Il "Pacco" giustizia, di Antonio Di Pietro

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di_pietro_craxi.jpg

"Ho appena finito di leggere il reale contenuto delle tanto sbandierate decisioni epocali prese ieri dal Consiglio dei Ministri in materia di riforma della giustizia e mi son chiesto: “ma fino a che punto è lecito truffare la buona fede degli italiani?”. Poi, però, ho letto i titoli e gli articoli dei soliti giornali di regime e soprattutto le dichiarazioni di alcuni “illuminati” Ministri e mi sono detto: “ma come possono gli italiani valutare l’effettiva bontà delle suddette riforme, se ad essi vengono propinate notizie così false e fuorvianti da rasentare il reato di truffa?”.
Volete alcuni esempi? Eccoli:
1 - “La Repubblica” così titola quel che sarebbe stato approvato ieri dal Consiglio dei Ministri: “La rivoluzione Giustizia, prescrizione congelata, nuovo falso in bilancio e vacanze dimezzate”;
2 - “Il Corriere della Sera” così sintetizza l’umore del Governo: “il Premier Renzi parla di rivoluzione, il Ministro della Giustizia Orlando è molto soddisfatto perché è riuscito a far varare dal Consiglio dei Ministri l’intero pacchetto Giustizia”;
3 - Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando (sì, tale Ministero è diretto proprio da Orlando, anche se pare impossibile) ha esclamato, all’uscita dal Consiglio dei Ministri: “sono soddisfatto, aver portato a casa il falso in bilancio, l’autoriciclaggio e la nuova prescrizione lo considero un vero successo. Francamente, fino a ieri non ci avrei scommesso”.
Ma è davvero così? Nel senso che davvero è stata congelata la prescrizione? Davvero è stato ripristinato il reato di falso in bilancio e davvero è stato finalmente introdotto il reato di autoriciclaggio nel nostro sistema penale? Ed ancora: davvero i provvedimenti approvati servono a “rivoluzionare” la giustizia, nel senso di farla diventare più efficace e celere? E soprattutto: davvero tutti i provvedimenti riguardanti il cosiddetto “pacchetto Giustizia” sono stati “approvati” o non invece, ed ancora una volta, sono solo delle banali proposte, come ce ne sono già state migliaia di tante altre in questi ultimi 20 anni?
Ebbene, se esaminiamo con attenzione cosa effettivamente ha varato ieri il Consiglio dei Ministri, non possiamo non accorgerci che non ci troviamo affatto di fronte ad un nuovo e più efficace “pacchetto Giustizia” ma solo e sempre ad un ennesimo “pacco” rifilato agli italiani per illuderli che - fra 100, massimo 1000 giorni tanto cari a Renzi – vivremo tutti felici e contenti.
Ed allora, ristabiliamo una prima inconfutabile verità: in materia penale non è stato approvato alcun provvedimentovero e reale” (dicasi decreto legge), tale cioè da poter incidere da subito e con maggiore determinazione contro la dilagante criminalità economica, istituzionale e politica che attanaglia e blocca lo sviluppo del nostro paese e ci fa rimanere, agli occhi del mondo, con il gelato (pardon, con il cerino) in mano.
E’ stata invece varata solo una sfilza di cosiddetti “disegni di legge”, vale a dire semplici “proposte” che andranno a riempire gli scaffali del Parlamento, come migliaia di tante altre proposte che già occupano i magazzini e gli scantinati di Camera e Senato, senza alcuna possibilità di poter essere in futuro approvate.
Anzi, diciamola tutta, dobbiamo pure augurarci che i disegni di legge varati ieri non vengano approvate, giacchè trattasi di proposte che – per non scontentare nessuna forza politica che, direttamente o indirettamente, rappresenta l’attuale maggioranza parlamentare “renzusconiana” in materia di giustizia – dopo essere state scopiazzate qua e là da precedenti proposte, sono state manipolate ed assemblate in modo tale che tutti i partiti della “nascosta” maggioranza possano ora dire che hanno vinto loro. Ed infatti già ieri, subito dopo il varo dei predetti disegni di legge, il leader dello sconosciuto partito NCD Angelino Alfano ha esclamato: “centrato l’obiettivo, grazie a noi!”.
L’obiettivo sarà stato pure “centrato” ma chi è stato colpito a morte non è la criminalità dei potenti, bensì la funzionalità della giustizia.
Un esempio? Eccolo. E’ stato ribadito che risponde del reato di concussione solo il pubblico ufficiale e non anche l’incaricato di pubblico servizio. Soprattutto è stato ribadito che non esiste più la figura del reato di “concussione per induzione” (cosa che invece c’era prima della famigerata riforma Severino). Ebbene, pure le pietre sanno che gli amministratori pubblici (politici e funzionari che siano) non chiedono denaro puntando addosso alle loro vittime una pistola o minacciandoli di incendiare la loro casa (come invece avviene per il reato di estorsione da parte della criminalità comune) ma semplicemente non dando seguito alla “pratica” richiesta, frapponendo mille ostacoli burocratici, fischiettando e girandosi dall’altra parte ad ogni istanza, facendo finta di non capire e così via, fino a farsi “mettere letteralmente in mano il denaro” e farsi pure dire “grazie” per essersi “abbassati” ad accettarlo! Posso assicurare che tutta l’inchiesta “Mani Pulite” a suo tempo realizzata dal Pool di Milano e le tante altre inchieste simili che si sono svolte in tutta Italia si sono basate proprio sulla contestazione del reato di concussione “per induzione” e non anche “per costrizione”, forma, questa, pure prevista dal codice penale. Ma si sa come vanno le cose nel nostro Paese: quando si scopre la malattia, invece di curare la malattia si cura “il medico” ed infatti l’unica norma immediatamente operativa approvata ieri è stata l’inasprimento della responsabilità civile dei magistrati, con il risultato che – per paura di sbagliare – c’è il rischio che qualche magistrato si accontenti di fare da “passacarte” invece che rovistare ogni angolo delle notizie di reato che riceve.
Un altro esempio? Eccolo. Per poter mettere sotto intercettazione i corrotti e corruttori non basta che ci siano “sufficienti indizi di reato” come è previsto per i delitti di mafia ma rimane sempre necessario che ci siano “gravi indizi di reato”, come se i crimini commessi dai pubblici ufficiali facciano meno danni di quelli commessi dai mafiosi!
Un altro esempio ancora? Eccolo. Il cosiddetto Ministro Orlando ieri si è vantato di aver “portato a casa la nuova prescrizione” (parole sue sparate a vanvera, giacchè, ripetesi, tutta la materia penale è stata affrontata solo con generici disegni di legge che chissà quando e chissà come vedranno la luce). In realtà, sono state previste solo brevi interruzioni dei termini di prescrizione tra un grado e l’altro del giudizio (primo grado, appello e cassazione). Invece (e lo ripeto ancora una volta), pure le pietre sanno (e figurarsi se non lo sanno i delinquenti) che l’unico modo per impedire che chi commette un delitto debba pure e quasi sempre farla franca è quello di emanare una norma che semplicemente dica: “dopo il decreto di rinvio a giudizio, la prescrizione si interrompe”. In tal modo, chi deve rispondere dei suoi reati di fronte alla legge deve necessariamente sottoporsi al processo. A questa proposta, solitamente si obietta che – siccome ogni imputato ha diritto a conoscere il suo destino giudiziario in un tempo ragionevole – se la sentenza definitiva non arriva entro un certo termine, il processo non deve farsi più. No, ogni processo può e deve farsi entro un termine ragionevole. Come? Come si fa in tutte le moderne democrazie occidentali dove è vigente il cosiddetto “sistema accusatorio” (quello, cioè che consente ad accusa e difesa di potersi confrontare alla pari durante il processo): eliminare il doppio giudizio di merito, ovvero non più giudizio di primo grado e giudizio di appello, ma un solo giudizio di merito e poi eventualmente il giudizio di legittimità riservato alla Corte di Cassazione.
Ancora un altro esempio di cosa non è stato previsto nel tanto decantato pacchetto giustizia? Eccolo. Nulla è stato previsto in merito alla necessaria riformulazione del reato di voto di scambio di cui all’art. 416 ter codice penale, furbescamente approvato (da tutti i partiti presenti in Parlamento, ad eccezione del MoVimento 5 stelle) lo scorso 16 aprile di quest’anno con la scusa di combattere meglio i “rapporti gelatinosi” fra criminalità mafiosa e politica ma che, in realtà, si è rivelata essere solo un altro modo per assicurare impunità a quei politici che – per poter essere eletti – si affidano ai mafiosi per cercare i voti necessari. Infatti, proprio in questi giorni la Cassazioneha dovuto riconoscere la non colpevolezza del cuffariano Antonello Antinoro (detto, mister Preferenze) in quanto, pur essendosi egli incontrato un paio di volte con il boss di Resuttana, ed avergli consegnato una busta di 5.000 euro in cambio di voti per le elezioni regionali del 2008, il nuovo articolo 416 ter rende penalmente irrilevanti tali comportamenti qualora non si riesce a dimostrare (come nel caso di specie) che il mafioso si sia impegnato a procurare i voti con la “forma di intimidazione del vincolo associativo e della condizione di assoggettamento e omertà”. Insomma, secondo l’attuale art. 416 ter del codice penale (che ieri non è stato nemmeno preso in considerazione di cambiare) il mafioso che chiede all’elettore Caio di votare il politico Sempronio ma lo fa non minacciandolo esplicitamente bensì limitandosi a chiederglielo con un sorrisino di circostanza, non commetterebbe alcun reato di voto di scambio né lui né il politico che è stato favorito. Ma ve lo immaginate voi, lo stato d’animo di quei poveri cristi di elettori che – trovandosi in una ben determinata zona geografica ed in una chiara situazione ambientale sfavorevole - si vedono venire incontro un mafioso che – mani in tasca e cappello in testa - se la ride e gli chiede “il favore” di un voto? Secondo voi, essi vivono tale richiesta come una banale richiesta elettorale di questo o quel militante di partito o come un diktat a cui “resistere non potest”?
Mi fermo qui, per oggi e per non tediare oltremodo chi ha avuto la pazienza di leggermi finora ma – se mi sarà data ancora la possibilità di intervenire – potrei segnalare altre decine e decine di incongruenze di cui è infarcito il “pacchetto giustizia” presentato ieri in pompa magna dal Governo.
Per ora mi limito solo a prendere atto di una verità incontestabile: Berlusconi è sempre stato un abile venditore di fumo ma almeno nei suoi confronti vi è stata la possibilità di conoscere “l’altra versione dei fatti” grazie ad una parte degli organi di informazione che non si sono lasciati sedurre dalle sue promesse.
Con Renzi, invece, c’è un “appecoronamento” generale (ad eccezione di qualche testata, di cui pure va dato atto) che preoccupa soprattutto per la tenuta democratica del nostro paese. Ma forse no: fino a quando abbiamo un Presidente del Consiglio che “gira con il gelato in mano” per reclamizzare il prodotto Italia, il nostro paese non si trova in una situazione drammatica ma solo ridicola!
Staremo a vedere!" Antonio Di Pietro

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    non hanno fatto nessun reset, sono tutti dipietristi, staff compreso
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    se hai un minimo di rispetto della verità e delle tue opinioni devi farmi passare i commenti
  • percaso .. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Ragazzi dovete smettete di bannare continuamente chiunque vi critica. Ma non vi accorgete che ormai gli Italioti che qui sul blog difendono l'incapacità e l'immobilismo del M5S sono sempre gli stessi e sono sempre meno?.fra un po il blog chiude per mancanza di utenti.E' normale! Dopo 3-4 reiscrizioni uno alla fine giustamente si stufa e vi lascia nella vostra ignoranza.Non vi chiedo di farlo per la Democrazia ormai si è capito che di quella ve ne fregate.Pero dovereste pensate a mantenervi il lavoro specie se avete famiglia. Se continuate cosi presto non servirete più e vi andrete ad aggiungere all'elenco dei disoccupati. PENSATECI! Ciao :)
    • Rita L. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ecco lo scemo da corsa! Iscriviti alla maratona, imbecille!
  • NunvecagapiùnessunoMN 3 anni fa mostra
    COME MAI IL BANNAMENTO PERENNE DI TZETZE NEI MIEI CONFRONTI HA FUNZIONATO SOLO COL PC DAL POSTO DI LAVORO E NON COL PC DA CASA? BUAAAAH AH AH AH AH AH AH AH AH
    • Rita L. Utente certificato 3 anni fa mostra
      alla miseria..Che mestiere fai? Impiego pubblico? VAGABONDOOOOOOOOOOOOOOOOO
    • mariuccia rollo Utente certificato 3 anni fa mostra
      "PC dal lavoro" AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
  • NunvecagapiùnessunoMN 3 anni fa mostra
    CI VUOLE UN BEL CORAGGIO AD OSPITARE QUI ANCORA IL SIGNOR ANTONIO DI PIETRO. IL CORAGGIO DEI SOCI NELL'AVVENTURA? BUAAAAH AH AH AH AH AH AH AH AH AH
  • NunvecagapiùnessunoMN 3 anni fa mostra
    I RIMBORSI PERSONALIZZATI DEI CITTADINI A 5 STELLE http://matteoderrico.blogspot.it/2014/08/i-rimborsi-personalizzati-dei-cittadini.html DELLA SERIE I GRILLINI NON CI COSTANO NULLA!!! Per i collaboratori i grillini hanno utilizzato 4,59 milioni ARI STI CAZZI, QUASI 9 MILIARDI DELLE VECCHIE LIRE PER COLLABORATORI ANCHE DI GENTE CHE HA PRODOTTO UNA DOZZINA DI EMENDAMENTI..........GRANDE E CHE DIRE DEL VIDEO DI BARBARA LEZZI DOVE AFFERMA CHE I COLLABORATORI HANNO IL COMPITO DI: "CI GUARDANAO LE NOSTRE MAIL E CI FANNO IL RENDICONTO" GRILLO, TI SALVANO I SONDAGGISTI DI REGIME! PER ME SEI SOTTO IL 14% SE SI ANDASSE A VOTARE! ORMAI "NUN VE CAGA PIU' NESSUNO DI STRISCIO" FRA LA GENTE ONESTA E CON UN POCHINO DI CERVELLO!
  • Lucio. P. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Non vi perdete questa notiziona del micidiale staff di Tze Tze: http://www.tzetze.it/2014/08/castel_del_monte_grande_partecipazione_per_la_processione_della_parrocchia_video/ Dura solo 19 minuti… 19 minuti di delirio catto-coatto-medioevale…
    • Stefano Roma 3 anni fa mostra
      miserevole lettera, tanto quanto l'idea di postarla. Rivela la natura inutile ed incosistente di questo movimento calderone... L'ignoranza e la confusione la fanno da padroni, Molti commenti fortunamente hanno risposto a tono, ma non dovete discernere tra vittime "normali" e vittime "terroriste" di questi lavoratori, anzi, perchè a maggior ragione coloro che lottano ed hanno lottato anche duramente, sono coloro che oggi vi permettono di avere tutti i benefici ed i diritti che prima non avevate, Gli stessi che oggi, adagiandovi vi permettono di sciorinare stupidaggini reazionarie con estrema disinvoltura.... ignobili persone. Questa lettera fa pena, ed ha una valenza politica REAZIONARIA. Tipica della mentalità piccolo borghese. L'ipocrisa dilaga ed è immanente più di quanto coloro che presenziano il blog immaginano. solo una guerra potrà destare gli animi e ripristinare la verità storica. Auguri e buon proseguimento nella Vs miserrevole esistenza. (Ps. Vito (sicilia), Jesi, e gli altri più politicizzati, sveglia, prendete atto dello stato di cose presenti.)
  • Lucio. P. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Chissà se coloro che hanno fatto tutto questo erano “Angeli”: - Marcello Lonzi, ucciso nel carcere di Livorno l'11 luglio 2003; - Federico Aldrovandi, assassinato il 25 settembre 2005; - Riccardo Rasman, morto a a Trieste il 27 ottobre 2006; - Aldo Bianzino, trovato morto nel carcere di Perugia il 14 ottobre 2007; - Gabriele Sandri, ucciso da un “colpo accidentale” l'11 novembre 2007; - Giuseppe Uva, violentato e ucciso in caserma il 14 giugno del 2008; - Carlo Giuliani, durante il G8 a Genova; - Il macello alla scuola Diaz; - Torture e apologia di fascismo nella caserma di Bolzaneto; - Violenza contro i manifestanti NOTAV; Nel passato meno recente: - Torture durante l’interrogatorio di alcuni Brigatisti; - Omicidio di Pinelli, anarchico gettato dalla finestra della questura di Milano Ecc., ecc., ecc. Anche loro avrebbero mandato una letterina a Renzie, per chiedere l'aumento, sicuro.
  • wilbur s. Utente certificato 3 anni fa
    notte blogger notte multinik
  • dico laverità (dicolvero) Utente certificato 3 anni fa
    Come ho già detto più sotto Di Pietro lo considero più positivamente che negativamente. Ciò che non ho capito è come mai vengano ospitati dei politici in questo blog. Apprezzerei se uno dicesse: abiuro e vi sostengo anche se non mi volete. Fin qui ho sbagliato e ora ho capito che avete ragione voi. Siccome non è ancora successo e non succederà mai, non sono convinto che lezioni del genere siano utili se provenienti da un politico.
    • cicurin .. Utente certificato 3 anni fa mostra
      E' da stamattina che lo ripeti. Però ancora non si è capito se oltre a Di Pietro ti piace anche il M5S P.s. attento a quello che dici,qui hanno orecchi anche i muri.
  • Libertà è giustizia 3 anni fa mostra
    leggendo i commenti, questo post mi sembra molto apprezzato e condiviso...bene! ps non sarà perchè quelli in dissenso sono stati bannati? pps anche questo si potrà leggere solo su "nocensura"?
  • samantha a. 3 anni fa mostra
    è morto napolitano.
  • donato p. Utente certificato 3 anni fa
    Mi pare giusto ringraziare il Dr. Antonio Di Pietro per le riflessioni sulla giustizia espresse nel suo scritto, ed auspico che tali determinanti osservazioni sull'operato del governo (e non solo queste di oggi), possano essere portate a conoscenza di tutti gli italiani che non frequentano il blog e continuano a vivere nella disinformazione a danno di tutti (si, perché poi quando votano scelgono i soliti noti della casta che hanno sentito chiacchierare in tv). Spero anche il Dr. Di Pietro abbia modo di portare queste sue valutazioni oggettivamente inconfutabili a conoscenza del vasto pubblico oltre questo blog. E, poiché è sempre bene tenersi pronti a nuove elezioni, valuterei seriamente la possibilità di indicare già da ora ad esempio nell'autorevole Luigi Di Maio, il candidato alla presidenza del Consiglio del MoVimento. , ) Ringrazio
  • wilbur s. Utente certificato 3 anni fa
    stasera forse dovuto al giorno di festa multinik è particolarmente attivo sia sul blog di grillo sia sul blog del fatto q
    • cicurin .. Utente certificato 3 anni fa mostra
      si vede che non c'ha proprio niente di meglio da fare
  • Critica Libera 3 anni fa mostra
    Questo blog è veramente ecologico se riesce a riciclare gli ex alleati del pd gettati nella monnezza. Memento:Di Pietro il 05/12/2013 in Molise sostenne la lista Renzi alle primarie del Pd. http://www.huffingtonpost.it/2013/12/05/antonio-di-pietro-matteo-renzi-primarie_n_4389578.html
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa mostra
      "certi" altri....
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa mostra
      Penso che di minchiate, ne abbiano fatte un po' tutti:, qualcuno indotto in errore anche dal "travestitismo" di ceri altri.....
  • Giovanni rossetti 3 anni fa mostra
    Rispondo a Di Pietro. Una volta ti strinsi la mano. Quando eri un magistrato e per me credibile, poi ti sei comportato come anzi peggio di tutti gli altri ladroni che conosciamo bene. Belle parole ma solo parole. Adotta un Politico
  • Lucio. P. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Se la lettera del post qui a fianco è stata scritta un poliziotto, io ho creato la Divina Commedia. Più probabile che si tratti di UNA LETTERINA COSTRUITA A TAVOLINO DALLA CASALEGGIO ASSOCIATI, con gli ingredienti tipici delle serie Tv televisive, tanto amate dal popolo bue: gli angeli in divisa, la vita sacrificata per il Paese, la rinuncia agli affetti più cari e alla famiglia, la divisa piegata su una bara, l’arresto di pericolosi latitanti, sempre accanto agli italiani, l’offerta della propria vita, la droga cattiva che fa male solo ai ragazzi (mentre quella di liberi professionisti, imprenditori, politici, attori, musicisti, ecc. va bene...) il lavoro quando tutti sono in vacanza, il pericolo e la notte, la voce, lo sguardo, le parole, i sacrifici, ecc. Ma dopo tanta (finta) poesia all’ingrosso si viene al dunque: “QUANDO CI AUMENTI LO STIPENDIO CARO (sic!) RENZI? Uno dei punti più bassi toccati da questo blog. Aspettiamo la letterina dello spazzino e del muratore...
  • Paolo bianchi 3 anni fa mostra
    GRILLO ANCORA DAI SPAZIO A STO BUFFONE DI DI PIETRO ? ANCORA LO CITI ? VOI DEL M5 S ORMAI VI SIETEBAPPIATTITI AL SISTEMA !!! SIETE COME GLI ALTRI !!!
  • Mario Soru Utente certificato 3 anni fa mostra
    CARO DI PIETRO PERCHE NON RESTITUISCI AGLI ITALIANI I 22 MILIONI DI EURO DI FINANZIAMENTO PUBBLICO AI PARTITI RICEVUTI NELLE PRECEDENTI ELEZIONI.....E ADESSO NE HAI PRESI ANCORA .....perche Noi i milioni di euro non sappiamo neanche come sono fatti non li abbiamo mai visti!!!! +++++++++++++++++++++++++++++++++ Mah a Toto Riina che minaccia di far ammazzare Don Ciotti non potrebbero metterli due elettrodi sulle palle e fargliele bruciare con la corrente !? Ma che paese di merda non c'e' nessun rispetto x le vittime solo massima protezione ai delinquenti e mafiosi DOC !!!!!
  • Cosimo D. Utente certificato 3 anni fa
    Credo che Antonio stia facendo la corte a Beppe, con questo credo che voglia dire di aver sbagliato a non sceglierei i collaboratori avendo lo fatto trovare fuori dai giochi di potere. La sua analisi si può dire perfetta, e vero, come qualcuno ribadiva, lui poteva cambiare le cose essendo dentro la camera dei bottoni ma non ha fatto nulla per denunciare le malefatte. Ci darebbe una mano ma deve capire che certi collaboratori vanno denunciati.
  • gabriele giuseppe lopez Utente certificato 3 anni fa
    E' vero che Di Pietro non è uno stinco di santo, conoscendo ciò che ha fatto o che non ha fatto quando poteva, ma qui non è lui l'oggetto della discussione, ma il contenuto della sua lettera che dovrebbe far riflettere molti italiani. E' vero che ci stanno togliendo tutto dal diritto di eleggere chi vogliamo, al diritto al lavoro, ci hanno riempiti di debiti, mentre loro hanno mantenuto i privilegi, hanno imbavagliato la giustizia per favorire la delinquenza, rendendoci così sempre più schiavi di un sistema che si rivela sempre più un mafioso. E' ora di protestare con più impegno.
    • wilbur s. Utente certificato 3 anni fa mostra
      tonino un guerriero? controllate cosa vi fumate piuttosto un faccendiere
    • Daniele C. Utente certificato 3 anni fa
      infatti i santi non esistono.
    • Inca Tsato 3 anni fa
      neanche Beppe Grillo e' "un santo". Ma a noi non servono santi, servono GUERRIERI che lottino per la giusta causa, e Di Pietro ha ampiamente dimostrato con i fatti di esserlo.
  • Inca Tsato 3 anni fa
    Grande rispetto per il Dott. Di Pietro, il solo politico DEGNO che abbiamo avuto negli scorsi vent'anni. Vittima anche lui, come Beppe Grillo e tutti gli esponenti del Movimento, del solito LINCIAGGIO MEDIATICO organizzato dal potere quando "c'era il rischio" che l'IDV in parlamento avrebbe rinforzato troppo il M5S. Un linciaggio, al quale anche molte persone qui dentro sembrano aver abboccato come al solito, e adesso denigrano l'unica persona che, a rischio della vita (perche' all'epoca TI AMMAZZAVANO), ha avuto il fegato di scoperchiare il vaso di pandora della corruzione italiana. L'unico e il solo che ha sempre portato avanti battaglie politiche nell'interesse dei cittadini. Grazie per i suoi interventi, Dott. Di Pietro, spero che ce saranno presto altri e magari, chissa', di vederla insieme a noi in qualche manifestazione, come quella che ci sara' ad Ottobre. Auguro a me, a lei e a tutta l'Italia che alle prossime Politiche possa raggiungere il quorum per averla di nuovo in parlamento, sperando che abbia migliore fortuna nel selezionare gli elementi che la circonderanno.
    • Inca Tsato 3 anni fa
      si si... vorrei aprirlo davvero il tuo armadio e vedere... si sente un gran puzzo di berlusconi fin da qui... magari dovresti metterci un deodorante "cordialità"
    • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 3 anni fa mostra
      Amico mio , lei di politica non capisce niente ! Di Pietro è un arrivista che è diventato senatore perchè ha fatto da apripista al PDS nell'impossessarsi dell'Italia . Se il Movimento dovesse imbarcarlo io ne uscirei di corsa !
    • Toto A. Utente certificato 3 anni fa
      Io nel mio armadio ho solamente qualche straccio che ancora indosso, ma se conosci la storia dovrai prendere atto che anche il buon "pietruzzo" si rese schiavo all'allora pci il quale gli promise una volta finita mani pulite una carriera politica di tutto rispetto. Cordialità
    • Inca Tsato 3 anni fa
      si certo, cominciamo a dire che anche lui e' un nazista, fascista, comunista, stalinista, assassino di donne e di bambini, buffone, milionario accaparratore ed altro, no? ormai ci siamo abituati a vivisezionare il pelo della gente onesta per nascondere il trave dei veri criminali. sono certo che anche se aprissi IL TUO di armadio, qualche scheletrino lo troverei. Il Dott. Di Pietro e' ed e' sempre stato UNA RISORSA PER LA POLITICA ITALIANA.
    • Toto A. Utente certificato 3 anni fa
      Io ti inviterei a riguardarti la storia di pietruzzu !!!!! anche lui qualche scheletro nell'armadio ce l'ha. Cordialità
  • Alex L. Utente certificato 3 anni fa mostra
    SIETEDEI CAXXARI TELQUEL A COMINCIARE DAL DIBBA Braccia sottratte all' A G R I C O L T U R A VERGOGNA!!!
  • Alex L. Utente certificato 3 anni fa mostra
    CHI e' PIETRO PALAU GIOVANNETTI??? BASTA URLARE GIARDIAMO LA TRAVE NEL NOSTRO OCCHIO!!! Grazie COMPETENZA non si improvvisa
  • Davide 3 anni fa mostra
    Il "pacco" giustizia o il "pacco" Antonio Di Pietro? L'italia che ha in mente questa persona (e lo dico da elettore 5 stelle) che comunque ha già avuto MOLTISSIME occasioni per cambiarla come meglio avrebbe creduto dall'alto dei suoi numerosi incarichi di governo non è la mia Italia ...resuscitare queste voci (anche molto sgrammaticate) dall'oltre tomba non porta voti!
  • vito asaro 3 anni fa mostra
    una cosa è certa:se la breccia di porta pia fosse dipesa da noi grillini,oggi,staremmo qua a lamentarci del potere temporale di papi.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 3 anni fa
    ma pensa te ....e per quale motivo ti eri scagliato con tanta cattiveria contro grillo ?con tutti i ceffoni che ti ha rifilato il pd con la "gentile"partecipazione di sel hai continuato a tirar cannonate a grillo ...te lo dico da ex idv ...ma ancora (in tv )sei a chiedere a renzi "cose serie "....pochi giorni fa dopo il tuo intervento mi chiedevo se ci se o ci fai ....e m inc....o
    • wilbur s. Utente certificato 3 anni fa mostra
      è alla disperata ricerca di una poltroncina, e ci prova con tutti quello che mi sorprende è che molti del mv lo accoglierebbero a braccia aperte, che delusione al 'italico basta veramente poco x farsi mettere l'anello al naso
  • Giulio spano 3 anni fa mostra
    Non é certo Di pietro a pernettersi di fare il censore!! Se abbiamo bisogno di lui significa che esprimiamo poco o niente
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa mostra
      Me limiterò a 'n masterpis... http://youtu.be/lKeLUvMWYC8
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa mostra
      Scusame eh...er pensiero o er soggetto,cioè colui che esprime er pensiero?? E,poi,secondo i canoni de che,pulito?? Visto che,sortanto,i poracci so' condannati e stanno ar gabbio...c'avrei 'n'aneddoto da raccontatte,ma nun te vojo tedia'...
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa mostra
      ma se è "pulito", è mejo .....
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa mostra
      Herri,puro che nun lo fosse(incensurato),er pensiero suo o può esprime libberamente o stesso...
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa mostra
      E' un libero (ed incensurato) cittadino che esprime una sua opinione: sei liberissimo di non condividerne il pensiero, ma senza calunniarlo velatamente.
  • lettere filosofia 3 anni fa mostra
    post, in parte, condivisibile ma con una grave carenza: la firma del Ghostwriter!
  • antonio de vittorio 3 anni fa
    QUANTI °INTRUSI° PER ATTACCARE DIPIETRO SENZA COMMENTARE LE COSE SACROSANTE EVIDENZIATE. SIAMO UN POPOLINO DI MERDA
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    PRIMA DI VOI E' STATO GIACOBINO UN GRANDE POPOLO COME QUELLO FRANCESE TUTTI FINITI SOTTO LA GHIGLIOTTINA DELLA REAZIONE voi non arriverete a tanto, vi fermerete alle buone intenzioni e basta
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    GIACOBINI DEL KAISER
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    siete solo Italiani, nemmeno Francesi, finirete peggio di loro, avete ancora un Re che si chiama Francesco I invocate la sua benedizione e protezione o finirete schiacciati come insetti
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    il m5s è una nuova forma di giacobinismo, e sottolineo l'ismo, che tuttavia non ha abiurato i privilegi del clero ma, anzi, con questi ha trovato un compromesso per inserire parenti e accumulare ricchezze la Rivoluzione è stata tradita Signori, è giusto rivendicare un diritto di tribuna per informarne il popolo, anche a Roma
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    lo sapete si spero che Danton fu accusato di essersi arricchito con la rivoluzione e che si impossessò di uno dei più fastosi palazzi della nobiltà decaduta
  • jea paul marat 3 anni fa mostra
    Di Pietro, prima giacobino poi altro, mi ricorda molto la nostra buon'anima di Danton
  • Carlo Zaccaria Utente certificato 3 anni fa mostra
    Ricordo qualche inchiestina di Report a proposito del caro Tonino...anche lui, ricordo, aveva forse qualcosa da spiegare per bene... detto questo, non mi sorprende più nulla..i parlamentari del PD come quelli di Forza Italia sono già lautamente pagati dallo Stato Italiano perchè OGNUNO di loro si sforzi per il bene comune di tutti i cittadini italiani...evidentemente però non basta...in Italia, come in moltissimi paesi del mondo, l'onestà NON è una questione di moda o di idee...è questione di prezzo... e se per diventare parlamentare devo, sin dall'inizio della carriera, seguire certe logiche ed ammiccare al senatore di turno...bene,.. quando divento parlamentare è chiaro che mi sento in dovere di ripagare il favore ( e che favore) di essermi fatto eleggere dal partito..e quindi ne seguirò tacitamente e come un disco rotto tutti i diktat.. e se il diktat è riforma della giustizia..riforma della giustizia sarà, a qualsiasi costo..questi parlamentari non pensano ( ed in alcuni casi è meglio cosi) ma eseguono e basta..tanto poi chi se ne fotte..il problema è semmai chi decide i programmi di partito ...e perchè ostinatamente si perseguono certi obiettivi che fanno gli interessi di pochi lobbisti del cazzo e che vanno naturalmente contro o in attrito con gli interessi dei cittadini comuni..Berlusconi diceva che ai cittadini italiani ci si deve rivolgere come se si avesse di fronte un bambino di 5 anni..per una volta, sono d'accorso con lui..
    • wilbur s. Utente certificato 3 anni fa mostra
      @herry mai stato condannato xke come ben sappiamo la magistratura colpisce sempre e solo i piu deboli e soprattutto si protegge proteggendo i suoi membri e suoi sodali e tonino èssendo uno dei suoi si son ben guardati da indagare e se qualcuno ci ha provato è stato immediatamente richiamato ed assegnato ad altro incarico
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa mostra
      Quelli sì, che sarebbero reati (se fossero stati commessi); quindi, se Di Pietro non è mai stato accusato di nulla ( e le volte che è stato accusato, è uscito dal processo arricchito dai risarcimenti danni), devo pensare che stiate diffamando senza aver alcuna prova, ma solo acredine personale: attenti, che se vi legge, vi porta in causa.....
    • wilbur s. Utente certificato 3 anni fa mostra
      ma che paladino e paladino prima voleva essere eletto nelle file di fi poi dopo diverbi avuti con il nano in relazione ai rimborsi si è fatto candidare da baffino nel mugello luogo abitato da lobotomizati dal ex pci che se sulla scheda elettorale venisse scritto che sono dei cretini lo voterebbero ugualmente ha partecipato allo spartimento delle poltrone come tutta la massa di delinquenti che monopolizza la massa dei politici
    • wilbur s. Utente certificato 3 anni fa mostra
      perche come si chiama comprarsi immobili a titolo personale con i rimborsi elettorali, aziende agricole con rimborsi elettorali, gestire a livello famigliare sempre e solo rimborsi pubblici
    • Carlo Zaccaria Utente certificato 3 anni fa mostra
      Qualche spiegazione..non ho parlato di condotte penalmente illecite..
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa mostra
      Quando qualcuno riuscirà a dimostrare una qualche condotta illecita di Di Pietro, solo allora, potrete aprire bocca: per l'intanto, è stato uno dei pochi ad avere avuto le palle necessarie per contrastare in Parlamento lo sfascio del Paese a causa del mafiopedopornotruffonano.........
  • Donato Tobi () Utente certificato 3 anni fa mostra
    Siamo seri, questo post non lo ha scritto Di Pietro...
  • Lucio. P. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Imbarazzante il post di ieri “Italia 5 Stelle chiama Rolling Stones”. Un Beppe irriconoscibile e confuso, che ha perso il contatto con la realtà, con i drammi e le sofferenze di tanti italiani. Un po’ di nostalgica autocelebrazione su una sua infausta esperienza cinematografica… Un po’ di gossip stile Tze Tze sul bacio con la lingua con la moglie di Mick Jagger… Un invito, tra il serio ed il faceto, ai Rolling Stones a partecipare a una non meglio precisata manifestazione… Ma si, facciamo venire i Rolling stones! D’altronde le adunate ideate dalla Casaleggio Associati appaiono sempre più come spensierati happening che manifestazioni di piazza per cambiare un paese…
    • Lucio. P. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ciao, Toto. Grazie per quello che hai scritto. Giustamente tu hai usato il termine “pentastellato”. Ma come giudicare un commento come quello qui sopra di “percaso, roma”? “Noi Grillini (sic!) non critichiamo mai il Capo… Chi è del M5S sa che Grillo non sbaglia mai…” Un fake? Un infiltrato del PD per far apparire tutti i pentastellati come dei poveri ebeti, ingenui e analfabeti? Sempre più difficile distinguere tra chi posta commenti sinceri, magari sbagliando, e quelli che lavorano per commissione del PD o per conto della Casaleggio Associati (perché ci sono anche questi tipi di infiltrati e non sono pochi).
    • percaso .. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Wilbur non ho parole! Prima hai letto nel pensiero di Lucio e hai capito che è del PD. adesso ha subito scoperto che sono Multinick.Le tue qualità mi fanno capire che non sei una persona "Normale".Hai le carte in regola per diventare un Cittadino del M5S. Alle prossime elezioni ti voto. Ciao :) W Grillo
    • wilbur s. Utente certificato 3 anni fa mostra
      che fai, multinik contro multinik
    • percaso .. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Grande Wilbur l'hai subito sistemato.Era facile smascherarlo.Noi Grillini non critichiamo mai il Capo.Questo era di sicuro un infiltrato del PD.anche perché è evidente che cercava di servirsi della stessa tecnica che usano i Media di regime per distorcere la realtà dei fatti. Chi è del M5S sa attraverso il blog che Grillo non sbaglia mai.Questi poveri Troll ancora non hanno capito che con noi non hanno speranza. Cari Troll PDini è inutile che ci provate siamo più furbi di voi. VIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE
    • Toto A. Utente certificato 3 anni fa mostra
      EIFFEL, sbagli, giudichi chi non conosci, forse perché frequenti da poco, Lucio è un pentastallato doc un po' amareggiato ma consapevole che come ogni matrimonio esiste il dolce e l'amaro. Ciao Lucio. Cordialità
    • wilbur s. Utente certificato 3 anni fa mostra
      lo sappiamo lo sappiamo che ha lei piace il bomba in veste da gelataro, vada vada ad osannarlo sul suo blog
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus