Più trasparenza = meno costi sulla bolletta, con il M5S si può!

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


"Oggi finalmente votiamo la proposta M5S per avere più trasparenza sulle bollette e diminuire i costi per i cittadini! L’Italia ha il record europeo per le tasse sull’energia. La pressione fiscale incide sulle bollette per il 37% (luce) e per il 34% (gas) contro una tassazione media che in Europa è del 32% sull’elettricità e del 23% sul gas.
Come se ciò non bastasse l'Autorità per l'Energia ha deciso che dal prossimo mese per l'elettricità ci sarà un aumento del 3,4%, per il gas del 2,4%.
Oggi in Italia le bollette vengono calcolate sui CONSUMI PRESUNTI di energia e gas e non su quelli EFFETTIVI dei cittadini, perchè i contatori non sono adeguati!

Ben il 46% dei reclami raccolti nell'intero settore energetico è causato da "problemi con le fatturazioni": bollette sballate, fatture recapitate in ritardo e conguagli esorbitanti.
La mozione che abbiamo depositato chiede al Governo di:
- rendere più facilmente CONFRONTABILI le offerte rivolte ai cittadini per l'acquisto di gas o energia elettrica;
- rendere i dati di lettura dei contatori disponibili in forma aggregata e puntuale per permettere la FACILE LETTURA dei propri dati di consumo;
- SOSPENDERE ogni pretesa di pagamento di bolletta elettrica e gas finchè le autorità competenti non abbiano escluso irrregolarità da parte degli operatori.
Ho raccolto anche le vostre osservazioni nei giorni scorsi e vi terrò aggiornati per farvi sapere come voteranno oggi i partiti!" Carla Ruocco, portavoce M5S Camera

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus