I disonesti sono i giornalisti

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Ieri su questo Blog sono state pubblicate le regole per la scelta del candidato premier del MoVimento 5 Stelle, l’unica forza politica che fa votare i propri iscritti in Rete e dà la possibilità ai propri eletti, dalle circoscrizioni al Parlamento europeo, di correre per questa carica. Ma se vi aspettate che qualche giornale oggi lo abbia sottolineato o messo in risalto, rimarrete delusi. Leggerete però ovunque e a titoli cubitali che "il MoVimento 5 Stelle candida gli indagati". Questa naturalmente è una notizia falsa, perchè le regole pubblicate ieri riprendono esattamente quanto è contenuto nel "Codice di Comportamento del MoVimento 5 Stelle in caso di coinvolgimento in vicende giudiziarie", votato dagli iscritti mesi fa.

I giornalisti queste regole le conoscono bene, ma in maniera disonesta preferiscono ignorarle e far passare, nei lettori e nei telespettatori, l’idea che il MoVimento abbia cambiato idea e addirittura aperto le braccia ai condannati. Quando invece è l’unica forza politica che i condannati li tiene fuori dalla porta, mentre gli altri li candidano senza problemi.

Dice chiaramente il Codice di comportamento del MoVimento 5 Stelle:
Il comportamento tenuto dal portavoce può essere considerato grave dal Garante o dal Collegio dei probiviri con possibile ricorso del sanzionato al Comitato d’appello, anche durante la fase di indagine, quando emergono elementi idonei ad accertare una condotta che, a prescindere dall’esito e dagli sviluppi del procedimento penale, sia già lesiva dei valori, dei principi o dell’immagine del MoVimento 5 Stelle. La condotta sanzionabile può anche essere indipendente e autonoma rispetto ai fatti oggetto dell’indagine”. “Il Garante del MoVimento 5 Stelle, il Collegio dei Probiviri o il Comitato d'Appello, in virtù e nell’ambito delle funzioni attribuite dal Regolamento del MoVimento 5 Stelle, valutano la gravità dei comportamenti tenuti dai portavoce, a prescindere dall’esistenza di un procedimento penale. E’ considerata grave ed incompatibile con il mantenimento di una carica elettiva quale portavoce del MoVimento 5 Stelle la condanna, anche solo in primo grado, per qualsiasi reato commesso con dolo, eccettuate le ipotesi indicate all’ultimo comma.” “La ricezione, da parte del portavoce, di “informazioni di garanzia” o di un “avviso di conclusione delle indagini” non comporta alcuna automatica valutazione di gravità dei comportamenti potenzialmente tenuti dal portavoce stesso, sempre salvo quanto previsto al punto 5. E’ sempre rimessa alla discrezionalità del Garante e del Collegio dei Probiviri o del Comitato d’appello (e non comporta alcuna automatica presunzione in tal senso) la valutazione della gravità di fatti che configurano i c.d. reati d’opinione ipotesi di reato concernenti l'espressione del proprio pensiero e delle proprie opinioni, ovvero di fatti commessi pubblicamente per motivi di particolare valore politico, morale o sociale”.

Chi è responsabile di un comportamento grave o non compatibile con i valori del MoVimento, viene sospeso ancor prima che arrivi un avviso di garanzia o una sentenza, e questo lo rende automaticamente incandidabile. Possono candidarsi coloro che hanno ricevuto un avviso di garanzia come atto dovuto, nell’esercizio delle proprie funzioni, o perché raggiunti da una denuncia di un avversario politico. Se così non fosse avremmo portavoce, sindaci, consiglieri con le mani legate e la bocca chiuse, costretti a scegliere tra la possibilità di denunciare le porcate che accadono in Parlamento e sui territori o quella di censurarsi per evitare una denuncia e potersi candidare. E a qualsiasi partito basterebbe querelare tutti i portavoce del MoVimento 5 Stelle per farli fuori politicamente.

I giornalisti sanno bene che se tutti gli altri partiti adottassero il nostro Codice etico, non potrebbe candidarsi più nessuno. Questo però non lo scriveranno mai.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Giovanni Foglia Utente certificato 3 mesi fa
    Di Maio è il candidato perfetto per l'Italia. Noi tutti italiani, nessuno escluso siamo così,come lui.
  • Pino Caruso 3 mesi fa
    “LA GIOVENTÙ È UNA CONDIZIONE MENTALE, NON ANAGRAFICA: CONOSCO DEI GIOVANI VECCHISSIMI.” dal libro di Pino caruso "Se si scopre che sono onesto, nessuno si fiderà più di me". telamonio@iol.it - www.pinocaruso.it
  • mario rossi 3 mesi fa
    Mi stupisce tanta attenzione per i giornalisti faziosi e opportunamente distratti nel frangente delle elezioni e quanta poca ne sia stata dedicata nell'ambito della vita democratica di questo paese. Di come sempre questi giornalisti prezzolati e codardi abbiano voltato il viso dall'altra parte abbandonando le persone che piu si sono date da fare per amore dell'italia...o forse non era amore ma solo senso di onesta e di assenza totale di opportunismo. per esempio quando c'è stato l'editto bulgaro che allontano biagi santoro lutazzi dalla televisione. Dov'erano i giornalisti li? e che posizione ha preso nei confronti di queste vicende il M5S. MA certo anche grillo ci mancherebbe. Anche Grillo è stato allontanato per le medesime ragioni. Fazio fa le trasmissioni televisive....Luttazzi no...la GAbanelli no...Santoro no.....a Luttazzi va chiesto di non essere volgare....secondo me accetta...ma il suo linguaggio è degno di chi decide per lui...e per noi. non preoccupatevi dei giornalisti sonolo nelle questioni di parte...preoccupatevene sempre
  • P. Bolini 3 mesi fa
    la stampa in Italia non e libera perche e serva dei poteri forti quando vinceremo noi si riprenderemo la libertà di stampa e chiuderemo i giornali che non sono liberi chiudere la RAI che non e libera perche serve il governo di turno chiudere i quotidiani che non sono liberi e diffamano il MOVIMENTO CINQUESTELLE chiudere i settimanali che ci diffamano perche non sono liberi ormai l unica speranza per l ITALIA passa per la prossima tornata eletorale partiamo dalla SICILIA e prendiamoci tutto il paese marciamo assieme alla conquista della capitale pendiamo il GOVERNO e mandiamoli nei gulag I DISONESTI SONO I GIORNALITI io voto DIMAIO
  • Vincenza Di Maio Utente certificato 3 mesi fa
    Vorrei fare una puntualizzazione, i giornalisti non solo mentono sui fatti, omettono e fuorviano il popolo sulla politica, ma su tutto e questo va urlato.In questi giorni ho fatto molti post inascoltati, sulle continue violenze sulle donne,dove l´accento e´ stato messo sul colore della pelle, sul livello sociale dei violentatori.. mi dite chi cazzo se ne frega se il mostro e´ nero o bianco..e´ un mostro punto. inoltre in tutti i servizi televisivi mentre la voce narrante esponeva il fatto, i servizi erano scandalosi, non hanno fatto altro che mandare in onda sempre la stessa scena:inquadrature, da maniaci, su donne che passeggiano, ma non mostrando il viso..ma le parti basse..festival di gambe e sederi. Ditemi allora cosa hanno voluto trasmetterci. Come nuova forza politica urge che prendiamo una posizione su questi accadimenti barbari ormai quotidiani
  • Clesippo Geganio Utente certificato 3 mesi fa
    ieri sera Mentana ha dato prova di aver bisogno di una lunga vacanza dallo schermo tv, ha concluso la trasmissione sul caso Consip affermando che probabilmente si tratta di macchinazione complotto (di chi non si sa) contro il PD e renzi's family. Il caro Enrico doveva chiedersi: 1- l'AD di Consip come poteva sapere delle microspie nel suo ufficio? Per caso raccogliendo la penna caduta sotto la scrivania? 2- l'AD uomo fedelissimo di Matteo capace di immolarsi per lui, perchè avrebbe accusato un altro uomo fedelissimo di Matteo? Non credo per invidia e gelosia? 3- i carabinieri (ufficiali non piantoni) compromessi in questa storia sono dei dementi? Non credo lo siano! 4- i 100mila euro di tangenti per avere info sulla gara d'appalto sono comprovati quindi il sistema illecito affaristico c'era e funzionava, senza intercettazioni nulla si veniva a sapere. Quindi il giornalista del La7 avrebbe dovuto chiedersi chi di questi "attori" avrebbe giovato di quell'appalto da 2.7 MLD? Un solo imprenditore o l'insieme degli attori in scena?
    • fabio S. Utente certificato 3 mesi fa
      aggiungiamo che i subappaltaori di Romeo, stanno continuando a fare i lavori assegnati con le gare avvenute come sappiamo......
    • Clesippo Geganio Utente certificato 3 mesi fa
      dimenticavo due punti, come nasce la vicenda, chi e come hanno subodorato che in quel dato appalto c'erano stranezze? Indagare con azione di spionaggio tecnologico significa che avevano le prove che si stesse operando illegalmente. Ed in fine, nell'entourage di governo nessuno sapeva nulla di quel mega appalto il più grande e ricco d'Europa?
  • Giuseppe B. Utente certificato 3 mesi fa
    Tutti hanno avuto il tempo necessario per farsi conoscere e noi farci un idea. ( più di 4 anni ) . Di Maio rappresenta in maniera perfetta il movimento. Giovane per un mov giovane. Onesto e chiaro come desidera il popolo pentestellato. Moderato ma fermo sui valori a 5 stelle. Aperto al dialogo ...senza scendere a compromessi. Personalnente sono più di 2anni che nel mio profilo campeggia la foto di DI MAIO. ..e che voterò.
  • Vincenzo C. Utente certificato 3 mesi fa
    Non leggo più i giornali da anni. Dal'anno dell'inizio della dittatura.
  • terenzio eleuteri Utente certificato 3 mesi fa
    Io lo chiamerei squallido esempio di coerenza intellettuale: mi rifiuto di pensare che siano stupidi!
  • Enricase 3 mesi fa
    Si parte dal basso, perché la democrazia diretta è uno strumento che bisogna imparare ad usare, e adesso non siamo ancora buoni
  • Pietro M. Utente certificato 4 mesi fa
    Trovo profondamento errato che si voti con un solo candidato "ad alta visibilità " , non solo per una questione di evidente etica politica ( odio i plebisciti ) ma perchè ancora una volta esporremmo inutilmente il fianco ad inutili polemiche mediatiche di cui farei volentieri a meno........
  • gennaro a. Utente certificato 4 mesi fa
    Come mai non riesco a copiare un post
    • GIANNI E. Utente certificato 3 mesi fa
      La maestra a scuola non ti ha detto che non si deve copiare?
  • gennaro a. Utente certificato 4 mesi fa
    ....
  • pasquino 4 mesi fa
    ..TG e giornali si sforzano di proclamare presunte divisioni e malumori nel M5S per l'elezione del candidato premier senza dire che chiunque può candidarsi secondo le regole e sono solo gli iscritti a decidere democraticamente! che vergogna questa informazione!
    • FILIPPO CANNATA 4 mesi fa
      Democraticamente scegliere tra Di Maio Giggino Gigi Di Mail Che scelta democratica!
  • FABRIZIO P. Utente certificato 4 mesi fa
    ..." lasciateli lavorare " ..stanno lavorando per noi ...
  • mario genovesi 4 mesi fa
    Sopratutto i pennivendoli radical chic del fallitissimo Repubblica, primi promotori dell'invasione e del meticciato.
  • Alessio. Santi. Utente certificato 4 mesi fa
    Ma e' giusto che Di Maio sia il candidato unico a premier per il M5s? Io avrei preferito che ci fossero più candidati ... Non per sfiducia in Luigi Ma perché ci fosse una votazione vera Non un plebiscito suggerito dall'alto Così si da l'impressione che tutto venga deciso al di sopra della volontà dei cittadini e degli iscritti certificati Cosa possono votare gli iscritti certificati se non Di Maio ? E lodice uno che ha sempre creduto in Di Maio Ma ancora di più nella democrazia diretta Nelle scelte fatte dal basso
  • Paola 4 mesi fa
    Dopo che avremo vinto le elezioni faremo chiudere molti di questi pseudo giornali !
  • gi.s. amergin 4 mesi fa
    Sono 2 giorni che secondo i media di regime , la base del M5S è talmente spaccata che ci stiamo dissolvendo .... LE VOSTRE TESTE SONO SPACCATE , NON SAPETE PIU' DOVE SBATTERLE PER LA PAURA DI NON AVERE UN DERETANO DA LECCARE
  • pz 4 mesi fa mostra
    Ma non si fa prima se l'unico candidato è Di Maio? Serve proprio aggiungere altra gente giusto per far numero?
  • vittorio m. Utente certificato 4 mesi fa
    Leggendo alcuni commenti, mi viene semplicemente da ridere. Il candidato premier non è laureato. Il candidato premier non ha esperienza. Il candidato premier deve tener conto del parere degli iscritti al movimento. Il candidato premier deve consultare la base prima di poter prendere qualsiasi decisione. Trovo decisamente sconvolgenti e decisamente controproducenti tali affermazioni, soprattutto nei confronti di chi si aggiudicherà il mandato. A proposito di laurea, posso tranquillamente affermare che per quanto mi riguarda, delegherei volentieri a premier un fanciullo o fanciulla di 10 anni, tanto basta per poter eliminare tutte le ingiustizie create da tutti i governi passati e delineare un programma per il paese. Preferisco alla lunga un delegato premier privo di esperienza, ammesso che chi dovesse vincere non ne abbia, che uno che ha esperienza nel fare i c---i propri. Per quanto riguarda la base e gli iscritti, dico semplicemente che la maggior parte dei voti del movimento non arriveranno dalla base, intendo dire gli iscritti, quindi il candidato premier, chiunque sarà eletto, dovrà semplicemente applicare un programma precedentemente approvato, ed in linea con i principi del movimento. Tutto il resto è fuffa.
    • Andrea B a l d i n i Utente certificato 4 mesi fa
      Da come scrivi si capisce subito che sei una persona onesta e corretta....vorrei che tutti i cittadini italiani fossero come te ma dubito sia possibile....quindi mi limito a stimarti. un abbraccio!!!!
    • massimo m. Utente certificato 4 mesi fa
      Ciao Vittorio. Un bel post il tuo. Non amo dare voti sul Blog, è raro, ma preferisco sotto-commentare. Anche perché ci sono sempre più troll certificati apposta per dare voti scarsi a commenti eccellenti e votati con 5 zampine di orso, affossando così la media dei voti. Ciao
  • mauro bertoni Utente certificato 4 mesi fa
    Cerchiamo di comprenderli questi giornalisti, sono al soldo di editori "impuri" e per poter portare il soldino a casa si adeguano diventando di fatto dei "pennivendoli" termine da me usato quando ancora non era in auge. D'altronde noi a certa stampa toglieremo tutti i contributi, per cui l'amore che ci dimostrano quotidianamente è solo il frutto di quello che alla fine spetta loro.
  • gianluigi f. Utente certificato 4 mesi fa
    Questi presunti giornalisti, della tv e dei giornali, sono solo dei pappagalli ammaestrati, senza onore e dignita'.
  • Nancy Cunardi 4 mesi fa mostra
    Caro di MoVimento 5 Stelle, concorderai se, da iscritta a un Movimento senza capi né padroni, io non intendo delegare alcun Capo o Governante a decidere al mio posto e se la mia preferenza andrà quindi a quel candidato che mi dimostri un comportamento coerente con i principi, i valori e l’Obiettivo statutario su cui si fonda il M5S stesso e di conseguenza il suo programma di governo. Credo concorderai se voterò chi, - nell’ambito dello spazio riservato come candidato, scriverà: mi riconosco nel Non Statuto, nel principio Orizzontale “Ognuno conta uno” e nel valore della Trasparenza. Coerentemente con Obiettivo statutario mi impegno a riconoscere alla totalità degli utenti della Rete il ruolo di governo ed indirizzo e a svolgere correttamente il Ruolo di PortaVoce, accertando ed eseguendo la volontà del popolo sovrano, tale e quale come espressa su un’idonea Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno. - Nell’ambito dello spazio riservato come candidato, illustrerà quindi: un’idonea Piattaforma, gestita in modo Trasparente da responsabili eletti con il compito di Garantire la verificabilità dei dati, una discussione efficiente ed efficace delle proposte e un processo decisionale partecipato in Rete dall’inizio alla fine. P.S. Chiunque sarà questo candidato, concorderai che l'unica cosa che conta è che, tutti insieme e ognuno contando uno, ci impegnamo in un programma di Trasparente Democrazia Orizzontale, per una Vera Sovranità Popolare che mandi TUTTI A CASA i governanti, di qualsiasi colore o razza. Buongiorno
  • Gianluca C. Utente certificato 4 mesi fa
    Ma dove sarebbe questa base grillina che si è spaccata sulla candidatura di Di Maio? E' semplicemente lui il più adatto a fronteggiare i leader degli altri partiti per vincere le elezioni. Esistono altri 6 o 7 grillini doc che spaccano il video e sanno comunicare "quasi" quanto lui il programma 5 stelle, ma sono specializzati in temi specifici, economia, esteri, giustizia, costituzione, finanza etc... ecco li vedrei benissimo come ministri del governo. Ma solo Di Maio incarna il "tuttologo" perfetto per veicolare il messaggio del Movimmento 5 Stelle e quindi solo lui potrà guidare efficacemente, da Primo Ministro, una squadra di governo efficiente e capace.
  • Gian Paolo ♞ 4 mesi fa
    Chi dice che Di Maio non va bene, in quanto non laureato, ha capito poco del Movimento. Dimostra, anzi, di essere vittima del lavaggio del cervello dei media. Un titolo scolastico non significa nulla. La scuola (o meglio, la squola, per come si è ridotta) trasmette solo mediocrità e conformismo, non certo genialità, che è innata. Einstein veniva valutato cattivo allievo, soprattutto in matematica. E abbiamo detto tutto. Non sono nemmeno d'accordo con quelli che dicono che al ministero della Salute ci vorrebbe un medico. No, cari miei: per come la vedo io, il vero esperto da mettere al ministero, non è il dottore: è il Paziente. Questi sì, sa come deve essere trattato per ottenere un servizio d'eccellenza. Piantiamola, per favore, col guardare sempre dall'ottica del potere: siamo noi che dobbiamo stabilire la società più idonea in cui vogliamo vivere. Noi a sapere di quanto lavoro, di quanto reddito per vivere dignitosamente, di quando è ora di andare in pensione, dei servizi che spettano ai più deboli. Scrolliamoci, una volta per tutte, questo senso di assoggettamento al potere. Noi dobbiamo decidere quando un politico vada in pensione e quanto debba prendere, non il contrario, come avviene oggi. Libertà. Non con le lauree si aggiusta il mondo, ma col buonsenso e l'onestà.
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Caro Flatt Line l'abito non fa il monaco. Abbiamo visto tanti laureati al Governo, fior fiore di tecnici: uno più incapace dell'altro. Ricordo che nel Governo Monti, ad esempio, c'erano raccomandati a non finire. Ricordo anche alcuni che criticavano la laurea dell'on. Martone o quella della figlia della Fornero. Un premier, anche se non laureato, può essere un buon premier, se ascolta il popolo. Inoltre, se proprio necessario, può avvalersi di laureati, consultarli per quel che riguarda i vari problemi che affliggono lo Stato e decidere poi il da farsi. Comunque anche io avrei preferito un altro candidato al posto di Dima. Dima mi piace ma l'avrei tenuto da parte e usato in altra occasione, come asso nella manica.
    • Flatt Line Utente certificato 4 mesi fa
      Beh, con questo ragionamento tanto vale abolire le università, soldi e tempo sprecati. Mmah...
    • fabio S. Utente certificato 4 mesi fa
      pz....non e' un pezzo di carta che identifica una persona....con quel pezzo di carta potrai ascoltare una locuzione piu' precisa, ma il portavoce o meglio ancora un "Premier", deve essere misurato SUI FATTI.....altrimenti saremmo come gli altri vegetali travestiti da politici......
    • Gian Paolo ♞ 4 mesi fa
      Con Di Maio. Convince tutti quelli in buona fede. Gli altri non li convincerebbe neppure un astronauta.
    • pz 4 mesi fa
      A me che sono grillino fino al Midollo è ovvio che Di Maio vada bene, perché so cosa sia un portavoce. Ma quando si tratta di convincere un non-grillino a votare M5S, secondo te è più facile con Di Maio o con un laureato?
  • anna quercia Utente certificato 4 mesi fa
    http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/2017/09/su-facebook-censura-massiccia-per-i.html una volta che noi siamo presi di mira non scrivete una parola, su facebbok stanno facendo un macello,mi hanno bloccata per un filmino,la verità poi me l'ha detta chi mi ha segnalato,scrivo male della boldrini e mi segnalerà ancora ecc, voi zitti, ma come facciamo ad aiutarvi se poi voi zitti, casaleggio buonanima non lo avrebbe permesso su facebook censura massiccia per i grillini ,poi la boldrini parla di democrazia, loro hanno dato questi ordini fascisti,anzi nazisti,sono solo dei criminali, che devo dire, finirà e spero paghino per i loro crimini mi hanno bloccata e ho fatto questo profilo d'emergenza,bloccata per un video di settimane fa dove ero già stata bloccata per tre giorni e dunque il video non c'è più, poi non metto porno io,non li vedo,non che sia una bigotta ecc, solo che non mi piacciono e dunque il video era di musica, e c'era un balletto dove le donne erano a seno nudo, l'ambiente l'africa di una volta,il video è di 20 anni fa,il musicista,un grande del suo genere, musica jazz, è morto nel 2007,si tratta... di questo, chi vuole vada a vederlo epoi capirà,Many Churches - Joe Zawinul https://www.youtube.com/watch?v=yzYssOHLNa0 insomma roba che in tv la danno ai programmi dei bambini,ma facebook sta censurando tutti i grillini e le scuse sono pure i video innocenti, e fa lui e chi lo dirige, lo dico sinceramente una figura di merda, perchè io sta roba che scrivo la faccio girare,io ho scritto anche a grillo,se continua così sono costretta a togliere il simbolo dal profilo,perchè almeno scrivano un 'articolo sul blog dove si denuncia questo clima di intimidazione terribile, cioè poi la boldrini parla di fascistil, si è vero è tornato ed è il governo con tutti i suoi lecchini fascista, questo succede infatti nei paesi fascisti,direi di più nazisti,siamo in mano a criminali
  • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
    O.T.: "Il padre del premier islandese scrive una lettera di raccomandazione per "riabilitare l'onore" di un amico pedofilo. Cade il governo". In Italia il padre dell'ex premier intorta una zanzata e tutto tace !!!! Cordialità
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    FUORI DALLA FINANZA MONDIALE! Eppure è semplice. Basterebbe che i media cominciassero a dire la verità, invece di strisciare sotto padrone. Io lo ripeterò fino alla morte anche se i TROLL continuano a bannarmi, ma la verità alla fine prevarrà su tutti i TROLL di questo mondo: La famosa Europa è solo l’Europa delle banche I famosi mercati sono solo le 20 banche maggiori L’Unione Europea è la realizzazione di un ultraliberismo assassino che tenta di imporre al mondo la dittatura del sistema bancario perché possa continuare impunito a macinare migliaia di miliardi, sottraendoli alla vita della gente per investirli in speculazioni sregolate, dando sempre più potere a una ristretta oligarchia di magnati, a scapito dei diritti e della sopravvivenza di tutti. Noi siamo come i Cristiani al Colosseo, destinati a morte per far divertire una banda di maniaci, che DEVONO GIOCARE!!!!!! Draghi, Monti, Papademos e i leader europei lavorano solo al servizio di interessi bancari che hanno già avuto 1.019 miliardi di € all’1% per investirli al 6 o 7% in titoli di Stato, per cui lo spread, i rating, le manovre sugli interessi sul debito servono solo a maggiorare quello che intascano le banche nella differenza. Monti è servito solo a questo, a garantire il massimo di utili alla maggiore banca americana, la Goldman Sachs da cui dipende, e alle banche europee che alimenta, con un prelievo feroce di ricchezza dalle tasche dei cittadini, abbattendone i diritti e portandoli a livelli da Terzo Mondo, così che gli azionisti e gli speculatori del mondo finanziario ricevano il massimo di profitto, ricchezza fatta contro l’economia reale del mondo per l’economia fittizia della finanza. Distruzione di tutti per i giochi perversi di pochi. A questi turpi giochi i grandi organismi internazionali come il Fondo Monetario o la Banca Mondiale o la Bce si prestano come dittatori che coartano i popoli e li mettono al loro servizio. Renzi non è diverso. E' sempre al servizio di costoro.
  • Tommaso B 4 mesi fa
    ADESSO I GIORNALISTI VI ACCUSERANNO DI ESSERE CONTRO LA LIBERTÀ DI STAMPA !!! MA SANNO BENE CHE IL M5S È CONTRO LA LIBERTÀ DI MENZOGNA. CERTI GIORNALISTI SONO UNA CASTA, DIRETTA EMANAZIONE DELLA CASTA DEI POLITICI CHE PROTEGGONO PER ESSERE PROTETTI. IL M5S NASCE CONE FORZA ANTICASTA, PER QUESTO LO TEMONO E CERCANO DI DELEGITTIMARLO, PERCHÉ SANNO CHE SE IL M5S VINCESSE PERDEREBBERO IL LORO POTERE.
  • Gian Paolo ♞ 4 mesi fa
    I potenti sanno bene che per tenere sotto il popolo, bisogna controllare finanza e mass media. Una volta, bastava loro controllare esercito e polizia, ma poi hanno fatto finta di instaurare le democrazie; e quindi adesso, oltre alle forze armate e alla magistratura, che servono sempre, usano mazzette e "informazione" per costruirsi il consenso popolare. La gente è in massima parte ignorante, ahimé, e si lascia abbindolare. Io torno sulla necessità inderogabile di farci una TV. Anzi, di pretendere una rete Rai. Finché hanno in mano tutto loro, non andremo più in là del 30%. Troppo poco per vincere.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Trovo sciocco e pretestuale che ci sia chi critica Luigi Di Maio perché non si è laureato. Lula aveva fatto solo la terza elementare e pure è stato uno dei migliori presidenti esistiti. Con Di Maio non abbiamo uno sprovveduto ma un giovane che ha studiato e si è applicato molto sulle battaglie sociali. Per un pelo non ha una laurea in giurisprudenza come hanno Renzi e Berlusconi, ma sul piano umano degli ideali e dei valori non mi pare che si possano fare confronti con questi due individui. Non è un attestato cartaceo che prova il tuo valore quando questo valore c’è moralmente e fattivamente. Per fare un esempio celebre, Landini della FIOM ha sempre lavorato e lottato per i diritti dei lavoro, ma negli studi si è fermato ai primi due anni dell'istituto per geometri, eppure anche senza una laurea o un diploma sarebbe un ministro del lavoro perfetto, migliore di Poletti, che ha un diploma di agrotecnico, e sicuramente migliore della Fornero, che sarà pure laureata in economia politica ma sappiamo quali danni e sfracelli ha fatto a questo Paese. Quando in una persona ci sono beni intrinseci, attaccarsi sulla presenza o meno di un attestato scolastico mi sembra puerile. Ci sono cose molto più importanti che contano. In quanto alle sue relazioni affettive, 1°: saran bene fatti suoi, 2°: aver scelto una compagna di lotte sociali e politiche se pure un po' maggiore di età prova solo la sua maturità come persona. O preferireste un Berlusconi che va con le minorenni? Davvero sarà che i giornali di regime non sanno più a cosa attaccarsi pur di spocare chi è senza macchia, ma anche certi blogger in fatto di maldicenza non scherzano.
    • fabio S. Utente certificato 4 mesi fa
      cara Viviana, sono daccordo con te con non mai....perche' addirittura Fedez e J-az ci hanno fatto pure una canzone sugli esami comprati nelle università.....oggi avere una laurea e' diventato molto piu' "facile".....ovvio che bisogna studiare, ma se poi i docenti sono Brunetta e la Fornero......cosa impareranno i loro docenti??? ma vedendo il tema da piu' lontano, basta "pesare" la cultura media degli italiani....non si puo' proprio dire che il nostro, sia un Paese di laureati 110 e lode......e quando nasce qualche eccellenza, vola via all'estero a lavorare, e sicuramente non rimane qui.....qui rimangono i laureati che scrivevi tu...i vari Renzi e Berlusca....e i risultati del debito pubblico italiano sono in crescita mese per mese....ergo, SONO DUE LAUREATI INCAPACI.......bene quindi il nostro GRANDE LUIGI...... e approverei anche Landini al lavoro e aggiungerei pure la Gabanelli.... un saluto Viviana
  • Gian Paolo ♞ 4 mesi fa
    Il giornalista indipendente non esiste. Per esserlo, bisognerebbe che avesse un suo giornale e che questo non avesse padroni... Dovrebbe essere anche sufficientemente agiato da non necessitare di salario da terzi... Il giornalista indipendente c'è, ma nessuno lo conosce, perché è un morto di fame che lavora obbligatoriamente in una testata semi sconosciuta. Morto di fame ma con la dignità integra. Gli altri, quelli famosi, televisivi, di soldi e successo ne hanno tanti, ma di tutto il lessico cui sono padroni, non conoscono neppure il significato della parola dignità.
    • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
      Non capisco la "contraddizione", c'è o non c'è. Permettimi di consigliarti la lettura di qualche giornalista del FQ. Non dimenticarti di Beha, Biagi etcc. Cordialità
  • Alessandro D. Utente certificato 4 mesi fa
    Senza il servilismo dei media di regime non avremmo una categoria di politicanti corrotti e ladri. Il sistema che hanno creato è criminale e va denunciato e combattuto. Solo un popolo informato può vincere altrimenti resteremo sudditi ignoranti.
  • giovanni . Utente certificato 4 mesi fa
    LA MANIPOLAZIONE DEI GIORNALI ha veramente dell'incredibile. Tutti i quotidiani eccetto il FQ fanno passare la notizia che il M5S ha cambiato idea. Fanno veramente schifo. I vari commentatori delle rassegne stampa non fanno mai obiezioni e leggono quello che il loro direttore gli dice di leggere. Dei TG che ne parliamo a fare. Come si sa non solo noi combattiamo a mani nude ma combattiamo contro chi usa i cannoni.
  • Franco Rinaldin 4 mesi fa
    Come certo saprete nei vari telegiornali e talk show ci sono sempre i soliti personaggi del PD con il segretario in testa che non fanno altro che dire menzogne e parlare male del M5S. Lo fanno con una forte determinazione e cattiveria che spesso oltrepassa i limiti della decenza e tutto ciò è una cosa molto infame ed inaccettabile sotto tutti i punti di vista!!! Ed allora dobbiamo vendicarci e fare una lista di questi infami ed infame che sprizzano veleno contro il M5S il quale tra le altre cose reagisce poco e secondo me molto debolmente. Ed allora facciamo questo elenco di infami ed infame che vorrebbero eliminare il M5S, mettiamoli alla berlina e scriviamo i loro nomi così tutti possono vedere questi infami ed infame e regolarsi per il futuro e sopra tutto tenere a mente i loro nomi così che quando saremo al Governo faremo un grande repulisti (ci hanno costretto loro il PD) e li cacceremo tutti nelle loro fogne così come hanno cercato di fare contro di noi!!! Faremo un grande repulisti e diremo guai ai vinti ed Occhio per occhio e dente per dente!!! Viva il M5S, viva l’Italia libera!!!
  • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
    .il mondo e la sua storia è pieno zeppo di personalità senza titoli . Il talento non lo acquisisci su un banco di scuola ,...ma è innato. Di Maio ha questa caratteristica. Di Maio ? Si GRAZIE
  • Veronica2 4 mesi fa
    Gianroberto Casaleggio, era veramente un grand'uomo. La sua affermazione "uno vale uno", ha un grande significato. I portavoce sono partiti tutti dalla stessa linea di partenza. Ognuno è appartenuto a un determinato dipartimento, forse per le proprie vocazioni personali. Poteva muoversi in una marea di problemi in cui l'Italia è immersa. Poteva impostare, penso liberamente, il proprio intervento. Allora se tutti sono partiti dalla stessa linea, l'arrivo è un pò diverso per ognuno di loro. Tutti hanno lavorato, ma qualcuno ha sforato un po' di più. Certamente per le proprie capacità, la propria intelligenza ecc.. Quindi va bene così, grande merito al fondatore.
  • Alberto O. Utente certificato 4 mesi fa
    E' necessario fare un po' di storia, altrimenti certe dinamiche non si comprendono. Un organismo internazionale, chiamato Reporter Sans Frontieres e ribattezzato Ballists Sans Frontieres per il motivo che dirò, ha stabilito che i giornalisti italiani si posizionavano nel 2016 al 77° posto nella Classifica Internazionale Sulla Libertà Di Stampa. I medesimi venivano quindi universalmente ribattezzati: Leccachiappe Di Regime Settantasettini. Essi erano tanto tanto felici della loro settantasettesima posizione, ne andavano fieri e si vantavano in famiglia e con gli amici. Poi però quelle aquile di Ballists Sans Frontieres han pensato di promuovere i nostri cari Leccachiappe nazionali al 52° posto, facendo loro guadagnare ben 25 posizioni in un solo anno. E tutta l'Italia giù a ride della grossa, che ancora non abbiamo smesso di sbudellarci dalle risate. I leccachiappe non l'hanno mica digerito questo affronto! Ma come, noi ci inventiamo le meglio cazzate di fake news H24, giorno e notte, tutto l'anno, e 'sti scemi ci promuovono? Ma come si permettono? Eh, sono incazzati mica poco il Leccachiappe, poracci. Vorrei vedere voi al posto loro, c'è da capirli. E allora, tremenda vendetta! Rivogliamo il nostro 77° posto, e giù a cazzate, e giù a notizie inventate, e giù a fake-news a ritmo costante. E' una questione di onore adesso, poi figuriamoci, con le elezioni alle porte! Bisogna capirli e aiutarli! Bravi leccachiappe, siamo tutti con voi!
    • fabio S. Utente certificato 4 mesi fa
      quando una tv fa le "righe"....o si spegne , o si chiama il tecnico.....in questo caso, il "tecnico" siamo noi....per il momento, tv e giornali VANNO SPENTI!
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    b Un mese dopo, il 21 marzo 2013, a soli 26 anni viene eletto Vicepresidente della Camera dei Deputati, risultando il più giovane per quella carica. Ha sempre dichiarato di non essere sposato né fidanzato per scelta, per ragioni di tempo data la sua professione di politico che rende la sua agenda sempre piena, ma si dice che abbia una storia d'amore con Silvia Virgulti, la 40enne che condivide con lui la passione per la politica e, non a caso lavora come responsabile comunicazione di M5S al Senato. Luigi e Silvia, hanno 10 anni di differenza, lei 40 lui 30 ma per il politico non sono affatto un problema. Stipendio Luigi Di Maio: oggi Luigi Di Maio guadagna 2.500 euro al mese come Vicepresidente della Camera dei Deputati. Una cifra decisamente ridotta rispetto ai compensi dei politici italiani. Cerchiamo di capire perché. Un Vicepresidente della Camera dei Deputati ha diritto a: 13 mila euro al mese netti di stipendio; 4 mila euro al mese netti per l'indennità; appartamento gratuito dove alloggiare (costo di 120 mila euro l'anno a carico dei cittadini italiani); auto blu per i diversi spostamenti sul territorio; scorta personale; voli di Stato. Luigi Di Maio ha rinunciato ai compensi di cui sopra e percepisce per scelta uno stipendio di 2.500 euro netti al mese. A questo si devono sommare le spese legate al trasporto, vitto e alloggio nella capitale che vengono coperte con la diaria. Le eccedenze del suo compenso vengono mandate in un fondo che va a sostegno delle piccole e medie imprese in difficoltà. Quest'ultimo fondo non è gestito dal Movimento 5 Stelle, che tuttavia lo finanzia, e le aziende vi possono accedere sulla base di determinati requisiti ottenendo prestiti a tasso zero. Fedele all'impegno preso con gli elettori,Di Maio si rivolge ai funzionari della Camera dei Deputati dicendo che rinuncia a tutto.Va a vivere prima in un bed&breakfast e poi in un appartamento che divide con altri suo colleghi del Movimento che come lui sono stati eletti nel M5S.
    • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
      Lula aveva fatto solo la terza elementare e pure è stato uno dei migliori presidenti esistiti Con Di Maio non abbiamo uno sprovveduto ma un giovane che ha studiato e si è applicato molto a battaglie sociali Per un pelo non ha una laurea in giurisprudenza come hanno Renzi e Berlusconi, ma sul piano umano degli ideali e dei valori non mi pare che si possano fare confronti Per fare un esempio celebre, Landini ha sempre lavorato e lottato, ma negli studi si è fermato ai primi due anni dell'istituto per geometri, eppure anche senza una laurea o un diploma sarebbe un ministro del lavoro migliore di POletti, che ha un diploma di agrotecnico e sicuramente migliore della Fornero, che è laureata in economia politica. Ci sono cose più importanti che contano.
    • pz 4 mesi fa
      Sono certo che un QUASI-LAUREATO QUASI-CONVINCERA' gli italiani.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    a LUIGI DI MAIO. E' vero, Di Maio non è laureato ma quasi, in quanto gli manca solo la tesi finale in legge. Si è diplomato col massimo dei voti. Già da ragazzo si interessa di problemi sociali, lotta per la scuola pericolante,si candida alle elezioni d'istituto rimanendo lontano dalla bipartizione dx e sx con un programma intento a ricostruire la scuola e ottiene il suo 1° incarico istituzionale. S'iscrive a Ingegneria all'Università degli Studi di Napoli Amante dell'impegno sociale,crea con altri studenti del suo corso l'Associazione Studenti di Ingegneria che si occupa di temi legati alla sua facoltà. Ma ingegneria non sembra essere la sua strada e così si iscrive a Giurisprudenza. Nel 2006 ha la carica di Consigliere di Facoltà e di Presidente del Consiglio degli Studenti. Nello stesso anno fonda Studentigiurisprudenza, una piattaforma online per aiutare tutti gli iscritti alla Facoltà. Nel periodo universitario conosce il M5S e ne diventa attivista così prova le sue doti politiche al di fuori dei contesti scolastici. Diventa un attivista modello dal 2007 fondando il 1° Meetup a Pomigliano. Nel M5S modo si distingue sui suoi colleghi, risultando tra i più graditi e popolari. Con il M5S viene eletto alla Camera dei Deputati dopo un gavetta politica fatta di banchetti informativi,raccolte firme e un continuo e diretto dialogo con i cittadini. Nel 2010 si candida alle elezioni comunali a Pomigliano D'Arco come consigliere senza essere eletto ma non si scoraggia e continua con l'attivismo nel M5S,una vera e propria missione di vita per lui,a cui dedica tempo e passione per cambiare la società in cui vive. In vista delle elezioni politiche del 2013 si candida per il Parlamento italiano venendo travolto dal 25,56% di voti presi dal M5S che risultò la prima forza politica. Candidato alla Circoscrizione Campania 1, risulta il 2° candidato più eletto nella sua lista. segue
  • santina n. Utente certificato 4 mesi fa
    sarò sempre peggio nella tendenza congiunturale internazionale delle cosidetta fake news.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    “Quando un esercito è senza divise è il popolo e contro il popolo si sbatte sempre il grugno” (Dal film “In nome del Papa re”)
  • Vittorio Paniccia Utente certificato 4 mesi fa
    Di Maio? No grazie. Non è laureato (sì le scuse le abbiamo sentite, ma al giorno d'oggi, e dopo aver dato addosso alla Lorenzin, ci vogliamo esporre alle stesse obiezioni?). E' legato a una donna di dieci anni più vecchia di lui (non siamo ai livelli di perversione di Macron ma anche lui qualcosa di strano pare averla). Per lo stesso motivo presumibilmente non ha intenzione di avere figli (al pari degli altri capi di Stato europei appartenenti al G7) e quindi resterà incentrato su se stesso anzichè avere quella proiezione verso il futuro necessaria per essere uno statista e non un semplice politico (è per questo che negli USA se non dimostri di essere in grado di portare avanti una famiglia, per un ruolo del genere non vieni neppure preso in considerazione). Infine per quanto promettente è davvero troppo giovane (31 anni ??!!) per conoscere e poter rappresentare tutte le componenti della nostra nazione. E' stata un'ottima provocazione ma davvero il nostro Movimento non è in grado di esprimere un/a candidato/a più credibile (anche per chi non appartiene alla nostra parte politica)?
    • Vittorio Paniccia Utente certificato 4 mesi fa
      Quelli recenti non erano (appunto) statisti. Sarebbe ora che ne avessimo uno e che uscisse dal nostro Movimento. La laurea potrebbe non essere un ostacolo ma è una marcia in più (citavo la Lorenzin come esempio negativo di attaccabilità e noi ne abbiamo bisogno, con i quasi traguardi raggiunti si quasi vince; Di Maio non si candida a fare il ministro? Si candida a fare il Presidente del Consiglio dei Ministro o, come si dice all'estero, il primo ministro). Possibile che non cia sia un padre o una madre di famiglia laureata, capace, tranquillizzante e credibile anche per chi finora ha votato altri? Perchè con Di Maio non prenderemo un voto più di quelli che abbiamo già e col 28% ...
    • fabio S. Utente certificato 4 mesi fa
      PERDONAMI...MA TU NON HAI CAPITO PROPRIO NIENTE DI COSA SI PREFIGGE IL M5S.......IL NOSTRO PREMIER DOVRA' METTERE IN PRATICA CIO' CHE DECIDE IL POPOLO SULLA RETE......DI STATISTI IN ITALIAN NE ABBIAMO AVUTI TANTI...QUELLI RECENTI HANNO SAPUTO FARE SOLO GRANDI DANNI.......NO GRAZIE......VOGLIO DI MAIO!
    • Giuseppe Flavio Utente certificato 4 mesi fa
      Quando MOLTI ANNI FA io lasciai un'azienda bancaria - con i contratti di allora molto più favorevoli di quelli attuali - e mi presentai ad una industria chimica d'importanza più che nazionale, il direttore del Marketing al colloquio rivolto a me (non laureato) disse: - Sappia che qui da noi la laurea non è un ostacolo!!!!!
    • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
      ...il mondo e la sua storia è pieno zeppo di personalità senza titoli . Il talento non lo acquisisci su un banco di scuola ,...ma è innato. Di Maio ha questa caratteristica.
    • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
      Invece Valeria Fedeli(ministro) la è? E Beatrice lorenzin...? fosse almeno medico! E Andrea Orlando? anche lui è laureato? E Giuliano Poletti?anche lui è laureato? Ma sopratutto si parla di Ministri,capitooo Ministri non candidati ad essere Presidenti del Consiglio... eppoi se proprio vogliamo fare le differenze sui e Pdc... ebbene il milord Gentiloni e l'ex Babbeo...sono personaggi capaci? Si è visto dove ci stanno portando! Ma per favore...cerchiamo di essere almeno seri una volta!
    • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
      E' vero,non è laureato ma quasi,in quanto gli manca solo la tesi finale Si è diplomato col massimo dei voti Già da ragazzo si interessa di problemi sociali, lotta per la scuola pericolante,si candida alle elezioni d'istituto rimanendo lontano dalla bipartizione dx e sx con un programma intento a ricostruire la scuola e ottiene il suo 1° incarico istituzionale. S'iscrive a Ingegneria all'Università degli Studi di Napoli Amante dell'impegno sociale,crea con altri studenti del suo corso l'Associazione Studenti di Ingegneria che si occupa di temi legati alla sua facoltà Ma ingegneria non sembra essere la sua strada e così si iscrive a Giurisprudenza Nel 2006 ha la carica di Consigliere di Facoltà e di Presidente del Consiglio degli Studenti.Nello stesso anno fonda Studentigiurisprudenza,una piattaforma online per aiutare tutti gli iscritti alla Facoltà Nel periodo universitario conosce il M5S e ne diventa attivista così prova le sue doti politiche al di fuori dei contesti scolastici Diventa un attivista modello dal 2007 fondando il 1° Meetup a Pomigliano Nel M5S modo si distingue sui suoi colleghi, risultando tra i più graditi e popolari Con il M5S viene eletto alla Camera dei Deputati dopo un gavetta politica fatta di banchetti informativi,raccolte firme e un continuo e diretto dialogo con i cittadini Nel 2010 si candida alle elezioni comunali a Pomigliano D'Arco come consigliere senza essere eletto ma non si scoraggia e continua con l'attivismo nel M5S,una vera e propria missione di vita per lui,a cui dedica tempo e passione per cambiare la società in cui vive In vista delle elezioni politiche del 2013 si candida per il Parlamento italiano venendo travolto dal 25,56% di voti presi dal M5S che risultò la prima forza politica. Candidato alla Circoscrizione Campania 1,risulta il 2° candidato più eletto nella sua lista. Un mese dopo,il 21 marzo 2013,a soli 26 anni viene eletto Vicepresidente della Camera dei Deputati, risultando il più giovane per quella carica.
  • Veronica2 4 mesi fa
    Io ho scritto a Luigi Gallo di candidarsi, lo possono fare tutti i portavoce. Certamente chi si è speso di più, chi ci ha messo tante volte la faccia affrontando temi importanti, sfruttando le proprie capacità, è maggiormente conosciuto. Luigi Di Maio è stato scelto dagli altri portavoce come vice Presidente della Camera, compito che ha svolto sempre con severa devozione. Ha anche sfruttato la sua posizione affrontando i compiti che competono a una figura istituzionale come la sua. E' stato anche tante volte ferocemente e ingiustamente attaccato. Si è beccato due querele, penso costruite ad arte (vedi quella di Cassimatis - quella signora che passa tutto il giorno a insultare il m5s, su una pagina blindatissima, quella signora che pensava di stravolgere il m5s -) per poter dire che è indagato. Allora tutto questo non può portare a suscitare invidie, Gallo candidati e basta.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Si ordina l'informazione a senso unico cacciando Grillo, Dario Fo, Enzo Biagi, Santoro, Giannini, Sabina Guzzanti, Paolo Rossi, Aldo Busi, Luca Mercalli, Luttazzi, Paragone e la Gabanelli.... e poi si vietano i gadget fascisti! Paradossale!
    • antonnio d. Utente certificato 4 mesi fa
      Tutto fumo negli occhi.
    • Gian Paolo ♞ 4 mesi fa
      Concordo Zampano. Di tutti quei nomi, oltre naturalmente a Beppe, io salverei soltanto Paragone e, forse forse, la Gabanelli...
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Non capisco perchè associare il nostro Beppe a Santoro o Massimo Giannini! Anche molti di quelli che tu citi hanno fatto informazione "a senso unico" favorendo l'attuale politica di Governo...
  • Marco F. Utente certificato 4 mesi fa
    NON FACCIAMO CONFUSIONE: BEPPE RIMARRA' IL GARANTE DEL M5S. NON FACCIAMO CONFUSIONE: BEPPE RIMARRA' IL GARANTE DEL M5S. NON FACCIAMO CONFUSIONE: BEPPE RIMARRA' IL GARANTE DEL M5S. NON FACCIAMO CONFUSIONE: BEPPE RIMARRA' IL GARANTE DEL M5S. NON FACCIAMO CONFUSIONE: BEPPE RIMARRA' IL GARANTE DEL M5S. NON FACCIAMO CONFUSIONE: BEPPE RIMARRA' IL GARANTE DEL M5S.
    • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
      no,no noi non facciamo confusione ,sono gli "altri" che volutamente la fanno..con il colpo finale " Beppe messo da una parte,si ritirerà,un passo a lato"..per cui consegue l'immaginario,Di Maio lo sostituisce!""Il Movimento cambia non è più quello originario"..tanto per buttare fango sugli iscritti che abboccano...come polli..anzi come galli! Bastardi!
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Paola Taverna: "Il senatore D'Anna, in quota Verdini, assunto a padre costituente dal fu premier Matteo Renzi, si è distinto durante questa legislatura per esempi di stile ed educazione. Qualcuno ricorderà i suoi gesti sessisti nei confronti sia di Barbara che delle altre donne del Movimento, o di quando si rivolse ai nostri banchi definendoci, e cito: "vergini dai candidi manti, rotte di dietro e sane davanti". Ma oggi ha voluto dare il meglio di se, usando parole che sembrano affermare che le donne vengono violentate perché poco prudenti, perché indossano abbigliamenti provocanti o sono ancora in giro alle 3 di notte in periferia. Oggi è il 15 settembre del 2017... DUEMILADICIASSETTE Questa gente fa le nostre leggi, decide della sicurezza tua e di tua figlia. Questo soggetto pensa che il desiderio verso una donna sia un istinto primordiale e che un paio di calzoncini, un orario, o un luogo possano giustificare uno stupro. Questo soggetto è in Parlamento e decide per te. Ricordatelo quando andrai a votare".
    • Vincenzo . Utente certificato 4 mesi fa
      Questi sono gli "onorevoli" che siedono nei banchi del parlamento italiano. Il linguaggio che usano e quello che esprimono sono degni delle più basse bettole dei porti. Fino a quando dovremo sopportarli?
    • fabio S. Utente certificato 4 mesi fa
      questi "pseudo senatori" che dicono queste cose sulle done, lo fanno perche' purtroppo per loro, con le donne hanno dei SERI problemi.....li hanno fin dall'adolescenza.....non si riescono a relazionare con loro, e probabilmente sono/sono stati i migliori clienti di tante prostitute......questa gente ha pochi mesi ancora per poter parlare in questo modo.....c'e' in arrivo in Italia, nel periodo di Marzo, un TORNADO tra i piu' potenti mai visti, CHE LI SPAZZERA' VIA......
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Giornali de Regime Leggenno attentamente li giornali, dei veri ladri, nun se parla affatto, er gioco è dimostrà: sò tutti uguali, oggi l'onesto nun esist'affatto. De mira, hanno preso er Movimento, chili de 'nchiostro, messi sur giornale, fango e verbali, messi lì ar momento, questa è na guera fatta pe fà male. Nun basta fa denunce, co le prove, e dimostrà ch'è tutta 'na congiura, Stai sotto bòtta adesso, nun te move, lo hanno sempre fatto, è 'na curtura. Sto sistema ch'è stato organizzato, drento c'è 'n pò de tutto, e 'n pò deppiù, chi vole vive "bene", s'è schierato, io de sta gente, nun ne posso più. Bisogna scenne in piazza, ma stavorta, strillaje 'n faccia, quanto sò bastardi, l'onesto cià la gente, come scorta, dovemio fallo prima, che sia tardi. Dovemo unisse tutti e fà quadrato, noi semo er Movimento 5 Stelle, nun vojo tornà 'ndietro ner passato, e de caccialli via, nun stò n'a pelle. Ventrone Antonio
    • Giuseppe Flavio Utente certificato 4 mesi fa
      Bellissimo, intelligente: tanto di cappello.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    "Tutti contro il Movimento 5 Stelle appassionatamente ...... 1- "Repubblica" appartiene a De Benedetti, tessera n. 1 del PD 2- "Il Messaggero" a Caltagirone, palazzinaro di Roma e suocero di Casini. 3- "La Stampa" all'ex gruppo FIAT, ora insieme a De Benedetti 4- "Il Corriere della Sera" è partecipata da Mediobanca ed è indebitata con Unicredit, che è socia di Mediobanca. 5- "Il Giornale" appartiene alla famiglia Berlusconi. 6- "Libero" appartiene alla famiglia Angelucci, immobiliaristi. 7- "Il Foglio" appartiene alla famiglia Mainetti, immobiliaristi. 8- "Il Sole 24 ore" appartiene a Confindustria. 9- "Agi (Agenzia giornalistica italiana)" è partecipata dall' ENI. In pratica l'informazione italiana è in mano a banche, immobiliaristi, all'Eni (che oltre ad essere proprietaria dell'Agi sponsorizza tutta la stampa), alla famiglia Agnelli, a Berlusconi ed ai grandi imprenditori, che a loro volta sono indebitati con le banche, e la Politica protegge in Parlamento la loro privacy. MPS e un esempio. La domanda banale da porsi è : i direttori dei quotidiani, scelti dai proprietari, ed i giornalisti dipendenti di questi giornali sono liberi o devono fare gli interessi del loro datore di lavoro?" Alessandro Bertone
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Renzi vittima di un complotto.. Lo stesso che colpì il povero Berlusconi >. Di cosa stiamo parlando? dello scandalo bunga bunga? della nipote minorenne di Mubarak? E chi parla Silvio Berlusconi? Ma no.. E’ il capogruppo del PD in Senato, il renziano Zanda, seguono a ruota Andrea Romano con il : >, l’immancabile Fassino con >. Adesso le inchieste si chiamano complotti anti-democratici e gli investigatori eversori. Intanto torniamo al punto di partenza: inchiesta Consip arriva la prima condanna quella a Gasparri. Assistiamo adesso all’affondo di Matteo Renzi argomentato in uno stile pienamente berlusconiano, vittima anche lui della giustizia a orologeria. #TaleMatteoTaleSilvio
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    4 È il metodo – perfettamente legittimo – usato anche dalla Boccassini per scoperchiare l’affaire “toghe sporche” su vari giudici romani, avvocati Fininvest (Previti in testa) e B. Che tuonava contro le intercettazioni “a strascico”. Come ora Repubblica. 5) “Di ‘bombe’ pronte a esplodere, parla del resto Scafarto al pm Musti anticipando fuori da ogni regola, nel settembre del 2016, quello che di lì a poco accadrà nell’indagine Consip”. Bugia: secondo la Musti, è De Caprio a parlarle di “bomba”, e non nel 2016 a proposito di Renzi, ma nel 2015 a proposito di Cpl. 6) Terzo atto: “La trasmissione degli atti a un’altra Procura… rende impossibile l’identificazione di chi quelle carte veicola. Sempre allo stesso quotidiano: il Fatto. Accade a Modena. Accade a Roma”. Bugia: lo scoop del Fatto sull’intercettazione Renzi-Adinolfi nell’inchiesta Cpl non c’entra nulla con Modena. La telefonata fu segretata da Woodcock, ma depositata da altri pm napoletani a disposizione degli avvocati. Bastava leggersi le carte, come ha fatto il nostro Vincenzo Iurillo e non altri. Ma anche questo si chiama scoop, non golpe. 7) Poteva mancare la giustizia a orologeria? Ieri era in bocca a B., ora è su Repubblica: “Dicembre 2016, un mese politicamente decisivo per il Paese. Il mese del referendum costituzionale. Sono ancora una volta Woodcock e il Noe a decidere i tempi. Il 20 dicembre… Marroni, dopo ore di interrogatorio, ha accusato di rivelazione di segreto il comandante Del Sette… Perché la ‘bomba’ scoppi, il mattino successivo il Fatto avvisa della tempesta che sta per succedere”. Tre bugie in poche righe. A) Il referendum è il 4 dicembre, le dimissioni di Renzi il 5, la confessione di Marroni il 20: se gl’inquirenti volessero affondare Renzi, farebbero esplodere la bomba 20 giorni prima. 😎 I tempi non li decidono Woodcock né il Noe, ma il Giglio Magico, che a metà dicembre avverte Marroni delle cimici in Consip e lui il 20 le fa rimuovere; segue
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    5 ; il Noe irrompe subito dopo per interrogarlo e lui fa i nomi delle talpe. Senza quella soffiata (che rovinò l’indagine di Woodcock & Noe), il 20 dicembre non sarebbe accaduto nulla: le intercettazioni sarebbero proseguite, gli indagati avrebbero continuato a trafficare, le mazzette promesse sarebbero state pagate e incassate, e chi oggi grida al golpe a piede libero sarebbe in galera. C) Il 21 dicembre il Fatto racconta l’irruzione di una decina di uomini del Noe nella sede della Consip, un palazzo romano con centinaia di dipendenti: un segreto di Pulcinella che anche altri, sforzandosi un po’, potevano scoprire. Ma anche questo è uno scoop, non un golpe. Allora, cari amici di Repubblica, chi è che manipola e falsifica? Fate così: scusatevi con B. E poi versategli i diritti d’autore.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    3 Bugia: i falsi contestati a Scafarto, tutt’altro che decisivi ai fini delle indagini, risalgono a fine dicembre 2016-marzo 2017, quando Renzi non era più premier (si era dimesso il 5 dicembre). E le “rivelazioni ai giornali” su Consip, cioè lo scoop di Marco Lillo, è del 21-22 dicembre. Comprendiamo l’amarezza di Repubblica per aver preso un “buco” dal nostro giornale, ma questo si chiama scoop, non golpe. Altrimenti anche lo scoop del Corriere, che il 22 novembre ’94 annunciò l’invito a comparire a B. per corruzione durante un vertice internazionale a Napoli sarebbe stato un complotto per disarcionare un premier (quello sì in carica). E chi lo firmò – i bravissimi Goffredo Buccini e Gianluca Di Feo – dovrebbe autodenunciarsi. Di Feo, tra l’altro, ora è vicedirettore di Repubblica. 2) “Resta la necessità di liberare le istituzioni da pezzi di apparati che, come troppe volte nella storia d’Italia, agiscono in modo deviato ed eversivo”, ma purtroppo “i vertici dell’Arma e la Difesa si sono espressi solo venerdì”. Gli apparati deviati nella storia d’Italia agivano per conto del potere, mentre qui il Noe indagava (con tutti i suoi errori) sul potere ed è stato vittima di soffiate per salvare il potere. E chi dovrebbe liberarci degli apparati deviati? I comandanti Del Sette e Saltalamacchia, indagati per favoreggiamento e rivelazione di segreti agli indagati Consip? 3) Il primo atto della “fallita spallata a Renzi” – sempre secondo Repubblica – è quando Woodcock assegna indebitamente il caso Consip al Noe, che dovrebbe occuparsi di “tutela ambientale e non di reati dei colletti bianchi”. Bugia: quando parte, l’indagine riguarda il gruppo Romeo per rapporti con la camorra nello smaltimento rifiuti al Cardarelli: materia di competenza del Noe. Poi si scopre che Romeo traffica con Russo, emissario di Tiziano, per vincere appalti alla Consip. 4) Il secondo atto è il “metodo a strascico… con intercettazioni telefoniche e ambientali”. segue
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    2 Il primo è Sergio De Caprio, che nel 2015 le portò per competenza il fascicolo sulla coop Cpl Concordia e le avrebbe detto: “È una bomba, se vuole può farla esplodere”. Renzi e Consip non c’entravano nulla: la coop rossa era legata ad ambienti dalemiani antirenziani. Il secondo è Giampaolo Scafarto che, incontrandola un anno fa per le indagini su Cpl, le avrebbe confidato di lavorare a un grosso caso: “Succederà un casino, arriviamo a Renzi”. Avendo appena raccolto pizzini e intercettazioni sull’intenzione di Romeo di stipendiare Tiziano e Russo con 30 mila e 2500 euro al mese e di sborsare 2 milioni per salvare l’Unità renziana, che doveva pensare Scafarto? Che stava arrivando a D’Alema? A Berlusconi? A Corona? Ovvio che pensasse a Renzi. Sbagliò a parlarne alla pm? Certo. Era un reato? Pare di no, altrimenti la pm ne avrebbe commesso un altro, omettendo di indagarlo. Se dici “arriviamo a Renzi” significa che stai fabbricando prove false per incastrarlo? No, significa che tutti gli indizi raccolti portano a lui e al suo entourage familiare e politico. Questi sono i fatti. Dove sta allora il golpe di cui cianciano i vertici Pd? E le “manovre e veleni” su cui titola Repubblica, in perfetta simbiosi col Giornale di Sallusti (“Renzi sa chi sono i mandanti del complotto”)? Per dimostrare l’inesistente congiura bisogna falsificare i fatti, truccare le carte, manipolare i verbali, taroccare le date, proprio mentre si accusano Scafarto, Ultimo, Woodcock e il Fatto delle stesse condotte. È quel che fa, più di tutti, Repubblica. 1) “Manipolazione delle carte giudiziarie… affinché fosse affondato l’allora primo ministro… L’idea che sia possibile disarcionare un primo ministro o chiudere una carriera politica attraverso la manipolazione di intercettazioni e un uso sapiente delle rivelazioni ai giornali è sconvolgente”. segue
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    1 TUTTO QUELLO CHE DICE RENZI E' FALSO!!! Buongiorno pidioti e italioti. Marco Travaglio - Prendono i buchi e gridano al golpe Quando Craxi gridava al golpe contro i partiti che rubavano, gli tiravano le monetine. Quando B. gridava al golpe contro se stesso e le sue aziende che corrompevano, frodavano il fisco e taroccavano i bilanci, gli ridevano in faccia. Ora che Salvini grida al golpe contro la Lega che si fregava i finanziamenti pubblici, lo prendono tutti a pernacchie. Invece, se Renzi, Franceschini, Orfini, Zanda, Pinotti e altri noti statisti gridano al golpe giudiziario dei carabinieri e del pm Woodcock contro lo stesso Renzi (mai indagato) per i traffici del babbo Tiziano, del galoppino Carlo Russo e del Giglio Magico alla Consip, tutti li prendono sul serio. A cominciare da Repubblica, il quotidiano che più di ogni altro (insieme al nostro) ha sempre smontato le accuse di eversione a chi osava indagare su Craxi, B. e Lega. Si era sempre detto, anche quando emergevano errori in questa o quell’indagine: contano solo i fatti, lasciamo che i magistrati giudichino e poi, se qualche inquirente ha sbagliato, ne risponderà, ma senza assolvere chi quei fatti ha commesso. Ora che c’è di mezzo Renzi e il Pd parla la lingua di Craxi, B. e Salvini, quella regola aurea non vale più: se qualche inquirente del caso Consip ha sbagliato dolosamente (ed è ancora tutto da dimostrare), i fatti e le prove evaporano, gli accusati diventano accusatori e viceversa. Anche se gli eventuali errori non spostano di un millimetro il quadro accusatorio di Consip. Il procuratore di Modena, Lucia Musti, denuncia a scoppio ritardato due ufficiali del Noe al Csm (che non ha alcun diritto di indagare né di fare domande sui carabinieri), in un verbale segreto subito pubblicato dai censori delle fughe di notizie altrui (come la nuova indagine su Woodcock). SEGUE
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Dal libro del Bombolone toscano su l'indagato Lotti: Entra in squadra appena laureato in Scienze politiche, dopo che nel suo comune, Montelupo Fiorentino, ha polverizzato ogni record di preferenze da consigliere comunale. Dati del Ministero: Comunali 2009, preferenze lista Uniti per Montelupo (totale voti: 5263): Lotti 187 preferenze. 😂😂😂😂😂
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Ocse, Italia ai minimi storici per occupati. Dopo di noi solo Turchia e Grecia. Dal tunnel direttamente nella fogna
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Piero Froio Il Mov5Stelle è un pericolo per Cosa Nostra. Lo ha detto dal carcere in cui è rinchiuso al 41 bis il boss Giuseppe Graviano, condannato per le stragi del 92/93 e per l'omicidio di Don Pino Puglisi. Graviano, in particolare, considera 'pericoloso' il portavoce in Senato Mario Michele Giarrusso. Al nostro portavoce è già stata assegnata una scorta.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Piero Froio Questo Paese è talmente corrotto che al figlio del Ragioniere di Stato Monorchio gli sequestrano oltre un milione di euro e nelle tv spazzatura non ve traccia della notizia. E' l'informazione garantista voluta dal Pd Renzi, nascondere i reati degli amici e propagandare balle contro le opposizioni.
  • osvaldo chiarelli Utente certificato 4 mesi fa
    AVANTI TUTTA W IL M5S Osvaldo Chiarelli M5S Firenze
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Piero Froio Più passa il tempo più stimo Beppe Grillo perchè ha sempre sostenuto che il primo cancro del Paese Italia sono i giornalisti.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    L'ipocrisia, a quanto pare, è un lubrificante sociale essenziale. David Hull
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Piero Froio La Boschi sfila sul red carpet di Venezia e un fotografo la scambia per un attrice. Poi gli hanno spiegato che fa la comparsa in Parlament
  • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
    I media stanno dicendo della lotta interna al movimento con un certo Luigi Gallo che sostiene :"da movimento di Grillo a Movimento di Maio ed insinua che il Capo Politico del Movimento ha delle prerogative particolari per cui il Movimento sta cambiando. Ora dico l'art. 4 del Regolamento è del 28 Dicembra 2014...lo scopre adesso quello che dice il Regolamento? Nello stesso regolamento esiste il collegio dei Probiviri,ed infine la masse degli iscritti con votazione in rete per decisioni di espulsione o sospensione. Caro Beppe questo Gallo è da spennare e farlo bollito si o no? Sta cercando di essere espulso visto che siamo alla scadenza della legislatura?
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Piero Froio Orfeo scopre le carte: la Rai tv pubblica fa fuori la Gabanelli. Ultimi rantoli di servi renziani in agonia
  • Maria Pia Caporuscio Utente certificato 4 mesi fa
    Un tempo i giornalisti possedevano una dignità intellettuale e svolgevano come si deve il proprio mestiere: fare le pulci agli uomini di potere ed informare i cittadini esattamente su quello che realmente fanno. Scrivendo la verità lasciavano al lettore la possibilità di farsi un idea concreta di quelli a cui aveva affidato la gestione del proprio paese. Attualmente sono una rarità i giornalisti liberi che non si sono fatti ingolosire da carriere fulminanti e dai soldi tradendo i cittadini, schierandosi dalla parte del potere per nascondere i loro misfatti, gli inganni e gli abusi che commettono. Le cose sono peggiorate quando la politica si è impadronita delle televisioni e piazzati ai posti di comando i loro compari e indegni giornalisti, che davano notizie false, decantando le cose sbagliate e condannando quelle giuste provenienti dagli avversari politici. In questo modo sono riusciti ad addormentare la popolazione più di quanto avrebbe fatto un filtro magico. Se in una trasmissione televisiva un vecchio “giornalista” è arrivato a ritenere giusta la condanna dei genitori, che rifiutano l’obbligo vaccinale non avendo le garanzie per rischiare la salute dei propri figli, ritenendo che i figli non appartengono a loro, come se la salute dei bambini premesse di più alla politica che a chi li ha messi al mondo. Come si può definire “giornalista” un essere capace di sparare bestialità di questo tipo? Infatti è dimostrato quanto interessa ai politicanti la salute dei cittadini, visto quanto si danno da fare contro chi scarica nell’atmosfera fumi tossici, contro chi avvelena i nostri fiumi e seppellisce scorie radioattive nei terreni coltivati, avvelenando anche quello che mangiamo. Se questi miserabili scribacchini avessero avuto un briciolo di onestà, l’Italia non sarebbe (s)governata da questi inutili buffoni e non sarebbe diventata la patria dei delinquenti e la discarica del mondo!
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Piero Froio Questa sera @TgLa7 di Enrico Mentana ha detto che MPS è la banca più sicura d'Italia. Non capisco se trattasi di sudditanza o apologia di renzismo.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Piero Froio La società Eventi 6 della famiglia Renzi ( amministrata da Laura Bovoli madre del bombolone) negli ultimi tre anni ha aumentato il fatturato del 268% e gli utili di 165 volte. Inoltre l'azienda ha comprato un fabbricato a Rignano sull'Arno grazie a un mutuo fondiario di 1,3milioni di euro concesso da Monte dei Paschi di Siena. Poi il problema di questo Paese è il Mov5stelle.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Piero Froio Nell'era Obama il Pentagono spese 6miloni per aviotrasportare in Afghanistan nove capre. Quando da noi con 80euro a testa li fai andare dove vuoi.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    ARLO SIBILIA Molti avranno già visto il documento che abbiamo inviato alla Presid. Boldrini e al Presid. Grasso per rinunciare al vitalizio. Molti sono contenti di vedere la differenza.Altri sono scettici.Altri criticano in buona fede. Altri in malafede.Per questi ultimi oltre a consigliare una camomilla o dei bravi medici,li sfido ad una lettura di questo post per mettere alla prova la loro malafede.Per gli altri spero che il racconto dei fatti possa bastare.O che comunque possa dare risposta alle loro critiche Potete pensarla come volete,ma le cose stanno così Da un lato ci sono: -il Pd che ha incassato 45 milioni in questa legislatura e oltre 770 quando si chiama Ulivo Senza contare i soldi che Buzzi di Mafia Capitale ha dato a Renzi e i 105 milioni usati da Renzi per coprire i debiti de "l'Unità",giornale del PD -Forza Italia e B che hanno intascato 784 milioni di euro di soldi pubblici -Lega Nord che ha incassato 180 milioni(di cui confiscati 48 per la vicenda ‘diamanti & Tanzania’) Così via via tutti gli altri partiti.Per un totale in 20 anni di un tesoretto da 2 miliardi rubato agli italiani,alla faccia del referendum del 1993. A questi si aggiungono manager di società partecipate pubbliche,nominati dal Pd(ma anche altri partiti hanno regole analoghe),che sono obbligati a versare il “pizzo” al partito Dall'altra parte c'è il M5S che dal 2010 ad oggi, tra Parlamento e Regioni ha rinunciato e restituito oltre 85 milioni di euro(qualche voce: 47,5 milioni di rimborsi elettorali;34,5 milioni in tagli stipendi,oltre 1 milione in rinunce indennità di carica,3 milioni per fondazioni e partiti politici europei etc) Noi viviamo solo di donazioni.Per lo “Tsunami Tour” delle elezioni del 2013 abbiamo ricevuto più donazioni del necessario e con gli oltre 400.000 euro avanzati abbiamo ricostruito una palestra terremotata a a Mirandola. Questi sono i fatti. Hard facts. Nudi e crudi. A voi le considerazioni....
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Post di Graziano Schiasselloni È colpa di Nogarin...Sindaco di Livorno.... Per rispetto dei morti e delle loro famiglie, e di quelli che durante questa disgrazia hanno perso tutto, ho mantenuto il silenzio non rispondendo alle provocazioni e ai tanti commenti di pseudo esperti in materia, nonostante le tantissime sciocchezze e inesattezze lette su questo social, I quali adesso vorrei fare queste semplici domande: È colpa di Nogarin se, dove fino a qualche decina di anni fa c'era un deposito di acque minerali, furono dati i permessi per trasformarlo in appartamento, nonostante fosse accanto ad un fiume invisibile perché tombato e fosse almeno 4_5 metri sotto il livello stradale? È colpa di Nogarin se, in via Rodocanacchi e in via E. Toti negli anni 60_70 sono stati costruiti palazzi che hanno appartamenti sotto il livello stradale e sono a fianco del fiume tombato? È colpa di Nogarin se, 40 anni fa qualcuno ebbe la brillante idea di tombare il fiume accontentando gli abitanti della zona che si lamentavano per il puzzo che emanava e per i numerosi ratti? È colpa di Nogarin se, sotto il ponte del Rio Ardenza, tra Ardenza e l'apparizione, sono stati dati i permessi per costruire palazzi e palazzine, addirittura lungo l'argine del fiume? È colpa di Nogarin se, a Stagno, che è nel comune di Collesalvetti ed ha un Sindaco del PD, domenica sono dovuti intervenire con barche e gommoni per portare soccorso a gli abitanti, e per puro caso si è evitata la tragedia? È colpa di Nogarin se, a Vicarello, a Torretta Vecchia, a Crocino, paesi nel comune di Collesalvetti con il Sindaco PD, il fiume Tora ed i suoi affluenti hanno rotto gli argini invadendo gli edifici circostanti, e gli abitanti si sono salvate salendo ai piani superiori o sui tetti? È colpa di Nogarin se, a Chioma, località nel comune di Rosignano Marittimo con Sindaco PD, la piena del fiume ha travolto il villaggio azzurro (anche in questo caso le persone si sono salvate miracolosamente) e portandosi via segue sott
    • antonnio d. Utente certificato 4 mesi fa
      Durante questa pioggia eccezionale, una forte mareggiata da libeccio, impediva a fiumi, canali e torrenti, di sfogare in mare la loro impetuosità.
    • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
      addirittura un ponte? È colpa di Nogarin se, in quella maledetta notte in 3 ore è piovuto così tanto, quanto di solito a Livorno piove in un anno? Per quanto riguarda la comunicazione con i cittadini, lasciamo che.sia.la.magistratura ad indagare e a stabilire se è stato fatto tutto ciò che era previsto in questi casi. Gli sciacalli non sono.solo quelli che si approfittano delle disgrazie per andare a rubare nelle case, ma anche quelli che si approfittano delle disgrazie per "infangare" denigrare chi non la pensa come loro, non rispettando neanche il Lutto Cittadino.
  • Lucas Fusaro Utente certificato 4 mesi fa
    Bhè stavolta bisogna dare ragione ai giornalisti. In quanto la prima volta che ci siamo presentati al Governo nel 2013 bisognava avere la fedina penale pulita, quindi nessuna condanna o procedimento in corso. Bisogna solo cospargerci il capo di cenere e stare zitti.
    • Carlo . Utente certificato 4 mesi fa
      VERGOGNATI
  • mario45 massini Utente certificato 4 mesi fa
    Un esempio recente del "lavoro" di "ufficiali di scrittura" e pappagalli a schermo pieno? Il luogo del tentato stupro a Roma della turista credo belga: sulla scalinata del Campidoglio (cioè ...Raggi) per tutti i media. In realtà è avvenuto sulla vera "scalinata" di Roma, quella dell' Ara coeli (e se no allora ...Vaticano?).
  • Vincenzo . Utente certificato 4 mesi fa
    Ormai penso che il disegno sia chiaro. Hanno paura che il Movimento possa vincere le prossime elezioni e stanno facendo di tutto per screditarlo. Non importa come,non importa se si deve mistificare la realtà,non importa se si devono ,strizzano gli occhi ai settori più bui del paese così come in Sicilia stanno facendo,,l'importante è screditarlo.La stessa tattica che stanno usando per Roma. qualsiasi cosa va bene ,stanno ormai sfiorando il ridicolo, ma non ha importanza, l'importante è fare percepire agli ascoltatori un senso negativo dellìAmministrazione romana. L'ipocrisia poi di sentire il presidente del consiglio quando parla di difendere l'onorabilità delle istituzioni,a proposito del caso Consip ,quando proprio loro non fanno altro che distruggerla giorno per giorno con i loro comportamenti ,fà proprio rabbia.
  • Vincenzo . Utente certificato 4 mesi fa
    Ieri sera ad otto e mezzo il "grande ideologo" Sposetti ex PCI,exDS,e fra poco,per fortuna,ex PD ,però con un bel vitalizio cercando di giustificare le pensioni maturate dai parlamentari il 15 settembre, così di bello e di buono che cosa dice; che Roma si è allagata per colpa della Raggi,suscitando ovviamente le risate di Toninelli. Se ancora ce ne fosse bisogno questa è l'ennesima prova che questi signori,sostenuti da tutti i media,strumentalmente,ipocritamente e falsamente non perdono occasione per sputare veleno contro l'Amministrazione di Roma. FORZA VIRGINIA,vai avanti perchè proprio queste cose dimostrano che sei sulla strada giusta.Ridicola poi la giustificazione per non ridurre i vitalizi agli ex parlamentari,portando ad esempio la partigiana di 95 anni che "poveretta" non potrebbe più sopravvivere senza vitalizio,come se invece di prendere il vitalizio intero con la riduzione operata con il calcolo contributivo la signora morirebbe di fame quano ci sono persone anziane che sopravvivono con meno di 500 euro al mese.
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Non parliamo poi dei soldi che i partigiani prendono dallo Stato, ben 179 associazioni, migliaia di euro, tutti soldi nostri...
  • Franz M. Utente certificato 4 mesi fa
    da un paese ad alta densità mafiosa nelle istituzioni cosa ci si può aspettare...?
  • Giuseppe Colomboundefined 4 mesi fa
    Ho smesso di leggere giornaloni come "la repubblica" da agosto 2012. L'ho comprato tutti i giorni dal 1976, anno in cui è stato fondato, fino alla data di cui sopra. Ho persino una foto del mio matrimonio con i titoli della prima pagina di questo giornale: "Borrelli al contrattacco" -24.06.1995. Nell' agosto 2012 ferveva la querelle su la "Trattativa Stato-mafia". Lì ho capito, da come il giornalaccio di De Benedetti (tessera n.1 del del grande partito PD) si dava e si da da fare per smontarlo.
  • giggino il candeggino 4 mesi fa
    diman 'o grand juorn
  • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
    https://youtu.be/Pswvi3QN_tI 🎼 Bn
  • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
    http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/caos-in-guatemala-folla-aggredisce-deputati-in-parlamento-00001/
  • Mauro FERRANDO Utente certificato 4 mesi fa
    Nervi saldi. Immaginiamo di essere nel pieno di una partita, gli avversari fanno falli, sputano, insultano per provocarci e l’arbitro ci fischia (QUASI) sempre contro: concentrati e calmi si vince, altrimenti se la mettiamo in caciara (come gli altri) abbiamo già perso. Non generalizziamo mai, altrimenti anche i giornalisti corretti (che esistono) potrebbero perdere l’obiettività. Anzi, poiché non esiste legge che obblighi l’obiettività, apprezziamo anche le grandi capacità di molti dipendenti di giornali chiaramente schierati politicamente a tutela del sistema di oppressione dei cittadini, che riescono con taglia e cuci sofisticati e a volte con pure illazioni molto fantasiose, ad anestetizzare il popolo, affinchè questi continui a votare sotto ipnosi lo status quo: sono ladri di sogni, ma molto professionali (forse anche loro malgrado, come i creatori della bomba atomica) L’importante, e li ringraziamo, è che ci concedano spazi in TV per affermare IN PRIMIS quei nostri obiettivi che sono condivisi dal 90% degli italiani, liquidando con non più di due frasi i soliti argomenti di polemica politica. E allora gridiamo: OBIETTIVO GIUSTIZIA: impegniamoci a definire l’estensione della pena massima a 40 anni, il lavoro nelle carceri, l’abolizione dei premi x buona condotta, un piano nuove carceri differenziate per reati. Spieghiamo meglio il REDDITO di CITTADINANZA evidenziando le parti di ricerca attiva e di impegno in opere per la collettività. Lotta ai REATI FINANZIARI con regole che IMPEDISCANO LE FINTE SPOGLIAZIONI DI BENI PER EVITARE DI RISARCIRE LE VITTIME: se Zonin ‘indigente’ venisse costretto a lavori sociali per risarcire le sue vittime, scommettiamo che in un giorno saltano fuori le somme ‘scomparse’? (magari restituite da parenti) Benvenuti dunque anche i giornalisti a Rimini, ma ad ogni domanda tutti rispondano in pochi secondi illustrando per il tempo residuo le nostre idee. I SOGNI BELLI E GIUSTI HANNO BISOGNO DI MEZZI DI CONTAGIO, POI SI COLORANO DA SOLI!
  • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
    Lezzi marattin https://www.youtube.com/watch?v=FqQyVowLums
  • Rosa Spinotto 4 mesi fa mostra
    “l’unica forza politica che fa votare i propri iscritti in Rete” già, senza però alcuna possibilità di verificare i dati delle votazioni, senza la possibilità di una discussione efficiente ed efficace delle proposte, senza alcuna volontà di attivare un processo decisionale partecipato in Rete dall’inizio alla fine. Il principio della Trasparenza, la Finalità statutaria del M5S “leaderless” - orizzontale, dove “Ognuno conta uno”, queste Regole, il Garante le conosce bene, ma... forse ha cambiato idea e preferisce ignorarle. Così come si è preferito respingere (motivando: -La proposta è in contrasto con il programma del MoVimento 5 Stelle-) una regolamentazione da me postata su Lex Iscritti con Obbiettivo: - Trasparenza gestionale del Sistema Operativo di Rete nelle organizzazioni politiche il cui patto associativo attribuisca alla Rete il ruolo di governo e di indirizzo.- Non è chiaro se l’Obiettivo Trasparenza era, o è tuttora, in contrasto con il futuro “programma deciso dagli iscritti” oppure con quale altro, deciso da chi, sta di fatto che avevo proposto che i responsabili del S.O. venissero eletti nel M5S con i seguenti compiti: -Garantirne la Trasparenza con un codice sorgente aperto e una verifica terza, in modo che a ognuno sia garantito proporre, discutere e votare contando né più né meno di uno. -Agevolare una discussione Efficiente ed Efficace delle proposte coordinando la funzione Vota con una piattaforma di discussione Forum. -Trasferire alla funzione Vota le proposte discusse sul Forum per 15 giorni e approvate da almeno il 5% degli iscritti. -Inserire nel Programma per i Portavoce le proposte votate da almeno il 30% degli iscritti. -Pubblicare mensilmente sia il numero aggiornato degli iscritti sia i documenti su entrate e uscite del Movimento politico M5S. Allora, “di Movimento 5 Stelle” può essere deluso e criticare i disonesti quanto vuole, io prenderò esempio e farò lo stesso. Buonanotte
  • Gianfranco 4 mesi fa
    Beppe , mi spieghi perchè 'sti cazzo di pseudogiornalisti dobbiamo averli in mezzo alle palle anche ad Italia 5 Stelle ... ? Lo hai visto anche tu cosa hanno combinato l'anno scorso , prima a Palermo e poi al SUM : andavano in giro a provocare e sbeffeggiare gli attivisti ed i semplici curiosi , si comportavano in modo ineducato , sporcavano dappertutto ( in piedi su sedie , bicchieri e bottiglie lasciati dove capitava , cartacce buttate a terra , ecc. ) . Italia 5 Stelle è la festa dell'attivista : in questo evento solo e soltanto l'attivista deve avere titolo per rivolgere le domande a garante , candidato premier , parlamentari , sindaci , consiglieri vari , ecc. Gli pseudogiornalisti italioti avranno tutto il tempo dal 25 settembre in poi per interrogare con le loro consuete stRENZate il nostro candidato premier . A riveder le stelle . Gianfranco .
    • fabio S. Utente certificato 4 mesi fa
      poi chiaramente se uno li fa scendere dalle sedie o gli insegna le buone maniere e' un prepotente.....ma se m'accorgo che lo fanno apposta per provocare... allora li aspetto fuori da li...poi vediamo se provocano.......
  • Superufo 4 mesi fa mostra
    Bene il re e la sua corte ha dettato la legge è i suoi sudditi applaudono .. e la colpa è dei giornalisti ... bene ... ma allora sua Maestà i giornalisti ti piacciono o no ... lo vorrei capire , ma la prego nn mi faccia rispondere dal primo manigoldo la mia è una semplice domanda .... premetto nn sono una zecca come molti dei voi..
    • fabio S. Utente certificato 4 mesi fa mostra
      chi sarebbero i manigoldi supertestadicaz....o????
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 4 mesi fa
    I DISONESTI SONO I GIORNALISTI Ma porca paletta, per dindirindina, è addirittura da prima che il M5S nascesse che sappiamo della faziosità della stampa nazionale! Di cosa ci stupiamo, di ciò che scrivono, dicono e vogliono far credere? Ma per favore, se ci stupiamo adesso cosa succedereà sotto elezioni? Quando ti "tuffi" nella vasca degli squali non puoi nuotare tranquillo, devi essere corazzato! Ma che avete iniziato a leggere giornali e guardare la TV? Bene, disintossichiamoci e riprendiamo con la "controinformazione". Non trascuriamo il web dove siamo da sempre. Delle volte sembra quasi che il Blog non sia mai esistito, sembra. Buona notte, diffidate dei falsi amici col pennino. Nando da Roma.
  • Canzio R. Utente certificato 4 mesi fa
    Quello che mi manda in bestia è il continuo DOVERCI scusare ,chiarire,discolparci,rispiegare per la...millesima volta.Io ho più di settanta anni e votiamo con la mia famiglia, ed i parenti, TUTTI, ripeto per i cazzari vari, TUTTI, per il M5S. Questi delinquenti,terroristi e mistificatori dell'informazione,figli "dell'istituto luce",al soldo delle caste ,del cemento, del gioco d'azzardo,della fabbricazione di armi,cosa possono dire del M5S?,che fra poco ,li farà fuori e GLI CHIEDERANNO ANCHE, GLI ..ARRETRATI.Continuassero a cantarsela e suonarsela ,..sono arrivati,con i loro sponsors al REQUIEM.
  • A L. Utente certificato 4 mesi fa
    POVERI GIORNALISTI Vedendo i leggendari giornalisti le mejio firme co' sapidi erzeviri ce leggi che noi semo populisti lo scriveno sui loro bei papiri. Sì sei der Movimento vai schedato come no sciocco e pure un gran fregnone de sbaja' congiuntivi sei accusato te dicheno de esse n'abbiezzione. Pe' di' la verita' nun so' pagati continuano a menti' farzi e buciardi nun fanno informazzione, so piegati e quattro sordi li rendeno infingardi. Se so' cronicizzati alle bucie ma mo che er cambiamento sta alle porte dovrebbero curasse e disfasie le balle ormai cianno le gambe corte. È tempo de finilla co' 'e frescacce le farzità inventate all'occasione piantetela de fa' ste praticacce la volete fa' 'na seria Informazzione?
  • Max Stirner Utente certificato 4 mesi fa
    MA SMETTETELA! VOLETE METTERE CON IL CULO PER TERRA AI SE-DICENTI GIORNALISTI? MA SMETTETELA! VOLETE TOGLIERE LORO I VITALIZI? TOGLIETE I SOLDI DALLE BANCHE! VOLETE OBBLIGARE IL SISTEMA A CAMBIARE? DOVETE ABBATTERE IL SISTEMA BANCHE! Tutto è legato e dipende dal sistema bancario e chi non ne fosse convinto, osservi quanti miliardi sono stati regalati ad esso, pur di non farlo cadere: se cade il sistema bancario cade tutto il sistema politico e quanto ad esso connesso. COME FARE? Chi non ha denaro, se non il proprio stipendio, appena questo è accreditato sul conto, PRELEVATELO E PAGATE CONTANTI E NON CON BANCOMAT! Chi ha risparmi, sia di poca entità che di importi importanti, lasci solo l'importo per pagare le bollette ogni mese e prelevi quasi tutto il rimanente CON ASSEGNI CIRCOLARI DELL'IMPORTO CADAUNO DI VOSTRO GRADIMENTO, INTESTATI A VOI STESSI: AVRETE TRE ANNI DI TEMPO PER INCASSARLI E SE ANCHE VE LI RUBASSERO O FOSSERO DISTRUTTI, NESSUNO POTRA' INCASSARLI E POTRETE FARVELI RIFARE A PIACIMENTO. SIATE VIOLENTI TOGLIENDO LORO IL DENARO! Che ci vuole per metterle in ginocchio e dimostrare a banchieri e politici che avete capito il gioco e volete impedire il proseguimento su quelle basi? PER QUESTO VOGLIONO TOGLIERVI LA CARTAMONETA E OBBLIGARVI A QUELLA ELETTRONICA. Volete fingervi "lottatori", ma non sapete neppure mettervi in guardia!
    • antonnio d. Utente certificato 4 mesi fa
      Ora, hai capito perché i furti nelle case, rimangono impuniti? I soldi, non li devi tenere sotto il materasso.
    • fabio S. Utente certificato 4 mesi fa
      Max e' una buona idea la tua.....io dopo aver smesso di sentire i Tg e comprare (raramente in verità...) i giornali, ora seguiroì il tuo consiglio.....per me pure i banchieri amici degli amici dei politici ( o loro stessi...perche' alcuni dei pezzenti politici sono nei CDA delle banche....) sono una razza da "domare"....addomesticare....curare......
    • Max Stirner Utente certificato 4 mesi fa
      I SE-DICENTI GIORNALISTI?
  • vittorio m. Utente certificato 4 mesi fa
    Oggi non sarò tanto ironico, quando dico che bisogna alzare le chiappe, intendo dire che bisogna fare di più. Non possiamo pensare di poter andare a governare con il sistema uno contro tutti. Noi siamo quell'uno, contro abbiamo il mondo, politici che ci infangano continuamente con menzogne, creano coalizioni degne del miglior illusionista pur di tenersi la sedia, stampa contro, tv contro, industria, mondo della finanza ecc. tutti contro, naturalmente noi sappiamo perchè. (Hanno tutti paura che possa finire la pacchia) Ma questo non basta, non può bastare, altrimenti abbiamo già perso, e questa sarà la nostra ultima occasione, dopo la gente comincerà a non crederci più. Occorre mobilitarci, andare di casa in casa con volantini che dicano chiaramente alla gente cosa veramente vogliamo fare per l'Italia e per gli italiani. Dobbiamo rivolgerci a tutte quelle persone che da anni non votano più perchè non hanno alcuna alternativa, tutte quelle persone che non hanno un pc, non tutti seguono il blog o si informano da fonti alternative. Io abito ad Iglesias, città pentastellata da tempo, sono presente e mi offro volontario. Dobbiamo muoverci adesso, e smettere solo quando si chiuderà la campagna elettorale. Le battaglie si vincono andando casa per casa!!!!!!!!!
    • massimo m. Utente certificato 4 mesi fa
      Ciao Vittorio: concordo in tutto.
  • Er caciara 4 mesi fa
    sciabordìo......... a zi................. me la rivenno subito.......anzai che figurone giu' da me in borgata............. pero' si la bonanima der fruttarolo ce legge, je devi da fa li disegnini.....
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      Ma no, porello; speramo 'nvece che stia a le Seychelles.....
  • Rino B 4 mesi fa mostra
    a @reste tu che sei un anziano del blog e ne hai visto tante, hai capito il criterio per cui cancellano i commenti? Ti ringrazio,anche per le risposte precenti sei un amico.
  • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
    OT "massacro". Stavo a guarda' 'a trasmissione de Lilli 'a Gommona co' ospiti er pidduto Sposetti e l'ottimo sor Toninelli: rega', è stato n' massacro: si Sposetti c'avesse avuto l'allenatore a bordo ring, quello avrebbe gettato 'a spugna, l'asciugamano e pure l'accappatoio....
  • Veronica2 4 mesi fa
    Sarebbe molto più facile per il m5s avere uno spazio televisivo. Lo abbiamo detto tante volte. La gente si informerebbe da una fonte obiettiva e corretta. Detto questo ho notato che i portavoce, quando vanno in tv, ora sono più sicuri, meno intimoriti, e non gliele mandano a dire, preparati come sempre. Questo va benissimo, forza, i giornalisti e gli altri ospiti che offendono e raccontano balle, vanno mandati a quel paese.
  • Giuseppe Satriano 4 mesi fa
    Certo che gli rode! Si erano fatti i loro bravi calcoletti : basta una querela e si puo' far fuori chi si vuole ! Ma cari miei, abbiamo ( finalmente!) appreso dal Vangelo : Che i figli della luce si facciano furbi come i figli delle tenebre altrimenti la loro opera viene vanificata. Ad maxima, ragazzi!
  • domenico p. Utente certificato 4 mesi fa
    voglio di nuovo la RUBRICA IL GIORNALISTA DEL GIORNO (si cacavano sotto)
  • Terry E. () Utente certificato 4 mesi fa
    Stasera,Toninelli dalla Gruber ,grande grandissimo!!
  • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
    Sono troppo incazzato con questi venditori di fumo...quello che mi meraviglia è che gli Italiani ci credono ancora. Un consiglio,ma non è mai troppo tardi,non credete a quello che vi dicono,pensate all'opposto di quello che vi fanno vedere e leggere,siate critici..siate sopratutto liberi di pensare al futuro,alla vostra realtà quotidiana,tirate le relative conseguenze e vedrete la verità nascosta da questi delinquenti. Pensate ad esempio al Debito pubblico aumentato. Pensare al lavoro a tempo determinato aumentato a scapito di quello indeterminato,pensate ai giovani che fuggono,agli anziani che lasciano il loro paese,pensate ai denari dilapidati per opere inutili(tav,Mose,Ponte di Messina,F35,Varianti ecc.),pensate agli atti di corruzione,mazzette,concussioni dei pubblici dipendenti,pensate alle pensioni privilegiati degli onorevoli,pensate ai poltronifici del sotto governo,pensate agli enti inutili e alla burocrazia voluta... ecco ditemi come è possibile continuare con questa gente,quando abbiamo milioni di persone sono in piena povertà? Ma pensate che si possa andare avanti in questo modo?
  • Rino B 4 mesi fa mostra
    non si capisce il metro per cui cancellate i commenti dal blog, non ci puó essere dissenso nemmeno di opinione rispetto alle regole imposte da Beppe e Davide? perchè? non si decide tutti insieme?
  • Luciana Fabbri 4 mesi fa mostra
    Caro “di MoVimento 5 Stelle”, capisco la critica a quei giornalisti, più o meno opinion maker o leader, che sottolineano ciò che, magari per un proprio tornaconto, ritengono di dover mettere in risalto. Capisco la delusione di non essere apprezzati. Personalmente mi delude anche l’arroganza, la prepotenza, la disonestà o, quanto meno, la pochezza intellettuale di chi, spacciandosi per detentore del Verbo, censura le mie critiche a un metodo decisionale che ritengo opaco, incoerente con il principio della Trasparenza e con la Finalità statutaria del M5S “leaderless” - orizzontale, dove “Ognuno conta uno” . Buonasera
  • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
    si è vero sono i giornalisti... disonesti,ma pure quelli dei TG... questa sera il TG 5 è una valanga di falsità! Danno Di maio come vincitore... poi presentano l'immagine di nuti senza farlo sentire,ma il commento del giornalista di merda..."dissenso su Dio M;ari,frattura all'interno del Movimento,e sopratutto candidare gli indagati...fa riferimento pure a Di Maio indagato per genova... bastardi ladri ,falsi e opportunisti. Ladri,ladri,solo ladri,sareste da prendere a calci nel culo,ma la colpa è degli Italiani che vi hanno mandato a sgovernare questo stato. Ma verrà il momento che faremo i conti...figli di puttana!
  • giovanni d. Utente certificato 4 mesi fa
    LA LORO REPUBBLICA E' FONDATA SULLE MENZOGNE DELLA LORO RETE "GIORNALISTICA" DI DISINFORMAZIONE E DEI PERSONAGGI PREZZOLATI CHE LA OCCUPANO COME IN UNA QUALSIASI CASA LERCIA CHE SI VUOL RIPULIRE, PER PRIMA COSA VA SPAZZATO IL GROSSO DAL PAVIMENTO E SOLO DOPO SI POTRA' EFFICACEMENTE ATTACCARE LO SPORCO IN ALTO PS: purtroppo a Rimini non potrò esserci di persona ma la mia donazione non è mancata fate attenzione agli sciacalli e ricordate: il sottoscritto sa di non essere l'unico disposto ad ogni utile azione per spazzare via i parassiti che hanno occupato le istituzioni italiane e tutti i tradizionali mezzi di (dis)informazione il mio cuore è sempre con tutti voi In alto tutti i nostri cuori ! PPS: ciao Gianroberto ciao Dario
  • Franco Mas 4 mesi fa
    L’unica tv che ha riportato correttamente il pensiero del MoV sulla non candidabilità di un candidato è stata La7. Fare il giornalista non è poi così difficile.
  • sebastiano b. Utente certificato 4 mesi fa
    Buonasera Ecco un'altra porcata da diffondere nella nostra TV... siamo ai ferri corti le porcate le devono sapere pure i bambini in fasce, perchè il futuro che si vuole costruire è sopratutto per loro. La TV va direttamente al Popolo, quello ormai demoralizzato che si è messo da parte da parecchio tempo, quello che non si rende conto che il loro NON VOTO spiana la strada ai nostri cari carnefici. Quando, dati alla mano, oltre il 50% degli aventi diritto NON VOTA, condanna chi vuole i cambiamenti e favorisce chi ci ha distrutto... SVEGLIA GENTE ABBIAMO LA NOSTRA ULTIMA PIETRA NON LANCIATELA DIETRO COLPIRETE IL COMPAGNO... Il voto è sacro DIO solo sa quanto è bramato negli Stati dittatoriali, è una conquista di libertà e noi o non lo usiamo o lo sperperiamo a favore di promesse... VERGOGNIAMOCI DI CIO', non è un modo di contestare è la chiave per non cambiare nulla e loro lo sanno... UNO VALE UNO per noi M5S, il tuo voto fa danni a chi vuole tu te ne stia a casa.
  • devecchi bruno 4 mesi fa
    La cosa importante non è il candidato ma il programma delle cose da fare, e le priorità da risolvere e da affrontare. L' Italia non ha bisogno di un concorso di bellezza o di gradevolezza per scegliere chi deve recitare la parte e fare il mammasantissima nei conclave delle cosche mediando fra appetiti
  • Tex A. Utente certificato 4 mesi fa
    Condividete le palle dette da questo ignobile personaggio che si è fatto bello e preso applausi da chi ha creduto nelle sue panzane...e i giornalisti che non hanno verificato? http://www.mag24.es/2017/09/16/vitalizio-smascherate-le-balle-del-deputato-faccia-di-bronzo-che-in-tv-piange-miseria-ma-non-ti-dice-che-ha-incassato-un-tesoro/
  • Silvio . Utente certificato 4 mesi fa
    Verissimo e giustissimo! Morale: troviamo il modo di far arrivare il messaggio a tutti gli Italiani! Campagna pubblicitaria pre elettorale su tutti gli spazi possibili Costo: autotassiamoci ognuno il proprio contributo per diffondere la verità alla faccia dei lecca culo di regime.
  • Raimondo M. Utente certificato 4 mesi fa
    Ottima precisazione, oltre a quella che siamo l’unica forza politica che fa votare i propri iscritti in Rete e dà la possibilità ai propri eletti, dalle circoscrizioni al Parlamento europeo, di correre per questa carica. Questo per l’esterno. Ma dentro non fa meraviglia. Noi non siamo quelli che si fanno portavoce? Non siamo quelli che uno vale uno? Non siamo quelli del recall ai parlamentari? Non è questo il M5S, o nò.
  • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
    Povero salvini , gli hanno bloccato la paghetta. Voleva continuare a reggere il moccolo ai due piccioncini : B. e minorato morale , ma almeno pagandosi la birra. https://youtu.be/8U5EcoyWUAw
  • D. Pavan Utente certificato 4 mesi fa
    'A carta costa 1 euro ar kilo. Che ce sperate de trovà, fra 'e righe?
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      "DOV'E'", l'abbacchio....
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      ...dopo tant'anni dar fatto, nun posso più sdraiarme ar sole senza sentì 'a voce der troglodita a la ricerca de l'abbacchio perduto....
    • D. Pavan Utente certificato 4 mesi fa
      Sempre in grande spolvero Harry.. Uno dei pochi distributori d'ironia di gran classe ad alto numero d'ottani
    • D. Pavan Utente certificato 4 mesi fa
      Volevo dì de Littoria. Moschetti e braccia venete co' l'idrovore ar servizzio del pelato de Predappio
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      ...io, nun è che ce tenessi, ma anni fa, ebbi n'illuminazzione: stavo ar mare, disteso come n' ramarro ar sole a ascorta' er dorce sciabordìo de l'onde su 'a battigia, quanno a l'improvviso, sento n' lontano incomprensibbile vociare che diventava sempre più forte, tanto che parevano stessero a litiga': erano loro, 'i Turisti Burini, quelli che m'avrebbero marchiato pe' sempre ne l'animo co' 'e sguaiate grida de giubbilo "Aoh", "'Anvedi", " Te possino", etc, etc. Posate 'e vettovaje e piantata 'na selva de ombrelloni occupando mezza spiaggia, sempre tra grida de giubbilo pe' l'agognata e raggiunta meta, d'improvviso uno de loro se ferma impietrito gridando co' tutto er fiato : "L'ABBACCHIO!!! DOVE' L'ABBACCHIO !!????".......
    • D. Pavan Utente certificato 4 mesi fa
      Làssa perde. Mi' madre è pure de Latina. Te' ggiuro. Ammè Nino Manfredi me spiccia i piatti..
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      Bravo, Pavan; vedo che pure te hai fatto er corso accelerato de de RBA (Romanesco Burinese Approssimato)......
  • cosimo calabrese Utente certificato 4 mesi fa
    I Giornali, con le notizie contraffatte distorce la verita' a proprio piacimento, per favorire chi li paga o chi li comanda, scrivono qualsiasi imbroglio, i lettori ormai si sono accorti del gioco sporco dei Giornali e per quali finalita', infatti alcuni giornali hanno chiuso i battenti, altri hanno perso migliaia di lettori con un calo disastroso delle vendite dei quotidiani, di fatto la credibilita' del giornalismo Italiano e' al 77esimo posto della scala mondiale ed e' tra gli ultimi, i risultati li stanno pagando a caro prezzo, il M5S resiste ad essere il primo partito d'italia , anche se la stampa gli da addosso tutti i giorni senza meritarlo.
  • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
    Petizione pro Gabanelli: 150 mila firme. pd contrario alla sua audizione in vigilanza. (da il FQ) In Italia era proprio necessaria una legge che combatta i rigurgiti fascisti, come se quattro gatti che hanno un gadget col duce o fanno il saluto romano fossero il problema . Niente di più controllabile di ciò che si manifesta alla luce del sole e se ci sono atteggiamenti fuorilegge vanno certamente sanzionati con le norme già esistenti Soluzione per rassicurare i boccaloni . La camicia nera in galera, con la camicia ross.. ehm, rosa (si è stinta parecchio) , ti controllo l' informazione, ma non chiamatelo fascismo , boccaloni che votate pd ! Fuori i partiti dalla rai ! Fuori i partiti dalla rai. !
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Caro Fabio sbaglio o la Gabanelli era quella che diceva: "ma i soldi del blog a chi vanno?" http://video.repubblica.it/dossier/movimento-5-stelle-beppe-grillo/gabanelli-contro-il-m5s--ma-i-soldi-del-blog-a-chi-vanno/128893/127397
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Fabio sulla tua eroina del giornalismo, la Gabanelli, quella che tu definisci "con la schiena dritta" c'è qualcosa che non sai... http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=138 http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=133
    • D. Pavan Utente certificato 4 mesi fa
      Ostia che tristezza..
    • Clesippo Geganio Utente certificato 4 mesi fa
      e perchè il giornalista sportivo M.Pistocchi che fine ha fatto?...Tocchi la casta e vieni silenziato.
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      Davero, certe vorte, guardo er TG3 solo pe' 'na questione de empatìa: vojo capì che prova n' coreano der Nord quanno guarda 'a TV..... https://www.youtube.com/watch?v=fL7-7shibkw
  • Luca M. Utente certificato 4 mesi fa
    bravo Beppe!la disinformazione è il cancro di questo Paese!
    • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
      ..concordo ed aggiungo che anche la non opposizione dal dopoguerra in poi oltre alla disinformazione sono entrambi il cancro dell'italia. poi è arrivato un antidoto : il M5S
  • Clark R. Utente certificato 4 mesi fa
    Che c'è da meravigliarsi ? Mi pare normale in questa Italia da barzelletta piena di sciacquini, blablabla e quaquaraquà. L'(dis)informazione è il pane quotidiano di costoro, cominciando da Maria Teresa Meli, Claudia Fusani, Merlino, Vespa, Feltri, Formigli e in tono leggermente minore anche Mentana. Sono solo "slurpisti" di professione e vergognosi portavoce dei loro protettori.
    • isidoro ferrari Utente certificato 4 mesi fa
      Ti sei dimenticato del più servo dei servi, Sallusti lo zerbino del nano di Arcore.
  • Clesippo Geganio Utente certificato 4 mesi fa
    ahoo!!!! «Attentato alla Costituzione Italiana» e «Istigazione a delinquere»: per questi reati il presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, risulta essere iscritta nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Cassino. Magari fosse vero e venisse condannata, finirà tutto a tarallucci e vino.
  • Antonio Valentini 4 mesi fa
    È chiaro che solo persone intellettualmente disoneste (cioè quasi tutti i giornalisti) possono dire che candidiamo un indagato, che abbiamo cambiato il regolamento, che non rinunciamo alle pensioni d'oro e falsità varie, però mi domando: le nostre rettifiche e precisazioni e puntualizzazioni, arrivano al grande pubblico dei telegiornali (tg1, tg, tg2, tg3, tg4, tg5, italia1, sky, tg7)?
  • Andrea Zanella Utente certificato 4 mesi fa
    Fate bene a ribadirlo. Intanto lo svizzero tessera numero 1 del pd dice che i social dovrebbero finanziare i giornali di regime. Esilarante!
    • Clesippo Geganio Utente certificato 4 mesi fa
      a si si lo svizzero come marchionne FCA... il ferrarista che di automobili non capisce un bullone!!!!
  • Marina omiccioli 4 mesi fa
    Ecco perché non si comprano sempre più giornali è sempre più non si ascoltano notiziari! Più o meno sono tutti come Rondolino. A riveder le stelle⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
  • ferdinando martino Utente certificato 4 mesi fa
    vorrei proporre la riamissione dei sospesi in sicilia per le firme ci copiate
  • fabio S. Utente certificato 4 mesi fa
    e per questo semplice motico, i giornali ed i telegiornali NON VANNO VISTI...... c'e' l'aggiunta che dopo pochi mesi dal non leggere e non ascoltare piu' questa feccia di categoria di lavoratori, SI STA ANCHE MEGLIO..... IO HO SMESSO DA QUASI DUE ANNI...la sera, quando torno dal lavoro, guardo altre cose, le informazioni su cio' che accade in Italia e nel Mondo si possono avere altrove....... e si sta' meglio....fidatevi.....questa cosa diventa come un medicinale benefico....in piu', meno li ascoltate, meno giornali comprate, e piu' velocemente questa gente perdera' il lavoro..... quando dopo Marzo, il M5S andra' al governo, potremo "liberare" la Rai e tutti quei giornalisti che oggi sono costretti dai loro vertici a scrivere cazzate giornaliere....e potranno finalmente ricominciare a fare il loro lavoro in modo onesto e corretto.........
    • Alessandro L. 4 mesi fa
      Confermo quello che scrivi. Sono più di 20 anni che non compro i giornali e non ne sento proprio la mancanza
  • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
    Fuori i partiti dalla rai ! A Milena Gabanelli, giornalista vera, con la schiena dritta, pieno sostegno per un suo ritorno. Se ne vada via dalla rai la lottizzazione e i suoi luridi prodotti che con l' interesse di una libera e completa informazione nulla ha a che fare. Fuori i partiti dalla rai ! Ho firmato la petizione "Direttore generale della Rai: Io sto con Milena Gabanelli" su Change.org. È importante. Puoi firmarla anche tu? Ecco il link: https://www.change.org/p/direttore-generale-della-rai-io-sto-con-milena-gabanelli?utm_medium=email&utm_source=petition_signer_receipt&utm_campaign=triggered&share_context=signature_receipt&recruiter=780507088 Fuori i partiti dalla rai ! Fuori i partiti dalla rai !
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Caro Fabio leggiti questo, così capisci chi è veramente la Gabanelli... http://www.viviconsapevole.it/articoli/paolo-barnard-risponde-a-milena-gabanelli.php
  • Clesippo Geganio Utente certificato 4 mesi fa
    QUERELATE DOVETE QUERELARE perchè proprio oggi ho avuto la spiacevole sorpresa che le false informazioni date dalla stampa di regime purtroppo funzionano bene!!! Hanno effetto dirompente verso la popolazione che assorbe le info solo da queste fonti inquinate, non poche persone da me incontrate accusano Grillo di esser diventato come gli altri politici per aver detto che nel M5S saranno candidati anche gli indagati, accomunando il M5S agli altri partiti. Querelate dovete querelare questi giornalisti per aver diffuso false e tendenziose notizie.
    • Clark R. Utente certificato 4 mesi fa
      e tu perchè non hai loro spiegato come stanno le cose ? Prima con calma e poi "mannannoli affanculo" se necessario !
  • Maurizio Dati Utente certificato 4 mesi fa
    Il Movimento 5 stelle coinvolge i cittadini coi fatti. Gli altri partiti ai cittadini raccontano frottole e fanno promesse, ma poi non li fanno votare. IO VOTO PER TUTTO E SOLO COL M5S POSSO VOTARE TUTTO. Quando andremo al Governo non sarà facile cambiare le incrostazioni ceate da questi mafiosi, ma bisogna pur cominciare. DateVi una mano, votateVi.
  • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
    ecco i fiori all'occhiello degli altri partiti http://www.lincredibileparlamentoitaliano.yolasite.com/
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus