Facciamo votare le persone fuori sede. Di' la tua su Rousseau

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Giovanni Endrizzi, MoVimento 5 Stelle Senato

Il M5S propone un disegno di legge che mira ad includere nella democrazia tantissime persone. 300 mila studenti fuori sede, lavoratori e persone in cure che sono lontane dalla propria Regione, che ad ogni tornata elettorale hanno difficoltà ad esercitare il proprio diritto di voto. Lo Stato attualmente offre loro dei rimborsi sul costo del viaggio che coprono al massimo 60/70% dei costi. Viaggi che molti di loro rinunciano a fare anche per mancanza di tempo. La soluzione per il M5S è quella di consentire ai cittadini che si trovano fuori regioni o ai loro familiari conviventi di votare nel luogo dove si trovano, facendo semplicemente una richiesta al Comune di residenza. Questa è una misura efficiente ed efficace e peraltro adottata in tanti paesi stranieri. Una misura che consente sia allo Stato che ai cittadini di risparmiare. E' una proposta per contrastare l'astensionismo, per rendere partecipe il cittadino alle tornate elettorali e renderlo pienamente parte della propria comunità. Partecipa anche tu al miglioramento e alla discussione della legge.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus