Per una poltrona in più

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Alice Salvatore, portavoce MoVimento 5 Stelle Liguria

L'Italicum nasconde tante porcate: ecco una delle più eclatanti.
Regione protagonista? La Liguria... Il governo renzie col decreto 122 del 2015 vorrebbe ridisegnare i collegi elettorali... In Liguria, oltre ai comuni di Chiavari e Rapallo (che si trovano nel genovesato), vorrebbero assegnare alla provincia della Spezia altri due comuni della provincia di Genova: Ceranesi e Campomorone. Ma Ceranesi e Campomorone sono geograficamente molto lontani dalla provincia della Spezia!
L'operazione diventa quindi grottesca e sospetta. Perché questo bizzarro accorpamento? Ma è ovvio! per (provare a) ottenere una poltrona in più per il PD!
Con questi quattro comuni genovesi la provincia della Spezia diventerebbe più popolosa e si prenderebbe quindi un deputato in più (da togliere al collegio di Genova). Non sarà che questa manovra è dettata dalla sicumera tutta pidiota del sentirsi forti nella provincia della Spezia, perché è il territorio della Paita e del ministro Orlando?! e quindi dalla speranza di prendersi un deputato in più tutto per loro?
Questo autunno diciamo no alla schiforma e manteniamo così l'incostituzionalità di manovre del genere!
Il MoVimento 5 Stelle ha firmato i molti ricorsi che sono partiti da tutta la penisola contro le assurdità dell'Italicum. Tra gli altri anche quello a tutela della geografia e senso di appartenenza dei comuni di Ceranesi e Campomorone. Invece i sindaci di Campomorone e Ceranesi devono ancora decidere (in questi giorni) se firmare il ricorso relativo. Cosa stanno aspettando?

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus