Non è mafia, è una montagna di merda

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

"Io voglio scrivere che la mafia è una montagna di merda! Noi ci dobbiamo ribellare. Prima che sia troppo tardi! Prima di abituarci alle loro facce! Prima di non accorgerci più di niente!" Peppino Impastato

di Beppe Grillo

La sentenza che ha comminato 250 anni di galera al gruppo di malviventi, politici e pubblici amministratori compenetrati da anni con l’amministrazione di Roma capitale ha escluso l’associazione mafiosa. Verrebbe da sentirsi rasserenati da questa notizia, la band di bravi ragazzi coordinata da Carminati non sembra che abbia mai esplicitamente ucciso o minacciato nessuno. Che bella prospettiva! Non è stata la mafia, ma una semplice associazione a delinquere a prosciugare dignità e casse di Roma Capitale in quegli anni. Che bel sogno, non è vero? Però un diavoletto suggerirebbe che probabilmente non era necessario minacciare nessuno e/o che si tratta della più volte preconizzata mafia dei colletti bianchi.

Il fatto incontrovertibile è che sono state comminate condanne durissime a tutti gli imputati del processo: ben 41 colpevoli e solo 5 assolti. Condanne durissime per un totale di 287 anni mentre la procura ne aveva chiesti ben 515 di anni. Nell'aula bunker si festeggia perché è stato dimostrato che la mafia non esiste a Roma. Ma il municipio di Ostia è stato sciolto per infiltrazioni mafiose. Non c'è la mafia a Roma, eppure l’Osservatorio sulla legalità della regione Lazio a gennaio 2017 indicava il Lazio come la terza regione per investimento delle mafie e Roma ha il primato di immobili sottratti alla criminalità organizzata. Non c'è mafia a Roma, poi una volta c'è un sequestro del valore di 80 milioni di euro, ma questo succede nel 2016, perché nel 2017 la Dda sequestra invece beni per 280 milioni di euro. A Roma non c'è la mafia e neanche le piazze di spaccio come a Scampia, poi succede che fanno le retate come a Scampia e Roma è la Capitale d'Italia ma forse anche della coca.
Ma a Roma non ci sono le mafie, a Roma le mafie investono: ristoranti, pizzerie, pub, bar, gestiscono sale slot, vlt, fanno affari immobiliari.

A Roma non c'è la mafia, ma tutte le mafie fanno affari a Roma. Quindi, in definitiva, non è mafia, ma è comunque una montagna di merda. Che faceva estorsioni, danneggiamenti, pestaggi per far valere la propria forza. Che si infiltrava in tutti i gangli dell’amministrazione, a partire dal Comune. Che esercitava un capillare controllo del territorio. Che stringeva e manteneva forti relazioni col mondo imprenditoriale, cooperativistico e, soprattutto, politico. Perché, diciamocelo, ci sono condanne e condanne. Un “delinquente abituale”, come è stato definito Massimo Carminati, che viene condannato per aver fatto il delinquente non sorprende nessuno. Ma un politico che viene condannato per aver fatto il delinquente, invece del bene della cosa pubblica, dovrebbe sorprendere.

Luca Gramazio, ex consigliere comunale e regionale PDL, 11 anni;
Daniele Ozzimo, ex Assessore alla Casa Giunta Marino, 2 anni e 2 mesi;
Franco Panzironi, ex AD AMA, 10 anni;
Mirko Coratti, ex Presidente Assemblea Capitolina PD, 6 anni;
Giordano Tredicine, ex Vice coordinatore regionale Forza Italia per il Lazio, 3 anni;
Luca Odevaine, ex componente Tavolo coordinamento Immigrati del Viminale e ex Vice capo Gabinetto Giunta Veltroni, 6 anni e 6 mesi;
Andrea Tassone, ex Presidente X Municipio, Pd, 5 anni;
Pierpaolo Pedetti, consigliere PD, 7 anni.
La sentenza ha sancito che tanti soldi hanno girato tra Buzzi, Carminati, il PD, Forza Italia e gli altri partiti. Soldi dei cittadini che hanno pagato e che pagano ancora oggi. Un debito da 16 miliardi di euro non nasce dal nulla.

Adesso l’associazione a delinquere è una cosa nuova: c’è il politico, due ingegneri, un banchiere, un avvocato e un cardinale… spesso non c’è neppure il mafioso, pardon il delinquente! Massimo Carminati era una sorta di consulente in questa parte della storia del saccheggio di Roma. PD e Forza Italia (cose che cambiano identità come i virus più veloci cambiano gli antigeni per sfuggire al sistema immunitario) sono ampiamente coinvolti, non c’è dubbio. Personaggi che facevano parte dell’assemblea capitolina, amministrativi-politici sempre appartenenti o nominati da quei partiti “politici”, erano di fatto “coordinati a delinquere” da Carminati e Buzzi.

Un’organizzazione fintamente, eppure necessariamente, bipartisan. Fintamente perché si tratta di due facce della stessa moneta da un euro; necessariamente perché potesse continuare la mungitura di Roma indipendentemente da quale delle due “parti politiche” vincesse le elezioni. L'altra sera a Bersaglio Mobile abbiamo potuto vedere in diretta quello che mancava per capirci qualcosa: Esposito, PD, rivolgendosi al portavoce 5 Stelle Di Stefano, si è assunto la responsabilità politica come PD scaricandola contemporaneamente alla “precedente gestione Bersani”. In sostanza: non avendo cambiato ancora nome delcarrozzone cambiamo il pupazzo. Questa è esattamente la cultura del “non esiste”: noi non centriamo nulla ma ci assumiamo la responsabilità che è di Bersani e non di Renzi. Eppure Buzzi (che ha preso 19 anni) ha finanziato la campagna di Renzi. "Si, ma vabbeh: sono pochi soldi…" in questa nuvola di aria bollita il chi ed il cosa non esistono più, quello che conta è essere veloci a scaricare i pesi morti, come Bersani.

Hanno messo in ginocchio un’intera città. Questo dice la sentenza. Questi sono i fatti. Una città lasciata in macerie perché una banda organizzata di criminali con l’appoggio e la connivenza dei politici ha lucrato sulle spalle e i soldi dei romani. Questa verità è oggi una sentenza. D’altra parte Borsellino diceva: “Politica e Mafia sono due poteri che vivono sul controllo dello stesso territorio: o si fanno la guerra o si mettono d’accordo”. Abbandoniamo noi cittadini questi camaleontici pesi morti per un popolo che non li merita davvero! Lasciamoli ai loro regolamenti di conti ma fuori dalla scena politica.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Giuseppe 5 mesi fa
    Buongiorno Beppe, volevo chiederti se potresti mettermi in contatto con dei giornalisti di tua fiducia, per pubblicare un articolo che farebbe cadere una serie di comuni, ed alcuni Tribunali della Lombardia, attendo un tuo gentile riscontro. Cordiali saluti. Giuseppe
  • walter christine Utente certificato 5 mesi fa
    Email : walterchristine001@gmail.com,whatsapp: 001-484-831-7681 Avete bisogno di un prestito entro 48 ore di tempo per far fronte alle vostre difficoltà finanziarie? La vostra domanda di credito viene rifiutata dalle banche per mancanza di credibilità? Chi siete e quale sia il problema insieme possiamo trovare la soluzione migliore per voi. Sono un privato esperto di finanziamenti ed investimenti faccio parte di una società riconosciuta a livello internazionale che può assegnarvi il prestito di cui avete bisogno. Le condizioni sono mto favorevoli con un tasso d' interesse del 2% per tutto il periodo del rimborso. I domini sui quali posso aiutarvinsono: il prestito immobiliare,prestito su investimento, seconda ipoteca. Riacquisto di credito, margine di credito e prestito personale. Per le vostre richieste potete scrivere a : walterchristine001@gmail.com
  • Giuseppe 5 mesi fa
    Buongiorno a tutti, La vera Mafia e all'interno della pubblica amministrazione, favoritismi tra Sindaco e amici di merende, per avere voti alle elezioni da tutti i compagni! Poi il favore viene ricambiato, con rilascio di Permesso di costruire di ville in totale abuso edilizio, tutto con la complicità di magistrati corrotti, influenzati da avvocati che lavorano all'interno di regioni, che pagano mazzette ai Giudici, PM, ECC,ECC. Queste associazioni a delinquere in Lombardia da molti anni esiste, ma per il quieto vivere le forze dell'ordine non fanno nulla. Italiani è arrivato il momento di ribbellarci, questa politica sta distrugendo il nostro paese, i nostri figli non anno un futuro!! Sveglia prima che sia troppo tardi. Cordialmente. Giuseppe.
  • Umberto Leoni Utente certificato 5 mesi fa
    ritorniamo sul personale che a Roma, tutt'ora, costituisce l'anello debole della catena che dovrebbe far funzionare la città: IL GIORNALE di oggi, riporta i dati scandalosi, relativi all' assenteismo reiterato presso le municipalizzate o partecipate: una cosa vomitevole ! Ho sempre sostenuto qui, che l'Amministrazione DEVE CAMBIARE ATTEGGIAMENTO NEI CONFRONTI DEL PERSONALE, IN PRESENZA DI QUESTI DATI ! Forse qualcuno crede che questi dati sono una esclusività' delle municipalizzate ? Eppure dai piani alti, si continua a ragliare che "manca il personale" ... e gli amministratori, danno loro credito, facendo spallucce: loro non hanno tempo per queste sciocchezzuole ! Inutile ripeterlo: TOLLERANZA ZERO ...perché sono i cittadini che pagano e la citta' proprio per il disinteresse nei confronti del personale delinquente, continua a sprofondare nella merda!! Quando qualcuno degli scranni lo capirà' speriamo non sia troppo tardi ....
  • gaetano raffa 5 mesi fa
    ragazzi questa storia e incominciata nel 1960 col bum economico, e dura da 57 anni, noi italiani, dove siamo stati in tutti questi anni,velo dico io ,allo stadio a gridare gooool, mentre mafia e politica ci anno fatto un culo quanto una capanna.Vai Beppe io sono con te.gaetano
  • leo c. Utente certificato 5 mesi fa
    Al vi municipio quello in cui vivo,ci vivo,ho la mia vita,il mio quotidiano,la mia famiglia,vige in assoluto l'assenza di legalità,la metà delle attività sono abusive,comprese le case mai sanate,servizi inesistenti,mezzi pubblici che saltano continuamente le corse,di polizia e carabinieri neanche l'ombra,e non ti azzardare a cercare di fare esposti o chiamare qualcuno perchè poi la paghi sempre tu come cittadino. Bisogna mettere un posto di polizia e di carabinieri in ogni quartiere,il senso della legge lo da la presenza della stessa,di certo non lo da lasciare tutto in mano a quattro delinquenti di zona conniventi con gli zingari di turno.Scusate lo sfogo.
  • leo c. Utente certificato 5 mesi fa
    Il favoritismo,il clientelismo,l'associazione mafiosa,a ROMA è tutto così,vai avanti così,"nun te preoccupà ciò n'amico che sta li dentro," e ancora"mo vedemo damme tutto e vedo quello che se pò fa",ovviamente un caffè lo devi lasciare.....ROMA MAZZETTARA è peggio della Roma Mafiosa,perchè è un modus vivendi,cominciate a cambiare la testa della P.A,della Polizia Locale,altrimenti non arriviamo da nessuna parte.
  • Germano Orefici 5 mesi fa
    A proposito delle votazioni sulla giustizia suggerirei di affrontare 2 problemi: 1)la certezza della pena (con abolizione di indulti e sconti vari) che sarebbe un bel deterrente per i nostri colletti bianchi.2)Ridurre drasticamente la durata del processi sia civili che penali con le coneguenze che sappiamo per i poveri cittadini.Ringrazio se terrete conto di questi miei suggerimenti e mando un grande abbraccio allo staff di milano e in speciale modo all'insostuibile Beppe Grillo
  • antonio 5 mesi fa
    ho sempre letto che i delinquenti sia essi mafiosi,camorristi,ecc. sono il braccio armato del potere politico ed economico. Un po come Don Rodrigo e i suoi Bravi dei Promessi Sposi. Questo per dire che dal 1600 ad oggi è cambiato poco o niente. Tutti i colori politici che si sono succeduti in questi secoli non hanno cambiato nulla. Per il motivo su esposto. Spero e conto che il m5s possa smantellare questo stato di cose. Se e quando lo lasceranno governare.
  • mario m. Utente certificato 5 mesi fa
    Hai ragione su tutto, caro Beppe. Non finirò mai di ringraziarti per il tuo impegno, anzi posso dire sacrificio, che stai sostenendo ormai da anni, per cercare di cambiare questa società, in una società migliore. Stai sacrificando la tua vita, la tua professione, ma sei indispensabile per il Movimento e per tutti noi. Grazie.
  • guido ligazzolo Utente certificato 5 mesi fa
    la necessità di respirare aria pulita è più grande che mai, e per questo non ci serve Berlusconi, no ci serve Casini, non ci serve l'ultima disgrazia, Renzi; ci servono polmoni nuovi che respirino con noi l'aria nuova che vogliamo: a riveder le stelle, ed a respirar con loro!!
  • Gianluca C. Utente certificato 5 mesi fa
    Era una associazione di stampo mafioso, punto. Spero che ricorrano in appello per ottenere questa verità oggettiva. Altro che criminalità comune, il metodo era mafioso.
  • Clesippo Geganio 5 mesi fa
    hanno messo in carcere la "manovalanza" i così detti pesci piccoli, quel mondo di mezzo senza i politici mondo alto delle giunte comunali, regionali e governo nazionale non potevano ottenere milioni a vagonate! Quindi la filiera del malaffare è costituita e strutturata come un'organizzazione di stampo MAFIOSO-CAMORRISTA-N'DRANGHEDISTA cos'altro può essere? Impossibile che dei giudici esperti e navigati come quelli romani non sappiano che la mafia da decenni si è evoluta in società affaristiche imprenditoriali più o meno occulte, non spara non uccide, non fa più attentati dinamitardi, ma investe in appalti pubblici, banche e finanza creativa... quindi come hanno potuto derubricare il reato? Se non si spezzerà questa filiera del malaffare tra politica istituzionale e manovalanza del mondo di mezzo l'Italia non risorgerà mai.
  • mic. 5 mesi fa
    solo il M5S può essere la soluzione alla situazione di Roma, ma NON la Raggi. Anche Beppe ha ammesso che con la Raggi sono stati commessi degli errori. Ci vorrebbe un altro Nogarin. FORZA M5S!!!
    • Clesippo Geganio Utente certificato 5 mesi fa
      il problema non è la Raggi, ma le ISTITUZIONI pubbliche che non rispondono alle responsabilità. NESSUNO HA IL CORAGGIO di DIRLO A CHIARE LETTERE, NESSUN POLITICO LO DIRA' MAI, ma nelle variegate istituzioni governative albergano dirigenti e dipendenti in parte incompetenti, parte collusi e parte delinquenti, rimane una minoranza di servitori dello Stato relegati ai margini o negli angoli perchè appunto una minoranza di lavoratori coscienziosi. Questo esercito creato con modalità mafiose (raccomandazioni e concorsi truccati, facili avanzamenti di carriera) è consono agli affari illeciti della politica eletta democraticamente dal popolo beota che rivota le stesse persone sotto simboli diversi.
  • milonga milonga Utente certificato 5 mesi fa
    Spostiamo la capitale a Pianosa e lasciamo che Roma diventi una città come un' altra
  • giancarlo ricomini Utente certificato 5 mesi fa
    speriamo che li tengono in carcere ho i miei dubbi
  • Franco Mas 5 mesi fa
    L’unica ragione che placherebbe le mie perplessità su eventuali coalizioni di governo sarebbe una sola, che il MoV trovasse alleati concordi nel punire drasticamente la corruzione e il malaffare ovunque si trovino, con leggi appropriate e severe, stracciando quelle porcate di provvedimenti che sinora hanno salvato il culo a politici e intrallazzatori disonesti. Ecco, forse allora, con la certezza di cambiare questo cesso di Paese, avrei un valido motivo per non vomitare...
  • terenzio eleuteri Utente certificato 5 mesi fa
    CHI ha emesso questo giudizio.....e questa sentenza ??????
  • franco selmin Utente certificato 5 mesi fa
    1)non capisco perchè i boiardi\mandarini pubblici hanno preso meno anni di gente come Buzzi che con questo sistema,consueto dalle alpi alle piramidi,garantiva un lavoro a della gente(o magna sta minestra o salta dalla finestra); 2)non ho capito se e quanti soldi ritornino nelle casse comunali; 3)ma poi di tutti questi anni di galera quanti ne fanno realmente? Magari un bell'affidamento ai servizi sociali ?
  • VINCENZO ANTONA Utente certificato 5 mesi fa
    Quando si sentono certe sentenze si rimane esterrefatti. Persone che si coordinano, si organizzano, minacciano e corrompono per raggiungere uno scopo a danno della collettività non si comportano come mafiosi, ma come dei delinquenti che si associano. Forse, nell'immaginario collettivo, per essere mafiosi o utilizzare metodi mafiosi i delinquenti avrebbero dovuto andare in giro con la coppola e suonare lo scacciapensieri armati di lupara. Andando avanti di questo passo si può dire tutto ed il contrario di tutto. Una sana ed approfondita riflessione sul sistema Italia sarebbe salutare. Non vorrei che i "SIGNORI" in questione chiedessero anche i danni perchè sono stati diffamati chiamandoli "mafiosi".... in Italia può succedere anche questo.
    • Giuseppe Flavio Utente certificato 5 mesi fa
      Questa sentenza è una BARZELLETTA. D'altro canto spiega abbondantemente come nella stessa magistratur giudicante di quel processo sia annidata la convinzione che bisogna stare attenti ad esser severi del tutto... ...( tengono famiglia anche loro...).
  • Eposmail. ,, Utente certificato 5 mesi fa
    https://twitter.com/italiano201415/status/889749184479465472
  • Eleonora F Utente certificato 5 mesi fa
    Il Potere ha rovinato anche il M5S
    • guido ligazzolo Utente certificato 5 mesi fa
      perchè?
    • oreste .. Utente certificato 5 mesi fa
      a volpa der blogghe!
  • Iris 5 mesi fa
    Ci sono personaggi in Italia come Peppino Impastato che sono degli eroi e che mi fanno sentire FIERA di essere italiana, mentre ce ne sono altri che festeggiano perché giudicati solo delinquenti e non mafiosi (ma chi ci crede) che me ne fanno letteralmente VERGOGNARE!!!
  • marco . Utente certificato 5 mesi fa
    C’è decisamente qualcosa di marcio in questo mondo: è il potere, in tutte le sue forme
    • Gian Paolo Barsi Utente certificato 5 mesi fa
      Ma non era soprattutto il marcio della Danimarca?
  • viviana vivarelli Utente certificato 5 mesi fa
    La Lega scelse un momento sbagliato per lanciare il federalismo ma penso che ora il momento sia giusto. Le Regioni sono in ebollizione contro l'arroganza e lo strapotere del Governo centrale e rivendicano decisioni autonome. I vaccini imposti alla Lorenzin sono stati un costo pesante sui conti delle Regioni già falcidiati ripetutamente dai tagli statali che tuttavia si devono sobbarcare le spese della sanità oltre ai controlli suppletivi. E già questo ha visto la rivolta del Veneto e della Liguria. Le assegnazioni dei migranti, tra l'altro fatte così a cavolo che hanno avuto la faccia di mandare 13 migranti in un paese di 12 persone, hanno fatto scattare la rivolta delle Regioni che costruirebbero dei muri per frenare l'invasione. E non parliamo dell'algoritmo impazzito che ha distribuito gli insegnanti sul territorio nazionale come nemmeno uno uscito dal manicomio avrebbe potuto fare. Aggiungiamoci che, a fronte di sistematici tagli ai fondi delle Regioni normali, hanno continuato a sussistere gli ingiusti privilegi finanziari alle Regioni a statuto speciale che sono una vera offesa all'intelligenza dopo 70 anni anni Repubblica democratica e che nessuno osa toccare per motivi elettorali, per cui Regioni come la Sicilia o la Val d'Aosta sono buchi neri di fondi perduti, è chiara la reazione di rivolta generalizzata. Ma non era stato detto che tutti dovevano essere uguali davanti alla legge? Anche lo ius soli ha trovato violente reazioni negative. Insomma. da una parte lo stato centrale aumenta il suo strapotere, le sue censure, le sue leggi votate alla fiducia, i suoi tagli, le sue spese folli e incontrollate, sminuendo il parlamento, dall'altra le Regioni reclamano maggiore autonomia di legge e di spesa. Non c'è che dire, a qualunque livello lo si guardi, questo governo del pd si rivela iniquo, sprecone e pieno di boria e arroganza, contraddicendo i principi fondamentali della democrazia.
    • Gian Paolo Barsi Utente certificato 5 mesi fa
      Vero, cara Viviana....al peggio non c'è mai fine.
    • Eposmail. ,, Utente certificato 5 mesi fa
      oreste .., sp : Il GEOMETRA GIORGIO...intendi dire.... ..un titolo onoris causa,...non lo si nega a ..nessuno...ehm.
    • oreste .. Utente certificato 5 mesi fa
      ammiraglio...questo lo condivido in toto! Tutto nacque con Re giorgio! Grande compagno nato in quella montagna!
    • Eposmail. ,, Utente certificato 5 mesi fa
      "...a qualunque livello lo si guardi, questo governo del pd si rivela iniquo, sprecone e pieno di boria e arroganza, contraddicendo i principi fondamentali della democrazia....." Certo , il potere lo sa benissimo e non è sorpreso se vede che l'abbiamo capito pure noi. Stiamo giocando con dei BARI. Le regole le fanno loro,..le carte le danno loro, i segni identificativi ed occulti sulle carte li conoscono solo loro. L'esito del risultato della partita è scontato Se avessero il benchèminimo rischio di perdere il loro potere tramite un passaggio in cabina elettorale....NON ci FAREBBERO VOTARE cmq fin che c'è vita c'è speranza, in contrapposizione all'altro proverbio che recita : chi vive sperando.....(e poi non ricordo più il finale)..ehm....
  • FABIO B. Utente certificato 5 mesi fa
    https://www.pandoratv.it/?p=18233
  • antonello c. Utente certificato 5 mesi fa
    Ps Causa politica parassitaria e inefficiente un delirio continuo della partitocrazia pluridecennale Incostituzionale , che ha sempre portato avanti gli interessi di pochi su quelli della nostra collettività - intesa come Repubblica Democratica - Costituzionale del Popolo Italiano Innumerevoli sono state le sanzioni combinate al nostro Paese per non aver dato seguito alle richieste di adeguamento del nostro Sistema " in-Giustizia " Debito Pubblico è anche il dover risarcire le migliaia di vittime di mala giustizia
  • antonello c. Utente certificato 5 mesi fa
    La corruzione e il malaffare Istituzionale deve essere combattuto , come il proibizionismo catto - fascistoide che ha permesso alle mafie di prosperare indegnamente all'inverosimile .. Se il nostro M5S non proporrà e darà seguito alla consultazione nel Referendum Popolare e Costituzionale del 1993 , con proposte di Legge e interventi Istituzionali che mirano alla Regolamentazione Legalizzata non potrà mettere in campo nessun progetto valido di cambiamento reale della vita politica Nazionale contro queste aggregazioni illecite e multi miliardarie . A Riveder le Stelle di Rousseau - a Roma come in tutta Italia
  • antonello c. Utente certificato 5 mesi fa
    SE QUESTA E' GIUSTIZIA Fournier era al comando del più grosso reparto entrato alla Diaz. Dopo aver riconfermato di aver giudicato l’irruzione nella scuola: «Un’operazione di macelleria messicana», il dirigente della Ps ha fatto una importante ammissione rispondendo alle domande del pubblico ministero Enrico Zucca: «Quando sono arrivato nella scuola ho visto quattro poliziotti, due in divisa, due in borghese che al primo piano infierivano su una decina di persone a terra, non erano miei uomini». Immediata la richiesta del Pm Zucca che ha chiesto a Fournier come mai non avesse mai detto prima di aver assistito al pestaggio. Fournier ha risposto: «Non erano uomini miei e se non l’ho detto prima l’ho fatto per senso di appartenenza al corpo. Comunque non ho mai pronunciato la frase basta, basta, basta che mi viene attribuita». http://www.lastampa.it/2007/06/13/italia/cronache/g-fournier-sembrava-una-macelleria-messicana-FeyKOVG8UjuS6tDtgHYboO/pagina.html POSSIAMO TRANQUILLAMENTE DICHIARARE DI VIVERE IN UNO STATO DI POLIZIA , ANTI DEMOCRATICO E CONDANNATO IN PIU' SEDI PER NON AVER INSERITO NEL NOSTRO ORDINAMENTO GIURIDICO IL REATO CONTRO LE TORTURE .. TUTTI RIAMMESSI A SVOLGERE L'ATTIVITA IN POLIZIA CONTRO OGNI REGOLA MORALE E CONTRO OGNI TUTELA DEI DIRITTI DEI CITTADINI FATELO SAPERE IN RETE , CARO BEPPE Grazie
  • olloollo 5 mesi fa
    è maffia quando c'è associazione segreta+ assoc iazione per delinquere + vantaggi solo per gli affiliati + intimi dazioni finanche tramite omicidi + tentativo di sot trarre il controllo del terri torio allo st ato. mi pare che abbiano addolcito la sentenza mettendosi in cattiva luce con il popolo in caso di eventuale guerra civile... nel senso che probabilmente in futuro partiranno molte teste anche in magiministratura ma non in senso metaforico.... ma lo sanno che è pericoloso .... peggio per loro se il popolo si incazzera
  • pasquino 5 mesi fa
    ..abbiamo un'occasione storica che non possiamo perdere per mandare a casa tutti i colpevoli di questo scempio,i partiti!
  • Umberto Tordone Utente certificato 5 mesi fa
    in tema di merda, rimarchiamo ancora una volta l'impegno dei media di regime nella corsa al massacro della Raggi. Ora il fronte si è proprio compattato perché il berlusca, dopo aver preso atto che il suo partito perde continuamente consensi (nonostante il suo nuovo impegno umanitario nei confronti dei poveri cani... e con il sostegno delle multinazionali dei prodotti pet che fanno ridicola e vergognosa pubblicità anche sulle sue reti prendendo indirettamente a calci in faccia le milionate di persone che nel mondo muoiono di fame) ha deciso di aprire il fuoco sulla Raggi: vedi il programma serale "la grande bruttezza" su rete 4: confezionato e servito per far sembrare che il degrado e l'illegalità che regnano a roma SIANO ESCLUSIVAMENTE COLPA DELLA RAGGI STESSA !!!! Ma chi ha la faccia come il culo... si sa : non può trovare la necessaria vergogna !!! Il centro destra del berlusca ha condiviso diligentemente con la sinistra LE COLPE DELINQUENZIALI PER LA ATTUALE SITUAZIONE DI SFASCIO DELLA CAPITALE: persino una armata di dirigenti assunti a tempo indeterminato dai veri spolpatori di Roma SONO TUTT'ORA AL LORO POSTO... chissà, forse a completare l'opera di ripulitura accurata delle ossa rimaste !!! Stiamo svegli ragazzi! Svegli anche ad aprire gli occhi di chi, distratto, sonnecchia e accorda credito a queste trasmissioni vergognose che fanno di questo regime, quella creatura mostruosa scaturita dalle ceneri del fascismo...
  • Michele Carella 5 mesi fa
    Bravo Beppe...vali tanto oro quanto pesi
  • undefined 5 mesi fa
    Ormai le FOLLE D STORDITI non si indignano neanche più. La MAFIA? È costume italiano. Tanto che le istituzioni designate x individuarla, ne sono anch'esse parte. La Mafia che ha lanciato la sua START UP con il BREND FORZA ITALIA Probabilmente GOVERNERÀ x l'ennesima volta. Folle di CELEBROLESI INERMI OSSERVANO. Massa di idioti che condannano una minoranza alla quale non resta che scappare fin quando sarà possibile farlo.
  • massimo m. Utente certificato 5 mesi fa
    L'Italia brucia e la colpa è di qualche piromane... Roma ha 16 miliardi di debito, ma la colpa è di una banda di delinquenti e non è Stato certo la Mafia L'Italia è a un passo dalla bancarotta, ma la colpa è di tutti, tranne che della partitocrazia che da decenni ci ha governato... Finché non sarà chiaro a tutti che questa partitocrazia fa le veci della bancocrazia imperante a discapito di tutti i cittadini, il potere ed il denaro rimarrà nelle solite mani. E non venite quì a dirci che siamo generalisti quando accusiamo il PD in "toto". Abbiamo sempre detto che anche nel PD, come in molti altri partiti, ci sono persone oneste, forse anche la maggioranza di esse; ma sono e restano impotenti e non oneste intellettualmente perchè costrette alla fine a FARE LA RAGION DI STATO DEL PROPRIO PARTITO che si regge sulle logiche e sulle regalie dei poteri finanziari: se non si sottomettono a queste regole sarebbero rigettati dal partito per una logica di autoconservazione. L'unica forza svincolata da tutto questo sistema è solo il MoVimento, che non è un partito, non ha sedi, non riceve finanziamenti dalle lobby e non deve rendere conto a nessuno tranne che ai cittadini perché fatto di cittadini e finanziato solo dai cittadini con micro donazioni. I mezzi pubblici di informazione come la TV non sono un male, ma sono purtroppo ad oggi i mezzi del Potere, vivono solo grazie a quella logica serva del denaro, che noi abbiamo rigettato, finanziati da esso e da esso "posseduti". La nostra sfida è questa: “In Rete le idee sono il vero valore. L’intelligenza, la creatività, la competenza possono fare tranquillamente a meno del denaro.” Condividiamo con ogni nostra forza la battaglia contro questa partitocrazia, votata a lasciare il denaro nelle solite sporche mani gronde si sangue. “Finché il denaro rimarrà concentrato nelle mani di poche persone e le banche disporranno del potere attuale, la democrazia rimarrà un puro esercizio retorico, una caricatura di sé stessa".
  • Max Stirner Utente certificato 5 mesi fa
    NON SPERATE NELLO STATO! SOLO L'ANONIMA SEQUESTRI SARDA POTRA' SALVARCI. Indovinate come! Sarebbe una lotta tra giganti: ladri contro ladri.
    • Emil Maurice 5 mesi fa
      « L'orrore... l'orrore! » (Il colonnello Kurtz prima di morire)
  • FABIO B. Utente certificato 5 mesi fa
    ----------------------------------------------------OT- ma che postaccio potra' essere quello dove per pagare meno del minimo gli sfigati del call center li spediscono in albania, poi cagano 30 MILIONI DI EURO per uno che e' stato a scsaldare la seggiola per 1 -UNO anno- 30,000,000 DI EURO al dolce consorte della ferilli- brutto come la fame , oltretutto- un paese pazzo - furioso e nocivo -
    • Vincenzo A. Utente certificato 5 mesi fa
      Quelli del call center NON sono nessuno, anzi dei numeri su un tabulato che non contano un ca..o, in parole povere schiavi presi per fame. Lui l'A.D. è un semidio , mi sembra di veder un film di Fantozzi, oggi è realtà. Questa Casta si autocertifica , si premia , sanno che lo dovranno mettere in un altro posto di rilievo e potrebbe essere utile, avrà così modo di sdebitarsi. Sono un affronto alla miseria , chi non arriva a fine mese , a chi deve rovistare nell'immondizia per mangiare.
    • FABIO B. Utente certificato 5 mesi fa
      venite in italy
    • FABIO B. Utente certificato 5 mesi fa
      tra questo e fazio vanno di moda le facce da culo facce da culo di tutto il mondo - e' il vostro momento
  • sebastiano b. Utente certificato 5 mesi fa
    Buonasera Caro Beppe hanno semplicemente aggraziato l'orrendo, metti che il Popolo si scandalizzi, passando l'idea che la Mafia a Roma non esiste l'hanno detto al processo quindi chi si preoccupa può stare tranquillo, perchè la Mafia è cattiva gli altri NO.. . Meditate gente perchè sapete bene che Roma e Milano sono le maggiori mangiatoie del malaffare, chiamatelo come volete, Mafia, ndrangheta, siamo fantasiosi è risaputo ma il puzzo è uguale perchè è sempre merda.
  • Rosa 5 mesi fa
    Questa di Pizzarotti la stavo aspettando da tanto tempo https://www.facebook.com/vincenzo.locicero.50?fref=ufi&rc=p
    • FABIO B. Utente certificato 5 mesi fa
      OT- ma che postaccio potra' essere quello dove per pagare meno del minimo gli sfigati del call center li spediscono in albania, poi cagano 30 MILIONI DI EURO per uno che e' stato a scsaldare la seggiola per 1 -UNO anno- 30,000,000 DI EURO al dolce consorte della ferilli- brutto come la fame , oltretutto- un paese pazzo - furioso e nocivo -
    • pizza pazza 5 mesi fa
      è solo colpa di Grillo
  • antonnio d. Utente certificato 5 mesi fa
    Il corruttore che paga la mazzetta per avere un appalto, ha dipendenti da pagare e quindi, ha bisogno di lavorare. Quello che la mazzetta la prende, è un funzionario pubblico, magari con uno stipendio favoloso, quindi, a LUI dovrebbero dare il doppio della pena che danno al corruttore. INVECE, NON E' MAI COSI'. Antono D. Carrara
    • antonnio d. Utente certificato 5 mesi fa
      Non riuscivo più ad entrare, ma rieccomi qua. Ciao Patty.
    • Patty Ghera Utente certificato 5 mesi fa
      Dov'eri finito?
  • Giovanni F. Utente certificato 5 mesi fa
    O.T. le stampelle PD sempre più allo SCOPERTO!!! Pisapippa: renzie non è un nemico, abbraccio chi mi pare, noi e quegli altri siamo tutti grandi amici,( semo tutti ragazzi che ce piace divertì). A li mortè!
  • Giovanni F. Utente certificato 5 mesi fa
    No non è mafia, sò ragazzi, e famoli divertì un poco e che cacchio, se so solo pappati qualche decina de centinaia de migliaia de euro, pe 'comprasse e sigarette, e che cazzo. tra poco li vedremo belli e ripuliti, a casa da mammà a scontasse sta pena ingiusta e poi di nuovo ner partito dei magna magna e ricomincià. tanto ar popolo je piace così, de fa a beneficenza a sta montagna de merda.
  • Rosa 5 mesi fa
    Per fortuna abbiamo grandi giornalisti Bechis, fa i sopraluoghi di persona, ecco come sta il lago di Bracciano: https://www.facebook.com/liberonews/videos/1896050460435768/ Stendiamo un velo sul sindaco di Favillara
  • Clesippo Geganio 5 mesi fa
    hanno "derubricato" il reato a semplice organizzazione a delinquere per mitigare la pena ai politici coinvolti nelle filiera del malaffare a tutti i livelli istituzionali e governativi. Come facevano quelli del "mondo di mezzo" ad ottenere senza sforzi appalti per milioni di euro? SENZA I POLITICI AI VERTICI ISTITUZIONALI NON AVREBBERO OTTENUTO UN CENTESIMO!!!!!!!! In questi 70 anni di Repubblica quanti politici italiani sono stati condannati per reati di mafia e incarcerati con il 41bis?
  • Pasqualino P. Utente certificato 5 mesi fa
    ☆☆☆☆☆
  • Maria 5 mesi fa
    Purtroppo la connivenza è generalizzata. Dal politico all'amministratore, fino al commesso di Municipio. Le facce di bronzo scoprono soltanto ora la "grande bruttezza" della Capitale, prima non la vedevano. Hanno tirato a campare per anni, facendo finta di non vedere corruzione e ruberie, e oggi, che c'è il Movimento 5 Stelle, si permettono di dire che la giunta Raggi non sa governare la città. Tempo al tempo. Ci hanno messo vent'anni per distruggere Roma, per la ricostruzione non si possono fare miracoli di tempo, soprattutto se c'è chi dall'interno rema contro, come una parte di burocrati inamovibili.
  • sergio boscariol 5 mesi fa
    la mafia non esiste piu'ora e' solo traffico d'influenze!!!
  • Canali alieni 5 mesi fa
    Dalla seduta di stanotte viene fuori che gli incendi sono rutti dolosi e rientrano nel poano di distruzione satanico di grecia e italia in quanto culle di civiltà.... rutto cio va visto come sinergico al piano di sostituzione razziale.. Purtippo non c'è manco pou una gladio efficiente per giustiziare le teste di m... vendute allo straniero complici di questo piano diabolico.
  • Tony 5 mesi fa
    Auguri...... http://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/rom-non-vogliono-lavorare-raggi-mental-coach-70070/amp/
  • giovanni . Utente certificato 5 mesi fa
    X CAPRE caro ragazzo tu devi essere affetto da una grave sindrome dissociativa. Non riesci a distinguere un selfie da una ruberia. Un praticantato da una condivisione di una pena detentiva. Ti consiglio di farti curare per non peggiorare gravemente il tuo stato mentale. Lo dico per il tuo bene ma soprattutto per le persone che ti stanno vicino. Penso che tu non sia pericoloso per la società quanto per te stesso. Oggi ci sono delle ottime cure che possono prevenire la progressiva degenerazione cerebrale che si evince già dal tuo sproloquiare. Vai dal tuo medico di famiglia e fatti prescrivere una visita neurologica. Auguri!
    • oreste .. Utente certificato 5 mesi fa
      adesso su mancosunocensura.
    • oreste .. Utente certificato 5 mesi fa
      Gli hanno bruciato pure la "capra" ritornerà con altro nick! Di solito è ospite dell'ospedale Poma reparto psichiatrico..come al solito a quest'ora scappa ma poi rientra,altrimenti i carabinieri lo prendono,sai con il TSO non si scherza.^.^
  • Mario Rosini Utente certificato 5 mesi fa
    Buzzi e Carminati condannati, ma i politici hanno ricevuto delle condanne "nocciolina", eppure hanno commesso gli stessi reati. Vergogna sulle leggi italiane che consento questi (e ben altri) obbrobri
  • Claudio . Utente certificato 5 mesi fa
    O si è contro la mafia e ai politici corrotti o non c'è futuro per questo paese.
  • Pietro Z. Utente certificato 5 mesi fa
    ***** Qualcuno sà a quanto ammonta la montagna di soldi fatta con l'immigrazione clandestina prodotta da questa montagna di merda? E' strano che il popolo conosce molte cose ma non le può dimostrare mentre nelle alte sfere dei funzionari e della politica non si conoscono, forse è perchè i nostri parlamentari hanno ideali ben più alti e non possono perdere tempo presiozo per questi scandalucci da quattro soldi. Il prossimo affare sarà il rimpatrio dei clandestini in quanto non credo che possiamo tenerci mezzo milione, dicono, di clandestini a zonzo per l'italia e scommetto che c'è chi sta già pensandoci, sempre nella trasparenza all'italiana. *****
  • A L. Utente certificato 5 mesi fa
    Per evitare problemi futuri a candidati ed eletti e soprattutto al M5S,invece di richiedere un non esaustivo certificato del casellario giudiziale, sarebbe bene che chi si candida dichiarasse con l'autocertificazione di non avere riportato condanne penali,non avere carichi pendenti,non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l'applicazione di misure detentive, nonché provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale,amnistie, indulti, non menzione, perdono giudiziale..etc. etc.. Chi lo sottoscrive lo farà sotto la propria responsabilità conscio delle sanzioni civili e penali stabilite dalla legge per false attestazioni e mendaci dichiarazioni. Si dovrebbe stilare un testo di autocertificazione che eviti anche qualsiasi forma di reticenza, con relative multe, risparmiando così tanta carta, tempo e soldi.
    • STEFANO A. Utente certificato 5 mesi fa
      Ma non si sottoscrive un modulo precompilato?
  • FABRIZIO P. Utente certificato 5 mesi fa
    comunque è gia' tutto messo nel dimenticatoio ...velocemente
  • sergio boscariol 5 mesi fa
    dopo mezzo secolo nulla di nuovo sotto il sole se non la speranza che e'l'ultima a morire !!!
  • Vincenzo A. Utente certificato 5 mesi fa
    Cari Romani, dopo tutto lo schifo che è emerso dalle recenti inchieste, considerando che altro forse la maggior parte non è stato portato alla luce, non vi siete mai accorti o lamentati di nulla. Ora la Raggi la dovete preservare come un oracolo, non troverete mai una sindaca onesta come Lei. Oppure preferivate Alemanno o Marino oppure il bellone ...... tante belle parole ma sottobanco inchiappettavano. Appoggiate la Raggi se volete far risorgere Roma.
    • Adelaide C. Utente certificato 5 mesi fa
      Concordo pienamente!
  • maidomo 1 Utente certificato 5 mesi fa
    La mafia è dappertutto. mica occorre la coppola per individuare i mafiosi. Visto che Roma è sempre in mezzo e la Raggi è colpevole di tutto, ora leggo su un giornale che lei è colpevole (quasi) anche della siccità a Bracciano. La nostra sindaca di Anguillara la chiama in causa con toni non proprio amichevoli. A parte che se fosse vero che ha una condanna condonata per calunnia (qualche volta è un merito) e non l'ha detto si dovrebbe chiederle perchè, sempre che sia tutto vero quanto leggo, cosa voleva che facesse Raggi? La danza della pioggia?
    • Rosa 5 mesi fa
      Chicchiricchì sveglia, guarda che pare sia 8%, la fornitura dal lago. Forse chi svuota il lago sono coloro che prelevano dai pozzi.
    • maidomo 1 Utente certificato 5 mesi fa
      ti riferisci alle vecchie amministrazioni che sono in macerie. Solo per pulire il campo ci vogliono anni, figuriamoci per ricostruire. O pensi che chi arriva licenzia, ordina, punisce ecc? Certo, ci sarebbe voluto Marchionne. Ma ha già un impiego e quelli come lui possono agire solo nel privato.
    • CHICCHIRICHI' SVEGLIA 5 mesi fa
      No non doveva fare la danza della pioggia ma amministrare meglio di quelli che hanno amministrato in passato invece di lavarsene le mani per poi fare il pianto greco del "non lasciateci soli" solamente adesso. E' da novembre che la Sindaca di Anguillara ha lanciato l'allarme sul lago di Bracciano e da novembre che chiede l'intervento del Sindaco di Roma sui prelievi di Acea. La vostra Raggi NON si è presentata una sola volta ad interessarsi del problema! E adesso che fa? Piange miseria e chiede soldi al governo minacciando i romani attraverso Acea (52% di proprietà del Comune di Roma) di chiudere l'acque alle utenze per 8 ore al giorno. Dimmi, grillino convinto, era tanto difficile intervenire in inverno sugli sprechi e sulla manutenzione dei condotti? Ah ma 95 euro in bolletta ai romani per opere di manutenzione sono stati chiesti, però! E TIENI PRESENTE CHE IL LAGO DI BRACCIANO SERVE ROMA SOLO PER L'8% DEI SUOI FABBISOGNI IDRICI, E CHE NESSUN PROBLEMA HANNO LE ALTRE FONTI DA CUI SI ATTINGE E SULLE QUALI POTREBBE ESSERE DEVIATO IL FLUSSO. E' PROPRIO NECESSARIO SOSPENDERE L'EROGAZIONE PER 8 ORE? Ma non è questo il punto. I lavori non devono essere fatti. Semplice. Le emergenze servono per spillare soldi facendo il pianto greco all'ultimo momento e spolpare così le casse dello stato senza migliorare di una virgola i servizi al cittadino. E' così che lavorano i politici collusi o incapaci o in malafede. E la tua Raggi non fa eccezione.
  • Roggi G. Utente certificato 5 mesi fa
    Beppe, guarda che i crimini a Roma iniziano ben prima di questa vicenda. Mafia capitale è solo una delle tante malefatte perpetrate negli anni.
  • Marco Alfaroli Utente certificato 5 mesi fa
    La situazione è talmente chiara che viene quasi da piangere. I TG hanno raccontato la notizia in un'altra maniera, minimizzando ed esultando perché dalla sentenza si poteva escludere la presenza della mafia. Questo post bisognerebbe mandarlo a reti unificate per un giorno intero, e tutti quelli che hanno raccontato altro, in malafede o semplicemente per conservarsi il posto di giornalista, andrebbero zittiti abbassando l'audio tutte le volte che in futuro, torneranno a sparar frottole.
    • STEFANO A. Utente certificato 5 mesi fa
      Spegnere la TV sulla pubblicità a reti unificate che ci distrugge con i nostri soldi!
  • rosella d. Utente certificato 5 mesi fa
    SI, MA....QUESTI 16 MILIARDI DI EURO ? SICURAMENTE LI PAGHEREMO NOI, COME AL SOLITO. CONDANNATI A PENE IRRISORIE CHE TANTO NON SCONTERANNO MAI (O FORSE SI, NELLE LORO VILLE LUSSUOSE)... CI INTERESSANO I SOLDI, QUALCUNO DI LORO CACCERA' UN SOLO EURO DI QUELLO CHE HA RUBATO?
  • salvatore carboni Utente certificato 5 mesi fa
    Oltre a fargli scontare la galera, sarebbe auspicabile scovare dove hanno nascosto la refurtiva cercando in mezzo ai parenti, agli amici e sodali per poi recuperare ed utilizzare i soldi per pagare le spese di giustizia e quelle della carcerazione. Forza Beppe , prima li mandiamo a casa e poi li sistemiamo noi. Le capacità di questi delinquenti sono pari a quelle dei politici che li hanno supportati insieme a tutta la classe dirigente Romana con loro collusa. è indispensabile lavare il bucato e previo salvataggio del bambino, buttare l'acqua sporca!!!
    • Vincenzo A. Utente certificato 5 mesi fa
      Sono collusi con la politica, quindi ci devono andare leggeri, se questi vuotassero per bene il sacco, i vertici finirebbero tutti in galera, anche la magistratura sa di questo e NON approfondisce, come non approfondisce nel caso Cosipar. Con il Movimento verrà fatta una vera pulizia. W M 5 * * * * *
  • Cocis 5 mesi fa
    Bravo Beppe, un'ottima analisi. Comunque rimane da spiegare come Poletti, oggi ministro e ieri in qualità di presidente della Lega delle cooperative, fosse a cena con questi personaggi e non si fosse accorto di nulla di tutta questa che non è mafia. O era cieco o sapeva anche troppo. A pensare male si fa peccato però.... http://www.grognards2011.it/2015/08/poletti-a-cena-con-buzzi-casamonica-alemanno-panzironi-marroni-ozzimo-foto/
  • gianluigi f. Utente certificato 5 mesi fa
    La montagna di merda, sono tutti quei cittadini italiani che continuano a votare questi partiti a delinquere di stampo mafioso. Sono loro il problema del paese.
  • Giancarlo P. Utente certificato 5 mesi fa
    In questo momento i genitori contrari all'obbligo vaccinale stanno gridando sotto la Camera dei Deputati FUORI LA MAFIA DELLO STATO. https://www.facebook.com/daniela.rosella.9/videos/10210002758250402/
  • Giuseppe Trentin 5 mesi fa
    Sono convinto che quanto descritto nel post, accada ache in altre parti d'Italia. Tanto per citare alcuni esempi, non esaustivi, basta andare ai casi delle Pedemontane lombarda e veneta, al Mose, agli innumerevoli ospedali costruiti o in progetto. Il mostruoso debito pubblico, lo hanno fatto i politici rubando senza ritegno.
  • mario boselli 5 mesi fa
    faccio presente che odevaine (non è odevaine ma ODEVAINO . gli americani non lo hanno fatto entrare in america perchè il cognpme non è odevaine MA ODEVAINO mi piacerebbe sapere perchè lo hanno scoperto gli americani e non il comune dove è nato ,che si era cambiato cognome .
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 5 mesi fa
    Prima ancora della magistratura i cittadini romani avevano ben chiara la situazione è per questo hanno votato in massa per il M5S. E comunque i giudici vogliano definirla per noi sarà' sempre Mafia Capitale.
    • STEFANO A. Utente certificato 5 mesi fa
      "Tammurriata nera".
  • gennaro fu 5 mesi fa
    Padellaro e la Questione Morale. "C’è stato sì qualche scivolone sull’(impossibile) uscita dall’Euro, una certa superficialità nel trattare la questione vaccini, gli strafalcioni sul Venezuela di Pinochet o su Napoleone ad Auschwitz. Tutti peccati veniali in fondo se messi a confronto con lo scandalo Consip o con i numeri della disoccupazione giovanile. Ecco perché la vera zavorra dei 5Stelle ha quattro lettere e si chiama: Roma. Non bastassero le buche nella strade, i trasporti pubblici al collasso e la mancata raccolta dei rifiuti con le vicende giudiziarie Marra e Romeo la giunta Raggi ha dovuto affrontare una dolorosa questione morale."
  • Bruno M. Utente certificato 5 mesi fa
    Per Mafia s'intende un'organizzazione criminale che coinvolge tutti, apparati statati, istituzioni laiche e religiose, affari, commercio etc a 360°. Mafia non è una prerogativa geografica. Mafia è una mentalità, uno stile di vita. Alimentata anche da tanti cittadini.
    • STEFANO A. Utente certificato 5 mesi fa
      stai offendendo la mafia? "Vuolsi così colà dove si puote cio che si vuole.E più non dimandare.....".
  • Massimiliano Possanzini Utente certificato 5 mesi fa
    Saluti Signor Grillo vorrei chiederLe perche' sulla liberta' vaccinale non ha parlato...visto che e' stato uno dei primi a parlare e a battersi contro le multinazionali? Grazie puo' rispondermi anche su email. Grazie di nuovo
  • Gian Paolo Barsi Utente certificato 5 mesi fa
    Associazione mafiosa? No. Associazione merdosa.
  • Maria Pia Caporuscio 5 mesi fa
    Quando sento questi parassiti definire “mammoni" i ragazzi italiani ed aizzarli contro i padri (colpevoli di riscuotere una pensione maturata dopo 40 anni di fatiche) che secondo questi deficienti è colpa loro se i figli non l’avranno, gli sparerei in bocca. Dovrebbero vergognarsi di dire certe bestemmie dopo aver ridotto in miseria la quasi totalità degli italiani, derubati non solo del futuro, ma anche del presente, visto che dopo aver privatizzato i colossi statali per favorire le multinazionali, che sistematicamente li facevano fallire, gettando sul lastrico i lavoratori, dopo aver cancellato la classe media sempre per favorire gli stessi squali, dopo aver distrutto le piccole e medie imprese, gli artigiani, i lavoratori autonomi, hanno il coraggio di gettare sui pensionati la colpa della loro follia, prendendo per il culo i figli ritenendoli bamboccioni perché restano nella casa paterna, chissà dovrebbero andare a svaligiare le banche o a raccogliere pomodori come gli extracomunitari per ingrassare i caporali. Auguriamoci che una catastrofe naturale ribalti la situazione e siano i loro figli a dover finire nelle mani dei caporali. Purtroppo questo paese è guidato da criminali e da scemi, prima di loro l’Italia era la regina delle altre nazioni e adesso è diventata la serva delle nazioni. Invece di rompere le palle ai pensionati (che la pensione se la sono più che guadagnata) restituissero i miliardi che rubano per circondarsi di quelli osceni privilegi. I precedenti governi, con tutti i difetti che avevano, riuscivano a far star bene quasi tutti, assicurando alla classe lavoratrice una vecchiaia serena, rubavano meno, vivevano e lasciavano vivere, mentre loro incamerano tutto senza spartire briciole con nessuno!
    • Maria Pia Caporuscio 5 mesi fa
      Ma cosa dici? Prende la pensione intera chi ha versato contributi per 40 anni, mentre chi è andato in pensione col minimo, prende anche il minimo della pensione. Mi dispiace ma i diritti acquisiti non si toccano, altrimenti è davvero inutile protestare contro gli abusi di potere dei politici. Siamo noi ad autorizzarli a privarci anche dell'aria che respiriamo e ad imporci leggi come fanno i regimi totalitari. Mi dispiace ma dissento totalmente perché i cittadini non sono nati per lavorare e arricchire dei parassiti, ma lavorare per vivere quella che è una vacanza dall'eternità.
    • Mario Rosini Utente certificato 5 mesi fa
      Affermare che i pensionati si siano guadagnati la pensione è un'affermazione esagerata e senza riscontri oggettivi sopratutto se, con attente e documentabili verifiche, si viene ascoprire l'esatto contrario. Proporrei, piuttosto, di riparametrare tutti i trattamenti in essere sulla base del montante contributivo, altro che parlare di diritti acquisiti quando diritti non sono ma elargizioni elettorali, proprio come gli 80 euro.
  • massimo m. Utente certificato 5 mesi fa
    A Roma dunque non so se per fortuna o un po' per celia, la Mafia non esiste... Mai esplicitamente ucciso o minacciato nessuno... Insomma, non ricordo bene il concetto né chi me lo abbia detto, ma in due parole, semplici e chiare era questo: a Roma tra lo Stato e la Mafia non c'è mai stato nessun conflitto d'interessi, nessun contrasto, né violenza o sopraffazione di interessi dell'uno sull'altro. Finalmente una città dove vige la concordia e la pace.
  • Massia Ellecibò Utente certificato 5 mesi fa
    VI PREGO: La sentenza va stampata utilizzando font = 18 , inbustata e spedita a tutti gli over 60 senza connessione internet che formano la loro opinione politica guardando il Tg1 di PD Orfeo Il rischio di non oltrepassare il 30% dei consensi è reale poiché troppe macchine del fango sono diffuse nelle TV e radio nazionali. È triste constatare che lo sforzo encomiabile dei militanti 5S nelle piazze, potrebbe perdere contro i martellamenti continui su tg CONTRO il M5S. Questi ultimi entrano nelle case degli italiani in tre edizioni (mattina pranzo cena) tutti i giorni ogni giorno. Se non martelliamo con una costante controinformazione sarà dura. Io rimango sempre ottimista ma la realtà deve sempre insegnare.
  • Eposmail. ,, Utente certificato 5 mesi fa
    ...se l'italiano medio non è in grado di reagire e non ha a cuore la sua identità (demografica ,politica , economica, culturale, nazionale ),...soccomberà estinguendosi. Come è già avvenuto più volte ...nella storia. Per l' accelerazione di questo fenomeno si ringraziano...quelli che favoriscono ...le immigrazioni di massa...e quant'altro.
  • vincenzodigiorgio 5 mesi fa
    Questa rappresentazione della criminalità romana è sbagliata ! All'apice non ci sono certo Carminati e Buzzi , sono importanti ma non fino al punto di comandare le ruberie e le spartizioni ! Mancano le vere teste !
  • Pietro Z. Utente certificato 5 mesi fa
    ***** Se gli italiani alle prossime elezioni votano ancora chi ha rovinato l'italia e ora si ergono da salvatori, beh allora siamo il popolo più coglione d'europa, spero che la reltà dei fatti apra gli occhi anche a chi non vuol vedere. *****
    • Terry E. () Utente certificato 5 mesi fa
      Grazie di esistere caro Beppe. Speriamo che molti italiani si risveglino dal torpore delle tv di stato che fanno loro il lavaggio del cervello come un martello pneumatico e incomincino a ragionare con la loro testa. Ma il tempo è tiranno,manca poco, fra pochi mesi si andrá al voto e se non riusciremo a governare sará la fine dell'Italia,non sono catastrofista ma realista perchè se in questi ultimi cinque anni sono successe le peggiori nefandezze, nei prossimi anni nelle loro mani, del nostro paese non rimarrá più nulla. Non dobbiamo perdere questo treno.
  • vincenzodigiorgio 5 mesi fa
    Bene , appurato che non c'è mafia il problema rimane ! I condannati troveranno vie d'uscita e si ricicleranno pronti a nuovi furti . Il difetto è nel manico , il 90 per cento della politica è marcia e va cambiata assieme alla magistratura di sinistra e , qualcuno , pure di destra e centro . L'unica via per uscire da questa fogna è l'alleanza con tutti gli altri partiti che vogliono la pulizia e il ritorno alla democrazia . Assemblea costituente per una nuova repubblica che passi urgentemente per le urne , decadenza di tutte le alte cariche dello Stato , formazione di un comitato per la gestione della transizione verso il nuovo governo democraticamente eletto ! Messa al bando del PD , Ncd , Ala , Scelta civica . Altre vie no ne vedo , ricordiamoci che i nostri aguzzini della finanza sono molto potenti !
  • Dario L. Utente certificato 5 mesi fa
    Sono tutti d'accordo a cambiare nome alla mafia, così come hanno cambiato nome ad equitalia. E' certo, ormai la mafia è sinonimo di stato italiano, così come tasse è sinonimo di pizzo. Cos'è uno stato che pretende almeno il 50% delle entrate di un cittadino? Bisogna togliergli l'ossigeno. Niente più tasse, collasso dello stato e ricostruzione, sempre se ci sarà una comunità fatte di persone di buona volontà.
    • STEFANO A. Utente certificato 5 mesi fa
      In quanti dobbiamo farlo se loro dispongono di quantità monetarie illimitate?E' un sogno.
  • Franco iannucciello 5 mesi fa
    Buongiorno amici 5 stelle lo stato mafia massoneria è durato fin troppo tempo !!! Dal dopo guerra, all'ora io mi chiedo ci sono stati tanti morti di stato mafia massoneria che i familiari chiedono ancora Giustizia dei loro cari e mai possibile che noi popolo sovrano non ci sia nessuna reazione all'ora io mi chiedo ancora la mafia e una merda, ma noi che siamo dei vigliacchi impotente ho siamo complice del Sistema hanno ucciso i due Magistrati e la scorta dopo di due settimane tutto è tornato normale di vita personale va bene Giovanni falcone e Paolo borsellino e la scorta sono stati uccisi, l'unica cosa ché sappiamo dire la vita continua!!! Loro sono morti ma noi continuiamo la vita con questi criminali di stato mafia massoneria di Giorgio Napolitano, Berlusconi, Verdini, Sergio Mattarella, Giuliano Amato, Nicola Mancino, Alfano, Renzi, grasso, eccetera eccetera !!! Io penso quando il popolo sovrano decide di dire basta e dare giustizia a tutti gli eroi morti di mafia stato.... Franco WMV5S
    • STEFANO A. Utente certificato 5 mesi fa
      E' l'ora?
  • Patty Ghera Utente certificato 5 mesi fa
    Mi chiedo se i nomi di quei "signori" che sono raffigurati nell'organigramma, hanno affetti, intesi come mogli, figli o, se, per fare quello che fanno sono dei disadattati che si sono tuffati nella malavita, non avendo avuto una famiglia "normale"...
  • carlo 5 mesi fa
    LO STATO chiede di aumentare l'età delle pensioni perché in EUROPA tutti lo fanno. NOI CHIEDIAMO IN CAMBIO: - di arrestare tutti i politici corrotti, di allontanare dai pubblici uffici tutti quelli condannati in via definitiva o che patteggiano perché in EUROPA tutti lo fanno, o si dimettono da soli per evitare figure imbarazzanti. - di dimezzare il numero di parlamentari perché in EUROPA nessun paese ha così tanti politici! - di diminuire in modo drastico gli stipendi e i privilegi a parlamentari e senatori, perché in EUROPA nessuno guadagna come loro. - di poter esercitare il "mestiere" di politico al massimo per 2 legislature come in EUROPA fanno tutti! - di mettere un tetto massimo all´importo delle pensioni erogate dallo Stato (anche retroattive), max 5.000,00 Euro al mese di chiunque, politici e non, poiché in EUROPA nessuno percepisce 15/20 mila oppure 93.256,00 euro al mese di pensione, come avviene in ITALIA per gli ex dirigenti di Stato. Il 10% del costo delle pensioni italiane appartiene a questi soggetti. - di far pagare farmaci, visite specialistiche e cure mediche ai familiari dei politici poiché in EUROPA nessun familiare dei politici ne usufruisce come avviene invece in ITALIA dove con la scusa dell'immagine vengono addirittura messi a carico dello stato anche gli interventi di chirurgia estetica, cure balneotermali ed elioterapiche dei familiari dei nostri politici! NOI CHIEDIAMO A VOI POLITICI: - che la smettiate di offendere la nostra intelligenza. Il popolo italiano chiude 1 occhio, a volte 2, un orecchio e pure l'altro, ma la corda che state tirando da troppo tempo si sta spezzando.
    • Beppe A. Utente certificato 5 mesi fa
      https://www.welt.de/wirtschaft/article129163985/Deutsche-Firmen-fast-so-korrupt-wie-nigerianische.html i piu' corrotti del mondo ci dettano agenda politica e informazione..e tanta gente beve acriticamente
    • Beppe A. Utente certificato 5 mesi fa
      http://italianiemigrati.com/eta-pensionabile-in-europa-italia-seconda-solo-alla-grecia/
    • Beppe A. Utente certificato 5 mesi fa
      il primo mandato della merkel da ministra e' del 1991
    • Pietro Z. Utente certificato 5 mesi fa
      Carlo, pienamente d'accordo. Aggiungerei di eliminare e " processare " chi mente al popolo.
  • paola 5 mesi fa
    SE QUALCUNO SUL BLOG PARLASSE DI ACQUA NON SAREBBE MALE..DOPO IL DELIRANTE DECALOGO SE NON ALTRO UNA PROMESSA CONCRETA: "CHIAMERO' OGGI LA REGIONE E ACEA PER CONVOCARE UN TAVOLO IN CAMPIDOGLIO PER SUPERARE QUALSIASI TIPO DI VISIONE POLITICA O STRUMENTALIZZAZIONE. BISOGNA TROVARE RISORSE E SOLUZIONI. DA UN LATO E' INACCETTABILE CHE OLTRE UN MILIONE E MEZZO DI ROMANI RESTINO SENZA ACQUA, DALL'ALTRO DOPO IL CAMBIO DI GOVERNANCE DI ACEA C'E' STATA UN'INVERSIONE DI TENDENZA, CON INVESTIMENTI SU RETI E RIDUZIONE DELLA CAPTAZIONE DAL LAGO DI BRACCIANO". COSI' LA SINDACA DI ROMA RAGGI AL MESSAGGERO IN UNA VIDEO-INTERVISTA
  • bruno p. Utente certificato 5 mesi fa
    LA REGRESSIONE DELL’UOMO COMUNE Meglio avere a che fare con gli animali,anche quelli feroci perché la loro natura è trasparente e quando ti azzannano non puoi far altro che accettare la cruda verità,tu sei la preda e loro il predatore. Con l’uomo il discorso è diverso,l’uomo è una sorta di macchina cerebrale a gettoni,più lo paghi e più tradisce la sua natura,per i soldi è capace di svendere ogni virtù e trasformare ogni difetto in merito per poi vantarsene fino al giorno del giudizio. Accade così che la politica attui un cordone di protezione verso un proprio “affiliato” per poi scoprire dopo mesi che il protetto deve andare in galera senza se e senza ma. In tv si presentano uomini che hanno letteralmente infangato la nazione o che hanno applicato politiche fallimentari all’economia e all’occupazione,ma giornalisti e direttori di giornali devono pur campare e chi se ne frega dei principi morali e delle sorti del paese. Si vendono tutti,ministri,magistrati,avvocati,notai,medici,manager pubblici,giornalisti,generali dei carabinieri e della finanza, ma anche un miserabile responsabile di un comune di 300 abitanti o di 30.000,non fa alcuna differenza il soldo tira di più di una buona azione. Chi se ne frega se gli edifici cadono,se i boschi vanno a fuoco,se la povertà aumenta,se l’inquinamento uccide,se il lavoro ce l’hanno solo raccomandati e cerchie politiche,bisogna pur campare. E con la scusa del tirare a campare la mafia non è più il male bensì il toccasana,ci si affida a certe ditte perché “loro” hanno la forza di aspettare i pagamenti a rilento e che le altre si fottano in questo girone dannato degli appalti della PA. Qui ti pugnalano alle spalle anche solo per pochi euro,ti tradiscono,ritrattano le dichiarazioni del giorno prima e chi cerca la verità diventa lo scemo del paese,in questa nazione di “furbi” ed affaristi per caso. Stolto è colui che crede di essere al di sopra di quella melma perché da quella melma è in realtà completamente accecato.
    • STEFANO A. Utente certificato 5 mesi fa
      sei forse uno di loro? milioni no!
    • vincenzodigiorgio 5 mesi fa
      Ottimo , ma ci vuole un via d'uscita ! Non possiamo solo lamentarci , dobbiamo agire e reagire ! Credo che sia necessario unirsi con chi ci sta , tranne il PD e relativi servetti , e allearsi per far decadere il governo e le alte autorità colluse , creare un comitato per le elezioni e formazione di un vero governo . Non vedo alternative .
  • Paolo V 5 mesi fa
    Bravissimi!!!
  • Patty Ghera Utente certificato 5 mesi fa
    Cara Fornero, leggi! Parlamento chiuso, onorevoli in vacanza per un mese: ecco quante ore al giorno lavorano. Gli onorevoli italiani vanno in vacanza per un mese. E su questo siamo tutti d'accordo. Ma c'è un dato ancor peggiore che emerge da una inchiesta de Il Tempo, ossia il numero delle ore in cui effettivamente lavorano i nostri deputati e senatori in un giorno. Pochine: solo 4, o poco più. Decisamente meno rispetto a noi, comuni mortali. I deputati durante l'anno hanno lavorato in media 4,4 ore al giorno. Dall' inizio dell' anno la Camera si è riunita 111 volte (ad oggi, 24 luglio, si è riunita 122 volte) su 186 giorni disponibili, per un totale di 489 ore e 2 minuti. Per cui, in media, l'assemblea si è riunita 4,4 ore al giorno. I senatori sono riusciti a fare peggio: 2,5 ore al dì. Nonostante l' Assemblea si sia riunita più volte rispetto a Montecitorio (127 volte), le ore medie di seduta sono meno: solo 2,5 al giorno. Il monte ore complessivo, infatti, è pari a 322 ore e 39 minuti. In realtà, i senatori non hanno cambiato abitudini. Anche l' anno scorso, l' impegno profuso in Assemblea era in linea con queste statistiche. Nel 2016, infatti, ci sono state 180 sedute per complessive 556 ore e 56 minuti. Una media, quindi, di tre ore a seduta. Insomma, dopo un tour de force del genere ora si godono un riposo meritato. Dal Dal 4 agosto tutti in vacanza, ci si rivede a settembre, alcuni il 4 altri l'11. Tra poco più di una settimana la Camera dei deputati e il Senato chiuderanno i battenti per la pausa estiva. Lo scorso anno il Parlamento era andato in vacanza per quaranta giorni.
    • Vincenzo A. Utente certificato 5 mesi fa
      Allora di che ci lamentiamo, hanno lavorato di più quest'anno. Come dicono i romani, "li mortacci loro". W M 5 * * * * *
  • Lara Lira 5 mesi fa
    @ Max 22:45 Non occorre alcuna SOSPENSIONE DEL CODICE PENALE, non occorre la sospensione di strumenti anti violenza, squadrista o di altro tipo. Occorrerebbe semmai attivare Strumenti per una Vera Democrazia e una Vera Giustizia. In tema migranti, a mio avviso, occorrerebbe ad esempio - attivare centri, presso i Consolati italiani in Africa e in Asia, sia per l’identificazione di migranti regolari, ai quali venga fornito passaporto e biglietto areo per la destinazione prescelta, sia per l’assistenza alla popolazione nelle pratiche di richiesta di risarcimento danni, causati loro dalle multinazionali con sede in Italia, operanti in Africa o Asia. - E nel contempo attivare centri, presso le Procure della Repubblica, per l’identificazione delle suddette multinazionali indiziate di danni all’ambiente e alle persone. Con conseguente richiesta di Processo per direttissima e sequestro cautelativo dei beni che, in caso di condanna, servano a risarcire ogni singolo Africano o Asitico danneggiato. Ciao
    • Lara Lira 5 mesi fa
      Mi fa piacere tu abbia compreso il senso della nostra discussione, lecitamente conclusa restando ognuno della propria opinione sulla violenza. Indipendentemente dalle stesse argomentazioni con cui mi hai più volte risposto, mi scuserai se la mia sensibilità o il mio sesto senso, non arriva al punto di darti ragione quando ritengo tu abbia torto. Peccato io non abbia il potere della cara Manuela, non avrei certo speso parole su un post di incitamento alla violenza, lo avrei semplicemente tolto di mezzo. Buonasera cara.
    • Max Stirner Utente certificato 5 mesi fa
      "Vedi cara... non so se staremmo qui, su un altro blog, o dove. So solo che rimango della mia opinione sulla violenza." appperò! Ecco finalmente compreso il senso di una discussione! Indipendentemente dalle conclusioni di una discussione; indipendentemente dal fatto di non sapere più che dire, senza cadere nel ridicolo, si conclude che: "So solo che rimango della mia opinione sulla violenza". Ora capisco anche perchè, indipendentemente dalle argomentazioni che ostinatamente riporti, sempre le stesse, a cui ti è stato riposto più volte, IO RIMANGO DELLA MIA OPINIONE CHE CONSISTE NEL TOGLIERE DI MEZZO I TUOI POST RIPETITIVI E INSULSI! Quando si dice la sensibilità, il... sesto senso!
    • Lara Lira 5 mesi fa
      Vedi cara... non so se staremmo qui, su un altro blog, o dove. So solo che rimango della mia opinione sulla violenza.
    • Patty Ghera Utente certificato 5 mesi fa
      Se i partigiani non avessero usato la violenza, a quest'ora io e te non staremmo qui a scrivere su questo blog, ti pare? A mali estremi estremi rimedi.
    • Lara Lira 5 mesi fa
      Quindi, cara, la soluzione alla violenza... è altra violenza??
    • Patty Ghera Utente certificato 5 mesi fa
      Fino ad ora, cara, la violenza l'abbiamo subita noi con l'imposizione di situazioni che, per la maggior parte, non trovano d'accordo gli italiani con le istituzioni.
    • Lara Lira 5 mesi fa
      -secondo te- cara, con la mia soluzione si andrebbe poco lontano..... Secondo me, con la violenza, si fanno solo passi indietro.
    • Patty Ghera Utente certificato 5 mesi fa
      Mi spiace, cara, con la tua soluzione si andrebbe poco lontano.....
  • Patty Ghera Utente certificato 5 mesi fa
    Nell'Eurozona, abbiamo il primato della mafia. Qualcuno può obiettare che anche altri Stati ce l'hanno. Basta guardare da dove ha origine.
    • STEFANO A. Utente certificato 5 mesi fa
      dall'unità d'Italia?
  • Enzo Rossi 5 mesi fa
    (SEGUITO), soprattutto nel caso di Buzzi che ha cercato di rifarsi una vita significativa, anche per la sua città. Buzzi ha ammesso le sue colpe, pare che più che lui siano stati i politici a portarlo sulla cattiva strada. Sono stati condannati a pene pesanti, con loro la giustizia funziona. Buona fortuna a tutti noi
    • STEFANO A. Utente certificato 5 mesi fa
      e la confisca dei beni?
  • Enzo Rossi 5 mesi fa
    In questo paese nulla è come sembra o come dovrebbe essere. In questo contesto, caro Beppe, è assai arduo affidarsi alle valutazioni basate sulle carte, sulle certificazioni, sulle dichiarazioni istituzionali, sulle risultanze processuali, insomma sul mondo come dovrebbe essere, diciamo pure un mondo di segni che dovrebbe corrispondere al mondo reale ma che, per ragioni diverse e non tutte complicate, spesso è rovesciato, contrapposto al mondo reale, del tutto convenzionale e virtuale. Per questo ho sempre trovato scivoloso legare la bontà e la moralità di una persona alla sua fedina penale. Sono convinto che i più grandi squali che stanno finendo di mangiarsi questo paese hanno in gran parte la fedina penale immacolata. I codici italiani sono molto strani, pieni di fattispecie evanescenti e confuse punite in modo draconiano, sono troppo impregnati di moralismo, cattolico ma non solo, che, accanto al perdono e all'amnesia insiti in procedure farraginose, vere "backdoor" per chi le sa e le può usare, hanno però anche il lato inquisitorio di chi vuole combattere senza quartiere il Male. E' facile rimanerci intrappolati dentro anche per persone di grande bontà e onestà, se sono ingenue e non hanno buoni avvocati su cui contare. Buzzi e Carminati hanno avuto, in un passato ormai remoto, seri guai con la Legge, non hanno mai negato le loro gravi azioni, sono stati condannati e hanno scontato le pene. Ebbene, sono anni ormai che i TG quasi giornalmente chi ripropongono questi due "loschi figuri" con le loro frasi ormai proverbiali ("terra di mezzo", "vale più della droga" etc), il famoso arresto der "cecato" (vedete? A Roma non si scherza con la Legge...). Sa tanto di capri espiatori, in cui la radice delle loro colpe sta soprattutto nel loro passato criminale. In questi casi non ci sono prescrizioni, per queste persone il passato non si chiude mai. Questo sarebbe terribile (segue)
  • carlo 5 mesi fa
    per me lo scandalo non e' la sentenza che dice che la banda carminati non era mafia. che ci sta. non credo avessero riti di iniziazione e affiliazione, divisione in famiglie, clan etcetc. erano una banda di cirminali, politici e imprenditori malfattori, corrotti e gentaglia delinquente. tutti uniti per acquisire piu' soldi e potere possibile. lo scandalo sono quei politici, tuttologi e avvocati che dichiarano per questo (o cercano di fare capire, il detto-nondetto) che a roma la mafia non esiste. siccome non li considero degli scemi, anzi sono molto intelligenti, mi danno l'impressione di essere collusi.
  • Fabio T. Utente certificato 5 mesi fa
    Droga, armi, prostituzione, investimenti immobiliari e societari, edilizia e movimento terra.. Per qualche ragioniere dello stato, la mafia è una montagna.. di PIL! Tutti hanno un sogno, il mio è Gratteri alla giustizia in un governo 5*.
  • carlo 5 mesi fa
    la banda di carminati era un'associazione a delinquere. non era mafia. sonod'accordo. avevano agganci, anzi lavoravano in sintonia con imprenditori e politici, e non erano mafia. ok. perche' infatti, oltre a questi c'e' poi la mafia. quella istituzionalmente riconosciuta, mafia, 'ndrangheta, camorra, stidda. che compera immobili, aziende, attivita'. che spaccia, che si infila nelle commesse pubbliche, nella gestione rifiuti etcetc. cosi' come la mafia e' in emilia, lombardia etcetc., c'e' nel lazio e a roma. e siccome in italia non ci faccciamo mancare niente, oltre alla mafia abbiamo varie bande, piu' o meno potenti, di criminali, tipo quella di carminati. c'e' poco da gioire sul fatto che la banda carminati non e' mafiosa. e chi lo fa dimostra di essere un ipocrita maledetto colluso.
  • Patty Ghera Utente certificato 5 mesi fa
    UNA VOLTA TANTO LA FORNERO DICE LE COSE COME STANNO La favoletta, portata avanti dal presidente dell’Inps, Tito Boeri e ripetuta dalla Boldrini e dalla Kyenge è stata sbugiardata in diretta tv. I migranti sono risorse che pagheranno le nostre pensioni? Arriva la secca smentita di un ex ministro del Lavoro. “È vero che i migranti danno un contributo positivo ai conti del nostro sistema previdenziale. Questo perché quando lavorano pagano i contributi. Ma è vero che allo stesso tempo maturano dei diritti, una sorta di libretto di risparmi che gli permetterà di avere dei diritti pensionistici, che noi come paese dovremo onorare”. Lo ha detto Elsa Fornero, già ministro del Lavoro del governo Monti, nel corso di “Agorà estate” su Rai3. “Se poi questi dovessero decidere di tornare nel loro Paese – ha aggiunto – dovremmo fare degli accordi di altro tipo. In generale però si deve dire che noi non possiamo far conto sui migranti per risolvere i nostri problemi previdenziali. Dobbiamo guardare in faccia alla realtà”. Con buona pace della presidente della Camera e di chi la pensa come lei.
    • Terry E. () Utente certificato 5 mesi fa
      Gli immigrati che lavorano in Italia,per avere a loro volta la loro pensione di vecchiaia (sempre che versino contributi e non lavorino in nero),dovranno lavorare fino a 70 anni anche loro se andiamo avanti di questo passo. Secondo me non ce la fanno, riemigrano nei loro paesi.
  • Rosa 5 mesi fa
    Sull'Uffingtonpost appare un articolo su Macron che cerca contatti con la Libia, contemporaneamente si da addosso, curiosamente, al governo italiano. Poi su un altro giornale si legge che il generale Vincenzo Santo ha la soluzione per risolvere il problema migranti, utilizzando l'esercito, senza andare in Libia. Forse sarebbe il caso che Mattarella sciogliesse le camere e ci facesse andare al voto, il prima possibile.
  • Paolo . Utente certificato 5 mesi fa
    La normativa sulla mafia è qualcosa di molto sbagliato in uno stato di diritto... purtroppo appare necessaria! Se vogliamo riconoscere il concetto di associazione mafiosa deve essere chiaro che può benissimo adattarsi ai partiti che hanno governato l'italia da sempre! Purtroppo in Italia non ha cantato la ghigliottina e la mafia ne è una delle conseguenze. Non c'è rispetto! Non c'è cittadino ma suddito! Occorre un evento catalizzatore che uccida il culto del potere. La complessità non lo permette! Non è giusto il concetto che se vieni dal sud allora sei mafioso! Bossi urlava roma ladrona ma poi sappiamo che fine ingloriosa ha fatto! Spero che un giorno una normativa tanto assurda la si possa eliminare. Troppa arbitrarietà! O la si applica a tutti o niente: incominciamo dai partiti e dalle fondazioni
  • oreste .. Utente certificato 5 mesi fa
    Sentivo un brutto odore fino in Liguria!
  • Ermete Sestili Utente certificato 5 mesi fa
    Io mi chiedo solo come possa ancora sopravvivere questa partitopazia che ha portato la nostra economia, i nostri sacrifici, la nostra dignità, la nostra libertà, la nostra democrazia nella merxa?!. Come si può pensare che dei "senatori" si mettano insieme per fare una class action ad un procuratore la cui colpa è stata quella di fare il suo mestiere istituzionale, e rimanere ancora ad occupare scranni che sono costati sangue e sacrifici a decine di milioni di italiani!?. Insomma, per come la penso io, la nostra nazione è stata troppo compromessa per pensare di salvarla con gli strumenti democratici, quindi, di fatto è già morta e noi tutti con lei! Salut!
    • STEFANO A. Utente certificato 5 mesi fa
      eppur ci siamo!
  • Franco Mas 5 mesi fa
    Grazie Forza Italia, grazie PD per il vostro lascito ai romani e all’Italia. E adesso si rifanno sotto dicendo che vogliono “cambiare il Paese”, e mi sembra pure giusto, mai lasciare a metà un lavoro che fruttava tanto bene! Se gli italiani di queste storie non ne possono più lo capiremo alle prossime elezioni, in caso contrario chiedo asilo politico all’estero, di uno stronzo in meno non si accorgerà nessuno.
  • Cristian D. Utente certificato 5 mesi fa
    Ma di cosa ci meravigliamo, lo abbiamo sempre saputo che dentro le istituzioni c'è sempre qualcuno che fa illeciti e accordi con la mafia. il titolo dell'articolo è meraviglioso. Questa non è Mafia ma solo merda.
  • Filippo Salvatore Romano Utente certificato 5 mesi fa
    Italiani svegliatevi:gli italiani non si vogliono svegliare.
    • Gian Paolo Barsi Utente certificato 5 mesi fa
      Si svegliano.....ma sempre un po' troppo lentamente. E poi danno la colpa agli altri. Già visto.
    • vincenzodigiorgio 5 mesi fa
      Si sveglieranno , lo faranno quando saranno alla fame .
  • PAOLO CARUSO 5 mesi fa
    Il pensiero costante che ha origini dagli albori della prima repubblica con i suoi uomini piu' rappresentativi, Andreotti, Lima, ecc, è stato e continua ad essere quello del negazionismo piu' assoluto dell'esistenza della mafia in tutte le sue diverse orgazzazioni sparse nell' intero paese e con radici anche all'estero soprattutto negli Stati Uniti d' America. Del resto la mafia ha sempre costituito il migliore bacino elettorale per i partiti e per certi uomini politici, e un bankomat inesauribile per gli interessi economici tra certa impresa e politica. Ancora oggi con la sentenza del processo a "mafia capitale" si assiste alla conferma di tale malsano pensiero "LA MAFIA NON ESISTE" Paolo (Palermo)
  • Patty Ghera Utente certificato 5 mesi fa
    La mafia a Roma ebbe inizio il giorno dopo l'Unità d'Italia voluta dalla massoneria. Roma è il centro del malaffare e degli inciuci, perchè è il luogo dove viene gestito il danaro di tutta il paese. Probabilmente, come sosteneva Gaetano Salvemini, se all'indomani dell'Unità d'Italia, si fosse pensato ad una repubblica in senso federale, tale fenomeno sarebbe stato molto ridotto. Ma tant'è. L'Italia è una repubblica di merda gestita dalle mafie.
    • STEFANO A. Utente certificato 5 mesi fa
      se non sbaglio il ruolo dell'Inghilterra e della Francia nella unificazione d'Italia, o meglio della annessione al piccolo Piemonte, fu fondamentale. La flotta del regno di Napoli scomparve dalla scena e l'Inghilterra spadroneggiò nel Mediterraneo in concomitanza con l'apertura del Canale di Suez. Quindi il nascere di organizzazioni criminal-politiche. Il prezzo che gli abitanti del Regno delle due Sicilie pagarono fu spaventoso e non ancora accertato.E' facile ormai documentarsi. Vedi ad esempio Gramsci e tantissimi altri.Vorrei sapere il rapporto che c'è tra riserva aurea italiana quella del Regno di Napoli. Cordialmente.
  • oreste .. Utente certificato 5 mesi fa
    e questi erano i "capaci"....azz...figli di puttana. Chissà quanti altri l'hanno scampata. Ma volete mettere la Raggi che è una "incapace". Romaniiii, tenetevela d'acconto e ben stretta.
  • Osvaldo Giovanni Siani 5 mesi fa
    La mafia dei colletti bianchi.Sentenza di primo grado..poi appello...poi cassazione...poi strasburgo.NON ANDRANNO MAI IN GALERA! eppure hanno commesso reati imperdonabili.Se andremo a governare,toglieremo la "prescrizione": DOPO LA PRIMA SENTENZA ANNULLAMENTO DELLA PRESCRIZIONE" LEGGE RETRODATATA!
  • giuseppe campanile Utente certificato 5 mesi fa
    Ciao Raga....stavo pensando (male..) che magari questa sentenza è stata emessa da un giudice che potrebbe essere stata vittima del furto al CAVEAU del Tribunale di Roma nel 1999 da parte del "cecato" e oggi, dovendosi trovare a giudicare il DELINQUENTE e i suoi COMPARI (BUZZI,ecc. ecc.), ha prodotto una sentenza "ammorbidita". Il dott. Pignatone stesso ha ammesso che la mafia a Roma ESISTE, eccome. "Il Cecato svuotò 147 cassette, colpendo magistrati, avvocati, funzionari della Giustizia. Connessi con i più grandi misteri d'Italia: dalla strage di Bologna alla 
P2, dal delitto Pasolini all'omicidio Pecorelli, dalla Banda della Magliana a Cosa nostra. Sullo sfondo si staglia l'ombra di Andreotti. E così nasce un potere che fa ancora paura"(Lirio Abbate, Paolo Biondani, L'Espresso, 24 ottobre 2016) Ciao Nando!
    • oreste .. Utente certificato 5 mesi fa
      E tutti questi documenti trafugati che fine hanno fatto? Gli intestatari delle cassette avranno esposto denuncia? Chi erano? Avranno detto cosa contenevano le cassette? SSssssssss...nessuno deve sapere sopratutto il popolo percorone artrimenti s''ncazza!
  • Maurizio I. Utente certificato 5 mesi fa
    Per la politica forse è ancora più grave perché vuol dire che non c'è stata un'organizzazione che ha inserito i suoi uomini all'interno delle istituzioni, dunque questi sono ladri e corrotti di propria sponte, senza attenuanti!
  • Walter De Santis 5 mesi fa
    Se quello che hanno fatto a Roma lo avessero fatto a Palermo o a Napoli, vedevi se non gli davano l'associazione mafiosa; solo che Roma è la capitale d'Italia ed ammettere che è stata per decenni in mano alla Mafia, era uno sputtanamento troppo grande! La sentenza è diplomatica: vi diamo una lezione, ma la faccia è (quasi) salva!
  • Antonio L. Utente certificato 5 mesi fa
    Caro Beppe quello che dici è sacrosanto ,basta vedere la felicità di imputati avvocati giornalai e tv alla notizia della sentenza.È incredibile gioire perché ti sei beccato 20 anni di galera x associazione a delinquere semplice e non mafiosa.Che sarà mai.Sono un politico delinquente mica un mafioso.Ho devastato saccheggiato la capitale d'Italia lasciando un debito di 15 miliardi sui poveri cristi,ma non sono un mafioso.Si ho rubato soldi pubblici assunto un sacco di gente in cambio di voti ma non ho mai minacciato o ucciso qualcuno,anche perché non era necessario.Insomma non sono un mafioso,quando esco?
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 5 mesi fa
    NON È MAFIA, È UNA MONTAGNA DI MERDA Non potevano dare associazione mafiosa, per la parola mafia c'è il copyrigth! Non c'è dubbio che il reato vada riscritto: ASSOCIAZIONE A DELINQUERE DI STAMPO POLITICO. Dove colui che ricopre cariche pubbliche veda raddoppiata la pena! Chiunque presta giuramento allo Stato, proprio perché giura, deve mantenere una condotta rigorosa, sennò fai un altro mestiere! Se un agente delle forze dell'ordine fa una rapina, non lo puoi trattare come una rapinatore, lui i rapinatori li deve perseguire, per cui pena più alta. Iniziamo a togliergli la sete col prosciutto, come se dice a Roma, pene doppie e sequestro di tutti i beni e quelli a loro riconducibili, ma proprio pochi giorni fa, hanno votato per fare in modo che ciò non avvenga! Beppe, discutono, votano e approvano ciò che vogliono dentro quei palazzi, e noi non possiamo che assistere, perché non abbiamo i numeri. Lì dentro siamo in "verificata" minoranza, fuori no, fuori abbiamo la maggioranza, milioni di persone pronte a darci una mano se solo trovassimo il modo di coinvolgerli. SIAMO AL TAVOLO COI BARI, O BARIAMO, O RIBALTIAMO TUTTO. Non credo che la prima ipotesi sia percorribile. Arrivederci e grazie, graziella e grazie pure a Tarquinio Prisco che se lamenta per la mancata manutenzione degli acquedotti romani! Nando da Roma.
    • Maria Pia Caporuscio 5 mesi fa
      Sempre grande l'amico Nando ed è obbligatorio massimo dei voti.
  • BUM BUM 5 mesi fa
    ALLORA E' VERO...!!! A ROMA C'E' L'EMERGENZA RIFIUTI...!!!
  • Silvio . Utente certificato 5 mesi fa
    Dico solo che in Italia c'è bisogno, come l'aria, come l'acqua, di un governo di buon senso, responsabile, onesto, come solo chi non ha sgovernato negli ultimi vent'anni, vedi M5Stelle, può garantire. Ciò vale in tutti i settori. Gli italiani che non comprendono questo passaggio elementare sono e saranno corresponsabili dello sfascio...
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus