma lei non ha mai toccato una sigaretta, informare i ragazzi cammina di pari passo con la legalizzazione, l'alcol fa più male di una canna ma si vende nei negozi senza problemi, i tabacchini precedono i becchini ma funzionano alla grande... ecc.. ecc....
    • Maurizio Sarlo 4 anni fa
      D'accordissimo con questo intervento e con la pianificazione proposta dal M5S sulla depenalizzazione... Ovviamente, la stampa di parte, saprà come intervenire a gaba tesa... Ma la giustizia vera è: lenta ma inevitabile
  • Marco Barbanti Utente certificato 4 anni fa
    Finalmente si cominciano a vedere su tutti i fronti che il movimento m5s è presente ottimo lavoro io personalmente darei la possibilità di coltivarsela a casa ma pe quanto riguarda la cessione non è male la proposta, ma sarei molto più contento se lo stato prendesse lui la gestione del commercio molto più controllabile e la mafia e chi altri avrebbero molto meno introiti nelle loro mani Aggiungerei non solo la cannabis si ma anche i suoi derivati tipo il fumo un suo derivato
  • firouz dodangeh Utente certificato 4 anni fa
    IO NON FUMO E NON SONO UN FUMATORE CHI VUOLE FUMARE E DANNEGGIARSI DA SOLA è UNA DECISIONE PERSONALE.
    • maria rosaria cosenza 4 anni fa
      la cannabis e' impiegata anche per la spasticita' nella sclerosi multipla....ed io che ho questa patologia approvo la coltivazione nelle piantine del mio balcone...gia' pago un sacco di farmaci!!!!!
  • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
    Discutiamo! Mi piace l'inizio titolo di questo Post. Spero che l'argomento rimanga in risalto per un bel po, almeno sino a quando non ci saremo chiariti tra di noi (Troll esclusi) con conseguente votazione sulla legge da presentare in sostituzione della giovanardifini che va cancellate e buttata via a tutti i costi. Dico subito,per quel che mi riguarda, che se malauguratamente dovesse prevalere la corrente oscurantista-proibizionista nel moVimento, io ne trarrei le mie ovvie conclusioni. Non camminerò assieme al nemico rivelato. Ciao.
  • Lucio C. Utente certificato 4 anni fa
    Forse l'Italia non é ancora pronta ad un passo cosi grande e veloce... io sarei piu propenso a fare le cose per ordine... iniziate a declassare la cannabis da droga "pesante" a droga leggera ed a depenalizzare la detenzione di piccole quantità... ma depenalizzare non dovrà significare legalizzare! Inserite magari una multa, ma togliete il carcere. Il fatto di piantare la cannabis o l'uso personale fino a 5gr. trovo che vada già troppo oltre... la cannabis deve rimanere una sostanza proibita, ma nello stesso tempo non deve essere messa alla pari delle droghe pesanti. In questo modo si alleggeriscono le scartoffie burocratiche, si svuotano le carceri di tutti quelli che sono detenuti per spaccio o detenzione di piccole quantità di cannabis e si riempiono (si spera) le casse dello Stato con gli introidi delle sansioni fatte! (sempre che l'italiano medio paghi le sansioni che gli vengono accollate)
    • Laura M. Utente certificato 4 anni fa
      Infatti...e poi da noi purtroppo, col trucco di far uscire dalla base 20 volte il ragazzetto solo con la dose personale (che se viene beccato rischia solo la segnalazione) tirano fuori già ora centinaia di grammi di stupefacenti sotto il naso delle forze dell'ordine. La legge dovrebbe si, liberalizzare la dose a uso personale, ma distribuita da enti certificati, vedi sert e simili. E aiutare le forze dell'ordine con leggi più dure per chi le infrange. A lasciarla in mano a privati cittadini si rischia di peggiorare la situazione.
  • alfredo g. 4 anni fa
    La pianta piu' meravigliosa che la natura ha mai creato.Evviva la maria che unifica le masse.
  • nazzario tomassetti 4 anni fa
    questa mattina ho seguito la trasmissione radiofonica prima pagina di RAI radio 3; il conduttore di questa settimana è ANdrea Fabozzi del Manifesto. un signore siciliano ha posto una domanda circa le ruberie di 10 milioni di euro di rimborsi rubati dai deputati regionali siciliani definendosi stanco di questi politici e di quando si potrà avere un cambiamento (li ha testualmente definiti "forse ladri"). il conduttore ha preso la palla al balzo e ha risposto dicendo che le elezioni ci sono state da poco in sicilia, che il Movimento 5 stelle ha avuto un ottimo risultato e che se il cambiamento non si è verificato e continuano queste ruberie bisogna verificare se i siciliani sono veramente stufi; in pratica ha associato la ruberia di 10 milioni di euro di rimborsi elettorali con la vittoria elettorale del movimento 5 stelle, una operazione di una vigliaccheria inaudita. LA trasmissione prima pagina è riascoltabile in podcat (per coloro che avessero dubbi in merito)e invito tutti ha protestare tramite invio di sms al 335/5634296 (numero della trasmissione attivo per ricevere sms) e invito qualche parlamentare siciliano che siede al parlamento di verificare e reagire a questa coltellata alle spalle da parte di questo mistificatore della realtà. reagiamo non taciamo . un abbraccio a tutti i 5 stelle
    • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
      tutta la trasmissione ha fatto schifo!!!
  • giuseppe d. Utente certificato 4 anni fa
    Vi prego fate attenzione alla cannabis,non è così "leggera" come si dice,e' molto pericolosa per gli adolescenti perché il loro sistema nervoso centrale non è ancora maturi.anche se la legalizziamo,per loro il mercato sarà sempre quello illegale e quindi organizzato da criminali.con la legalizzazione per gli adolescenti ,che sono una grossa fetta del mercato,faremo un atto altamente diseducativo.E' già difficile educare un adolescente sobrio,figuriamoci uno stonato
    • Matteo Angelo Sacchi Utente certificato 4 anni fa
      potresti avere ragione, ma basterebbe un minimo di sale in zucca da parte dei parenti dei giovani... se proprio so che il mio fratellino di 15 anni vuole assolutamente consumare erba, magari al posto di vietarglielo cosi costringendolo ad andare al mercato illegale a trovare merce imbottita di ammoniaca o chissa quali altre schifezze che SI QUELLE FANNO VERAMENTE MALE AL SISTEMA NERVOSO CENTRALE, gli compro io la varietà piu leggere in assoluto e gliela cedo quando la chiede...
  • Matteo S. Utente certificato 4 anni fa
    http://anonymousiag.blogspot.it/
  • fabio 4 anni fa
    i è la prima volta che mi trovo contrario ad una proposta del movimento, credo che la cannabis vada assolutamente bene per scopi terapeutici,ma nn per essere fumata e poi magari mettersi alla guida di un auto!!!!
  • enrico 4 anni fa
    Legalizziamo tutto. Ora abbiamo tutto insieme, drogati, spacciatori rapinatori mafia, camorra, politici corrotti, e chi più ne ha più ne metta. Legalizzando si avranno ancora i drogati, ma controllati e curati, sparirà invece tutto il resto che è la vera piaga. Mantenere questo stato di cose serve solo alla criminalità organizzata ed a tutto il contorno.
  • Nicola Tomasini Utente certificato 4 anni fa
    LEGALIZZATELAAAAAAA....e ci togliamo un sacco di problemi... in tutti i campi.
  • stefania f. Utente certificato 4 anni fa
    Lo stato ha il dovere di impedire a dei cretini di fumarsi il cervello.La superficialità del M5S in tema di stupefacenti mi lascia esterefatta.A TORINO il M5S si è già espresso a favore della depenalizzazione.Male.Di questo passo altro che 51%. Era meglio quando Beppe e Casaleggio vi tenevano le briglie.
    • Patrick Insam Utente certificato 3 anni fa
      Gentile signor Mario s. è in fase di studio avanzato, la cnapa come medicinale anticancerogeno... non penso sia molto informato...
    • Mario S. Utente certificato 4 anni fa
      Quando la spesa sanitaria sarà tre volte tanto per curare gli effetti cancerogeni delle droghe cosiddette leggere (3 volte maggiori rispetto alla sigaretta) qualcuno dovrà fare i conti, con le liberalizzazioni. Io FAREI PAGARE DI TASCA PROPRIA LE CURE ANCHE AI MALATI DI CANCRO AI POLMONI FUMATORI. PAGA e ti curiamo. Facile volere la libertà su tutto e scaricare poi il peso delle conseguenze sulla collettività. E quel che è peggio è che molta gente di sinistra appoggia queste cose, senza capire le conseguenze tra trent'anni sulla collettività. La civiltà di un paese si giudica dalla salubrità che propone, non certo da queste deviazioni falsamente spacciate per cose rivoluzionarie, in realtà utilizzate dai peggiori borghesi.
    • Giacomo Bianchi 4 anni fa
      Ma secondo me il cervello te lo sei fumat tu.Prima di sparare a zero dovresti documentarti bene su cosà è la cannabis prima di giudicare.....oppure è meglio avere gli spacciatori sotto casa che se gli chiedi una canna di rifila il crack da fumare?
    • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
      Non condivido la tua chiusura, da ignorante proibizionista statalista. Se dovessi accorgermi che nel moVimento predomina gente come te, giuro che cambio strada.
    • andrea callegaro 4 anni fa
      probabilmente non sa che portando la cannabis a livello di droghe come la cocaina è aumentato drasticamente il consumo dell'ultima visto che il il rischio è uguale ma gli effetti sono "migliori" e totalmente più pericolosi a anche sotto il punto di vista della dipendenza ecologica...poi non percepisco sinceramente la differenza tra la cultura del vino che dilaga in italia e quella della cannabis, gli effetti sono comunque simili con la differenza che nel caso della seconda si seda l'aggressività. Se dovessi scoprire che mia figlia ha provato qualcosa preferirei alla stragrande sapere che si tratta di erba, in California è legale da poco e in altri stati ci si sta muovendo...Mio punto di vista, null'altro :-)
  • barbara bernardino Utente certificato 4 anni fa
    NON VEDO LA NECCESSITA' DI QUESTO PROVVEDIMENTO , PER LO MENO NON L'URGENZA.- CREDO CHE CI SIANO ALTRE PRIORITA'.- NON L'HO MAI USATA E QUINDI NON POSSO CAPIRE.- RIGUARDO AL FATTO CHE COSI' SI POSSA ELIMINARE IL PROBLEMA, ANCHE LI SAREI SCETTICA VISTO COME CAMBIA VELOCEMENTE IL TIPO DI DROGA IN COMMERCIO.- ANZI... RITENGO CHE AGLI ITALIANI MANCHI SOLO UN PO' DI MARJA PER FINIRE DI RIMBAMBIRSI E RESTARE ANCORA PIU' PASSIVI
    • Antonello Cruccas 4 anni fa
      tu non sai che la cannabis terapeutica serve a noi disabili gravi con SM e LESIONE SPINALE per bloccare i nostri altroci dolori neuropatici e i dolori della spasticittà dei muscoli del corpo, prima di parlare di sballo informatevi per chi soffre.. ciao.......
    • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
      Bernarda, hai perso un'occasione per starti zitta.
    • lorenzo gonnelli 4 anni fa
      signore di mezza età che non hanno avuto altra informazione se non quella derivante dalla ormai non più esistente libertà di informazione che non sanno che con la cannabis da loro indicata col nome di marja si potrebbe smettere di estrarre il petrolio, smettere di produrre la plastica, utilizzare medicine che curano e non hanno effetti contrari, i semi sono ricchi di omega 3,il tessile verrebbe sconvolto.La marja e l'unica salvezza, continuamo a utilizzare il mondo come una latrina quando un petrolio infinito(e non solo) viene bandito per arricchire chi ormai è già ricco e ha già il potere.Quando c'è in ballo il nostro(mio) futuro le signore col prosciutto sugli occhi per favore si chiudino in casa. GRAZIE
  • franco parisi 4 anni fa
    bene, finalmente! Un primo passo per contrastare il potere della criminalità organizzata. Si libereranno un po' di posti nelle carceri e non ci saranno alibi per amnistie e indulti. Con i soldi risparmiati si potrà spendere di più per educare i giovani e metterli in guardia da bruciarsi l'esistenza con alcol e altre droghe. Se viene meno l'incentivo allo spaccio, si indebolisce la catena del proselitismo. Forza M5S!
  • Emanule Esposito Utente certificato 4 anni fa
    Finalmente il M5S prende l'iniziativa di modificare la Fini-Giovanardi,Una norma inserita proditoriamente nella legislazione italiana, in un decreto che riguardava le olimpiadi invernali di Torino, da quei due campioni della democrazia dei quali porta il nome. L'assurdità dell'equiparazione delle droghe leggere con quelle pesanti, speriamo venga annullata con questa proposta del Movimento. L'iniziativa mi sembra molto opprtuna.Grazie.
  • Densi B 4 anni fa
    Cari, onorevoli e senatori Capisco che bisogna ridiscutere le leggi fatte dai governi che vi hanno preceduto, ma ora concentriamoci sul lavoro e su tutti i problemi primari. La legge sulle unioni, droghe leggere ecc. Ma chi se ne frega. Impegnate vi a discutere per trovare delle soluzioni sulla de fiscalizzazione, Cuneo fiscale e leggi che regolamentano le importazioni, per favori il mercato interno. Ragazzi fatevi una svegliata......state perdendo tempo. Se andate li per lavorare fate qualcosa che serva principalmente a questo paese. È come un malato anziché pensare ad una cura per risolvere la sua malattia ci mettiamo a discutere il colore delle pareti della camera quando sarà dimesso dall'ospedale. Ma se non torna più e muore ......dovremmo poi preoccuparsi del funerale. Allora per perdere tempo a dipingere la camera? Gli italiani sono ammalati e nessuno ha una medicina per guarirli. Intanto mettiamo li a dieta pane ed acqua......poi si vedrá.
    • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
      Ma chi se ne frega dice la testa di scricciolo.. Se fosse capitato a Lui o ai suoi parenti-amici di essere portato in carcere alle quattro del mattino per qualche spino,o piantina, cambierebbe miracolosamente idea. Mi sto accorgendo che il Blog è pieno di TDC ignoranti e malevoli su questo argomento,la depenalizzazione. Spero di sbagliarmi.
    • GIOVANNINO G. Utente certificato 4 anni fa
      fanno anche quelle sul lavoro stanne certo, ma non ne parla nessuno sai tv e giornali quelle notizie sono appannaggio di renzi.. comunque tieniti informato tramite il sito camera/senato del M5S e tieni informati pure amici e parenti.. bye..bye..
  • Gianna Torbero Utente certificato 4 anni fa
    CHI DICE COSA - COSA DICE CHI Supponiamo che un bel dì giunga alla Camera una bella faccia di bronzo, del tipo quella di Brunetta, anzi, no, spostiamoci in Senato, e prendiamo proprio una bella faccia di merda come quella del Formicone nostro, o ancora meglio la facciaccia maialata del Giovanardo. Ebbene supponiamo che uno dei tre prenda la parola per dire: "La somma dei quadrati costruita sui cateti, e uguale al quadrato costruito... etc etc" Noi che facciamo: promuoviamo in Rete un Referendum per abrogare il Teorema di Pitagora ?
    • GIOVANNINO G. Utente certificato 4 anni fa
      sono leggi di merda fatte solo per incasinare la legislazione.. prima vengono modificate e meglio è....
  • kirios omega 4 anni fa mostra
    CONTRARIO A VENDITA E ASSUNZIONE DI STUPEFACENTI INCLUSA CANNABIS INDICA. SE C'E' CHI LA VUOL FAR PASSARE PER PRESIDIO MEDICO ALLORA S'ARRENDA ALLA VENDITA CON RICETTA MEDICA IN FARMACIA! qUESTA IDEA BALZANA CONDURRA' IL M5S INSIEME CON CANCELLAZIONE REATO IMMIGRAZIONE CLANDESTINA A PERCENTUALI DI VOTANTI DA PREFISSO TELEFONICO! E DIRE CHE COME TANTI ALTRI SPERAVO. Grillo ritiri il simbolo e mandai tutti aramengo! Vivrà tranquillo e senza zecche asfissianti! kiriosomega
  • Lucio P. Utente certificato 4 anni fa
    Tanto per cominciare eliminare assolutamente l'incipit "Onorevoli deputati"!!! Il tunnel della casta è peggio del tunnel della droga!
  • Ludovico orsini 4 anni fa
    Vorrei spendere alcune parole e scusatemi in anticipo se dovessi sbagliare o involontariamente offendere qualcuno. La legge Giovanardi mi sembra un po una presa in giro, se un soggetto si fa una bella pianta di cannabis al balcone e la legge impone che la pianta non puo superare un tot di thc mg, e metti caso che le forze dell ordine vedono questa tua pianta sei soggetto ad un controllo piu approfondito, come ne puoi avere una come ne puoi avere 50 in casa, oltre tutto devono verificare il valore max di thc! Gia hai perso una pianta! Poi legalizzazione a livello terapeutico è ancora a livello sperimentale, cioè se c hai i soldi lo puoi fare se no t attacchi ar tram! Ma se invece di continuare a fare ste pulcinellate e leggi che fanno ridere mezzo mondo, investono sui giovani che vogliono coltivare e che sono costretti ad andare all estero per farlo, si fanno delle grandi coltivazioni di genetiche selezionate sia x scopo terapeutico che andranno alle farmacie e quelle per scopo ricreativo che vanno nei coffee shop. Si evitano coltivatori improvvisati, si toglie il potere alle mafie! Poi per evitare il ritiro della patente basta non prendere l auto ed andare in bus, meno traffico meno inquinamento piu erba! Quanto erba si potrebbe fumare?? Ecco arriva la soluzione i coffe shop come club privati con scheda magnetica come le carte di credito fino ad un max di 5g giornalieri, meno minori che fumano! E si potrebbe avere piu controllo sulle droghe leggere!
    • Francesco C. Utente certificato 4 anni fa
      Mi piace molto il tuo commento. Quoto pienamente quello che hai detto (con tutto che non sono un fumatore e non faccio uso di nessuna sostanza). Anche io metterei dei paletti come: non fumare al di fuori dei coffeshop, della proprio abitazione e soprattutto davanti a minori.
  • manuel cobe 4 anni fa
    Ottima proposta a parte ciò che riguarda "la cessione a titolo gratuito di una quantità di max 5 g di sostanza per uso personale. Resta fermo il vincolo della maggiore età." perchè non sarebbe controllabile ne aiuterebbe le cassa dello stato ... meglio una vendita tassata e regolamentata modello olandese o americano mentre l'autocoltivazione dovrebbe essere si autorizzata ma non tassata .
  • RAOUL REDDITI 4 anni fa
    LA PAROLA CANNABIS CANNABIONIDI, ERBA , MARJUANA, ECC. VIENE ABBROGATA DALLE PAGINE DEL CODICE PENALE E CIVILE FACILE........ NON COMPLICATE LA VITA...... BISOGNA CANCELLARE NON METTERNE DI NUOVE.....NE ABBIAMO TROPPE
  • Christian 4 anni fa
    Ciao a tutti. In risposta a chi crede che il proibizionismo aumenta il consumo di droghe. Paesi come l'Olanda hanno un numero significativo di persone che fanno un uso legale di droga. Negli altri paesi dove la droga e' illegale, i dati sul consumo sono pura congettura. Avete mai conosciuto un olandese? Pensate veramente che l'italiano e il giovane italiano disperato e senza futuro sappia fare in uso migliore e piu' moderato di sostanze stupefacenti? ILLUSI! Legalizzare la droga in Italia e' un altro durissimo colpo alla narcosi e al sonno del popolo italiano, e in particolare della gioventu'. Io per fortuna sono in Australia .... Buon sonno ...
    • mauro favaro 4 anni fa
      forse l'italia incomincera' a usare il cervello, sta cazzo di crisi finalmente ha portato una buona notizia , incrociamo le dita. forza m5s
  • Carlo 4 anni fa
    Storicamente il Proibizionismo ha sempre creato l'effetto contrario e quindi l'aumento di consumo. Ritengo che ormai tutti sanno che ci sono degli studi in merito all'uso Terapeutico della Marijuana e a quanto pare anche i risultati sono riconosciuti e comprovati da Medici e Ricercatori di fama Internazionale. Penso quindi che la proposta articolata così com'è sia sensata e condivisibile.
    • Mario S. Utente certificato 4 anni fa
      un conto è l'uso terapeutico (e lì sicuramente può essere condivisibile), un conto è consentire l'uso come se fossero cose normali. E' vero, il proibizionismo non aiuta. E' anche vero che secondo me con i costi esorbitanti che ci sono nella sanità bisognerebbe tassare tutte le malattie derivanti da alcolismo o da fumo di sigaretta. In realtà non è così, siamo tutti buoni a liberalizzare, ma poi alle conseguenze economiche sulla collettività non ci pensa nessun e dubito fortemente che in realtà diminuisca il numero di consumatori, se è vero che i danni da sigaretta ancora oggi sono responsabili di insorgenza di patologie in una percentuale altissima.
  • Vito Losuriello 4 anni fa
    Ciao, ho sentito della notizia di Torino sulla cannabis...vorrei sapere come far in modo che la legge fini-Giovanardi sia abolita anche nel sud,precisamente Bari e provincie.
    • GIOVANNINO G. Utente certificato 4 anni fa
      @ cristian.. ora forse è diverso?? l'alcool ha diverse controindicazioni??
    • Christian 4 anni fa
      Bravo Vito. Il tuo e' quasi un invito e una proposta per i giovani del sud (io vengo dalla provincia di Taranto...) per farsi un paio di cannette e vedere Amici in televisione insieme e allegramente, tanto per dimenticare in che condizioni pietose vive l'Italia e in particolare il sud Italia. Magari parlare della crisi e lamentarsi polemicamente per un paio di ore sotto l'effetto narcotizzante della cannabis. Poi andare a letto cercando di non mettere nessuno sotto con la macchina. Ti torna, o avevi in mente qualcosa di diverso? Christian
  • Livio Lo Verso Utente certificato 4 anni fa
    non ho la competenza tecnica per poter partecipare a questa discussione di legge ma ne condivido lo spirito, OTTIMO
  • Riccardo Dondi 4 anni fa
    Premettendo che sono favorevole e che non ho mai trovato un motivo valido e sensato per il quale fosse illegale, tengo a dire che queste leggi sono già presenti in diversi stati d'Europa (solo quelli più all'avanguardia) e che nessuno ha il diritto di togliere la libertà a una persona di fare quel che vuole se è una cosa che non danneggia nessuno, rilassa ecc, ma soprattutto vieni usata per molte cose come oggettistica, terapie, tessuti ecc
    • Mario S. Utente certificato 4 anni fa
      Dipende da come si giudica uno stato all'avanguardia...per me i parametri sono lavoro, sanità, trasporti, casa, priorità agli autoctoni rispetto a chi viene da fuori.... Ecco, cose così. Poi se ci sono coppie gay o se è legalizzata la cannabis credo sia un problema secondario e invece non si parla d'altro. Noi stiamo pensando al colore delle piastrelle e non c'è la casa!!!!!
  • Matteo Angelo Sacchi Utente certificato 4 anni fa
    APPELLO A TUTTI COLORO CHE VORREBBERO CHE IL CONSUMO DI DROGHE DIMINUISSE Nella storia dell'umanità qualsiasi cosa che abbia una FORTE DOMANDA (forse perchè si consuma da 5000 anni, come l'alchol) SE PROIBITA FA AUMENTARE LA DOMANDA!!! Quindi se l'auspicio è veramente quello di non vedere l'Italia al PRIMO POSTO per consumo di Marijuana in EU (terzo per cocaina, quarto per eroina) l'unica soluzione (come dimostrano le esperienze Olandesi e Portoghesi) SONO POLITICHE ANTI-PROIBIZIONISTE... In alternativa non potrete sottrarvi all'appellativo di "PROMOTORI DEL CONSUMO DI DROGHE"... Per ultimo, non certo per importanza, siete concordi che nel nostro paese le MAFIE abbiano un eccessivo potere??? Bene allora ricordate che il 60-70% degli introiti delle MAFIE sta nella vendita di DROGHE... NESSUN IMPEGNO AL MONDO ANCHE DI CENTINAIA DI MILIARDI DI EURO ALLE FORZE DELL'ORDINE PER CONTRASTARE LE MAFIE, AVREBBE LO STESSO EFFETTO DI UNA LEGGE ANTI-PROIBIZIONISTA SULLE MAFIE... non le ucciderebbe, ma le farebbe camminare senza gambe...
  • Nicola Bruno 4 anni fa
    finalmente anche il movimento che ho votato ed in cui credo( spero in maggioranza) ne parla e spero in futuro ne discuterà in maniera positiva e definitiva in parlamento... la legalizzazione della canapa gioverebbe in molti settori...portando in ogni caso molti piü benefici che altro....la modifica o meglio ancora la cancellazione della fini giovanardi farebbe finalmente un po' di giustizia ! ... si anche e soprattutto all'autoproduzione...anche se contrario alla tassa forse sarebbe uno dei pochi metodi per portare un po di soldi e soprattutto di pareri positivi in parlamento !
  • Anna Fideli Utente certificato 4 anni fa
    Non sono ferrata in materia, per cui ho letto con interesse tutti i commenti.pur non ritenendomi bigotta sono sempre stata contraria all'alcool e a tutti i tipi di droghe perché ci sono persone immature che abusano di tali sostanze, a danni propri e altrui. I commenti entusiastici che ho letto, sicuramente espressi da persone informate più di me sugli esiti sia economici che terapeutici conseguenti alla liberalizzazione di queste sostanze mi trovano alquanto scettica sul fatto che i giovanissimi di oggi, che privi di modelli da seguire e con un futuro piuttosto nebuloso in fatto di prospettive, abbiano la consapevolezza di un uso maturo di dette sostanze. Naturalmente è solo la mia modesta opinione, ma di questi tempi si corre il rischio di vedere ragazzini sballati dalla mattina alla sera ed essendo madre sono piuttosto preoccupata. Che Dio ce la mandi buona.
    • Anna Fideli Utente certificato 4 anni fa
      Lo vedi che fumare ti fa male? Non hai interpretato bene ciò che ho scritto. Io sono per il M5S, quindi datti una calmata e se ne hai voglia rileggi il mio commento con animo più sereno e senza i pregiudizi che vuoi attribuire a me. Ciao.
    • vanwynsberghe ann 4 anni fa
      Come mai non ti lamenti del fatto che l'alcol non sia vietato? Quello produce molti piu' danni a chi ne fa uso ed agli altri! Come mai non e' vietato o non ci sono restrizioni, forse perche' fa comodo cosi? Conviene a molti che si continuino ad usare altre materie prime per produrre cio' che si potrebbe produrre semplicevente coltivando la canapa! Lei preferisce che la mafia continui ad avere il controllo di questa situazione. Anche in questo blog, c'e purroppo gente poco elastica ed informata. Appena il M5S fa qualcosa che non capiscon allora subito dicono di non votarli piu" Ma gli altri per 40anni li hanno continuati a votare, gli altri che hanno fatto TUTTO di sbagliato ed hanno rovinato un paese, gli avete dato 40 anni di tempo ed ancora gliene darete. Il fatto che il M5S si occupi di questo problema, non significa che stia tralasciando i problemi piu' importanti per il paese, anzi! Andatevi ad informare bene e non solo per sommi ca[pi! Grazie!
  • DANILO D. Utente certificato 4 anni fa
    la vera storia della marjuana, documentario di circa 1 ora e mezza, da vedere su youtube http://youtu.be/mEqOaOdH7YQ
    • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
      Bravo.Hai postato il video di M. Mazzucco. Dovreste imparare a conoscerlo meglio, grillini. Può insegnare tante cose alla manica di ignoranti quì presenti.
  • angelo malacchina (sri_yantra) Utente certificato 4 anni fa
    Liberalizziamola, monopolizziamola. La produciamo in italia (e si creano un mucchio di posti di lavoro e un mucchio di imprese) si vende in negozi specializzati (e si riaprono un mucchi di attività) si esporta. L'Italia dovrebbe essere il paese della libertà, attirare stranieri che vengano a spendere i loro soldi quà, un paese dove vai e ti puoi divertire. non un paese di morti che non fanno altro che buttarsi la terra sopra per coprirsi definitivamente. Così come siamo, Siamo uno schifo di gente e uno schifo di paese dove si vive da schifo.
  • Luciana Lucarellai 4 anni fa
    Finalmente,togliamo una fetta di guadagno alle mafie!!
  • Raffaele Ringoli 4 anni fa
    Buona sera Amici Prima di commentare,ho letto qualche vostra mail, Va bene la proposta di legalizzazione e coltivazione di 4 piante.ma chi la userebbe per fini curativi,dovrebbe essere superiore,affermo questo punto di vista,avendo letto i benifici curativi dell'olio di cannabis. Fatta questa premessa,io sarei per la legalizzazione totale di qualsiasi stupefacente, mah il tutto sotto controllo da un ente dello stato,che decide il modo di distribuire le varie sostanze, Visto che tanto girano tutte,non le controlliamo,non controlliamo la qualità; i benefici sicuramente elimina lo spaccio,i castelli dei narcotrafficanti,meno giudici che sperperano il tempo per questi reati,che sono i maggiori, a beneficio una migliore e celere magistratura che è la prima e vera piaga del nostro paese. La mancanza di diritto,le lungagini burocratiche, Tornando al tempa principale, la legalizzazione! Tanti soldi entrerebbero nelle casse dello stato,e tanti altri ne risparmierebbe,in giudici,avvocati,carceri,e agenti di custodia e tutto ciò che ruota intorno al tema...aprire le case chiuse,e tanto altro.
  • mario45 massini Utente certificato 4 anni fa
    La Fini-Giovanardi è solo uno strumento repressivo nei confronti del mondo giovanile e di concezioni esistenziali odiate dalle varie maggioranze silenziose che appestano da sempre il nostro disgraziato paese per catturare il loro consenso.. Un misto di ignoranza, fascismo, protervia, bigottismo senza alcun contenuto autenticamente cristiano. E' uno dei tanti e tanti ostacoli alla possibilità che l'Italia divenga un paese civile.
  • giamps 4 anni fa
    Si può essere d'accordo oppure avversare la proposta, ma c'è un principio di fondo molto importante e innovativo. Lo stato incamera dei soldi tramite concessione direttamente dai cittadini e non invece facendo pagare le tasse a delle aziende private che la producono e commercializzano.
  • enzo t. Utente certificato 4 anni fa
    da legalizzare
  • gilberto b. Utente certificato 4 anni fa
    Scientificamente (e legalmente), tutte le cannabis sono Cannabis Sativa, quindi ci converrà mettere almeno il nome giusto. Poi per farla passare non bisogna esagerare se no hai voglia che te la votano. La tassa da pagare per la coltivazione non esiste proprio. Darei grande importanza all'aspetto dell'uso terapeutico che nei commenti leggo poco ma è probabilmente la prima (non l'unica) cosa da considerare.
    • gilberto b. Utente certificato 3 anni fa
      va beh Venturini, ho dimenticato una L, Cannabis Sativa L. che comprende tutto, ma sicuramente non solo indica. OK?
    • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
      Bravo. Ti quoto parola per parola.
    • gilberto b. Utente certificato 4 anni fa
      sono coltivabili le varietà di sativa con THC inferiore allo 0,2%. E’ assolutamente necessario utilizzare seme che sia stato certificato da Ente autorizzato perché, se tale limite viene superato, si incorre nelle sanzioni penali stabilite dalla legislazione sulle sostanze stupefacenti. Non è che può coltivare qualsiasi varietà di sativa adesso.
    • ruben venturini 4 anni fa
      http://it.wikipedia.org/wiki/Cannabis_indica solo sativa? aiutiamoci a non dire cose a caso!!
    • giamps 4 anni fa
      la indica è un'ibridazione della dalla sativa ma sono due cose completamente diverse. Indatti la sativa è già legale in Italia in quanto il contenuto di principio attivo è basso, difatti se si guarda su internet trovi perfino dei vestiti venduti legalmente in Italia.
  • francesco 4 anni fa
    Condivido la modifica della Bossi Giovanardi Suggerisco che il M5Ssi presenti i seguenti disegni di legge 1 Conflitto interessi 2 Falso in bilancio 3 Legge anticorruzione 4 Abolizione prescrizione nei processi iniziati 5 Applicazione 41 bis con riapertura Asinara 6 Abolizione Bossi-Giovanardi (fuori gli spinellatori dentro i delinquenti) già presentato 7 Abolizione finanziamento pubblico 8 Moneta elettronica sopra i 500 euro. 9 Ricorso alla delazione fiscale per i grandi evasori (tipo lista Lagarde con pubblicazione delle denunzie di reddito on line) 10 Nessuno dipendente pubblico e para pubblico può guadagnare più del PdR tutto compreso 11 Nessuno può cumulare stipendio pubblico e pensione 12 Separazione tra banche di raccolta e banche di investimento 13 Tassazione delle rendite finanziarie al 30 %
    • CORRADO C. Utente certificato 4 anni fa
      D'accordo su tutto meno il punto 13 ( le rendite tasssate solo sopra 1.000.000,00 di euro.E sul punto 6 per la droga, in quanto droga è sempre droga e a forza di far passare messaggi che tanto va bene tutto dove arriveremo?
  • Paolo Falleroni 4 anni fa
    Proposta di legalizzazione della lucidezza mentale Italica: 1) Spostamento in Tabella II della "Lucidezza mentale Italica" tra le sostanze a blando effetto stupefacente, differenziandola quindi dalle droghe pesanti presenti in Tabella I. Si dimezzano in modo deciso le sanzioni penali per le sostanze previste in Tabella II 2) Rendiamo non punibile la coltivazione di max 4 piante di Lucidezza mentale Italica in un luogo indicato nel provvedimento autorizzativo vincolato al pagamento di una tassa di concessione governativa. Viene consentita la detenzione fuori da questo luogo, e la cessione a titolo gratuito di una quantità di max 5 g di Intelligenza per uso personale. Resta fermo il vincolo della maggiore età perchè i bambini ne sono già dotati dalla nascita . 3) Eliminiamo l'arresto obbligatorio per le sostanze in Tabella II (inclusa la Lucidezza mentale Italica), per evitare che per modiche quantità si venga condotti in carcere. Inoltre si eliminano gli illeciti amministrativi per le sostanze della stessa tabella in modo da evitare intasamenti burocratici e gravi impedimenti cerebrali, come la sospensione della patente di guida(*) o sospensione del passaporto. FIGO VERO ? Dopo il voto di ieri avanti altri nani e ballerine !!
  • carmine masiello Utente certificato 4 anni fa
    finalmente!!! il punto sta tutto nella inefficacia della fini-giovanardi, una legge repressiva che oltre ad equiparare sostanze che non possono essere messe sullo stesso piano dal punto di vista dei danni e della dipendenza, rende difficoltosa la valutazione individuale sulla quantità modica visto che è basata sul principio attivo. Inoltre il referendum sull'uso personale, che gli italiani votarono positivamente, è stato ribaltato nei fatti da sanzioni amministrative che colpiscono in modo indiscriminatorio con sospensioni della patente anche chi è trovato con modiche quantità di cannabis ma NON è alla guida di nessun veicolo. La proposta di legge non è assolutamente una istigazione all'uso, ma frutto della volontà di normare pratiche diffuse e che in questo modo emergendo dalla clandestinità rendono la vita di tutti più sicura e democratica. Così come l'uso dell'alcool nn è vietato anche se in alcuni porta all'alcolismo, a maggior ragione bisogna riconsiderare l'uso della cannabis che in piccole quantità ha un effetto positivo come ci dimostra l'utilizzo in campo farmaceutico del THC. Meglio affrontare le questione che girarsi dall'altra parte, sempre. La coltivazione e l'autoproduzione poi annienterebbero la piaga dello spaccio ed i rischi di sicurezza ad esso connessi. Il proibizionismo becero ed ignorante ha fallito e democrazie piu' mature della nostra lo hanno già capito. Spero che il movimento vada avanti con questa proposta e che con logiche di mediazione riesca a far venire a galla quella parte del parlamento che dice una cosa e puntualmente ne fa un'altra perché con la scusa delle priorità lascia tutto in uno status quo oramai insopportabile. grazie
  • Arianna D. 4 anni fa
    Sono favorevole in quanto legalizzando la Cannabis non soltanto lo stato potrà guadagnare dalla vendita di tale sostanza, ma gli stessi giovani che sceglieranno di farne uso sapranno certamente COSA stanno comprando, cosa c'è dentro, così come accade col pacchetto di sigarette e valutare e ne valga la pena o meno. Molti giovani, inoltre, sono spinti a fumare Marijuana solo per il gusto di provare qualcosa di 'probito', che fa male. Paradossalmente, penso che legalizzarla sia un modo per limitarne l'uso o comunque farne un uso più responsabile, senza contare che la marijuana è meno dannosa delle sigarette!!! Penso, inoltre, che altri stati europei dove la Cannabis è legale siano per molti aspetti molto più civili dell'Italia e questo dovrebbe far riflettere. noltre, alcune teorie sostengono che l'suo moderato di tali sostanze possa essere terapeutico per la cura di malattie come il Parkinson.
  • Franco Losini 4 anni fa
    Non è un problema questo, lasciate perdere, Pensiamo ai lavoratori e ai padri di famiglia. Chi gioca alle macchinette mangiasoldi, Chi ha abbastanza soldi da mandarli in fumo, è semplicemente fuori di testa. La droga deve essere obbligatoria per lenire il dolore fisico in caso di malattie e nient'altro. Auguri a te italiano gratta e vinci...
  • Gianna Torbero Utente certificato 4 anni fa
    L'OPPIO E' LA RELIGIONE DEI POPOLI Questo diceva Carlo Marx, rendendo bene l'idea di come si controllano intere popolazioni, intere epoche, asservendole, nell'ottudimento dei cervelli, al servizio docile, di coloro che detengono il potere. L'oppio è stata l'arma che più nel mondo ha tenuto 'calmi' e schiavi interi continenti, evitando potenziali ribellioni. Nel mondo occidentale non solo oppio, eroina, cocaina, fumo, cannabis e derivati, ma anche alcool, psicofarmaci, LSD, Crack, pasticche d'ogni genere, anfetamine e l'elenco non finirebbe più - tali e tante sono le sostanze psicotrope - che rincoglionendo i vari furbacchioni di turno, di fatto non sono altro che armi in mano ai potenti per asservire coloro che hanno preferito la schiavitù della mente e del corpo a una consapevole presa di coscenza del mondo che li circonda. Per quanto mi riguarda, i ragazzi che si emancipano facendosi una canna possono continuare a masturbarsi, non solo la mente. Gli occhi a 'tendina' rivelano subito che uomini 'sballati' sono. Sballati in tutti i sensi, quali uomini !
    • Gabriele Marangoni (magoo59) Utente certificato 4 anni fa
      cara gianna mai fatto canne in vita mia ed anche il fatto che voi "perfetti" vogliate far credere che tutti gli antiproibizionisti siano dei "drogati" la dice lunga su chi siete veramente....chi ruba fa un danno agli altri ed è giusto che finisca in prigione chi si "droga" se fa un danno lo fa a se stesso....per la stessa ragione per la quale tu dici che mi faccio le canne io dovrei pensare che tu sia perennemente ubriaca visto che il tuo dottore accetta come droghe l'alcool e il tabacco,non sono l'unico che ha corretto la tua castroneria e penso di aver capito tutto ciò che dovevo capire....considerando le percentuali di giovani che fanno uso di cannabis divideremo a metà l'Italia....metà prigione per tutti i cannaioli e l'altra metà a voi "perfetti" ubriaconi...nel caso preferirei stare con i cannaioli anche se non fumo neppure il tabacco.....tanti saluti
    • davide galati 4 anni fa
      Veramente Mao diceva che la religione è l'oppio dei popoli. Il concetto è un pochino diverso.
    • Gianna Torbero Utente certificato 4 anni fa
      Se vi faceste qualche canna di meno, forse, quella di Karl Marx l'avreste capita anche voi... Per quanto riguarda il proibizionismo: anche far delle rapine è proibito - e continuano a farne - che facciamo, le legalizziamo? Oppure perchè non legalizziamo la circolazione delle armi per contrastarne il commercio clandestino? Vi siete mai accorti che l'attrazione per tutto ciò che è proibito è il classico atteggiamento infantile - infantilismo che troviamo in tutti quei partiti e partitini che si fondano sull'esibizionismo? Cari maschietti, farsi delle canne come alcol, tabacco and company, non è affatto virile, tutt'altro, vi ottunde, e vi accorcia la vita, senza che ve ne rendiate conto. Date retta, smettete !
    • ludo orso baro 4 anni fa
      ehm, la religione è l'oppio dei popoli, per carlo Marx, caro il mio frescone!
    • Gabriele Marangoni (magoo59) Utente certificato 4 anni fa
      bel discorso, il fatto che non abbiamo bisogno di una terza droga non significa che questa non ci sia, il proibizionismo non l'ha fatta sparire anzi, l'Italia è il maggior consumatore di cannabis d'Europa e le carceri sono strapiene.....questo come lo spiega il tuo dottore?.....sei partita dicendo una castroneria (marx diceva esattamente l'opposto di quello che hai detto tu) e continui....e continui.....e continui, il proibizionismo è stato un colossale fallimento, i fatti lo dimostrano clamorosamente...ma voi continuate
    • Gianna Torbero Utente certificato 4 anni fa
      CANNABIS, LEGGERO CONSIDERARLA TALE "...omissis... la nostra società versa già il suo tributo di vite umane, cure mediche, spesa sanitaria per aver accettato due droghe, l'alcol e il tabacco: non abbiamo alcun bisogno di una terza". G. Di Chiara Ordinario di Farmacologia e Farmacoterapia Dipartimento di Scienze Biomediche Università di Cagliari Già Presidente della Federazione delle Società Europee di Neuroscienze (FENS)
    • mario45 massini Utente certificato 4 anni fa
      La signora - come tanti purtroppo - non sa di cosa parla.
    • Gianna Torbero 4 anni fa
      Coloro cui "cala la palpebra" non trova veruna differenza... PS: se queste sono le battaglie, "fumatevele" da soli
    • Vincenzo M. Utente certificato 4 anni fa
      e poi si parla solo di Cannabis cosa c'entrano LSD pasticche e roba varia !?
    • Vincenzo M. Utente certificato 4 anni fa
      Veramente Marx diceva che è la religione l'oppio dei popoli non il contrario che sostieni tu... « La religione è il singhiozzo di una creatura oppressa, il sentimento di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito. È l'oppio dei popoli. »
    • Gabriele Marangoni (magoo59) Utente certificato 4 anni fa
      quella che dici tu è una frase inventata....Marx diceva LA RELIGIONE è L'OPPIO DEI POPOLI....non è esattamente la stessa cosa che hai detto tu....ma per piacere
  • SEGNALO - Social news, Article marketing Utente certificato 4 anni fa
    Grazie M5S
  • Gabriele Alfano (gabriele alfano) Utente certificato 4 anni fa
    leggo con piacere che i contrari in questi commenti ci sono! in ogni caso spero non ci voglia molto a capire chi c'è dietro queste iniziative che, tanto per non fare nomi, ma anche cognomi, piacciono tanto a GEORGE SOROS e alle sue organizzazioni "non governative" (a partire da AVAAZ).
  • WORCOM forum Utente certificato 4 anni fa
    Forza M5S
  • Mattia Bergonzoni 4 anni fa
    E' la cosa giusta da fare, a mio avviso. Chi vive a Bologna può confermare: la coltivazione della cannabis non è solo un'attività dai fini ricreativi; da essa si possono ricavare vestiti, combustibili, carta, MEDICINALI e tanto altro ancora.. Sin dal Medioevo nella zona di Bologna erano assai le coltivazioni, poiché da esse si poteva ricavare veramente di tutto. Senza contare che la produzione comporta un pagamento nei confronti dello stato, il che si rivela utile di questi tempi.
  • Nino Caltagirone 4 anni fa
    Buonasera a tutti.La disciplina vigente,risulta inadeguata e non più coerente con la realtà sociale,forse non lo è mai stata.Gli obiettivi,palesemente repressivi,sono stati disattesi dal crescente numero di consumatori,dall'aumento del fatturato annuo delle mafie,dall'aumento di burocrazia e relativi costi,dall'aumento dei detenuti,e dalle sanzioni,amministrative e penali,previste a danno del consumatore e non più accettabili.(sospenzione patente,SERT,detenzione,accettazione sociale e familiare,si pensi ai piccoli paesi.Evidenzio poi,come alcuni reati,ben più gravi,come quelli fiscali,rispondono a un regime sanzionatorio sproporzionato e ingiusto rispetto all'"illecito" de quo.La possibile soluzione sarebbe quella di spostare la produzione a favore dello Stato,un monopolio come quello dei tabacchi.In questo modo,lo Stato fa cassa,soprattutto di questi tempi,quindi una voce attiva in bilancio,con costi di produzione bassissimi.Si darebbe un duro colpo all'attuale monopolio delle mafie,con funzione dunque repressiva.Lasciare ai privati(possibilità di lavoro)la relativa vendita,(club,associazione a tassazione agevolata)o eventualmente a farmacie o erboristerie autorizzate.Obbligo di consumazione all'interno del club o in luogo privato,mantenendo l'obbligo della maggiore età,in questo modo si evita di avvicinare precocemente i giovani all'utilizzo e consentire invece una scelta più consapevole.Quantità massima per uso personale prestabilita.
  • Giorgio Turloni 4 anni fa
    D'accordissimo, qualche canna me la sono fumata e non mi ritengo un drogato, da quando hanno inasprito le sanzioni mi sono perso un sacco di risate in compagnia e non ci tengo ad andare dentro per così poco! Ben venga la proposta del nostro amico alla camera e mi raccomando ricordati di restituire una buona parte del tuo bel stipendio da parlamentare,a proposito vi hanno sbloccato il conto per aiutare con quei soldini accantonati le imprese e le persone disagiate? Mi aiutate a pagare il mutuo?
    • vanwynsberghe ann 4 anni fa
      Vedo che non sei bene informato! Conto gia' sbloccato e meta' stipendi gia' restituiti. Se vuoi essere critico devi sforzarti di informarti meglio, te lo dico con rispetto!! Grazie.
  • francioso matteo 4 anni fa
    Finalmente qualcosa si sta muoventi in positivo in tal argomento. ma a mio avviso son sono piccoli passi in un mondo che invece sta correndo sempre più velocemente. Cosa significa la possibilità di coltivare solo indica, ma soprattutto, il fatto di pagare una tassa su una coltivazione troppo modesta come da proposta mi sembra un comportamento scorretto. pagare per poter fa crescere una pianta? ridicolo
  • Ashoka il Grande Utente certificato 4 anni fa
    Certo che la tassa governativa per piantare dei semi é tipico italiano. a quando la tassa sull'uva o sul basilico? La tassa sará per chi la vende non per chi é autosufficente. salu2
  • Ottaviano Bottini 4 anni fa
    Beh! Come già diceva Beppe Grillo nei suoi spettacoli, è solo una pianta! Il problema non sta nel liberalizzarla ma non estinguerla, poiché il problema non risiede negli alcaloidi presenti nella pianta , ma dai deficenti che facendone un uso spoporzionato rischiano la narcolessia , divenendo pericolosi per gli altri o se stessi. Ora l'utilizzo indiscriminatamente libero non puo portare che a conflitti tra chi è inebriato e chi non lo è. Qundi un regolamento più sensato dovrebbe verificare il grado di richio che si occorre non solo nella cannabis, ma anche in altre droghe o della sola psiche schizzoide, che rendono l'intelletto poco stabile. Quindi reputo che dovo avver disseminato il paese di abili psicologhi, istruire adeguatamente le persone che dopo aver assunto certe cose l'incoscio può sovvertire il ragionamento e successivamente a tale formazione liberalizzare tutto. Altrimenti l'alcool, la canapa o altre cose non divengono che fonti di rifugio per le prorie ansie e paure.
  • Pino D. Utente certificato 4 anni fa
    un buon inizio per raggiungere il monopolio di stato ed eliminare il mercato nero. Utilizzarla soprattutto in ambito terapeutico con la sperimentazione e somministrazione di olii e tinture. Eliminate le visite mediche della patente art. 186 e 187 che sono una spesa inutile per il cittadino.
  • Luca F. Utente certificato 4 anni fa
    Posto un link (se posso farlo) cannabis.dronet.org/guida.html effetti sulla guida, a mio avviso il problema più grave a riguardo! Luca!
  • ilaria g. Utente certificato 4 anni fa
    ...fosse libera, non capirei il motivo di una tassa. fosse per me, potrebbe crescere liberamente come il grano, e chi la vuole la usi, come insalata e rosmarino, o l'uva dalla quale ci si fa il vino. Sebbene non ne abbia mai fatto uso, non mi è mai capitato di vedere gente violenta o pericolosa dopo due canne...cosa invece all'ordine del giorno dopo due boccali di birra. Vivevo vicino ad Amsterdam, i pub davano più fastidio dei coffee shop.
  • Valeria R. Utente certificato 4 anni fa
    Assolutamente sono contraria! Spero che questa proposta non passi davvero, altrimenti avrei seri dubbi nel proseguire con voi!! P.S. e non solo io...!!
    • rosella bello Utente certificato 3 anni fa
      sarebbe opportuno spiegarne le motivazioni, magari valide. altrimenti io sono come la maggioranza ben convinta e motivata ad auspicarne la legalizzazione. l'unico problema resterebbero gli spacciatori che, disoccupati e senza reddito, comincerebbero a cercare altri + pericolosi sistemi x far soldi. Certo che le Mafie avrebbero meno introiti dal narcotraffico. Anche la prostituzione utilizza narcotraffico e il discorso si fa ancora + lungo e + mafioso......
    • danilo mattei 4 anni fa
      Informati sulle proprietà di questa PIANTA
    • Daniele M. Utente certificato 4 anni fa
      È una pianta!!!! E come tale, deve essere libera di poter crescere nella nostra terra e libere devono essere le persone che ne vorranno fare uso ( dal carburante all' uso ludico a quello più importante, quello terapeutico. Per chi è contrario alla liberalizzazione della cannabis sappiate che l'unico uso che se ne fa oggi quello di fumarsela (si trova molto facilmente come il resto delle sostanze proibite!!!!!!! VUOI CONTINURE A FAR GUADAGNARE I CRIMINALI, FAR ARRESTARE CITTADINI PER NULLA, FAR FUMARE CHISSÀ QUALE SOSTANZA CHIMICA CHE VIENE AGGIUNTA E FAR VIVERE COME UN CRIMINALE CHI FUMA!!!! TU CHE VUOI IL BENE E LA SALUTE DEL PROSSIMO????
    • fabio p 4 anni fa
      Ma la smettete di insultare chi la pensa diversamente da voi? Che gente ... molto democratica..
    • Gabriele Alfano (gabriele alfano) Utente certificato 4 anni fa
      anche io sono contrario alla proposta, ma se volete uno favorevole chiedete di george soros.
    • matteo francioso Utente certificato 4 anni fa
      IPOCRITA
    • Noè SulVortice Utente certificato 4 anni fa
      Perchè?
    • rmmn senoner Utente certificato 4 anni fa
      se sei contro gia adesso non sei dei nostri..
    • paola molinari 4 anni fa
      scusa ma allora cosa facciamo teniamo le carceri piene di gente che si fuma una canna di erba, ah bene poi teniamo al parlamento dei ladri, ma dai noi siamo oltre
  • Simone . Utente certificato 4 anni fa
    QUESTA E' LA STRADA DA SEGUIRE, QUELLA DELL'URUGUAY DOVE: La legge prevede la creazione di un Istituto di regolamentazione della cannabis (Inc), che concederà licenze ai privati per la coltivazione delle piante da parte di singoli (massimo sei piante a testa), associazioni di consumatori (massimo 45 soci e 99 piante) e produttori più importanti, che venderanno la marijuana attraverso una rete di farmacie autorizzate, per un massimo di 40 grammi mensili a persona. Per rendere possibile il controllo del mercato della marijuana sarà creato anche un registro di consumatori, la cui privacy sarà garantita dalle norme già esistenti in materia di protezione dei dati. ------------------------------------------------------ Il presidente José Mujica ha ribadito che l'obiettivo della riforma non è "diventare un Paese del fumo libero", ma piuttosto tentare un "esperimento al di fuori del proibizionismo, che è fallito" per riuscire a "strappare un mercato importante ai trafficanti di droga".
    • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
      Condivido la tua indicazione: I Cittadini studino come ha fatto il Presidente Mujca e ne traggano insegnamento e consiglio. Un buon precedente su cui lavorare. Ciao.
  • Marco Ciape 4 anni fa
    Sono d'accordo, a patto che si legalizzi e regolamenti la vendita in appositi coffeshop. depenalizzare semplicemente la coltivazione e l'uso personale significa 1 non poter effettuare un reale controllo sulle sostanze 2 non risolvere il problema dello spaccio attialmente in mano alla criminalità.
  • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
    Un'altra cosa: Noto tanti, troppi "proibizionisti" esprimersi contro. Spero siano Troll o semplicemente infarciti di pre-giudizi.Se dovesse prevalere la corrente dei proibizionisti anche nel M5*, io il moVimento lo mollo immediatamente. Non convivo volontariamente con chi mi è nemico morale e anche materiale.
    • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
      Peppe, per via di crescere guarda che potrei esserti padre. Poi sto semplicemente dicendo che non mi va di fare un percorso comune con chi pensa che sia giusto reprimere o addirittura incarcerare chi fuma per i cazzi suoi. Io milito nel M5* dalla sua fondazione 2009, e tu? Prima non votavo, ritornerò al non voto. Non c'è problema, ma meglio soli che mal accompagnati. Ciao giovincello.
    • Giuseppe Manganaro Utente certificato 4 anni fa
      Complimenti...è questo il tuo concetto del movimento? Se non si è d'accordo con te tu lasci? Fatti un movimento tutto tuo...Nel movimento ci sono tante opinioni, è uno vale uno!!! Quindi se è questo il tuo approccio penso che tu abbia sbagliato posto dove costruire e crescere...
    • fulvio fanti 4 anni fa
      troppi pregiudizi dovuti alla demonizzazione di sostanze che tra l'altro potrebbero avere anche scopi terapeutici...quindi ben venga una liberalizzazione !!
  • Mauro Oggioni Utente certificato 4 anni fa
    Sostenere che il consumo di cannabis equivale ad un "passaporto" per le droghe pesanti e'come sostenere che che viene allattato prima o poi si fara'un bicchiere di vino...questi "legislatori" sono paurosamente indietro...in qualche parrocchia di periferia...dove li costringeremo agli arresti domiciliari.m
    • Riki Landolina 4 anni fa
      è proprio grazie ai cannabinoidi naturali che secerne il latte materno,che al poppante viene lo stimolo di mangiare frequentemente
  • fabrizio castellana Utente certificato 4 anni fa
    Ormai la corsa alla legalizzazione è partita. Negli USA si aspettano di fare ottimi affari e ottimi risparmi. Noi al solito arriveremo ultimi, visto che la ragionevolezza in parlamento è vista come la peste.
  • Roberto dB 4 anni fa
    Assolutamente contrario. Certo, va di moda, ma vogliamo ricordarci cosa sono le droghe o le sostanze stupefacenti? Basta fare una ricerca in internet. Una delle tante definizione le indica come sostanze psicoattive (naturali o sintetiche) che per le loro proprietà farmacologiche agiscono sul sistema nervoso centrale ed alterano l'equilibrio psicofisico dell'organismo, e che, allo stesso tempo, possono essere oggetto di abuso, generando una forte dipendenza, sia fisica che psichica. Certo, si dirà ma il tabacco e il vino? E' vero, ma il discorso non regge. E' come dire, visto che abusare dell'alcool o fumare un pacchetto al giorno fa male, allora dai, liberalizziamo anche le droghe leggere, facciamoci male anche con queste. Ma che senso ha? Nel caso della Cannabis basta andare a leggersi Wikipedia dove si troverà nel capitolo relativo alle possibili reazioni psicotiche oltre ad altri numerevoli rischi anche: "La Cannabis infatti sembra associata ad un aumento del rischio di sviluppare, tardivamente, schizofrenia; tale rischio sembra presentare una predisposizione individuale e tenderebbe ad aumentare nei soggetti con un uso di Cannabis iniziato in età adolescenziale." Le generazioni precedenti alle nostre, ne sentivano la mancanza? Non potevano vivere senza? Un buon padre di famiglia terrebbe nell'armadietto del bagno un pacchetto di cannabis qualora il figlio lo volesse utilizzare? Se la risposta è no, perché lo stato con i suoi cittadini non dovrebbe fare lo stesso? Senza parlare dei rischi che il consumo può recare al prossimo (incidenti stradali ecc.). Il problema non è rendere libero il consumo di droghe leggere, ma semmai aiutare i giovani (e non) che si drogano a smettere, riducendo sempre di più questa terribile piaga sociale. E non vedo come questa liberalizzazione lo possa fare.
    • Matteo Angelo Sacchi Utente certificato 4 anni fa
      se hai tanta fame di informazione perche non appronfondisci per bene e scopri che NELLA STORIA DELL'UMANITA' UNA MERCE QUALSIASI ESSA SIA CHE ABBIA UNA FORTE DOMANDA, SE PROIBITA, LA DOMANDA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA AUMENTA!!! e di conseguenza se questa merce viene regolamentata dallo Stato il consumo DIMINUISCE DIMINUISCE DIMINUISCE DIMINUISCE DIMINUISCE DIMINUISCE DIMINUISCE FINO A STABILIZZARSI... vuoi meno?????????? vuoi che ai tuoi figli non venga in mente di provare droghe per il "fascino del proibito"???? POLITCHE ANTI-PROIBIZIONISTE... ti sei mai chiesto perchè in Italia dove i ragazzi possono bere anche a 16 anni, il consumo di Alcol tra i giovani è DECISAMENTE MINORE che in altri paesi come USA, UK, AUSTRALIA ecc ecc dove il consumo è vietato fino ai 18???? merce che ha domanda, proibita=ragazzini UK piu alcolizzati della media spagnola, italiana greca ecc ecc...
    • fulvio fanti Utente certificato 4 anni fa
      Ragionamento che non fa una grinza e mi fa pensare ad un altro grosso problema....quello dell'abuso e della violenza sessuale, che secondo questo modo di ragionare si risolverebbe facilmente illegalizzando la fica !!! Roba da matti !!!! Mi duole riscontrare quanto male abbia fatto nei secoli dei secoli e stia facendo tuttora la nostra cultura imbevuta e imbavagliata dalla nostra religione !!!!!
    • Massimiliano S. Utente certificato 4 anni fa
      Eh no, il fumo non è vietato in quanto tale, ma in alcuni luoghi perché da' fastidio ad altri, divieto nel quale ricade anche il fumo della cannabis. La cannabis è vietata in quanto tale, alimentando guadagni illegali e stimolando il consumo nei giovani per il fascino del proibito.
    • Da Ponte luigi 4 anni fa
      Caro Roberto io ho 60 anni x colpa dei cari c.c. ho smesso di fumare da 5 mesi(sono venuti a casa in 10 x 5 piante di 60 centimetri) smettere non è stato x niente faticoso né a livello fisico né psichico. Tutti mi dicono che dimostrò molti anni di quelli che ho,non faccio uso assoluto di alcol. ho smesso anche di fumare e di quello sento ancora la voglia, x una cosa mi sento diverso da prima , di non essere padrone della mia vita Vito che mi sono sempre comportato da onesto senza rompere le scatole a nessuno.nessono e mai morto x colpa della canapa, perché è un tranquillanti naturale non cancerogeno. tabacco e alcol? Cancro aggressività incidenti stradali , quante donne sarebbero vive se i loro uomini(se si può definirli tali ) se fossero fatti le canne invece di darsi all'alcol . comunque dove è finito il proibizionismo è diminuito il consumo informati wichipedia non è la parola di Dio e neanche la chiesa.a me fanno paura le droghe sintetiche la coca l'eroina i psicofarmaci l'alcol queste si che danno dipendenza e ammazzano la gente. Non è colpa della canapa se non ci si accontenta di lei e si va oltre.molte volte e perché è più facile trovarle e si rischia meno , non hanno odore costano uguale legalmente le penne sono uguali.(i rischi x la salute i costi x la sanità) informati bene Credimi ciao
    • Simone M. Utente certificato 4 anni fa
      "Mi sono fermato alla 5 6 riga dopodichè ho capito che stavi dicendo cose insensate.Le sigarette e l'alcool sono una droga com'è la marijuana, con la differenza che questa è di provenienza naturale e neanche trattata e secondo il tuo ragionamento è giusto che una persona viva in un paese dove l'alcool è lega che a mio avviso ha causato e causa più danni di quanti ne protrebbe causare questa,ti basta vedere gli incidenti o gli episodi di violenza che diciamocela sinceramente, per la maggior parte dei casi sono causati da abuso di alcool e non di droghe, semplicemente perchè l'effetto paradosso che causa,tira fuori il lato sincero di una persona.Il fatto che cmq il suo abuso comporti complicanze penso sia più che scontato, perchè come diceva paracelso ogni sostanza è tossica,dipende dalla quantità che viene assimilata."
    • emilio v. Utente certificato 4 anni fa
      ti sei bevuto il cervello tutto, e dico tutto dipende dal quantum, prova ad assumere 5 grammi al giorno di vit. c per un mese e poi ne parliamo leggi gli effetti collaterali dei farmaci leggi le morti per fumo da sigaretta, non uno dico un morto scientificamente dimostrato per cannabis! e leggi in farmacologia gli effetti del THC e CBD sul corpo umano e non parliamo dell'alchool che è meglio, ma per favore, la canna ma dai
    • martini Mario 4 anni fa
      Mi sono fermato alla 5 6 riga dopodichè ho capito che stavi dicendo cose insensate.Le sigarette e l'alcool sono una droga com'è la marijuana, con la differenza che questa è di provenienza naturale e neanche trattata e secondo il tuo ragionamento è giusto che una persona viva in un paese dove l'alcool è lega che a mio avviso ha causato e causa più danni di quanti ne protrebbe causare questa,ti basta vedere gli incidenti o gli episodi di violenza che diciamocela sinceramente, per la maggior parte dei casi sono causati da abuso di alcool e non di droghe, semplicemente perchè l'effetto paradosso che causa,tira fuori il lato sincero di una persona.Il fatto che cmq il suo abuso comporti complicanze penso sia più che scontato, perchè come diceva paracelso ogni sostanza è tossica,dipende dalla quantità che viene assimilata.
    • Marco De Luca 4 anni fa
      Scusa ma ti sei mai fatto una canna?? e tu terresti nell'armadietto un pacchetto di sigarette o un bottiglione di vino?!? ;-) Ovvio che l'utilizzo eccessivo in ogni cosa è sbagliato. Sai quanta marijuana ti devi fumare per un'overdose?? ovviamente fumare fa male in tutti i casi...una combustione che entra nell'organismo è nocivo. parliamo in generale della canapa...che utilizzi si possono avere?! combustibile per automobili,olio di canapa per cucinare (abbassa il colesterolo),impiego della canapa nell'industria tessile...si è costruita la prima automobile, la carrozzeria era 10 volte più robusta delle attuali auto. Visto che cerchi tante info in rete...guarda bene. La marijuana è tabù perchè scomoda...se ti fumi una canna l'ultima cosa che ti viene in mente è di fare del male a qualcuno e figuriamoci metterai alla guida ;-)
    • F. Tesla 4 anni fa
      Guarda che wikipedia non è l'assoluta verità, come non lo sono nemmeno tutti gli articoli su internet. Se uno finirà sull'eroina ci finirà comunque senza o con la legalizzazione. Stessa cosa per gli alcolici (dal vino al vodka), per le sigarette (da 10 al giorno a 2 pacchetti), per il cioccolato (da un kinder ogni tanto a un vasetto di nutella al giorno) etc etc.. Non mi sembra che in Olanda siano tutti schizzofrenici e/o fan gran abuso di droghe pesanti. Ma ammetto che un uso prolungato ti rallenta l'attenzione, ma poi una volta smesso ritorna come prima. Alla fine della fiera l'unico cosa indispensabile è creare un'argomentazione e un'educazione VALIDA su questa cosa, in modo che una persona possa decidere da sola cosa vuole fare e fidati, se vuoi stare nella m.... ci starai comunque. 30 anni non bevo alcolici, non fumo sigarette,non uso medicine e son riuscito anche a laurearmi. Direi che la tua valutazione nasce da un'analisi superficiale della cosa, scusa, ma è la verità.
    • maurizio s. Utente certificato 4 anni fa
      non farci caso questo è un troll del pdl che difende le leggi fatte da questi ladri di m...a
    • Faber Digi 4 anni fa
      Ma dove vivi? L'alcool è legale e nell'ultimo anno ha fatto trentamila morti. Tu non bevi? Non fumi sigarette? Il caffé o il thé lo bevi? Sono pure droghe in quanto agiscono sul Sistema Nervoso Centrale. Le dobbiamo proibire? Ma finiamola con sta bigotteria e/o ignoranza
  • Emanuele 4 anni fa
    Purtroppo sono iscritto solo da settembre e nn posso dare il mio contributo sulla piattaforma! Sono totalmente favorevole alla legalizzazione modello Amsterdam o Colorado! E' giusto venderla e tassarla come bene di lusso..in fondo non e' indispensabile.. Senza contare lo smacco e la perdita economica che subirebbero le mafie! Cosa ne dite??
  • roberto gioffredi Utente certificato 4 anni fa
    Totalmente contrario. Occhio a non buttare tutto all'aria. Le priorità sono altre. La Droga si combatte e la Mafia anche (invece di conviverci). Punto.
    • Luca F. Utente certificato 4 anni fa
      Posto un link (se posso farlo) http://cannabis.dronet.org/gui... effetti sulla guida, a mio avviso il problema più grave a riguardo! Luca!
    • Giuseppe Riccardi 4 anni fa
      Sono favorevole alla liberalizzazione delle droghe leggere, tanto per me o è libera o non è libera io non la uso, come non uso le sigarette. Quindi liberalizzarle vuol dire fare un po di posto nelle carceri e dare un colpo alla mafia.
    • massimiliano ottaviano 4 anni fa
      proibizionismo?? non funziona,sono 27 anni che fumo, se la legalizzano smetto!!
    • Vincenzo M. Utente certificato 4 anni fa
      Quindi saresti favorevole a rendere illegale Alcool e Tabacco? Se si non ho nulla da dirti
    • Faber Digi 4 anni fa
      Le priorità sono anche queste. La mafia si combatte togliendogli il business dello spaccio di marijuana. Le droghe da combattere sono ben altre. Nell'ultimo anno 30000 (trentamila) morti riconducibili all'alcool, e 3000 overdosi mortali di eroina. Morti di marijuana? ZERO. Demonizzare l'erba è da ignoranti.
  • Mario Donnini 4 anni fa
    E, allora, voglio che anche la fellatio sia degradata a peccato leggermente veniale (*) e che la scuola preveda l'ora di sega e le insegnanti. Servirebbe a creare posti di lavoro e a diminuire lo spaccio di qli e patacche per le strade. (*) = Restano ovviamente immutate le sanzioni per chi fellatia il conducente.
  • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
    Poi, ad essere pignoli, potrei dire che l'estensore del presente articolo non è certamente un "addetto ai lavori" altrimenti non parlerebbe di Cannabis Indica, una chimera che in realtà NON esiste. Si chiama,la marijuana,dal gergo Messicano di Sonora, Cannabis sativa e basta. E' un'unica pianta divisa in cultivar, cioè varietà di coltivazione a secondo degli usi che se ne vuole fare. Il nome"marijuana" che i soliti noti hanno appioppato alla canapa,è servito come trucco semantico per dare una connotazione esotica-negativa alla mite pianta.
  • Azzo Ghidinelli 4 anni fa
    l'uso personale di cannabis dovrebbe essere libero: non fa male a nessuno qualche spinello. Naturalmente deve essere punito l'uso alla guida.
  • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
    Ragazzi scusate me lo sono perso e non ho voglia di stare a cercare, ma ancora esce il commento che dice "Vi ho votato a febbraio ma dopo di questo non vi voto più?" Mi devo preoccupare?
    • Daniele . Utente certificato 4 anni fa
      Ormai questi commenti del "non vi voto più" sono usati molto spesso dagli influencer per infangare il movimento, dato che è diventata una moda.Posso capire criticare se una cosa non sta bene,ma a dire certe cose mi sembra un comportamento da bambini.
  • Valerio Litta Utente certificato 4 anni fa
    Vi ricordate il servizio delle Iene (ok, sono servetti di Berlusconi, ma ogni tanto qualche servizio interessante lo fanno)sulla droga in Parlamento? Se non ricordo male era uscito fuori che circa 1/3 dei Parlamentari (o comunque una cifra enorme)faceva uso di cocaina, che mi sembra una droga molto piú pericolosa della cannabis. E i festini ad Arcore di Berlusconi a base di cocaina portata da Tarantini? Ma gli italiani hanno la memoria corta!? Ora io non giudico, ma com'é che certi politici predicano bene e razzolano male!? E com'é che la gente che si reputa moralista viene a rompere le scatole su temi etici e poi abbocca a certi criminali? La risposta è semplice gente: è l'Italia.
  • stefania f. Utente certificato 4 anni fa
    E' tutto assurdo...mentre è vietato il fumo di sigarette vogliamo depenalizzare la cannabis??? Dico al M5S di stare attento a quello che fa...per me questo è un autogoal.
    • gilberto b. Utente certificato 4 anni fa
      perchè NON dovremmo...
    • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
      Madonna, non sapevo di trovarmi spalla a spalla nel moVimento con gente come questa tizia. Ora li conto,se sono troppi me ne esco. Se vince la corrente dei proibizionisti io esco dal moVimento,subito. Ciao.
    • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
      Vietato il fumo di sigarette?!?!?! Scusa, in quale stato ti trovi?
    • Wiu@m@o - Utente certificato 4 anni fa
      ..torna a giocare con le bambole che è meglio!
  • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
    Il problema non è cosa fai ma come lo fai. Se una persona esagera fa male anche il sesso. Allora a sti bacchettoni, che invece di pretendere dallo stato il controllo sui propri figli perchè loro devono mettere le corna al proprio partner invece di educarli, dico: A bello! Se vuoi un figlio sano ed educato, insegnagli cos'è l'esagerazione invece di stargli a rompere le balle con il vietato o meno per poi andare a trombare con l'amante. moralisti subdoli che poi si prendono 10 pasticche di viagra, psicofarmaci a iosa e barbiturici per dormire...andate affanculo...i drogati siete voi...drogati di ipocrisia
  • L.V. Federico 4 anni fa
    Basta ipocrisia. Se volete il proibizionismo siate coerenti proponete di abolire alcolici tabacchi e gioco d'azzardo che sono droghe MORTALI!!Con la vostra ideologia razzista avete causato danni incalcolabili!!Ora basta!! Avanti così m5s!!
  • Tms S. Utente certificato 4 anni fa
    voglio propio vedere chi degli attuali parassiti parlamentari si opporrà in parlamento visto che , se non ricordo male , qualche tempo fa ( le Iene con un servizio contestatissimo e censurato ) , di 50 deputati "testati" , ne beccarono 16 positivi e più precisamente , 12 alla cannabis e 4 alla cocaina ... e poi chiedono i test periodici a chi lavora con i muletti o simili .. mentre per "governare un paese" inneggiano alla privacy .. ma andate a nascondervi .. va ps la pacchia con i nostri soldi sta per finire nullafacenti saluti
  • Noè SulVortice Utente certificato 4 anni fa
    Per chi non l'avesse visto: http://www.youtube.com/watch?v=mEqOaOdH7YQ
  • Luchino Simeone 4 anni fa
    Favorevole! Se si riuscisse a fare qualcosa sul modello olandese sarebbe perfetto! Meno spaccio, prodotto controllato (quindi più sicuro) e soprattutto soldi per lo Stato (meno sprechi per la burocrazia e per i Ser.T e ricavi elevati dalla vendita tassata di cannabis e derivati, esclusivamente nei "coffee shop")
  • Marco M 4 anni fa
    E un buon passo in avanti ma resta di fatto il problema della criminalita. Non tutti i fumatori (anzi veramente pochi)fumano cio che producono. Questa legge potrebbe aumentare il consumo e la compravendita di marijuana il tutto ovviamente in nero. Allora perche non legalizzare VERAMENTE la marijuana potendo dare cosi il denaro allo stato invece che ad uno spacciatore ?questo denaro in oltre potrebbe essere investito in campagne contro la droga come suggerito da Beppe Grillo qualche tempo fa
    • Vito Di Ventura Utente certificato 4 anni fa
      e allora vai e proponi la tua modifica al provvedimento.
  • Wiu@m@o - Utente certificato 4 anni fa
    ...............Legalize it http://oldcatman-xxx.com/?p=6881
  • Giuseppe iAcovone 4 anni fa
    Io sono a favore chiaramente va rivista con attenzione prendendo esempi dall'o lianda che è stata maestra di educazione civica... . .
  • Attilio Disario Utente certificato 4 anni fa
    Come funziona in Olanda: E' permesso consumarla ma non ommercializzarla, in un coffeshop dove puoi comprare 5 grammi Massimo e solo se maggiorenni , puoi usarla basta che non la usi in posti in cui e' vietato, 5 piantine puoi averle a casa. Se ti beccano in macchina in flagrante paghi e paghi salato ritiro di patente e tutto. Per uso medicinale vi sono solo due ditte che hanno il permesso di coltivarla. Altro discorso e' l'approviggionamento che avviene in modo oscuro , cioe' chiudono un occhio e magari anche due.
  • Giulio 4 anni fa
    sulle droghe tutti daccordo e si fa presto, sul resto possiamo morire di fame. Ora ci toccherà respirare tutti gli arrosti per strada, fare attenzione agli ubriachi e ai fumati al volante. Sono un convinto M5s ma.... qualcosa con questa proposta inizia a venire meno. Indignato!
  • Alessio Ferrante 4 anni fa
    Sono a favore, ricordiamoci che questa non è una scelta di poco conto...e come se andassimo a dichiarare guerra alle case farmaceutiche e ai magnati del petrolio. E' un argomento da trattare con i guanti!
  • Michele Di Bilio 4 anni fa
    Visto che ci sono i drogati.. legalizziamo la droga (magari lo Stato ci guadagna pure come per il fumo) visto che ci sono i ladri.. legalizziamo le rapine visto che ci sono gli omicidi.. legalizziamo la criminalità ........... In una società ci debbono essere regole e valori che vanno rispettati! Ma soprattutto deve essere rispettato l'uomo e la sua integrità a cominciare da quella fisica. L'uomo deve essere libero da ogni schiavitù a cominciare dalle droghe (tutte!) Il movimento 5stelle non può seguire le mode! Se continuate di questo passo mi accingo a non votarvi più. Mai droghe!!!
    • Dimitri L. Utente certificato 4 anni fa
      Il fatto è che il drogato droga se stesso, il ladro non ruba a se stesso, ma ruba agli altri e questa è la differenza fondamentale. Senza tenere conto che ci sono sostanze, come l'alcol per esempio, che hanno effetti devastanti equiparabili a quelli delle droghe pesanti e che vengono prodotte e commercializzate liberamente in tutta Italia. In qualunque momento puoi entrare nel supermercato all'angolo e con 10 euro, anche meno,comprarti la tua bella dose di droga (alcol) quotidiana. Nel caso di superalcolici forse anche una overdose. Sono comunque del parere che chi faccia uso di droghe, alcol e/o qualunque altra sostanza psicotropa e si metta alla guida gli debba essere ritirata la patente e punito severamente.
    • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
      A Michele il problema è che la canapa non è una droga. È una pianta messa fuori legge dall'uomo che aveva interessi a commercializzare nylon, petrolio e carta. Peró un po di informazione in più non guasterebbe. E dai su. Sai benissimo che rapinare le persone è illegale perchè fai del male ad altri. Con una canna al massimo ti fai due risate tu. Ovvio che ci vogliono regole, ma regole serie non stupidate dettate dalle lobby per non avere concorrenza.
  • giuseppe cavallo 4 anni fa
    Favorevole. I cannabinoidi sono sostanze altamente benefiche per il nostro organismo. Inoltre,non producono effetti postumi dopo l'assunzione, a differenza dell'alcool. Non sono riportati effetti collaterali dopo assunzione o con quantità modiche. L'unico danno è dato dal fumarla. E questo non è reato,visto che vendono sigarette e tabacchi.
    • Federica 4 anni fa
      l'unico dano è ne fumarla perchè la si fuma con le SIGARETTE!!! ormai in olanda, spagna, francia,portogallo,repubblica cieca e molti stati degli USA è legale il consumo, ma sopratutto L'USO TERAPEUTICO.
  • Monica Ferraris 4 anni fa
    Sono a favore! Prendiamo spunto da altri stati che l'hanno legalizzata così possiamo prender spunto senza fare errori, o per lo meno farne pochi!
  • MK ROMA Utente certificato 4 anni fa
    A N A C A P I T O G I O V A N A R D I : V O L E M O E R C H A R A S ! ! !
  • erminigildo ghibaudo 4 anni fa
    personalmente ho molti amici che fumano e che se volessero potrebbero procurarsi qualsiasi droga in qualsiasi momento,quindi penso che mettere fuori legge le droghe sia stata una boiata pazzesca che abbia fatto solo gli interessi della criminalità e riempire le carceri di poveracci utili a impedire l'ingresso in carcere dei veri criminali.l'alcol è una droga,ci sono molti alcolisti,chi muore di cirrosi e chi si fa un bicchiere durante i pasti.vale lo stesso per le droghe,chi si fa una cannetta dopo il caffè e chi fuma tutto il giorno,chi si fa un tiro il fine settimana e chi tutti i giorni si tira 3 grammi. il problema è che non si vuole provare a cambiare.perchè non provare a legalizzare tutte le droghe?
    • jurij s. Utente certificato 4 anni fa
      Il tuo è piu stupido di tutti i commenti che ho letto, e ne ho trovati molti stupidi ma il tuo ha una marcia in più... si vede che sarai uno scenziato e il tuo lavoro o la tua vita sapranno dirti se ho ragione oppure no. fatti un bel cannone che cosi sarai ancora piu intelligente
  • salvo 4 anni fa
    Non penso che i vostri referendum(voto) online siano tanto democratici, anzi direi che è un autogol, lo dimostra il voto sull'immigrazione. Io ad esempio ho a disposizione 120 pc con ip diversi, potrei votare e falsare il vostro risultato. Tutti quelli che lavorano in grandi uffici, scuole, laboratori informatici, possono votare 10, 20. 100 volte.
    • Rita L. Utente certificato 4 anni fa
      Benvenuto troll...devi avere inviato un documento. Quante identità hai a casa?
    • sandro caramello Utente certificato 4 anni fa
      hai anche 100 carte di identità?
    • Noè SulVortice Utente certificato 4 anni fa
      Devi registrarti con 100 personalità diverse.
  • Mario Donnini 4 anni fa
    naturalmente, quando i cannati saranno alla guida o al lavoro, noi potremo stare in casa?
    • davide toschi 4 anni fa
      La questione della guida affidata a persone sotto gli effetti dei derivati della cannabis ha un peso rilevante nelle discussioni sulla depenalizzazione e (perché no?), sulla legalizzazione i tali comportamenti. Personalmente ho vissuto l'esperienza diretta quando ero più giovane e la vivo attualmente da genitore di una figlia ventenne che, molto più parsimoniosamente di me al tempo, fuma. Ebbene le riflessioni sono spesso fatte fra amiche e amici della mia stessa condizione esperienziale. Niente è definitivio né inappellabile, però prevale un orientamento di apertura nei confronti della legalizzazione. Le principali ragioni elencate sono che i derivati della cannabis (con l'eccezione di particolari coltivazioni e prodotti, tipo olio) non siano più pericolosi alla guida che non il consumo di tante altre sostanze (farmaci, alcolici, cibi particolari) o anche semplici comportamenti (stati di sonnolenza o affaticamento, particolari stati d'euforia o, al contrario, depressione). La semplice osservazione delle cause d'incidenti stradali potrebbe facilmente dimostrare quanto irrilevante, o comunque parimenti rilevante quanto altri comportamenti non penalmente perseguiti, sia l'incidenza della guida dopo consumo di derivati della cannabis, rispetto alle cause più frequenti. Credo che la semplice istituzione di controlli all'uopo predisposti e la limitazione del consumo alla condotta degli autoveicoli (così come disposto oggi per il consumo dell'alcool) sia sufficiente a garantire la collettività.
    • Marco Di Cesare 1972 Utente certificato 4 anni fa
      Non credo tu ti ponga il problema (tranne forse il sabato sera) di quanti automobilisti che hanno bevuto un cicchetto/birretta/vinello/ammazzacaffè ecc... incroci per la strada vero? ...e pensare che questi sono più pericolosi di un eventuale "fumato" alla guida. Senza contare che la proposta prevede pene severe in caso di guida in stato alterato (esattamente come per l'alcool). Critica ridicola, prova ancora.
    • Mario Donnini 4 anni fa
      Allarghiamo le maglie della nostra sicurezza; sai che mi frega della sanzione, una volta che me lo trovo di fronte?
  • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
    Cari Cittadini eletti, cerchiamo di non tirare fuori un rimedio peggiore del male. Mi spiego meglio: Non mi va di corrispondere una tassa parassita da elargire a coloro i quali (lo Stato) fino ad un attimo prima volevano incarcerarmi, come consumatore e/o coltivatore. Nel mio orto ci coltivo quello che mi pare senza dover pagare il pizzo a nessuno. O tassiamo anche i pomodori? Un conto è se lo Stato mette sotto monopolio la cannabis come fa con il tabacco, cioè me lo serve già belle che pronto, allora si può parlare di tassa,altrimenti è assurdo. Altrimenti è meglio stare nella clandestinità come ho fatto sin ora, che la canapa mi costa quasi zero, molto meno del tabacco, che difatti vorrei sostituire con la MIA erba.
    • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
      Allora cosa significano queste parole che trovi scritte nel post? " Rendiamo non punibile la coltivazione di max 4 piante di Cannabis Indica in un luogo indicato nel provvedimento autorizzativo vincolato al pagamento di una tassa di concessione governativa." Già solo a sentir parlare di tassa mi cascano le braccia.Ciao.
    • Valerio Litta Utente certificato 4 anni fa
      Ma a parte che nella proposta del M5S non si parla di tassazione, ma di depenalizzazione e di coltivazione per uso personale (con un limite di tot piante). Quando la gente parla di tassazione si intende nel caso legalizzassero il commercio di cannabis. Chi invece volesse coltivare delle piantine ad uso personale immagino dovrebbe soltanto dichiararle ;)
  • Luca Cino 4 anni fa
    Direi k l'Italia ha un grosso ritardo in merito. La sua legalizzazione e il suo passaggio a Tabella II permetterebbe appunto una riduzione del flusso di giovani k entrano e escono dalle carceri con tutta la parte amministrativa e burocratica k ne fa da contorno x colpa di qualche spinello k oggi in molti Peasi è invece diventato volano d crescita e opportunità di nuovi posti di lavoro. La proposta del M5S dovrebbe quindi anche includere la possibilità di nuovi posti di lavoro derivanti dalla produzione e trasformazione della cannabis. Ricordo k se ne fa largo uso in cucina, industria edile con prodotti eco compatibili, l'industria tessile, e quant'altro. Si dovrebbe prevedere l'indotto k ne sarebbe a giro e promuoverlo a favore della legalizzazione delle cannabis. Insomma allarghiamo le motivazioni del SI x evitare un tonfo dovuto come sappiamo all'ignoranza e alla forte presenza della Chiesa in Italia. Viva l'Uruguay!!!
  • Christian Ridolfi 4 anni fa
    Vorrei sapere un altra cosa ma se voi lasciate il controllo sulla cannabis e su tutte le droghe in questa maniera che cosa cambia? non cambia nulla perchè il THC rimane un mese nel corpo la traccia. quindi va effettuato un controllo diretto e sotto l'effetto come l'alcol test non il controllo differito sul consumo che se dopo 2/3 settimane si fa il controllo rimane la traccia a differenza delle altre schifezze schifose totalmente dannose alla salute. PER QUALE MOTIVO NON TROVO NESSUNA INFORMAZIONE E CAMBIAMENTO IN QUESTA MATERIA?
  • Domenico Bellopede Utente certificato 4 anni fa
    Grande Ragazzi. la disciplina oggi vigente è una vera scorrettezza. I nostri nonni e nonne ben conoscono i canpifici dove la pianta veniva coltivata e lavorata in tutte le sue parti. A prescindere da considerazione personali, la modifica proposta è sicuramente valida e, senza alcuna pretesa di scientificità, proporrei di emendare il DPR 309 anche nel senso della ricerca. Mi spiego meglio. Noti sono gli effetti attivi (sballo), ma aimè poco noti (almeno nell'opinione pubblica) sono gli effetti positivi di tutte le varianti molecolari che la pianta naturalmente offre. Nel 2006, inoltre è stato presentato un libro bianco, a firma di eminenti esponenti del mondo scientifico, che sottolineava i detti effetti e conteneva proposte per la ricerca e trattamento di alcune malattie. Può essere uno spunto? In definitiva, evviva l'onesta intellettuale, evviva il M5S! Con stima, DB p.s. rimango a disposizione di chi volesse prendere visione dei documenti cui mi riferisco.
  • Christian Dalenz Utente certificato 4 anni fa
    Caro Beppe, puoi farci sapere quando noi iscritti dopo Giugno 2013 potremo entrare nel portale? Grazie
  • Bob C. Utente certificato 4 anni fa
    Sono favorevole alla proposta fatta. Solo un bigotto come quello nella foto (Giovanardi-Fini) poteva non fare distinzioni fra le droghe leggere e quelle pesanti. Ho un solo atroce dubbio: l'italiano medio.Inutile nascondersi, diciamolo, lo conosciamo, esagera, trova scorciatoie, esuberante, a volte non ha voglia di lavorare, gli piace l'illecito, piatto-ricco-mi-ci-ficco.Suvvia, ne conoscerai tanti anche te. Voglio dire, LEGALIZZAZIONE SI MA REGOLE DI FERRO.
  • Massimiliano Nittoli 4 anni fa
    sono a favore di tutto ciò ma per quanto riguarda la guida in che modo la gente potrà far uso della cannabis e potra guidare?cioe adesso se il giorno prima ne ho fatto uso e mi beccano sono positivo ma non sono sotto effetto...
  • Domenico D. Utente certificato 4 anni fa
    La guerra alla droga o alle droghe leggere è stato un fallimento, lo constata anche l'Onu. Con la legalizzazione si ottengono due risultati: togliere soldi alle micro e macro criminalità e svuotare le carceri visto 3 detenuti su 10 sono in galera per reati legati alle droghe.
  • Domenico D. Utente certificato 4 anni fa
    La proposta Manconi già è stata presentata. L'Olanda già è legalizzata. In Uruguay è stata legalizzata. In Colorado l'hanno fatto. In una settimana hanno incassato 5 mln di $. La proposta del m5s non poteva aggregarsi a quella di Manconi, unendo le forze al posto di fare un doppione che forse alla fine non porterà a niente?
  • Riccardo Garofoli 4 anni fa
    Cannabis libera e case a luci rosse Sino tutte e due attività che creano reddito e quindi da tassare , e con il ricavato si vada a tappare il buco del debito pubblico
  • clivend 4 anni fa
    Anti-marijuana laws were based on racism, not science http://io9.com/anti-marijuana-laws-were-based-on-racism-not-science-1500321449?utm_source=recirculation
  • Paolo Martin Gonzalez 4 anni fa
    Avanti!!
  • Domenico D. Utente certificato 4 anni fa
    Al posto di intasare, e alla fine rendere inutile, non era il caso di aggregarsi e dialogare con la proposta Manconi? NOn era più opportuno spingere la proposta Manconi? Non era opportuno indire una votazione sul blog?
  • Riccardo Garofoli 4 anni fa
    Cannabis libera Anche perché il debito pubblico ha raggiunto la ragguardevole cifra di 2104 miliardi di euro Non dico che lo devono pagare tutto i cannaroli ma quando stanno sconvolti e più facile proporgli nuove tasse personali
  • mario fixing pipes online 4 anni fa
    A proposito... una delle attività ostative all'uso delle sostanze psicotrope una volta legalizzate dovrà essere la professione di cnsore di questo libero, osannante blog MCS. :))) Meglio ancora sarebbe abolire il ruolo di censre e anche la cenzura (per anni ho scritto su un blog radicale non pannelliano totalmente anarchico e senza filtri, che funzionava molto ma molto bene), tanto più che questo partito spesso vuole avere diritto di poter trattare a male parole gli altri senza essere censurato. E mettete i permalink, che così non si riesce a dialogare.
  • Riccardo Garofoli 4 anni fa
    Cannabis libera Anche perché finirebbe il traffico navale turistico con il Marocco o altri paesi del nord africa Le vedi con la linea di galleggiamento sotto mezzo metro
  • andrea nadalon 4 anni fa
    Dio lo voglia.... Se riuscite in qesto io vi voto finchè i miei occhi riusciranno a distinguere il vostro simbolo sulla scheda elettorale. Detto questo rimane secondo me un problema legato alla sicurezza. Io consiglio di copiare qualche bella legge di qualsiasi paese dove l'azione cerebrale dei politici che GOVERNANO, ancora c'è
  • Gianluca Vignola 4 anni fa
    Sono PIENAMENTE favorevole. Risolverà molti problemi.
  • Riccardo Garofoli 4 anni fa
    Cannabis libera Basta copiare quello che hanno fatto già altri stati almeno in questi non c'è bisogno di inventare chi ha già legalizzato ha già affrontato le problematiche più salienti
  • Patrick 4 anni fa
    Nasce male questa legge...tassa di concessione x coltivare una pianta a casa? Ma perchè non tassiamo anche i pomodori dell'orto già che ci siamo?
  • Maria Annunziata Cecchini 4 anni fa
    Ragazzi ma Vi sembra questo il problema per cui Vi ho dato il mio voto? .......Ormai il paese ha uno status di irragionevolezza epidimiologica delle forze politiche......
    • cesare maggiolo 4 anni fa
      pensa quanto giro d'affari togli alla mafia se non si vende più sottobanco...
  • MARCO M. Utente certificato 4 anni fa
    perfettamente favorevole alla liberalizzazione …
  • salvatore fatteri Utente certificato 4 anni fa
    bravi.cosi si evittano anche tanti pestaggi gratuiti ,e addirittura mortali ,,,,,,,,,una buona legge avrebbe salvato tante persone....
  • MARCO M. Utente certificato 4 anni fa
    mi trovo d'accordo con la revisione della legge. La cannabis ha molte proprietà terapeutiche e da sempre e' stata utilizzata in rituali magici onde produrre " uno stato modificato di coscienza"attraverso il quale esplorare i meandri della mente inconscia. Dal punto di vista medico ha numerosi effetti positivi conosciuti sin dall' antichità . Ovvio che l' abuso come del resto per tutte le cose di questo mondo produce danni cognitivi.Per coerenza dovremmo abolire il gioco d' azzardo, l' uso dell' alcool, del fumo,e che dire della pubblicità che tutti i giorni vediamo trasmessa dagli schermi televisivi .Potrei continuare …ma mi fermo ..se verra' depenalizzata una piantina me la coltiverò pure io e faro' biscottini da bere con il the nelle uggiose serate autunnali ..quando le ombre si allungano annunciando l' arrivo della stagione invernale..
  • Carmelo Di Stefano Utente certificato 4 anni fa
    Benissimo! Avanti così!
  • Renato M. Utente certificato 4 anni fa
    Vai così... Avanti... Ora ci manca solo un bel piantarello sulle condizioni dei carcerati e siete uguali ai radicali, sel e pdexmenoelle... Hahaha... Ho visto che molti vostri più fervidi sostenitori provengono da Bologna, da Nizza... dalla Francia... Bravi, avanti così... Dai che i "caino" con voi sono ben difesi... Il problema delle vittime per voi non esiste. Clandestini e clandestine del mondo, soprattutto con prole da sgravare in Italia, unitevi e venite tutti qui che quando saremo strapieni ed il sistema scoppierà andremo tutti da qualche altra parte. Sfasciate, sfasciate, sfasciate... Persino Mussolini, sperimentato il liberismo più sfrenato, alla fine arrivò all'autarchia... Continuando così risveglierete posizioni più estreme ma non sarà colpa dei nuovi estremisti perché questi ultimi saranno solo gli ultimi esasperati anche dalle vostre assurde posizioni. Se questo è il nuovo allora buon proseguimento a tutti voi...
  • Marco Gigliotti 4 anni fa
    penso che sia ora di prendere in mano la situazione in america l hanno gia fatto e si vedono i risultato la legge fini giovanardi e una criminalita una legge che non a senso ora mai passata che comunque a messo in disgrazia tante persone per una pianta da mille usi sia mediconali che ricreativi .per me la legALIZZAZIONE della canapa vorrebbe dire meno soldi alle mafie e se giovanardi non è daccordo è solo perche a dei profitti o chi sa altro quindi spero con tutto il cuore che il vostro intento vada ad buon fine anche perche come tante persone anno riscontrato benefici ad usare cannabis.
  • Carlo Maiello Utente certificato 4 anni fa
    Se ti bevi una birra media prima di mezzogiorno hai lo stesso effetto euforico di uno spinello, che facciamo proibiamo la birra? o il vino?. Non sia mai! Allora ci vogliamo accanire contro l'hashish soltanto perché storicamente non ci appartiene culturalmente? Io ho votato in quel referendum proposto anni fa dai radicali per depenalizzare l'uso delle sostanze psicotrope leggere e come me votarono la maggioranza degli elettori attivi, raggiungendo anche il quorum del 50% +1 degli aventi diritto di voto, ma in questo Stato la volontà del popolo è sempre stata calpestata e gli esempi sono tanti, basta andarsi a vedere tutte le consultazioni referendarie che ci sono state. La questione droghe leggere deve essere risolta magari anche richiedendo al popolo di esprimersi ma non mettiamo la testa sotto la sabbia come gli struzzi per non voler sentirci dire chi la pensa diversamente o da come lo si è sempre inteso. Oggi io mi rivolgo a coloro che si autoproclamano liberali e di destra, sono loro le persone ipocrite e senza ideali veri che rovinano la nostra Nazione, con falsi moralismi che causano solo arretratezza e sottocultura, poi si scopre che sono i primi che si fanno le canne, e sono proibizionisti, vanno a puttane e sono i primi a non voler regolarizzare la prostituzione, chiedono il nucleare e poi si fanno le case dove non ci sono centrali del genere. Non vogliono regolare le unioni tra persone dello stesso sesso per poi scoprire che sono gli stessi che si accompagnano a gay, transgender e omosessuali. La battaglia è dura ma arrivare ad avere una legislazione in materia similare all'Olanda o ad altre nazioni è possibile in Italia, basta volerlo con tutte le proprie forze ed insieme. Io non mollo!
    • Bob C. Utente certificato 4 anni fa
      "Se ti bevi una birra media prima di mezzogiorno hai lo stesso effetto euforico di uno spinello" Scusa ma si vede che non hai esperienze nel campo. Cioè se ti fai uno spinello da solo hai lo stesso effetto di una birretta a mezzogiorno!? Ti voglio bene...
  • Paolo Zurlo Utente certificato 4 anni fa
    Bene ci si legge sul Portale allora!
  • roberto 4 anni fa
    Nelle vostre proposte non si parla di vendita legalizzata: questo lascierebbe il monopolio alle mafie e secondo me è un grave errore. Proporrei la vendita legalizzata o con Monopolio Statale o addirittura la vendita libera in locali determinati (sul genere olandese o del Colorado)
  • mena scialanca 4 anni fa
    le droghe leggere devono essere legalizzate,io opterei anche per quelle pesanti, cosi da togliere la commercializzazione alle mafie;certamente,queste ultime,legalizzate con l'apporto di un aiuto di persone esperte nel campo della psicanalisi.
  • Enrico Richetti Utente certificato 4 anni fa
    Per conto mio, sono per la liberalizzazione di tutte le droghe, leggere o pesanti che siano. Considerate tutte le porcherie che siamo obbligati a sorbirci pur non volendolo (mi riferisco a quelle graziosamente fornite dall'inquinamento) perche' dovrei impedire a chicchessia di sorbirsi quelle che vuole volontariamente sorbirsi? Pero' fornirei tramite le scuole adeguata conoscenza sugli effetti ed i danni che provocano, porrei un limite d'eta' per l'uso, e, naturalmente, renderei punibili per dolo (non solo per colpa) tutti i danni provocati a terzi durante l'uso delle suddette sostanza.
    • Gianni pierobon 4 anni fa
      Bravo, informare bene i ragazzi sui possibili danni da eccessivo e scorretto uso è assolutamente condivisibile. Magari approfittando di inegnanti di chimica e biologia alle superori. Sono d'accordo.
  • michele principato trosso 4 anni fa
    bisogna legalizzare le droghe leggere, cosi le mafie non potranno mangiarci sopra... proibizionismo docet
  • Marco R. Utente certificato 4 anni fa
    D'accordissimo sulla LEGALIZZAZIONE della Cannabis INDICA e SATIVA. Non si deve assolutamente fare l'errore di non citare anche la sativa, visto le caratteristiche e gli usi differenti. Proposta incompleta a mio parere. Non si possono tassare le piantine che si decide di coltivare per uso personale, che facciamo allora mi tassate tutte le piante che ho in giardino? Manca una netta distinzione tra lo spacciatore (chi va oltre il quantitativo massimo di sostanza cedibile a titolo gratuito); evitare intoppi burocratici all'italiana per potersi coltivare un massimo di 6 piantine. Possibilità di aprire attività di commercio che riguardano sia la coltivazione che la vendita, con partita IVA e regolamentazione della vendita, con un quantitativo massimo di 25g al mese per chi ha compiuto 18 anni. legalizzare, tassare, creare posti di lavoro e nuove attività, incentivare il turismo (con la possibilità di vendita anche per i turisti che provengono dall'estero), meno soldi agli avvocati e meno soldi spesi per contrastare questo ignobile mercato, meno soldi per la mafia e meno soldi per mantenere in carcere "spacciatori" che in realtà non lo sono. Non perdetevi su questo punto.
  • francesco martari 4 anni fa
    sul fatto di guida sotto effettu di stupefacenti, ce ne sarebbe da discutere per 3 giorni. (*) = Restano ovviamente immutate le sanzioni per la guida in stato alterato. Forse chi ha scritto quanto sopra non sa che si possono riscontrare tracce nelle urine anche dopo 10 giorni che ci si è fatti una canna.... Allora è molto difficile stabilire se sistà guidando in stato alterato RIFLETTETE RIFLETTETE RIFLETTETE
  • Adriano Perrone Utente certificato 4 anni fa
    Accidenti non riesco a rispondere a chi ha risposto al mio commento. Allora mi pare di capire che chi è contro la liberalizzazione è "ipocrita" o "disinformato". Chi parla contro la cannabis "si fa rimbecillire dalla tv" ecc ecc. Intanto io non ho la TV da 6 anni e mezzo. Qualcuno di quelli che hanno commentato in tal senso possono dire lo stesso? Vedo che siete tutti pronti a dare consigli del tipo "leggi", "informati", "fatti una cultura". Allora, visto che è così semplice, ne do uno a voi. Scendete dal vostro piedistallo: non avete scoperto o capito tutto voi. Che la cannabis NON SIA PARAGONABILE all'eroina o alla cocaina mi sembra di averlo messo in chiaro (infatti sono d'accordo con il passaggio di categoria di reato). Che la cannabis sia stata "osteggiata" perché "bloccava gli interessi economici dei petrolieri" (ricordo lo spettacolo di Grillo dove parla della Ford-T), anche questo sò e, anzi, sono uno dei pochi ad avere un famoso documentario dell'epoca (dove si vedono persone che si suicidano dopo essersi fatti una canna o si trombano tra parenti; chiaro disperato tentativo di creare paura). Sò anche che la cannabis può essere utilizzata per svariate attività tra cui, FORSE, quello medico. STABILITO QUESTO... la cannabis è una DROGA e chi dice che "non è considerata una droga" è un poverino. Certo non è una DROGA PESANTE ed esistono sicuramente farmaci più invasivi. Alcuni effetti della cannabis sono: perdita di memoria, senso di paura, alterazioni della percezione, e anche ebbrezza, e allucinazioni... e se utilizzata da adolescenti i danni possono essere anche più gravi. Ora mi avete detto... "E chi beve un limoncello è un tossico?" (vi siete offesi perché ho chiamato chi utilizza sostanze tossiche, TOSSICO). La risposta è NO se chi beve il limoncello non si ubriaca (cioé non altera le proprie facoltà percettive). Non ho giustificato né ubriachezza, né ludopatia né alcun'altra patologia... ma ciò non toglie che una DROGA rimane una DROGA e fa male.
    • Vincenzo M. Utente certificato 4 anni fa
      L'esagerazione è la fonte di tutti i mali, in quasi tutti i campi... con la differenza che se esageri con l'alcool è più probabile che diventi irascibile e litigioso, se esageri con la canapa è più probabile che ti addormenti. Premesso che vada regolamentata nel senso che si debba fare in modo che ad esempio alla guida non ci sia gente stupefatta, come per l'alcool, vi si accusa di ignoranza perchè come per un bicchiere di vino, UNA canna non ti porta ad avere allucinazioni o a perdere il controllo. Se poi vogliamo tenere la linea del proibizionismo protettivo allora sono certo che sareste favorevoli a proibire anche alcool e tabacco...
    • massimo s. Utente certificato 4 anni fa
      fidati che fa molto meno male degli antidepressivi e di tutti i farmaci che si bevono le persone normali ...prova bere 4 tavor ....oppure dei sonniferi o una bottiglia di vino.... Quindi il problema è l'abuso delle sostanze ....Di sicuro, chi si vorrà fare una canna (perchè ognuno di noi esseri umani ha la sua droga preferita....) non verrà a contatto con la criminalità e gli ambienti malsani ....e non sarà visto come un criminale ...mentre si vedranno giovani che si divertono al parco e suonano la chitarra come negli anni 70....... Poi se ci pensi , le forze dell'ordine devono fare lavori piu necessari alla gente .....devono prendere i ladri di palazzo ....non i ragazzini che si fanno gli spinelli....! In uruguay hanno capito che la spesa per la lotta alla droga è inutile ...quindi si sono monopolizzati la marijuana invece delle sigarette ...e ci guadagneranno 2 volte.. Sugli effetti sulla mente, ti assicuro che se uno non è predisposto a compiere cose dannose sugli altri e su se stesso, non lo farà di certo se usa marijuana,...anzi casi documentabili hanno dimostrato che aiuta a socializzare ...in una società come la nostra dove si parla solo al cellulare , sarebbe una bella cosa . Il danno del fumo è dovuto alla combustione e negli USA che sono gia oltre queste cazzate, ci sono delle sigarette elettroniche che vanno bene. I ragazzi che fumano oggi fumano droghe di schifezza perchè prodotte in clandestinità mentre ci sarebbe una qualità italica, come con i vini , tipica che crea lavoro e produce ragazzi meno stressati ....IO SONO FAVOREVOLE:...unico problema..è la testa degli individui che la usano ,. ma per quella non c'entra la marijuana ( a meno che non fumano e poi bevono e poi sniffano e poi si arrabbiano perchè hanno perso tutto al videopoker .... ... ) Per concludere ...50anni di lotta alla droga hanno portato pessimi risultati tanto che in USA 20 stati la usano come terapia e per ricreatività ludica ...NOI Italiani arriveremo quando? e poi caso CUCCHI
    • Valerio Litta Utente certificato 4 anni fa
      Comunque non è un allucinogeno, può causare un'alterazione delle percezioni, come l'alcol del resto.
    • Valerio Litta Utente certificato 4 anni fa
      Mi sa che ti riferivi a me, io mi riferivo a chi è contro la legalizzazione, ma tollera alcol e sigarette non so se sia il tuo caso. Che non faccia bene è certo, gli effetti che hai citato sono reali, ma se analizziamo gli effetti di un abuso di alcol, sigarette e mettiamoci anche gioco d'azzardo, scopriremo che la cannabis in confronto a queste droghe legali è la meno pericolosa.
  • lorenzo b. Utente certificato 4 anni fa
    Aggiungo, di mio, che il non aver considerato la questione tra le priorità della Nazione -chè altrimenti sarebbe stata inserita nel programma- dovrebbe indurre a riflettere sugli effetti laceranti di tali ddl. La risposta da dare sarebbe dunque quella del "non ora, pensiamo prima alle questioni veramente drammatiche e/o indifferibili", perchè questi DDL rischiano di essere, politicamente, il tallone d'achille del MOV . La droga rappresenta lo stato acuto del consumismo: acquistare con il denaro qualcosa che dovrebbe darci un senso di appagamento che la nostra interiorità non è in grado di fornirici. Benevenuti nel Mondo Nuovo di Huxley!!!
    • Valerio Litta Utente certificato 4 anni fa
      Perchè non è una prioirtà? Questa è ipocrisia, discuterne in Parlamento non costa niente, portare il tema è una priorità. Vuoi qualche motivazione? Eccotene: - in questo periodo non si è fatto altro che parlare del sovraffollamento carceri, moltissimi dei detenuti sono dentro proprio per la legge Fini-Giovanardi - non c'è lavoro? Beh, la legalizzazione creerebbe migliaia di posti di lavoro - bisogna pensare prima alla crisi? Benissimo, la legalizzazione creerebbe entrate per miliardi e lo Stato potrebbe permettersi il lusso di non alzare ulteriormente le tasse dato che la legalizzazione della cannabis creerebbe entrate per miliardi. Aumenterebbe anche il turismo nel nostro Paese - Sarebbe un serio danno alla criminalità organizzata
  • Valerio Litta Utente certificato 4 anni fa
    Comunque sia chi è contrario alla legalizzazione secondo me è semplicemente o ipocrita o disinformato: se uno è contro le droghe lo rispetto, ma allora mi aspetto campagne proibizioniste contro alcol, sigarette e ludopatia che sono droghe molto più pericolose dal punto di vista della salute e da un punto di vista sociale. La teoria basata sul nulla secondo cui la cannabis possa essere un apripista a droghe pesanti, non ha semplicemente senso, pensateci: un consumatore dove andrà a cercare da fumare? Da uno spacciatore, che potrebbe proporli anche altri tipi di droghe, ma se la cannabis fosse legale che motivo avrebbe una persona di andare da uno spacciatore? Vorrebbe dire che allora le droghe pesanti le avrebbe cercate a prescindere. Per la mafia sarebbe un danno enorme (ed è praticamente l'unico motivo per cui non la vogliono legalizzare, se pensiamo che abbiamo i mafiosi in Parlamento). Se fosse tassabile lo Stato ci guadagnerebbe miliardi, si creerebbero migliaia di posti di lavoro e si incentiverebbe il turismo. I contro sono i danni per la salute, che ci sono certo, ma se analizziamo senza ipocrisia i dati scientifici scopriremmo che alcol e sigarette sono molto più pericolosi.
    • piero p. Utente certificato 4 anni fa
      Ciao Valerio;apprezzo la tua lucida analisi,seria,ponderata,senza sclerare. 1)ciò detto,un botanico di buona esperienza,è in grado di fare distinzione tra:SATIVA e INDICA?a me non risulta! 2)accenni all'ALCOL;sulla bacheca fb e sulla mia pagina ho postato un(cupo)articolo circa il consumo dell'alcol in età adolescenziale:NON SE L'E'FILATO NESSUNO!!!al riguardo ti invito seriamente a prenderne visione della mia pagina.e,se condividi a divulgare.grazie anticipato. 3)ultimamente nel movimento noto una certa"dispersione indotta"attivata da chi a interesse che il m5s non si occupi di problematiche urgenti! 4)io leggo tutti i commenti finchè gli occhi me lo consentono.leggo con sempre maggior inquietudine,tra un insulto e una scurrilità:VINCIAMO NOI!se tanto mi da tanto...ormai non scrivo quasi più;non posso accettare oltre che, 4 o 5 commenti,condivisibili o meno,ma frutto di un pensiero con la P maiuscola,vengano annullati (eufemismo)da altri 95 ....discutibili!!! comprendo che"suffragium non olet",ma basta col turpiloquio.peraltro vietato dal punto-6- ultimamente sono pure stato cancellato 3 volte(l'ultima dalla pagina fb di Alessandro di B.)voglio sperare in un disguido... scusa la mia divagazione/sfogo.torno a rimarcare:restiamo uniti,non divaghiamo,correggiamo chi nell'anonimato sbraita ecc. 5)parlamentari in tv?ATTENZIONE,può essere una trappola;es.R. Fico da Fazio(fazioso):prima la domanda(convenuta?)priva di interesse collettivo,poi quella vera!il tutto con inquadratura"sporca".in gergo vuol dire inserire elementi di disturbo:es.una mano,gli occhiali,un orecchio,mezza testa dell'intervistatore ecc.mi aspettavo immediata reazione di BEPPE e AIROLA.invece niente!perche?rivedere please! verso tempi migliori.amogaia.
    • Henry D. Utente certificato 4 anni fa
      La Cannabis e tutte le droghe provocano danni alla salute e alla società. Le persone che fumano cannabis per almeno 2 settimane hanno un campo visivo ridotto e mettono in pericolo se stessi e gli altri (cio non avviene con l'alcol il cui tempo di smaltimento è ben piu rapido), sulla base di tale effetto è stato deciso di revocare la patente. La droga leggera provoca la morte delle cellule cerebrali prevalentemente nel troncoencefalo, responsabile di distinguere la realtà dai sogni. L'uso prolungato di questa droga porta a attacchi cardiaci, incubi, allucinazioni, rallentamento dei riflessi, associazioni patologiche,paranoia etc... I parenti e conviventi di chi fuma droga subiscono il disagio sociale e quasi sempre il fumo passivo che ha lo stesso effetto di quello attivo. Altre conseguenze sono i tumori, che non sono solo danni personali ma spese sociali di tutti i contribuenti. Il consumo di droga leggera è contagioso nelle età fra i 13 e 16 anni prevalentemente, tali giovani non sono capaci di valutare i rischi della droga. Personalmente ritengo l'alcool una droga con un disagio ed una spesa sociale enorme. Preferirei che il movimento cinque stelle incentivi campagne di riablitazione per gli alcolizzati invece di sognare di poter fumare ovunque gli piace.
  • giovanni d. Utente certificato 4 anni fa
    A CHI SI VUOL DILETTARE CON ALTRI TEMI Il MoVimento ha il primario obbiettivo di mandarli tutti a casa. BASTA DISTRAZIONI! Coppie, immigrati, canne ed affini saranno temi di un futuro Parlamento da trattare con l'Onestà che avremo fatto tornare di moda. W IL M5S GRAZIE BEPPE
    • Vincenzo M. Utente certificato 4 anni fa
      credo che il m5s abbia l'obiettivo di rispondere a TUTTE le esigenze e questa è una tematica vecchia come il cucco.. questa è una tematica che porta sgravi fiscali pesanti allo stato, mandando in carcere gente che non ha fatto male ad una mosca
  • Marcello G. Utente certificato 4 anni fa
    Sono completamente d'accordo. AVanti così.
  • Beppe Mammino Utente certificato 4 anni fa
    Visto che bisogna parlare di cazzate, mentre i politici prosciugano questa povera Italia nei suoi ultimi momenti di vita, perchè non si leva il monopolio sulla coltivazione del tabacco dando la possibilità a tutti di poterselo coltivare in proprio? Grazie per le minchiate che devo leggere.
    • Beppe Mammino Utente certificato 4 anni fa
      per tua conoscenza, campania e lazzio sono piene di coltivazioni di tabacco
    • maurizio s. Utente certificato 4 anni fa
      nessuno ti obbliga a leggerle, per quanto riguarda il tabacco sono daccordo anche se non so quanto siano favorevoli le condizioni climatiche in italia per questo tipo di coltivazione........
  • maurizio s. Utente certificato 4 anni fa
    proprio in questo momento mi sto facendo una canna di hachis che è un derivato della maria seduto davanti al mio computer in casa mia e soprattutto totalmente legale..... sapete dove vivo????? in spagna
  • Stefano Scoppa Utente certificato 4 anni fa
    la cannabis è una pianta dalle molteplici utilità, facilmente coltivabile e a basso costo. Questa immagine riassume cosa si può fare con la cannabis: http://tinyurl.com/peawq45 La cannabis è diventata illegale più per questioni di mercato che di tossicità. Personalmente la cannabis da anni è fonte di cibo e vestiario ma i prezzi sono alti perchè il mercato è di nicchia, visti i pregiudizi della gente che ormai associa la cannabis ad una droga e le troppe restrizioni burocratiche che strozzano la coltivazione. Fumare cannabis è l'ultima delle cose che si possono fare con la pianta, però è solo su questo punto che tutte le restrizioni fanno leva, creando lo spauracchio della droga; la cannabis però figura tra le sostanze meno tossiche e addittive =) http://tinyurl.com/6rbacms Se continuiamo a proporre la cannabis libera con l'immagine della canna facciamo il gioco di quelli che la degradano a droga, è un nostro errore. Se invece cerchiamo di promuovere tutte le altre utilità avremo uno sblocco ed un reintegro completo della pianta nel mercato. La cannabis è illegale perchè lo stato non può controllarla per farci i soldi. Quindi: cannabis libera, tanta informazione e ricerca, un intero mercato dai molteplici sbocchi in crescita, nessuna restrizione.
    • antonella b. Utente certificato 4 anni fa
      Sei stato molto più esauriente di quanto sia stata io prima e ti ringrazio per la spiegazione chiara.
  • Jacopo Mastroianni 4 anni fa
    E' incredibile e intollerabile che nel 2014 ancora ci sia gente che definisce "droga" la marijuana. Ancora una volta ci si lascia raggirare con dei meri giochi di parole; poco più di un secolo fa, la canapa è passata dall'essere la pianta più comune e più usata nella storia dell'umanità, a droga per tossici e fuori di testa. Se la cannabis è una droga, lo è anche il tabacco così come lo è qualsiasi alcolico, perchè sono nocivi e creano dipendenza. In migliaia di anni, non è mai stata registrata una sola morte per uso di cannabis, nè tantomeno nessuno mai ha sviluppato cancri, tumori o epatiti. Al contrario, anzi, è stato scientificamente provato che la pianta in questione ha notevoli proprietà benefiche e curative; fumarla è l'utilizzo piu stupido che si possa farne, e le lobby di cui tanto parlate lo sanno bene. Senza addentrarmi troppo in questo discorso, chiudo dicendo che se tutti i lettori di questo blog (giustamente) si arrogano il diritto di esprimersi riguardo questa materia, beh almeno abbiate la decenza di arrogarvi anche il dovere di informarvi prima di sparare sentenze. Qua la cannabis la si vuole regolamentare, non liberalizzare.
  • Dino . Utente certificato 4 anni fa
    Sono contrario all'uso di droghe alcool compreso ma se se ne regolarizza l'uso può andare, logicamente sanzioni severe ,limiti e controllo per vietarne l'uso a chi guida lavora insegna ecc. come si fa per l'alcool. Speriamo che non venga fatta una legge talmente liberale che si traduca in un aumento dell'uso di droghe perché l'effetto sarebbe devastante, purtroppo molti giovani si sono rovinati proprio cominciando con droghe leggere con la convinzione che non creano danni, cosa non verrà : l'alterazione dello stato di vigilanza col tempo crea danni .Ho un nipote che a 33 anni come molti altri sono precipitati fino all'eroina e non ha più nessuna possibilità di recupero perché il cervello ha ormai subito danni quasi irreversibili.
  • gianfranco t. Utente certificato 4 anni fa
    Bene,meglio tardi che mai. Eliminare finalmente quell'OBBROBRIO SCIENTIFICO che è la legga Giovanardi,che equipara la cannabis alle droghe pesanti. Leggiamoci un testo di farmacologia,ed impariamo ciò che è necessario per fare leggi civili. Olanda,Uruguay,Colorado,Washington State non sono governati da pazzi,ma da politici informati e pragmatici,non ipocriti cialtroni o disinformati o in malafede. La vostra proposta va bene per cominciare,ma è molto migliorabile.CONTATTATE I RADICALI,hanno una lunga ed approfondita esperienza in materia di antiproibizionismo. Fate una proposta CHIARA E SEMPLICE,che non faccia rientrare dalla finestra ciò che è uscito dalla porta. In farmacologia,i danni dimostrati causati da alcool e fumo sono molto superiori a quelli ipotizzati per la cannabis. Quindi,LEGALIZZAZIONE TOTALE,per produzione,vendita,detenzione.Un colpo micidiale agli introiti della malavita otganizzata. Un gran risparmio di tempo per le forze dell'ordine,i tribunali,basta carcerazioni inutili. Coltivazione autorizzata a tutti gli agricoltori che ne facciano richiesta. (Più lavoro e redditi) Coltivazione senza autorizzazione in casa sino a 6 piante . Tassazione della produzione agricola (entrate maggiori per lo stato). CANCELLA TE IL VOSTRO PUNTO 3. Depenalizzazione completa come alcool. Autorizzazione comunale per apertura punti vendita.(Più posti di lavoro e redditi). Quantità acquistabile per volta da residenti maggiorenni 25 gm Quantità acquistabile da non cittadini,5 gm. Prescrizione medica per uso terapetico semplificata,parificata ca comuni antidepressivi e antidolorifici. Test tossicolgici CREDIBILI,che distinguano tra uso recente o lontano. Concludendo,consultate i radicali.Leggete le leggi di Olanda,Uruguay,Colorado,Washington State. Proponete una legge per una cannabis totalmente legale,con soli controlli amministrativi e fiscali sulla produzione.Perchè la ricerca scientifica ha dimostrato che alcool e fumo,in libera circolazione,sono più pericolosi.
    • anvedisto . Utente certificato 4 anni fa
      mario,i "grillini" sono un entità democratica (vedi esito della votazione per ilreato di clandestinità) prima si discute poi si fa una proposta equa che tenga in considerazione i molteplici aspetti, oi si presenta un disegno di legge completo..."intanto facciamo questo, poi vediamo" è stato il life motive della politica italiana degli ultimi 20 anni...non è questa la politica che ha predicato e che ha caratterizzato il m5s in parlamento in questi mesi!
    • mario fixing pipes online 4 anni fa
      anvedisto. tu hai ragione, ma metti psicologicamente nei panni dei grillini. Questo volevo dire. Hanno rotto il ghiaccio con loro stessi su questo tema.
    • anvedisto . Utente certificato 4 anni fa
      "La vostra proposta va bene per cominciare"?? mi dispiace non sono daccordo!! una proposta di legge non è un inizio, dev'essere la soluzione al problema...si certo, tutto può essere migliorabile ci mancarebbe, ma non si può dire ok a questa proposta ma è meglio legalizzare....io sono per la legalizazione e per fermare il narco-capitalismo, questa proposta invece lo avvantaggia!!
    • mario fixing pipes online 4 anni fa
      Giusto una curiosità sulle cose che dici, che mi trovano completamente d'accordo tranne che su questo punto: l'autorizzazione fino a 5 gr. per gli stranieri. La mia idea è che i non residenti non debbano avere accesso alle sostanze *esclusivamente per motivi pragmatici* (cioè la Francia confinante, tradizionalmente iperproibizionista e con un grande peso politico); tu invece accetti l'idea di una quantità inferiore per gli stranieri. Ma a questo punto perché: se si decide di non considerare le reazioni dei paesi confinanti alla legislazione italiana, anche i non residenti sinché restano su suolo italiano dovrebbero poter avere accesso alla stessa quantità di sostanza di tutti gli altri residenti. Per il resto è giusto sottolineare con Saviano la differenza tra legalizzazione e liberalizzazione. Quello del M5S è solo un primo passo incerto, mi sembra, ma cmq vivaddio è un primo passo. CONTATTATE I PANNELLIANI. E ancora la soluzione svizzera (cannabis di stato) e quella olandese (coffee shop) non mi sembrano mutuamente incompatibili, ma comunque i particolari pratici della regolamentazione sono un'altra cosa e potranno tranquillamente essere discussi al momento opportuno.
  • scilla grillo (scilly) Utente certificato 4 anni fa
    Mia figlia vive a Londra da circa 7 mesi e mi ha comunicato che da un pò di tempo hanno legalizzato la cannabis e la marjuana.Ci sono dei coffe shop,sparsi per la capitale( all'incirca tre o quattro),ma non è obbligatorio fumare lì,si può fare anche all'aperto,basta che sia lontano dai parchi e dalle aree dove si possono trovare bambini...Se lo hanno fatto loro,bigotti e conservatori come sono,perchè in Italia no???? Il tutto rigorosamente controllato e certificato dallo stato con monopolio assoluto.....si sfoltirebbero,carceri,tribunali e il pil ne traerebbe sicuramente beneficio...
    • Beppe Mammino Utente certificato 4 anni fa
      Sarò un mentecatto ma sono anche un ottimo padre che, oltre a tenere alla salute dei propri figli, non ha dovuto mandarli in Inghilterra per lavare i piatti agli inglesi pensando di aver sistemato così il loro futuro. La tacita accettazione dell'uso di droghe, sia esse leggere o meno da parte dei genitori nei confronti dei propri figli, esplicita un problema generazionale che andrebbe quindi risolto alla fonte.
    • scilla grillo (scilly) Utente certificato 4 anni fa
      Caro Beppe..mia figlia è una ragazza molto intelligente,tanto che è andata via da questo paese.A Londra lavora e studia,completamente indipendente,,,sei solo un mentecatto se fi queste affermazioni..pensa ai tuioi di figli,almeno che tu ne abbia!!!!!
    • Beppe Mammino Utente certificato 4 anni fa
      Se tua figlia ha bisogno di farsi le canne qualche problema credo che lo abbia, domandatelo.
  • anvedisto . Utente certificato 4 anni fa
    provvedimento a vantaggio del narco-traffico e delle mafie....comincio a pensare che non siete all'altezza!!!
    • anvedisto . Utente certificato 4 anni fa
      allora, narcotraffico=traffico di stupefacenti. aprite le orecchie qua si vuole depenalizzare, al massimo liberalizzare e non legalizzare. il concetto è molto diverso. quando si depenalizza e non si da allo stato il controllo della produzione, distribuzione e vendita (monopolio di stato)si crea una falla nel sistema che alimenta e facilita il traffico e la distribuzione ad opera di realtà criminali(?) già organizzate sul territorio. p.s. la piantina fattela pure ci mancherebbe, ma mica tutti se la possono fare (ragazzini dai 14 ai 17 vivono a casa con i genitori e sono i più esposti al rischio dello spaccio incontrollato (per inciso: chissà che si fumano!!)). quindi si alla legalizzazione!!! no alla depenalizzazione o liberalizzazione!! chiaro??
    • Alessio Raccagni 4 anni fa
      Scusa, ma come fa ad essere a favore dei narcotrafficanti? Se posso coltivare direttamente io, secondo te vado a comprare illegalmente? Non ha nessun senso ciò che dici...
    • alessandro p. Utente certificato 4 anni fa
      fai una piccola ricerca e scoprirai da dove nasce la parola "narcotraffico!" Un piccolo suggerimento da un "drogato"!
    • paolo boccali Utente certificato 4 anni fa
      la legalizzazione andrà palesemente contro il cartello dei narcotrafficanti e contro le case farmaceutiche che oggi appestano il mercato di sostanze chimiche di gran lunga più dannose alla salute mentale di chi le usa!!!
    • anvedisto . Utente certificato 4 anni fa
      non è la politica del m5s "un passo alla volta"...questa cosa non mi piace!!
    • scilla grillo (scilly) Utente certificato 4 anni fa
      Un passo alla volta...intanto vediamo che succede se questo provvedimento prende il via...
    • anvedisto . Utente certificato 4 anni fa
      ...e che devo spettare per saperlo se sarà legalizzazione o liberalizzazione o semplicemente depenalizzazione????
    • scilla grillo (scilly) Utente certificato 4 anni fa
      Forse sarà un danno per le mafie....se poi la dovessero legalizzare ,con il monopolio di stato,gli tagli una bella fetta di guadagno....Cerca di essere più realista
  • Valerio Litta Utente certificato 4 anni fa
    Ottimo depenalizzarla, sarebbe molto meglio se però fosse totalmente legale, lo Stato avrebbe degli introiti enormi se il commercio e la distribuzione fossero legalizzati e tassati.
  • ivan gallo 4 anni fa
    avete mai provato a fumare 5g di maria buona???? vi garantisco che poi non riuscite a essere lucidi nell' eseguire qualsiasi lavoro.non è tannto l'uso ma l'abuso quello che è pericoloso come del resto l'alcol e sappiamo tutti cosa succede ad abusare di alcol.non mi piacerebbe che mia figlia per esempio andasse in macchina con qualcuno che si è appena fatto un bel cannone di ganja super skunk o che il pilota di un aereo in fase di atterraggio non fosse lucido.la liberalizzazione e la legalizzazione devono essere soggette a pesantissime regole, per esempio l'uso è consentito solo ed esclusivamente in casa propria e vieta qualsiasi attivita al di fuori della stessa se non il semplice camminare.
    • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
      Quando riuscite a rollare una canna con 5 grammi di erba...CHIAMATEMMMIIIII AHAHAHAHAAH
    • maurizio s. Utente certificato 4 anni fa
      rossella è meglio che cambi pusher tu perchè io a cadige nel sud della spagna la pago da 0,5 euro a 1,5 euro al grammo a seconda della qualita.......non è colpa mia se in italia vi fate fregare, è che ormai ci siete talmente abituati che non ve ne rendete conto
    • Rossella T. Utente certificato 4 anni fa
      Senti, non so che roba hai comprato, ma doveva avere un peso specifico notevole (occhio alle aggiunte di vetro o ferro in scaglie che aumentano il peso ma fottono la salute). Contando che se sei un utilizzatore finale il costo gira dai 10 ai 15 € al gr. circa, tu per farti una canna spendi, bene che ti va, €50,00? Ma cambia pusher. Se poi parli di festini da ragazzini dove la sfida è a chi ce l'ha più grande, la canna, o a chi rolla meglio, beh credo quelle si possano definire eccezioni.
    • Rossella T. Utente certificato 4 anni fa
      Ma tu hai la più vaga idea di quante canne si possono fare con 5 grammi? No, evidentemente lo ignori proprio! Parecchie, e anche se ti fai un purino (senza tabacco) grande e grosso non ci metterai mai 5gr, ma dai. Prima di giudicare bisogna conoscere la questione, informati, chiedi, almeno fatti venire qualche dubbio.
    • maurizio s. Utente certificato 4 anni fa
      io si e anche 10 grammi in un giorno e tu????? o non hai mai fumato la maria buona o non hai mai fumato maria...... dipende da quanto thc contiene pero anche con una maria con thc 22 24 che già viene considerata buona dopo 2 o 3 canne circa 1 grammo fumate una dietro l'altra ti portano all'apice dello sballo...... anche se te ne fumi altri 10 grammmi più in la non puoi andare...... o forse si se fumi oppio pero questo è un altra cosa.......
  • Tiziano Fantuzzi 4 anni fa
    Ottima proposta. Un calcio in culo alla mafia e un bel pò di soldi per lo stato da reinvestire in cose utili. Un mattoncino alla volta forse si può davvero fare la rivoluzione democratica e istituzionale!!!
  • Andrea R. Utente certificato 4 anni fa
    Assolutamente contrario...tra l'altro argomento delicato, che crea divisioni e non presente nei 20 punti del programma elettorale...
  • Bisogna fare. 4 anni fa
    Non solo Cannabis, ma anche Marijuana e con le accise ci paghi il Fiscal Compact!
  • Fulvio G. Utente certificato 4 anni fa
    Si assiste da un po’ di tempo ad uno stucchevole dibattito in televisione e sui giornali relativamente alla “liberalizzazione” della cannabis. In realtà si tratta di un esorcismo esercitato dai rappresentanti della maggioranza conservatrice e fascistoide che con politici di ogni colore infesta e governa l’Italia. Fini e Giovanardi sono due garzoni di bottega che hanno messo la faccia in questa legge antidemocratica di cui le cui vere teste pensanti sono da ricercare nella Curia vaticana. Oggi questa maggioranza conservatrice si sente accerchiata dalle novità che arrivano dalle americhe, cercheranno con ogni mezzo di non concedere nulla ma per costringerli ad arretrare l’unica soluzione seria e proprio quella di presentare proposte anche “minime” ma concrete e di buon senso come state facendo con quanto sopra. Complimenti, continuare così!
  • enrico guadalupi 4 anni fa
    Si può essere anche d'accordo sulla proposta. Ma malgrado ci sia nel codice della strada, anche in questa proposta bisogna chiarire senza ombra di dubbi che chi assumerà cannabis non potrà guidare alcun mezzo di trasporto, compresa una bicicletta. Ne potrà assumere cannabis prima di svolgere mansioni pericolose o di pubblica utilità. Su questo bisogna essere chiari. A casa o nel tempo libero (a piedi) si può assumere cannabis, solo in questi casi deve essere lecito. Bisogna anche e seriamente adottare dei test casuali ai lavoratori, ma non a parole. Test che dimostrino se poche ore precedenti dall'inizio del proprio lavoro o della guida si è assunto cannabis. Altrimenti e sarà così, al primo morto che scappa succede un casino.
    • maurizio s. Utente certificato 4 anni fa
      il problema è che non si è ancora inventato un test che ti dice se hai fumato una canna ieri o 5 minuti fa.........
    • Lorenzo 4 anni fa
      Giusto, come si fa per gli alcolici già oggi, no?
  • antonella b. Utente certificato 4 anni fa
    Quante decisioni a livello dirigenziale e governativo sono state prese sotto gli effetti di droghe pesanti? altrimenti non si spiega il disastro nel quale ci stiamo rigirando...
  • Danilo Puerari 4 anni fa
    Vorrei precisare che la loro legalizzazione è il comportamento più adatto per il semplice fatto che coloro che ne utilizzano o ne abusano non osservano la legge, a loro non cambierebbe niente.. la legalizzazione non viene fatta per i consumatori, ma semplicemente per fare chiarezza, eliminare il mercato nero, tutelare chi ne fa uso dalle porcherie che ci sono in giro.. inoltre non è legalizzandola che la gente inizia a farne uso, in portogallo nel 2001 sono state legalizzate tutte le droghe ed i consumatori sono diminuiti anzichè aumentare.. Mi pare di aver letto un commento che dicesse che quel tizio non voleva che il suo avvocato, medico, autista del bus del figlio si facessero di canne.. il punto è che non è legalizzandola che comincerebbero a farne uso, se mai ne fanno già uso.
  • faber P 4 anni fa
    Questa è una seria opportunità per: 1) risolvere il problema del sovraffollamento delle carceri 2) rendere meno ipocrita questo Stato 3) CREARE POSTI DI LAVORO E RILANCIARE LE AZIENDE, DATE LE INFINITE POTENZIALITà DELLA CANAPA 4)inasprire le sanzioni per chi produce e spaccia droghe letali 5) DARE UN DURO COLPO ALLE MAFIE ( esiste una economia sommersa e parallela)
  • Gabriele Giura 4 anni fa
    Sono d'accordo ma...aggiungerei la sativa (visto che almeno puó farci sorridere nonostante la pessima situazione generale)...ricordando che questo puó essere un grande passo per vari motivi, come ad esempio lotta alla mafia che fino ad oggi ne ha il monopolio, ai petrolieri che hanno contribuito a renderla illegale perchè troppo miracolosa come pianta...basti pensare che la cosa più inutile da fare con la cannabis è fumarla...ma possiamo ricavarci combustibile, materiale tessile, materiale da costruzione e soprattutto per tante persone che potrebbero consumarla a scopo MEDICO che buttano quei pochi soldi che hanno per andare all'estero a curarsi...la cannabis non ha MAI ucciso nessuno cosa che l'alcool ha già fatto in passato e continuerà a farlo...un ragazzo puó acquistare in un discount una bottiglia di vodka a 4€ ma neanche se si fuma 5 grammi arriva a quel effetto che puó dargli scolandosi una bottiglia (che costa 4€)...senza parlare delle conseguenze sul fisico! Meditate gente...è una discussione troppo ampia su cui la gente non è preparata perchè rendendola illegale la gente ignora la potenza di questa pianta che avrebbe la capacità di risollevare l'economia MONDIALE!
  • Giuseppe Melini 4 anni fa
    Per prima cosa vi dico se proponete questa legge io non vi voto più. Che messaggio fate passare? La droga rimane droga indipendentemente se è leggera o pesante e fa MALE!! Lo volete capire?!?!? E' un messaggio fuorviante e diseducativo per i ragazzi che pensano che fare uso di marijuana sia una cosa normale, ma non è così! E' un messaggio negativo per il popolo perché dopo le slot machine si depenalizzerebbe anche lo spaccio di droga. Piano piano si sta depenalizzando tutto ciò che è reato perché non si riesce a contrastare le organizzazioni criminali che si arricchiscono sulla pelle dei poveri inetti che usano droghe e che non capiscono che fanno del male a se stessi e a chi gli sta vicino e in più lo Stato diventa esso stesso spacciatore di droga e quindi criminale al pari delle organizzazioni criminali e invece di pensare alla salute dei propri cittadini pensa a fargli del male. Ma come si fa a depenalizzare la droga mi chiedo io?!?!?!?
    • Gabriele Ventura 4 anni fa
      scusami, voglio solo dirti una cosa (ti do del tu). prostituzione? illegale. risultato: lo stato non riesce a controllarla e la mafia sfrutta minorenni e ragazze che non vogliono prostituirsi cannabis? illegale: lo stato non la controlla ed è praticamente ovunque i ragazzi a 13 anni la fumano per strada. non sanno neanche cosa fumano, potrebbe contenere ogni schifezza tossica e non si pongono minimamente il problema. io non fumo cannabis e non vado a prostitute, proprio per questo voglio che lo spaccio sotto casa finisca, che le lucciole menate per prostituirsi si vendano per pochi euro contro la loro volontà. legalizzare non significa far passare il concetto che è normale farsi 10 cannoni al giorno, ma sappi che se i ragazzi ( non so se hai figli) cercano la cannabis la trovano ad ogni angolo. se davvero vuoi tenere i tuoi figli lontani vota per legalizzarla così come col tabacco non sarà venduta ai minori. in spagna per entrare nei coffeshop devi essere maggiorenne e iscritto. basta perbenismi e guardiamo la realtà, io vivo a bologna e ad ogni angolo si spaccia e a calar della sera lucciole a ogni angolo anche in zone molto trafficate, riflettete su questo
    • Samuele M. Utente certificato 4 anni fa
      Io sono preoccupato del fatto che lei Ha votato M5s.. che vergogna! la prego, smetta subito di votarci o di dire in giro che lei è per il M5S chi fa parte del movimento è una persona informata.
    • Silvia C. 4 anni fa
      ti posso dire che io non fumo neanche, considero le droghe un male, anche la cannabis pure se più leggera, ma la depenalizzazione per me è una buona idea, chi si vuole drogare si droga a prescindere purtroppo, ma mettererli in prigione per il solo possesso non risolve nulla, anzi. io direi comunque di inasprire le pene per chi ne fa uso a scapito della sicurezza pubblica, ma non proibiamo nulla, allora dovremo farlo anche con l'alcool che uccide di più, insomma non sono contenta che ci siano persone che si drogano, anche se 'leggermente' , ma non glielo possiamo impedire , ma proibire comportamenti rischiosi nei confronti degli altri. se poi la cannabis fosse venduta con monopolio dalla stato, le mafie perderebbero molti soldi mentre lo stato potrebbe usarli per la salute pubblica, sembra un controsenso, ma non lo è affatto. saluti
    • giovanni 1990 4 anni fa
      La cannabis è una droga leggera, con azione antiinfiammatoria. Viene usata dai malati di cancro e non solo.oltre a questo, si toglierebbero miliardi di euro alle mafie. Quindi perché no?
  • DAVIDE MISSIANI Utente certificato 4 anni fa
    Piuttosto che copiare il metodo fallimentare olandese, sarei piuttosto propenso ad adottare il sistema svizzero che pur lasciando alla cittadinanza la libertà di acquistare e fare uso della cannabis di Stato, ne limita l'uso nella sola proprietà privata. Comunque vedo questa proposta del deputato Ferraresi argomentata in modo insufficiente e limitata al solo aspetto della coltivazione privata della cannabis e la declassificazione della stessa in tabella II (art. 1). Credo invece sia necessaria una proposta di legge con aspetti molto più ampi. Infine una domanda: come farebbero le forze dell'ordine a distinguere uno spacciatore di cannabis proveniente dal mercato illegale da colui che invece la cede a titolo gratuito come indicato nell'art. 2 lett. b)? Resta il fatto che la direzione presa è quella giusta.
  • anvedisto . Utente certificato 4 anni fa
    ho già scritto a proposito di questo argomento su un altra discussione e trovo riduttivo e alquanto scorretto da parte vostra, trattare quest'argomento SOLO nell'ambito di una problematica quale quella del sovraffollamento carcerario (svuotacarceri). farò mio questo concetto espresso da saviano che rispecchia totalmente il mio pensiero sulla questione: "Io credo che la legalizzazione, e non la liberalizzazione, sia l'unica strada. Due termini simili che spesso vengono confusi, ma che indicano due visioni completamente diverse. Legalizzare significa spostare tutto quanto riguarda la produzione, la distribuzione e la vendita di stupefacenti sotto il controllo dello Stato. Significa creare un tessuto di regole, diritti e doveri. Liberalizzazione è tutt'altro. È privare il commercio e l'uso di ogni significatività giuridica, lasciarlo senza vincoli, disinteressarsi del problema, zona franca. Invece legalizzare è l'unico modo per fermare quel silenzioso, smisurato, violento potere che oggi condiziona tutto il mondo: il narco-capitalismo." P.S. badate bene, questo non vuol dire proibirne la coltivazione domestica.
  • Gabriele Colombini 4 anni fa
    Totalmente d'accordo su quanto scritto nella proposta. Per la tassa governativa un po meno perche da agricoltore sostengo che le piante coltivate nella mia proprieta' di qualsiasi tipo siano, non debbano aver tasse applicate
  • matteo m. Utente certificato 4 anni fa
    finalmente si affronta questo argomento! Speriamo di non arrivare dopo Città del Vaticano...
  • SALVATORE 4 anni fa
    non e che volete far resuscitare pannella... mi state deludendo
  • mario fixing pipes online 4 anni fa
    Veramente la legalizzazione sarebbe opportuna per tutte le sostanze, non solo per la canapa. Ciò per due motivi precisi: (1) il mercato nero che deriva dal proibizionismo porta introti alla mafia (pensate al proibizionismo sull'alcohol negli USA): la legalizzazione farebbe scomparire il mercato nero. (2) legalizzare l'uso delle sostanze psicotrope di ogni genere permetterebbe di intervenire alle autorità sanitarie con maggiore efficacia su un problema di malattia, per quanto autoindotta per propria gigantesca ingenuità. Intendo, anche la nicotina e l'alcohol danno assuefazione: i drogati che lo chiedano vanno curati, non incarcerati. In carcere ci finisce chi fa danni agli altri. Chi fa danni alla propria salute dovrebbe potersi rivolgere all'ospedale. L'uso di sostanze che non creano il grave problema dell'assuefazione, sepure legalizzato andrebbe comunque regolamentato: ad esempio come non si deve guidare sotto l'effetto di alcolici, non si dovrebbe poter guidare neppure sotto l'effetto di cannabis. L'italia confina con altri stati: la circolazione di tali sostanze non deve essere legale se non tra cittadini e residenti in italia; inoltre eventuali coffee shop non dovrebbero ricevere autorizzazioni in aree a ridosso della frontiera questo per evitare il turismo dello sballo e frizioni con le autorità dei paesi a noi prossimi (cfr. francia vs olanda). Il partito con la maggiore competenza ed esperienza propositiva in campo di antiproibizionismo è quello pannelliano. Ritengo che il M5S farebbe bene quanto meno a confrontarsi su questi problemi anche con Radicali Italiani. Da ultimo un mio commento privato: seppure queste cose che ho scritto qui sopra servirebbero a mio avviso a limitare e ridurre il danno, rimane comunque il fatto che i danni possono esserci. l'alcohol e la nicotina, già legali ad esempio, sono davvero sostanze dannose, e il mio invito a tutti, da non fumatore, è di condurre una vita sobria, di non fumare nulla e di non eccedere mai nel bere.
  • Adriano Perrone Utente certificato 4 anni fa
    Vorrei scrivere un commento a tutti i tossici drogati presenti sul blog. Capisco che è difficile avere la mente lucida ma provate a rileggere il post più volte. A leggere alcuni commenti sembra quasi che il post reciti "droghiamoci tutti... evviva evviva". Il REATO rimane un reato ma passa soltanto a categoria inferiore. Giovanardi aveva pure esagerato nel voler fare il figo ed è giusto rimettere questo REATO al posto giusto. Sicuramente non è una bella cosa vedere tossici in ogni dove e magari insegnare ai nostri figli che è solo "una visione alternativa della vita e che ci sono droghe peggiori". Non sarà una droga pesante ma è pur sempre una droga (se esistono utilizzazioni terapeutiche ok... dico SE... ma non certo per causarsi effetti psicotropi volontariamente) e che esistano cose peggiori non rende "belle e giuste" tutte le altre.
    • Paolo G. Utente certificato 4 anni fa
      seppur la cannabis viene considerata una droga da coloro che se la fumano, altro non è che una pianta e come tale andrebbe gestita. In tanti anni di cosiddetto proibizionismo, non mi risulta che le Leggi che si sono susseguite nel tempo, abbiano debellato l'uso, l'assunzione e il commercio della sostanza psicotropa, da parte dei consumatori. Unica cosa certa è che, divenendo reato il possesso e/o il consumo, si è spostato il problema su buona parte di quella popolazione considerata "debole" per destinazione. Secondo me andrebbe pienamente legalizzata, di modo che drasticamente calerebbero gli interessi commerciali di tutti gli operatori reconditi della criminalità organizzata e non. Dubito fortemente che se la detenzione e l'assunzione fosse libera, il popolo ne farebbe abuso. Fumare non piace a tutti, essere "sballati" ancor meno. Tale e quale, del resto, il consumo degli alcolici i quali, seppur liberamente circolanti, non vengono acquistati da tutti e per questo motivo, non vi è una massiccia presenza di "ubriachi" in giro per il territorio. Diverso discorso invece circa la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti: chi è alla guida deve essere in condizioni psicofisiche ottimali onde evitare disastri colposi. Qui nessuna clemenza, sono per il ritiro della patente a vita, semplicemente.
    • Michele Picaro Utente certificato 4 anni fa
      Il tuo è il classico ragionamento fatto da chi ha sempre e solo ascoltato 4 imbecilli in tv. Leggi la storia, approfondisci gli effetti delle sostanze a poi possiamo riparlarne. Ti do solo uno spunto: chi beve vino/grappa/limoncello etc. etc. è un tossico? Fermo restando che tutte le attività che hanno ripercussioni sugli altri DEVONO essere vietate e punite severamente. Esattamente come l'alcol.
    • Armando Saggiomo 4 anni fa
      Seriamente facciamo? L'uso di una sostanza naturale che non causa i morti di fumo e alcool ( entrambi legali in Italia) è pur sempre un reato? Ma la smettete di pensare che chi ne fa uso è un " fattone " o un " tossico " ?? La canapa è considerata illegale perché, all'epoca, era un perfetto sostituto della plastica. No plastica, No petrolio, No money. Più chiaro così? E' CONSIDERATA illegale perché era scomoda 80 anni fa..e poi mi sento dire che ognuno pensa con la sua testa e non segue la massa...si, certo.
    • marco ferreri 4 anni fa
      Scusa..ma quale tossici? Ma cosa dici?
    • Pierpaolo Burattin 4 anni fa
      E' evidente che lei conosce molto poco della pianta Canapa.Le consiglio di informarsi bene e successivamente tentare il dibattito.
  • Stefano G. Utente certificato 4 anni fa
    Se avessi voluto la liberalizzazione delle droghe leggere avrei votato radicale...lasciate perdere, vi prego e pensate alle cose serie!
    • Samuele M. Utente certificato 4 anni fa
      ma che ragionamento è? a me spiace molto che persone come lei votino per il M5s.
    • scilla grillo (scilly) Utente certificato 4 anni fa
      Che cavolo di discorso è questo??? Legalizzare le droghe leggere è necessario,per un infinità di motivi.E poi non è più pericolosa di un boccale di birra...che facciamo vietiamo anche quella????
  • Alessandro Cambi 4 anni fa
    completamente daccordo tranne che per il fatto che si debba pagare una tassa governativa.
  • Alessio Strati 4 anni fa
    Questo mi sembra un provvedimento sensato ma incompleto
  • Simonetta S. Utente certificato 4 anni fa
    assolutamente d'accordo sulla depenalizzazione della Cannabis. Basta coi falsi moralismi e riprendiamo a coltivare sia la Canapa Sativa che Indica.
  • giuseppe d. Utente certificato 4 anni fa
    Non vorrei che l'autista dell'autobus che porta mio figlio a scuola fumasse marijuana ,non vorrei che lo facesse il mio dentista e neanche il maestro di mio figlio,non vorrei che lo facesse il mio avvocato,e neanchel'impiegato di banca che sbriga le mie pratiche.Vorrei che tutti quelli che abusano di sostanze psicotrope,venissero considerati come tutti coloro che abusano dell'alcol e cioè degli ubriaconi che si stonano per fuggire la realtà.il fatto che la marijuana sia leggera o pesante dipende molto dalla quantità e dal tipo di pianta usata perché non tutte sono uguali.
    • Gabriele V. Utente certificato 4 anni fa
      però non ti da nessun problema se beve 2 bicchieri di vino? l'alcol è legale ma mica sono tutti alcolizzati, ma su non facciamo gli ipocriti
    • Stefano Dicanio 4 anni fa
      Ma magari fumassero marijuana .. Come minimo si fanno di cocaina, la vera e sola droga di moda e in continua espansione nei salotti che contano, oltre che tra i ragazzi. E il fatto che sia leggera o pesante NON DIPENDE ASSOLUTAMENTE DALLA QUANTITÀ ASSUNTA. Purtroppo c'è, e ci sarà, per sempre un' ignoranZa, in materia, assoluta. Si parla per sentito dire e si prendono, quindi, decisioni nel buio più totale !!!
    • scilla grillo (scilly) Utente certificato 4 anni fa
      Ci sono moltissimi insospettabili che si fumano la Maria....e sicuramente ci sarà un dentista.un autista e pure un avvocato..Io conosco medici che ne fanno uso..Che fai allora non porti più tuo viglio ad una visita???? E' proprio vero che non c'è più sordo di chi non vuol sentire e cieco di chi non vuol vedere!!!!
    • Pietro M. Utente certificato 4 anni fa
      Giuseppe... Sveglia!!! Tutte queste figure che hai citato, se vogliono la canna se la fumano già... il fatto che possa essere legale o meno non c'entra una beneamata cippa ;-) Dai non vivere nel modo dei cartoni animati... vai OLTRE !!!
    • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
      ma infatti!!
    • Andrea Magnaghi Utente certificato 4 anni fa
      perchè? nella proposta si da il permesso di fumare durante il lavoro?
    • Giovanni Salsa Utente certificato 4 anni fa
      Se invece questa "gente" che dici.... fosse alcoolizzata ?
    • Joseph Seu (josta) Utente certificato 4 anni fa
      La maggior parte delle persone che citi, lo fanno già.
  • Susanna Sbragi Utente certificato 4 anni fa
    Ottima proposta ma niente tassa governativa su 4 piante.
  • russo 4 anni fa
    L'errore di questa legge in principal modo è stato dI equparare la cannabis a l'eroina facendo "credere" che tutte e due sono "leggere".....
  • Giorgio impostato 4 anni fa
    Sono in accordo con tutto, tranne x il numero di piante: quattro sono troppe; credetemi...non esageriamo...dai un dito e si prendono tutto il braccio qua in Italia.
  • Gionata 4 anni fa
    E' un errore legalizzare (nel testo) solo la C. Indica, succederà che se qualcuno coltiva la C. Sativa (una delle più usate) può incorrere in sanzioni... Correggete includento C. Indica, C. Sativa, C. Ruderalis (usata solo come ibrido) ed ibridi tra loro che sono quelle più comunemente in commercio.
  • gabriella di napoli 4 anni fa
    Il consumo delle droghe leggere (pesanti) causa: danni alla salute dell'individuo e la costituzione di un mercato. Lo stato non può ignorare che esiste un mercato della droga ILLEGALE!!! e deve responsabilizzarsi di fronte questo fenomeno. Inoltre anche i consumatori DEVONO conoscere cos'è la droga e quali danni causa! L'uso regolarizzato potrebbe concedere un maggiore controllo di CHI e di QUANTO si consuma, e di CHI produce e COSA mette in vendita, (ciò anche per una maggiore sicurezza degli individui che nn consumano!!!). Il tema è molto delicato: lo stato può legalizzare qualcosa che fa male alla SALUTE ? Può permettersi il rischio con la legalizzazione di vedere incrementati i consumatori (immaginiamo le forze dell'ordine non credo che loro possa essere concesso il consumo!!!)? Profitti o salute? Credo che la proposta debba essere discussa molto più ampliamente: a me sembra alquanto superficiale!!!
  • antonino b 4 anni fa
    Ma se l’Italia è una Repubblica fondata sullo spinello, con la depenalizzazione delle droghe leggere cosa faranno poi Carabinieri, avvocati, giudici, giornalisti; dovrebbero occuparsi di malavita, malaffare ecc.. Molto + semplice occuparsi di giovani facilmente incriminabili e doti familiari da utilizzare per le spese che inevitabilmente chi ne è coinvolto dovrà sostenere. Quindi viva il proibizionismo: firmato Forze dell’ordine, avvocati, giudici, testate giornalistiche, associazioni mafiose.
  • paolo boccali Utente certificato 4 anni fa
    Per chi vuole meglio documentarsi, può essere utile guardarsi questo documentario di ore 1,26: http://www.youtube.com/watch?v=mEqOaOdH7YQ#t=1585
  • nunzio taglieri 4 anni fa
    " INCREMENTO POSTI DI LAVORO IN AGRICOLTURA"... TE LI FACCIO VEDERE IO IL MILIONE DI POSTI DI LAVORO!!!!!!!!
  • antonella b. Utente certificato 4 anni fa
    A me personalmente non interessa la liberalizzazione della cannabis per la produzione di quella sostanza che tutti chiamano marijuana o hashish; a me interessa la liberalizzazione della coltivazione della canapa indiana per tutte le proprietà che questa pianta ha in sè e soprattutto per le proprietà curative a livello tumorale. guardatevi a questo proposito il film : cancro le cure proibite di Massimo Mazzucco e farete delle belle scoperte. Ha ragione da vendere chi dice che siamo pieni di fumatori, di alcolisti, di ansiolitici chimici, benedetti dalle case farmaceutiche che lucrano sulla loro vendita, ma che sono dannosissimi alla salute e che per questo nessuno dice nulla e poi demonizzano la produzione di canapa indiana perchè essendo un prodotto tutto naturale, non possono depositare un brevetto, e quindi non ci possono lucrare sopra.
  • Andrea Zerega 4 anni fa
    Non ho ben capito riguardo la sospensione di patente e passaporto, si trattava solo per il possesso o anche per il consumo? cioè, spero che chi giuda sotto uso di stupefacenti subusca la sospensione dei due.. In fine la cosa la vedo bene, non faccio uso di droghe, però sarebbe giusto l'ora che lo Stato abbia degli introiti del gene. Si parla tanto di lavoro nero, ma quanto aumenterebbero le casse dello Stato grazie a queste cose? e nn dimentichiamoci della prostituzione, apriamo le case chiuse, intanto nei sottoborghi c'è pieno di queste cose con le case chiuse aumenterebbero introiti e si ridurrebbero drasticamente le malattie. Cmq senza unscire dall'arogomento, ok per l'uso di cannabis, ma dentro le mura di casa!! e sono contro a poter regalare i 5 grammi che intanto è palese che verrà conseguito un pagamento "sotto banco" si potrebbe tassare anche l'uso della sostanza nn solo la coltivazione, magari mettendo un certificato da parte del consumatore, logicamente nn tasse esagerate altrimenti nn servirebbe a nulla questa innovazione e anzi potrebbe diventare dannosa. Bisogna anche tutelare in qualche modo il "furto" delle piantine coltivate, visti gli enormi furti che tutti noi subiamo nell'ambito casalingo. Un tizio potrebbe coltivarsi le sue 4 piantine e poi denunciarne il furto e quindi poterne piantare altre 4... sia che il furto sia veritiero o no, potete capire...
  • Joseph Seu (josta) Utente certificato 4 anni fa
    Non mi piace per nulla la "Tassazione casalinga". E' una pianta per uso personale che nasce e muore in casa. Che famo? Tassiamo anche il prezzemolo nel vaso?
  • Andrea Fratini (gorbe) Utente certificato 4 anni fa
    la vogliamo legale!! basta con questo proibizionismo del cazzo! chi ci guadagna sono solo i mafiosi e i politici!!
  • nunzio taglieri 4 anni fa
    PRO: POSTI DI LAVORO PER L AGRICOLTURA - SVILUPPO DEL TURISMO "TERAPEUTICO" - INTROITI DA APRTE DELLO STATO E MENO TASSE PER TUTTI - MENO MICROCRIMINALITA.. CONTRO: GUIDA CON RIFLESSI NON AL 100% (SI PUO METTERE UN DIVIETO) E UN PO DI TACHICARDIA..
  • danilo vilalta Utente certificato 4 anni fa
    Aprite gli occhi e pensate il guadagno culturale ed economico che frutterebbe con la legalizzazione siamo il paese che ha più vizi al mondo e ci si scandalizza se vediamo una persona che si fa uno spino. .già vi siete dimenticati i test antidroga che il programma le iene ha effettuato all insaputa dei parlamentari. .altro che erba! Se l argomento cannabis salta fuori ora è perché le carceri sono occupate principalmente da "drogati e spacciatori" mentre siamo confinanti con svizzera e Spagna che hanno rinunciato ad appoggiare la mafia e si sono accorti del potenziale economico e non dimenticate che i nostri politici lo sanno bene visto che l italia aveva il primato della produzione in Europa.
  • Federico Loffredo Utente certificato 4 anni fa
    Premetto che non fumo e sono anche astemio, ho solo un vizio ;-) ... Però sono favorevole a quest'iniziativa per diversi motivi, tra i quali posso citare il togliere potere alla criminalità organizzata; lasciare utilizzare un prodotto che sicuramente è meno dannoso(anzi qualche studioso afferma addirittura che la cannabis sia terapeutica...)delle sigarette tradizionali, dell'alcool, o degli antidepressivi(tutte droghe secondo me "pesanti" ma legali...); Poter utilizzare tutti gli altri potenziali della canapa; evitare che per una simile cazzata si intasi il sistema giudiziario; e sopratutto perchè secondo me fino a quando un individuo non rechi danno ad un altro, dovrebbe poter condurre la propria vita come meglio crede, e non mi sembra che la cannabis, possa indurti a fare del male, come forse altri tipi di droghe tipo la cocaina. Nel momento invece in cui crei un danno a qualcun altro, chiaramente la punizione deve essere tale da farti passare completamente la voglia di ripetere l'errore.... Ho letto qualche commento anche relativo all'argomento prostituzione, so che non è questo l'argomento trattato, ma dico lo stesso che anche io sono favorevole a che venga legalizzata, in quanto per quanto mi sforzi, non riesco veramente a comprendere per quale motivo non dovrebbe essere legale. Chiaramente lo "sfruttamento" della prostituzione, dovrebbe invece essere punito al pari di un omicidio.
  • Adriano Perrone Utente certificato 4 anni fa
    Beh, tanto gli italiani sono già un popolo di idioti, che sarà mai se si cannano. Il cervello non è che l'abbiano mai usato tanto
    • emanuele m. Utente certificato 4 anni fa
      MAGARI FUMANDOLA,COMINCIANO AD USARE UN Pò MEGLIO IL CERVELLO!
  • Kamala Riebensahm 4 anni fa
    spero che fatte sul serio,non si puo piu continuare cosi,che la cocaina è meno pericolosa della marijuana,sara il primo passo ,poi,guardando il Colorado o L'Uruguay!Viva la liberta!
  • carla campedelli Utente certificato 4 anni fa
    sono d'accordo x la legalizzazione della canabis pianta utilissima
  • Riki Landolina 4 anni fa
    io proporrei una leggera modifica sulle quantità di piante da detenere,tenendo conto che:le piante che vengono coltivate con metodo idroponico e simili,hanno un tempo di crescita dalla talea al raccolto di circa 90 gg,la quantità derivata da suddette piante,poniamo la quantità di 4,se il malato vuole avere la quantità necessaria al proprio giovamento,rimarrebbe scoperto di circa un mese nella tabella di marcia della crescita le piante dovrebbero essere almeno 6 due per fase di crescita mensile
  • valentino serra 4 anni fa
    Sono d'accordo x la completa legalizzazione di tutte le droghe, chiaramente con delle regole. X me' uno maggiorenne può fare quello che vuole nel rispetto del prossimo.....
  • Susanna Sbragi Utente certificato 4 anni fa
    Sempre più orgogliosa di avervi votato! Ho sempre pensato che fosse meglio una canna che il prazene! Più canne meno psicofarmaci! La cannabis è la miglior cura contro lo stress.
  • Nadia V. Utente certificato 4 anni fa
    Concordo su tutta la linea, ho dei dubbi sulla guida, soltanto perché non posso valutarne personalmente l'effetto non avendone mai fatto uso, l'esperienza di aver visto alcuni (troppi) miei amici di gioventù annichilirsi o morire per l'eroina o altri allucinogeni mi ha creato un blocco mentale che mi ha tenuto fuori da queste esperienze, però ho la convinzione, forse sbagliata, mi corregga chi ha dati scientificamente provati, che chi si mette al volante con percezioni alterate dall'alcool, da farmaci, da stanchezza o da droghe è come se si trovasse a fare una rissa con in tasca una pistola carica. Sono troppo intransigente? forse, ma il mio vecchio proposito diceva: la tua libertà finisce dove comincia la mia e viceversa. In conclusione pentastellati: SIETE GRANDI, SIATE GRANDI!
    • paolo boccali Utente certificato 4 anni fa
      condivido, per quanto riguarda la guida
    • massimo giorgino 4 anni fa
      si però nel frattempo... tutti i morti dei week end, lo sono.. ma per l'ALCOOL. da consumatore abituale di cannabis ti posso dire che sono due cose totalmente diverse, perchè chi fuma cannabis, lo fa quando vuol stare tranquillo, quindi è lo scopo che è totalmente diverso. chi beve invece, beve sempre! ed ovviamente poi, guida.
  • Ubaldo Paschini 4 anni fa
    Dato che siete, provate ad introdurre un comma che elimina l'omicidio colposo, per il momento. A quello doloso, magari si potrebbe pensare in futuro. In questo modo verrebbero meno tante fastidiose procedure giudiziarie; libererebbero tanti posti nelle carceri ... e così vivremmo tutti in un paese più bello "senza gendarmi ne eroi" come vagheggiava Edoardo Bennato. Ma che cazzo è questa roba qua !!! A che titolo, M5S presenta un disegno di legge di questo tipo ? In nome di chi ? Se non è nel programma, se non viene preventivamente discusso in rete ? Me lo faccia sapere, cittadino Ferraresi. Così almeno so per chi ho votato un anno fa e magari evito di ricascarci in futuro.
    • Antonio A. Utente certificato 4 anni fa
      ubaldo, sei ignorante per tanti aspetti ma io ne citerò solo uno. la proprosta è possibile votarla in rete. s enon sei d'accordo vai li ed esprimi il tuo giudizio/opinione. ma tanto che parlo a fare. sei un troll e ne sento l'odore da casa mia.
    • Ubaldo Paschini 4 anni fa
      Egregio sig Beccali ! Non è questo il punto. A me della mariuana non me ne frega niente. Non ne ho mai fatto uso e non mi interessa se qualcuno vuole farne, o meno. Penso che della questione si sia dibattuto, anche in sede di formazione del programma, senza pervenire a conclusioni condivise, immagino. Diversamente sarebbe entrato a farne parte. Ecco perchè non posso condividere quasto "blitz" fuori tempo che rappresenta l'opinione di una parte del movimento, non condivisa da altri. Ciò vale, ovviamente, per una molteplicità di attivisti, dal vegano, all'animalista, all'omosessuale ecc. che sono liberi ovviamente di manifestare le loro simpatie, o tendenze, o attitudini senza per questo coinvolgere "la linea" del movimento. Sarebbe un errore politico gravissimo farlo. E' come prestare il fianco ad una critica, fondata purtroppo, che finirebbe per identificare il movimento 5 stelle come un movimento gay, animalista, vagano e fautore della liberalizzazione delle droghe.
    • Giuseppe gallino 4 anni fa
      Si capisce che sei apertamente contro questo disegno di legge. Ok, ma io dico... Ci vogliamo evolvere o no? paesi come l'Olanda da tempo hanno capito che beneficio può portare la legalizzazione della canapa, e non mi venite a dire che sono un paese di drogati.. Gente ottima, professionale in tutti i campi. con la legalizzazione non vi è problema delle carceri, come scritto le Fdo potrebbero usufruire del loro tempo per compiere altre attività certamente più importanti rispetto quella di cercare ragazzi con uno spinello, per giunta diviso in 5 ! Adesso quello che voglio dire è: se tu non ti vuoi fare uno spinello non te lo fai.. Se vuoi te lo fai, questo e ovvio, ma perché imporre alle persone anzi..meglio dire CITTADINI di comprare la marijuana al quartiere di turno?! Alimentando la mafia?!?!?!?perché non mettiamo come per tabacchi e alcol il monopolio pure per la marijuana?? Stati come usa, Germania, Spagna si stanno attrezzando.. Perché dobbiamo essere l'ultimo paese "evoluto" a fare il grande passo?! Non siate bigotti.. Se voglio fumare fumo al di la della legalizzazione, e lo stesso vale se non voglio fumare. Quindi legalizziamo almeno eliminiamo tutto ciò che riguarda il penale, la mafia, il debito pubblico dello stato! NB. La mafia non viene eliminata perché l'erba non è l'unica sostanza con cui la mafia si arricchisce.. Anzi è la meno redditiva!
    • paolo boccali Utente certificato 4 anni fa
      Ubaldo, mi sembra che ti scaldi per nulla. Certo che puoi dissentire. Ma è impossibile non dissentire su di un qualche argomento con qualsiasi persona. Questo non significa poi rompere un rapporto. Le azioni di singoli o gruppi o partiti vanno viste e valutate nel complesso.
    • Andrea Palmatè 4 anni fa
      Se invece di guardare solo nel tuo orticello guardassi nel resto del mondo cosa accade forse capiresti che non è tanto male questa proposta di legge.. ma in Italia siamo così.. MIOPI. per non dire Ipocriti, bigotti e quant'altro..
  • Gioacchino . Utente certificato 4 anni fa
    Non bisogna andare lontani, nei Paesi Bassi è dal 1975 che esiste una legislazione che depenalizza l'uso e ne regola il consumo. Bisogna istituire poi programmi di informazione nelle scuole sull'uso e l'abuso delle Droghe, dell'alcool e degli psicofarmaci
  • Mario M. 4 anni fa
    Un passo nella direzione giusta, quella della regolamentazione, suggerita anche dalla preposta commissione ONU: http://www.globalcommissionondrugs.org/
  • franco bruni Utente certificato 4 anni fa
    la proposta è quasi perfetta. dico 'quasi' perchè toglierei la possibilità di 'spacciarla' a titolo gratuito e perchè la possibilità di coltivare 2 piante invece di 4 sembra più corretta considerando che una sola piantina può produrre anche 70/90gr di Marijuana (fumarne più di 180gr da solo in un anno vuol dire 'essere di fuori'). Dobbiamo considerare che stiamo sempre parlando di una sostanza che ha degli effetti sul nostro cervello
    • franco bruni Utente certificato 4 anni fa
      naturalmente penso che al momento che la coltivazione della canapa indiana viene 'legalizzata' se un soggetto ha un bisogno medico ed abbisogna di quantità superiori di marijuana con una ricetta medica può coltivarne la quantità richiesta. Ma per uso ludico penso che 180gr l'anno siano suffiecenti
    • Luigi Cioffi 4 anni fa
      Beh...fumare 1 grammo al giorno (o in qualche modo consumarne, perchè ci sono tanti modi per assumere il thc e spesso anche molto più salutari che fumarla...sentire quello che ha detto il pres. dell'Uruguay) non mi sembra cosa da psicopatici, poi chi sei tu per dire quanta ne devo usare o meno, un grammo al giorno sono due canne bene o male!! piuttosto tassare la vendita e dirigere i profitti per curare il cancro ai polmoni e altre malattie correlate al consumo...obbligare in base all'uso più o meno eccessivo (con la tessera sanitaria si può conteggiare l'uso e la quantità di cannabis e sigarette) a visite mediche di controllo semestrale o annuale, per i più "pazzi" dare lavoro ai vari psicologi disoccupati obbligando i forti consumatori ad incontri sia per capire che per aiutare (motivazioni che spingono ad un uso continuo e massiccio e metterli davvero di fronte alle conseguenze di un forte abuso). Tassare un prodotto della natura è una cosa meschina e conseguenza di una falsa libertà!
    • Giacomo Gagliano 4 anni fa
      Un malato di sclerosi multipla deve assumere dai 1g a 3g a giorno. Fai un po i tuoi conti. Non ci sono interessi esclusivamente per l'utilizzo ricreativo, nel caso che sia usata come medicinale, ci voglio dai 300 al Kilo all'anno per una persona malata!
  • Emilio Fuoco 4 anni fa
    Ma io mi chiedo, se la lotta contro la droga funzionasse non dovremmo avere quanto meno strade piu` sicure? Chiedo questo perche` quello che vedo io e` l'esatto contrario: 1- ragazzi morti per cocaina tagliata col veleno dei topi o con altre sostanze mortali (a livorno 3 casi). 2- teenagers eroinomani. 3- Morti ammazzati per debiti derivanti da storie di droga. 4- ragazzi che hanno perso lavoro e non solo perche` si fumano una canna il sabato sera. 5- Tunisini con pistole e coltelli tranquillamente in liberta' che continuano a spacciare le loro sostanze facendole passare tante volte come innocue quando invece sono altamente pericolose... C'e` qualche cosa di profondamente malato in tutto questo, io vado in questura perche` ho una canna in tasca e chi invece in tasca ha un coltello o una pistola continua a girare tranquillamente per la citta`. Cosa potrei vedere se, invece del proibizionismo ci fosse un atteggiamento piu` umano o magari una specie di liberalismo? 1- forse quei tre poveri ragazzi sarebbero ancora vivi... la maggior parte delle persone fa uso di cocaina, eroina o estasi piuttosto che di cannabis perche` alla fine la pena che uno deve scontare e` la stessa, quindi rischiare per rischiare rischio bene (ecco la maggior parte dei giovani che ragionano). 2- Forse i ragazzi, potendone parlare piu tranquillamente, possono essere messi a conoscenza di tutti i mali delle droghe pesanti (cocaina, eroina, estasi, ecc...) ed inoltre non dovrebbero andare dal tunisino di turno per trovare un paio di canne facendosi convincere che e` meglio uno sballo con l'eroina. 3- Al 100% la criminalita` organizzata accuserebbe il colpo, levando una buona base di fondi derivata dalla vendita di droghe leggere. 4- Ragazzi che non devono perdere il proprio lavoro visto che di disoccupati c'e` ne gia` troppi in sto paese!!!
  • Stefano Dicanio 4 anni fa
    Sostanzialmente d'accordo .. io però approfondirei il discorso dei test tossicologici. Tra i lettori, sicuramente, ci sarà qualcuno che si sia fumato almeno uno spinello in vita, giusto?e TUTTI possono testimoniare il fatto che, una volta fatta una bella dormita, si è TOTALMENTE lucidi e pronti all' azione. Succede, però, a fronte di incidenti stradali, si vadano a fare test tossicologici e che vengano riscontrate tracce di cannabinoidi nelle urine o nel sangue. E capita così che, magari una vittima di un incidente che la sera prima si era fumato uno spinello, possa ritrovarsi a essere il pazzo drogato alla guida, con tanto di pressione mediatica che, a gli occhi di parenti, amici e conoscenti, resterà per sempre un DROGATO !!! nelle urine, ci possono anche volere 30 (TRENTA) giorni prima che spariscano ogni traccia. La mia domanda è .. per uno spinello fumato settimane prima, è giusto essere giudicati un criminale e pericolo per l' intera comunità ?
  • Alessio Petullà 4 anni fa
    LA PIANTA CHE SALVERA' IL PIANETA dietro alla cannabis c'e' un mercato tutto da scoprire e riscoprire. MA È SOLO UN SOGNO. Parliamo di una pianta, che potrebbe sfamarci, coprirci, riscaldarci, metterci in movimento, curarci, ed infine solo infine farci divertire. Una PANACEA!! Credo, anzi sono sicuro che l'Italia sarà l'ultimo tra i "grandi" paesi ad approfittare di tutto questo ben di dio. Tra Mafie e Chiesa è azzardato anche solo sperare. Siamo nel paese di Pulcinella, dei paradossi dove abbiamo le eccellenze ma non le sfruttiamo ed anche in questo campo, si prenda ad esempio IL SEME di Canapa CARMAGNOLA, tutto italiano MADE in ITALY. In Italia ad oggi è possibile consumare l'ottimo OLIO DI CANNABIS SATIVA, produrre i semi dal quale deriva, ma non trasformarli in OLIO, Quindi? Li trasformazione avviene in Germania. Ma che bello!! Siamo nel paese di Pulcinella, delle cose non dette o se dette, sono dette male, ricordo qualche mese fa in tv si sentiva parlare di una famosa AMNESIA HAZE, un nome un programma, I TG parlavano di una pianta all’eroina, una cosa Micidiale, per chi non lo sapesse nel 2004 alla cannabis cup questa varietà è arrivata sul podio aggiudicandosi il primo posto, ed ovviamente l’eroina non c’entra nulla. Siamo nel paese di Pulcinella, dove curarsi è sempre più business, sei un malato terminale allora puoi procurarti la canapa “Gazzetta Ufficiale n°33 dell’ 8 Febbraio 2013” , ok? Ummhh.. vi assicuro non è cosi semplice, al limite dell’impossibile. devo continuare? credo che di no
    • Antonio A. Utente certificato 4 anni fa
      e che te devo di?! c'hai ragione. Ma siamo un popolo di vecchi bigotti con la chiesa dentro casa ed una politica che coincide in buona parte con le mafie. siamo finiti.
  • Giuseppe Garibaldi 4 anni fa
    Ok in un paese democratico decide la maggioranza degli elettori occorre quindi un nuovo referendum popolare. Ma soprattutto bisogna evitare che si costituiscono nuove lobby o cricche di loschi individui che vogliono trarre benefici economici da nuove norme ! I politici navigati sono degli specialisti in materia!
  • Marco Di Giambattista 4 anni fa
    Ascoltate un attimo...io non sono un cultore della cannabis come droga innocua o come disastro della società...è una dannatissima pianta e come ogni santa persona che conosce un minimo il pianeta che ci ospita di piante ce ne sono a milioni con effetti alcuni addirittura aberranti ma perchè...perchè questa pianta è stronza?Chiedete ai vostri nonni se li avete ancora cosa ne pensano loro della cannabis e come la usavano.Solitamente la risposta è:"come il porco".Detto questo chiedo ai proibizionisti che hanno risposto a questo blog cosa ne pensano dei 14enni imbecilli che il sabato sera a Ponte Milvio si ubriacano fino a far schifo.se fumo guido piano e in sicurezza.se fumo parlo normalmente.se fumo posso sparare al poligono.se fumo dormo e il giorno dopo non mi servono 12 ore per recuperare la "sbornia" e come ogni cazzo di cosa c'è uso e abuso,informazione e disinformazione.Esiste in natura e nessuno può appropriarsi il diritto di togliere una pianta dall'immaginario comune.Adesso chi ancora sostiene il pensiero proibizionista dica. DIO HAI SBAGLIATO!!! avanti vi aspetto numerosi
  • Cristiano A. Utente certificato 4 anni fa
    Per chi non lo conoscesse consiglio l'ottimo libro di Persio Tincani sull'argomento: "Perché l'antiproibizionismo è logico (e morale)" E' ben documentato e purtroppo dimostra come è triste che a parlare di queste cose siano sempre politici poco informati e pochi ricercatori competenti. Il messaggio è: vogliamo evitare che i nostir figli vengano rovinati dalla droga? legalizziamola sotto il controllo dello Stato. Sicuramente è più efficace del proibizionismo
  • andrea olla 4 anni fa
    Giusto depenalizzare chi fa uso proprio, giusto legalizzare ma con controlli (negozi appositi), sono contrario ma non si può correre in una corrente dove vietarla fa crescere la malavita, vada per la legalizzazione, ma prima pensiamo al lavoro, pensionati che non possono comprare un pezzo di carne, o genitori senza lavoro che non riescono neanche ad avere più la corrente in casa.
  • Angelo Tanzi Utente certificato 4 anni fa
    Completamente d'accordo con la proposta di legge. Perfetta! E magari, tra qualche anno, la ganja sarà trattata al pari di qualsiasi altra pianta e commerciata liberamente e regolarmente.
  • Martino Zattarin 4 anni fa
    Mi sembra ottimo tutto questo fervore intorno alla legalizzazione che si sta manifestando in questi giorni. Temevo quasi che il movimento volesse prendere le distanze viste le "larghe intese" apparenti sull'argomento da parte di lega fi pd sel radicali ecc. Da cittadino ed elettore sono contento di vedere che la cosa viene presa seriamente anche dal movimento, e credo che come primo passo sia necessario abolire la fini-giovanardi, ripristinare differenze fra droghe leggere e pesanti. Ma soprattutto è importante che ci ricordiamo uno dei motivi (a mio avviso) più importanti per legalizzare. Al di là dell'ipocrisia, degli studi scientifici/medici, degli introiti alle mafie, e dell'affollamento delle carceri, c'è un motivo PROPOSITIVO e ECONOMICO da non sottovalutare, ovvero sia la creazione di posti di lavoro, e il turismo, che una legalizzazione fatta come si deve, potrebbe portare. Per quanto l'italia sia bigotta, anche il resto del mondo continua ad esserlo (almeno su questo tema) perciò, essere fra i primi al mondo ad aprire a un modello veramente open-minded (olanda? colorado?) ci permetterebbe, non solo di eliminare gli innumerevoli danni del proibizionismo, ma anche di cavarne un buon primo passo verso la ripresa economica sociale del paese.
  • Giulio Aliberti Utente certificato 4 anni fa
    Tanto per iniziare credo che la questione meriti un po' più di importanza e di avidenza, e purtroppo vederlo relegato nei post-colonna mi felicita e rammarica allo stesso tempo. Vorrei che l'argomento fosse trattato con l'onestà che si merita, essendo un ambito molto discusso nel quale lo stato non dovrebbe entrare, a mio modesto parere. Perchè lo stato come istituzione non può limitare la libertà e lo stato civile della società, altrimenti rischia di trasformarsi in dispotico ed opprimente. Premesso ciò, mi permetto di aggiungere che essendo la Cannabis SATIVA (Marijuana per definizione, non INDICA come erroneamente riportato nel post) è utilizzata dall'uomo da 10 000 anni, ben prima dell'invenzione della scrittura. Detta anche "la sorella dell'uomo" è materia prima per produrre le migliori corde, tessuti, carta, stoppa per non parlare degli olii definiti da molti "miracolosi" poichè ricci di sostanze nutritive, utilizzato pare dallo stesso Gusù Cristo, che amava cospargesene. Il fumarla, come ribadito dallo stesso Beppe in "Incantesimi" è uno degli usi più stupidi, e da qui comprendiamo che la questione è ben più grande di quanto spesso ci viene presentata. Discuere del fatto che sia psicotropa, come l'alcol, le altre droghe legali e non (tra cui gioco d'azzardo, tabacco, sostanze stupefacenti, lo sport, la musica, o qualsiasi altro interesse che crei piacere stimolando produzione di endorfine e la voglia di riprovare l'esperienza), è un po' come metter su uno specchietto per le allodole. Il discorso non si pone nemmeno poichè è scientificamente constatato che non si possa nè andare in overdose, nè che si giunga ad uno stato di aggressività ecc...Vivendo in un mondo moderno, anzi postmoderno mi aspetterei che le istituzioni fossero più malleabili e che si adattassero con i tempi a ciò che è meglio per noi cittadini. Uno stato che promulga norme irragionevoli è uno stato dispotico, poichè è ovvio che dietro ad esse vi siano interessi diversi da quelli del popolo
    • Alessio Angeletti 4 anni fa
      Cannabi "indica" e "sativa" hanno le stesse proprietà e gli stessi utilizzi, dipende dalle singole cultivar, la distinzione tra le due specie (molti botanici prendono in considerazione solo la "sativa", negando l' esistenza della "indica") è del tutto superflua e fuorviante!
  • Alessio D. 4 anni fa
    La mia unica obbiezione è che lascerei la sospensione della patente, guidare dopo aver fumato è un pericolo per sé e per gli altri.
    • Alessio D. 4 anni fa
      Grazie della spiegazione
    • alberi 4 anni fa
      Invece posso assicurati che guidare sotto l'effetto di cannabinoidi non è assolutamente pericoloso ma fa guidare con più calma e controllo,30 anni di esperienza mai causato un incidente,anzi:evitati alcuni proprio per la maggior prudenza alla guida....
    • Giordano Vargiu 4 anni fa
      Nella proposta di legge summenzionata, la critica al ritiro della patente e d'obbligo poiché, con la legislazione attuale, il ritiro è previsto per il semplice utilizzo (per la legge risulti tossicodipendente, quindi non puoi guidare), a prescindere dall' essere o meno alla guida di un veicolo. Per la guida ci vorrebbe un sistema simile a quello adottato per l'alcol, ma sinceramente, se uno ha il piacere di "fumarsela" a casa sua, e di guidare solo quando è lucido, perchè privarlo a priori della patente?
  • Fabio Maria Agostinelli Utente certificato 4 anni fa
    Riguardo i test di idoneità alla guida di motoveicoli in rapporto agli stati di alterazione psichica in tempo reale ( al fermo di polizia) , poiché non si possono effettuare tutti gli esami tossicologici necessari subito, propongo come pare sia negli U.S.A. di standardizzare procedure di verifica di idoneità tramite prove pratiche quali: camminare entro due striscie senza pestarle (sennò scatta un segnale registrato sul verbale), misurare i riflessi tramite videogame dove si preme semplicemente un bottone in tempo, misurazione della resistenza allo stress emotivo ecc ... Sono certo che dei tecnici saprebbero consigliare prove pratiche con misurazioni automatiche standardizzate praticabili dalle forze dell'ordine e ben più fedeli del "palloncino" da gonfiare o il tampone. L'effetto di sostanze psicotrope è diverso da persona a persona ma una minima idoneità alla guida dev'essere uguale per tutti in qualsiasi condizione psichica.
  • emilio v. Utente certificato 4 anni fa
    il THC ed il CBD presenti nella cannabis sativa sono sostanze in grado di fornire benefici al nostro organismo, possono anche avere altri effetti? beh andate a vedere gli effetti collaterali dei farmaci o cosa provoca il fumo da sigaretta e vi renderete conto, almeno per bilanciamento, che la cannabis è praticamente un nulla nel mondo delle assunzioni...
  • manuel barone 4 anni fa
    bravissimi ragazzi! per me quella del M5S è una proposta ottima! la legge Fini-Giovanardi è una legge orrenda; se un ragazzo viene sorpreso con pochi grammi di marijuana ( esempio ) entra nel circuito del penale e non ne esce più. in pratica una persona in possesso di modica quantità di marijuana viene equiparata a uno spacciatore, " grazie " a questa legge liberticida e assurda. inoltre gli vengono sequestrati la patente e il passaporto. una vera porcheria qusta Fini-Giovanardi. sono certo che il M5S avrà un ruolo decisivo nella sua abrogazione, d'altronde il nostro è un Movimento nato con molti obiettivi e ideali, tra questi dare un futuro ai giovani e migliorare la loro vita e questa emetica legge venne studiata a tavolino per limitare la libertà dei giovani e per punire in modo pesante chi assume le droghe leggere, che fanno molto meno male di tanti farmaci, delle sigarette, dei liquori...
  • stefano ruscillo 4 anni fa
    la vedo un po fuori fuoco dovremmo favorire una specie di monopolio statale quindi solo lavoratori dipendenti e nessun imprenditore privato i ricavati una parte da rinvestire il resto tutto allo stato x tappare buchi di bilancio e migliorare scuola e salute nessuna cessione neanche senza compenso prezzi relativamente bassi nessun data base dei consumatori anche xche x i consumatori abituali di alcool nn ce ne sono
  • antonio d. Utente certificato 4 anni fa
    Una pubblicità, recitava: " per dir le tue virtù, basta la mossa" In questo caso, basta il/i nome/i Fini Giovanardi.
  • Adolfo Treggiari 4 anni fa
    Concordo pienamente. E' un buon inizio anche se l'obiettivo di medio periodo puo' essere piu' ambizioso e va abbinato alla lotta alla criminalita' organizzata. A tal fine va liberalizzata la cannabis ma va anche stabilito il monopolio statale sulla vendita controllata della cocaina. Su un altro piano va legalizzato, monitorato e controllato l'esercizio della prostituzione. Va inoltre proibito il gioco d'azzardo praticato da privati, tranne che nei casino' autorizzati. Le tre attivita' suindicate rappresentano la maggior parte degli introiti delle mafie. Per sconfiggerle vanno completamente smantellate.
  • Michele rizzo 4 anni fa
    Perchè vi siete astenuti a Torino?
  • ROBERTO GHIDONI Utente certificato 4 anni fa
    Potremmo incominciare a copiare le leggi Olandesi. Sono favorevole a una legalizzazione controllata. Sono contrario alla libera vendita. Sono contrario alla libera coltivazione Sono contrario alla libera detenzione se non per uso personale Sono contrario per chi guida di assumere cannabis. Inoltre insieme a questa proposta di legge inserirei anche l'abolizione della legge Merlin con l'apertura delle case chiuse ma controllate .una fumatina e una s.......a non hanno mai ucciso nessuno e mi sembra assurdo per chi lo vuole fare deve nascondersi, quando in tanti paesi europei e' gia' una cosa normale.
    • ROBERTO GHIDONI Utente certificato 4 anni fa
      Emilio volevo intendere che sono contrario a comprare la cannabis in un qualsiasi negozio, vorrei la sua legalizzazione e quindi la sua vendita in dosi di grammi x persona in un negozio certificato e controllato.Se vieni fermato per un controllo hai la dose che compri solo per il tuo uso personale. Per quanto riguarda l'altro commento , lo so che sono due discorsi diversi credo pero' che non sia violenza per le donne che vogliono praticare il mestiere piu' antico del mondo ,un conto e' volerlo fare un'altro e'costringerlo a farlo e qui sarei d'accordo con te anzi inasprirei la condanna penale.
    • emilio v. Utente certificato 4 anni fa
      come fai ad essere favorevole alla detenzione per uso personale ed al tempo stesso non favorevole alla libera vendita?
    • pier b. Utente certificato 4 anni fa
      Secondo me sono due temi completamente diversi. Chi fuma non fa male a nessuno (anche la storia della guida é una cazzata come dimostrano studi decennali: chi guida fumato tende ad avere pochi incidenti perché va piano, contrariamente a chi beve). La prostituzione é una violenza alle donne anche quando é una libera scelta. A parte questo, io sono favorevole a qualsiasi provvedimento che amplia le libertá personali.
  • luca sardella Utente certificato 4 anni fa
    L'Italia affonda con miseria e debito pubblico record e noi discutiamo degli accannati e del loro "diritto" di sbomballarsi apertamente... Ma per favore!
    • Pietro M. Utente certificato 4 anni fa
      @luca sardella, Orte Il tuo è solo un commento fascistoide, da persona di destra!
    • Bianchi Giacomo 4 anni fa
      Gli accannati come dici tu ci entrano fino ad un certo punto,la depenalizzazione riduce le spese dello stato,non obbliga a chi la usa per curarsi a dover andare da spacciatori o aspettare la reperibilità in farmacia,l'italia era tra i primi paesi al mondo nelle esportazioni della canapa,senza conisderare che ci sarebbero enrate per lo stato di qualche miliardo di euro e posti di lavoro in più...informati prima di dire che la depenalizzazione è solo per gli accannati...ben pensante
    • giuseppe privitera 4 anni fa
      sei l'ignoranza fatta a perona . forse non hai capito che chi vuole fumare lo fa gia. il punto e' che la rendita va alle mafie . lagalizzandola crea un profitto tale da avere i soldi per un reddito di cittadinanza
    • Cristiano A. Utente certificato 4 anni fa
      che obiezione è la tua? informati almeno prima. Informati sui costi delle politiche proibizioniste e sulla loro efficacia. Informati sui benefici della prevenzione e gestione del traffico al momento illecito.
    • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
      È arrivato l'intelligentone...ahahahahaha Guarda che qua si parla di tutto, basta cliccare le varie discussioni. Ma per trollare è sufficiente dire una stronzata sotto ogni post e la giornata ce la semo guadagnata verooo?!?!?!
    • Alberto Seligardi Utente certificato 4 anni fa
      No, si parla di ridurre gli introiti delle mafie, il sovraffollamento delle carceri e le forze spese da organi giudiziari e di polizia per la persecuzione di semplici consumatori di droghe, specialmente per la marijuana. Oltre che agli introiti in tasse per le concessioni governative. Non risolverà tutti i problemi che abbiamo in Italia, certamente, ma è di sicuro un passo!
  • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
    Una banda di cocainomani ha fatto una legge parificando la cannabis alla cocaina. Non l'hanno fatto perchè pensano che faccia male, ma per avere un alibi loro
  • fracatz 4 anni fa
    ahahahahahah buona l'idea della concessione governativa per le 4 piantine, magari convincerà anche i più restii quando finiranno i soldi per pagare i loro stipendi. Ma fateme er piacere, ma perchè non guardare dove questa liberalizzazione è già stata fatta e copiare le loro disposizioni
  • Luca G. Utente certificato 4 anni fa
    Sinceramente speravo in qualcosa di più, ma è già un inizio. Prevedere un impulso alla coltivazione industriale, ovvero la trasformazione dell'intera materia prima (visto che della canapa non si butta niente)è fondamentale. P.S. prima di commentare in modo ridicolo è meglio informarsi.... mica tanto, un pochino.
  • fiorenza 4 anni fa
    Interessante e condivisibile norma con effetti interessanti anche sull'abbattimento dello spaccio e mercato legato alla criminalità organizzata, il costume sociale e l'intera società non sente come reato la coltivazione e la detenzione della cannabis e i dati sul proibizionismo dove viene applicato dicono che non ha un effetto di deterrenza sulla popolazione ed incentiva solamente il mercato legato alla criminalità organizzata detto ciò credo che i cittadini sappiano da soli capire cosa è giusto da cosa è sbagliato senza avere bisogno del paternalismo statale .Non ho mai fatto uso quindi non ne conosco gli effetti psicotropi ma eliminerei la parte che riguarda la patente di guida, quella la manterrei anche il ritiro immediato per una questione di sicurezza alla guida, inoltre la inviterei a dare uno sguardo alla storia Italiana dove si parla della coltivazione della canapa in Italia e del lavoro che produceva prima che pervenisse un assurdo proibizionismo voluto anche dalle multinazionali del Tabacco della Farmaceutica della Chimica e del Petrolio .
  • giosuè cirignola 4 anni fa
    Non viene legalizzata perché i mafiosi sono lorooo...svegliaaa
  • luca pavan 4 anni fa
    Prima di dire "dato di fatto" ci penserei su...sto leggendo un sacco di stupidaggini...Per quanto riguarda la droga in questione "cannabis indica", dati di fatto sulla sua dannosità non esistono, mentre invece esistono dati sulla sue proprietà curative, e inoltre ricordo che molti farmaci in commercio ne usano il principio attivo. Poi andrei anche a rileggere il significato della parola droga sul vocabolario, e non aggiungo altro, questo per tornare a dire che lo stato per primo VENDE e PUBBLICIZZA l'uso di molte droghe (alcol, tabacco, zuccheri , ecc...che di fatto sono DROGHE...vedi sul vocabolario) che di fatto fanno numeri VERI di DECESSI per abuso appunto di queste sostanze, al contrario non ho mai sentito che sia morto qualcuno per aver fumato della cannabis...per me questo sarebbe un passo importante e gradito...invece del praticare il PROIBIZIONISMO già tra le mura domestiche, imparate a parlare con i vostri figli e dategli la possibilità di fare delle scelte corrette...questo forse è il vero problema che si nasconde dietro alle paure nei confronti dei figli...PS: sinceramente vorrei sapere quanti genitori pensano di conoscere davvero le abitudini dei propri figli al di fuori delle mura domestiche?...credo davvero pochissimi.
  • carla chiacchierini 4 anni fa
    ho votato e seguo M5S ma non approvo questa decisione l'uso della cannabis ha degli effetti disastrosi sul fisico degli adolescenti e cominciano a 12 anni e non si fermano alla semplice canna poi si va oltre! Ma stiamo scherzando ke valori diamo alle nuove generazioni!
  • Gigliotti Mirco Utente certificato 4 anni fa
    Per me la cosa assurda è la guerra che viene fatta ad una pianta. Comunque, sono ovviamente a favore dell'abolizione della Fini - Giovanardi, legge inutile e, anzi, dannosa.
  • Luigi Martignoni 4 anni fa
    Sono d'accordo . Vorrei anche votare i ns. Referendum lo posso fare da qui?? Grazie
  • toscanomarcello 4 anni fa
    l idea è ottima
  • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
    Lavoro da libero professionista da oltre 10 anni. Io non ho mai preso neanche una valeriana in vita mia. Alla sera, quando torno a casa, mi faccio uno spino e finalmente mi rilasso. Mai usato cocaina o eroina o exstasy. Questo mi rende un drogato? Chi torna a casa e si imbottisce di tavor invece si sente di farmi la morale? La cosa più fastidiosa è che per trovarla devo rivolgermi a soggetti con i quali non vorrei avere nulla a che fare, chiedo troppo? Ma piantatela. Nel vero senso della parola ;)
    • Jacopo Babbo 4 anni fa
      sei un bossicelloooooo,,,, grandeeeee.... ;)
    • ciro de angekis 4 anni fa
      Ma chi lo dice che una persona per drogarsi si imbottisce di travor per un semplice rilasso ??? rilasaarsi per me, vuol dire aver lavorato, avere meno problemi col governo, tasse etc etc, mi distendo sul salotto d'avanti a una buona trasmissione televisiva, o ascolto musica, abbraccio i miei figli e son contento di andare a letto con mia moglie,poi una buona dormita il giorno dopo vediamo come inizia. E vai a vanti senza danneggiare il prossimo e il cervello. CHI DROGA E PER NON AFFRONTARE I PROBLEM: Viva Noi
  • Alessandro Danna 4 anni fa
    Leggo commenti di gente che parla per sentito dire, senza mai aver fumato una cannetta in tutta la sua vita. Non fate i finti moralisti perchè siamo tutti stufi di queste sentenze ignoranti sulla cannabis. Chi fuma saltuariamente( e chi spesso) sa benissimo che gli effetti di questa "droga" non sono assolutamente nocivi , ma anzi, aumentano le percezioni e la concentrazione dei singoli. Quindi non cercate di compararla agli effetti dell'alcol perchè siete totalmente fuori strada. La Marijuana va liberalizzata per uso medico e ricreativo, chi ha piacere di fumare, lo potrà fare senza far male a nessuno, a chi non interessa potrà tranquillamente evitare! Basta con questa paura e i soliti pregiudizi ignoranti! Lo stato potrà guadagnarci tassandola, gli spacciatori si dimezzeranno.. io vedo solo positività in tutto questo!
  • Lattanzi Giacomo 4 anni fa
    Per gli ignoranti dico solo che su studi scientifici la canapa non e' una droga!!! Siamo gli ultimi in Europa e nel mondo occidentale a equiparata a eroina ecc... Non da' dipendenza, non provoca buchi al cervello.. Anzi aiuta in molti casi è per molte cose... Siamo nel 2014 non lasciamoci andare all'ignoranza... Tabacco 20.000 decessi l'anno in Italia... Alcol 28000 morti... Canapa 0 morti. (illegale)
  • Andrea Magnaghi Utente certificato 4 anni fa
    Legalize!
  • claudio la gorga 4 anni fa
    Finalmente :)
  • simone francalanci 4 anni fa
    Basta guardare mezzo mondo che la stà legalizzando...
  • lucifero 4 anni fa
    Visto che prevedete la distribuzione gratuita. A chi si mette a venderla che cosa gli facciamo invece? Perchè un contrappeso ci deve essere, altrimenti gli state regalando lo spaccio legalizzato. Quindi distribuzione gratuita va bene, ma chi la vende si deve fare il doppio degli anni che sono in vigore oggi(non so sinceramente quanto è la pena) Inevitabilmente la pena per la trasgressione si deve inasprire.
    • lucifero 4 anni fa
      Ma quali paure e paure e ipocrisie di che ?? Lo capisce anche un bambino che la mafie si organizzerebbero per prendersi quella fetta di mercato che non sarebbe coperta dei generosi coltivatori che la distribuirebbero gratuitamente. L'insalata la mangiano tutti , quanti la coltivano ?? Magari i costi non sarebbero più come oggi, ma certamente sarebbe venduta lo stesso.
    • Gianluca Romano 4 anni fa
      Ma parlate e vi vengono tutte le paure solo quando si parla di legalizzare ? Non vi vedo mai raccogliere firme o battervi per vietare e colpire gli spacciatori di alcol,tabacco e gioco ... questa si chiama,IPOCRISIA,specialmente se poi avete le case zeppe di quei liquorini ad 80% di alcol ! Gli spacciatori esistono perche e illegale,la canapa costerebbe 20 centesimi al grammo invece che da 6 euro al grammo a 13 al grammo ! Anche quando si fa una proposta di legge si dovrebbe indire referendum sul blog ... quante piante volete che siano coltivabili ? 4,6,10,15 ... volete che si tassabile anche il permesso di coltivarsi qualche pianta sul balcone ? si no ... volete che si venda in farmacia ? volete che ci siano club ? si no ... volete mantenere sanzioni si no ... quanta erba si puo trasportare? 5 gr,10,15,20,30,40 ... le rivendite lontane da scuole ? si no ... le pubblicità vietate ? si no ... si deve tassare ? si no ... che tassazione si deve prevedere? 5% 10,15 20% ... i soldi della tassazione dove devono essere spesi ? sanità,scuole,riabilitazione,o tutte insimeme ... esercizi di vendita devono essere a numero limitato ? si no ... se si quanti per abitante o per km quadarati ? e cosi via ... si vedono i risultati e si fa la proposta ! Regole di buon senso,ma cmq porre dei limiti a questa pianta e poi avere l'alcol senza regole,e veramente ipocrita.incoerente,e diseducativo !Cmq,abolizione di quella legge criminogena e criminale,va tutto bene pur di levare milioni di persone dal ricatto e migliorare non di poco la nostre società ... la prossima dovrebbe essere la scandalosa proibizione della prostituzione ,,, evitando sfruttamento,spargimento di malattie,degrado ecc Il problema e che poi,chi amma puntare il dito su categorie di persone,pur di farsi bello e portare acqua al suo mulino,non potrà più farlo,saremo tutti più liberi,ed inricattabili ! Forza mv5s
    • Paolo Tittarelli 4 anni fa
      Ma secondo te se da una parte la danno gratuita chi la va a comprare??? ma sei sonato o ci fai??
    • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
      Ovviamente per gli spacciatori resta la legge vigente che prevede fino a 20 anni di reclusione per la coltivazione ai fini di spaccio
  • Marco Z. Utente certificato 4 anni fa
    affrontiamo problemi più importanti raccogliere voti con la cannabis sarà usata contro il movimento come un incentivo a discriminare il movimento in questa Italia fatta di bigotti! Ma perche vi date la zappa sui piedi adesso che stiamo prendendo consensi ca**o! E' sempre cosi gli Italiani quando stanno per arrivare al gol si pisciano addosso e fanno sempre palo! BASTA CAZZATE! Lo farete quando la popolazione sarà pronta ...
    • Gianluca Romano 4 anni fa
      Ancora co sta mentalità di merd ... pensare cosa e meglio per i voti ? cmq informati sul inganno globale chiamato proibizionismo,terza economia mondiale e causa di una guerra vergognosa che sta avvelenando l'animo umano,con milioni di morti e perseguitati,incarcerati,corruzione,ecc ecc ... e questa non e una cosa importante non e una priorità? dobbiamo ancora permettere a sciacalli di giocare con la vita di milioni di cittadini ? raba da matti !
    • Tony D 4 anni fa
      NOI SIAMO PRONTI, i mafiosi NO
    • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
      Non è che si deve fare per forza 1 cosa alla volta. Stanno lavorando su tutto in varie commissioni? Sai, è così che funziona, per questo ci sono tutte le commissioni, proprio perchè ognuno lavora per una cosa. Sempre con Sto arrivando! Scusa che ci sono cose più importanti. Hanno presentato già le leggi sulla legge elettorale, sul reddito di cittadinanza ecc. Bene anche questa.
    • Andrea Magnaghi Utente certificato 4 anni fa
      e chi ti dice che non lo sia già?
  • Matteo Sechi 4 anni fa
    Spiegatemi un po'.. Milioni di persone fumano sigarette e nessuno dice nulla. Milioni di persone bevono alcolici e nessuno dice nulla. Milioni di persone mandano giù benzodiazepine e farmaci con pericolosi effetti collaterali per poter dormire e nessuno dice nulla. E per una volta che si tira fuori una concreta proposta per togliere alle mafie il monopolio della produzione-vendita della Cannabis tutti a fare storie! Ma PiantateLa!
  • carla bartolucci 4 anni fa
    io ho avuto il cancro e vi assicuro che quando fai la kemio una canna di mariuana e' uguale a prendere una capsula di lansoprazolo ...mi fa passare il dolore allo stomaco e mi rilassa...con la differenza che la mariuana e' naturale e me la potrei fare in casa come quando pianto il basilico o la salvia.
  • roberto faiella 4 anni fa
    1° i morti per strada sono causati da alcool cocaina ketamina, ma non venite a dirmi che chi fuma erba perde i sensi o non e' in grado di mettersi al volante.2° ma quale dipendenza? La cannabis non crea dipendenza fisica come ad esempio l'alcol o gli antidepressivi o le sigarette venduti mi pare liberamente da questo stato di ipocriti. 3° i grandi spacciatori mafiosi vendono merda molto piu pericolosa della maria che cresce ad acqua e sole 4° l'intasamento di carceri e tribunali e' un problema di prima importanza in questo momento senza considerare i posti di lavoro che si potrebbero creare aprendo locali tipo le associazioni spagnole 5° rendiamo punibile anche l'abuso di alcol che se non ammazzi qualcuno per strada nessuno ti viene a rompere le palle e poi quando muoiono i ragazzi ubriachi o qualche rumeno investe degli innocenti nessuno si chiede dove comprano l'alcol che li ha uccisi.6°Ma ve la siete mai fatta una canna? Oltre a quattro risate e ad una percezione un po piu' rilassata di questa realta di merda mi spiegate dove sono gli effetti negativi? Cerrosi epatica? No....tumore al polmone? No. E allora? Se avete paura che i vostri figli facciano uso di maria allora prima di dargli anche solo un anti doorifico leggete i fogli illustrativi e guardate gli effetti "indesiderati" e cominciate ad avere paura per davvero. 7° per quanto riguarda la cessione:ma se ognuno se la fa per se, gli altri a chi dovrebbero cederla?.......infine proporrei un test di ingresso prima di poter essere ammessi al M5S.....ci sono troppi idioti che non capiscono il vero senso di queato movimento ovvero zero retoriche zero compromessi ma solo razionalita' produttiva in idee. Ciao da un consumatore abituale da venti anni con due lauree zero morti provocate zero antibiotici o altre porcherie farmaceutiche, tanta voglia di vivere e fare.
    • carlo s. Utente certificato 4 anni fa
      per l'immigrazione clandestina il sit si è espreso 16000 sono di sinistra e 9000 sono di destra, ma allora se vince questa linea, e meglio votare il PD si abbrevia la strada....
    • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
      L'ultimo punto è quello che mi piace di più e sono d'accordo con tutti gli altri
    • Moreno Ruozzi Utente certificato 4 anni fa
      Be sono d'accordo sulla liberalizzazione, ma chi fuma erba non può guidare, come chi beve, e su questo non bisogna mai transigere
  • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
    Molto bene Ferrarese. Un primo passo per la civiltà. Solo che inserirei nella legge anche la sezione industriale e la canapa stiva. Per aprire nuove filiere economiche. A tale riguardo potreste contattare canapulia o assocanapa. Sono molto ferrati a riguardo
  • Andrea C. 4 anni fa
    Ero un sostenitore del M5S, ma dopo il voto sui clandestini e questa buffonata sulle droghe leggere non penso che continuerò su questa strada. La cannabis è una droga ed è dannosa, questo è un dato di fatto. Andate nelle nostre scuole a vedere che bella generazione di inetti stiamo crescendo, anche per colpa delle canne. Lo Stato dovrebbe tagliare le mani a chi la vende e prendersi cura dei suoi figli. Beppe stai attento perché di questo passo i consensi caleranno drasticamente.
    • Angelo P. Utente certificato 4 anni fa
      Se eri un sostenitore del M5S, ora, dovresti esserlo ancora di più! Il M5S, ti da la possibilità, come iscritto, di partecipare alla stesura o modifica di una legge, poi successivamente di votarla sul blog. Più democrazia di così...
    • rob bellacicco 4 anni fa
      vai a lavare le ciole
    • Alberto Seligardi Utente certificato 4 anni fa
      Ma non dica stupidaggini, e si informi prima! Innanzitutto, è provato da numerosi studi, nazionali ed internazionali, che la cannabis in soggetti adulti NON CREA DANNI AL CERVELLO E NE È IMPOSSIBILE UNA OVERDOSE, a differenza dell'alcool ad esempio... Inoltre è evidente che il proibizionismo ha ampiamente fallito: chiunque, specie poi in una qualsiasi scuola, è in grado di procurarsi marijuana, se non peggio. Sarebbe meglio informarsi prima di parlare...
    • Luca G. Utente certificato 4 anni fa
      ciao
    • Paola L. Utente certificato 4 anni fa
      Diego e Claudio ,è questo il vostro concetto di democrazia?Forse siete voi che nn siete in linea
    • bruno bassi ex iscritto e dissidente 4 anni fa
      penso sia più colpa del modello sinistro di scuola pubblica e dei telefonini con facebook. io non voglio soffermarmi sull'aspetto del thc ma sull'uso industriale e agricolo che è comunque soggetto a leggi troppo odiose.... a me interessa il vantaggio per esempio dell'olio di canapa che pare ottimo per l'alimentazione umana ...oppure la possibilità di fare carta senza disboscare...oppure di fare un surrogato della fibra di vetro o di carbonio ...e tutto rinnovabile e senza l'inquinamento dei derivati del petrolio...sono di destra ma non tutto scemo!
    • Andrea Magnaghi Utente certificato 4 anni fa
      se la democrazia non ti piace sei libero di abbandonare la nave... anzi ti invitiamo a farlo!
    • Diego Z. Utente certificato 4 anni fa
      Andrea arrivederci e grazie!
    • roberto parravicini 4 anni fa
      non hai capito proprio un cazzo amico mio, scusami ma vivi fuori dal mondo, il m5stelle non è per l'immigrazione selvaggia e neanche per la cultura della droga, il m5sstelle però non nasconde la testa sotto la sabbia come lo struzzo (come fai tu) e legifera con coscienza SEMPRE dalla parte del cittadino, sì anche quello che si fa le canne, se vuole farsele è un suo diritto e non deve intasare i tribunali e le carceri italiane per uno spinello! informati prima di parlare, poi se vuoi lo spaccio nelle piazze o i clandestini nelle carceri (a spese tuee nostre) rivota pure i soliti partiti che hai sempre votato
    • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
      Io invece non ti vorrei come compagno di strada, meglio che vai con chi le taglia davvero le mani, ovvero i fanatici muslim.. p.s. Fumo canapa da 35 anni e ti sfiderei su qualunque fronte. Alla larga, se vincono i tipi come te lo abbandono io il moVimento,altro che.
    • Johnny Gaspari Utente certificato 4 anni fa
      Invece il tavor è il prozac fanno bene vero? Ma informatevi prima di dire minchiate. Diventa una droga quando entra nel mercato nero perchè è fuori controllo. Allora vietiamo l'alcol, vietiamo le sigarette. Ma lo capisci che si trova ovunque? Che la guerra è persa? Che è solo uno spreco di risorse enormi combatterla. Ormai è nella cultura di tutti farsi una canna, o quasi, basta vedere le percentuali di consumo. Che senso ha combatterla ancora. Meglio tenerla sotto controllo e togliere i giovani che la usano dalle piazze mafiose dove si trovano altre droghe più pericolose e nel contempo partire con una campagna seria di informazione come per le sigarette. Sti moralismi estremi sono ridicoli.
  • Alessandro Manzin 4 anni fa
    Dico solo una cosa... una persona presa singolarmente è probabile che sappia controllarsi e autoregolarsi... una massa tende all'eccesso e alla mancanza di autocontrollo. Favorevole ai mille usi di questa pianta nei campi medici/industriali ecc... ma il 99% delle persone che la vuole liberalizzare non è realmente interessata a questi scopi (spesso li usa come scusa), sono interessati più allo sballo personale e non aver problemi con la legge visto che ne fa un uso costante. Non sono d'accordo a liberalizzare una droga quando ce ne sarebbero altre già legali da penalizzare come superalcolici e sigarette, troppo facili da reperire e a basso costo. Ho visto troppi ragazzi rovinarsi per una semplice piantina, alcuni son riusciti a farne un uso saltuario e a non farsi controllare, per altri è stato un trampolino di lancio verso la dipendenza e a passare a cose più pesanti... a voi la scelta...
  • Paola L. Utente certificato 4 anni fa
    2) Rendiamo non punibile la coltivazione di max 4 piante di Cannabis Indica in un luogo indicato nel provvedimento autorizzativo vincolato al pagamento di una tassa di concessione governativa Scusate ma questa volta non mi trovate d'accordo Voi o meglio noi, che ci battiamo contro il gioco d'azzardo e i monopoli di Stato ,ed ora si propone una tassa governativa sulla concessione della coltivazione della canapa indiana? Non ci posso credere perchè non è coerenza questa!Ho sempre pensato che qualsiasi tipo di droga contribuisce ad ammansire il popolo" Vogliamo un popolo inebetito? No,scusate,non concordo. Il controsenso di questo Stato:le asl che spendono centinaia di migliaia di euro su progetti di prevenzione e recupero delle dipendenze ,(intendo qualsiasi tipo di dipendenza) e poi i risultati sono questi? E a uno che guida sotto effetto e t'ammazza qualcuno che gli si fà? Per favore approfondite l'argomento e spiegatelo meglio perché così per quanto mi riguarda nn ci siamo
    • massimo l. 4 anni fa
      tempo, cara amica, forse sei tu che devi documentarti meglio. di mariuana non é mai morto nessuno, non esistono politiche di prevenzione al riguardo in quanto porta solo dipendenza psicologica e non fisica. mantenere questo obbrobrio significa favorire le mafie, intasare le carceri e agevolare comunità di recupero, dove il buon Giovanardi ha pi di qualche interesse, senza contare le sanzioni acessorie che favoriscono solo determinati interessi. continua a documentarti perch nessun incidente stradale stato provocato dall'assunzione di droghe leggere infine mettere fuorilegge una piante equivale a dire che il genere umano é abusivo in questo pianeta!
    • nike di samotracia. . Utente certificato 4 anni fa
      paola, già lo sai che son con te. quoto.
  • bruno bassi ex iscritto e dissidente 4 anni fa
    ma chi vi dice che un votante piddì non possa iscriversi al vosto movimento e votare al rovescio di quel che dice la vostra base elettorale? per il piddì trovare 10 mila infiltrati è un giochetto da ragazzi.....io non amo il segreto proprio perciò! la storiella dei fascisti che ti bastonavano se non votavi dux fuori dalla cabina elettorale è una delle prime balle sinistre della storia...la verità è che in quel periodo erano tutti fascisti anche se dopo si sono trasformati....fatti della stessa pasta di quelli che si registrano sul vostro blog per poi votare piddì o sel in cabina elettorale. LA GENTE OSERIA METTE NOME E COGNOME!
  • fabio p 4 anni fa
    GRILLO CASALEGGIO non vorrei essere al Vs posto ...avete dato troppa fiducia e visibilità ad una " massa" che alla fine non la merita, e non è all altezza del compito affidatogli... vi prego azzerate il Movimento e ricostruitelo solo con i migliori, i giusti e i responsabili ... alla fine abbiamo votato VOI, e i temi della compagna elettorale ... non questi invertebrati raccontapalle insipidi egoisti e NON RICONOSCENTI... Ciao
    • fabio p 4 anni fa
      Si si.. chiunque dica qualcosa di contrario alla "MASSA" superficiale e arrogante diventa un TROLL ... ma vai ca.gone
    • Euro Zucchini 4 anni fa
      Sei proprio un superTROLLLLLLLLLLLLL!!!!! ABBIAMO VOTATO CHI...? GRILLO E CASALEGGIO?? HAI SBAGLIATO PARROCCHIA BELLO!!! IO SONO ORGOGLIOSO DEI MIEI RAPPRESENTANTI, TU SCRIVI QUESTE COSE AL TUO VERO PARTITO!!!
  • gaetano rapidà 4 anni fa
    potrebbe essere una idea per evitare inutili arresti di ragazzini che ne fanno uso. Dovrebbe essere migliorato il testo nella parte relativa alla responsabilità, riguardo la cessione e dovrebbe essere mantenuta l'aggravante come se fosse ps guida in stato di ebbrezza da alcol. come dire sei libero di farne uso a condizione che non guidi, appunto perché anche se leggera le capacità psico-fisiche vengono alterate, e se causi un incidente sotto l'effetto del THC TI ARRESTO IMMEDIATAMENTE.
  • Andrea Demetrio 4 anni fa
    Io sono Favorevole alla legalizzazione della cannabis, a patto che si crei lavoro e vengano messi dei vincoli seri e anche pesanti a chi non rispetta le regole...ovvero coltivazione in italia così da creare lavoro e apertura dei coffee shop seguendo tutte le regole che ci sono ad amsterdam. Logicamente non deve esistere guida sotto le sostanze.. li dovrebbero esserci sanzioni davvero pesanti tipo ritiro della patente di guida di almeno 6 mesi e sequestro del veicolo e anche multa monetaria..La vendita della cannabis può avere moltissimi aspetti positivi economici e sociali, l'importante e che venga regolamentata bene in senso di profitto etica ecc..
  • Stefano P. Utente certificato 4 anni fa
    Nulla di nuovo, praticamnete si torna indietro di vent'anni. Mi sembrano proposte un po' banali, figlie di quella cosa ormai rara che si chiama BUONSENSO
  • mary dg 4 anni fa
    questo post e' per gli inconsapevoli punto- Quello che dice che con la sativa ci fa i vestiti quello il giardino condiviso quel'altro che gli fa bene al cervello tutti liberi e belli se non si al gabbio- mahhhhh--- SE AVETE DELLE DIPENDENZE AVETE DEI PROBLEMI REALI- ma io mi faccio una canna ogni tanto non sono dipendente, si peccato che succede da tutta la vita- :) ridicoli-- MA ci chiediamo invece, QUANTO VOI SIATE UTILI ALL'INTERO SISTEMA DI CAMBIO CHE DEVE RIBALTARE -anche ideologicamente- TUTTO STO SCHIFO? DOMANDA INTERESSANTE. NO?? Appoggio i protocolli di studio seri per l'uso della sativa nelle malattie che possono essere trattate-se proprio vogliamo discutere di sta storia- per il resto credo che qui oggi stiam perdendo tempo- Beppe il blog e' tuo e hai ogni diritto di postare quello che vuoi, ma per favore, cerchiamo di mantenere un livello alto se vogliamo degli obiettivi proporzionati- grazie-
    • bruno bassi ex iscritto e dissidente 4 anni fa
      hai idea di quanta gente prende psicofarmaci? se lo dice il medico che li puoi prendere miracolosamente non sei più drogato? la costituzione USA è scritta su carta di canapa...le corde delle navi di cristoforo colombo idem..la carrozzeria delle prime automobilo ford idem .... e pure le lenzuola del corredo di mia nonna.
    • gianfranco 4 anni fa
      ... è ovvio che sei uno di quelli che urla, critica e poi scappa via o, per meglio dire, tira la pietra e nasconde la mano. siamo stanchi di gente come te e se mi sbaglio dimostra il contrario!!! resta con tutti gli altri a discutere la legge, fai le tue belle proposte e stanne certo che se saranno "sane proposte" saranno accolte. perdona lo sfogo ma son stanco di leggere lamentele senza serie proposte. gianfranco
  • Rossana P. 4 anni fa
    Io credo che la legalizzazione, per quanto riguarda il campo medico, sia dovuta. Penso anche che legalizzarla possa essere, da un certo punto di vista rischioso. E' anche vero che in Olanda è legalizzata e gli olandesi non mi sembrano un popolo di cannati, anzi!
  • maria t. Utente certificato 4 anni fa
    Si ha la netta sensazione che i vari ministri, che dovrebbero tutelare la nostra salute, con costi enormi (la sanità è la prima voce di spesa del bilancio statale), invece di cercare le cause delle patologie che affliggono gli italiani per ridurre il numero degli ammalati con relative minori spese, tutelano gli interessi di chi con i malati ci guadagna, in primis le industrie farmaceutiche, che hanno quasi tutti i medici a libro paga, medici che non cercano più di guarire le patologie, ma che le controllano con farmaci per tutta la vita dei pazienti, Perché la Lorenzin non ci parla del dramma degli obesi (soprattutto giovani) la cui condizione è il risultato di martellanti campagne delle multinazionali alimentari che propongono cibi pieni di zuccheri e grassi, che acchiappano come le droghe, e che nel tempo procurano malattie cardiache, inabilità, danni gravi all’apparato scheletrico? Certo è più facile prendersela con gli spinellari e mandarli in prigione che attaccare le multinazionali alimentari, che rovinano consapevolmente la salute di tanti giovani e li consegnano alla malattia per la gioia dei colleghi delle industrie farmaceutiche. C’è una sinergia evidente e profonda tra chi procura le malattie (ambiente, pesticidi, alimenti spazzatura, ecc) e chi le cura con i farmaci. Le malattie sono un affare, forse il più ricco che c’è al mondo. Nessuno, proprio nessuno, lavora sull’unico terreno serio che sarebbe quello della prevenzione e della rimozione delle cause che portano la gente ad ammalarsi. Se la classe politica avesse veramente a cuore la salute dei giovani lo dimostrerebbe inserendo nei programmi scolastici almeno un’ora a settimana di educazione alimentare e di prevenzione delle malattie. Paolo De Gregorio
    • Diaz da Bologna 4 anni fa
      La questione della prevenzione e della cura delle malattie è cosa gradita, ma se andiamo a vedere nel dettaglio, troviamo misure cautelative a difesa della dilagante piaga del malessere nella societa' contemporanea. Il deficit è di spirito e, quando si è poveri di spirito la coscienza implode creando Mostri.
  • claudio n. Utente certificato 4 anni fa
    Non riesco a votare sul portale per un disguido tecnico, pur essendo uno dei primi iscritti.Pazienza riproverò ad iscrivermi,forse. Aspettavo da tempo un pronunciamento del 5 stelle su questa legge sciagurata,la fini-giovanardi, che tanta sofferenza ha ingiustamente provocato tra la gente per bene, colpevole solo di usare una sostanza VEGETALE vietata dai porci del regime.Porterei la libertà di coltivare sino a dieci piante e sopratutto non darei un ghello ai suddetti maiali che fino a ieri volevano incarcerarmi ed ora vorrebbero soldi. NO. L'erba deve essere libera. Punto. Senza se e senza ma. La legge andrebbe cambiata con: )Abolizione di tutta la legislazione proibizionista, lesiva dei diritti umani e universali. Ogni persona è libera di detenere, produrre e consumare le sostanze che desidera. Cordialità
  • Riccardo D. Utente certificato 4 anni fa
    Anche voi vi state occupando dei sommi problemi dell'Italia: Immigrazione, Droghe leggere. A quando la discussione sui matrimoni gay e sulla cittadinanza degli extracomunitari? Tutto per non parlare dei problemi che costringono centinaia di persone al suicidio.
    • Augusto Bellini Utente certificato 4 anni fa
      Siamo un movimento che non parla di niente per paura di spaccarsi? Dobbiamo parlare di economia e lavoro ma anche di tutto il resto.
    • pier b. Utente certificato 4 anni fa
      ci dici tu quando é giunto il momento delle proposte etiche? Non parliamo di gay, non parliamo di immigrazione, non parliamo di legalizzazione della canapa, niente fecondazione, niente fine-vita ..... Facci sapere.
    • Emiliano Zapata Utente certificato 4 anni fa
      un mio amico si è suicidato in carcere era sto arrestato per 10 grammi di maria, giù la testa coglione
    • GIORGIO S. Utente certificato 4 anni fa
      temo sia il lavoro degli infiltrati nel Movimento.
  • maria t. Utente certificato 4 anni fa
    - La ministro della salute, Beatrice Lorenzin, dichiara la sua contrarietà alla legalizzazione della “cannabis”, in quanto arreca alla salute “danni estremi”. Si dimentica di osservare che l’attuale regime di proibizionismo non impedisce a chi lo desidera di avvicinarsi a questa sostanza, e mantenere questa situazione significa solo garantire a piccole e grandi organizzazioni criminali grandi profitti e una intrinseca spinta ad estendere il mercato. Non dico, come molti, che la “cannabis” faccia bene alla salute, ma visto che proibirla non serve a scoraggiare il consumo, buon senso vorrebbe che chiunque desidera fumarla sia autorizzato a coltivarla, magari sul terrazzo o sul balcone, per uso personale. Il numero dei consumatori non cambierebbe di molto, molti processi e detenzioni sarebbero evitati, molta manovalanza malavitosa sarebbe disoccupata, e i vantaggi sarebbero nettamente superiori agli svantaggi. Per i politici che lasciano le cose così come sono si dovrebbe configurare con chiarezza un comparaggio con gli interessi di organizzazioni criminali. Mentre la Lorenzin parla di “danni estremi” alla salute per il consumo di cannabis (tutti da quantificare e dimostrare), perché non ci spiega, come ministro che deve difendere la salute dei cittadini, come mai in ogni ASL non ci sia un registro dei tumori per verificare se in un territorio, ad esempio nella terra dei fuochi, oppure a Taranto, vi sia una incidenza maggiore di ammalati, senza aspettare che le madri di bambini morti di cancro vadano in piazza a denunciare il fenomeno? O non si deve sapere, su base scientifica, che uccidono molto di più inquinamento da sversamenti abusivi, incendi, fumi, polveri sottili, acqua inquinata, cibi pieni di residui di pesticidi, degli spinelli? Si ha la netta sensazione che i vari ministri, che dovrebbero tutelare la nostra salute, con costi enormi (la sanità è la prima voce di spesa del bilancio statale), invece di cercare le cause delle patologie che affliggono
  • fabio troyli Utente certificato 4 anni fa
    OCCORRE DEPENALIZZARE ( TOTALMENTE ) E REGOLAMENTARE IL CONSUMO DI CANNABIS. MENTRE VANNO FORTEMENTE AGGRAVATE LE PENE PER IL REATO DI SPACCIO DI TUTTI I TIPI DI DROGHE.
    • GIORGIO S. Utente certificato 4 anni fa
      occorre mandare a casa questi politici. Il resto viene sa solo. Ma dopo. Ammettiamo che la cannabis sia lecita. Ci sarà meno corruzione e più lavoro? Con questa gente si creeranno le lobby della cannabis. Riusciranno a farne un affare.
  • Vector Victor 4 anni fa
    Appena si parla di business.. magie
  • GIORGIO S. Utente certificato 4 anni fa
    Tutte questioni inutili. Immigrazione, canne ecc. Non serve a nulla cambiare queste cose finchè non verranno cacciati ladri, corrotti e il loro indotto. I risparmi verranno mangiati e tutto continuerà così. Perdita di tempo e nient'altro. Ah, sì, c'è ancora qualcosa. Argomenti fuori dal programma contribuiscono solo a dividerci. Avanti con il programma. State raccogliendo le briciole mentre vi fregano la pagnotta.
  • Matteo Marchetto 4 anni fa
    non c' è lavoro, muoriamo di tasse, la gente si suicida perchè non ce la fa più (15 in 13 giorni)e Voi date la priorità alla cannabis ?? Voi 5 S siete parlamentari trombati del PD, siete tali e quali a loro !! La priorità è uscire dall' euro !!!!
  • cirillo michele 4 anni fa
    cambiare legge x il tossicologico nella mia ditte il mio lavoro mi permette di fare 4 giorni di riposo ogni 13 giorni io in quei 4 giorni di riposo a casa mia posso fumare l'erba da me coltivata? la risposta dovrebbe essere Si invece non posso xrke la cannabis nel'urina a me x il mio metabolismo mi e rimasta x 45 giorni.e da me sindacalisti e azienda hanno fatto un accordo firmato 6 mesi senza stipendio e un grande sputtanamento x chi risulta positivo a Natale ho fumato x 3 giorni ero in ferie adesso se mi il test a sorpresa restero senza lavoro e senza stipendio io direi di fare una scala un tipo di analisi che puo dire se hai fumato li al momento sul posto di lavoro e li allora puoi pagare una sanzione ma se sto a casa mia in poltrona dopo aver pagato tutte queste cazze di tasse un po di tranquillità
  • Gerry G 4 anni fa
    WE IN THE FUTURE NOW!!
  • SIMONE . Utente certificato 4 anni fa
    la cannabis è una pianta che produce 5.000 prodotti differenti , focalizzare il discorso cannabis solo su l'effetto che si ha quando si fuma , vuol dire nn capire, ed essere completamente disinformati! la droga oggi che è proibita,ma può arrivare in mano ai vostri figli tramite il cugino + grande dell'amico,creando così la connessione tra i ns figli ed il mondo della droga!senza che noi possiamo fare nulla! il proibizionismo ha riempito i giardini delle città di spacciatori! regolamentare maria come ad Amsterdam è la cosa + logica da fare. (ad Amsterdam nn ci sono i fattoni x strada come nelle nostre stazioni, cari cittadini europei che nn uscite dal quartierino)
    • Renato M. Utente certificato 4 anni fa
      Io ad Amsterdam ci sono stato e la cosa più triste che ricordo è di quanti giovani bruciati che chiedevano l'elemosina o bivaccavano sulla strada. Vicino piazza Dam c'è un Mc Donald's dove giovani ti chiedevano di avere soldi in cambio di buoni per mangiare, giovani bruciati di tutta europa, italiani compresi. E quando ti chiedevano i soldi ti dicevano chiaramente a cosa gli servivano... Se il modello deve essere Amsterdam...
  • Renato M. Utente certificato 4 anni fa
    Bene. Allora i problemi da affrontare oramai sono quelli della cancellazione del reato di clandestinità e della liberalizzazione delle droghe più o meno leggere... Quindi la questione italiana si risolverebbe con l'accettazione o meno dell'invasione indiscriminata del nostro territorio o con il voler o meno assecondare i vizi di molti o di pochi... Bene, il M5S sta prendendo proprio una bella piega. Complimentoni a tutti voi. Ma il reddito di cittadinanza? Le votazioni? Il tutti a casa? Io non ci capisco più nulla. Ero orgoglioso di Carla Ruocco che le cantava a tutti con la storia di Svetonio, ero felice delle dichiarazioni accorate del grande Beppe Grillo... Non ci capisco più nulla!!!
    • Valentina Vlahovic Utente certificato 4 anni fa
      Mi dispiace per voi, ma il Popolo del M5S ha deciso. E solo Lui può prendere in mano la situazione con lo strumento del Suffragio. Lo dice il NonStatuto. Se non vi va, proponete modifiche al NonStatuto, che naturalmente, andranno votate. Se non ti piace, ci sono tanti partiti personali con leader decisionisti, come il PD+-L. Il M5S, al contrario di quel che si dice, non è uno di questi. Il solo Leader Supremo e Maximo è il suo Elettorato. Uno vale Uno. E non lo dico io, lo dice un certo Grillo Giuseppe detto Beppe, lo conosci?
    • Andrea C. 4 anni fa
      Sono assolutamente d'accordo con te Renato, ultimamente le proposte del messaggio sembrano quelle dei radicali e dei soliti politicanti corrotti. Speriamo che Grillo riesca a prendere in mano la situazione.
    • GIORGIO S. Utente certificato 4 anni fa
      Pierluigi, sì, in uno stato che funzioni. Qui no, non servirà a niente.
    • GIORGIO S. Utente certificato 4 anni fa
      Io temo di capire. O Beppe e G. prendono in mano la situazione o va tutto a remengo
    • Pierluigi C. 4 anni fa
      Questo tuo commento dimostra quanto tu sia poco informato sull'argomento. Con la legalizzazione della Cannabis si raggiungerebbero efficacemente in un colpo solo: -entrerebbero miliardi di € all'anno nelle casse dello stato. -fine (o perlomeno grossa riduzione) del narcotraffico -maggiore tutela della salute dei consumatori -maggiore tutela dei minorenni dall'uso di sostanze -meno problemi per tutti i malati che ne necessitano per uso terapeutico
    • Diego Z. Utente certificato 4 anni fa
      Non c'è molto da capire..
  • Patrizio Canola 4 anni fa
    DA SOSTENITORE CONVINTO DEL MOVIMENTO 5 STELLE MI DISSOCIO DA TAL PROPOSTA...MA STIAMO SCHERZANDO??? io sarei ancora più rigido nei confronti di coloro che scelgono di fare uso di sostanze stupefacenti;passi il punto 1 ma i punti 2 e 3 hanno dell'incredibile...4 piante di qua....4 piante di là...4 piante a nome della sorella....4 piante a nome della nonna...del nonno... dello zio...si inizierebbe a coltivare questa robaccia ovunque e nascerebbe un problema sociale di proporzioni gigantesche; poi chi la coltiverebbe dovendo pagare le tasse????LA GENTE NON HA PIU' SOLDI PER PAGARE QUALSIASI COSA!!! figuriamoci se si registra per poter detenere tale schifo...la si trova ovunque a prezzi stracciati...QUINDI RIASSUMENDO: PER ME CI PUO' STARE LA 1 MA NON LA 2 E LA 3...QUESTO ASSOLUTAMENTE NO!!!!!
  • gianfranco m. Utente certificato 4 anni fa
    I piddini renzini che dicono? Non leggo loro commenti ne notizie nei loro telegiornali vomitevoli. Dai troll fatevi avanti...
  • max-daniel simeoni Utente certificato 4 anni fa
    era ora
  • danilo alvino 4 anni fa
    io consiglio di giustificare l'uso della cannabis in luoghi creati appositamente, come associazioni culturali e affini. in modo da creare sia uno spazio per socializzare che un luogo per creare. per artisti e non.
  • Danyda bologna Utente certificato 4 anni fa
    Legalizzare Regolamentare Decriminalizzare Stop business mafie Grazie Mujica
  • ruggero costantin 4 anni fa
    la marijuana non dovrebbe essere libera,dovrebbe essere obbligatoria
    • alessandro p. Utente certificato 4 anni fa
      Ripetuti colpi di clacson di un camionista al mattino in mezzo al traffico. - "Hey amico, fatti due tiri.. E LA LEGGE!" - ssssh, sssssh,"cazzo scusate, stavo prendendo la vita seriamente!" p.s. l'unico punto che non condivido e quello delle 4 piante, e nemmeno che debba pagare una quota! ma dove l'avete visto?? Ognuno in casa sua dovrebbe essere LIBERO di far quel che gli pare e piace senza mancare di rispetto a nessuno, (vedi il modello Spagnolo, che per quanto non sia completo per lo meno e meglio dell'Italia) Quindi : Si alla coltivazione della cannabis, nessun limite alle piante coltivate.(ogni genere e specie) Va bene, passarla alla tab II (anche se per la mia opinione eliminerei immediatamente la tabella e le rispettive colonne) E cosa piu importante, che si inizi veramente a informare piu persone possibili sugli usi e utilizzi delle "Droghe" in generale. Il "dibattito" sulle "droghe" fa abbastanza ridere in Italia visto dall'estero, perche non abbiamo la minima idea di come trattare l'argomento. Soprattutto se a parlare e Giovanardi.
  • Marco Antonucci 4 anni fa
    Ma voi siete pazzi! Spero vivamente che questo sia uno scherzetto! Mi figlio si metterà a coltivare Maria in giardino con i pomodori secondo voi! Poi cade un seme e nasce la quinta piantina e poi che facciamo!???!? Pregasi cambiare spacciatore!!
    • Andrea P. Utente certificato 4 anni fa
      Visto che l'effetto della canna è assimilabile a quello dell'alcool, sarebbe il caso di vietare la coltivazione dell'uva su tutto il territorio italiano, non trovi? Oppure il tabacco, via anchre quello
    • Diego Z. Utente certificato 4 anni fa
      Cade un seme e cresce la 5 piantina non sai che fare? Sradicarla appena spunta e troppo difficile? Dammi tu il numero del tuo spacciatore che deve avere roba buona!
    • Danilo Barocco 4 anni fa
      Altro caso di disinformazione... Ci vorranno un paio di generazioni per invertire questa rotta. Gabriele sei un grande
    • Luca Martini 4 anni fa
      "Rendiamo non punibile la coltivazione di max 4 piante di Cannabis Indica in un luogo indicato nel provvedimento autorizzativo vincolato al pagamento di una tassa di concessione governativa." riesci ad interpretare il contenuto di queste 4 righe? come fa tuo figlio a coltivare legalmente piante in giardino senza concessione?
    • yuri ferranta 4 anni fa
      Scegli tu come vuoi vedere tuo figlio.....fumano tutti!!Stà a te decidere se mandarlo da un pusher,cosi dopo poco gli offre anche altra robaccia fuori dalle droghe leggere,oppure prenderla direttamente dalla tua piantina coltivata da te!Svegliateve!!!!!!!!!
    • Gianluca Salvi 4 anni fa
      Perché invece così tuo figlio passerà le giornate a giocare con le barbie, vero? Oppure sono più salutari superalcolici scadenti e tabacco, vero? Siete talmente ignoranti che non sapete che i danni dell'alcool sono maggiori di quelli della Cannabis. Che la Nicotina fa solo male mentre i terpeni e i tetraidrocannabinoidi delle Cannnabis hanno anche effetti positivi. Che chiamate la cannabis "droga" mentre alcool e tabacco no quando sono TUTTE allo stesso modo sostanze psicotrope e quindi droghe. Come se poi il fatto che sia illegale non la renda accessibile: Ma lo sapete che iniziano a fumare -roba di merda che fa ancora più male- nelle scuole già a 14anni? Legalizzandola ed eliminando il narcotraffico si preservano anche i minorenni dall'assumere sostanze e si tutela la qualità e la salute dei consumatori maggiorenni.
    • marco bugiardini 4 anni fa
      non vedo l'ora di poterla piantare...
    • Yuri Arlati 4 anni fa
      Bisogna essere un po' più decisi, senza timore. Creiamo lavoro, liberalizzare totalmente la natura per superare la crisi! Voto si ma con ancor più libertà.
    • Gabriele Marangoni (magoo59) Utente certificato 4 anni fa
      prova a guardare bene nell'orto....forse hai già qualche pianta senza saperlo
  • marco bertamini 4 anni fa
    era ora che qualcuno mettesse in discussione la Legge Fini-Giovanardi..... una legge alla Nixon... il problema è che non esiste in parlamento gente competente sul tema... sento ancora parlare i vari Giovanardi, Gasparri... ma chi cazzo sono????? esperti in che???? in fumo negli occhi..... Poi ci troviamo un ministro degli esteri radicale (BOnino) i quali da anni fanno campagne sulla liberalizzazione ma non si capisce perchè non sia lo stesso ministro a proporre leggi inerenti al tema.... boh.... (pannella dove sei?????) poi ci sono i cattolici (perbenisti dei miei coglioni) che vedono la droga ovunque senza sapere cosa sia una canna.... pensate che perfino negli stati uniti, dal 1 gennaio in Colorado, l'erba è legale per scopi ludici..... in USA!!!!!! capito??. Grande ammirazione anche per l'Uruguay... erba di stato idea geniale!!! (i colombiani vendono la loro merda per strada a 1 dollaro? la vendiamo anche noi allo stesso prezzo però certificata e coltivata in piantagioni statali dove lavorano Uruguaiani........) ma noi no... a noi piace arrestare i ragazzi, riempire comunità e carceri di gente innocente, facendogli credere di avere un serio problema di tossicodipendenza... perchè a noi piace pagare, pagare e pagare......e arricchire sempre la stessa gente....... sveeeeeeeggggliiiiiiiaaaaaaaaaaaaa.......wM5S
  • Ale.t 4 anni fa
    Ma scusate le aziende chiudono e pensiamo a dove coltivare la droga non è il caso di sistemare prima l economia e poi il resto ???
    • simone rovera Utente certificato 4 anni fa
      certo! lo stato risparmia soldi scarcerando tutte le persone ingiustamente rinchiuse! una tassa di concessione è un'entrata per lo stato! soldi risparmiati(si parla di quasi 3 miliardi dal 2006)finendo questa inutile lotta alla sola cannabis! sono solo 3 esempi
    • Pierluigi C. 4 anni fa
      Qui non si tratta solo di droga, si tratta di una pianta con molteplici utilizzi (medici, tessili, biocobustibili, ecc). Si tratta di togliere denaro al narcotraffico e far entrare nelle casse dello stato MILIARDI di €. Si tratta di fornire una nuova possibilità di business agli agricoltori Italiani. Ovunque sia stata legalizzata fin ora (dal colorado all'uruguay) c'è stato un florido rilancio dell'economia.
  • Samuele Q. Utente certificato 4 anni fa
    Le mie proposte di modifica: 1- Arresto per detenzione e consumazione fuori dalle mura domestiche e per cessione a terzi a qualunque titolo. Vuoi farti una canna? Vai a cada tua o di un amico, ma non in giro per strada e non a fini di lucro. 2-Arresto e revoca patente assunzione di droghe alla guida, non per eventuali tracce di THC nel sangue. 3-Cambiare il test sulla capacità di condurre un mezzo a motore o bici come fanno in America, un test attitudinale, non analisi del sangue con parametri ingiustamente unificati e uguali per tutti. 4-Autocertificazione obbligatoria dei consumatori abituali di droghe leggere e o alcool con conseguente aumento del ticket sanitario per malattie riconducibili all uso di sostanze stupefacenti leggere e o alcool.
    • rmmn senoner Utente certificato 4 anni fa
      vuoi demonizzare questa pianta, e che facciamo con consumatori di alcol e tabacco, aumentiamo il ticket anche a quelli.. ridicolo e razzista quello che hai scritto
    • Diego Z. Utente certificato 4 anni fa
      Mi sembra esagerato l arresto per una persona che mettiamo caso si fumi una canna tranquillamente al parco..
    • carlo tattini 4 anni fa
      ciò che tu hai detto lo vedo applicabile più contro tabacco e alcool perchè i veri killer sono loro non la canapa,la canapa fa bene è tutta salute,non ho mai visto un mio amico ammalarsi di raffreddore influenza o altro chissà perchè eppure ne conosco a centinaia di gente che consumano cannabis ma credetemi non ce ne è uno che ha problemi di salute!!!!!
    • matteo rossi 4 anni fa
      mi spiace ma la cannabis non porta a nessuna malattia anzi.. è la pianta che salvera il mondo.. quando si trovera la cura del cancro grazie ad essa poi non salite sul carro della ''droga'' .. ignoranti...
  • Lorenzo Vigo 4 anni fa
    Premetto che io non ho mai fatto uso di cannabis o altre sostanze poichè non ne ho mai sentito ne il desiderio, ne la necessità; questo per allontanare ogni sospetto che il mio intervento si di parte. anni fa mi è venuta l'idea che la cannabis potesse essere legalizzata adottando un sistema simile ad una patente: si frequenta un corso nel quale si apprendono benefici e rischi al termine del quale si riceve una tessera che permette di acquistare una certa quantità settimanale (o meno) di prodotto. per quanto riguarda la coltivazione si può incentivare la creazione di una filiera legale facendo in modo che i coltivatori non possano seminare più di una certa percentuale dei loro campi (per evitare che si inizi a coltivare solo quella). certificando il prodotto e garantendo così i consumatori su cosa assumono e andando a distuggere il monopolio della mafia. la mia è solo un'idea, mi piacerebbe conoscere la vostra opinione.
  • Alessandro Mariani. Utente certificato 4 anni fa
    Grande m5s condivido pienamente questa proposta di legge.
    • simone 4 anni fa
      Finalmente! Ieri leggevo che l italia é tra i paesi piú restrittivi ma chiediamoci come mai? Chi ci guadagna? Ci guadagna la mafia e i politici corrotti! Inoltre voglio ricordare che a cannabis piu chun po di sonnolenza non crea e per esperienza personale nom si diventa un pericolo per le strade.. Informatevi perche secondo numerose riviste scentifiche la cqnapa fa meno mqle di alcol e sigarette.di cannabis non é mai morto nessuno e nessun incidente mortale é mai stato causato per il solo utilizzo di essa..per morire é studiqto che una persona si deve fumare 800 spinelli di fila e morirebbe per il monossido e non per il thc! Vai beppe!
  • lamby 4 anni fa
    un passo avanti sarebbe la depenalizzazione, ovvero invece di sospendere patenti e fare esami su esami per riaverla, basterebbe una multa amministrativa come si fa da sempre in spagna,per il possesso oltre una certa quantita, in piu si deve assolutamente parlare dei mille benefici e usi della canapa, in alcuni stati dell'america e' stata legalizzata non vedo perche' non possiamo farlo anche noi! ricordo che l'alcool che e' legale ha fatto e continua a fare piu morti della canapa
  • INFORMATEVI 4 anni fa
    PRIMA DI COMMENTARE STUPIDATE COME "NO PERCHE' LA CANNABIS FA VENIRE I TUMORI (?!?!?!?) " CI SI PUO' INFORMARE UN PO' SULL'ARGOMENTO: http://www.freeweed.it/
  • bruno bassi ex iscritto e dissidente 4 anni fa
    liberalizzando l'autoproduzione e l'autoconsumo ....mantenendo reato tutto il resto si toglierebbe linfa vitale alla criminalità marocchina d'importazione... molto più efficace che agire sulla clandestinità. il contadino se la fa e se la consuma ....il cittadino...non so .... boh!
  • rmmn senoner Utente certificato 4 anni fa
    fate un referendum come quello di ieri, anche per far apparire la notozia sui giornali che dovranno interessarsene.. FORZA M5S, DIAMO L`ESEMPIO
  • alberto longo Utente certificato 4 anni fa
    Speriamo bene, discutendo con amici e conoscenti non è emerso nessun motivo per non permettere la coltivazione e l'uso ricreativo della cannabis. Vogliate smentirmi se lo credete, sono di ampie vedute. Forse è per questo che propendo per la legalizzazione.
  • Manuel A. Utente certificato 4 anni fa
    Finalmente una proposta di legge seria per il paese europeo che fa più uso in assoluto di marijuana e hashish e tra i primi a livello mondiale! Questo sta ad indicare quanto funziona male il proibizionismo. Ottima l idea di dover chiedere l autorizzazione e pagarla 100 euro per chi la coltiva a casa. Addio pusher..piano piano spariranno e con loro la robaccia che vendono a prezzi esorbitanti. Continuate così M5S!!
  • stefano scuncio 4 anni fa
    Io non capisco perche non facciano votare chi è iscritto dopo giugno io non mi sono potuto permettermelo di iscrivermi
    • Angelo P. Utente certificato 4 anni fa
      Perchè? Ti hanno chiesto mille euro?
  • Mauro Migliroati 4 anni fa
    Io sarei d'accordo per la liberazione totale anche se non ne faccio uso, comunque darei le licenze ai coffe shop come ad amsterdam dimodochè la gente possa fare un po' quello che ha voglia così si togono tanti spacciatori dalla strada e sul consumo che tanto la gente farebbe ugualmente, almeno vengono pagate anche le tasse... stessa cosa vale per le case chiuse dal mio punto di vista.
  • Piero Polcino 4 anni fa
    Ottima proposta di legge,quasi l ideale!dico quasi perché secondo me c'è da cambiare un piccolo fattore:L'inasprimento delle pene per chi spaccia. Questo secondo me è da considerare visto che si potrebbero creare delle situaZioni non molto chiare vista e considerata la possibilità di coltivare sotto pagamento di una tassa.le persone che hanno spacciato fino ad ora potrebbero essere avvantaggiate dalla possibilità di coltivare.e dunque inasprendo le pene,DOPO AVER REGOLARIZZATO IL TUTTO,si potrebbe far cambiare idea allo spacciatore di turno che troviamo per le strade.
    • carlo tattini 4 anni fa
      chi spaccia tabacco andrebbe arrestato perchè oramai le prove sono schiaccianti contro una sostanza che uccide milioni di persone in tutto il mondo e 80000l'anno solo in italia!!!!!
  • Giuseppe Manganaro Utente certificato 4 anni fa
    Scusate ma è una minchiata la cessione a titolo gratuito...pensa a quanti pusher diranno: non l'ho venduta, l'ho dato in comodato d'uso gratuito con rimborso per spese di coltura... Solo ed eswclusivamente per uso personale e cerchiamo di capire che la la droga, in qualsiasi forma, incluso nicotina, crea dipendenza...e in caso dell'alcool e dei cannabinoidi altera la percezione della realtà...Se deve passare questo disegno, si faccia in modo di mettere dei paletti, come ad esempio impossibilità di mettersi alla guida di un qualsiasi veicolo...Voglio dire, uno "sballo" non può e non deve essere causa di danni...Certo chi si droga lo faccia pure, ma non metta a rischio la vita di altri... Ps io sono completamente contrario. Si alla depenilizzazione per uso personale...per tutto il resto lo Stato non deve permettersi di somministrare sonniferi delle coscienze...
    • Giuseppe Manganaro Utente certificato 4 anni fa
      #Martin K., Brembate di Sopra Tanto per cominciare vorrei sapere le tue fonti scientifiche sulla dipendenza o meno da marijuana...ti consiglierei di leggere questa scheda fatto da personale medico che opera nei SERIT. http://www.dronet.org/lineeguida/ligu_pdf/cannabis.pdf Detto questo il fatto che i suoi effetti nell'immediato durino più o meno qualche ora, ma anche se fossero minuti, niente ti impedisce di metterti in macchina e rovinare famiglie...Oppure dovremmo fare appello al buon senso dei fumatori di non mettersi alla guida prima di tre ore dalla fumata "ricreativa"...? Ribadisco la depenalizzazione per uso personale è plausibile, d'altronde ognuno è libero di farsi del male, ma mettere a rischio la vita di altri per uno "sballo" è tutt'altra cosa... Ps: ho fumato e so cosa vuol dire quando si esagera...
    • Diego Z. Utente certificato 4 anni fa
      E che la pace sia con te..
    • Diego Z. Utente certificato 4 anni fa
      X cartomantelina: AMEN !
    • cartomantelina 4 anni fa
      brutti bastastardi maledetti pur di incassare i soldi o meglio rubare !!!brutti schifosi mettete questa merda libera? ma lo sapete che si mangia il cervello!! che dio vi castiga e che ricade su i vostri figli !!
    • Martin K. Utente certificato 4 anni fa
      La cannabis non prova dipendenza e i suoi effetti hanno una durata limitata. Non serve provarla per saperlo, basta informarsi.
  • Filippo Grassi 4 anni fa
    Con tutto il rispetto mi spiace dire che questa è l'ennesima proposta campata per aria solo per cavalcare l'onda mediatica.Nonostante sia pienamente d'accordo con il M5S per quanto riguarda la depenalizzazione dell'utilizzo della cannabis non vedo tutta questa informazione in merito alla cannabis da parte vostra,quel che scritto qui sopra è solo un abbozzo fatto a caso con parole prese da internet.Non credo proprio che il M5S abbia consultato esperti in materia di cannabis e legislazione riguardo ad essa.Basterebbe tanto poco per informarsi riguardo alle politiche estere (vedi Olanda su tutti) di vendita,legislazione e coltivazione della suddetta pianta.Anche se dubito che qualcuno prenda in considerazione le mie parole consiglio VIVAMENTE al M5S di consultare un esperto ITALIANO in materia,ovvero FRANCO LOJIA,biologo e capo del reparto di ricerca della più grande e famosa Banca dei semi al mondo per quanto riguarda la cannabis,ovvero la GREENHOUSE SEEDS COMPANY.SPero che le mie parole possano smuovere la curiosità di chi si sta occupando di questo argomento. Buon lavoro.
    • Stefano 4 anni fa
      Se dovessimo copiare il modello olandese, l'unico risultato sarebbe rinforzare la Mafia. In Olanda la vendita nei coffee è legata a permessi per i quali non ci sono procedure chiamare, ma vengono assegnati in modiche quantità dal governo locale (immaginati in Italia a chi le assegnerebbero). Inoltre, la produzione "industriale" non è permessa, e la maggior parte dei prodotti in vendita viene prodotta illegalmente in Olanda (soprattutto la marijuana) o importata dall'estero (in violazione a tutte le norme sul commercio internazionale). Ovviamente, non avendo questo paese i nostri problemi la situazione fila "liscia", ma in Italia sarebbe inapplicabile. Piuttosto guarderei alle politiche di Belgio, Uruguay, etc....
  • Matteo S. Utente certificato 4 anni fa
    ERA ORAAAA!!!
  • Martin K. Utente certificato 4 anni fa
    Ma perchè la cannabis indica? Esistono anche le varietà sativa e ruderalis, e infiniti incroci tra queste tre varietà. La depenalizzazione va fatta sulla cannabis tout court.
    • Gabriele Marangoni (magoo59) Utente certificato 4 anni fa
      non esiste canapa senza THC, certe varietà ne hanno di più altre di meno, la varietà coltivata in Italia si chiamava carmagnola ed era la miglior canapa al mondo ed i nostri contadini oltre a farne corde e vestiti la fumavano...oh se la fumavano
    • Gabriele Marangoni (magoo59) Utente certificato 4 anni fa
      mi fa piacere sapere quello che pensi tu....ma quello che pensi tu dovresti dirlo dopo esserti informata per benino, non sparare così a caso, come quando hai detto che dalla canapa si arriva all'eroina...
    • bruno bassi ex iscritto e dissidente 4 anni fa
      sono andato a vedere sui siti stranieri...sativa e ruderalis non sono psicoattive ma vengono incrociate con quella indiana per aumentare il vigore della pianta o adattarla ai climi europei o per renderla precoce...in ogni caso quella per "drogarsi" è indiana o imparentata.....l'altra serve per corde e stoffe e carta....pare siA stata proibita dalle multinazionali usa del petrolio perché i sottoprodotti della canapa facevano concorrenza a quelli del petrolio. dico pare perche c'è chi dice che è l'ennesima teoria del complotto...... l'italia prese una grossa fregatura perché una delle principali produttrici al momdo....la lavoravano suore e frati....e pare che la usasse anche la regina di savoia come antidolorifico.... insomma una porcata USA
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      sì, certo; però penso che la precisazione "indica" sia da riferirsi al fatto che, essendo la più usata per il "fumo", è quella che interessa una più vasta area di popolazione.
    • Gabriele Marangoni (magoo59) Utente certificato 4 anni fa
      ma le notizie che pubblichi le leggi da qualche parte? Non esiste una cannabis completamente indica, sono tutte incroci....ultimamente però c'è un boom della varietà ruderalis per il semplice motivo che fioriscono indipendentemente dal fotoperiodo....capisci di cosa sto parlando?
    • Rossella T. Utente certificato 4 anni fa
      Ho capito che è la più usata, ma deve riguardare tutte le varietà. È come se quando hanno annullato il proibizionismo in USA avessero detto: ok per il Lambrusco ragazzi, ma se vibecchiamo con un Barolo so cacchi! E daje su!
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      la varietà indica è quella più usata per ottenere marijuana e hashish.
  • Massimo C. Utente certificato 4 anni fa
    Grazie Beppe e grazie Gianroberto. Ora posso informarmi , scegliere ed esprimere un mio parere su questa e su molte altre leggi che i miei Portavoce in Parlamento poi discuteranno. Un passo alla volta stiamo entrando nella storia... P.s.: Alla faccia di tutti i "giornalisti-troll" a libro paga del Pdexmenoelle che leggono questo blog e che hanno pagato 2 euri alle primarie per far decidere al lobbista di turno.
  • Luca F. 4 anni fa
    Scusate ma le droghe leggere (e non) sono nocive per gli altri più per chi ne fa uso...perchè una persona sotto l'effetto di droghe o alcol è pericolsa per "gli altri" (basta vedere gli automobilisti che investono persone che passeggiano solo perchè hanno i sensi alterati da queste sostanze) secondo mè non và assecondato ne l'uso ne il possesso! finire in carcere per avere qualche grammo di cannabis no! però una bella multa ci sta!! e non credo vada bene consentirne la coltivazione anche se di poche piante...vuol dire solo che non la vende, ma se la fuma... diventando un pericolo! non condivido totalmente questa proposta! Luca!
    • Andrea P. Utente certificato 4 anni fa
      ah è naturale che l'utilizzo di stupefacenti leggeri cosiccome per l'alcol è vietatissimo al volante ed è da revoca immediata della patente...ma questo non c'entra con l'impianto della nuova legge..
    • paolo melis 4 anni fa
      Caro Luca,sei molto più pericoloso tu che apri bocca su un argomento di cui dimostri un' ignoranza spaventosa. Informati meglio oppure sta zitto.
    • mauro p. 4 anni fa
      Scusa ma il problema non sta nella cannabis come non sta nemmeno nell'alcool. Semmai si diventa un problema nel momento in cui ci si mette alla guida, quindi semmai è da sanzionare chi guida sotto effetto di alcol e/o stupefacenti, non chi ne fa uso!!
    • marcuccio sariddo 4 anni fa
      mi spieghi perchè allora un fumatore di tabacco non nuoce alla tua salute? mi spieghi perchè quattro piante a casa come il basilico ti danno fastidio? la verità è che sei un bigotto cattolico che non lascia spazio a persone diverse da lui. non mi dilungo perchè l ignoranza ti mangia vivo
  • Dario M. 4 anni fa
    quando vieni perquisito, o trovato in possesso, di qualunque sostanza illecita per la legge fini-giovanardi, scatta la sanzione amministrativa, e ciò comporta la sospensione della patente, da un minimo di 20 giorni in poi, stesso discorso per passaporto eccetera.... il discorso è che se ti trovano una bottiglia di vodka in macchina non ti sospendono la patente, (anzi ti chiedono un bicchierino se sono di buon umore), scherzi a parte, la legge è sbagliata, illegittima, non discussa in parlamento, e in questi 8 anni ha provocato piu danni che altro. Penso sempre ad un mio amico di quando ero ragazzo, studiavo all'università, era in macchina e ha voluto provare una sigaretta di cannabis in macchina con un amico, trovati in flagrante, sospensione della patente, e a distanza di 1 mese doveva partire in ERASMUS, ha rischiato di perdere la bella esperienza come l'ERASMUS, fedina penale sporca, trattati dai Carabinieri come i peggior tossici, e una paura incredibile... lascio a voi i commenti, io sono a favore, della canapa a scopo medico, ludico, e industriale, più lavoro, ripartire dalla terra, più responsabilità, e meno soldi alla mafia e ai narcotraffici, meno rischi nel procurarla e la nascita di nuove figure professionali (il coltivatore, il rappresentante, chi la studierà ecc...)... chi sa di cosa parlo capisce, chi dice di essere del M5S, e scrive commenti del tipo , la canapa è una "droga" fa male, e resta nell'ignoranza si svegli e inizi a guardare documentari ed informarsi, perché se si resta con l'idea che la canapa è una droga, deve prendere in considerazione che questa povera pianta è stata demonizzata dagli stessi giornali, televisioni, e radio che odiamo tanto e fanno disinformazione... quindi iniziate da questo del caro Beppe: http://youtu.be/5z-DwxsEiX8 e chi vuole saperne di più: http://youtu.be/hBLKh4mi0ok"
    • Luca F. 4 anni fa
      Se tu fossi un genitore di un ragazzo ucciso da uno che si è fatto "solo una canna" prima di mettersi in macchina? credo cambieresti idea! te la vuoi fumare? fumala! ma non farti beccare in macchina!!! giustamente come dici tu, (non avendone mai fumata) non so quali possano èssere gli effetti, magari l'alcool è peggio! però qualche sballo te lo dà... (con alterazione dei sensi e diminuzione dell'attenzione) altrimenti non si sarebbe diffusa tra i giovani! Ciao!
  • giuseppe del giudice 4 anni fa
    a me sembra che si stia andando fuori dal seminato,e sinceramente mi sembra che grillo stia prendendo le abitudini dei vecchi politicanti, che ci siamo promessi di combattere, prendendo a cuore falsi problemi solo per ottenere grandi consensi, spero di sbagliarmi, ma se cosi' fosse e' l'ennesima delusione, e purtroppo la piu' cocente in quanto dopo il m5s non ci rimane piu' nulla, io non credo che in un momento come questo sia cosa urgente, legalizzare droche, abolire reato di clandestinita', svuotare le carceri, e via discorrendo, ricordo inoltre che sono oltre 400 i suicidi di nostri concittadini, portati al gesto estremo dalla disperazione e sinceramente non credo che fra i vari motivi di tale gesto ci sia il problema di legalizzare droche leggere, il movimento 5 stelle resistera' solo se riuscira' ad occuparsi dei veri problemi delle persone altrimenti e' stata solo una grande illusione!!!!!!!!
    • Angelo P. Utente certificato 4 anni fa
      Questo della Fini-Giovanardi, come altri problemi etici e morali, vanno discussi e partecipati anche e soprattutto dagli iscritti al movimento, non all'ultimo momento, ma con i giusti tempi, per ottenere il massimo contributo e, partecipazione da parte di tutti gli iscritti. Questo è quanto il M5S, sta facendo. Nel frattempo, i Parlamentari del movimento, non stanno, sicuramente trascurando alcuna pressione sui prioritari problemi della gente. Quindi, se vuoi partecipare, iscirviti al M5S, e NON...
    • Massimo B. Utente certificato 4 anni fa
      "falsi problemi" è una tua opinione per altri sono problemi seri.
    • Martin K. Utente certificato 4 anni fa
      In questo momento di crisi è necessario anche evitare di continuare a sprecare forze e soldi pubblici nella repressione dei consumatori delle "droche" come le chiami tu. Abolire la fini giovanardi comporta meno carcerati, meno multe, meno processi, meno patenti sospese, meno inutili colloqui con assistenti sociali. Nella vita non ci sono solo i soldi, c'è anche la libertà.
  • raffaele ferraioli 4 anni fa
    faccio uso di cannabis da più di 35 anni ho fatto lavori con responsabilità enormi senza mai creare danni ho montato arredamenti in case di lusso ho avuto modo di ragionare con ispettori e questore di alessandria mentre ero sotto effetto di cannabis .....se di effetto si può chiamare .l' erba per me e una cultura oltre a essere in molti casi curativa...ho sentito persone in molte trasmissioni televisive dire delle fesserie enormi sull' effetto della cannabis senza neanche conoscerne il significato..il problema non e solo legalizzare l'erba ,il mercato e la delinquenza dietro questo fenomeno e assurdo due tiri non hanno fatto mai niente a nessuno e fatto con la compagnia giusta eviterebbero tante persone a bere di meno specialmente il sabato sera ,quando i giovani per cercare un po di diversità nella loro vita quotidiana si riempiono di alcolici che sono 1000 volte peggio,......faccio sempre un esempio ....da bambino guardavo sempre film western e l'unica volta che non si prendevano a frecciate o a pistolettate era quando stavano sotto una tenda a fumare il calumet della pace....droghe leggere legalizzate subito e anche dei corsi per spiegarne l'effetto da chi ha esperienze come la mia ...tutto gratuito ovviamente
  • Andrea Del vecchio 4 anni fa
    Senza contare quanti soldi entrerebbero nelle casse dello stato e qunta criminalità verrebbe eliminata se la cannabis venisse legalizzata. Ormai i paesi che legalizzano tale sostanza stanno aumentanto ( Uruguay e Colorado ultimamente ) quindi non ci vedo niente di male se in Italia si facesse altrettanto . Sarebbe solo un guadagno per tutti.
  • Alberto bernardi 4 anni fa
    Sono d'accordo con questa presa di posizione del m5s. Ma ci sono ancora delle cose da dire perche' la proposta sia completa. Primo in natura esistono tre diversi tipi di cannabis (indica,sativa e ruderalis) quindi per evitare confusioni dovrebbero essere libere di essere coltivate tutte e tre. Secondo per quanto riguarda i controlli stradali bisognerebbe riconsiderare i narcotest cosi' da capire se sei alterato psico-fisicamente "nel momento" in cui vieni fermato e non per una cosa pregressa che magari risale a qualche giorno prima. Per il resto sono d'accordo anche sulla concessione governativa che dovrebbe rilasciare secondo me il comune di residenza cosicché lo stato e le amministrazioni locali hanno il loro tornaconto economico. Sarei ben lieto di pagare una basta che sia una tassa o concessione o tributo per un servizio che offro a me stesso. Proporrei anche un amnistia un perdono per tutte le vittime di questa legge ingiusta e irrazionale ovviamente dopo aver valutato ogni singolo caso.
  • Jorge C. Utente certificato 4 anni fa
    In Svizzera e Canada vi è una legislazione molto più permissiva di quella proposta dal M5S, mentre nell'isola-stato Mauritius vi è una normativa ancora più repressiva della Giovannardi-Fini, per non parlare di altri paesi terzomondisti dove le pene sono comparabili a quelle della legislazione nazionale. Come popolo, noi Italiani, a chi siamo culturalmente più vicini? Alla civilissima Svizzera, al pacifico e progredito Canada o, al contrario, ai paesi del terzo mondo dove i ladri, corrotti ed assassini governano mentre se un ragazzo si fa lo spinello lo sbattono in galera per 5 anni? Grazie ai 5 Stelle per cercare di ammendare questa infamia neofascista e terzomondista!
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      Molti Paesi si "normalizzano" su ciò che è considerato " normale", nel senso di ciò che è posto in atto come " consueto", non eccezionale. Se vogliamo aprire un discorso culturale, brevemente ( il discorso è un po' lunghetto) posso dirti che l'uso di sostanze rientra nella cultura, tipicamente occidentale, del "tutto e subito", dello pseudo- benessere, istantaneo anche se provvisorio. Questa cultura è molto attraente, ma nel contempo è altamente devastante soprattutto per gli adolescenti ed i più giovani che sono quelli a cui dobbiamo porre estrema attenzione e tutela.
  • silvio bandinelli 4 anni fa
    La legalizzazione deve essere il punto di arrivo. Rimuovere anche l'inganno semantico "droghe leggere". cannabis indica e sativa e suoi derivati. Punto e basta. Gracias
  • luca costantini Utente certificato 4 anni fa
    Alleluia! tra il Piemonte e Beppe Giornata Storica!!!
  • Stefano Marcoz 4 anni fa
    Son d'accordissimo, peccato non riesca a certificarmi e non riuscirò a votare, ma credo proprio che anche questa passerà!
  • rmmn senoner Utente certificato 4 anni fa
    legalizzare e subito contro tutti i tipi di criminalita che ci guadagnano con questa legge assurda
  • luca costantini Utente certificato 4 anni fa
    Alleluia! tra il Piemonte e Beppe Giornata Sorica!!!
  • devis ferri 4 anni fa
    L'alcool di stato fa più danni della marjuana...con la LIBERALIZZAZIONE TOTALE si impennerebbe il turismo e si aiuterebbe il PIL
  • marco paris 4 anni fa
    sono d'accordo in generale sulla legalizzazzione solo della marijuana e ashish no a qualsiasi altra sostanza o derivato, per ovvi motivi di entrate economiche allo stato, evitando malavita ecc.. tra l'altro togliamoci dalla testa coffe shoop e inutili stupidaggini simili. inoltre va rigorosamente venduta in farmacia dove si tiene sotto controllo il prodotto a livello di qualità e naturalmente chi ne fà uso va in qualche modo "registrato", non è che entro in farmacia compro due grammi mi faccio lo "spino" e poi vado a prendere il mio posto di lavoro portando un bus, un treno, o molti altri lavori che racchiudono determinate responsabilità. se dobbiamo fare come amsterdam per la felicità degli adolescenti meglio non legalizzare e lasciare tutto com'è.
  • maurizio bivona 4 anni fa
    non e da depenalizzare è da legalizzare con lucro da parte dello stato. vorrei vedere qui sopra un motivo che sia VALIDO per non farlo, i principali ve li smonto gia in questo post. NUOCE ALLA SALUTE, lo fa anche il tabacco, l alcol, i giochi d azzardo, ma su questi lo stato ci lucra e sta zitto, se poi fa male liberi di non utilizzarla, legalizzandola non se ne obbliga l utilizzo. NON E' MORALE, perbenisti di tutta italia, non utilizzatela e guardate pure male chi ne fa uso, poi tranquillamente frodate il fisco, rubate, e andate a prostitute, basta che la domenica passate in chiesa per salvarvi l anima.
  • luca costantini Utente certificato 4 anni fa
    Alleluia! tra il Piemonte e Beppe direi Giornata Storica!!!!
  • fabio i. Utente certificato 4 anni fa
    Potrebbe essere giusto ma solo se non si conducono veicoli. Farlo si ma a casa propria...
    • gianluca m. Utente certificato 4 anni fa
      la questione della conduzione dei veicoli è molto complessa. non siamo mai riusciti a eliminare gli ubriachi al volante, tutte le volte che qualcuno causerà dei danni sotto l'effetto della cannabis, si punterà il dito contro i legalizzatori, anche se il numero degli incidenti sarà senza dubbio più ridotto di quello causato dai consumatori di alcolici.
  • rocco m. Utente certificato 4 anni fa
    Ma come? Si stava discutendo sulla questione delicatissima della votazione di ieri e voi ( da punto in bianco) fate sparire la discussione e passate alla CANNA? Questa è arroganza bella e buona...ma fate come volete...
    • Massimo C. Utente certificato 4 anni fa
      Lascia perdere Daniele Il Troll non legge mai. Scrive a caso.....
    • Daniele . Utente certificato 4 anni fa
      la discussione non è sparita,c'è ancora,basta che guardi nel blog
  • Gianluigi 4 anni fa
    Sono d'accordo sulla legalizzazione della cannabis ma solo per chi ne fa uso terapeutico. Tutti gli altri non devono usarla per nessuna ragione. Infatti credo che liberalizzando la marjuana i tumori in italia aumenterebbero vertiginosamente mandando nel caos il servizio sanitario che già è molto penalizzato. Legalizzando la marjuana i medici dovranno concentrarsi su moltissimi casi di tumore duvuti ad essa penalizzando però coloro ai quali il tumore viene per cause sconosciute o naturali e non per alcuni vizietti. Basta pensare ai moltissimi bambini ma anche adulti i quali sono affetti da tumori al cervello o le moltissime persone che stanno morendo sempre di tumore nella terra dei fuochi, sarebbe una grandissima ingiustizia per loro.
    • Tony D 4 anni fa
      + ignorante della terra..
    • Rossella T. Utente certificato 4 anni fa
      Marina, abbi pazienza, ma se non lo sai sallo: 1) quando ti fai una canna con il tabacco usi circa la metà del tabacco presente in una sigaretta. 2) le canne, per quanto uno se ne faccia un botto, non le fumi come le sigarette ma molte molte molte meno. 3) esistono diversi modi di fumare mariuana che limitano notevolmente l'uso del tabacco fino al vaporizzatore che lo elimina del tutto. 4) dire che gli spinelli incidono sull'aumento dei tumori è talmente una vaccata che sarebbe come affermare che brindare il sabato con una birra o bersi un bicchiere di vino a pranzo incide sull'aumento della cirrosi epatica quanto l'abuso che decreta un alcolista. Cortesemente, informatevi, i pregiudizi non hanno valore in una discussione seria.
    • Fabio G. 4 anni fa
      Si vede che non sai niente sulla cannabis e ne parli solo grazie a quello che si sente dire. Se ti facessi una semplice ricerca in internet troveresti centinaia di articoli in cui è spiegato come la cannabis CURI i tumori, non li provochi. Infatti fra gli oltre 20 usi in medicina della marijuana, figura anche il suo uso per curare i tumori, ed è molto più efficace di chemio e radiazioni, difatti persone che avevamo avuto una stima di vita di pochi mesi hanno provato a curarsi con la cannabis e a distanza di anni sono ancora vive. Inoltre la cannabis viene data alle persone durante la chemio per alleviare la nausea; non trovi che sarebbe un controsenso se gli dessero un qualcosa che li fa venire i tumori? Informati prima di scrivere
    • marco tassera 4 anni fa
      gianluigi credo che tu non sia propriamente informato sugli usi e danni da cannabis, premetto che non consumo cannabis ma ti posso garantire che tale consumo non comporta ALCUN pericolo a livello di danni fisici\celebrali, basti pensare che in Colorado e a Washinghton viene regolarmente prescritta per curare l' EMICRANIA,non credo che lo farebbero se per curare un disturbo di tale entità ti fanno venire un tumore. Il vero problemi della cannabis (e per questo io sono d'accordo con l'iniziativa 5 stelle SOLO se viene liberalizzata per persone superiori ai 21 anni di età; ovvero la fine dello sviluppo) è l'apatia derivata da un ripetuto e massivo consumo di essa, se utilizzata CON LA TESTA e RESPONSABILMENTE non si incorre in alcun degrado fisico. non Parlo da profano, mio fratello gestisce in spagna un Cannabis Club, ovvero un circolo dove la cannabis è distribuita a scopi medici cittadini muniti di iscrizzione a tale circolo.
    • Stefano Peragine 4 anni fa
      Sei un grande ignorante. E' un commento pieno di inesattezze, il tuo. Ribadisco, sei un grande ignorante.
    • salvatore barlabà 4 anni fa
      .. la canapa viene usata per la cura dei tumori, è non c'è nessuno studio che dice cha la canapa provoca il cancro.....informati meglio prima di parlare....
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      La cannabis, se fumata, causa tumori nella stessa misura in cui li causa la nicotina delle comuni sigarette.
    • Rossella T. Utente certificato 4 anni fa
      No aspetta, la tua è un'anteprima mondiale da rilanciare subito: hai scoperto e certificato una correlazione diretta tra cannabis e tumori? Presto cita la fonte che gli studiosi ancora non lo sanno! Pensa che prof. Gessa, più volte segnalato addirittura per il nobel per le sue ricerche, ha studiato e stilato la classifica delle sostanze peggiori per effetti e dipendenza, indovina? Le prime due sono sigarette e alcol, poi eroina, cocaina e altre, alla fine in fondo alla lista c'è la mariuana non parla affatto di correlazione con i tumori! Ma son certa che con la tua scoperta rivedrà i suoi studi e stavolta il nobel è certo! Per favore leggi e informati perchè quello che hai scritto è un'idea tutta tua che niente ha a che vedere con gli studi medici e ricerche di settore.
    • Gianluca Cillo Utente certificato 4 anni fa
      ma la fonte delle tue informazioni?beh allora eliminiamo le automobili che anche loro sono fonte di tumori ai polmoni al pari delle sigarette.eliminiamo l'alcool che è fonte di tante morti e malattie...(e potrei andare all infinito)io penso che ognuno di noi sia libero di fare ciò che vuole nel rispetto degli altri però a me pare che per una questione di principio la mia libertà deve essere condizionata dagli altri.
    • Valerio Morello 4 anni fa
      Ma che cosa devo leggere? La marijuana NON e ripeto NON é Mai stata causa di tumori o altri fenomeni che portano a un danneggiamento della salute del consumatore, anzi, il secobdo principio attivo, ovvero il CBD attacca le cellule tumorali, favorendo la scomparsa del tumore, se questa pianta é illegale la colpa é della gente come lei che si lascia influenzare da queste dicerie popolari, e messe in giro da chi ci vuole schiavi del sistema farmaceutico, si informi prima di scrivere ulteriori baggianate. p.s. Ciò che crea tumore (molto raro) a livello polmonare é la combustione della cartina, che induce anidride carbonica nei polmoni, ma la cannabis fumata nel vaporizzatore o simili é di gran lunga più innocua della birretta e del bicchiere di vino che si può bere il sabato sera lei con i suoi amici, e non parlo del tabacco perché mi divulgherei in un infinità di discorsi buona giornata e BASTA PARLARE PER SENTITO DIRE.
    • Marco Dopo 4 anni fa
      ma secondo te se è gia legale per uso terapeutico in molti stati del mondo è una pianta che provoca il cancro? Potrebbe, anzi, esserne la cura!
    • pierugo bertolino 4 anni fa
      informati prima di pubblicare post senza senso....
    • freeweed 4 anni fa
      ma checcazzo di tumori ti pigli con la marijuana?!?!?!?ci sono ricerche sulla cannabis terapeutica per possibile aiuto psicologico sul cancro e tu mi parli di tumori?!? finchè ci sarà tale ignoranza in materia sarà dura legalizzare il nemico del Petrolio-sigarette e alcol
    • Giovanni P. Utente certificato 4 anni fa
      Ma non crea i tumori la canapa. Di cosa stai parlando? dovresti informarti prima di parlare :)
  • Enrico Testa 4 anni fa
    Questo provvedimento me lo aspettavo dai partiti, io propongo di legalizzare droghe leggere e prostituzione esattamente come in Olanda, o Germania! È ben diverso che diminuire le pene... lassù solo grazie ai soldi derivanti dalle tasse che si pagano su queste due attività (si parla di miliardi!!) lo stato guadagna moltissimo, mentre qui da noi si alza l'IVA! Non è reprimendo queste cose che le si elimina, sono sempre esistite e nessuno le eliminerà mai, a questo punto facciamo in modo che i guadagni arrivino alla società e non alla malavita!! DROGHE LEGGERE E PROSTITUZIONE LEGALI IN ITALIA!!!
  • Luca de santis 4 anni fa
    Un chiarimento che cosa intendete per un luogo con quattro piante? quale sará questo luogo?
  • Francesco A. 4 anni fa
    Ritengo parzialmente giusta la legalizzazione di droghe leggere solo se tassate pesantemente giusto per combattere parte dell'economia sommersa del Paese...i soldi incassati potrebbero essere usati per abbassare il carico fiscale ai cittadini italiani o magari per risanare un po' alla volta il debito pubblico o magari usati per far ripartire l'imprenditoria italiana...Per quanto concerne gli effetti sulla salute sarei contrario però è anche vero che ognuno è padrone della propria vita...Servirebbe una buona campagna di sensibilizzazione se si volesse legalizzare...E comunque sarebbe giusto anche legalizzare il mercato della prostituzione...Il sesso e' pur sempre un servizio...Ormai in questo Paese si paga qualsiasi cosa non vedo perché non si potrebbe pagare il sesso?!
  • Giulio Filippone 4 anni fa
    Il testo può essere modificato, ma vorrei che le forze dell ordine abbiano oltre l'etilometro anche i tamponi per fare verifiche in casi di sinistri ovvero di guida imprudente o visibilmente pericolosa. la vita delle persone sulle strade viene prima di ogni altra cosa. non aumentiamo i pericoli per chi guida e per tutti gli altri utenti della strada. quindi ritengo necessario che: 1) le forze dell ordine vengano dotate di strumenti adatti al test (tamponi usati dalle Iene per intenderci) da effettuare al conducente dell autovettura; 2) che l'art 187 CDS non venga modificato: chi guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti deve sapere che commette un reato con la pena accessoria del ritiro della patente.
    • freeweed 4 anni fa
      col tampone ti beccano positivo anche dopo 2 giorni che hai fumato,la macchina la guidano tutti,la vuoi legalizzare solo per i non guidatori?quante morti per alcol ci sono all'anno alla guida di un automobile?quanti invece sono morti fatti di marijuana al volante?pensare e informarsi prima di digitare tasti su una tastiera ;)
  • Claudio 4 anni fa
    Non capisco per quale assurdo motivo andrebbe pagata una tassa governativa...
  • nike di samotracia. . Utente certificato 4 anni fa
    sono contraria ad ogni tipo di droga, ho avuto una vita sana, con gioie e dolori, mai pensato di sorridere o evadere con un'erba, una pasticca, un tranquillante. ho conosciuto persone povere dentro, il cui unico obiettivo era quella canna, guardando le foto giovanili non ricordavano il dove, come, quando, ma solo "come era buono quel fumo", "guarda qui come abbiamo riso", "che allucinazioni quella volta"! stesso pensiero su tabacco, alcolici, gratta e vinci e lotterie similari che ti portano dipendenza. so di andare controcorrente, so di essere una goccia in mezzo al mare. ma son felice di esserlo.
    • nike di samotracia. . Utente certificato 4 anni fa
      solo una risposta a mario le boffe: ho espresso una mia idea, non mi sento ipocrita affatto. ipocrisia: Simulazione di virtù e di buoni sentimenti. credi che mi faccia uno spinello mentre scrivo? io son stata capace di dire di no a tante tentazioni, e non mi pento affatto (è un'impresa ardua, molto più semplice cedere). lo spinello, chiamatelo leggero, pesante, non fa male, questione di mafia...la mia risposta è non mi interessa. sto bene senza. se tutti la pensassero così, il problema non sussisterebbe. saluti a tutti.
    • Gabriele Marangoni (magoo59) Utente certificato 4 anni fa
      nike, se oggi non vedi giovani che fanno uso di canapa è perchè non guardi molto bene, continua a guardare dove guardi oggi e non li vedrai neppure quando sarà legale
    • david. v 4 anni fa
      nessuno ti obbliga , e comunque le droghe le prendi coi farmaci....
    • nike di samotracia. . Utente certificato 4 anni fa
      ciao dino, quando ho tempo vedrò il filmato (2 ore, quanto dura??) un abbraccio paola! gabriele, comunque andrà in Italia io non fumerò di certo, però da parte mia non sarà bello vedere giovani farne uso tranquillamente, o vederla fumare in terrazzo dai miei figli, o il vicino coltivarne 4 piante. sarà difficile abituarsi.
    • marinELLE 4 anni fa
      Mi dispiace per te ma conoscere alcune persone non è come conoscerle tutte... E' proprio vero, l'Italia è un paese per vecchi.
    • Alessandro Ag 4 anni fa
      Scusa se mi permetto, ma prima di parlare si informi bene sui fatti. Prima di tutto la cannabis è una pianta come tutte le altre e rendere illegale qualcosa che cresce naturalmente è la cosa più stupida che l'uomo possa fare... La legalizzazione della cannabis non è solamente per il semplice spinello... prima di tutto togli il mercato alla criminalità e, coloro che ne fanno uso, non si devono fumare le porcherie che usano per il taglio... Dopodiché potrebbe rivoluzionare le nostre risorse, per il fatto che la cannabis possiede migliaia di usi, come quello tessile, edilizio, terapeutico, ecc... e quello più stupido è fumarla... quindi invece di continuare a dire che è una droga (quando abbiamo legali alcool, macchinette d'azzardo, tabacco), di credere alle false notizie che han fatto credere al mondo intero per renderla illegale e difendere i loro business (come il petrolio, che oltre tutto ha portato gravi problemi al nostro ambiente), svegliamoci un un po' e informiamoci, invece di farci prendere in giro come pecore
    • Gabriele Marangoni (magoo59) Utente certificato 4 anni fa
      guarda che nessuno vuole obbligarti a fumare canapa,potresti tranquillamente continuare a non farne uso anche se non fosse illegale.....
    • Chris 4 anni fa
      Non si tratta di essere d'accordo o meno su di un argomento del genere o di avere necessità o no di assumere tale sostanza, si tratta soltanto di usare l'intelligenza e di informarsi quel tanto che basta per capire se una cosa è giusta o no. Lo sai perché la canapa indiana è stata resa illegale? Lo sai quali effetti devastanti e permanenti producono per esempio gli psicofarmaci che un qualsiasi dottore può prescrivere?
    • Paola L. Utente certificato 4 anni fa
      Ciao Nike!! la penso come te ed aggiungo anche che è un bel metodo per tenere a bada le pecore e quindi non lo riconosco nel Movimento No,non condivido La vita và affrontata a testa alta e non con il "fumo negli occhi!"
    • Mario le boffe 4 anni fa
      E quindi per quale motivo hai ritenuto fosse utile la tua risposta a questo articolo ? Per farci leggere quanto tu sia ipocrita nel tuo mondo di stereotipi ?
    • De Marco Dino 4 anni fa
      http://www.youtube.com/watch?v=mEqOaOdH7YQ
  • Massimo vailati 4 anni fa
    Condivido pienamente le proposte del post sulla cannabis. Trovo anacronistico nel 2014 perseguire chi ne fa uso. Dire poi che la cannabis è l'anticamera dell'uso delle droghe pesanti è falso. Forza M5S!
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      E non è un mio pensiero, ma è il risultato di ricerche scientifiche svolte su campioni di giovani cocainomani ed eroinomani ( questi ultimi, in via di estinzione nella popolazione giovanile)
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      Invece è vero: l'uso di marijuana (e peggio di hashish) PUO' essere un "ponte" verso l'uso di altre sostanze.
  • alessio busato 4 anni fa
    sono d'accordo!!!
  • Simone camisa 4 anni fa
    In linea di massima sarei favorevole ma non avendo mai fatto uso di sostanze illegali di alcun genere non ho idea degli effetti che possano produrre e dei rischi durante la guida. Non vorrei che si risolvesse un problema a discapito della sicurezza degli altri cittadini in strada o nei luoghi pubblici o addirittura sul lavoro. Se fosse solo simile all alcool mi pare evidente che sia improponibile legalizzare l utilizzo senza limitazioni di controllo. Per il principio credo che se non fa male alla salute si possa tranquillamente legalizzare tanto piu che considero quasi impossibile impedirne l uso, vale lo stesso concetto per la prostituzione. Il mestiere piu antico del mondo potrebbe essere gestito e regolamentato dato che non sará mai possibile debellarlo e alla fine se gestito bene credo che svolga anche un ruolo sociale. Simone Bagninopercaso
  • VINCENZO D. Utente certificato 4 anni fa
    sarei anche d'accordo visto che la repressione o se volete il proibizionismo non ha portato i frutti sperati, senza dimenticare poi l'incorenza dello stato sul monopolio dello Stato sulle sigarette che la cui tossicità ai polmoni è conclamata. A questo punto che lo sia anche l'erba monopolio dello stato almeno ci guadagnamo tutti a scapito delle organizzazioni criminali. Rimarcherei in ogni caso il divieto assoluto di condurre veicoli e/o consumare queste sostanze durante l'attività lavorativa..cioè se vi drogate fatelo a casa vostra, in maniera tale da non nuocere alle persone che vi circondano!
    • raffaelegalloro 4 anni fa
      UNA NAZIONE CHE LO STATO LIBERALIZA LE DROGE NON E UNO STATO SANO MI SEMBRA UNO STATO VENDUTO ALLA GRIMINALITA
  • emanuele m. Utente certificato 4 anni fa
    ho la vaga impressione che tutte le forze politiche stanno stanno illudendo il popolo italiano"quello fumazzino x intenderci"a dare il voto a chi la spara più grossa x quando riguarda la liberalizazione!
    • Luciano Casadei 4 anni fa
      Finalmente sarebbe ora che si differenziasse le droghe pesanti dalle droghe di entità blanda quale la cannabis è ora che venga legalizzata sia l'uso, la coltivazione e la detenzione e controllato lo smercio equiparandolo alla vendita di verdure o derivato e quindi tassabile....!
  • cristiano locatelli 4 anni fa
    Io credo che la cosa più giusta da fare sarebbe quella di aumentare l'informazione come prevenzione partendo dalle scuole elementari, come fanno in olanda (paese dove la cannabis è legalizzata) e svezia (primo stato europeo a legalizzarla e poi abbolirla). In Olanda chi consuma di piu' sono gli stranieri, da qualche tempo il governo olandese ha ridotto il consumo personale perchè erano aumentati i costi sanitari degli stranieri ricoverati per intossicazione. Sarà anche una droga leggera ma sempre DROGA resta, qualsiasi cosa ti porti allo sballo anche se pur minimo causa dipendenza, ci manca solo che la facciamo pure coltivare.
  • Giovanni De Leo 4 anni fa
    Sono d'accordo su quanto concerne la liberalizzazione di tutte le droghe leggere, Cannabis, Hashish, Kif o qualsiasi derivato. Sono d'accordo da lungo tempo visto che in Olanda ormai funziona da lungo tempo. Ma come al solito in Italia i tanti buonisti e moralisti ipocriti (che magari si fanno di cocaina), hanno continuato con il proibizionismo aiutando lo spaccio e favorendo le attività criminali a crescere. Adesso che anche altri paesi si decidono a liberalizzare, finalmente anche qua in Italia e grazie al M5S, si riesce a parlarne senza che qualcuno si indigni. Grazie a tutti voi, avrete di sicuro il mio appoggio.
  • Beatrice D. Utente certificato 4 anni fa
    Bravissimi :))))
  • DARIO C. Utente certificato 4 anni fa
    A me pare una iniziativa sensata. Non vedo perchè, se uno coltiva qualche piantina e se la fuma, debba finire in carcere a spese mie. ado oltre. Cosa succederebbe se domani mattina venisse distribuita gratuitamente la droga nelle farmacie per un periodo la cui durata è sconosciuta? I carichi in viaggio varrebbero zero, quella in magazzeno sarebbe merce invendibile e i fornitori non verrebbero pagati ecc.. Penso che lo Stato dovrebbe pensare a forme di lotta diverse da quelle che finora non hanno prodotto alcun risultato. Naturalmente, se uno non prova le droghe è meglio! Saluti a tutti.
    • david v. 4 anni fa
      il proibizionismo non ha mai funzionato! ma la cosa triste è che si parla di sballoni ! quando come mè cè una percentuale di allergici alle droghe sintetiche come: l'aspirina la cui molecola base Acido acetalsalicilico che si trova in quasi tutti antidolorifici e antinfiammatori , i Fans e tachiprina, nel tempo l'allergia si è estesa ad altri farmaci, tipo sinflex con principio attivo il naproseene sodico, poi adirutura mi han rifilato il Patrol , per esateza un oppiaceo sintetico! il contramal pure quello lo rigetto... con sta merda io e tanti altri ci muoriamo !!!!!!!!!!!! per 2 anni una volta al mese andavo in ospedale per una test allergologico su un farmaco. ogni volta dalle 40 a 50 persone con gli stessi problemi. ora son 10anni che me la pianto e me la fumo quando serve ! sicuramente nn pagherò 50€ per 2g che vengono legalmente dall' olanda!! daltronde se è giusto che vi curate voi!! , perchè nn dovremmo farlo pure noi??????
  • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
    "tutti abbiamo udito la donnetta che dice: "oh, è terribile quello che fanno questi giovani a se stessi, secondo me la droga è una cosa tremenda". Poi tu la guardi, la donna che parla in questo modo: è senza occhi, senza denti, senza cervello, senz'anima, senza culo, né bocca, né calore umano, né spirito, niente, solo un bastone, e ti chiedi come avran fatto a ridurla in quello stato i tè con i pasticcini e la chiesa." [charles bukowski]
    • alessandro p. Utente certificato 4 anni fa
      la maquina de follar, que gran libro, pensa invece che i vecchietti in Italia nel secolo passato coltivavano della canapa eccezziunale, (ved Carmagnola). Per cui secondo me in Italia il concetto e un po diverso, i bis nonni fumavano, i nonni non lo so, i miei non hanno mai cercato su un dizionario la parola canapa. io mi drogo.
  • Marco Stefana 4 anni fa
    SONO DACCORDISSIMO. è ORA DI FINIRLA CON QUESTO PROIBIZIONISMO ASSURDO(FALLIMENTARE) CHE FAVORISCE SOLO LE MAFIE ALLE SPALLE (INTESO COME COSTI DELLE FORZE,COSTI CARCERARI ETC..)DEI SOLITI CITTADINI.NON SI PUò PARAGONARE LA CANNABIS ALLA COCAINA,ALL'EROINA,ALLE DROGHE SINTETICHE O ADDIRITTURA ALL'ALCOL.DAI Sù CERCHIAMO DI CRESCERE DI DIVENTARE UN PAERE SERIO E DI SMETTERLA DI FARE I BIGOTTI FALSI MORALISTI.HO QUASI 50 ANNI LAVORO E FUMO CANNABIS DALL'ETà DI 18 ANNI.QUINDI SONO LA PROVA VIVENTE CHE TUTTO QUELLO CHE DICONO "NON HAI PIù VOGLIA DI LAVORARE,CHE VAI A RUBARE ETC"SONO SOLO UN MARE DI STRONZATE.W LA CANNABIS,ANZI ADESSO A TAL PROPOSITO MI FACCIO UNA CANNA ALLA FACCIA DELLA FINI-GIOVANARDI,POI VADO AL LAVORO.W LA CANNABIS E QUELLI COME ME.
  • Gianluca Cillo Utente certificato 4 anni fa
    ma quando sarà discussa questa proposta di legge?
  • Nico B. Utente certificato 4 anni fa
    Finalmente :)
  • Alessio Scura 4 anni fa
    Legalizzatela subito!! Oltre che per i già citati benefici (processi inutili, forze dell'ordine distratte, soldi spesi per legali), la legalizzazione della cannabis porterebbe un introito economico per nulla ininfluente in questo momento di crisi. Invece di inventare tasse su tasse, legalizziamo prostituzione e droghe LEGGERE,come sta avvenendo nella maggior parte dei paesi avanzati. Pensiamo solo ai terreni che ora come ora sono inutilizzati, pensate a quanti posti di lavoro, pensate a quante entrate avrà lo Stato, pensate alla "botta" che eventualmente verrebbe data alla mafia che si arricchisce da anni anche grazie alla cannabis e alle prostitute (sfruttate e non regolarizzate). Insomma, ci sarebbe solo da guadagnare. FATELO! SUBITO!!!
  • Michael F Lombardi 4 anni fa
    Punto 2. Non mi è chiaro ancora se secondo la proposta sarà possibile coltivare un certo numero di piante da sé a casa propria. Che è sto luogo?
    • maurizio s. Utente certificato 4 anni fa
      in spagna ti puoi fare massimo 3 piante nel giardino di casa e fino a quando non la consumi in pubblico sei libero di farlo..... se ti fai una canna per strada ti fanno 301 euro di multa e la polizia non può entrare in casa tua se non con un mandato che viene emesso dal giudice solo in caso di prove certe che si sta commettendo un reato........mi sembra congruo
    • Giovanni P. Utente certificato 4 anni fa
      il luogo è la propia casa...pagando una tassa e credo segnalando che in casa hai le piante :)
  • antonio pagliuca 4 anni fa
    Io sarei favorevole all'uso dell'erba sotto controllo medico come avviene per i psicofarmaci.
  • Pietro Perri 4 anni fa
    Beppe allora la marijuana nel meridione e in tutta Italia è un business controllato prevalentemente dalla Mafia...io sono fiducioso nei buoni propositi ma...non sarà mai legale o semilegale o depenalizzata in Italia x più motivi... 1 la gente non ha la cultura della marijuana per loro è una droga non una risorsa 2 la mafia perderebbe un ingente guadagno 3 lo stato come al solito dovrebbe giustificarsi con la mafia e non diciamo di no 4 l'economia dell' Italia sarebbe tra le migliori perchè fidati di me abbiamo il miglior terreno insieme alla spagna per la produzione di marijuana...ma saremmo tutti meno poveri e questo per alcune elite è un problema... 4ci sarebbe più lavoro nel meridione ma non è possibile..perchè la maggior parte dei lavoratori al sud non conosce i diritti del lavoro semmai ancora ce ne siano...e finirebbe quindi uno sfruttamento che fa comodo a troppe persone... legalizzare la marijuana in Italia è una soluzione ma è davvero quasi impossibile...se il movimento 5 stella ci riesce giuro che entro in parlamento con 500000 fricchettoni per sputare in faccia a chi fino ad adesso ci ha privato di tutto!
    • Manlio Garavaglia Utente certificato 4 anni fa
      fra l'altro, in Sicilia, nei piccoli paesi, uno degli sport preferiti è l'arresto del coltivatore e fumatore di canapa. Certo, in mancanza di veri delinquenti, qualcosa si dovrà pur fare. Andiamo, siamo seri, lasciamo che le forze dell'ordine si dedichino all delinquenza VERA
    • Gabriele Marangoni (magoo59) Utente certificato 4 anni fa
      basterebbe chiamarla con il suo nome, CANAPA e non marijuana che è un nome assolutamente inventato, mia madre ha 87 anni ed è orgogliosa delle sue lenzuola di canapa, tessuta a mano e coltivata quando l'Italia era uno dei maggiori produttori mondiali......
  • Giovanni P. Utente certificato 4 anni fa
    Non posso accedere al portale perchè non registrato per tempo, ma pregherei chi può entrare di riportare la questione dei soli 5 grammi di detenzione... Se uno va in vacanza qualche settimana è ovvio che si porta piu di 5 grammi!
    • Giovanni P. Utente certificato 4 anni fa
      Si fanno le leggi perchè giuste e non per accapparrarsi voti.
    • Andrea P. Utente certificato 4 anni fa
      fumerà di meno...è fatto per evitare cmq che vengano portate grosse quantità che possano indicare lo spaccio e non l'uso personale..
    • Jessica Braglia 4 anni fa
      Hai letto male, puoi detenere la sostanza ma cederne solo massimo 5 gr. Quindi non puoi venderla ma se ne vuoi regalare 5 gr. Ad un amico lo puoi fare
  • umberto balsamo 4 anni fa
    Benissimo..... era ora !!! M5S SEMPRE
  • GIOVANNI I. Utente certificato 4 anni fa
    Anche questa legge come quella della clandestinità , fu fatta mentre berlusconi e de benedetti i due papi della destra e sinistra , si spartivano il paese . Il governo doveva dare risposte ad ogni costo e pur di non attirare l'attenzione dei mass-media sulle privatizzazioni che hanno fatto perdere allo stato Italiano enormi risorse . E poi c'era la magistratura e gli avvocati i primi non dovevano occuparsi dei reati della politica , i secondi erano la maggioranza nel parlamento , quindi altra legge che andava ad arricchire i loro interessi. Oggi i risultati della legge sono 1-aver sputtanato un giovane a vita x una canna 2-aver creato lavoro per gli avvocati 3-aver tenuto occupati un sacco di magistrati che potevano far altro 4-aver foraggiato tutte quelle inutili Comunità Terapeutiche (3000 mila euro al mese) per dare dei servizi ai ragazzi scadenti e sfruttandoli in tutti i modi possibili. Mentre gli Italiani applaudivano , i politici ci depredavano , Giovannardi faceva la spola in tutte le comunita come il protettore dei giovani ( in alcuni o tutti i casi foraggiato dagli enormi introiti che facevano ) .
  • claudio giannetta 4 anni fa
    Sono per la liberalizzazione di tutte le droghe, da vendere in negozi specializzati, da acquistare con tanto di tesserino riportante dati anagrafici. Così facendo verremmo a conoscenza dei facenti uso di queste sostanze, si eliminerebbero gli speculatori e lo stato ne gioverebbe applicando una bella imposta sul bene. In fin dei conti, anche il petrolio è un veleno!
    • Rossella T. Utente certificato 4 anni fa
      Ma perchè schedare i consumatori di cannabis? Allora, visto che gli effetti sono ben peggiori sia nell'immediato che nel lungo periodo, rendiamo obbligatoria la schedatura anche per l'acquisto dell'alcol. Ma per favore almeno andate a vedere come fanno e cosa accade dove è già legalizzata come in Olanda. Santa pazienza bisogna essere informati bene prima di esprimere giudizzi, sopra tutto quando si parla di schedare cittadini in base alle loro scelte personali, il libero arbitrio è un principio sacrosanto, riusciremo mai a comprenderne il significato e farlo culturalmente nostro?
  • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
    http://www.youtube.com/watch?v=sDSOAP_tVaE Bill Hicks - Guerra contro la droga - Sane Man
  • massimo giordano 4 anni fa
    sarebbe un grande passo,ridurrebbe di gran lunga il traffico illegale responsabilizzerebbe i giovani e sarebbe per il governo Italiano un un passo verso il futuro ...mi aspetto che si discuta a breve anche la fiscalizzazione della prostituzione.
  • Chiara Salandini 4 anni fa
    Buongiorno, da convinta ed orgogliosa elettrice M5S, sono sinceramente preoccupata per la deriva permissivista relativa al tema droghe "leggere". Siamo davvero così sicuri che legalizzando l'uso della cannabis si avranno solo effetti positivi sulla società?? Io, ho i miei forti dubbi. Sarà interessante parlarne e prendere una decisione che sia la più saggia possibile. Naturalmente la mia è meramente una posizione personale, spero solo che certe decisioni non ci si ritorcano contro come quella dell'abolizione totale del reato di clandestinità. Più che altro perchè ancora tanti italiani ritengono che l'abolizione di tale reato comporti migrazione selvaggia e quel permissivismo buonista che si registra in partiti di estrema sinistra. Io non credo sia così, poichè tale abrogazione non elimina in ogni caso lo status di immigrato irregolare. Mi auguro solo che anche altri italiani lo percepiscano e che quindi si scongiuri un eventuale quanto altamente probabile calo di voti. Mi raccomando, continuiamo ad occuparci anche di questioni più urgenti e stringenti di queste, è un consiglio :-). Per il resto siete straordinari ragazzi, avanti tutta.
    • Gabriele Marangoni (magoo59) Utente certificato 4 anni fa
      basta guardare i tanti esempi che già abbiamo....in Olanda i consumatori sono circa la metà che in Italia ed in Portogallo da quando le droghe sono state depenalizzate (2001) i consumatori si sono dimezzati, senza contare le migliaia di giovani trattati come criminali e sbattuti in galera dal 1965 ad oggi senza scalfire minimamente il mercato illegale....spieghiamo ai giovani che drogarsi fa male, vietare non serve a nulla, toglietevi dagli occhi le fette di salame proibizionista, la realtà è un'altra
    • Rossella T. Utente certificato 4 anni fa
      Concordo con Michele, il libero arbitrio è sacrosanto ed è un punto cardine delle società generalmente indicate come civilmente più avanzate, quelle del nord europa. Aggiungo che ci sono le prove provate che si possono portare ad esempio: in Olanda l'uso della cannabis non è particolarmente difuso tra la popolazione locale, i maggiori consumatori sono i turisti, e la regolamentazione che vige, molto simile a quella proposta, non ha creato problemi, anzi. Invece il negazionismo ha storicamente sempre avuto l'effetto opposto, durante il proibizionismo in USA l'uso dell'alcol aumentò notevolmente andando ad arricchire le mafie che gestivano il traffico. E poi c'è il grande paradosso tra droghe leggere e alcol che, al contrario delle prime, uccide e da una dipendenza pari o forse peggio dell'eroina. Insomma sono dubbi comprensibili ma in realtà sono culturali, le doghe leggere non sono quell'orribile e degenerato vizio che raccontano, è semplicemente che così le disegnano.
    • Albino peroni 4 anni fa
      Tu pensi davvero che se ci fosse il proibizionismo per l'alcool ci sarebbero in ìtalia meno alcolizzati?
    • Michele Cicirelli 4 anni fa
      considerando la grande quantità di ragazzi finita a processo penale o peggio arrestati per la detenzione o lo spaccio di quantità modeste, la grande fetta di mercato illegale che potenzialmente verrebbe sottratto alle mafie, e soprattutto considerando il libero arbitrio come legge suprema che regola le scelte di una persona (io sarei per una depenalizzazione di tutte le droghe ma questa è un'altra storia) questo è un problema serissimo. le statistiche dimostrano che nonostante l'inasprimento delle pene per chi fa uso di cannabis i consumatori sono aumentati, quindi non è per nulla vero che una depenalizzazione corrisponderebbe ad un boom di fumatori. se a uno non piace (o piace) fumare perseguirà la sua scelta, che sia legale o no farsi uno spinello.
  • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
    grazie al M5S ora posso esprimere un mio giudizio, posso scegliere ed informarmi al meglio ... GRAZIE !
  • Roberto Liberati 4 anni fa
    Attenzione.... non facciamo confusione nel POST non c'è scritto che SE MI FERMANO ALLA GUIDA DELLA MACCHINA AVENDO FATTO UNA CANNA NON DEVONO TOGLIERMI LA PATENTE ( e ci mancherebbe altro), ma che la sanzione amministrativa reato al possesso di canne non è togliermi la patente... in pratica bisogna applicare il buon senso... come per l'alcol mi togli la patente se guido... me se alzo il gomito a casa mia no problem
  • pietro p. Utente certificato 4 anni fa
    Per quanto riguarda la patente, bisogna considerare che il test NON dimostra che hai guidato in stato psicofisico alterato, perchè risulta positivo anche se l'assunzione ( la canna) è stata fumata una settimana prima; così proprio NON VA!
    • Stafano . Utente certificato 4 anni fa
      Concordo pienamente devono trovare la soluzione come per l'alcool e vale anche sul posto di lavoro così ci controllano nel privato!!!
    • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
      come se ti arrestassero il martedì per la sbornia di sabato!!!!
  • Omar Khmayes 4 anni fa
    Credo che la liberalizzazione della cannabis potrebber e dovrebbe essere uno strumento anche per il rilancio dell'economia e dell'agricoltura, liberalizzazione della coltivazione della cannabis, riservando la produzione e vendita delle sigarette allo stato seguendo una disciplina simile a quella del tabacco. Risultao miliardi di euro tolti alle mafie, nord africani spacciatori a casa, lo stato incassa i soldi e gli agricoltori pure. Tolto il proibizionismo diminuirebbe anche l'uso. Vendita delle sigarette dal tabaccaio e sfruttamento della cannabis per carta, legna tessuti etc con creazione di posti di lavoro.
  • francesco GRONES 4 anni fa
    Ma che dite? Io la cannabis voglio coltivarmela in casa, e senza assurde tasse! Il monopolio che già esiste su alcuni prodotti è già assurdo. I monopoli andrebbero tolti tutti e che cavolo le tasse si pagano lo stesso su quello che vendiamo. Tassare cannabis per uso personale è assurdo se coltivata in casa!!! Sarebbe come tassare chi si coltiva l'insalata nella orto, ma siamo pazzi?Un limite di piante per uso personale ci sta e ok, ma permettere la coltivazione solo a delle specie di associazioni(come i cannabis club)è assurdo deve essere libera punto e basta, stiamo parlando di una pianta!Una pianta naturale non creata in laboratorio!!!Una pianta come tutte le altre piante!!! Che poi qui si parla solo di cannabis indica, e la sativa? Cos è facciamo una nuova legge dove si rischi chissà quali sanzioni se si semina il seme sbagliato? Ragazzi ma state sbroccando?sarebbe come permettere di coltivare pomodori cuore di bue, ma non permettere la coltivazione di pomodori Pachino. Ma volete veramente risolvere questo problema che l umanità si porta dietro da 50 anni o fate finta come tutti gli altri? Io voglio coltivare a casa mia o nel mio orto fanculo tutti gli altri mi arrangiò da solo...invece no bisogna passare attraverso mille diversi canali come al solito con licenze date da chissachi a chissachi!!! Abbiate un po di coraggio!!! Cmq provero a dire la mia pure sul vostro forum, se presentate davvero una proposta con queste premesse, beh allora faccio come l' ultima elezione non voto ne voi ne nessun altro!!! Per favore ,vi chiedo per favore non siate ridicoli pure voi!!! (Scusate la pappardella e i molti punti esclamativi, ma che cazzo!!!)
    • Mattia Cappai 4 anni fa
      Direi che è difficile essere discordanti dal tuo commento
    • Andrea P. Utente certificato 4 anni fa
      francesco, non ha senso volere tutto subito..le cose si fanno per gradi, sarebbe già un grosso passo avanti una legge del genere.. e dato che al contrario dell'insalata, pomodori, patate etc, la marijuana non è un cibo, non è necessaria alla vita, ed è utilizzata per scopo esclusivamente ludico mettere una tassa avrebbe senso, cosiccome esiste una tassazione maggiore per tabacchi e alcol..
    • Valeria A. Utente certificato 4 anni fa
      Francesco Grones sono perfettamente d'accordo con te. Come al solito voglio sempre specularci sopra i cari politici! Cercano soldi tramite tasse e imposte su qualsiasi cosa. La proposta di legge ha davvero molte falle: che significa legalizzare solo la "cannabis indica"? Ce ne sono diverse. La stessa cosa è capitata con l'argomento "IMU": hanno calcolato tutto, tranne un aspetto importantissimo: le case popolari!! Adesso quella povera gente che, non avendo nemmeno i soldi per potersi permettere un affitto, vedono qualificarsi il proprio appartamento "popolare" come una SECONDA CASA!!!!!!!! NON SANNO SCRIVERE NEMMENO UNA LEGGE COME SI DEVE!!!!
    • Giovanni P. Utente certificato 4 anni fa
      Sulla tassa si può essere in disaccordo, ma dovrebbe essere comunque simbolica...poca cosa.
  • Stefano Malacarne 4 anni fa
    Bell'iniziativa complimenti però nell'insieme bisogna anche cambiare il controllo tossicologico ovvero ora ti controllano è diciamo per lo stato sei sempre positivo anche se hai fumato 3gg prima perchè i cannabinoidi lasciano tracce per 30gg come l'alcool nel sangue ma ovviamente non sei "duro" nemmeno il giorno successivo... quindi x l'alcool hanno trovato tramite etilometro il range di 0,5 mentre per i cannabinoidi sei sempre punibile in caso di incidente o di controlli sul posto di lavoro quindi anche questa è da variare anche senza legalizzione.
  • franco rossetti 4 anni fa
    Piccolo sforzo per capire meglio le cose: non c'entra nulla il ritiro della patente con l'uso di cannabis, oggi se io vengo fermato a piedi con dell'erba addosso mi potrebbero ritirare la patente, e' una punizione, non un provvedimento per evitare che io guidi sotto l'effetto di cannabis. Se adesso mi faccio una canna tra due ore saro' perfettamente in grado di guidare (anche meno forse). Quindi il ritiro della patente come del passaporto solo gesti punitivi che non c'entrano nulla con il consumo della sostanza. CAPITO???
  • Aldo Albanese Utente certificato 4 anni fa
    Ottimo, da non sottovalutare anche gli interessi della criminalità organizzata che verrebbero annullati grazie a questa legge.
  • enricap 4 anni fa
    Eh queste sì che sono questioni di primaria importanza. Mai fatto uso di droghe, nè leggere (leggere? come un miorilassante?), nè pesanti. State perdendo la mia fiducia e non solo, se andate avanti di questo passo, alle prossime elezioni vi scioglierete come neve al sole.
    • Davide Case Utente certificato 4 anni fa
      Negli USA non ci sono mai stati tanti alcolisti come durante il proibizionismo. Negli anni 20 nella sola New York erano presenti 32.000 Speak-easy (bar dove si vendeva illegalmente alcool), contro i soli 15.000 bar legittimi di prima della proibizione. E tutto quel business a chi faceva capo? Alla mafia. Basta fare un semplice ragionamento per capire il perché la legalizzazione della marijuana sia una cosa decisamente importante.
    • Matteo Sechi 4 anni fa
      Davvero? Mai fumato una sigaretta e mai bevuto un sorso di birra o vino in vita tua?
    • Matteo Angelo Sacchi Utente certificato 4 anni fa
      proviamo cosi... l'immensa forza della mafia che dobbiamo cercare di abbattere, è una priorità??? no perchè i 140 mld di fatturato stimato che fa la mafia ogni anno, il 60%-70% è dato dalla vendita di droghe... io non tu quali altre idee abbia per tagliare le gambe alla mafia con una sola legge, a me questa sembra l'unica... PS: se sei contro l'alto consumo di droghe allora DEVI volere politiche ANTI-PROIBIZIONISTE perchè sono queste che riescono a far calare il consumo, il proibizionismo di una merce che ha forte domanda FARA SEMPRE AUMENTARE IL CONSUMO
    • marco ranica 4 anni fa
      È di primaria importanza invece... Legalizzarla 1 toglie tantissimi interessi alla criminalota 2 meno gente in carcere inutilmente 3 non si rovina un giovane, attraverso processi, riformatori ecc per una semplice canna... Hai una visione piuttosto limitata
    • Giorgio Cigolotti Utente certificato 4 anni fa
      Come no! Mai sentito parlare dei soldi che incassa la mafia grazie al proibizionismo?
  • emanuele cuomo 4 anni fa
    Meglio consentire legalmente l' uso della cannabis e non quello dell'alcol! Cannabis:tranquillità, felicità, rimani cosciente, puoi guidare, puoi ragionare ecc... Alcol:violenza, perdita della coscienza, non riesci a guidare parlare e restare in piedi,litigi continui e disturbo alla quiete pubblica! Fate la vostra valitazione
  • roberto d. Utente certificato 4 anni fa
    Sono d'accordo...bravi
  • Luciana Lucarellai 4 anni fa
    Va liberalizzata prima possibile,togliamo alle Mafie una fetta di guadagno e anche l'impulso irresistibile che molti hanno verso le cose proibite,partendo dal principio che è droga il vino,le sigarette,il gioco d'azzardo e quindi perchè no la cannabis?
  • Claudio amantia 4 anni fa
    Non sono d'accordo chi si droga , anche con cannabis o blandi stupefacenti non deve andare in auto ! La patente va tolta! Non facciamo sciocchezze le multe devono rimanere ! Per chi ne fa uso in pubblico esiste il fumo passivo. In Brasile anche nelle discoteche e permesso fumare ma in locali appositi e controllati. Davvero vogliamo perdere tempo e soldi su questo argomento? Non possiamo dedicare energie a cose più importanti ! Il paese sta morendo chi ha i soldi per comperare questi articoli? Non è meglio aiutare chi non ha più nulla e dedicarsi a casi più ...
  • graziano gulielmoo 4 anni fa
    Soltanto grazei avanti cosi e non fatevi rovinare da tutto il marcio che dovrete affrontare per i cambiamenti che vanno compiuti.... :)
  • Marianna Demaria 4 anni fa
    Sarebbe un ottimo punto di svolta.. sottraendo in questo modo (almeno in parte) un mercato di dimensioni enormi alle mani della mafia.. la possibilità di coltivare, pagando una dovuta tassa, è un'idea da valorizzare!!
  • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
    come in spagna: una pianta a testa da coltivare (se vuoi) così risparmi e non vieni a contatto con gli spacciatori che offrono roba pesante
  • mattia aramu 4 anni fa
    bravissimi avanti cosi!!!
  • Attilio Disario Utente certificato 4 anni fa
    Bene parlarne e discuterne ma l'Italia paese cattolicissimo è pronto per affrontare questo spinoso argomento?
  • Alessandra Ioffredo 4 anni fa
    Non so, io sono contraria ad ogni tipo di droga, credo che le legalizzazione sarebbe peggio, a quel punto chiunque potrebbe 'drogarsi' anche se sono droghe blande. Sono una gran sostenitrice del Movimento ma non approvo molto questa proposta se devo essere sincera.
    • Matteo Angelo Sacchi Utente certificato 4 anni fa
      ma quello che tu e altra gente sottovaluta e non comprende è che la gente come te che NON si droga (qualsiasi essa sia) lo fa perchè NON vuole, non perchè è illegale... chiunque voglia farsi uno spinello, sa dove trovarlo, e se non sa dove trovarlo sa a chi chiederlo (un amico qualsiasi che si sappia essere consumatore)... la gente pensa che domani si legalizza e improvvisamente tutti nessuno escluso si mettono a consumare, ma non sta ne in cielo ne in terra, l unica cosa che aumentarà SICURAMENTE è il consumo UNA TANTUM, come è successo in Portogallo quando hanno depenalizzato il consumo delle droghe TUTTE, spostando cosi il problema droghe da ambito penale a questione SANITARIA!!!!
    • nomafia 4 anni fa
      Chiunque può drogarsi anche adesso ^^ chi lo vuol fare lo fa ugualmente ^^
    • Davide Morelli 4 anni fa
      Signora Alessandra, anche oggi tutti possono drogarsi, basta andare dallo spacciatore a qualunque angolo della strada e comprare la droga tagliata con chissà quale schifezza. La legalizzazione toglierebbe introiti alle mafie. Si ravveda e si informi.
    • Mattiagrazie 4 anni fa
      Perché ora non può farlo chi vuole?
  • Vincenzo R. Utente certificato 4 anni fa
    Le mafie che gestiscono questo traffico non consentiranno mai, tramite i loro referenti in parlamento, che nessuna legge volta a ridurgli iprofitti passi.
  • Alfonso dasti 4 anni fa
    Perché è menzionata solo la cannabis indica e non anche la cannabis sativa?
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      La varietà indica è quella più usata per ottenere marijuana e hashish perché contiene una più alta concentrazione di cannabinoidi.
  • Gilda Caronti Utente certificato 4 anni fa
    #M5S fa cose di buon senso che attendiamo da una vita!
  • Valerio Gramsci 4 anni fa
    Una revisione della legge e' necessaria e utile ma per carità non pensiamo di eliminare i provvedimenti per chi fa uso di sostanze stupefacenti anche leggere alla guida,sarebbe la rovina del m5s e vi prego togliere quel riferimento anche dal post ma che vi viene in mente di scrivere???
    • Daniele Colaci 4 anni fa
      credo che in molti stiano interpretando male… la proposta di legge eviterebbe che venga tolta la patente a chi viene trovato in possesso di sostanze stupefacenti indipendentemente dal contesto (ad es. se si viene fermati a piedi in possesso di quantità per uso personale di cannabis, ma sobri). nulla cambia per chi venisse trovato alla guida sotto effetto di stupefacenti. così come non si viene multati o arrestati per "possesso di alcool" ma le conseguenze per la guida in stato di ebbrezza sono ben diverse!
    • Giorgio lanti 4 anni fa
      Credo che si riferiscano al fatto che oggi se ti trovano farti una canna ti sospendono la patente o inizi una procedura per verificare se sei o meno un consumatore abitudinario, vedi analisi urina all'asl. Nn credo si riferiscano alla guidasotto effetti di sostanze stupefacenti, almeno spero.
    • Michele Cicirelli 4 anni fa
      attenzione.. c'è un fraintendimento: penso ci si riferisca al fatto che al netto della normativa attuale chi viene pizzicato con della cannabis addosso, anche se non è alla guida, rischia tra le varie restrizioni la sospensione della patente e del passaporto. Manco fosse un condannato per frode fiscale!
  • fabrizio.g 4 anni fa
    questa e' una legge di merda le carceri sono pieni di poveri cristi gente che viene pescata con pochi grammi becca 3 o 4 anni , mentre ce' ogni giorno qualcuno che ruba e la fa franca la sinistra finta che e' il pd e il suo segretario con chi stanno?
  • GIOVANNI D. Utente certificato 4 anni fa
    daccordo su tutto, ma sulla patente no. cè dell erba allucenogena o che stona alla grande nn mi sembra il caso di guidare altrimenti nemmeno x chi beve o si fa fa eroina...no nn si deve guidare punto
    • Enrico Maria Armellini 4 anni fa
      Perché la gente non capisce che sarebbe una cosa più che logica legalizzare la cannabis? Più soldi allo stato e meno alla mafia :)
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      anon, anche le droghe leggere possono avere ( in verità molto raramente)effetti psicotici anche gravi, come le allucinazioni. Comunque, io sarei d'accordo nel rompere le uova nel paniere delle organizzazioni criminali, ma penso anche che rendere legittima la coltivazione della canapa ne incentiverebbe l'uso, rendendolo ancora più abituale e continuativo, con evidenti, inconfutabili e scientificamente provati, danni biologici ( fisici e mentali)individuali e danni sociali.
    • Dario M. 4 anni fa
      mmmm... credo tu stia confondendo il discorso patente... quando vieni perquisito, o trovato in possesso, di qualunque sostanza illecita per la legge fini-giovanardi, scatta la sanzione amministrativa, e ciò comporta la sospensione della patente, da un minimo di 20 giorni in poi, stesso discorso per passaporto eccetera.... il discorso è che se ti trovano una bottiglia di vodka in macchina non ti sospendono la patente, (anzi ti chiedono un bicchierino se sono di buon umore), scherzi a parte, la legge è sbagliata, illegittima, non discussa in parlamento, e in questi 8 anni ha provocato piu danni che altro. Penso sempre ad un mio amico di quando ero ragazzo, studiavo all'università, era in macchina e ha voluto provare una sigaretta di cannabis in macchina con un amico, trovati in flagrante, sospensione della patente, e a distanza di 1 mese doveva partire in ERASMUS, ha rischiato di perdere la bella esperienza come l'ERASMUS, fedina penale sporca, trattati dai Carabinieri come i peggior tossici, e una paura incredibile... lascio a voi i commenti, io sono a favore, della canapa a scopo medico, ludico, e industriale, più lavoro, ripartire dalla terra, più responsabilità, e meno soldi alla mafia e ai narcotraffici, meno rischi nel procurarla e la nascita di nuove figure professionali (il coltivatore, il rappresentante, chi la studierà ecc...)... chi sa di cosa parlo capisce, chi dice di essere del M5S, e scrive commenti del tipo , la canapa è una "droga" fa male, e resta nell'ignoranza si svegli e inizi a guardare documentari ed informarsi, perché se si resta con l'idea che la canapa è una droga, deve prendere in considerazione che questa povera pianta è stata demonizzata dagli stessi giornali, televisioni, e radio che odiamo tanto e fanno disinformazione... quindi iniziate da questo del caro Beppe: http://youtu.be/5z-DwxsEiX8 e chi vuole saperne di più: http://youtu.be/hBLKh4mi0ok
    • Enrico Maria Armellini 4 anni fa
      La marijuana non è assolutamente allucinogena, ti stai confondendo con la salvia divinorum... deyto questo penso sia giusto limitare la guida mentre si è sotto effetto di marjuana ma solo per quel determinato momento...nel senso che appena finisce l'effetto posso rimettermi alla guida
    • Lorenzo Scaraggi 4 anni fa
      Suppongo si riferisca alla sospensione della patente di guida in caso di uso abituale o saltuario. Di certo non se beccati alla guida sotto effetto di sostanze psicotrope leggere o pesanti che siano che non centra nulla con la Fini/Giovanardi. Anzi da consumatore credo fermamente nella regolarizzazione della cannabis(ovvio) ma mi aspetto che di contro vengano inasprite e pesantemente le pene per la guida sotto effetto di sostanza stupefacente.
    • Giovanni P. Utente certificato 4 anni fa
      Ciao. ovviamente non si parla di guida in stato alterato, ma che non ci siano ammende amministrative al fermo che puo essere anche a piedi come succede adesso :)
    • anon user 4 anni fa
      allucinogena? ma quando la finiamo di inventare baggianate?
  • LORENZO MANCUSO 4 anni fa
    No, no, no no! Da sostenitore del movimento mi dissocio completamente da qualsiasi apertura alle droghe. I nostri giovani hanno bisogno di ideali, di valori, di sport, non di droghe!
    • Riki Landolina 4 anni fa
      vallo a dire ai ragazzi malati di sclerosi multipla che grazie alla cannabis possono ricominciare a camminare
  • Costanzo D'auria 4 anni fa
    Non capisco perchè ancora sta banda di politici stanno ancora a menarcela ....( come se loro non ne facessero uso) Forse è perchè per loro è meglio cosi in quanto ci guadagnano sullo spaccio illegale
  • marina s. Utente certificato 4 anni fa
    Ma che si intende per droghe leggere? Non credo che l'attuale orientamento psichiatrico vada nel senso della distinzione: tutte le droghe producono più o meno gravi compromissioni del sistema nervoso centrale
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      Pierpaolo, tieniti lontano dall'hashish, anni luce lontano.
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      Maurizio, hai ragione, infatti anche alcol e nicotina danno dipendenza ed hanno effetti nefasti sia biologici che sociali in termini di vite umane e anche di costi collettivi. Sono consapevole che il proibizionismo non paga perchè non cura, non previene e favorisce traffici illeciti; tuttavia, penso che rendere libera la coltivazione della cannabis ne incentivi l'uso che di per sé è nocivo. E' su questa pericolosità che si concentra il mio commento: TUTTE le sostanze psicoattive producono alterazioni dello stato di coscienza ( ripeto, relativamente al tipo, alla frequenza e alla modalità di assunzione )e dei comportamenti. Altrimenti, perchè si usano? L'alcol ( deleterio),ha in Italia, una storia culturale molto diversa ed è per questo che è socialmente ( e quindi normativamente) più accettato: un bicchiere di vino a PASTO ( e non un cocktail consumato al pub, magari a stomaco vuoto con il quale raggiungi facilmente lo stato di ebbrezza) rientra nelle nostre consuetudini e nella nostra storia di produttori di vino. Come vedi, "in medio stat virtus", è una questione di equilibrio: la coltivazione casalinga di cannabis ( indica o sativa, più o meno stiamo lì, tranne qualche differenza nel contenuto delle resine)potrebbe incentivarne l'uso se non altro perché lo facilita.
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      Marie Luce, tutte le sostanze psicoattive producono alterazioni neurologiche e quindi alterazioni dello stato di coscienza e quindi dei comportamenti. Ovviamente, non tutte le sostanze sono uguali e nell'ambito di ognuna di queste molto dipende dalla continuità e dalle modalità di utilizzo.
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      Vincenzo, la caffeina non dà dipendenza, l'alcol e le sostanze stupefacenti sì.
    • maurizio s. Utente certificato 4 anni fa
      informati, prima di dire caz2ate informati, gli effetti e i danni della maria sia cerebrali che fisici sono nettamente inferiori rispetto a alcool e tabacco...... avevano ragione i pittura fresca cuando cantavano che ogni anno muoiono milioni di persone per motli differenti cause per di marihuana non è mai morto nessuno
    • Eleonora Torri 4 anni fa
      i farMaci pschiatrici sono DROGHE vendute a livello terapeutico :)
    • Marie-Luce Piette Utente certificato 4 anni fa
      Il cannabis non provoca danni sul sistema nervoso centrale...è già stato stabilito da tempo!
    • Anonimo 4 anni fa
      Non tutte le droghe sono uguali, io non ne faccio uso e non ne ho mai fatto, ma ho conosciuto una marea di persone che fumavano cannabis e sinceramente credo abbia più o meno l'effetto di come quando si esagera con l'alcool, e per quanto ho visto non rende violente le persone. Sulla cocaina e l'eroina e le altre più pesanti non ho esperienza "diretta" per fortuna, ma penso sia appurato che danneggino a livelli estremamente diversi la percezione e la salute delle persone. Ciò detto, farei più o meno come l'alcool: hai bevuto troppo? non guidi. Hai fumato? (poco o troppo non credo abbia senso) non guidi. Per il resto legalizziamo l'ipocrisia, perché se l'effetto è paragonabile le cose sono due: o si mette un freno anche all'alcool (cosa che si è rivelata fallimentare, vedi stati uniti negli anni 20-30) o legalizziamo la cannabis e puniamo solo chi a causa di ciò può provocare danni al prossimo, ovvero chi viene trovato positivo mentre svolge lavori di responsabilità (medici, insegnanti, forze dell'ordine etc) o chi guida sotto cannabis.
    • Vincenzo R. Utente certificato 4 anni fa
      Vero ma anche l'alcool e la caffeina alterano lo stato psicofisico, mi pare peró che in questi casi lo stato se ne freghi.
    • pietro m. Utente certificato 4 anni fa
      anche l'alcool va a rovinare il sistema nervoso centrale, è vero di sicuro non fanno bene ma i danni apportati dalla cannabis non sono peggiori di quelli che fa l'abuso di alcool, e c'è grande differenza tra i danni di cannabis rispetto ad eroina cocaina etc
    • marco 4 anni fa
      e questo che c'entra??? quanti morti abbiamo ogni anno a causa dell'alcool??? per l'erba e il suo uso eccessivo non è mai morto nessuno...inoltre il crvello è devastato di + dall'effeto degli alcolici e dalle cazzate ke ti inculcano gli altri...a te non sta bene,non fumi,ma c'è gente ke gli piacerebbe farsi una canna della propria piantina in casa senza dover andare incontro all'arresto o a multe salatissime,legali difensori a parte...e poi sarebbe relativamente tassata giovando ai non fumatori come te...quindi basta rotture di palle!!!!!!!!!!!!
    • pierpaolo federici 4 anni fa
      io sono venti 5 anni che fumo erba e haschisch e vi posso assicurare che l unica conseguenza è stata la legge faccio quello che facevo da sempre lavoro hobbi e sport solo la legge di merda mi ha dato guai
    • marina s. Utente certificato 4 anni fa
      Giorgio, parlo per COGNIZIONE.
    • Giorgio Cigolotti Utente certificato 4 anni fa
      Ma cosa stai dicendo!!! Madonna mia...
  • marco e Utente certificato 4 anni fa
    Sono d'accordo ma contemporaneamente inasprirei le sanzioni per chi guida sotto effetto di qualsiasi sostanza stupefacente leggera e non alcol compreso ovviamente. Libertà si ma senza nuocere gli altri.
    • Matteo Gasperini (gasperini m) Utente certificato 4 anni fa
      D'ACCORDO CON TE MA I DROGA -TEST DA USARE PER CHI GUIDA DEVONO ESSERE PER FORZA GLI STICK SALIVARI,NON è GIUSTO CHE SI BASINO SULLE URINE CHE RINTRACCIANO L'USO NEI 30 GIORNI PRECEDENTI , QUESTO è UN ABUSO
  • Giorgio Cigolotti Utente certificato 4 anni fa
    Buon primo passo, ma non basta: BISOGNA LEGALIZZARE!
    • Luca Rampin 4 anni fa
      scrivilo nei commenti alla proposta di legge
  • Anna Fideli Utente certificato 4 anni fa
    Bella, socio, non vedo l'ora di avere la concessione per le mie quattro piante di cannabis almeno mi sballo e non penso più ai problemi. Aiò.
  • antonio zennari Utente certificato 4 anni fa
    ABBIAMO CAMBIATO PASSO! l'intelligenza collettiva del M5S sta sbocciando e raccoglieremo i frutti... RESTIAMO UNITI!
    • massimo giorgino 4 anni fa
      anche io vorrei "raccogliere" i miei frutti.. speriamo.
  • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
    Bravissimi!!!!!!!!!!!!!
  • luca morello 4 anni fa
    Il nuovo welfare italiano: diventare i pusher del mediterraneo fino a Cipro. Ma per privatizzare tutto in Italia ci vuole un alieno?
  • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
    http://www.corriere.it/inchieste/cannabis-l-uruguay-selezionata-rovigo/6313cc16-7a29-11e3-b957-bdf8e5fd9e96.shtml
  • Attilio Disario Utente certificato 4 anni fa
    Seguire il modello olandese senza i coffeeshop.
  • Alberto Longo 4 anni fa
    Parole sante!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus