Le mani di Salvini sulla sanità lombarda

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
salvinisanita.jpg

"Per il MoVimento 5 Stelle la bufera che si sta abbattendo sulla sanità lombarda non è una novità, ma l’esito naturale della gestione politica e mai meritocratica di un sistema che muove quasi 18 miliardi di euro e milioni di potenziali voti, lasciando l’interesse del cittadino in fondo alla scala delle priorità. Tra le carte delle inchiesta sugli appalti Expo è comparso un documento che certifica, se ancora ce ne fosse bisogno, non solo la spartizione politica delle poltrone della sanità, ma anche l’indice di gradimento e "fedeltà politica" dei manager nei confronti di un determinato leader di partito. Ebbene, la gente in Lombardia ha votato Maroni ma a comandare è Matteo Salvini. E’ lui che, sulla scacchiera lombarda, ha posizionato negli ospedali il maggior numero di dirigenti "affiliati". A quanto pare ben 10 in confronto al misero unico ospedale che batte bandiera maroniana (in totale 20 ospedali sono della Lega, 24 del Pdl e uno del Pd). Adepti che, come emerso da annotazioni rinvenute nei documenti venivano classificati in base al grado di "disponibilità" verso il partito, "fedelissimi", "bravi", "cani sciolti" o "pessimi”. Uno scandalo nello scandalo, visto che tredici di questi manager super privilegiati percepiscono retribuzione più bonus da Regione Lombardia e contemporaneamente la pensione dell’Inps, raggiungendo cifre che si aggirano intorno ai 300 mila euro l’anno in totale. Il cancro leghista infesta il sistema sanitario lombardo da decenni! Merito e competenza dovrebbero essere gli unici criteri con cui scegliere le persone alle guida degli ospedali, un obiettivo che il M5S persegue da quando è entrato nelle istituzioni, come dimostra il progetto di legge che abbiamo presentato a fine 2013 sulle nomine dei direttori sanità. Ora, dopo questo ennesimo scandalo, esigiamo venga preso seriamente in considerazione." I portavoce del M5S Lombardia

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Marcella Gatti 2 anni fa
    Meno male che la sanità viene gestita dalla Lega e non da parolai come i Signori 5Stelle che contestano il governo ma poi votano compatti leggi svuotacareceri, non difendono i propri confini togliendo il reato di clandestinità....e sono al governo ma il nulla di fatto è sotto gli occhi di tutti. Complimenti denigratori inutili. M.G
    • Adriano G. Utente certificato 2 anni fa
      Il movimento ha sempre votato contro le porcate del governo del pd,non si può dire lo stesso della lega che su certi provvedimenti sacrosanti ha votato contro,dopo scandali passati e presenti e ruberie e mutande verdi ancora mi tocca leggere certi commenti.
  • Celestino Regina Utente certificato 2 anni fa
    D'altro canto, cosa ci si deve aspettare da questi personaggi, servi dell'unico padrone assoluto d'Italia. Il B. ( burattinaio) alla sua destra ha piazzato Salvini alla sua sinistra Renzi e sotto tutti gli affiliati: Mafia, 'ndrangheta, Camorra e i loro servi.Una volta esisteva un Paese chiamato Italia, ora esiste il centro della criminalità organizzata. Che schifo. Mi vergogno ogni giorno di più di essere Italiano.
    • Antonio B. Utente certificato 2 anni fa
      Cosa ne dice il PRESIDENTE?
  • Nessuno 2 anni fa
    Piccolezze. Se volete guardare sempre in piccolo guardate il piccolo. L'Italia è piccola e se volete smuovere qualcosa di piccolo guarderei alla corte dei conti. Chi sa che questi nobili tornino, anche se in genere in questo piccolo paese chiamato Italia i conti non tornano mai. E la colpa di chi sarà mai? Dite che la responsabilità non la vuole nessuno e che la colpa è una bella donna ma nessuno la vuole. La colpa è mia e la responsabilità anche visto che me la son presa, e non davanti a piccoli uomini perché la legge che seguo non è da uomo ma da Spirito, però mi piacerebbe che vi svegliaste un pochino. Smettete di pagare, coordiniamoci e cooperiamo, non abbiamo bisogno di danaro, siamo esseri umani e abbiamo diritti inalienabili... quando lo capirete? quando direte basta?
  • alvise fossa 2 anni fa
    CON SALVINI SULLA SANITA' C'E' DAVVERO POCO DA FIDARSI
  • Daniela Calabrese 2 anni fa
    Lavoro in uno degli ospedali probabilmente oggetto della spartizione e sono convinta che funzioni così cioè che l'assegnazione delle poltrone di direttore generale sia solo una spartizione di potere. Tuttavia quello che mi lascia perplessa è che se un giorno si lancia l'hastag #iononleggorepubblica perché ritenuto un giornale fazioso e inattendibile non può il giorno dopo essere considerato attendibile perquelle informazioni che ci fa comodo ritenere vere e attendibili.
  • Alessio S. Utente certificato 2 anni fa
    ma come si fa a credera a Salvini... Salvini è in politica dal 1990, pensate: PRIMA DI BERLUSCONI!!!!! che vada a lavorare, LUI che lo dice agli altri è il primo che dovrebbe farlo!!!
  • ammu nit Utente certificato 2 anni fa
    i leghisti gridavano roma ladrona e federalismo? :-D a milano, come in altre citta', in modo federalissimo i politici ladroni rubano a piene mani e vaffanculo. :-)
  • Giuliana arcidiacono 2 anni fa
    Per essere onesti bisogna dire che la sanità' lombarda e' stata incancrenita da decenni di DC e Formigoni e che, infine, la Lega, ormai imbastarditasi col pregiudicato e senza più Bossi, ha preso la sua fetta di eredità' Formigoni PDL
  • silvana rocca Utente certificato 2 anni fa
    INTANTO CONTINUANO AD ARRESTARE _ INQUISIRE LRGAIOLI ANCHE IN EMILIA E TUTTO TACE (quasi), solo qualche accenno! Una piccola cosa innocente del m5s starebbe sulla cresta per mesi (vedi la discesa dai tetti).... IGNOBILE !
  • Angelo Tassinari 2 anni fa
    Salvini sta cavalcando l'onda del malcontento la gente vuole prendere a parolaccie i politici perché promettono promettono ma non concludono niente prendono solo lo stipendio e maturano la pensione . Non dimentichiamo che la lega ha governato insieme al Pdl per venti anni portandoci a questo
  • ROBERTO SCANNAPIECO Utente certificato 2 anni fa
    DA ANSA.IT Bankitalia, debito pubblico vicino al record Aumento di 31 miliardi a gennaio. E' a 2.165,9 miliardi, molto vicino al massimo storico di 2.167,7 miliardi registrato a luglio del 2014 NONOSTANTE LE INCHIESTE SI CONTINUA A RUBARE E DISTRIBUIRE RISORSE ALLA SOLITA CASTA ED ALLE SOLITE LOBBIES. NONOSTANTE IL DEBITO NON SI RISPARMIA E NON SI ABBASSANO VITALIZI E STIPENDI. SEQUESTRANO OGNI GIORNO BENI ALLA CAMORRA, AUMENTANO LE TASSE OLTRE OGNI IMMAGINAZIONE, TAGLIANO SCUOLA E SANITA' MA NULLA CAMBIA ED ALLORA BISOGNA CERCARE IL MARCIO ALTROVE E SRADICARLO NON CON LE PINZETTE, MA CON L'ACCETTA.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus