Le illusioni sindacali del giovane Renzie

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi Di Maio

Se i partiti non rappresentano più nessuno, tra i sindacati e le associazioni di categoria le cose non vanno meglio. In questi giorni molti vertici di sindacati e associazioni di categoria si schierano per il SI al referendum costituzionale.
Le stesse sigle che hanno taciuto sul Jobs Act e sui vergognosi trattati Ue-Marocco e Ue-Tunisia che stanno danneggiando la nostra agricoltura.
Renzi pensa che incassando il SI dei vertici, porterà con se anche quello degli iscritti.
Illuso!
Ormai queste sigle non rappresentano più nessuno. Lo hanno dimostrato le ultime amministrative, dove i vertici di istituzioni pubbliche e sigle di rappresentanza hanno sostenuto il Pd, mentre i loro dipendenti e iscritti hanno votato per il Movimento 5 Stelle.
Renzi parli pure a coloro che si definiscono vertici. Noi coinvolgeremo i cittadini, che non vedono l'ora di mandare a casa anche i sindacalisti di professione.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
    ot ? tremonti, stai tranquillo , non ci dimentichiamo chi e' il padre di equitalia
  • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
    ot ? tremonti: stai tranquillo , non ci dimentichiamo chi e' il padre di equitalia
  • Alessandro 1 anno fa
    I sindacati sono fatti da persone. Ci sono quelle buone e disinteressate, che proprio come nel m5s vorrebbero cambiare in meglio, e altre che come nel pd succhiano sangue e risorse a tutti, compresi i compagni
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
      no in meglio non vogliono cambiare -------------------------------------- questi sindacati debbono sparire spiace per Landini -- ha sbagliato periodo storico peccato
    • Cesare 1 anno fa
      I sindacati non hanno a disposizione un meccanismo di autoregolamentazione che faccia in modo che le persone che non fanno ciò che dovrebbe fare un sindacato vengano cacciate fuori o che produca dei cambiamenti al loro regolamento in modo tale da correggere le distorsioni.
  • mauro b. Utente certificato 1 anno fa
    Sindacalisti: persone senza voglia di lavorare,con la lingua lunga e biforcuta, che cerca solo il modo di far assumere con qualsiasi mezzo i parenti.
  • Nunzio Longobardo 1 anno fa
    Anche io credo oramai che i sindacati quelli che grazie ai lavoratori sono arrivati dove sono . ma loro hanno dimendicati per chi dovrebbero lavorare oramai i sindacati sono tutti al servizio del politico ,l'operaio è stato lasciato in balia di se stesso contratti che non vengono rinnovati e paghe da fame.ma loro non vedono e non sentono.
  • Carlo A. Utente certificato 1 anno fa
    io mi sono cancellato dal sindacato....WM5*****
  • claudiog 1 anno fa
    Non centra niente questo post però approfitto di questo spazio per dire una cosa ad Alfano che elogia la sicurezza al terrorismo dell'Italia per dirgli che forse il terrorismo non vuole attaccare ancora per il momento l'Italia
    • Roberto Caforio Utente certificato 1 anno fa
      Infatti, quanto rappresenta Alfano: l'1-2% dei votanti ??? Lo scandalo è che certi posti di assoluto rilievo sono affidati a gente che non conta nulla... mentre chi prende più voti è escluso o quasi dai centri di potere ( uno a caso M5S ) !!!
  • mirella consol Utente certificato 1 anno fa
    Siamo precipitati nuovamente nel fascismo, imprimatur pd2, tutti allineati, sta a noi cittadini alzare la testa e votare al referendum NO.
  • Ignazio Monaco 1 anno fa
    Ettore Bernabei, storico direttore generale della Rai negli anni del monopolio, è morto ieri sera a 95 anni -Nel 1961, a 40 anni, diventa direttore generale della Rai, che guiderà fino al 1974, imprimendo all'azienda un ruolo da autentico servizio pubblico -Ma la tv pubblica - diceva - è rimasta l'unica difesa dei cittadini. Se non si usa il cervello, se i bambini a scuola usano solo il computer e smettono di studiare la tavola pitagorica, si finirà in mano a ciò che raccontano i motori di ricerca e non si saprà più scegliere tra vero e falso, giusto e iniquo, che sulla rete sono tutti sullo stesso piano. La tv pubblica, invece, come i giornali o i libri, può ancora raccontare un'azione come delittuosa o benefica, aiutare a decidere cosa fare della propria vita e non finire tutti come polli in batteria. Può ancora salvare l'umanità". - Questo è quanto scrive RAI-NEWS, Qualcuno del Blog può per favore raccontare la verità su ETTORE BERNABEI, già segretario di Amintore Fanfani, messo in RAI proprio per nascondere le verità agli Italiani!!!!! Ora è anche peggio, grazie a RENZUSCONI e ai suoi scagnozzi. Ci vediamo a PALERMO
    • vincenzo corrao 1 anno fa
      onestamente non sono riuscito mai a capire la beatificazione di Ettore Bernabei che ha impedito che nella RAI potesse mai crescere uno spirito critico civile, ed è sempre stato prono al potere.
  • adellav 1 anno fa
    CON IL REFERENDUM SI GIOCHERA' UNA PARTITA CRUCIALE PER LE SORTI DI QUESTI E DI ALTRI LADRONI(DIRIGENTI PUBBLICI, BANCHIERI NOMINATI,AMICI DELLA SPESA PUBBLICA E TUTTI COLORO CHE VIVINO ALLE SPALLE DI CHI LAVORA).SARA' UNA GUERRA IN CUI NON CI RISPARMIERANNO COLPI BASSI MA CHE VINCREMO. DOPO LA VITTORIA DOVREMO STARE ATTENTI ALLE ASTUZIE DI QUELLI CHE CAMBIARANNO CASACCA E SI AVVICINERANNO PIANO PIANO AL MOVIMENTO.
  • id &as Utente certificato 1 anno fa
    per luigi http://www.affaritaliani.it/economia/mps-coop-centro-italia-chiede-danni-per-137-milioni-436531.html
    • id &as Utente certificato 1 anno fa
      grazie http://www.consiglio.regione.umbria.it/informazione/notizie-acs/politica-vicenda-coop-centro-italia-mps-chiediamo-dimissioni-presidente-e
    • id &as Utente certificato 1 anno fa
      http://bit.ly/2bsLQTf
  • FRANCO ROSSO 1 anno fa
    ok DI MAIO, ...PERO POI SE DIVENTERAI PRESIDENTE DEL consiglio, che farai? li convocherai in pompa magna PER TRATTARE CON LORO...o li manderai AFFANCULO. DAL MODO COME TI PONI, IO PROPENDO A CREDERE CHE TU LI CONVOCHERAI. Quindi per me, io spero che per quel ruolo venga scelta una persona CON UN CARATTERE CINQUESTELLE. SAREBBE OPPORTUNO CHE TU TI RENDA CONTO DELLE TUE CARATTERISTICHE (riconosciute) e dei tuoi limiti. se sei il beniamino di tutti i media che ti pompano a ogni pie sospinto UNA QUALCHE RAGIONE C'E'. FRANCO ROSSO
    • Matteo B. Utente certificato 1 anno fa
      Semplice Fossi in lui inizialmente convocherei solo quei sindacati fatti di veri lavoratori e che provano pur con tutti i limiti a rappresentarli! USB COBAS stop!
    • FRANCO ROSSO 1 anno fa
      ..e voi che ne sapete di quello che faccio io. IO sicuramente continuerò a usare il mio cervello. So benissimo di avere scritto una cosa molto scomoda e molto impopolare....ma è la MIA verità. L'ho scritta qui e da NESSUNA ALTRA PARTE, perche io al M5S voglio veramente bene. E quando è cosi si ha il dovere di dire quello che si pensa.Quelli che abbiamo avvertito Virginia Raggi, che prendere la Muraro era una follia, (2500 firme su change org in due giorni) non erano contro il M5S MA PERSONE CHE PENSANO CHE IL M5S deve fare quello che promette se vuole VERAMENTE CAMBIARE LE COSE. Altrimenti si trasforma in un'altra cosa..e finisce. franco rosso
    • Maria P. Utente certificato 1 anno fa
      lascia stare Di Maio e pensa a te che non hai niente a che fare col M5S
    • Giovanni F. 1 anno fa
      Continua a leccare il culo al bimbo minkia ed alla triplice addormentata, ti riesce bene.
  • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa
    Forse conviene leggere questa (documentata) opinione: http://goofynomics.blogspot.it/2016/08/pensioni-e-sindacati.htm Poi pensate come volete ma se uno guadagna 1 dai suoi aderenti e 40 facendo qualcosa d'altro perche' mai si dovrebbe preccupare di coloro che rendono 1 ?
    • Cesare 1 anno fa
      sono interessato ma il link mi da il messaggio: "Spiacenti. La pagina del blog che cerchi non esiste."
  • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa
    Mi piace questo concetto che : I meridionali, hanno il DIRITTO, di commerciare con la UE, mentre invece, Tunisini e Marocchini, NO. Loro devono affogare nelle loro melme. Ed inoltre, vorrei vedere TU, quanti dipendenti assumeresti in una tua attivita' imprenditoriale delle quali dimostri di non capire molto, vorrei vederti quanti dipendenti assumeresti sapendo che MAI e poi MAI, in nessun caso, potresti lamentarti delle loro eventuali improduttivita' e SEMPRE ci sarebbe un giudice a dirti di riassumerli. Vedi FIAT. NON CI SIAMO, ne' come lungimiranza ne' come ONESTA'. L'Onesta' dei MERIDIONALI. Loro DIRITTI, gli altri DOVERI. MALE
    • marcello acquaviva 1 anno fa
      Quello che ha scritto significa "sviare il concetto espresso". E' stato detto che alcuni prodotti esteri che provengono dai paesi NORD-AFRICANI sono peggiori, nella qualità, dei nostrani. Tenuto conto che i nostri prodotti, seguono un percorso che viene controllato dalla semina alla vendita, NON hanno più marcato, perchè moplto costosi e fa denigrare il lavoro dei contadini, ed il guadagno, che si ricava dalla vendita, NON garantirebbe la sopravvivenza di una famiglia di agricoltori. A seguito di ciò che si sollecita il mercato a tenere presente PRIMA i prodotti interni e poi, se possibile, i prodotti provenienti dall'estero. MI SONO SPIEGATO!!!
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    Grazie per il contributo. Sebastiano Tafaro: INCARICHI: Pubblici: 1978-1985 Membro eletto nel Consiglio Universitario Nazionale (C.U.N.). 1976-1985 Segretario Generale Nazionale del Sindacato (Cisl) dei Professori Universitari 1992, 93 Commissario straordinario del Teatro Pubblico Pugliese Accademici: 1998 ad oggi Direttore del Centro Interdipartimentale di diritti e culture latine ed orientali 1989 – 1999 Direttore dell’Istituto di diritto Romano, Università di Bari 1989 ad oggi Membro della Convenzione interuniversitaria tra le Università di Bari, Varsavia, Mosca, Titograd e Tirana; in tale veste partecipa ai programmi di scambio tra l’Università di Bari e le Università dell’Est europeo; Membro del Direttivo del Consiglio delle Università del Mediterraneo (C.U.M). 1989 ad oggi Responsabile della Convenzione tra l’Università di Bari e l’Università teologica di Varsavia 1970 ad oggi Socio ordinario della Societé Internationale des droits de l’Antiquité (SIHDA) 1989 ad oggi Socio ordinario della Società Italiana di Storia del diritto 1962 ad oggi Socio ordinario della Società di Storia Patria - delegazione della Puglia 1994 ad oggi Socio ordinario dell’Accademia Pugliese delle Scienze 1970-1978 Direttore della Biblioteca della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bari e responsabile del settore periodici.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Non è' un bene per i lavoratori ne' per il Paese che i sindacati non contino più' nulla o quale. Anni di delegittimazione, di umiliazione, di esclusione, la demolizione dello statuto dei lavoratori - tutte prodezze del Bomba - hanno fatto si che i sindacati e i loro vertici in particolare abbiano perduto oltre al potere contrattuale anche la fiducia dei loro iscritti. Penso anch'io che i cittadini tutti, iscritti o meno a un sindacato, decideranno solo con la loro testa se,come e per chi votare, anche perché' sono stufi di essere strumentalizzati e presi in giro.
  • Sebastiano TAFARO Utente certificato 1 anno fa
    Sono stato segretario generale della CISL-Università e non avrei mai pensato di dovermi vergognare di quel Sindacato. Oggi i Carniti e Macario inorridirebbero. Povero Sindacato. Lo spirito di lotta e riscatto di allora OGGI si trova nel FRONTE DEL NO!
    • Giovanni F. 1 anno fa
      E non dimentichiamoci dei 330000euri annui di cui la Furlan non ha dato ancora spiegazione.
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
      ================================== Grazie per il contributo. Sebastiano Tafaro: INCARICHI: Pubblici: 1978-1985 Membro eletto nel Consiglio Universitario Nazionale (C.U.N.). 1976-1985 Segretario Generale Nazionale del Sindacato (Cisl) dei Professori Universitari 1992, 93 Commissario straordinario del Teatro Pubblico Pugliese Accademici: 1998 ad oggi Direttore del Centro Interdipartimentale di diritti e culture latine ed orientali 1989 – 1999 Direttore dell’Istituto di diritto Romano, Università di Bari 1989 ad oggi Membro della Convenzione interuniversitaria tra le Università di Bari, Varsavia, Mosca, Titograd e Tirana; in tale veste partecipa ai programmi di scambio tra l’Università di Bari e le Università dell’Est europeo; Membro del Direttivo del Consiglio delle Università del Mediterraneo (C.U.M). 1989 ad oggi Responsabile della Convenzione tra l’Università di Bari e l’Università teologica di Varsavia 1970 ad oggi Socio ordinario della Societé Internationale des droits de l’Antiquité (SIHDA) 1989 ad oggi Socio ordinario della Società Italiana di Storia del diritto 1962 ad oggi Socio ordinario della Società di Storia Patria - delegazione della Puglia 1994 ad oggi Socio ordinario dell’Accademia Pugliese delle Scienze 1970-1978 Direttore della Biblioteca della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bari e responsabile del settore periodici, ecc... ...
  • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa
    Poteva anche essere un discorso corretto. Ma, Hai dovuto aggiungerci le lamentele sul Jobs Act, e sui trattati UE - Tunisia e UE Marocco. Ci potevi aggiungere anche l'abolizione del contante ed i controlli sull'evasione fiscale ed era molto piu' completo. Per la serie: Oltre l'onesta' il NULLA
  • giovanni autunno 1 anno fa
    Le zecche politiche sono piu' tenaci di quelle degli animali, sara' molto difficile liberarsene completamente, anche perche' il cittadino che sarebbe l'antizecca per i politici non abbonda in Italia, dove ci sono piu' sudditi che cittadini. A 80 anni suonati non credo di riuscire a vedere il mio paese come lo vorrei. Vivo all'estero da 30 anni e credo che passero' dall'altra parte, prima che il vento cambi. Comunque 5s datevi da fare e fatemi vedere una Italia degli italiani. giovanni autunno
  • Canzio R. Utente certificato 1 anno fa
    Il sindacato nostrano è un qualcosa di abnorme che con la democrazia,i lavoratori(rimasti)i pensionati non ha più nulla a che vedere,perciò non li rappresenta più.In Italia,abbiamo un Vendola (sel) che se la ride, con i Riva, un Sannicandro (sel)che difende i soldi della casta e prende per il culo i metalmeccanici e la maggioranza del popolo italiano.Un'altra "faccia da culo"piddino,vuole che dallo schifoso(loro) italicum, si tolga il ballottaggio perché altrimenti vincerebbe il M5S. Questa è l'italia del SI agli inciuci,SI alla corruzione, SI all'evasione, SI.. ALLA DITTATURA.Il popolo dice e voterà NO, a queste facce da culo, che hanno distrutto ed indebitato l'Italia all'inverosimile.
  • giorgio peruffo Utente certificato 1 anno fa
    I sindacalisti di professione sono come i politici e la conferma è che fanno la stessa carriera. C'è solo una piccola differenza: raccontano più palle.
  • rosanna scarpa 1 anno fa
    sono d'accordo con voi. sia i politici che i sindacati non significano piu' niente per i lavoratori ed il popolo e questo solo per colpa loro. non hanno salvaguardato i nostri diritti e non hanno mantenuto le loro promesse. hanno pensato solo a salvaguardare se stessi ed a mantenere le posizioni vantaggiose che sono riusciti ad avere. IO VOTO NO, anche contro di loro.
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    ¡¡¡HOLA egregio Luigi Di Maio✰✰✰✰✰... e p.c. Blok paziente!!! Penso che la realtà sia così evidente affinchè non necessiti di prove a corredo! I sindacati di governo attraverso i galoppini di C.G.I.L., C.I.S.L., U.I.L. & U.G.L. SONO LA MASSICCIA PRESENZA SUL TERRITORIO DELLA PERSUASIONE OCCULTA CONTRO I CITTADINI! Le R.S.A ed R.S.U. oggi sono costituite per deprimere ogni sussulto d'orgoglio dei Lavoratori; le R.S.A ed R.S.U.dovranno essere destituite da tutte le presunzioni di raccomandazione illegittima e sfruttamento delle risorse dello Stato che sono di chiunque abbia il diritto di godere di una vita dignitosa. Le R.S.A ed R.S.U. non rappresentano più i Lavoratori da decenni! Oggi rappresentano "solo"Matteo Renz¡!
  • Sergio Dottor Utente certificato 1 anno fa
    Pienamente in accordo😊
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus