Il M5S fa recuperare 220.000 euro all'imprenditrice vessata da Equitalia

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


Domani verrà inaugurato il nuovo centro AntiEquitalia del MoVimento 5 Stelle a Bologna. Tutti i dettagli qui.

di MoVimento 5 Stelle Toscana

"In due mesi e mezzo lo Sportello AntiEquitalia regionale della Toscna ha aiutato 46 cittadini nel loro rapporto con Equitalia spa, trattando cartelle per 1,5 milioni di euro e raggiungendo un grande successo.
Un'imprenditrice vantava circa 220 mila euro di crediti dal Ministero dei Trasporti per alcuni lavori al Porto di Livorno. Mentre quest'ultimo tardava di 8 mesi a pagare, Equitalia esigeva dall'azienda 60 mila euro di debito previdenziale non saldato proprio a causa di questo ritardo nei pagamenti.
Ci ha molto colpito che la signora fosse disperata non tanto per sé, quanto per le famiglie dei suoi 5 dipendenti che dopo 2 mesi di mancato saldo dello stipendio non sapevano come affrontare il Natale.
La situazione si è sbloccata quando i volontari dello sportello hanno accompagnato la signora all'ufficio regionale preposto: è bastato dire che l'imprenditrice era seguita dallo sportello AntiEquitalia del Movimento 5 Stelle e “magicamente” le hanno saldato tutto il dovuto in un pomeriggio, al netto giustamente del suo debito.
Questa piccola vittoria ci inorgoglisce e racconta di come il MoVimento 5 Stelle sia riuscito a dare un aiuto concreto a sei famiglie, quelle dell'imprenditrice e dei suoi cinque lavoratori, sopperendo con la sua autorevolezza all'assenza di buon senso di uno Stato che da un lato non salda il dovuto alle aziende fornitrici e dall'altro manda avanti Equitalia per recuperare i crediti dovuti per realizzare tali lavori.
Combattiamo le pratiche vessatorie di Equitalia a tutti i livelli istituzionali e abbiamo provato anche in regione a chiedere che il recupero crediti fosse internalizzato. Ma il Pd ha preteso di farci credere che su 3 mila dipendenti non se ne trovassero di idonei e formabili per svolgere questo servizio.
Le tasse vanno pagate, ma, come dimostra la storia di questa imprenditrice, lo Stato deve avere un approccio equo e inappuntabile. Quando leggiamo che Equitalia ha chiesto 271 miliardi di crediti inesigibili stiamo trovando prova di una incredibile truffa di Stato.
Il punto d'ascolto toscano S.O.S. AntiEquitalia sito a Pisa in via fiorentina 214c (c/o Polo Rimedia) è aperto tutti i mercoledì dalle 15 alle 19 e raggiungibile via email antiequitalia.toscana@gmail.com e tel. 050-980559.
Chiudiamo Equitalia! Il prima possibile."

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus