Un esempio da imitare #SpiaggePulite

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

La settimana scorsa è diventato virale il video di una donna che sporcava la spiaggia seppellendo qua e là i rifiuti. Ci sono però anche tanti esempi virtuosi di cittadini per bene che non solo tengono pulite le spiagge, ma le ripuliscono. Quello che riportiamo oggi è un esempio, ma ce ne sono moltissimi altri. Gli attivisti del MoVimento 5 Stelle organizzano da anni questo genere di iniziative. Contribuiamo a diffondere il buon esempio: condividete in rete il vostro video di pulizia spiagge con l'hashtag #SpiaggePulite. "Una persona può credere alle parole. Ma crederà sempre agli esempi."

da Laura Laccabadora

Dopo il brutto episodio del turista che sporca la spiaggia, voglio sottolineare quest altro episodio completamente opposto, dove due ragazzi tedeschi in vacanza a Orosei, girano per la spiaggia ripulendola e raccogliendo tutti i rifiuti che trovano in giro, Un grandissimo gesto da elogiare!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • veronique lapierre Utente certificato 5 mesi fa
    Money Back Opportunità di finanziamento rapido a disposizione di qualsiasi azienda o persona seria. Diamo il nostro sostegno finanziario alle imprese, aziende e buon carattere di persone in cerca di un sostegno finanziario per la realizzazione dei loro progetti. Unitevi a noi per messaggio privato o e-mail per ulteriori informazioni su: developpement.aide@gmail.com o georgerenaut.finance90@yahoo.com PS: Unitevi a noi dal messaggio privato oppure scrivere sulla nostra pagina: https: //web.facebook.com/creditaidesdeveloppement
  • tullio s. Utente certificato 5 mesi fa
    Aggiungo ancora una cosa: quando vado a mare nelle POCHISSIME spiagge libere che ci sono in Versilia (Viareggio, Lido di Camaiore, lido di Pietrasanta, Forte dei Marmi...) noto che ombrelloni e lettini di pertinenza delle lobby dei balneari sono occupati per non oltre il dieci per cento, anche nei mesi più caldi. Però i signori balneari continuano ad ESPANDERSI anche se non ne hanno bisogno, col preciso scopo di ridurre lo spazio del pubblico demanio in modo che chi vuol fare il bagno sia COSTRETTO ad andare da loro, e foraggiarli con le loro tariffe esose, però loro si pagano la concessione con l'affitto di un solo ombrellone, tutto il resto è utile esentasse. Siamo arrivati all'assurdo che, proprio per mancanza di spazio demaniale, il sindaco di non ricordo più quale paese della Liguria ha detto in televisione che pensava di mettere l'accesso alle spiagge pubbliche A NUMERO CHIUSO e col pagamento di un TICKET !!!!! Delinquenziale. Caro Beppe, è vero che i balneari hanno rinnovato l'accaparramento del demanio per altri 20 anni, alla faccia della Bolkenstein ????? Perchè non ti muovi anche per questo, oltre che per l'acqua che non è pubblica ?????
  • tullio s. Utente certificato 5 mesi fa
    Il dilemma è, come si suol dire, cornuto. Da un lato i "balneari", che si prendono il merito di tenere la spiaggia (quella di loro pertinenza) pulita, dall'altro lato la gente incivile che sporca e se ne frega. Io sostengo che: (1), la lobby dei balneari, connivente il governo, si accaparra il demanio, che dovrebbe essere DI TUTTI. (2), visto che la gente è prevalentemente INCIVILE, e lo si vede non solo nelle spiagge ma ovunque, se venisse istituito un adeguato servizio di sorveglianza, per verbalizzare pesantemente chi si comporta da porco, il servizio si AUTOFINANZIEREBBE lautamente. Quando si parlò di mettere 15 euro di multa a chi buttava la cicca della sigaretta (e perchè non anche i chewing-gum che si appiccicano al suolo e spesso te li trovi sotto le scarpe), qualche bastardo drogato di nicotina ebbe il coraggio di dire che non potevano condizionare la sua libertà (di insudiciare? di intossicare il prossimo, col fumo indotto?). Sono stato recentemente in Portogallo, e debbo dire che, sebbene non vi sia moltissima cura nella pulizia dell' ambiente, sono comunque MOLTO più puliti di noi.(non so di QUANTO sporco siano responsabili i TURISTI). In quasi tutte le spiagge, poi, vi sono delle mensole di legno dove sono disponibili dei posacenere portatili affinchè chi proprio non può fare a meno di drogarsi, non butti la cicca nella sabbia. Solo da noi si assiste al fenomeno delle cicche più numerose dei granelli di sabbia. Per finire, aggiungo che nelle spiagge portoghesi, anche dove sono presenti strutture balneari, l'accesso ai privati NON VIENE impedito, come da noi. I "bagni" mettono i loro ombrelloni solo nella prima metà della spiaggia (quella più lontana dal mare), e il resto è disponibile per chi ci vuole mettere il proprio ombrellone. Invece da noi, il bagnino ti sloggia, e la battigia ti è vietata, non ci puoi poggiare nemmeno un asciugamano, puoi solo PASSARE.
  • richo larissa Utente certificato 5 mesi fa
    Soddisfatti o rimborsati Opportunità per un rapido finanziamento, accessibile a qualsiasi impresa o persona seria. Noi concediamo la nostra assistenza finanziaria a società, aziende e persone di buon carattere che cercano finanziamenti per la realizzazione dei loro vari progetti. Vi preghiamo di inviarci un messaggio privato o inviarci una e-mail per ulteriori informazioni: developpement.aide@gmail.com PS: Si prega di unirti a noi in un messaggio privato o scrivere a: https: //web.facebook.com/creditaidesdeveloppement
  • Lorenzo P. Utente certificato 5 mesi fa
    indubbiamente è lodevole chi pulisce le spiagge o le strade dai rifiuti, la cosa ideale sarebbe riuscire ad arrivare a produrre meno rifiuti possibile ed ad attuare un raccolta rifiuti adeguata alle esigenze dell'ambiente e della salute dei cittadini. Basti pensare che in molte parti d'Italia la differenziata è ancora qualcosa di sconosciuto. Certamente su chi viene all'estero per visitare il nostro paese penso ci vadano regolamenti molto severi in caso di incuria o degrado da parte del turista che non si comporta bene.
  • Alessandro Ranuncolo Utente certificato 5 mesi fa
    A questa brava signora è andata pure bene, guardate qui: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Sardegna-pulisce-la-spiaggia-dai-rifiuti-ma-viene-multata-dc3d8e04-09a7-4360-89c3-a627ecf7d1c2.html Pure io a volte raccoglierei dei sacchetti che i furgoni delle cooperative piddine perdono per strada, ma dove diavolo li metto? Ho già comprato la Delorean, appena finisco col flusso canalizzatore li uso come carburante. Punire chi raccoglie i rifiuti e non chi li genera è un'autocertificazione di demenza e inutilità sociali. W il bisfenolo a
  • Enrico Barca 5 mesi fa
    Si, però i due ragazzi erano tedeschi......
    • Andrea L. Utente certificato 5 mesi fa
      Io sono gondoliere. In venti anni di lavoro,con un calcolo approssimativo, avrò raccolto diecimila bottiglie di plastica. Ti assicuro che sono italiano.
  • Angelo Umana 5 mesi fa
    E a me che pulisco 600 mt di strada che né comune né provincia puliscono, un'intervista me la fanno? Che ho vinto?
    • Clesippo Geganio Utente certificato 5 mesi fa
      fortuna che non ti abbiano multato i vigili urbani!!!! E' successo che alcuni genitori a proprie spese e proprie mani ripararono una staccionata (12 paletti in legno conficcati nel terreno) che proteggeva un parco giochi per bambini, ci mancò poco che venissero denunciati per manomissione di un "bene" pubblico, opere eseguite senza autorizzazione, il bello che dopo qualche mese fu bandito un appalto pubblico per rifare (inutilmente) l'intera recinzioni in cemento armato e ringhiere in metallo per un costo di 10mila € a fronte di 12 paletti in legno del costo di 40€ (quaranta euro) !!!!!!! Questa è l'Italia destinata a morire dissanguata dalla malagestione pubblica!!!!!!!
  • undefined 5 mesi fa
    Io sono due anni che pulisco la piazza sotto casa mia a Roma, i marciapiedi e l'area intorno ai cassonetti. Tutti mi elogiano ma nessuno ha seguito il mio esempio. Sic!!
  • Anna Bondi 5 mesi fa
    sono contenta che ci sono persone che come me si dedicano a questo "passatempo". ogni volta che sono in spiaggia, prendo i secchielli dei miei bambini e comincio a pulire rifiuti, vecchi e nuovi, portati anche dal mare. raccolgo plastica e carta anche vicino alle persone sdraiate che fanno finta di non vedere che sono coricate sull'immondizia. un saluto ecologico a quei due ragazzi tedeschi.
  • Liana Ciucciovè 5 mesi fa
    La spiaggia di Torvajanica è da pulire. Subito
    • natale soligon Utente certificato 5 mesi fa
      e allora inizia a munirti di busta e inizia a dare l' esempio è troppo comodo lanciare l' appello e rimanere inerti
  • anna maria repetto 5 mesi fa
    PER ROMA FATE UN PROGETTO PER GLI AUTOBUS ELETTRICI E CHIEDETE I SOLDI ALLO STATO ITALIANO, ALLA REGIONE E ALLA UNIONE EUROPEA.
  • DellaVolped 5 mesi fa
    L'esempio resta sempre il miglior mezzo di insegnamento!
  • tullia colombo 5 mesi fa
    PECCATO SIANO TURISTI TEDESCHI ! GLI ITALIANI INCIVILISSIMI SPORCANO OVUNQUE
  • renato cucconi 5 mesi fa
    Sicuramente da prendere da esempio, anche se non dovrebbe esserci il bisogno di dirlo.
  • Clesippo Geganio 5 mesi fa
    è il solito noioso discorso, se nessuno paga seriamente per il danno arrecato sarà inutile formare la coscienza dei cittadini. Innanzitutto è ora l'inquinamento diventi un reato penale a partire dal semplice spegnimento del mozzicone di sigaretta nella sabbia, allo sversamento di rifiuti speciali in luoghi che non siano discariche autorizzate, REATO PENALE punibile con multe minimo da 500 € fino al carcere a vita per occultamento di rifiuti speciali. p.s.1 nel video si sente qualcuno applaudire, tipico comportamento italiota, avrebbe dovuto tacere o aiutare quella signora. p.s.2 vedrete che qualcuno mi scriverà che ho frainteso l'applauso di quei bagnanti.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus