Tari, ora chiarezza sui rimborsi. Il MoVimento non molla

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Vi ricordate la storia della TARI che avete pagato in più denunciata qualche giorno fa dal nostro portavoce Giuseppe L'Abbate? Bene. Il MoVimento 5 Stelle aveva ragione su tutta la linea. E lo stesso ministero dell’Economia, nell’incipit della sua circolare di chiarimento, dà atto al MoVimento di aver portato alla luce gli errori clamorosi nell’applicazione della Tari da parte di molti comuni. Una vittoria, in particolare, per il nostro Giuseppe, firmatario dell’interrogazione che il 18 ottobre scorso ha fatto emergere gli abusi a danno di molti cittadini nel calcolo della quota variabile della tariffa rifiuti.

Ecco cosa intendiamo quando diciamo che il MoVimento 5 Stelle è in Parlamento per fare da ‘apriscatole’: si tratta di lavorare, studiare e approfondire i temi per mettere in luce le storture del potere o anche più semplicemente le sviste delle amministrazioni, che magari derivano da una eccessiva complessità e scarsa coerenza delle regole.

In queste ore è partito lo scaricabarile tra i livelli di governo circa le colpe che abbiamo evidenziato con la nostra azione parlamentare. Da una parte, ci sono le mancanze degli ultimi esecutivi che non hanno sorvegliato a dovere e non hanno controllato i regolamenti, mentre dall’altra parte anche l’Anci, l’associazione dei sindaci, non ha fatto bene il proprio dovere e ha suggerito erroneamente di moltiplicare la parte variabile per le pertinenze.

Inoltre, molti aspetti e casi particolari non sono stati chiariti. Il MoVimento 5 Stelle porterà all’attenzione di Palazzo Chigi le numerose istanze e le richieste che ci giungono dai diverse città coinvolte nella vicenda. Al contempo, non sono state ancora rilasciate delle linee guida per la restituzione delle somme sborsate in maniera non dovuta dai contribuenti in questi quattro anni. Il MoVimento tornerà dunque a interrogare il governo per chiedere chiarezza sulle procedure da intraprendere e per comprendere le responsabilità dei diversi enti che sarebbero dovuti intervenire in tempo per evitare questo caos.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Alessio Santi 1 mese fa
    Floris contro la Raggi ... " Di Battista non si ricandida ... Grillo si defila ... Casaleggio un oggetto misterioso ... Cosa votano i cittadini ?" Lui pensa che votano la delega ... al politico di turno Invece votano la democrazia diretta del M5s Votano se stessi ... Il M5s sono i cittadini in Movimento che vogliono cambiare questo Paese Sulla base di un programma votato da tutti e sostenuto da tutti Per gli altri la politica sono le poltrone e gli affari Per i 5 stelle diritti welfare e sostenibilità ambientale Trasparenza e onesta'
    • FABIO B. Utente certificato 1 mese fa
      e lo sai benissimo-
    • FABIO B. Utente certificato 1 mese fa
      aberrante e' l'atteggiamento .
    • gianni alidei 1 mese fa mostra
      scusa ma sulle ultime 3 dove è l'aberrazione? -Di Battista non si ricandida ... -Grillo si defila ... -Casaleggio un oggetto misterioso ... forse quella su Beppe è la più opinabile anche se non è così astrusa almeno quantitativamente; che Dibba non si ricandidi è un semplice fatto, ognuno può valutarlo al di là della motivazione ufficiale; poi Casaleggio ... è un uomo non un oggetto, ma che sia misterioso beh...
  • Chiara Chimolla 1 mese fa mostra
    Ora chiarezza, il MoVimento non molla. Infatti non mollo, torno a chiedere chiarezza e Trasparenza su se e come, “di giorno in giorno”, il candidato premier, capo del M5S, ha raccontato a Washington il programma di politica estera del M5S. Se e come ha parlato della sovranità, indipendenza e autodeterminazione dei popoli, del principio di non ingerenza negli affari interni dei singoli Paesi. Dello smantellamento della Troika, organismo sovranazionale che ha appaltato la democrazia delle popolazioni senza alcun mandato popolare. Del contrasto ai trattati internazionali TTIP e CETA. Se e come ha parlato della non disponibilità per il deposito e il transito di armi nucleari, batteriologiche e chimiche sul territorio italiano. Del disarmo, del ripudio della guerra e di ogni intervento armato. Della cessazione immediata dell’interventismo militare camuffato da “umanitario”. Del disimpegno dell'Italia da tutte le missioni militari della NATO in aperto contrasto con la lettera e lo spirito dell'art. 11 della nostra Costituzione. Se e come ha parlato del riconoscimento dello Stato di Palestina nei confini stabiliti dalle Nazioni Unite nel 1967. Della risoluzione dei conflitti in Medio Oriente. Dell'embargo totale di armi a tutti quei Paesi sospettati di finanziare direttamente o indirettamente i terroristi internazionali e della cessazioni di quegli embarghi economici che colpiscono quasi esclusivamente le popolazioni civili. Buonasera
  • Tear Down Tewall 1 mese fa mostra
    - Di Battista non si candida - Infatti, a cosa dovrebbe candidarsi uno che afferma di essere un rivoluzionario: “Io non sono un moderato, moderati si muore”. http://www.beppegrillo.it/2013/09/moderati_si_muore.html A cosa, visto che a governare si è già candidato Di Maio, con le sue idee moderate, fondate sull’ innovazione tecnologia. Obiettivo suffragato da professionisti ed esperti, forse in “smart telematica”, ma non dalla carta costituente del M5S, non dalla rivoluzionaria Finalità condivisa un tempo, o forse anche no, dal moderato Di Maio, attuale capo del M5S e candidato premier.
  • unotiralaltro 1 mese fa mostra
    Forza Iolanda, sei un esempio per tutti noi! di Iolanda Nanni, MoVimento 5 Stelle ++++++++++++++ Mi si rizzano i peli der kulo nell'immaginare questa persona che si presta ad un post di fine politico casalingo nel bel mezzo di una personale lotta al tumore. Probabilmente è una di quelle casistiche (il tumore) "fortunate", altrimenti io, come altri milioni di persone, avrei tutt'altri pensieri a cui dedicarmi e prestarmi. brrrrrr che schifo, quando la comunicazione pollllitica non si ferma nemmeno davanti a queste cose o non trova di meglio da fare!
  • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
    OT Giudiziario Aooo..non c'è giorno che non ne prendono uno... eccone un'altro con le mani nella marmellata: Sicilia, il neodeputato di Forza Italia Riccardo Savona indagato a Palermo per truffa e appropriazione indebita. Rivotateli mi raccomando!
    • unotiralaltro 1 mese fa mostra
      Scusa, ma dei pochi tuoi, chi non è indagato?
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus