Subito l'Osce per voto di scambio e #fakenews: non facciamo come in Sicilia

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi Di Maio

Come per le Regionali in Sicilia, anche per le prossime elezioni politiche chiediamo il controllo dell'Osce. Lo facciamo perchè ci preoccupa l'allarme fake news, che rischiano di inquinare la campagna elettorale, ma ci preoccupano ancora di più il voto di scambio e la compravendita di voti, questi sì davvero capaci di inquinare il risultato definitivo. Basta guardare a ciò che è successo in Sicilia e alle inchieste che quotidianamente ci dimostrano che ci avevamo visto giusto e che se ci fossero state elezioni libere il risultato sarebbe stato diverso e il MoVimento 5 Stelle avrebbe vinto.

Il problema fake news esiste e il monitoraggio dell'informazione e del dibattito politico da parte dell'Osce durante la campagna elettorale per noi è necessario, abbiamo più volte sperimentato sulla nostra pelle cosa significa essere oggetto di notizie false, io stesso ne sono stato vittima anche sui quotidiani e sui tg. Perchè le bufale sono nate nei media tradizionali, oggi con la diffusione del web sono anche in rete dove però le bugie hanno le gambe corte e vengono individuate, smascherate e cancellate in breve tempo, proprio come dimostrano i casi di questi giorni. Difficilmente invece una testata si scusa o paga per aver diffuso una fake news, ma gli effetti di ciò che ha scritto o detto possono essere devastanti.

Per questo la lotta alle fake news interessa tutti, non è strumentale a un partito piuttosto che ad un altro, qui in ballo c'è la difesa della verità e quella appartiene a tutti. Attivare l'Osce subito! Non come in Sicilia.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • vincenzodigiorgio 1 mese fa
    Figurati se non fanno brogli a rotta di collo , è nel DNA della sinistra ! In Italia si può affermare che ha vinto solo nel 1948 ma gli americani e gli inglesi fecero in modo di far risultare vincente la democrazia cristiana , un Paese assegnato all'occidente con gli accordi di Yalta non poteva essere governato da un partito comunista . Dopo , nonostante i brogli non vinse più anche se risultò tale per 2 volte ! Ma niente paura , al potere ci sanno andare con altri mezzi ! Svegliamoci !
    • vincenzodigiorgio 1 mese fa mostra
      svegliamoci eh ??? brutto serpente a sonagli rufiano clonatore ladro del mio nick !! abbiamo il nemico in casa vecchia conoscenzae avete cancellato me .......
  • Gigino Digiorno 1 mese fa mostra
    @ Luigi Di Maio non so di bugie cancellate, so che lo Staff Bellandi ha censurato, in brevissimo tempo, i miei commenti in cui La invitavano gentilmente a interagire raccontando cosa ha eventualmente detto a Washington della Finalità statutaria, del Ruolo di governo ed indirizzo attribuito alla Rete e di quello attribuito di conseguenza ai Portavoce, del principio Orizzontale anti delega Ognuno conta uno, della Democrazia Diretta e Trasparenza che contraddistinguono il Movimento 5 Stelle. Se e come ha parlato della sovranità, indipendenza e autodeterminazione dei popoli, del principio di non ingerenza negli affari interni dei singoli Paesi. Della Troika, organismo sovranazionale che ha appaltato la democrazia delle popolazioni senza alcun mandato popolare e che il M5S ha in programma di smantellare. Se e come ha parlato del contrasto ai trattati internazionali TTIP e CETA. Della non disponibilità per il deposito e il transito di armi nucleari, batteriologiche e chimiche sul territorio italiano. Del disarmo, del ripudio della guerra e di ogni intervento armato. Della cessazione immediata dell’interventismo militare camuffato da “umanitario”. Delle missioni militari NATO in aperto contrasto con la lettera e lo spirito dell'art. 11 della nostra Costituzione, missioni a cui il M5S ha in programma di non partecipare più. Se e come ha parlato del programma di riconoscimento dello Stato di Palestina nei confini stabiliti dalle Nazioni Unite nel 1967. Della risoluzione dei conflitti in Medio Oriente. Dell'embargo totale di armi a tutti quei Paesi sospettati di finanziare direttamente o indirettamente i terroristi internazionali e della cessazione di quegli embarghi economici che colpiscono quasi esclusivamente le popolazioni civili. Se e come Le hanno eventualmente risposto. Buonasera e grazie.
  • giovannigiuseppe 1 mese fa
    Ho sempre seguito Giulietto Chiesa di cui condivido la battaglia contro la guerra e contro la NATO,adeso assieme ad Ingroia che è sicuramente una persona per bene esprimono ottime idee vorrei che ci potesse essere un confronto con i componenti di questo gruppo al fine di sconfiggere questi politici corrotti che hanno fatto macerie e non solo morali dell'Italia
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa
      ...ma non è nelle intenzioni del Movimento fare alcun "apparentamento", e anche se potrebbe dispiacere, questa, anche se più lunga e difficile, è l'unica strada per riuscire a scardinare questo ignobile sistema di potere: chi ci ama, ci segua......(e senza dettare condizioni)...
    • sqronxx 1 mese fa mostra
      non ci sarà mai alcun 'confronto' ne con chiesa ne con nessun altro: beppe grillo non ha mai voluto,il m5s vuole andare da solo e perdere da solo.
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa
      Giulietto Chiesa, credo sia una persona intelligente ed intellettualmente onesta; le sue critiche al "viaggio americano" di Di Maio, secondo me, sono assolutamente legittime, sembrando questo, verosimilmente, un volersi "accreditare" presso chi considera l'Italia una propria appendìce; confido che presto il Movimento faccia un resoconto sulla sostanza dell'incontro...
    • Gio Digiorno 1 mese fa
      https://youtu.be/FMZnRBv03FQ
  • Gigio Digiorno 1 mese fa mostra
    @ Di Maio Oltre a eventuali bugie, lo staff Bellandi ha cancellato, in brevissimo tempo, due commenti consecutivi che La invitavano gentilmente a interagire raccontando cosa ha eventualmente detto a Washington della Finalità statutaria, del Ruolo di governo ed indirizzo attribuito alla Rete e di quello attribuito di conseguenza ai Portavoce, del principio Orizzontale anti delega - Ognuno conta uno -, della Democrazia Diretta e Trasparenza che contraddistinguono il Movimento 5 Stelle. Se e come ha parlato della sovranità, indipendenza e autodeterminazione dei popoli, del principio di non ingerenza negli affari interni dei singoli Paesi. Della Troika, organismo sovranazionale che ha appaltato la democrazia delle popolazioni senza alcun mandato popolare e che il M5S ha in programma di smantellare. Se e come ha parlato del contrasto ai trattati internazionali TTIP e CETA. Della non disponibilità per il deposito e il transito di armi nucleari, batteriologiche e chimiche sul territorio italiano. Del disarmo, del ripudio della guerra e di ogni intervento armato. Della cessazione immediata dell’interventismo militare camuffato da “umanitario”. Delle missioni militari NATO in aperto contrasto con la lettera e lo spirito dell'art. 11 della nostra Costituzione, missioni a cui il M5S ha in programma di non partecipare più. Se e come ha parlato del programma di riconoscimento dello Stato di Palestina nei confini stabiliti dalle Nazioni Unite nel 1967. Della risoluzione dei conflitti in Medio Oriente. Dell'embargo totale di armi a tutti quei Paesi sospettati di finanziare direttamente o indirettamente i terroristi internazionali e della cessazione di quegli embarghi economici che colpiscono quasi esclusivamente le popolazioni civili. Buonasera e grazie.
  • Vera Digiorno 1 mese fa mostra
    Caro Di Maio, come volevasi dimostrare, oltre a eventuali bugie, dal Blog vengono “cancellate in breve tempo” (5 minuti) le opinioni che non piacciono allo Staff-Bellandi, come quella (appena cancellata) di chi ritiene legittimo sapere se e cosa ha raccontato a Washington della Finalità statutaria, del Ruolo di governo ed indirizzo attribuito alla Rete e di quello attribuito di conseguenza ai Portavoce, del principio Orizzontale anti delega -Ognuno conta uno-, della Democrazia Diretta e Trasparenza che contraddistinguono il Movimento 5 Stelle. Se e come ha parlato della sovranità, indipendenza e autodeterminazione dei popoli, del principio di non ingerenza negli affari interni dei singoli Paesi. Della Troika, organismo sovranazionale che ha appaltato la democrazia delle popolazioni senza alcun mandato popolare e che il M5S ha in programma di smantellare. Se e come ha parlato del contrasto ai trattati internazionali TTIP e CETA. Della non disponibilità per il deposito e il transito di armi nucleari, batteriologiche e chimiche sul territorio italiano. Del disarmo, del ripudio della guerra e di ogni intervento armato. Della cessazione immediata dell’interventismo militare camuffato da “umanitario”. Delle missioni militari NATO in aperto contrasto con la lettera e lo spirito dell'art. 11 della nostra Costituzione, missioni a cui il M5S ha in programma di non partecipare più. Se e come ha parlato del programma di riconoscimento dello Stato di Palestina nei confini stabiliti dalle Nazioni Unite nel 1967. Della risoluzione dei conflitti in Medio Oriente. Dell'embargo totale di armi a tutti quei Paesi sospettati di finanziare direttamente o indirettamente i terroristi internazionali e della cessazione di quegli embarghi economici che colpiscono quasi esclusivamente le popolazioni civili. Grazie Portavoce Di Maio se vorrà interagire, raccontando esattamente cosa ha detto e cosa gli è stato risposto.
  • Vera Digiorno 1 mese fa mostra
    Caro Di Maio, credo si sia accorto che Dal Blog, oltre a eventuali bugie, vengono “cancellate in breve (brevissimo) tempo” le opinioni che non piacciono allo Staff/Bellandi, come ad es. quella di chi ritienelegittimo sapere se e cosa ha raccontato a Washington della Finalità statutaria, del Ruolo di governo ed indirizzo attribuito alla Rete e di quello attribuito ai Portavoce, del principio Orizzontale anti delega “Ognuno conta uno”, della Democrazia Diretta e Trasparenza che contraddistinguono il Movimento 5 Stelle. Se e come ha parlato della sovranità, indipendenza e autodeterminazione dei popoli, del principio di non ingerenza negli affari interni dei singoli Paesi. Dello smantellamento della Troika, organismo sovranazionale che ha appaltato la democrazia delle popolazioni senza alcun mandato popolare e che il M5S ha in programma di smantellare. Se e come ha parlato del contrasto ai trattati internazionali TTIP e CETA. Della non disponibilità per il deposito e il transito di armi nucleari, batteriologiche e chimiche sul territorio italiano. Del disarmo, del ripudio della guerra e di ogni intervento armato. Della cessazione immediata dell’interventismo militare camuffato da “umanitario”. Del disimpegno dell'Italia da tutte le missioni militari della NATO in aperto contrasto con la lettera e lo spirito dell'art. 11 della nostra Costituzione, missioni a cui il M5S ha in programma di non partecipare più. Se e come ha parlato del programma di riconoscimento dello Stato di Palestina nei confini stabiliti dalle Nazioni Unite nel 1967. Della risoluzione dei conflitti in Medio Oriente. Dell'embargo totale di armi a tutti quei Paesi sospettati di finanziare direttamente o indirettamente i terroristi internazionali e della cessazioni di quegli embarghi economici che colpiscono quasi esclusivamente le popolazioni civili. Grazie Portavoce Di Maio se vorrà interagire, raccontando esattamente cosa ha detto e cosa gli è stato risposto.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus